Autore Topic: [Teorie] Westworld  (Letto 75241 volte)

godzillina

  • Abed Nadir
  • Post: 1528
    • Mostra profilo
Re: [Teorie] Westworld
« Risposta #15 il: 9 October 2016, 22:13:28 »
Siccome Man In Black sembra così ossessionato da questo parco da passarci praticamente la vita, avevo ipotizzato fosse un familiare di qualcuno morto durante l'incidente di 30 anni prima, che cerca di capire cosa sia successo. Oppure ha scoperto qual è il vero obiettivo del parco, cioè creare una specie di immortalità, e la vuole per sé.
« Ultima modifica: 10 October 2016, 15:50:39 da godzillina »

TheMustang100

  • Vanessa Ives
  • Post: 8643
  • Sesso: Maschio
  • The Initiator
    • Mostra profilo
Re: [Teorie] Westworld
« Risposta #16 il: 9 October 2016, 22:28:18 »
E' una sensazione che mi ha trasmesso fin dall'inizio.  Al di là delle azioni non proprio da santerellino, anche se de facto non ha ucciso nessuno. :asd:
"GABABOOL, ovah heeere!" (The Sopranos)
"You wanna know why you can't go in front-first?
I'll tell you why. Because it signals a breakdown
in the social order. Chaos! It reduces us to jungle law" (Seinfeld)
"The reason you haven’t felt it is because it doesn’t exist. What you call love was invented by guys like me, to sell nylons. You’re born alone and you die alone and this world just drops a bunch of rules on top of you to make you forget those facts. But I never forget. I’m living like there’s no tomorrow, because there isn’t one" (Mad Men)
"This seems like a good time for a drink, and a cold calculated speech with sinister overtones. A speech about politics, about order, brotherhood, power. But speeches are for campaigning. Now is the time for action" (Rick and Morty)

SopSop

  • Molly Hooper
  • Post: 478
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: [Teorie] Westworld
« Risposta #17 il: 10 October 2016, 15:19:37 »
Io l'ho inquadrato fin dall'inzio come il "Buono".

Probabilmente ad ora non si possono fare considerazioni morali sull'Uomo in Nero, a meno di non estendere l'etica anche agli oggetti (cosa che ogni tanto si fa, e sempre se si vogliono considerare gli androidi come oggetti). Chiaro che la relazione con qualcosa di quasi umano dovrebbe/potrebbe essere alterata da questa somiglianza, ma se consideriamo che l'Uomo in Nero bazzica a Westworld da decenni, non è difficile credere come la routine abbia deumanizzato gli androidi.

Certo il suo profilo potrebbe essere sia quello di un grande criminale, sia quello di un puro e furioso.
« Ultima modifica: 10 October 2016, 15:25:44 da SopSop »

Afuncool

  • Clara Oswald
  • Post: 57
    • Mostra profilo
Re: [Teorie] Westworld
« Risposta #18 il: 10 October 2016, 17:33:24 »
sempre se si vogliono considerare gli androidi come oggetti

Al momento le evidenze che sia un umano e non un androide sono più numerose di quelle che lascerebbero immaginare il contrario.
Su cosa basi la tua supposizione che l'uomo nero sia un androide?

SopSop

  • Molly Hooper
  • Post: 478
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: [Teorie] Westworld
« Risposta #19 il: 10 October 2016, 17:42:50 »
Riprendo un momento un mio post sull'episodio 1x02 in funzione di una teoria sul perché via sia l'epidemia di consapevolezza tra gli androidi:

(...)
2. La creazione del proprio avatar. Il Dr. Ford parla ancora di dettagli quando afferma che i clienti ritornano per scoprire dettagli che nessuno aveva scoperto mai e perché in Westworld possono diventare quello che possono essere. Anche questo è peculiare di un GDR. In un GDR si può essere quello che si vorrebbe essere nella realtà, attraverso la creazione del proprio personaggio se la realtà non avesse vincoli esterni (legati a convenzioni sociali, limiti temporali, ed il fatto che se nella realtà muori non hai un savegame da ricaricare) ed interni (l'inopportunità di comportarsi in una certa maniera a causa delle inevitabili conseguenze a lungo termine che si possono avere. Se mi trovo in una rapina vorrei eroicamente sventarla, ma al di là della paura della morte, posso anche pensare alle conseguenze su altre persone della mia morte e così via, per cui quello che desidererei essere non si manifesta). Atteggiamento aiutato anche dall'editor del personaggio iniziale visto in questa puntata su William - Jimmi Simpson.
Un impiegato del catasto in un GDR può così essere un killer o un eroe, un villain o semplicemente un fattore, a seconda della propria inclinazione.

