Autore Topic: [Confronti] Stagione 1 Vs Stagione 2 (contiene SPOILER su entrambe)  (Letto 4627 volte)

Andre@

  • EPIC F@IL @ 90
  • The Doctor
  • Post: 56597
  • Sesso: Femmina
  • Corporativismo imbarazzante™ FTW
    • Mostra profilo
    • #NoAlCalcioModerno
Parliamo delle due stagioni, tutto quello che ci passa per la testa.
Confronti tra attori, regia, sceneggiatura e quant´altro.

WARNING: CONTIENE SPOILER SU ENTRAMBE LE STAGIONI. TASTO SPOILER NON NECESSARIO.

Spero sia chiaro il messaggio.

Ora scatenatevi con... gli insulti. O anche no.

:pirurì:

~ Ritux

  • Annyong Bluth
  • Post: 695
  • Sesso: Femmina
  • I really care a lot although I look like I do not
    • Mostra profilo
Ciao ragazzi! E' la prima volta che scrivo nella board di True Detective, anche se la serie la conosco già da un bel po'.

Sono d'accordo con DJsparco (approposito, complimenti per l'immagine del profilo :huhu: ) quando dice:
Citazione
vedi te si chiama serie...

" hei ti faccio vedere la mia collezione di ferrari che ho in box "
" allora la prima è una ferrari 458 italia
la seconda un lamborghini
la terza un maserati
la quarta un....."

" aspetta,avevi detto che mi facevi vedere la tua collezione di ferrari "

" chi ha detto che dovevano essere ferrari ? "
In un modo o nell'altro, per quanto antologica sia la serie, un filo conduttore dev'esserci. Non necessariamente i pipponi di Matteo, meravigliosi nella prima stagione ma che sembrerebbero totalmente fuori luogo in questa nuova ambientazione (cioè, ve lo immaginate Colin Farrell che si perde nei meandri di Nietzsche?), ma almeno un filo rosso che ti faccia dire "Ecco, questo è un episodio di True Detective". E' anche vero che non possiamo già trovare il capo di questo filo dal momento che da una parte abbiamo una stagione completamente finita e dall'altra un solo episodio, con risvolti che ancora non conosciamo.
C'è da aggiungere che non ci dobbiamo aspettare che la nuova stagione funzioni come la prima dal momento che Nic Pizzolatto ha già detto che è intenzionato ad esplorare diversi campi all'interno dello stesso genere. Ritornando al filo rosso, magari tutto sarà più chiaro proseguendo con la serie: anche perchè ogni volta che ci riguardiamo il pilot della prima stagione comunque il nostro parere non sarà mai oggettivo, insomma, alla fine conosciamo già i risvolti psicologici dei singoli personaggi (elemento di cui adesso non siamo forniti).
Credo che una sorta di parallelismo tra le due stagioni vada fatto, ma non ora: va fatto quando avremo a disposizione tutti gli elementi di questa seconda stagione. Quindi, personalmente, ho applicato la sospensione del giudizio e mi ci sono concentrata dimenticando Rusty e Marty. :asd: Che dire? Presa così, singolarmente, io trovo che l'inizio sia davvero niente male; ho trovato la prima mezz'ora piuttosto noiosa, o meglio, un po' "pointless", ma alla fine tutto ha iniziato ad avere un senso quando le cose hanno iniziato ad intrecciarsi. Credo che la scena nel locale sia stata meravigliosa: gli sguardi puntati nella telecamera, la canzone che veniva suonata di sottofondo, le luci, e tutto il pathos in quell'atto del personaggio di Farrell (non imparerò mai i loro nomi :rofl: ) di aggrapparsi letteralmente alla bottiglia. E' stato un crescendo: all'inizio il coinvolgimento era piuttosto basso, in particolare ho storto il naso dinnanzi alla solita storia trita e ritrita della poliziotta con la sorella che è già finita in galera e tutto il resto, ma poi l'episodio si è ripreso alla grande sul finale, quando tutte quelle storie hanno iniziato a convergere in un unico punto. Mi piace il fatto che non ci abbiano presentato di nuovo un duo, questo presuppone che le dinamiche relazionali siano già diverse da quelle tra Rusty e Marty, ed imho è una cosa positiva perchè siamo tutti così tanto affezionati a quei due che difficilmente avremmo accettato di buon grado un'altra coppia di investigatori.
Mentre guardavo l'episodio ho trovato piuttosto noioso il ripetersi di certi stereotipi: la poliziotta tosta, l'ubriacone, il caso umano con tendenze suicide... però poi mi sono ricordata che sotto sotto pensai lo stesso anche di Rusty e Marty quando finii il primo episodio, ma fui ampiamente smentita subito dopo. Quindi sì, mi aspetto che anche questi personaggi siano dei round character e che abbiano la loro evoluzione psicologica, come l'hanno avuta Rusty e Marty nella prima stagione.
Il personaggio di Colin Farrell, per ora, è quello che mi interessa di più, seguito subito dal maniaco della velocità. :lici: La poliziotta mi ha presa poco, ma sicuramente negli episodi successivi avrò modo di capirla meglio.
Pensieri sparsi su Vaughn: personalmente non credo che la sua sia stata una pessima interpretazione, anzi; mi aspettavo peggio, anche perchè proprio non ce lo vedevo in un contesto come True Detective. Non che ora lo veda bene in questo contesto, sinceramente :asd: ci vedrei bene altri attori in quella parte, ma non si può avere tutto nella vita.

