Autore Topic: Series Finale, come lo spiegate?  (Letto 45532 volte)

dido69

  • Annyong Bluth
  • Post: 631
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re: Series Finale, come lo spiegate?
« Risposta #165 il: 8 May 2014, 20:44:07 »
Finita per la seconda volta, ho fatto vedere questa serie a mia madre e mi ha detto che è la sua preferita. Inutile, anche se probabilmente lo farò comunque (:asd:), dilungarsi sulla bellezza della serie, è qualcosa che (purtroppo) nessun'altra serie tv sarà mai in grado di raggiungere, una vetta inarrivabile, credo che solo Mad Men, The Wire e Six Feet Under (quest'ultimo anzi lo metto sullo stesso livello) si avvicinino a questa quota.

I personaggi e gli eventi che affrontano in tutta la serie sono scritti in modo tale da renderli quasi percepibili, come se la fuori, esistessero davvero. Si riesce a sentire il peso emotivo che portano i personaggi dentro di loro, specialmente con Tony ovviamente, che quando torna a casa cerca di rapportarsi con i suoi figli o si fa una delle sue numerose litigate con Carmela, riusciamo a sentire il peso emotivo di quest'uomo, basta solo una piccola espressione, e qui c'è da fare ovviamente una menzione d'onore a James Gandolfini, che ha saputo dare un'interpretazione immensa, tra le migliori che il panorama televisivo abbia mai visto, un'interpretazione in cui basta solo guardare i suoi occhi, per capire cosa sta provando.

Questa serie secondo me, così come quelle che ho citato prima, sono tra le più "genuine" che abbia mai visto, la prova che non ci vuole fantascienza o chissà quale elaborata trama per creare una grande serie. Sono serie in cui gli autori, o artisti, come piace chiamarli a me in questi casi, ci hanno messo un pezzo di loro in queste storie, esperienze di vita che gli sono rimaste particolarmente impresse, del resto questo è quello che fa un artista, prende quello che gli passa per la testa e lo butta giù, che sia sotto forma di un quadro, una libro, o appunto una serie.

Qualsiasi forma prenda un'opera d'arte, è l'esplorazione della mente di un artista, questo finale è lo stesso, non lo comprendiamo appieno, ma nel bene o nel male ci resterà impresso, non sapremo mai che cosa passava esattamente per la mente di David Chase quando ha scritto queste ultime righe della sua opera, l'unica volta che si è lasciato un po' andare sul finale ha detto: "L'idea che volevo comunicare con questo finale, e con l'intera serie, è di quanto sia corta e preziosa la vita. E l'unico modo in cui potevo farlo al meglio era quello di strapparla via."

E' esattamente come ci sentiamo noi guardando questo finale, siamo strappati via da questo mondo, all'improvviso, senza alcun avviso, nemmeno ce ne accorgiamo, siamo a cena con la nostra famiglia in uno dei pochi momenti davvero felici della nostra vita, uno di quei momenti che ci dobbiamo ricordare per sempre, e tutto ad un tratto si spengono le luci. Fine.

David Chase si è sempre rifiutato di spiegare il finale, che cosa sia effettivamente successo, ed è giusto così, un artista non dovrebbe mai spiegare il significato della sua opera, tanto per citare Kubrick, quando gli è stato chiesto se poteva dare la sua interpretazione a 2001 Odissea Nello Spazio, ha risposto: "Quanto apprezzeremmo La Gioconda oggi se Leonardo avesse scritto in fondo alla tela il motivo per cui quella signora sorride?"

In un certo senso però, e come se dentro di noi Tony vivesse per sempre, sospeso nel tempo, quell'ultimo fotogramma della sua faccia, dubito fortemente che possa mai dimenticarlo.
« Ultima modifica: 8 May 2014, 22:03:50 da dido69 »

Grink

  • Dana Scully
  • Post: 20
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: Series Finale, come lo spiegate?
« Risposta #166 il: 9 May 2014, 13:29:47 »
Finalmente ho trovato tempo e voglia per parlare della mia serie preferita, anzi, La Serie, al diavolo tutti i fag di Orgoglio Nerd o del web in (de)genere che si fan le pippe su BB o The Walking Dead, che vadano a farsi benedire.
Appena avrò ulteriore voglia, parlerò dell'immensa bellezza di questo capolavoro, un classico che ci starà accanto per sempre. Nel frattempo, vi dico che domani sera inizierò finalmente i miei amici alla serie, con un'introduzione dei primi 3-4 episodi :gogo:. Uno della combriccola è già felice, in quanto appassionato di serie, film e tutto ciò che è geniale/arte pura :ohoh:.

Anzitutto vi linko l'ennesimo articolo che parla del finale
http://hearthehurd.typepad.com/hear_the_hurd/2007/06/think_tony_died.html

Prima di parlare della sorte del nostro Tony, vorrei parlare degli altri personaggi/eventi. Tutti si son concentrati sul protagonista, ma dobbiamo ricordare che il destino di molti è rimasto in sospeso: Silvio, Hesh e il grande Paulie.

La scena prima di Holsten's crea una calma apparente, visto che la tensione emerge quasi subito. Mi riferisco alla scena di Satriale's: appena Paulie (probabilmente a malincuore) accetta il posto di capitano (Capo) della squadra di Gigi, Richie, Raplh e Vito (credo anche Christopher, qualcuno mi corregga se ho detto una blasfemia). Non si sa se Paulie andrà incontro alla morte (spero vivamente di no, è uno dei miei personaggi preferiti :asd: ). Alcuni indizi - il gatto che si avvicina a lui, il "posto maledetto" di Capitano - lasciano qualche dubbio. Lo stesso vale per Silvio: i dottori han sì detto che non si salverà, ma, ragazzi, dicevano lo stesso di Chris (stagione 2) e Tony. Di quest'ultimo dicevano che, se beccava l'unica probabilità di sfuggire alla morte, avrebbe vissuto per il resto dei suoi giorni come un vegetale.

Hesh ha ricevuto la punizione (questo è anche un dubbio, non si sa se sia stato realmente Tony ad uccidere sua moglie) ma ricoprirà ancora il ruolo di persona fidata della famiglia?

C'è anche da dire che, nella seconda parte della sesta stagione, Tony diventa misteriosamente ostile verso tutti (il pensiero di uccidere Paulie, l'accanimento verso Hesh, la lite con Bobby).
E poi, c'è Il Russo  :asd: . Non ne sapremo mai niente. Grande, Chase, sei un dannato genio.

dido69

  • Annyong Bluth
  • Post: 631
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re: Series Finale, come lo spiegate?
« Risposta #167 il: 9 May 2014, 19:00:25 »
In un intervista mi ricordo che Chase ha rivelato la sorte del russo, anzi c'è pure una video intervista a chi interessa
(clicca per mostrare/nascondere)

Grink

  • Dana Scully
  • Post: 20
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: Series Finale, come lo spiegate?
« Risposta #168 il: 10 May 2014, 11:33:02 »
Morto e trovato da dei boy scout? Il solito David Chase :asd: . Non puoi mai sapere se, con le sue interviste, egli faccia sul serio o ti prenda in giro. Questa è l'unica volta in cui non ha fatto il vago.

dido69

  • Annyong Bluth
  • Post: 631
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re: Series Finale, come lo spiegate?
« Risposta #169 il: 10 May 2014, 18:08:54 »
Già, infatti prima di allora si era rifiutato di dire che fine avesse fatto, quando gli è stato chiesto la prima volta ha risposto "Who gives a shit about the russian?" :asd:. E' tutto nella pagina di Wikipedia inglese di Pine Barrens :zizi:

Pettyx

  • Sarah Manning
  • Post: 260
  • Sesso: Maschio
  • Tennant Forever!!
    • Mostra profilo
Re: Series Finale, come lo spiegate?
« Risposta #170 il: 11 June 2014, 20:29:48 »
Ho visto una quantità spropositata di serie tv e the sopranos... Bo' non mi ha dato nulla... Forse era "troppo" reale per me. Ogni puntata la mia reazione è stata "embè?"... Mi sembrava vita normale, anche i colpi di scena erano naturali... Pensandoci coscientemente la naturalità in cui tutte le vicende sono esposte è encomiabile ma di fatto questa serie non sono riuscito ad apprezzarla, non a pieno almeno...

Spike31

  • Sarah Manning
  • Post: 246
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: Series Finale, come lo spiegate?
« Risposta #171 il: 22 June 2014, 20:55:34 »
Ho rivisto il finale proprio ieri, devo premettere una cosa però: rivedo spesso i Soprano dall'inizio, però per mancanza di tempo o indolenza, lo interrompo, ma c'è anche un'altra ragione... Non voglio arrivare all'ultimo episodio, forse non voglio guardare in faccia alla realtà, forse non voglio accettare che Tony possa morire per davvero.. Ho cercato in rete qualche notizia ufficiale, nella speranza che con gli anni Chase si fosse ammorbidito, ma senza successo; ho cercato invece di evitare le teorie per non caricare ulteriormente la mia fantasia, ma mi sono imbattuto nel post di Eraserhead89 a pagina 7 e l'ho trovato davvero fantastico e quel punto ho deciso di mettere nero su bianco i pensieri fino ad ora raccolti. Trovo l'analisi di Eraserhead89 ricca di particolari, affascinante e coerente, ma ci sono alcune cose che non mi tornano. Innanzitutto una delle poche cose dette da Chase, "nessun Codice Da Vinci", questa sola frase smorzerebbe la teoria di Eraserhead89, che è sì precisa, lucida e attenta, ma si basa comunque su un codice da decriptare... Se Chase avesse detto:"per capire la puntata dovete decifrare un codice", avrei pensato che Eraserhead89 avesse trovato la chiave giusta. Ho provato allora a ripensare all'episodio e alla serie senza "codici", mi sono fatto delle idee che cercherò di esprimere e argomentare, non ho nessuna pretesa di aver capito come sono andati effettivamente i fatti, ma magari darò il mio contributo a qualche spunto di riflessione... Innanzitutto la possibilità che Tony muoia: è verosimile che lo schermo nero per 10 secondi e la musica che si interrompe indichino la morte, la cessazione delle attività cerebrali di Tony, ma sarebbe davvero troppo semplice, considerando anche il fatto che tutto l'episodio è ambiguo. Il discorso della similitudine con gli attentati del 2001, dell'imprevedibilità dell'evento è azzeccatissima, ma se davvero avessimo la prova che Tony è morto. Poi, il mandante: con l'accordo stipulato con quelli di NY, non vedo chi avesse il motivo per uccidere Tony. Il fatto che non venga accennato a nessuno che possa avere interesse nella sua eliminazione mi sembra una scelta voluta per dare forza all'ambiguità dell'ultima scena. Escludo totalmente che si possa trattare di NY, non avrebbe nessun senso logico o strategico. Il presunto Killer: è stato detto che Tony non nota l'uomo con la giacca perché entra nel locale con AJ, ma mi sembra troppo debole come giustificazione. Per prima cosa va detto che quando l'uomo entra nel locale, il suo sguardo va da tutt'altra parte, non punta nemmeno per un secondo Tony e questo mi è confermato dal fatto che invece AJ lo fa!! Ora, ammettiamo che l'uomo sia un killer inviato per Tony, penso che la prima cosa che avrebbe dovuto fare fosse quella di individuare la sua vittima, mentre l'atteggiamento dell'uomo con la giacca è a mio avviso privo di qualsiasi minaccia; inoltre lo si vede alle spalle di AJ e il suo atteggiamento non mi sembra quello di uno che sta per uccidere.. Altra obiezione, il presunto killer si trova al bancone, esattamente di fronte a Tony e alle spalle di AJ e Carmela, con una visuale ottima a mio avviso e una posizione vicinissima alla porta per una fuga più veloce. E invece che fa? Va in bagno. E' vero, la visuale è sgombra, ma la fuga sarebbe molto più difficile.. Qualcuno potrebbe dire che va in bagno per citare Michael Corleone quando recupera la pistola in bagno, ma in questo caso sarebbe una citazione troppo stupida per diverse ragioni:1) In un episodio precedente (perdonatemi, ma non ricordo quale, sto rivedendo di nuovo la sesta stagione e appena lo becco, lo citerò) viene detto chiaramente, riferito al Padrino, che la pistola non era in bagno o qualcosa del genere, ma che comunque ci dice che nel bagno non c'era la pistola (e cmq nn ho capito questo punto perché nel bagno del Padrino la pistola c'era). Che senso ha citare in qualche episodio prima quella scena, dire che non c'è la pistola, ricitare quella scena nell'ultimo episodio e ipotizzare che ci fosse la pistola in bagno?; 2) Nessuno intenzionato ad uccidere Tony poteva prevedere quale fosse il locale e andare a mettere una pistola in bagno; 3) Michael Corleone andava in bagno per recuperare la pistola perché sapeva che all'incontro al ristorante sarebbe stato perquisito, quindi, ipotizzando che l'uomo con la giacca sia un killer, doveva avere per forza già con se l'arma. Non credo che una persona intelligente come Chase, faccia degli errori così grossolani solo per fare una citazione. Quello che credo è che l'uomo con la giacca sia solo un mezzo per confondere lo spettatore e che in realtà sia un cliente come gli altri. Va detto inoltre che Tony guarda più di una volta l'uomo con la giacca, ma lo ignora totalmente!! Ora ricordiamo tutti una delle più grandi doti di Tony che vengono messe in evidenza durante tutte e sei le stagioni, il suo straordinario sesto senso, la capacità di intuire le situazioni, quella "vista da falco" che gli attribuisce Artie Bucco: è vero che un killer non gira con la targhetta con su scritto "assassino", ma vedo troppa noncuranza da parte del Tony astuto che ricordo (basti pensare allo scatto che fa per prendere il fucile nell'auto alla vista dei fari dell'auto che poi si sarebbe scoperto essere di AJ).  Un altro elemento importante, il tradimento di Carlo che emerge nell'ultimo episodio: mi metto nei panni di Chase, decido che Tony morirà, che senso ha inserire questo elemento del tradimento nella storia? Pensateci, visto l'epilogo, anche se dalla storia eliminassimo il tradimento di Carlo, che cambierebbe? Tony invece arriva alla scena del ristorante con quella consapevolezza, con quell'angoscia... ed è a questo punto, con questi dettagli a mia disposizione e soprattutto con le indicazioni di Eraserhead89 che ho pensato:"e se invece della morte quello schermo nero fosse la rappresentazione di un attacco di panico?" Dopo aver visto la prima volta l'episodio, cercai su wikipedia qualche dritta e tra le 3 ipotesi che vengono date c'è questa che non mi aveva mai colpito fino ad ora:"Si tratta di un sogno o comunque di un parto della mente di Tony (come già accaduto più volte nelle precedenti stagioni). Tony vede le porte aprirsi e chiudersi davanti a sé, mentre entrano personaggi legati alla sua vita: lo sguardo finale che non mostra dove e chi sta guardando potrebbe alludere al suo futuro, incerto e sconosciuto, o a uno stato di perenne "attacco di panico" in cui passerà il resto della sua vita". Ci sono degli elementi che mi fanno pensare ad un sogno, come la chiusura del penultimo episodio e l'inizio dell'ultimo: il penultimo episodio termina con Tony nella stanza da letto, in guardia che si addormenta fissando la porta, in attesa che possa aprirsi, un po' come nel finale di Nirvana, mentre in sottofondo c'è una musica inquietante... L'ultimo episodio si apre sempre in quella stanza con Tony che si sveglia, un po' come a riprendere da dove avevano interrotto nell'episodio precedente, ma senza la certezza che si tratti del giorno dopo..Da allora tutta la struttura dell'ultimo episodio è strana, irregolare, con stacchi improvvisi e scelte stilistiche nuove.. E se tutto l'episodio fosse un sogno e non solo la scena finale? Un sogno dove emergono tutte le paure e le ansie di Tony, come l'ansia di poter essere tradito da uno dei suoi uomini (e questa potrebbe essere la vera citazione al Padrino dove Carlo è lo stesso nome del traditore di Michael Corleone). Inoltre mi sembra strano che uno come Carlo che va anche ai materassi, si metta a cantare così facilmente per via del figlio. La tesi del sogno potrebbe essere avvalorata anche dallo stato psicologico in cui arriva Tony alla fine del penultimo episodio (da qui partirebbe anche l'associazione al Padrino nella mente di Tony mentre è ai materassi). Tuttavia  nell'ultimo episodio viene mostrato il punto di vista di altri personaggi e questo stonerebbe con l'oniricità tipica di Tony. In conclusione (e al meno per il momento) credo che quanto vediamo nell'ultimo episodio sia reale e che la scena finale e lo schermo nero indichino l'ultimo attacco di panico di Tony (più volte nella serie l'attacco viene descritto come black out): Tony ha scampato il pericolo rappresentato da Phil, ma dentro di sè sa che non potrà scamparla sempre; Carlo testimonierà contro di lui; AJ si sta riprendendo da un tentato suicidio; l'ansia che Meadow possa essere "toccata" da qualche nemico, un po' come la figlia di Michael Corleone -e non dimentichiamo che nel penultimo episodio Tony ascoltava Intermezzo di Cavalleria Rusticana, la musica che accompagna la scena della morte di Mary Corleone e questo avrebbe potuto accrescere la sua ansia a livello inconscio-; la paura che nonostante le precauzioni Carmela possa fare la fine di Jeanie Sack... Questo è lo stato mentale di Tony senza dimenticare che negli ultimi episodi continua a sottolineare la sua depressione e che ha perso anche l'aiuto della Melfi... Penso che a questo si riferisca il titolo "Made in America", Tony è il prodotto della società americana, all'apparenza forte, ma dentro fragile... Alcune delle poche cose dette da Chase:"Tutto quello che riguarda il finale dei Soprano è in quell’episodio, nell’episodio precedente, e in quello prima ancora, e nella stagione precedente e così via. Insomma, è nella serie che trovate le indicazioni su come è la fine dei Soprano." e "anche se nel finale non si dice chiaramente cosa accadrà, c’è un chiaro segnale di come sarà in futuro la vita di Tony e Carmela. Cosa poi sia successo quella notte e nelle notti a seguire non è importante”. Queste due affermazioni mi portano a pensare che lo schermo nero sia effettivamente un attacco di panico, per come la vedo io. Questa la mia analisi, non ho certo la presunzione di dire "ho capito", è solo il mio umile parere, ho cercato di evitare "codici" e se ci sono caduto, fatemelo notare...

Eraserhead89

  • Gemma Teller
  • Post: 3859
  • Sesso: Maschio
  • [...]Why not be happy while you're here?[...]
    • Mostra profilo
Re: Series Finale, come lo spiegate?
« Risposta #172 il: 24 June 2014, 12:27:21 »
Finora questa è l'unica ipotesi "non-morte" a cui posso potrei dare credito. Quindi direi che mi hai convinto, fermo restando che neppure io ho convinzione della mia ipotesi, l'ho solo immaginata come la più probabile prendendo i vari elementi. C'è da dire che è passato un po' di tempo da quando ho visto il finale quindi sono un po' arrugginito su vari elementi e non posso discutere sui dettagli...
Le mie Preferite: Adventure Time | Bojack Horseman | Breaking Bad | Buffy, tvs / Angel, ts | Community | Cosmos | Cowboy Bebop | Dark | Death Note | Ducktales | Firefly | Fleabag | Freaks & Geeks | Friends | Halt and Catch Fire | Legion | Mad Men | Mr Robot | Neon Genesis Evangelion | Paranoia Agent | Samurai Champloo | Seinfeld | Six Feet Under | The Knick | The Leftovers | The Sopranos | The Office US | The Wire | Twin Peaks | Undone | Utopia | Watchmen

Seguo:American Crime Story | Arcane | Atlanta | Barry | Better Call Saul | Black Mirror | Euphoria | Fargo | For all Mankind | It's Always sunny in Philadelphia | Kevin can F Himself | L'amica Geniale | Mythic Quest | Only Murders in the building | Perry Mason | Ramy | Rick & Morty | Schmigadoon! | Servant | Severance | Sex Education | Stranger Things | Succession | Taboo | Ted Lasso | The Afterparty | The Boys | The Crown | The Dragon Prince | The Good Fight | The Great | The Legend of Vox Machina | The Marvelous Mrs. Maisel | The Mysterious Benedict Society | The Politician | The Umbrella Academy | True Detective| Westworld | What We do in the Shadow | Yellowjackets

Spike31

  • Sarah Manning
  • Post: 246
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: Series Finale, come lo spiegate?
« Risposta #173 il: 3 August 2014, 16:29:29 »
Ho trovato l'episodio che avevo menzionato in cui si citava "Il padrino" e si diceva che "la pistola non c'era" nel bagno; fa parte della quinta stagione e non della sesta come ricordavo ed è l'episodio "The test dream", a mio avviso uno dei migliori della serie. Vorrei inoltre aggiungere un'ulteriore considerazione all'ipotesi "non morte": se lo schermo nero rappresentasse la morte, credo che tale morte non possa che avvenire che con un colpo alla testa. Ora però va ricordato che nel corso delle sei stagioni il colpo alla testa viene riservato ai "sorci" o comunque a personaggi secondari o poco onorevoli.. Il colpo alla testa nel codice degli "uomini d'onore", da quel che ho capito io eh, non ne ho la certezza, viene visto come una mancanza di rispetto, uno sfregio in pratica, affinché durante il funerale, il defunto non possa avere la bara aperta per l'ultimo saluto. Come già ho detto nel post precedente, non trovo chi avesse motivo di uccidere Tony, ma pure ammesso che ci fosse qualcuno, il colpo, a mio avviso, non sarebbe mai potuto essere alla testa: Tony è sempre il boss del Jersey e la sua eventuale eliminazione avrebbe richiesto il rispetto dovuto alla carica da lui ricoperta.. (e la sua posizione è molto diversa rispetto a quella di Phil Leotardo che al momento della sua morte, avvenuta con un colpo alla testa, viveva nascosto). Però ripeto, questa è una mia idea, una mia considerazione, non ho la certezza assoluta delle dinamiche del codice degli uomini d'onore, mi baso su quanto visto nella serie e potrei sbagliarmi... Un saluto a tutti, a presto!!

Vorads

  • Scrive titoli brutti alla stregua di quelli di Geodefender - Don't touch my tralala - Storia di un ladro di tortellini (pentito)
  • *
  • Post: 4554
  • Sesso: Maschio
  • A smile and a thank you note
    • Mostra profilo
  • Revisioni: 108+
  • Traduzioni: 442+
Re: Series Finale, come lo spiegate?
« Risposta #174 il: 28 August 2014, 16:26:17 »
In un'intervista su Vox David Chase ha chiarito il mistero (in parte) :interello:
http://www.vox.com/2014/8/27/6006139/did-tony-die-at-the-end-of-the-sopranos
Risposta:
(clicca per mostrare/nascondere)

Non me l'aspettavo, pensavo avrebbe mantenuto il silenzio :interello:

Monkey D.

  • Walter Bishop
  • Post: 5042
    • Mostra profilo
Re: Series Finale, come lo spiegate?
« Risposta #175 il: 28 August 2014, 19:31:39 »
COSA!?!?!??! :O.O: :O.O:
E' impazzito????
Io mica ho il coraggio di leggere, non me la sento....oltre per il fatto di scoprire la verità (o una parte), è che il mistero e l'ambiguità di quella scena, se spiegati, rischiano di farmi perdere quella "magia" di quella scena......dopo tutti sti anni che la conosco in quel modo avere news di questo tipo boh, ripeto, non so se mai me la sentirò di leggere...... :O.O:

Ma poi fai un finale aperto perchè devi andare a spiegarlo??? No Chase, al momento non sono molto soddisfatto....
"There are things in life bigger than love."

"I thought that I felt the grace of God. I thought He was calling me back. That wasn't God. That was just grief. An emptiness."

dido69

  • Annyong Bluth
  • Post: 631
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re: Series Finale, come lo spiegate?
« Risposta #176 il: 28 August 2014, 20:30:45 »
Qui c'è la risposta di David Chase a quell'articolo

http://www.vox.com/2014/8/27/6076621/david-chase-responds-to-our-sopranos-piece

Firpo

  • Rick Grimes
  • Post: 2135
  • Sesso: Femmina
  • I am the one who knocks
    • Mostra profilo
Re: Series Finale, come lo spiegate?
« Risposta #177 il: 5 September 2014, 18:24:27 »
Io però sono sempre convinta che Tony sia vivo. :zizi:
"Do you really want to live in a world without Coca-Cola?" Walter White

"La mancanza di compassione può essere tanto sgradevole quanto un eccesso di lacrime." Lady Violet

"I have spent my whole life scared – frightened of things that could happen, might happen, might not happen. Fifty years I spent like that. Finding myself awake at three in the morning. But you know what? Ever since my diagnosis, I sleep just fine.
What I came to realize is that fear, that's the worst of it. That's the real enemy. So, get up, get out in the real world and you kick that bastard as hard as you can right in the teeth." Walter White

charles kane

  • Jonah Ryan
  • Post: 384
    • Mostra profilo
Re: Series Finale, come lo spiegate?
« Risposta #178 il: 5 September 2014, 19:34:27 »
scusate,qualcuno potrebbe dirmi brevemente cosa dice Chase nell'articolo

dido69

  • Annyong Bluth
  • Post: 631
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re: Series Finale, come lo spiegate?
« Risposta #179 il: 5 September 2014, 20:53:24 »
scusate,qualcuno potrebbe dirmi brevemente cosa dice Chase nell'articolo

Attraverso il suo pubblicista ha detto che il giornalista che lo ha citato nel suo articolo dicendo che Tony non è morto è stato impreciso. Che c'è un contesto molto più grande in quella dichiarazione e quindi non è vero.
David Chase ha detto molte volte "Il punto non è che Tony sia vivo o morto." Continuare a cercare una risposta a questa domanda è inutile, la scena finale de I Soprano solleva una domanda spirituale che non ha una risposta giusta o sbagliata.