Ad oggi (1x02) pare che ci possa essere una qualche attivazione negli androidi nell'espressione "questi piaceri violenti finiscono in violenza" (Romeo e Giulietta, frate Lorenzo, e sarà meglio segnarsi atto e scena). Ipotesi: il Dr. Ford aveva voluto creare Westworld per dare una seconda chance (attraverso il gioco) alle persone, e si è poi reso conto che quello che credeva avere un fine elevato è andato a parare in un parco divertimenti dove principalmente si hanno piaceri violenti, ovvero stupri e assassini? Invece insomma di fare sì che le persone potessero dare il meglio di sè, il parco diventa un ricetaccolo del più nero animo umano, dove l'animo si può muovere senza le inevitabile conseguenze sociali delle proprie azioni?
Da qui l'idea di porre fine a tutto questo, attraverso l'introduzione progressiva della memoria negli androidi (e chissà, del deeper level dell'Uomo in Nero).

rex_76

  • *
  • Post: 6880
  • Sesso: Maschio
  • So Say We All
    • Mostra profilo
Re: [Teorie] Westworld
« Risposta #20 il: 10 October 2016, 18:41:48 »
sono anch'io convinto di questa teoria, sia sul come che nel perchè

jumpjack

  • Sarah Manning
  • Post: 292
    • Mostra profilo
Re: [Teorie] Westworld
« Risposta #21 il: 11 October 2016, 14:50:41 »
Quindi partendo da questo dico che il pistolero nero che prende lo scalpo a fine prima puntata in realtà sia un qualche avversario di Hopkins che vuole capire come funzionino i robot, magari per cercare di rifarli e rivenderli a una qualche azienda avversaria o ai gestori stessi di Westworld.

Secondo me è ancora Yul Brinner, che non si decideva a morire mai, come un terminator ante-litteram: alla fine è riuscito ad evolversi come ha fatto "l'uomo bicentenario", passando da circuiti e ingranaggi a carne e ossa, ma sempre androide è; anzi, è un po' androide (che vuole uscire dal "gioco") e un po' umano (che non può essere ucciso).

Citazione
Le mosche a mio parere infettano un qualche virus informatico che li manda in tilt, chi le crea boh, magari qualcuno stesso del parco o sempre il pistolero.
Sono solo insetti.... bug...  :distratto:
La programmazione prevede che gli androidi non possano uccidere nessun essere vivente. E' un bug! Dovevano scrivere nel codice "essere umano", non "essere vivente"! Ma questi superandroidi vengono programmati a voce, e un programmatore idiota gli ha detto "non devi far male a una mosca". Ma i computer non digerisono bene i modi di dire...

E così gli host non possono uccidere nessun essere vivente, nemmeno una mosca che gli entra in un occhio.
Penso che anche un umano impazzirebbe se gli camminasse una mosca dentro un'occhio e non potesse scacciarla o chiudere gli occhi!
I computer, invece, come ci hanno insegnato Kubrick&Clarke con HAL, se sono costretti a fare una cosa che non devono fare, escono di cucuzza  :vecchio:

Citazione
La foto sarà stata dimenticata per sbaglio o apposta?
Per caso. Ma in un sistema troppo complesso basta una piccola variazione casuale per causare un disastro, disse Ian Malcolm,  il matematico di Jurassic Park, prima che tutto andasse a pu**ane.  :vecchio:


Al momento le evidenze che sia un umano e non un androide sono più numerose di quelle che lascerebbero immaginare il contrario.
Su cosa basi la tua supposizione che l'uomo nero sia un androide?
La risposta è in una locandina di 40 anni fa:
(clicca per mostrare/nascondere)
« Ultima modifica: 11 October 2016, 16:51:05 da darthdread »

Afuncool

  • Clara Oswald
  • Post: 57
    • Mostra profilo
Re: [Teorie] Westworld
« Risposta #22 il: 11 October 2016, 16:43:34 »
Avevo letto il messaggio cancellato per errore in cui si faceva riferimento - in rispostaalla locandina del film di 40 anni fa. Io continuo a non vedere nessuna correlazione tra l'uomo nero del film e quello della serie, per cui continuo a dire: sulla base di cosa l'evidenza che l'uomo nero sia un umanoide e non, come più evidenze lascerebbero intendere, un umano?