La sigla: la prima sigla era perfetta, adatta al contesto e così via. Questa non mi fa lo stesso effetto. Mi piace, sicuramente, e forse è merito anche di Leonard Cohen ( :love: ), però non la trovo indovinata come lo era la prima.


Dopo il mio di pippone, vi saluto: vado a girare per Glasgow alla ricerca di qualcuno che possa stamparmi i CV. :ciao:

zuppid

  • Ragnar Lothbrok
  • Post: 13919
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Di serie come questa ci sono diversi esempi.Io seguivo American Horror Story e mi veniva spontaneo paragonare le serie tra di loro nonostante ognuna fosse "un lungo film" che non aveva a che fare con le altre a livello di trama...
Per me é come paragonare film dello stesso regista/sceneggiatore e che quindi per forza di cose si somiglieranno...Peró finisce lí

Nel commento alle puntate commenterei solo la puntata e quando finisce tutto uno potrebbe dire "Bello...come il primo!!!"
o "lammerda!l'altro progetto era realizzato moooolto meglio!" 


Non so se mi spieCo   :..:
<3 I SHIP ZUPPETTA PRETTY HARD <3

kript96

  • Correttore automatico
  • *
  • Post: 3154
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Traduzioni: 100+
rispondo di qua al dj, con poche parole che di la non si può
di discutere con il fanboy di turno nn ne ho voglia,quindi se si riescono a fare discorsi differenti dal " true detective é bello sempre e cmq " magari è meglio.

1 nn sono io che decido cos'è true detective è quello punto.
Se poi per te od altri true detective è tale per la sola presenza di detective e un caso,sono affari vostri ma nn rappresentano ciò che ha reso quella serie,una delle migliori di sempre.

2 nomale poliziesco nn significa procedurale,che sia una serie od un film un normale poliziesco ruota tutto intorno al caso e alla sua risoluzione il resto è secondario,in TR è il contrario,il caso ( niente di intricato o così originale) è solo la base per raccontare altro,tanto che alla fine
(clicca per mostrare/nascondere)
giusto per far capire quanto fosse " secondario " in true detective.

3 TR è una serie e come per ogni serie ci si aspetta una certa continuità,che sia procedurale,nn procedurale o antologica cambia nulla,l anima della serie deve rimanere intatta e visto che l anima di TR è il " come " nn il " cosa " ( cosa inteso come,detective e caso) nn basta basta certo mettere degli sbirri a lavorare su un caso per fare un TR.
A questo punto lo chiami in modo diverso e fai un'altra cosa.

4 i miei commenti sono tutti basati sulla sola prima puntata,come scritto più volte,quindi meglio leggere prima di buttarsi in difesa del prodotto di turno.
Nn solo,l ho pure promossa,perchè so benissimo che con una sola puntata nn posso farmi un idea davvero concreta sulla serie.

