Autore Topic: Vikings: fedeltà storica [POSSIBILI SPOILER]  (Letto 19037 volte)

BenderSnake

  • Sarah Manning
  • Post: 200
    • Mostra profilo
Re: Vikings: fedeltà storica [POSSIBILI SPOILER]
« Risposta #75 il: 4 May 2015, 00:22:42 »
Bhe in 10 stagioni potrebbero arrivarci  :metal:
Il mio sogno è che la serie finisca alla stagione 10 o 12 con Harald Hardrada e le sue avventure nel mediterraneo fino alla morte in Inghilterra  :nerdsaw: Quell'uomo ha avuto una vita avventurosissima, la parte a Costantinopoli poi è perfetta per la TV

BenderSnake

  • Sarah Manning
  • Post: 200
    • Mostra profilo
Re: Vikings: fedeltà storica [POSSIBILI SPOILER]
« Risposta #76 il: 20 February 2016, 19:07:58 »
Ricominciata  :riot:

Due piccole cose storiche:
Confermato che Bjorn andrà a razziare il Mediterraneo, quella scena con la mappa è troppo esplicita e hanno cominciato ad introdurre il mondo islamico con quel mercante, nelle stagioni precedenti i next target erano indicati da Athelstan, ora hanno bisogno di altri espedienti.

Avete notato il riflesso blu negli occhi di Ivarr? È uno dei sintomi della Osteogenesi imperfetta, la sua malattia. Mi piace quest'attenzione ai dettagli  :zizi:

andrea.paiola

  • Richard Castle
  • Post: 3321
    • Mostra profilo
Re: Vikings: fedeltà storica [POSSIBILI SPOILER]
« Risposta #77 il: 15 March 2016, 07:25:42 »
While prospecting in village farmlands, the two detectorists found clues that could change the way we understand Anglo-Saxon culture, as well as their battles against Viking invaders.
http://arstechnica.com/science/2016/03/metal-prospectors-discover-astonishing-treasure-hoards-from-anglo-saxon-england/

kimono23

  • Il giullare di Helix - L'avvoltoio
  • Don Draper
  • Post: 4406
  • Doctor... Who?
    • Mostra profilo
Re: Vikings: fedeltà storica [POSSIBILI SPOILER]
« Risposta #78 il: 12 April 2016, 22:43:34 »
ATTENZIONE: argomento riferito agli episodi 4x07 e 4x08.

Curiosità: la storia della catena ha un'attinenza storica o è una scopiazzatura di GoT?
Per me la catena attraverso il fiume era abbastanza plausibile per l'epoca, sicchè mi è andata subito bene come invenzione e sono andato oltre, ma la tua domanda mi ha convinto a fare un po' di ricerche sul web ed ho scoperto un paio di cose:
1) Michael Hirst (l'autore della Series) sta frullando come un pazzo e senza alcun ritegno la Storia e le fonti;
2) l'idea della catena ha davvero una fonte storica (il Manoscritto Nestoriano) che, sebbene non sia attinente all'assedio di Parigi, narra con particolare dettaglio quello compiuto ad una grande e famosa città dell'epoca: Costantinopoli (l'odierna Istanbul).

         Esistette infatti un principe vichingo, per l'esattezza variago, di nome Oleg il Saggio (o Oleg di Kiev, in norreno Helgi) e signore del Rus' di Kiev che nel 907 si avventurò in una razzia nei territori dell'impero bizantino, percorrendo verso sud il fiume Dnepr (o Nipro) fino al suo estuario nel Mar Nero ed, attraverso questo, fino allo stretto dei Dardanelli. Quando le sue navi furono viste dalle mura di Costantinopoli, l'imperatore bizantino Leone VI il Saggio (pure lui :asd: ) fece chiudere le porte della città e sbarrò l'entrata del Bosforo disponendo delle catene di ferro.