darthdread

  • also a minipony | intraprendarthdread | Quasi più cagacazzo di Bettaro e DECISAMENTE più inquietante di IlDebs | Declassatemi! | LUPPOLO! | Ravensburger mancato | esperto di crêpes | Stupratore di pollicini | Pagghiolo | Chat killer | Freddurista
  • *
  • Post: 9316
  • Sesso: Maschio
  • I do like jazz now because of you!
    • Mostra profilo
  • Traduzioni: 232
Re: [Teorie] Westworld
« Risposta #23 il: 11 October 2016, 16:49:32 »
Io non cercherei di formulare teorie basate anche su elementi dei film precedenti, e' sbagliato. :zizi:
Secondo me, molte cose saranno completamente diverse, a partire proprio dall'uomo in nero. :zizi:

(clicca per mostrare/nascondere)

Inoltre, se volete parlare di teorie che includono i film, c'e' sempre il topic apposito  :OOOKKK:
« Ultima modifica: 11 October 2016, 16:53:40 da darthdread »
Look at the sax player right now. He just hijacked the song. He's on his own trip.
Every one of these guys is composing, they're rearranging, they're writing. Then they're playing the melody.
And now look, the trumpet player. He's got his own idea. And so, it's conflict and it's compromise, and it's just...
It's new every time. It's brand-new every night. It's very, very exciting. And it's dying.

Sherlockata

  • Piper Chapman
  • Post: 5958
    • Mostra profilo
Re: [Teorie] Westworld
« Risposta #24 il: 11 October 2016, 21:41:13 »
Io continuo a non vedere nessuna correlazione tra l'uomo nero del film e quello della serie,

Anch'io la penso come te, anche e soprattutto per via di quel dato oggettivo di cui parla giustamente darthdread nello spoiler del post dopo il tuo.

per cui continuo a dire: sulla base di cosa l'evidenza che l'uomo nero sia un umanoide e non, come più evidenze lascerebbero intendere, un umano?

tendo a pensare che sia un umano ma la frase che più mi confonde in tal senso è : "si può dire che sono nato qui", veramente criptica come molte altre che proferisce. Cosa intende allora per essere nato lì? Che da umano frequenta Westworld da quando è nato il progetto? Perchè vuole fare un gioco più complesso dice... :scettico:
Questo personaggio mi sta intrigando parecchio.

« Ultima modifica: 11 October 2016, 21:50:04 da Sherlockata »
“L’universo è solo un vuoto crudele e indifferente, la chiave per la felicità non è trovare un significato, ma tenersi occupati con stronzate varie fino a quando è il momento di tirare le cuoia”.
Mr. Peanutbutter (da BoJack Horseman)

JulyChan

  • *
  • Post: 2651
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re: [Teorie] Westworld
« Risposta #25 il: 11 October 2016, 23:38:24 »
Al momento, sono un po' pigra per fare commenti esaustivi. Dirò solo:

- D'accordissimo con la teoria seconda la quale "These violent delights have violent ends" sia una parola d'ordine per innescare una sorta di risveglio/presa di coscienza degli androidi;

- Spero che The Man in Black non sia in alcun modo legato al tipo del film.

- Sono fermamente convinta che The Man in Black sia dalla parte dei buoni tipo dal primo minuto in cui è apparso. In primis, per la solita legge non scritta secondo cui chi sembra il cattivo-cattivissimo, in realtà cerca di fare del bene. (Ovviamente, termini come buono e bene, sono da prendere con le pinze e vanno considerati tali relativamente).

- Dopo la visione della 1x02 (e, in particolar modo, dopo la sua frase in cui diceva più o meno "Vengo a Westworld da 30 anni. Praticamente, è come se fossi nato qui."), credo che The Man in Black sia un androide di Westworld riuscito a prendere coscienza di sé e della sua funzione, a fuggire nel mondo reale e a umanizzarsi (infatti, non può morire, proprio come gli esseri umani). Non so se abbia alcun senso quello che ho detto, ma sono poco pratica di fantascienza, A.I. e così via.  :XD: OPPURE: è davvero nato/stato concepito lì, ma poi è stato portato fuori da Westworld? O è tipo frutto di una relazione tra un androide e un'umana?  :scettico:

- La foto trovata da Abernathy: all'inizio, mi è venuto da pensare che fosse stata piantata lì da The Man in Black, ma guardando la seconda puntata ho avuto come l'impressione che le "gesta" di quest'ultimo fossero completamente slegate (almeno per il momento) dalle gesta del tizio/tizia che sta cercando di sabotare gli androidi del parco.

- Abbiamo visto come i tipi della corporation monitorino praticamente 24h su 24 tutto ciò che accade nel parco... praticamente sanno anche quante volte Dolores va in bagno. Possibile che non abbiano mai avuto sospetti su The Man in Black, nonostante questo vada lì da 30 anni, semini più panico e distruzione di chiunque altro, vada alla ricerca di fantomatici labirinti e faccia lo scalpo agli androidi?

- Tralasciando The Man in Black, e passando a Bernard: anche con lui ho pensato subito "è un androide!" appena gli viene detto "Is that what you are doing? Practicing"... ma ci ho ripensato il minuto dopo. Mi è parso quasi scontato... e poi preferisco la teoria MIB=androide e non Bernard=androide.  :asd: E, in caso la prima fosse vera, non mi piacerebbe che ci fossero troppe "sorprese" uguali.

 :ciao:
« Ultima modifica: 11 October 2016, 23:41:36 da JulyChan »

«We're better at queens than kings.»

Sherlockata

  • Piper Chapman
  • Post: 5958
    • Mostra profilo
Re: [Teorie] Westworld
« Risposta #26 il: 12 October 2016, 01:55:09 »
O è tipo frutto di una relazione tra un androide e un'umana?  :scettico:

Questa non l'avrei mai pensata  :XD: ma se fossero anche in grado di riprodursi saremmo oltre la fantascienza! E cosa nascerebbe nel caso? Un umadroide?  :huhu:

- Abbiamo visto come i tipi della corporation monitorino praticamente 24h su 24 tutto ciò che accade nel parco... praticamente sanno anche quante volte Dolores va in bagno. Possibile che non abbiano mai avuto sospetti su The Man in Black, nonostante questo vada lì da 30 anni, semini più panico e distruzione di chiunque altro, vada alla ricerca di fantomatici labirinti e faccia lo scalpo agli androidi?

 :quoto:
Questa ce la dovranno spiegare bene  :zizi:

“L’universo è solo un vuoto crudele e indifferente, la chiave per la felicità non è trovare un significato, ma tenersi occupati con stronzate varie fino a quando è il momento di tirare le cuoia”.
Mr. Peanutbutter (da BoJack Horseman)

SopSop

  • Molly Hooper
  • Post: 478
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: [Teorie] Westworld
« Risposta #27 il: 12 October 2016, 09:40:21 »
- Dopo la visione della 1x02 (e, in particolar modo, dopo la sua frase in cui diceva più o meno "Vengo a Westworld da 30 anni. Praticamente, è come se fossi nato qui."), credo che The Man in Black sia un androide di Westworld riuscito a prendere coscienza di sé e della sua funzione, a fuggire nel mondo reale e a umanizzarsi (infatti, non può morire, proprio come gli esseri umani). Non so se abbia alcun senso quello che ho detto, ma sono poco pratica di fantascienza, A.I. e così via.  :XD: OPPURE: è davvero nato/stato concepito lì, ma poi è stato portato fuori da Westworld? O è tipo frutto di una relazione tra un androide e un'umana?  :scettico:

- Abbiamo visto come i tipi della corporation monitorino praticamente 24h su 24 tutto ciò che accade nel parco... praticamente sanno anche quante volte Dolores va in bagno. Possibile che non abbiano mai avuto sospetti su The Man in Black, nonostante questo vada lì da 30 anni, semini più panico e distruzione di chiunque altro, vada alla ricerca di fantomatici labirinti e faccia lo scalpo agli androidi?


Non è impensabile che il comportamento del Man in Black non sia così anomalo all'interno del parco (si dice apertamente in più di un'occasione che sia un luogo di stupri e violenze). Dopo l'ultima mattanza (sempre 1x02) un operatore (evidentemente una seconda linea) che stava osservando il Man in Black timidamente e quasi svogliatamente suggerisce che non è che magari lo rallentiamo (non lo fermiamo: lo rallentiamo) un po'?, ma senza toni allarmistici, ricevendo come risposta che i clienti fanno quello che vogliono. La stessa ricerca del labirinto sembra essere tollerata, se non addirittura incoraggiata: la bambina del villaggio apertamente dice al Men in Black dove andare.
Mi viene da credere che anche qui ci troviamo di fronte ad una keyword che attiva la risposta della bambina, in quanto quando il Men in Black afferma mi prenderò il rischio, tesoro ottiene subito una risposta sibillina ma molto precisa: segui il Blood Arroyo fin dove
il serpente depone le uova
. La prima parte è molto chiara (seguire un torrente che comunque è insanguinato per arrivare ad un posto dove un serpente depone le uova. Il serpente che depone le uova è, sostanzialmente e abbastanza trasversalmente, nelle culture (e con le dovute semplicificazioni), un simbolo di una fecondità creativa e distruttiva.

