Autore Topic: [Commenti] The Last Ship 5x08 - Honor  (Letto 303 volte)

Oceanic 6

  • *
  • Post: 32776
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
[Commenti] The Last Ship 5x08 - Honor
« il: 28 October 2018, 23:48:51 »

ULTIMA STAGIONE
I sottotitoli non saranno più rilasciati dal sito.
I commenti OT saranno cancellati.
Leggete il REGOLAMENTO.

kimono23

  • Il giullare di Helix - L'avvoltoio
  • Don Draper
  • Post: 4411
  • Doctor... Who?
    • Mostra profilo
Re: [Commenti] The Last Ship 5x08 - Honor
« Risposta #1 il: 3 November 2018, 18:06:01 »
Con l'arroganza tipica dei produttori televisivi che pensano che il pubblico sia solo una massa di deficienti dhrokati, qui ormai hanno superato ogni limite della decenza e della credibilità per calarsi direttamente nella commedia guerrafondaia e militaresca più sfrenata mai vista. Hanno messo insieme tante di quelle pagliacciate da devastare tutta la già fragile reputazione che questa serie s'era conquistata con le prime due stagioni, facendone letteralmente della cacca calpestata e strisciata su un marciapiedi.
E hanno avuto anche il coraggio di intitolare quest'episodio "Honor"! :XD:

Partiamo da quei fenomeni della Gran Colombia (olè) che hanno assaltato il Centro Comando IuEssEi. Non si capisce se siano dei killer professionisti altamente specializzati o soltanto dei poveri deficienti invasati, perchè da come sono entrati, da come sparavano ed uccidevano a sangue freddo e con velocità l'impressione era più la prima, ma è decisamente passata alla seconda quando hanno mostrato sulle pareti del finto Centro per allenarsi le enormi scritte fatte con le bombolette spray di che cosa dovevano aprire e sabotare, con tanto di X rosse per non sbagliarsi, altrimenti a quest'ora stavano ancora lì a cercare di aprire la pulsantiera dell'ascensore convinti che fosse la tastiera per il lancio dei missili nucleari.
Poi avevano tutti dei mitra d'assalto con dei silenziatori talmente potenti che quando sparavano facevano lo stesso casino di quelli senza. Ovviamante c'è sempre un poliziottio ammerigano che appena dei terroristi sfasciano le vetrate della saletta dove ci si nasconde dietro un tavolo di compensato e cartone, esce allo scoperto e si alza in piedi con la pistola puntata verso di loro, perchè lui ha il distintivo che attirerà tutte le pallottole e le farà rimbalzare, lasciandolo illeso, vero?

Nel frattempo due genii all'opera:
1) la specialista gran colombiana (olè) che con le pinze taglia tutti i fili delle comunicazioni del Centro Comando, ma se ne sbatte altamente della saletta dove ci sono tutti i dispositivi di comunicazione funzionanti (ma che cappero l'avete fatto a fare allora il finto Centro per allenarvi?!) ed in cui il nostro Guardiamarina cadetto ed il CapoClasse si sono rifugiati, parlando tranquillamente con tutto il resto del mondo, dalla Polizia lì in zona alla Natalino Giacomo in navigazione ai Caraibi e, se avessero tempo, si guarderebbero pure un po' di YouPorn;
2) Mascellone che a Cuba, passeggiando dentro al finto Centro Comando costruito nel Camp X e solo parlando alla radio, è diventato un sensitivo che Mago Otelma levate! e ti fa la radiocronaca di cosa sta succedendo in Ammeriga, con sguardi ispirati alla Giucas Casella ed una voce roca che manco Rambo in pigiama appena sveglio e col rivoletto di saliva sulla guancia! Un fenomeno della visione a distanza targata tutta IuEssEi Nevi che manco li satelliti per aria sò così precisi!!