5 bella serie o meno,importa fino ad un certo punto se nn è TR,io nn voglio vedere una bella serie ( potevo guardarmene altre) voglio vedere TR,sperando poi che sia una bella serie di TR.

i dubbi sono cmq leciti e discuterne nn fa male...
Discuterne nn " gnè gnè"
ma il fan boy per cosa, se sono in tanti qua a riconoscere il buon pilot? e perché ti aspetti che gli altri ,come te , non possano accettare una stagione  di tipo diverso alla prima (come spiegato da te nel punto 5??) . Ti rendi conto che in pratica ti stai lamentando di un titolo si? io semplicemente me ne frego del titolo e mi godo almeno un pilot che è stato positivo. come fai poi a dire che tu fai un paragone solo con il pilot della season 1, quando spieghi tutto quello che per te è lo stile  di True Detective ,   che si è "evoluto" episodio dopo episodio? mi riferisco a questo passaggio
"sappiamo cosa ha reso true detective,true detective e sono i personaggi,il come vengono raccontati,la narrazione,quel senso di mistero,quel farti rimanere incollato anche quando nn succede nulla a livello di trama.
questo è true detective,per quello parlo di stile differente e nn di tematiche"

Per finire , fan boy proprio per nulla seguo almeno altre 20  serie tv in contemporanea e manco mi aspettavo così tanto da questo episodio tanto che non sapevo quando sarebbe stato mandato in onda, e il trailer mi aveva lasciato un po' cosi che non mi convinceva se riuscivano a fare qualcosa di buono staccandosi cosi tanto dalla prima stagione (e a me sembrava chiaro dal trailer), quando ho visto questa premiere e sopratutto la risoluzione finale ho dovuto dire per forza che è stato un buon episodio. E' inutile parlare del passato adesso.
"Now I am quietly waiting for the catastrophe of my personality to seem beautiful again"
TvShowTime: https://www.tvshowtime.com/en/user/490622/profile
Anya: I have finesse! I have finesse coming out of my bottom!
Traduco: Arrow s04, iZombie s02-03, The Magicians s01-s02, Supergirl s01, Red Oaks s01-s02, Flesh and Bone s01, Braindead s01, Stranger Things s01,Lucifer s02

DJsparco

  • Jonah Ryan
  • Post: 341
    • Mostra profilo
rispondo di qua al dj, con poche parole che di la non si può ma il fan boy per cosa, se sono in tanti qua a riconoscere il buon pilot? e perché ti aspetti che gli altri ,come te , non possano accettare una stagione  di tipo diverso alla prima (come spiegato da te nel punto 5??) . Ti rendi conto che in pratica ti stai lamentando di un titolo si? io semplicemente me ne frego del titolo e mi godo almeno un pilot che è stato positivo. come fai poi a dire che tu fai un paragone solo con il pilot della season 1, quando spieghi tutto quello che per te è lo stile  di True Detective ,   che si è "evoluto" episodio dopo episodio? mi riferisco a questo passaggio
"sappiamo cosa ha reso true detective,true detective e sono i personaggi,il come vengono raccontati,la narrazione,quel senso di mistero,quel farti rimanere incollato anche quando nn succede nulla a livello di trama.
questo è true detective,per quello parlo di stile differente e nn di tematiche"

Per finire , fan boy proprio per nulla seguo almeno altre 20  serie tv in contemporanea e manco mi aspettavo così tanto da questo episodio tanto che non sapevo quando sarebbe stato mandato in onda, e il trailer mi aveva lasciato un po' cosi che non mi convinceva se riuscivano a fare qualcosa di buono staccandosi cosi tanto dalla prima stagione (e a me sembrava chiaro dal trailer), quando ho visto questa premiere e sopratutto la risoluzione finale ho dovuto dire per forza che è stato un buon episodio. E' inutile parlare del passato adesso.

mi lamento di un titolo ?
se ho visto 4 stagioni di homeland ( e le ho viste ) secondo te per quale motivo attendo la 5 ? per vedere homeland stagione 5 o per vedere una serie totalmente differente seppur di qualità ? a sto punto mi guardavo un'altra serie