A questo punto Oleg ricorse ad un sotterfugio: attraccò sulle coste e fece montare le ruote a 2000 cayuco (imbarcazione primitiva costruita scavando un tronco, e quindi composta da un solo pezzo. È più piccola di una canoa). Dopo la trasformazione delle navi in veicoli, le guidò fino alle mura di Tsargrad (nome slavo della città) bloccando i propri scudi solo alle porte della capitale imperiale.

 

La minaccia fu evitata da negoziati di pace che si risolsero nel Trattato russo-bizantino del 907. In base al trattato, i Bizantini pagarono un tributo di dodici grivnie per ogni nave Rus'. Da quel giorno i vichinghi chiamarano Costantinopoli "La Grande Città", Mikligarour. Più tardi essi incominciarono a vendere i propri servizi come mercenari. Da qui poi sorse la Guardia variaga dell'imperatore bizantino.

   
Fonte: wikipedia

Altre fonti che raccontano in inglese la stessa storia le puoi leggere su historyofrussia.org, su russiapedia.rt.com oppure googlando "oleg the wise chain constantinople". Ne troverai decine che riportano lo stesso racconto. ;)
« Ultima modifica: 13 April 2016, 21:55:18 da kimono23 »
Coach Taylor: "Tu ami il gioco del Football. Solo che non lo sai ancora." | FRIDAY NIGHT LIGHTS

BenderSnake

  • Sarah Manning
  • Post: 200
    • Mostra profilo
Re: Vikings: fedeltà storica [POSSIBILI SPOILER]
« Risposta #79 il: 13 April 2016, 00:51:37 »
Per me la catena attraverso il fiume era abbastanza plausibile per l'epoca, sicchè mi è andata subito bene come invenzione e sono andato oltre, ma la tua domanda mi ha convinto a fare un po' di ricerche sul web ed ho scoperto un paio di cose:
1) Michael Hirst (l'autore della Series) sta frullando come un pazzo e senza alcun ritegno la Storia e le fonti;
2) l'idea della catena ha davvero una fonte storica (il Manoscritto Nestoriano) che, sebbene non sia attinente all'assedio di Parigi, narra con particolare dettaglio quello compiuto ad un'altra grande e famosa città dell'epoca: Costantinopoli (l'odierna Istanbul).

         Esistette infatti un principe vichingo, per l'esattezza variago, di nome Oleg il Saggio (o Oleg di Kiev, in norreno Helgi) e signore del Rus' di Kiev che nel 907 si avventurò in una razzia nei territori dell'impero bizantino, percorrendo verso sud il fiume Dnepr (o Nipro) fino al suo estuario nel Mar Nero ed attraverso questo fino allo stretto dei Dardanelli. Quando le sue navi furono viste dalle mura di Costantinopoli, l'imperatore bizantino Leone VI il Saggio (pure lui :asd: ) fece chiudere le porte della città e sbarrò l'entrata del Bosforo disponendo delle catene di ferro.

A questo punto Oleg ricorse ad un sotterfugio: attraccò sulle coste e fece montare le ruote a 2000 cayuco (imbarcazione primitiva costruita scavando un tronco, e quindi composta da un solo pezzo. È più piccola di una canoa). Dopo la trasformazione delle navi in veicoli, le guidò fino alle mura di Tsargrad (nome slavo della città) bloccando i propri scudi solo alle porte della capitale imperiale.

 

La minaccia fu evitata da negoziati di pace che si risolsero nel Trattato russo-bizantino del 907. In base al trattato, i Bizantini pagarono un tributo di dodici grivnie per ogni nave Rus'. Da quel giorno i vichinghi chiamarano Costantinopoli "La Grande Città", Mikligarour. Più tardi essi incominciarono a vendere i propri servizi come mercenari. Da qui poi sorse la Guardia variaga dell'imperatore bizantino.

   
Fonte: wikipedia

Altre fonti che raccontano in inglese la stessa storia le puoi leggere su historyofrussia.org, su russiapedia.rt.com oppure googlando "oleg the wise chain constantinople". Ne troverai decine che riportano lo stesso racconto. ;)
Dopotutto altro che Parigi, Costantinopoli era la Città... Soprattutto a quei tempi

kimono23

  • Il giullare di Helix - L'avvoltoio
  • Don Draper
  • Post: 4406
  • Doctor... Who?
    • Mostra profilo
Re: Vikings: fedeltà storica [POSSIBILI SPOILER]
« Risposta #80 il: 13 April 2016, 00:54:01 »
Dopotutto altro che Parigi, Costantinopoli era la Città... Soprattutto a quei tempi
:quoto:  Infatti! Era una vera e propria metropoli. Parigi in confronto era un paesello. :zizi:
Coach Taylor: "Tu ami il gioco del Football. Solo che non lo sai ancora." | FRIDAY NIGHT LIGHTS

francescoG1

  • Jerry Gergich
  • Post: 17
    • Mostra profilo
Re: Vikings: fedeltà storica [POSSIBILI SPOILER]
« Risposta #81 il: 15 May 2017, 22:59:53 »
Eh ma con ascia a due mani non intendevo una roba di quelle NANICHE. Mi sono espressa male, intendevo la scure da guerra; è più piccola e maneggevole, però si usava sempre a due mani. Che usassero di quelle accettine del telefilm non ho trovato traccia da nessuna parte. Parlo di queste qui:
https://www.google.it/search?q=scure+da+guerra&es_sm=93&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ei=WG1vU-77NpOS7AbFr4DIDw&ved=0CAgQ_AUoAQ&biw=1366&bih=677

Evidentemente non hai cercato bene: http://www.hurstwic.com/history/articles/manufacturing/text/viking_axe.htm Su questo sito trovi molta roba: http://www.hurstwic.com/history/text/history.htm

Le spade erano a quei tempi molto costose e quindi molto rare quindi se si voleva un'arma maneggevole utilizzabile con una sola mano (per poter usare lo scudo) e facile da trasportare per l'uomo medio di meglio di quelle che chiami "accettine" non c'era. Poi nelle battaglie di gruppo in campo aperto l'arma principale resta la lancia che non avete manco preso in considerazione :lol?:. Di spade nella serie forse (non mi sono messo a contare) c'è ne sono troppe.

Avrengost

  • Rory Gilmore
  • Post: 741
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: Vikings: fedeltà storica [POSSIBILI SPOILER]
« Risposta #82 il: 1 December 2017, 23:48:34 »
Ok, lancio la sfida: chi mi sa dire (con fonti attendibili) quanto siano plausibili quegli scudi crociati in questo periodo storico? Mi pare presto.
(Ho già ricercato il personaggio storico di Haehmund, ma ho trovato ben poco. Ho trovato ben di più sul significato dell'iscrizione sull'elsa della sua spada :asd: )
Guardo ed ho guardato troppe serie per elencarle tutte.

clau78

  • *
  • Post: 9805
  • Sesso: Maschio
  • You can just call me Root, bitch.
    • Mostra profilo
Re: Vikings: fedeltà storica [POSSIBILI SPOILER]
« Risposta #83 il: 3 December 2017, 15:27:28 »
Ok, lancio la sfida: chi mi sa dire (con fonti attendibili) quanto siano plausibili quegli scudi crociati in questo periodo storico? Mi pare presto.
(Ho già ricercato il personaggio storico di Haehmund, ma ho trovato ben poco. Ho trovato ben di più sul significato dell'iscrizione sull'elsa della sua spada :asd: )

Hai ragione pure a me è parso anacronistico, anche perchè l'Inghilterra ha adottato la croce di San Giorgio solo verso il 1200 perchè scortata dalla flotta genovese https://it.wikipedia.org/wiki/Croce_di_San_Giorgio

Ho provato a cercare, ma non ho trovato niente quanto visto plausibile, ma mi pare strano che History faccia uno scivolone del genere...  :sooRy:

#WeBeliveInHatake                                                                                                                                                                                                                                                    #TotoSeriesAddicted