E tutto questo prima ancora della sigla! Sarà un episodio durissimo! :asd:

A questo punto un susseguirsi di cose mostruose, le butto dentro in ordine casuale:
ai militari ammerigani presi in ostaggio legano le mani davanti, perchè è tutta gente addestrata e pericolosa, mentre al POTUS, che è un politico e non ha mai fatto manco un giorno in caserma, le mani gliele legano di dietro, perchè è innocuo ed un imbecille. Lo dicevo io che 'sti terroristi della Gran Colombia (olè) sono dei deficienti;

i cadaveri appena uccisi e trapassati da millemila pallottole che, quando li trascinano sui pavimenti di marmo, belli lucidi e puliti, non lasciano manco una striscia di sangue, niente di niente;
 
gli assaltatori che stando a Cuba, prima fanno le prove nel finto Centro Comando e poi insegnano ai due fenomeni chiusi nella saletta comunicazioni in Ammeriga come diventare dei killer addestratissimi, uno che è un anzianotto che non s'è ancora capito dopo 5 stagioni che ruolo abbia avuto a bordo della Natalino Giacomo in tutta la sua carriera e l'altro è un sfigatino che fino a due settimane prima era piegato sui libri e smanettava con Winzozz, ma a quanto pare è segretamente uno psicopatico assassino assetato di sangue e violenza gratuita. E infatti s'è arruolato; :zizi:

Coso della Gran Colombia (olè) che inizia la trasmissione video annunciando al mondo intero che il suo è un messaggio di pace e poi fa quasi impiccare il POTUS. Per non parlare poi dei suoi dialoghi, che iniziano in spagnolo e poi vanno avanti in inglese. E la moglie che sa dire solo "Viva Tavo!" ma non fa mai il passo di tango il saluto militare;

l'imbecille gran colombiano (olè), uno con la faccia da "spaca botilia, amaza familia", che non è stato capace di schiacciare il tastino su un cavolo di telefonino perchè... il POTUS glielo ha fatto cadere di mano;  :huhuani:

il POTUS che rincuora il suo generale morente mettendogli una mano sul petto e spiegandogli che lui sa fermare l'emorragia. A quel punto nello sguardo del generale si vede chiaramente l'espressione di un uomo che si rende conto che le pallottole le doveva prendere tutte 'sto idiota d'un politico pagliaccio;

Mascellone che ad un tratto lo sbattono in mezzo al mare con un canotto a motore che va più veloce di una macchina di F1, ma sul quale lui non si bagna di una sola goccia grazie al potere della mascella che lo tiene asciutto come nemmeno un pannolino assorbitutto, ed un siluro intelligente, uno di quelli che sanno saltare fuori bordo da soli da sotto un telo semplicemente alzando una levettina;

la corvetta nemica, quella della Gran Colombia (olè), che si fa sparare addosso un siluro da poche centinaia di metri di distanza e non fa una piega, sta lì ad aspettare di esplodere e tanti saluti a mesi e mesi, se non addirittura anni, di addestramento difensivo;
 
dopo i finti infermieri gran colombiani (olè) che hanno assaltato e devastato il Centro Comando IuEssEi, non si fidano a far entrare più nessuno, manco i soccorritori, e quindi ora che l'edificio è stato salvato e liberato la prima cosa da fare è parcheggiare i cadaveri allineati uno accanto all'altro sul pavimento al centro della sala, come se fossero in mezzo ad un campo, e coprirli non con una sola bandiera ammerigana, come sarebbe normale, ma con una scorta che non si sa da dove sia uscita, ma fa proprio al caso loro;

Mascellone che sembrava spacciato per esserersi andato a piazzare volutamente troppo vicino alla mega-esplosione della Corvetta nemica, ricompare in sala mensa sulla Natalino Giacomo illeso ed asciutto, ma con una borsa di ghiaccio secco tenuta vistosamente sul cranio per fingere che abbia dato una testata da qualche parte. Non appena però Sacha la bonazza gli chiede di non mettersi più così stupidamente in pericolo, scazzato butta via la borsa e ordina di finire 'sta cazzo de guerra una volta per tutte, con un celodurismo tutto stelle e strisce che solo un bovino della sua stazza sa recitare.

Il finale rimane criptico e completamente slegato a tutto il resto della narrazione visto nell'episodio. Con tanto di musichetta finto-melodrammatica scaricata da internet, forse illegalmente, che non commuove nessuno, nemmeno il povero attore che si finge mutilato e che dallo sguardo che fa si capisce quanto speri che finisca il prima possibile quella scena ripugnante. :asd:   
« Ultima modifica: 3 November 2018, 18:08:21 da kimono23 »
Coach Taylor: "Tu ami il gioco del Football. Solo che non lo sai ancora." | FRIDAY NIGHT LIGHTS

clau78

  • *
  • Post: 9894
  • Sesso: Maschio
  • You can just call me Root, bitch.
    • Mostra profilo
Re: [Commenti] The Last Ship 5x08 - Honor
« Risposta #2 il: 3 November 2018, 19:20:43 »
Con l'arroganza tipica dei produttori televisivi che pensano che il pubblico sia solo una massa di deficienti dhrokati, qui ormai hanno superato ogni limite della decenza e della credibilità per calarsi direttamente nella commedia guerrafondaia e militaresca più sfrenata mai vista. Hanno messo insieme tante di quelle pagliacciate da devastare tutta la già fragile reputazione che questa serie s'era conquistata con le prime due stagioni, facendone letteralmente della cacca calpestata e strisciata su un marciapiedi.
E hanno avuto anche il coraggio di intitolare quest'episodio "Honor"! :XD:

Partiamo da quei fenomeni della Gran Colombia (olè) che hanno assaltato il Centro Comando IuEssEi. Non si capisce se siano dei killer professionisti altamente specializzati o soltanto dei poveri deficienti invasati, perchè da come sono entrati, da come sparavano ed uccidevano a sangue freddo e con velocità l'impressione era più la prima, ma è decisamente passata alla seconda quando hanno mostrato sulle pareti del finto Centro per allenarsi le enormi scritte fatte con le bombolette spray di che cosa dovevano aprire e sabotare, con tanto di X rosse per non sbagliarsi, altrimenti a quest'ora stavano ancora lì a cercare di aprire la pulsantiera dell'ascensore convinti che fosse la tastiera per il lancio dei missili nucleari.
Poi avevano tutti dei mitra d'assalto con dei silenziatori talmente potenti che quando sparavano facevano lo stesso casino di quelli senza. Ovviamante c'è sempre un poliziottio ammerigano che appena dei terroristi sfasciano le vetrate della saletta dove ci si nasconde dietro un tavolo di compensato e cartone, esce allo scoperto e si alza in piedi con la pistola puntata verso di loro, perchè lui ha il distintivo che attirerà tutte le pallottole e le farà rimbalzare, lasciandolo illeso, vero?

Nel frattempo due genii all'opera:
1) la specialista gran colombiana (olè) che con le pinze taglia tutti i fili delle comunicazioni del Centro Comando, ma se ne sbatte altamente della saletta dove ci sono tutti i dispositivi di comunicazione funzionanti (ma che cappero l'avete fatto a fare allora il finto Centro per allenarvi?!) ed in cui il nostro Guardiamarina cadetto ed il CapoClasse si sono rifugiati, parlando tranquillamente con tutto il resto del mondo, dalla Polizia lì in zona alla Natalino Giacomo in navigazione ai Caraibi e, se avessero tempo, si guarderebbero pure un po' di YouPorn;
2) Mascellone che a Cuba, passeggiando dentro al finto Centro Comando costruito nel Camp X e solo parlando alla radio, è diventato un sensitivo che Mago Otelma levate! e ti fa la radiocronaca di cosa sta succedendo in Ammeriga, con sguardi ispirati alla Giucas Casella ed una voce roca che manco Rambo in pigiama appena sveglio e col rivoletto di saliva sulla guancia! Un fenomeno della visione a distanza targata tutta IuEssEi Nevi che manco li satelliti per aria sò così precisi!!

E tutto questo prima ancora della sigla! Sarà un episodio durissimo! :asd:

A questo punto un susseguirsi di cose mostruose, le butto dentro in ordine casuale:
ai militari ammerigani presi in ostaggio legano le mani davanti, perchè è tutta gente addestrata e pericolosa, mentre al POTUS, che è un politico e non ha mai fatto manco un giorno in caserma, le mani gliele legano di dietro, perchè è innocuo ed un imbecille. Lo dicevo io che 'sti terroristi della Gran Colombia (olè) sono dei deficienti;

i cadaveri appena uccisi e trapassati da millemila pallottole che, quando li trascinano sui pavimenti di marmo, belli lucidi e puliti, non lasciano manco una striscia di sangue, niente di niente;
 
gli assaltatori che stando a Cuba, prima fanno le prove nel finto Centro Comando e poi insegnano ai due fenomeni chiusi nella saletta comunicazioni in Ammeriga come diventare dei killer addestratissimi, uno che è un anzianotto che non s'è ancora capito dopo 5 stagioni che ruolo abbia avuto a bordo della Natalino Giacomo in tutta la sua carriera e l'altro è un sfigatino che fino a due settimane prima era piegato sui libri e smanettava con Winzozz, ma a quanto pare è segretamente uno psicopatico assassino assetato di sangue e violenza gratuita. E infatti s'è arruolato; :zizi:

Coso della Gran Colombia (olè) che inizia la trasmissione video annunciando al mondo intero che il suo è un messaggio di pace e poi fa quasi impiccare il POTUS. Per non parlare poi dei suoi dialoghi, che iniziano in spagnolo e poi vanno avanti in inglese. E la moglie che sa dire solo "Viva Tavo!" ma non fa mai il passo di tango il saluto militare;

l'imbecille gran colombiano (olè), uno con la faccia da "spaca botilia, amaza familia", che non è stato capace di schiacciare il tastino su un cavolo di telefonino perchè... il POTUS glielo ha fatto cadere di mano;  :huhuani:

il POTUS che rincuora il suo generale morente mettendogli una mano sul petto e spiegandogli che lui sa fermare l'emorragia. A quel punto nello sguardo del generale si vede chiaramente l'espressione di un uomo che si rende conto che le pallottole le doveva prendere tutte 'sto idiota d'un politico pagliaccio;

Mascellone che ad un tratto lo sbattono in mezzo al mare con un canotto a motore che va più veloce di una macchina di F1, ma sul quale lui non si bagna di una sola goccia grazie al potere della mascella che lo tiene asciutto come nemmeno un pannolino assorbitutto, ed un siluro intelligente, uno di quelli che sanno saltare fuori bordo da soli da sotto un telo semplicemente alzando una levettina;

la corvetta nemica, quella della Gran Colombia (olè), che si fa sparare addosso un siluro da poche centinaia di metri di distanza e non fa una piega, sta lì ad aspettare di esplodere e tanti saluti a mesi e mesi, se non addirittura anni, di addestramento difensivo;
 
dopo i finti infermieri gran colombiani (olè) che hanno assaltato e devastato il Centro Comando IuEssEi, non si fidano a far entrare più nessuno, manco i soccorritori, e quindi ora che l'edificio è stato salvato e liberato la prima cosa da fare è parcheggiare i cadaveri allineati uno accanto all'altro sul pavimento al centro della sala, come se fossero in mezzo ad un campo, e coprirli non con una sola bandiera ammerigana, come sarebbe normale, ma con una scorta che non si sa da dove sia uscita, ma fa proprio al caso loro;

Mascellone che sembrava spacciato per esserersi andato a piazzare volutamente troppo vicino alla mega-esplosione della Corvetta nemica, ricompare in sala mensa sulla Natalino Giacomo illeso ed asciutto, ma con una borsa di ghiaccio secco tenuta vistosamente sul cranio per fingere che abbia dato una testata da qualche parte. Non appena però Sacha la bonazza gli chiede di non mettersi più così stupidamente in pericolo, scazzato butta via la borsa e ordina di finire 'sta cazzo de guerra una volta per tutte, con un celodurismo tutto stelle e strisce che solo un bovino della sua stazza sa recitare.

Il finale rimane criptico e completamente slegato a tutto il resto della narrazione visto nell'episodio. Con tanto di musichetta finto-melodrammatica scaricata da internet, forse illegalmente, che non commuove nessuno, nemmeno il povero attore che si finge mutilato e che dallo sguardo che fa si capisce quanto speri che finisca il prima possibile quella scena ripugnante. :asd:   

Amen

#WeBeliveInHatake                                                                                                                                                                                                                                                    #TotoSeriesAddicted

TheHacker66

  • *
  • Post: 213
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: [Commenti] The Last Ship 5x08 - Honor
« Risposta #3 il: 7 November 2018, 08:45:18 »
Vabbè, il trash è trash, non c'è limite al peggio. Spero solo che per l'ultima puntata non compaiano dinosauri e alieni.