kript96

  • Correttore automatico
  • *
  • Post: 3154
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Traduzioni: 100+
ma non è un paragone sensato, che tu lo voglia o meno il fatto che sia antologica conta, homeland (non vista , ma posso immaginare) ha una storia che si conclude in una stagione? no, credo sia ovvio voler continuare a vedere homeland nella seconda stagione.
Per true detective hanno avvisato in tutti i modi che sarebbe stato diverso. E ripeto lo stile che è mancato secondo te nella premiere tratto distintivo di true detective (season 1) non è certo una cosa che si può vedere in un solo episodio.
"Now I am quietly waiting for the catastrophe of my personality to seem beautiful again"
TvShowTime: https://www.tvshowtime.com/en/user/490622/profile
Anya: I have finesse! I have finesse coming out of my bottom!
Traduco: Arrow s04, iZombie s02-03, The Magicians s01-s02, Supergirl s01, Red Oaks s01-s02, Flesh and Bone s01, Braindead s01, Stranger Things s01,Lucifer s02

benny82

  • Mr. Shue
  • Max Black
  • Post: 2738
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Io approccio questa seconda stagione come se fosse un TF nuovo, cosa che in fondo è visti i diversi attori e regista.
Non mi aspetto nulla; la prima stagione di TD è un gioiello, ma è stato un mix fortunato che difficilmente si ripeterà.

Secondo me si avverte comunque una certa impostazione di fondo in entrambe le stagioni.
"We may sit in our library and yet be in all quarters of the earth"

moonchildalone

  • Visitatore
Immagino che i paragoni vengano più o meno spontanei, comunque, anche senza starci troppo a riflettere su.

La prima stagione di True Detective, per me, è stata splendida: a partire dalla sigla iniziale stupenda tanto quanto quella della seconda stagione sia fastidiosa, tanto da costringermi a mandare avanti.

Fino a questo momento, ciò che salta agli occhi è la compartecipazione di più attori là dove, nella prima stagione, era ristretta a Rust e Marty.

Sono in ogni caso una telespettatrice attenta e poco pindarica: evito di farmi domande troppo articolate (ma chissà adesso Ray se è morto... pallettoni o sale... e poi chissà...). Guardo, osservo e poi traggo le mie analisi!
E forse, dico forse, questo mi fa godere il film (o telefilm) in maniera migliore, perché sono spettatrice di una storia che qualcuno mi sta raccontando!

~ Ritux

  • Annyong Bluth
  • Post: 695
  • Sesso: Femmina
  • I really care a lot although I look like I do not
    • Mostra profilo
Citazione
Fino a questo momento, ciò che salta agli occhi è la compartecipazione di più attori là dove, nella prima stagione, era ristretta a Rust e Marty.
Che secondo me non è un'idea malvagia, se vuoi evitare che i tuoi fan facciano il paragone con Rust e Marty devi in un qualche modo cambiare dinamiche, uscire dall'ottica del duo. Con quattro protagonisti, le dinamiche cambiano per forza: non c'è un Rust 2.0 esattamente come non c'è un Marty 2.0. E la cosa, a mio avviso, è tutta positiva.
Ovviamente va gestita bene, e per ora questi tre episodi non ci hanno mostrato grande approfondimento sul rapporto che si sta instaurando tra i quattro protagonisti (o, almeno, tra Velcoro-Bezzerides-Woodrough): abbiamo tanti elementi sulle loro vite private che però non si intrecciano (ancora) tra di loro. Ma sono fiduciosa, sono convinta che il prossimo episodio sarà quello della svolta. :riot:

aochiji

  • Jerry Gergich
  • Post: 17
    • Mostra profilo
la prima stagione è stata mitizzata fin troppo ovvio che la seconda in qualunque modo l'avessero fatta avrebbe generato tante critiche

riddick

  • Gemma Teller
  • Post: 3911
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re: [Confronti] Stagione 1 Vs Stagione 2 (contiene SPOILER su entrambe)
« Risposta #10 il: 18 July 2015, 13:12:19 »
Il primo TD era anch'esso un coacervo di stereotipi -vogliamo essere diplomatici? chiamiamoli "archetipi" ma sempre quello sono- del genere. Confezionato molto bene, con due personaggi centrati, due ottimi attori con un legame personale forte e molta chimica sullo schermo, una regia coerente. Tutto in una cornice quasi da mistero sovrannaturale che attrae sempre, nonostante il tema rivoltante.
Questa volta Pizzolato ha avuto meno occhio con gli ingredienti, e i trucchi si vedono molto di più.