Vediamo insomma dove si va a parare.

Vilkas

  • Clara Oswald
  • Post: 66
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re: [Teorie] Westworld
« Risposta #28 il: 15 October 2016, 15:57:22 »
Man in Black ha accennato al fatto che lui è "nato a Westworld" e sembra che gli sia concesso fare qualsiasi cosa voglia.
E nell'episodio 1x02 Ford parla col bambino, il cui accenna suo padre e il fratello Tommy.
Io come altri ho pensato che il bambino fosse il giovane Ford, ma è possibile che Man in Black sia il presunto fratello Tommy?!
Voi che ne pensate?

Abebe Bikila

  • Molly Hooper
  • Post: 409
    • Mostra profilo
Re: [Teorie] Westworld
« Risposta #29 il: 16 October 2016, 16:11:49 »
La programmazione prevede che gli androidi non possano uccidere nessun essere vivente. E' un bug! Dovevano scrivere nel codice "essere umano", non "essere vivente"! Ma questi superandroidi vengono programmati a voce, e un programmatore idiota gli ha detto "non devi far male a una mosca". Ma i computer non digerisono bene i modi di dire...


Più che altro, scacciare un insetto inoffensivo che ci cammina sul volto è un comportamento che non ha niente a che vedere con la nostra sopravvivenza, ma è un riflesso derivato dal fastidio e dal prurito che ci provoca.

Ci può stare che, nell'ottica di programmare un androide più umano possibile, questo tipo di reazioni siano state tralasciate, proprio perchè non derivano dall'interazione umana e non influiscono con esse. Per intenderci: i robot sono sicuramente programmati per reagire al solletico, al tocco e al contatto umano, così come una bruciatura, un taglio ecc...ma magari non sono state implementate alcune razioni come la sabbia che va negli occhi o altre finezze che, per i visitatori che visitano il parco, non sono necessarie.

Ovviamente il fatto che lei alla fine, anzichè scacciare la mosca, la uccida (peraltro tirandosi uno schiaffone e restando impassibile :lol?:) ha un forte valore simbolico verso ciò che sta per accadere, così come il fatto che per rappresentare questo cambio di comportamento nei robot si usi un "bug", ovvero un insetto.


sulla base di cosa l'evidenza che l'uomo nero sia un umanoide e non, come più evidenze lascerebbero intendere, un umano?


Ovviamente non si parla ancora di "evidenze", visto che la situazione è molto confusa.
Gli aspetti che fanno pensare alla sua natura umanoide potrebbero essere
- il fatto che lui non sembra aver bisogno di mangiare e dormire. Non si sa quale sia la permanenza media di un visitatore nel parco, ma è difficile pensare che una persona umana possa vivere lì dentro a tempo indeterminato. Dove trova il cibo? E l'acqua? Per farlo dovrebbe andare nei centri abitati dove risiedono gli altri ospiti.

- i suoi comportamenti sembrano quelli di un umanoide che sta, un po' alla volta, apprendendo la sua natura. Ad esempio il fatto che parli di "labirinto" per riferirsi -evidentemente- a qualcos'altro che è in grado di comprendere, come se appunto fosse una persona vissuta 2 secoli fa.

Peranto potrebbe anche essere che Man In Black sia un umanoide del parco, che ha sviluppato le caratteristiche cognitive umane, al punto che anche le pistole delle attrazioni (che dovrebbero riconoscere gli umani dai robot), nonchè le attrazioni stesse (che seguono ciecamente i suoi ordini) non riescono a distinguerlo.

Invece quello che continuo a non capire è come mai nessuno dello staff lo abbia rintracciato ed identificato. Ci hanno fatto intendere che possono sorvegliare, istantaneamente, ogni angolo del parco e che tutte le attrazioni sono monitorate. Quindi potrebbero comunque beccarlo, che sia umano o androide.
Evidentemente in qualche modo, riesce a sfuggire a tale controllo o, semplicemente, fa parte dell' "ingranaggio.