Avrengost

  • Rory Gilmore
  • Post: 741
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: Vikings: fedeltà storica [POSSIBILI SPOILER]
« Risposta #84 il: 3 December 2017, 22:53:00 »
Per completezza, io ho trovato questo:
Haehmund (molto poco, ma probabilmente spoileroso): https://en.wikipedia.org/wiki/Heahmund
Iscrizione sull'elsa della spada (l'articolo fornisce delle fonti decenti): https://www.inquisitr.com/3945227/vikings-season-4-finale-what-does-the-word-written-on-heahmunds-sword-mean/
Qui c'è un'intervista ad Hirst: http://ew.com/tv/2017/01/26/vikings-jonathan-rhys-meyers-bishop-season-5/
dove dice:
Citazione
“I was looking at the history books, and I came across these warrior bishops,” he tells EW. “The antecedents of the Knights Templar: these are people who were absolutely religious, yet they put on armor and they fought. Don’t let their priestly status fool you, either. “They were crazy! They believed totally in Christianity and the message, and yet, on the battlefield, they were totally berserk.”
Però c'è fondamentalmente solo la sua parola su questo.
Qui c'è un articolo interessante su questi "warrior bishops": https://weaponsandwarfare.com/2016/11/21/warrior-clergy/
però le prove più antiche paiono risalire alla fine del X secolo, e la serie è ambientata nel IX.
Sullo stesso argomento, qui: https://en.wikipedia.org/wiki/Armed_priests
viene riportato:
Citazione
Medieval European canon law said that a priest could not be a soldier, and vice versa. Priests were allowed on the battlefield as chaplains, and could only defend themselves with clubs.
mentre in altre civiltà/religioni era più comune.

Avevo trovato anche una bella mappa dell'Inghilterra di quel periodo, che mostra i regni effettivamente menzionati (Wessex, Mercia e Northumbria) e le varie migrazioni/invasioni che hanno subito (così ho scoperto che i sassoni venivano dalla Danimarca/Germania), ma non riesco a ritrovarla :(
Guardo ed ho guardato troppe serie per elencarle tutte.

BenderSnake

  • Sarah Manning
  • Post: 200
    • Mostra profilo
Re: Vikings: fedeltà storica [POSSIBILI SPOILER]
« Risposta #85 il: 17 December 2017, 16:11:43 »
Ho provato a cercare, ma non ho trovato niente quanto visto plausibile, ma mi pare strano che History faccia uno scivolone del genere...  :sooRy:

Nella quarta puntata si parla del Sacro Romano Imperatore Michele, nella città sacra di Bisanzio.
Quei proto-crociati sono il minimo  :interello:

Tyrion Linus

  • Max Black
  • Post: 2611
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: Vikings: fedeltà storica [POSSIBILI SPOILER]
« Risposta #86 il: 17 December 2017, 23:54:05 »
Sicuro? A me pare che avessero distinto Sacro Romano Imperatore e Imperatore bizantino.
“Hear my words, and bear witness to my vow. Night gathers, and now my watch begins. It shall not end until my death. I shall take no wife, hold no lands, father no children. I shall wear no crowns and win no glory. I shall live and die at my post. I am the sword in the darkness. I am the watcher on the walls. I am the fire that burns against the cold, the light that brings the dawn, the horn that wakes the sleepers, the shield that guards the realm of men. I pledge my life and honor to the Night’s Watch, for this night and all the nights to come.”

BenderSnake

  • Sarah Manning
  • Post: 200
    • Mostra profilo
Re: Vikings: fedeltà storica [POSSIBILI SPOILER]
« Risposta #87 il: 18 December 2017, 17:16:42 »
Sicuro? A me pare che avessero distinto Sacro Romano Imperatore e Imperatore bizantino.
No no, dicono proprio "holy roman emperor Michael"  :wall:


BenderSnake

  • Sarah Manning
  • Post: 200
    • Mostra profilo
Re: Vikings: fedeltà storica [POSSIBILI SPOILER]
« Risposta #89 il: 8 January 2018, 16:53:18 »
Mi sono reso conto adesso che hanno scazzato addirittura l'Islanda... sono stati proprio i vichinghi a deforestarla, sarebbe stato un interessante plot point ambientalista ma nada