Antoine Roquentin

  • Sarah Manning
  • Post: 204
  • Sesso: Maschio
  • ... virtute duce, comite fortuna...
    • Mostra profilo
Re: [Confronti] Stagione 1 Vs Stagione 2 (contiene SPOILER su entrambe)
« Risposta #11 il: 20 July 2015, 04:13:03 »
Io penso che dal 5° episodio della II stagione (su cui non spoilero nulla, per chi non l'avesse ancora visto [ma mi chiedo perché i topic sui nuovi episodi non vengano mai aperti in orario... se c'è la messa in onda alle 3 della mattina, in Italia, non vedo perché alle 4 a.m. io non possa commentare l'episodio appena visto perché il topic apposito non è stato tempestivamente aperto... ma, vabbè, questa è un'altra storia) si scoprano delle maggiori affinità sulle due stagioni. Di fatto si tratta di due storie differenti che non possono essere giudicate in regime di continuità (dacché tale contiguità ipso facto non sussiste). Ad ogni modo, pur nella diversità di personaggi, storie e situazioni, non è difficile discernere alcune comunanze che costituiscono la peculiarità dell'intero progetto (True Detective come antologia variegata avente comunque una stilistica omogenea). Le atmosfere sospese, l'importanza data ai dialoghi (meno filosofici nella II ma comunque cadenzati), alcuni "tagli" registici, l'accuratezza della colonna sonora, un certo modo sghembo e non diacronico di narrare le vicende, la preferenza accordata a protagonisti "ambigui" ma quasi "probi" nella loro personale visione della rettitudine... sono tutti elementi che - mutatis mutandis - si ritrovano in entrambe le stagioni (o in entrambi i "telefilm", per gli amanti di una così drastica e netta [ancorché forse non necessaria] distinzione). Ne deriva una saga a capitoli distinti forse non uniforme in quanto a qualità (recitativa, narratologica e registica) ma comunque riconducibile ad una medesima estetica e ad un'unitaria ispirazione.
"[...] Ogni esistente nasce senza ragione, si protrae per debolezza e muore per combinazione (J. P. Sartre) [...]"

CAPOLAVORI: Lost; Twin Peaks; Black Mirror; Breaking Bad; Better Call Saul; Sense8; Fargo; The Leftovers; True Detective (Season 1)
SERIE TV ADORATE: Game Of Thrones; Mr Robot; The Fall; American Crime; American Crime Story; AHS - Asylum; Queer As Folk; The Night Of; The OA; Outlander
SERIE TV AMATE: Criminal Minds; The Walking Dead; The Big Bang Theory; AHS - Roanoke; How I Met Your Mother; Man Seeking Woman; Whitney; 2 Broke Girls; The Man In The High Castle; Inside Amy Schumer; Scream Queens; Lucifer; This Is Us
SERIE TV PIACEVOLI: CSI Las Vegas; CSI New York; Spartacus; Criminal Minds - Beyond Borders; The 100; AHS - Murder House/Coven/Freak Show; Blindspot; Looking; The Last Man On Earth; Sailor Moon Crystal
GUILTY PLEASURE(s): How To Get Away With Murder; Dark Matter (estivo); The Last Ship (estivo); Fear The Walking Dead (estivo)

NathanDrake83

  • backup chiara
  • *
  • Post: 28831
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Revisioni: 74
  • Traduzioni: 674
Re: [Confronti] Stagione 1 Vs Stagione 2 (contiene SPOILER su entrambe)
« Risposta #12 il: 10 August 2015, 21:26:20 »
con la seconda stagione finita si riesce a fare un confronto con maggior criterio. ma la sostanza non cambia: la prima batte la seconda di mille punti, non c'è molto da dire.
lasciando da parte Rusty... e Martin... e pure Maggie, che i 4 di quest'anno li vedono solo da lontano, e la trama che era intrigante nella prima quanto snervante nella seconda, secondo me l'ingrediente clamorosamente mancante è stata l'ambientazione. la grigia e deprimente Louisiana batte, incredibilmente o forse no, l'assolata California. sarà che forse la California è un'ambientazione classica e conosciuta in mille salse, sarà che un area urbana/industriale ha meno appeal e folklore di un'area di campagna, ma l'assenza del personaggio "Lousiana" ha, secondo me, pesato davvero tanto.  :zizi:
:ciamo:

Avon B.

