Autore Topic: [Commenti] The Man in The High Castle - 4x10 Fire from the Gods [Series Finale]  (Letto 4575 volte)

razer

  • Jerry Gergich
  • Post: 36
  • Sesso: Maschio
  • FOCUS ST Proud Owner
    • Mostra profilo
Finale di rara bruttezza, peccato perché la stagione mi stava piacendo parecchio nelle prime fasi.

Preciso che per finale intendo tutti gli ultimi eventi, dalla penultima puntata, diciamo che la caduta di Himmler è stata ridicola, lui che lo chiama non si sa bene perché da solo nella stanza quando è vecchio e malato e vuole condannarlo a morte è un'idiozia imperdonabile, ma a parte l'uccisione non è stato spiegato nulla (perché non era possibile ovviamente) e tutto il costrutto è assolutamente incredibile e insensato.
Aggiungo che l'idea complessiva non mi dispiace ed era ciò che si ipotizzava per porre fine al Reich e dare un senso a Smith ma evidentemente non hanno saputo trovare un modo coerente per arrivarci, sceneggiatura davvero pessima e raffazzonata.

Ma anche sorvolando sulla questione nell'ultima peggiora tutto, il balletto di Helen è abbastanza insensato, non serviva tutto quell'ambaradan per scoprire che Smith andava in un posto dove andava abitualmente, wow che segretone, e poi che basti un assalto per prendere il posto più importante militarmente è francamente ridicolo.
Il fatto che il capo delle sue guardie del corpo sparisca e tutti se ne vadano cercandola solo molto tempo dopo è comico e basta. :XD:
Ma quello che mi ha fatto davvero schifo è lo sviluppo del personaggio di John, personaggio a cui avevano dato ulteriore spessore nelle puntate iniziali sia con i flashback, sia con il rapporto con il figlio nel mondo parallelo, tutte parti IMO fatte molto bene.  :zizi:
Ma nel finale il personaggio delira completamente, ammette alla moglie di voler cambiare le cose (come in parte era chiaro fin dalla season 1) ma poi dice di non sapere come... EH??? Sei appena diventato il capo supremo... :eha:

Poi i momenti concitati dell'assalto sputtanano tutto con John che ordina l'attacco e l'altro che lo ferma il che mi ci gioco la mano destra è ovviamente un patetico tentativo di buonismo SJW (come direbbe Krug  :huhu: ), il suo percorso naturale era prendere in mano la situazione e cambiare le cose ma ovviamente non avrebbero visto di buon occhio un gerarca nazista "buono" quindi senza nessuna ragione gli hanno fatto emettere gli ultimi rigurgiti di pazzo sterminio per giustificare moralmente la sua morte.
Anche la storia della scoperta dei campi francamente ridicola, il tutto aveva ovviamente l'unico scopo di far crollare la stima del personaggio per non dargli una morte gloriosa.

Davvero brutto.

Non mi dilungo sugli aspetti fantasy che sono totalmente ridicoli ma lo hanno scritto in tanti e concordo, tutta roba ridicola nonsense anche se credo l'avrei trovata trascurabile se lo sviluppo dei personaggi fosse stato migliore.

Edit: Kido invece mi è piaciuto a parte la lunghissima e inutile parte della prigionia, ma lo sviluppo ci poteva stare.
L'antiquario invece finale ridicolo, ma che senso ha che una persona benestante non possa trovare una nave per andare dove vuole pagando cifre assurde ?
E poi nel caso davvero non fosse possibile potevano fare altro, non c'era bisogno di montare tutto quel casino strappalacrime.
Ho pensato più o meno le stesse cose, invece che andare sul discorso cleansing che è saltato fuori completamente dal nulla avrebbero dovuto terminare il percorso di redenzione di John. Voglio dire con la dipartita di Himmler ha praticamente il comando assoluto sugli Stati Uniti, con 103 siti nucleari a disposizione e un esercito fatto di americani di preciso cosa lo ferma dal dichiarare indipendenza e riunire (pacificamente) il territorio? Almeno avrebbero lasciato aperte le porte per un eventuale guerra tra le due potenze (D-Day parte seconda?). Così invece è un finale completamente senza senso e anche senza speranza, certo l'attacco a San Francisco è stato fermato, ma per quanto? E il resto del mondo? John aveva il carisma e il potere per ribaltare finalmente le sorti del mondo e invece firma piani per un altro sterminio di massa. Nemmeno lontanamente plausibile come cosa, soprattutto alla luce di quanto successo nell'altro universo e dopo il dialogo con Himmler.

Per il discorso dell'antiquario credo che in quell'universo vigano regole di immigrazione leggermente più ferree delle nostre, per arrivarci magari ci arriva anche, illegalmente però non credo che lo accolgano a braccia aperte.

Illiboy

  • The Todd
  • Post: 150
  • Sesso: Maschio
  • Yo Bitch!
    • Mostra profilo
Poche storie finale orribile. Miglior personaggio della serie: Smith.

sarinac88

  • Peggy Olson
  • Post: 1000
  • Sesso: Femmina
  • Labello addicted
    • Mostra profilo
L'ultimo confronto tra Helen e la figlia ribelle mi è piciuto molto. Sono le generazioni presenti che chiedono conto delle porcherie alle generazioni vecchie, che le hanno compiute. Bellissimo dialogo. Davvero, un'inserita geniale.

Ciò non toglie che, pur essendo perfetta la conclusione di tutte le storie, non hanno mica senso gli ultimissimi minuti.
All these rules... you think you've got to obey them.
What are you talking about?
All that noise in your head.

Audrey89270

  • Abed Nadir
  • Post: 1697
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Finita questa serie tv che ha avuto alti e (molti) bassi a mio parere. L'idea era geniale (di Dick e poi sviluppata) ma credo che senza il personaggio di John Smith l'avrei abbandonata dopo tre episodi. Lui è un personaggio fenomenale, forse anche per via dell'attore che secondo me è perfetto. La sua storia, con Helen, Thomas e tutto il contorno è quella che più mi ha coinvolto. Per il resto ci sono state mille trame completamente inutili, personaggi che sono stati dimenticati e il finale non l'ho capito. L'attrice che interpreta Juliana mi ha dato sui nervi fin dall'inizio e questo ha influito anche sul suo personaggio.
Mi piacevano tanto anche Childan e Frank. Comunque sono contenta di aver terminato questa serie e di metterla finalmente da parte perchè alcuni risvolti stavano ormai diventando troppo ridicoli.

Daniel Widemore

  • Abed Nadir
  • Post: 1549
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
LA GENTE CHE TORNA ATTRAVERSO IL PORTALE E' QUELLA MORTA NEI CAMPI DI CONCENTRAMENTO DELL'AMERICAN REICH
NEGRI, EBREI, IRLANDESI RIBELLI
tutto molto interessante, ma perché lasciarci un vuoto così enorme?
Tutto ciò mi ricorda serie come Fringe, Terranova, Flashforward, Revolution ecc.
Tutte stagioni con un argomento interessante da proseguire ma poi interrotte in un modo o nell’altro.
Non è solo il finale il problema della serie   :XD:
guarda, paradossalmente anche se prevedibile, alcuni meccanismi della narrazione di questa ultima serie mi sono piaciuti davvero:
L’inevitabile intreccio con il Thomas alternativo, alcuni aspetti fantascientifici del multiverso, il nuovo Smith alternativo ecc.
Non mi è piaciuta la ribellione dei neri e l’abbandono dei Giapponesi.
Mi aspettavo il ritorno dei 2 amici di Giuliana dal mondo alternativo, perché avevo immaginato un mondo dove vivessero coloro che mancavano nel mondo principale.
C’era del potenziale. Mi ha infastidito la morte dell’altro Smith, personaggio interessante. Avrei tentato di riunire la famiglia con i genitori Smith dell’altro mondo, migliori e congeniali alle figlie. Troppo prevedibile?



Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Serie che ho terminato: Lost, Quantum Leap, Dark Angel, Flash Forward, Terminator The Sahra Connor Chronicles, Fringe, True Detective s1, 24 live another day
Serie che ho abbandonato: Smallville.
Serie che sto seguendo: The Walking Dead, Homeland, Banshee, The Following, The Leftovers, The Knick, Les Revenantes, Crisis.
Serie che non sono riuscito a terminare: Hereos, Falling Skies.

ilmago7

  • Molly Hooper
  • Post: 488
    • Mostra profilo
grandissima serie con un finale che però mi lascia l'amaro in bocca, da la sensazione di aver voluto chiudere tutto in fretta quasi per problemi produttivi/di soldi (ma ne dubito).
Smith, Kido e Tagomi 3 grandissimi personaggi, scritti alla stragrande, tridimensionali e con numerosi livelli di lettura. Grande lavoro su questi 3.
La resistenza invece è messa in scena con incredibile superficialità e sinceramente ho fatto sempre il tifo CONTRO di loro. Juliana pure era un bel personaggio fino a questa quarta stagione (con una sua crescita, un suo percorso). Ma qui viene appiattita fino a diventare quasi sagoma di cartone. Peccato.