  • The Todd
  • Post: 179
    • Mostra profilo
Re: [Confronti] Stagione 1 Vs Stagione 2 (contiene SPOILER su entrambe)
« Risposta #13 il: 10 August 2015, 22:38:17 »
Secondo me l'errore della 2 rispetto alla 1 è stata quella di affollarla di troppi personaggi "principali".

Nella 1 conosciamo Rustin e Marty e poi praticamente c'è il vuoto (Maggie è fondamentalmente il terzo personaggio più presente ed è comunque a tratti decisamente marginale), c'è molto tempo per i loro monologhi di fronte a "Suck and Fuck"  :lol?: , c'è abbondante spazio per tutti i pipponi filosofico-nichilistici di uno dei più bei character mai realizzati in una serie tv (Rust appunto) e quindi hai più tempo di familiarizzare con i personaggi.

Nella 2 ci sono tre detectives ognuno con una propria storia complicata da raccontare più Frank e la moglie (peggior soggetto della sceneggiatura per me) e più i vari eventi che succedono che si dividono le otto ore della serie, che risultano alla fine veramente troppo poche per far si che il quadro risulti chiaro e che subentri quell'"attaccamento" ai personaggi che poi è la chiave per il successo di una serie tv.
Il solo Ray, che alla fine è il meglio riuscito, andava più approfondito. Secondo me alla fine la bilancia pende per la 1 soprattutto per questo.

Salvo regia, fotografia e colonna sonora, per me nettamente superiori nella season 2. La sparatoria, l'uccisione di Ray, la stazione: tutte scene girate da sballo. Poi ovvio che se devo scegliere dico la 1, ma anche la 2 è un prodotto di discreta qualità, specie se confrontata con vari aborti cinematografici che mi è capitato di guardare.
i'm just a gangsta I suppose

https://www.youtube.com/watch?v=q97IfBOIR5Q

"Ha pochi stracci dove inciampare, non gli importa di alzarsi neppure quando è caduto" (FdA)

Abbott

  • Max Black
  • Post: 2619
    • Mostra profilo
Re: [Confronti] Stagione 1 Vs Stagione 2 (contiene SPOILER su entrambe)
« Risposta #14 il: 11 August 2015, 12:07:46 »
Devo dire che a me 'sta seconda stagione è piaciuta. Non è ai livelli della prima, ma resta comunque una serie godibile e di livello. Certamente la prima aveva una trama maggiormente coinvolgente e, come ha ben sottolineato Nathan, l'ambientazione ha avuto un ruolo centrale. L'atmosfera della Louisiana, con quelle tonalità di grigio e di giallo, dà le piste alla banale California, anche se qua vista da un'angolazione maggiormente urbana rispetto al solito. Poi chiaro, il caso di questa seconda stagione, seppur coerente nei suoi vari aspetti, è obiettivamente meno d'impatto rispetto a quello della prima. Quanto ai personaggi, Velcoro migliore della stagione per distacco. Può degnamente essere paragonato a Rust e Marty. Bene la McAdams e, nella parte finale, Kitsch. Vaughn invece ha più che altro, secondo me, sofferto una sceneggiatura debole relativamente al suo personaggio. La questione del figlio, le battute banali, la modalità posticcia con cui è morto...

Il finale poi va nella direzione opposta rispetto alla prima stagione. Se nella prima avevano puntato sull'happy ending, sul cielo stellato, tutti che sopravvivono, Rust che piange e vede la luce, a 'sto giro hanno puntato sul cinismo estremo (il mancato recapito dell'addio di Ray al figlio e la conferma della sua paternità a tempo scaduto sono davvero delle bastardate), con un'unica luce di speranza data negli ultimissimi minuti, con il figlio di Velcoro e Ani e la storia data al giornalista del Times.

Quindi non sarà un capolavoro come la prima, i tempi potevano essere gestiti meglio, soprattutto nella prima parte della stagione, tutto quello che volete, ma comunque per me è promossa. Da sottolineare il fatto che il padre di Velcoro aveva previsto la sua fine puntate prima, quando raccontava al figlio il sogno che aveva avuto. E a quella scena ci si riconnette idealmente quando fanno vedere il primo figlio di Velcoro con il distintivo del nonno. 'Ste chicche mi son sempre piaciute. :asd: