Autore Topic: [Commenti] The Handmaid's Tale 2x12 - Postpartum  (Letto 7696 volte)

Sherlockata

  • Piper Chapman
  • Post: 5836
    • Mostra profilo
Re: [Commenti] The Handmaid's Tale 2x12 - Postpartum
« Risposta #60 il: 6 July 2018, 17:05:21 »
Ma come fai a dire che Serena è in character se come dici tu stessa ha un alternarsi di situazioni irrazionali? Il problema è che ci sono delle incongruenze in quel che fa.. come spieghi lo stupro  di due episodi prima (è vero, è sempre stupro, ma per June, non è sempre stupro per Serena, religiosa che crede in quel rito, per lei lo stupro è solo quell'ultimo), che seguiva esclusivamente i suoi interessi, fregandosene del bimbo, e in questo episodio la sua grande preoccupazione per la bambina? Non è esattamente normale essere così incongruenti con se stessi. Per il resto dei pg concordo.

Ho scritto "apparentemente" irrazionali, intendendo per noi esseri normali. Ma per Serena (che ovviamente non è normale, qualche problemuccio ha dimostrato di averlo da subito) sono comportamenti che rientrano perfettamente con la visione che ha di se stessa, dei suoi bisogni, frustrazioni, desideri e ossessioni. Non capisco perchè vi siate fissati con l'ultimo stupro come se fosse la prima azione di merda e amorale che compie. Per questo dico che a me non ha meravigliato affatto il gesto di porgere la piccola nelle braccia di June e, ripeto, NON l'ha fatto per essere gentile con lei nella maniera più assoluta ma perchè che lo vogliate o meno Serena ama quella piccola (ed ha capito che in quel momento aveva bisogno della vera madre) non si era mai vista con un'espressione così felice, quasi estasiata nell'osservarla.
Dici che questo sia incongruente nel personaggio perchè con lo stupro ha rischiato la vita della piccola ma nella sua mente contorta e malata voleva solo farlo venire fuori prima possibile perchè era l'unico modo secondo lei. E' malata. Ma sembra che questo giunga nuovo a molti di voi.
Per quanto riguarda June, ok è stato uno stupro più duro da digerire ma, come ho detto altrove lei vuole sopravvivere cercando di avvicinarsi a questi due aguzzini nella maniera più intelligente possibile, ovvero prendendoli per il culo. Non era un "come stai Serena?" per sapere con preoccupazione il suo stato di salute fisica e mentale, io l'ho visto come il gesto di offrire gentilmente un boccone di carne di fronte ad un pitbull ringhioso. E comunque se June potesse/dovesse scegliere, la sua bimba preferirebbe che la crescesse Serena e di certo non Fred, l'amore di quest'ultimo sarebbe condizionato dalle rigide "regole" da seguire in Gilead mentre Serena ha dimostrato di fregarsene quando si tratta di bambini (lo vediamo col figlio di Janine).

Tutto questo ovviamente secondo il mio punto di vista eh.


“L’universo è solo un vuoto crudele e indifferente, la chiave per la felicità non è trovare un significato, ma tenersi occupati con stronzate varie fino a quando è il momento di tirare le cuoia”.
Mr. Peanutbutter (da BoJack Horseman)

vascy

  • pusher di serie improbabili
  • *
  • Post: 30829
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re: [Commenti] The Handmaid's Tale 2x12 - Postpartum
« Risposta #61 il: 6 July 2018, 17:17:46 »
E a questo punto è casuale pure il criterio con cui condannano le donne: le Martha vengono giustiziate, le mogli dei Commander, benché adultere, finiscono alle Colonie, mentre le Econowives finiscono handmaid (quelle già madri). Su Eden in effetti non hanno dato dettagli :scettico:

Da quello che ho capito guardie+rispettive mogli possono fare “carriera” ed esser promosse a Commander+mogli, à la Waterford. Quindi anche Nick e la buonanima di Eden avrebbero potuto diventarlo e ciò non implica la fertilità della donna, perché Serena e l’altra wife bionda non lo sono...

Però l’avessero risparmiata e ammesso fosse stata fertile, non credo sarebbe potuta rimanere un’econowife: o handmaid (fertile) o una Martha (sterile).
Quando Nick la prega di confessare e le propone di dire di essere incinta, lei dice che le avevano già fatto il test ed era negativo: magari la sua colpa è stata più grave della perdita di un utero fertile  -.-'

Assurdo però  :nu:
I Romeo e Giulietta di Gilead

Post unito: [time]<strong>Oggi</strong> alle 16:57:17[/time]
Poi sul discorso della sterilità: non ho capito quanto siano sofisticate le loro tecniche per appurarla. Sembra tutto molto approssimativo e superficiale, anche per quanto riguarda gli uomini: cioè una piccola conta degli spermatozoi no eh?  :XD: Se proprio hanno tanto a cuore la sopravvivenza della specie...

No ma infatti sembra andare tutto abbastanza a casaccio, le "peccatrici" vengono sicuramente controllate visto la suddivisione martha e handmaids ma le spose bambine bho. Che eden abbia fatto un test di gravidanza a sto punto non implica necessariamente che abbiano appurato la sua fertilità. Anche le mogli dei comandati gia sposati pre geliaed non è detto siano sterili perche appunto sappiamo che è per lo più l'uomo il problema ma in una società maschilista come la loro non è contemplabile (altrimenti avrebbero dovuto mettere anche handmaid uomini :XD:).
« Ultima modifica: 6 July 2018, 17:30:26 da vascy »

ilecub77

  • Rory Gilmore
  • Post: 748
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re: [Commenti] The Handmaid\'s Tale 2x12 - Postpartum
« Risposta #62 il: 6 July 2018, 18:44:39 »
No ma infatti sembra andare tutto abbastanza a casaccio, le "peccatrici" vengono sicuramente controllate visto la suddivisione martha e handmaids ma le spose bambine bho. Che eden abbia fatto un test di gravidanza a sto punto non implica necessariamente che abbiano appurato la sua fertilità. Anche le mogli dei comandati gia sposati pre geliaed non è detto siano sterili perche appunto sappiamo che è per lo più l'uomo il problema ma in una società maschilista come la loro non è contemplabile (altrimenti avrebbero dovuto mettere anche handmaid uomini :XD:).

Hai ragione! Mi sa che per le spose bambine probabilmente rimane il dubbio: magari le dichiarano sterili se dopo un tot di anni non è nato nessun bambino nella coppia. E anche qui, come dici tu, il problema può  essere benissimo maschile e questi furbacchioni, anziché ammettere la sterilità per causa maschile, evitano di fare indagini mediche pure sulle donne  :XD:

Plot twist: in realtà si scopre che tutte le donne son fertili  :lol?:

E chissà la sorte delle handmaid arrivate alla menopausa! O Gilead crollerà prima di scoprirlo?  :cool:

Post unito: [time]<strong>Oggi</strong> alle 18:44:39[/time]
@Sherlockata
Serena ama quella piccola a tal punto da fregarsene quando Rita le dice che le scorte di latte materno si stanno esaurendo  -.-'
June è tornata dagli Waterford grazie a Aunt Lydia, mica perché Serena ha capito che la piccola aveva bisogno della madre naturale...

Poi magicamente Serena, rimasta sconvolta dall’esecuzione di Eden, alla quale fa partecipare la stessa Holly ( :ninja2:), capisce che per il bene della piccola, June la deve allattare in prima persona.

Su June...
A me per esempio il “come stai?” detto post cinghiate sembrò sincero e molto verosimile, perché arrivava dopo settimane trascorse gomito a gomito con Serena e anche perché forse June provava il senso di colpa per la disubbidienza di Serena nei confronti del marito riguardo la faccenda Charlotte/Angela; ma quello della 2x12 è stato davvero una sorpresa. Sono la prima a dire che ciò che June ha subìto è sempre stata una violenza sessuale, ma forse in quella della 2x10 gli autori hanno posto l’enfasi sulla crudeltà nuda e cruda perché è stata assolutamente gratuita. E per me non ha avuto niente a che fare col travaglio indotto: è stato uno stupro dettato dalla vendetta, perché Serena voleva punirla per averle fatto fare la figuraccia del parto mancato di fronte alle altre mogli.

Se, come pensi tu, June si è avvicinata a Serena per tentare di stare accanto alla piccola, allora tanto di cappello per il fegato che ha avuto:sta diventando pure lei una manipolatrice doc  :aka:



« Ultima modifica: 6 July 2018, 18:49:33 da ilecub77 »

Flavia

  • Empress of Trash
  • *
  • Post: 20322
  • Sesso: Femmina
  • Only the ideas that we really live have any value.
    • Mostra profilo
    • [AssisiNews - Notizie da Assisi e dintorni]
Re: [Commenti] The Handmaid's Tale 2x12 - Postpartum
« Risposta #63 il: 6 July 2018, 20:08:14 »
 :pirurì: richieste del genere sono vietate dal regolamento 😉 ciao eh! @EnSt ti ho cancellato il messaggio 😉
« Ultima modifica: 6 July 2018, 20:11:37 da Flavia »
«Some birds are not meant to be caged, that's all. Their feathers are too bright, their songs too sweet and wild. So you let them go, or when you open the cage to feed them they somehow fly out past you. And the part of you that knows it was wrong to imprison them in the first place rejoices, but still, the place where you live is that much more drab and empty for their departure».
Stephen King, Rita Hayworth and Shawshank Redemption






Sherlockata

  • Piper Chapman
  • Post: 5836
    • Mostra profilo
Re: [Commenti] The Handmaid's Tale 2x12 - Postpartum
« Risposta #64 il: 7 July 2018, 09:58:52 »
@Sherlockata
Serena ama quella piccola a tal punto da fregarsene quando Rita le dice che le scorte di latte materno si stanno esaurendo  -.-'
June è tornata dagli Waterford grazie a Aunt Lydia, mica perché Serena ha capito che la piccola aveva bisogno della madre naturale...

Poi magicamente Serena, rimasta sconvolta dall’esecuzione di Eden, alla quale fa partecipare la stessa Holly ( :ninja2:), capisce che per il bene della piccola, June la deve allattare in prima persona.

Su June...
A me per esempio il “come stai?” detto post cinghiate sembrò sincero e molto verosimile, perché arrivava dopo settimane trascorse gomito a gomito con Serena e anche perché forse June provava il senso di colpa per la disubbidienza di Serena nei confronti del marito riguardo la faccenda Charlotte/Angela; ma quello della 2x12 è stato davvero una sorpresa. Sono la prima a dire che ciò che June ha subìto è sempre stata una violenza sessuale, ma forse in quella della 2x10 gli autori hanno posto l’enfasi sulla crudeltà nuda e cruda perché è stata assolutamente gratuita. E per me non ha avuto niente a che fare col travaglio indotto: è stato uno stupro dettato dalla vendetta, perché Serena voleva punirla per averle fatto fare la figuraccia del parto mancato di fronte alle altre mogli.

Se, come pensi tu, June si è avvicinata a Serena per tentare di stare accanto alla piccola, allora tanto di cappello per il fegato che ha avuto:sta diventando pure lei una manipolatrice doc  :aka:

Ma infatti (anche) in questo episodio assistiamo alla bipolarità/ambiguità/schizofrenia o come preferiamo chiamarla di Serena, in un primo momento pensa solo al controllo ossessivo ed esclusivo della piccola, volendo essere lei e solo lei "madre", molto significativo in tal senso quel tentativo penoso di allattamento (in cui mostra tutta la sua disperata follia secondo me) poi cede, capisce che da sola non è in grado di aiutare la piccola e compie un atto d'amore nei suoi confronti. In tutto questo non ci vedo "magia" ma una donna profondamente disturbata e frustrata e che tuttavia ha sprazzi di lucidità mentale per capire cosa sia più ragionevole fare in questo caso.
Su June io non userei la parola manipolatrice perchè porta con sè una carica negativa, è astuta, ha capito che anche i più piccoli gesti di ribellione nei confronti di Serena le si ritorcono contro ergo meglio assecondare i malati di mente e rimanere in vita per tentare di proteggere sua figlia.
“L’universo è solo un vuoto crudele e indifferente, la chiave per la felicità non è trovare un significato, ma tenersi occupati con stronzate varie fino a quando è il momento di tirare le cuoia”.
Mr. Peanutbutter (da BoJack Horseman)

LaCosty

  • Jerry Gergich
  • Post: 30
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re: [Commenti] The Handmaid's Tale 2x12 - Postpartum
« Risposta #65 il: 7 July 2018, 10:39:46 »
E' sempre molto interessante leggere le opinioni di tutti voi su questa serie che apre dei temi di riflessione davvero notevoli!

Io mi sono data un po' un'altra spiegazione in merito alle oscillazioni comportamentali di Serena (non che io abbia interesse a giustificare gli autori ad ogni costo, ovviamente!).

Serena ha, da sempre, creduto fortemente in un certo ruolo della donna, e su questo, da quanto ci hanno mostrato, si basava il suo interesse per Gilead: aveva scritto un libro sull'argomento, affrontava folle di studenti inferociti per perorare questa sua causa, si è pure presa una pallottola. Ma non scordiamo che fra quel che l'abbiamo vista sostenere al comizio e le regole del regime di acqua ne passa.
La mia impressione è che in tal senso la sua posizione fosse ben più moderata (mai avrebbe voluto, credo, ritrovarsi a non poter né leggere né scrivere, ad esempio), e che lei stessa si sia ritrovata in parte vittima di un sistema che ha collaborato a creare, ma che le è sfuggito di mano.
Tuttavia lei davvero ha dato "tutto" per una causa in cui credeva fermamente.

June, la sua vicinanza, la sua umanità, il suo spirito coriacemente ribelle l'affascinano profondamente: è amore e odio per lei, e con amore e odio oscilla nei suoi confronti, con azioni assai ardirte in entrambe le direzioni (lo stupro, cacciarla di casa senza lasciarle allattare Holly, ma anche renderla partecipe nella gestione del potere, sovvertire ogni regola per salvare la bimba ricoverata).

Serena è terrorizzata da questa fascinazione che ha per June, dalla stima che nutre per lei, e più si avvicina a lei, più per reazione sente il bisogno di scacciarla in modo sempre più atroce. Perché?
Perché tutto ciò che ha fatto e creato con June la porterebbe a dover rinnegare ciò a cui lei ha creduto e per cui ha lavorato una vita intera. Dovrebbe rinnegarsi interamente. E Serena è troppo orgogliosa per farlo.

June è la perenne rappresentazione dell'enorme cantonata che Serena ha preso, degli errori che ha compiuto, del ruolo a cui si è, in parte involontariamente, a sua volta condannata.
E ad ogni avvicinamento, ad ogni complicità, segue una reazione contraria: la fa stuprare per potersela togliere di casa il prima possibile, ed in ogni caso la caccia, perché la presenza di June muove in lei desideri e sentimenti che non si aspettava, che la turbano profondamente, che l'avvicinano ad un'umanità di cui lei era spoglia.

Amore e odio: June rappresenta quel che sarebbe giusto. Ma ammetterlo per Serena è quasi impossibile, e di fronte a questa impossibilità reagisce con violenza e cattiveria rare.


(In merito al fatto di aver portato Holly all'esecuzione, io me lo spiego così: io credo che l'intero nucleo famigliare di Eden fosse stato convocato all'esecuzione, non mi pare che il regime lasci spazio ad una scelta in tal senso. Se così fosse e anche Rita fosse stata presente insieme alle altre Martha, con chi sarebbe rimasta la bimba? Inoltre, se i ragazzi avessero "confessato i loro peccati", l'esecuzione non ci sarebbe stata. Quindi non era forse neanche così scontato quel che avrebbero dovuto vedere in quella piscina!)

Lud88

  • Max Black
  • Post: 2935
  • Sesso: Femmina
  • SottovalutatriceDelSenso
    • Mostra profilo
Re: [Commenti] The Handmaid's Tale 2x12 - Postpartum
« Risposta #66 il: 7 July 2018, 12:28:05 »
E' sempre molto interessante leggere le opinioni di tutti voi su questa serie che apre dei temi di riflessione davvero notevoli!

Io mi sono data un po' un'altra spiegazione in merito alle oscillazioni comportamentali di Serena (non che io abbia interesse a giustificare gli autori ad ogni costo, ovviamente!).

Serena ha, da sempre, creduto fortemente in un certo ruolo della donna, e su questo, da quanto ci hanno mostrato, si basava il suo interesse per Gilead: aveva scritto un libro sull'argomento, affrontava folle di studenti inferociti per perorare questa sua causa, si è pure presa una pallottola. Ma non scordiamo che fra quel che l'abbiamo vista sostenere al comizio e le regole del regime di acqua ne passa.
La mia impressione è che in tal senso la sua posizione fosse ben più moderata (mai avrebbe voluto, credo, ritrovarsi a non poter né leggere né scrivere, ad esempio), e che lei stessa si sia ritrovata in parte vittima di un sistema che ha collaborato a creare, ma che le è sfuggito di mano.
Tuttavia lei davvero ha dato "tutto" per una causa in cui credeva fermamente.

June, la sua vicinanza, la sua umanità, il suo spirito coriacemente ribelle l'affascinano profondamente: è amore e odio per lei, e con amore e odio oscilla nei suoi confronti, con azioni assai ardirte in entrambe le direzioni (lo stupro, cacciarla di casa senza lasciarle allattare Holly, ma anche renderla partecipe nella gestione del potere, sovvertire ogni regola per salvare la bimba ricoverata).

Serena è terrorizzata da questa fascinazione che ha per June, dalla stima che nutre per lei, e più si avvicina a lei, più per reazione sente il bisogno di scacciarla in modo sempre più atroce. Perché?
Perché tutto ciò che ha fatto e creato con June la porterebbe a dover rinnegare ciò a cui lei ha creduto e per cui ha lavorato una vita intera. Dovrebbe rinnegarsi interamente. E Serena è troppo orgogliosa per farlo.

June è la perenne rappresentazione dell'enorme cantonata che Serena ha preso, degli errori che ha compiuto, del ruolo a cui si è, in parte involontariamente, a sua volta condannata.
E ad ogni avvicinamento, ad ogni complicità, segue una reazione contraria: la fa stuprare per potersela togliere di casa il prima possibile, ed in ogni caso la caccia, perché la presenza di June muove in lei desideri e sentimenti che non si aspettava, che la turbano profondamente, che l'avvicinano ad un'umanità di cui lei era spoglia.

Amore e odio: June rappresenta quel che sarebbe giusto. Ma ammetterlo per Serena è quasi impossibile, e di fronte a questa impossibilità reagisce con violenza e cattiveria rare.


(In merito al fatto di aver portato Holly all'esecuzione, io me lo spiego così: io credo che l'intero nucleo famigliare di Eden fosse stato convocato all'esecuzione, non mi pare che il regime lasci spazio ad una scelta in tal senso. Se così fosse e anche Rita fosse stata presente insieme alle altre Martha, con chi sarebbe rimasta la bimba? Inoltre, se i ragazzi avessero "confessato i loro peccati", l'esecuzione non ci sarebbe stata. Quindi non era forse neanche così scontato quel che avrebbero dovuto vedere in quella piscina!)

Avete un po' troppa fiducia nelle regole di Gilead. Che come continuamente dimostra non sono uguali per tutti.
L'unico modo che Eden avrebbe avuto per evitare l'esecuzione sarebbe stato dire di essere stata rapita con la forza, come fa presente Nick quando ha l'unico momento di tenerezza verso la moglie. Eden è una ragazzina, ma certa delle sue convinzioni non vuole tradire la persona che ama e la sua fede sapendo di offenderla con una bugia.
L'esecuzione ci sarebbe stata al 100% ormai, l'invito a confessare era per ''offrire'' la possibilità di redimersi agli occhi del loro dio prima della punizione che i suoi fedeli ritengono corretta. Se Eden, subito dopo la conversazione con Nick avesse cambiato versione forse avrebbero commutato per lei la punizione tagliando qualche arto e forse tramutandola in Ancella o mandandola alle Colonie, dipende la necessità.
Serena la porta all'esecuzione perchè è sua figlia e deve stare con lei. Serena è innamorata dell'idea di essere madre, non sto dicendo che non sviluppa sentimenti di affezione per la bambina, ma il suo egoismo non sempre le permette di mettere il bene della bambina davanti il suo. Lo stupro per farla nascere prima, il non volere farla allattare, il non cedere se non dopo giorni di diminuzione del latte materno permettendo in ultimo, e solo dopo una doppia esecuzione che l'ha turbata, di far avvicinare June alla bambina.
Come quando si arrabbia con Fred per averle fatte incontrare dopo il parere della aunt Lydia, Nicole è sua figlia, dopo tutto ciò che ha sacrificato questo le spetta in quanto accecata dall'amore per l'idea di essere madre. Ma in futuro sarà in grado di dimostrare l'amore vero di una madre? Non credo proprio, se non per vari schizofrenici momenti.
Dalla prima stagione vediamo il suo rapporto con June basato su una sorta di bipolarità, alcuni momenti di empatia subito accompagnati dalla dura fermezza di chi la tratta come sua appendice necessaria, un'incubatrice forzata.
Non trovo quindi fuori dal personaggio alcune sue reazioni, perchè l'hanno sempre presentata altalenante tra momenti di fanatismo e lucida consapevolezza della realtà. Rimane una persona orribile perchè sfrutta la sua posizione e non ha pietà per gli altri, si merita il marito che ha e non mi instilla un momento di pietà da quando nella scorsa stagione ha minacciato June facendole vedere la figlia dalla macchina. Una futura madre non agisce così, un ricatto alla base di un desiderio di avere una figlia perchè non mi stancherò mai di ripeterlo è qualcosa che le spetta. Che soffra di un disturbo psichiatrico non c'è dubbio, ma non è una giustificazione secondo me.

''Mi procurai anch'io, a suo tempo, un'infarinatura di psicoanalisi,
ma senza ricorrere a quei numi pensai presto, e ancora penso, che l'arte sia la forma di vita di chi veramente non vive:
un compenso, un surrogato.
Ciò peraltro non giustifica alcuna deliberata turris eburnea: il poeta non deve rinunziare alla vita.
E la vita che s'incarica di sfuggirgli.'' Eugenio Montale.

"Le ideologie ci separano, i sogni e le angosce ci riuniscono" Eugene Ionesco. 

ilecub77

  • Rory Gilmore
  • Post: 748
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re: [Commenti] The Handmaid\'s Tale 2x12 - Postpartum
« Risposta #67 il: 7 July 2018, 13:13:57 »
Be’ adottare un comportamento non sincero per ingannare l’altro e fargli fare ciò che si vuole non è manipolare? June l’ha già fatto quando ha allontanato Serena dal marito sulla vicenda Charlotte/Angela, sfruttando il punto debole di Serena, ossia la maternità. E lo fa continuamente con Fred, col quale si mostra, per ciò che le è possibile, compiacente per tenerlo buono e tentare di usare questa sua benevolenza in futuro.

Nella prima stagione lo manipola di brutto pure quando si fa portare a Jezebel per la seconda volta. Che sia per necessità o sopravvivenza, sempre manipolazione è  :sooRy:

Questo è quasi normale in condizioni estreme come queste, di cattività, dove alla fine il manipolato, diventa esso stesso manipolatore.
Però nel finale di puntata sembrava sinceramente preoccupata per Serena ed è quello che, secondo me, ha stonato...

Ho notato che c’è in questa serie (soprattutto nelle ultime puntate) una tendenza a fare ribaltoni assurdi nel comportamento dei personaggi, così da un episodio all’altro  -.-'
Esempio: June e Serena diventate pappa e ciccia senza Fred -> ritornate acerrime nemiche nell’episodio dopo. June che umilia Serena per il parto mancato/Serena che pianifica l’ultimo stupro-> due episodi dopo, Serena e June nel quadretto familiare, con la piccola Holly e con tanto di luce che le illumina tutte, stile happy ending. Certo  :lol?:

Per non parlare di Eden ed Isaac: dalla slinguazzata del cucchiaio con la marmellata alla morte Romeo & Juliet style in due episodi...



Post unito: [time]<strong>Oggi</strong> alle 13:13:57[/time]
Sull’esecuzione...
Non so se Eden ed Isaac sarebbero stati risparmiati con una confessione. Magari avrebbero ucciso solo Isaac e lei spedita, come dice Lud88, nelle colonie o da qualche Commander come ancella.
Anche ci fosse stata una mutilazione, sarebbe stato comunque uno spettacolo sconvolgente.
Ad ogni modo, la presenza di altri pesi sul fondo della piscina mi porta a credere che li avrebbero uccisi comunque  :paura:
« Ultima modifica: 7 July 2018, 13:16:53 da ilecub77 »

avrilnelly

  • Sarah Manning
  • Post: 228
  • Sesso: Femmina
  • Be brave. Live... for me. -Buffy
    • Mostra profilo
Re: [Commenti] The Handmaid's Tale 2x12 - Postpartum
« Risposta #68 il: 7 July 2018, 13:26:15 »
si merita il marito che ha e non mi instilla un momento di pietà da quando nella scorsa stagione ha minacciato June facendole vedere la figlia dalla macchina.
Lo stesso vale per me. Non dimenticherò mai la crudeltà di quella scena.
FIRMA IRREGOLARE

ilecub77

  • Rory Gilmore
  • Post: 748
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re: [Commenti] The Handmaid's Tale 2x12 - Postpartum
« Risposta #69 il: 7 July 2018, 13:55:14 »
Ma infatti (anche) in questo episodio assistiamo alla bipolarità/ambiguità/schizofrenia o come preferiamo chiamarla di Serena, in un primo momento pensa solo al controllo ossessivo ed esclusivo della piccola, volendo essere lei e solo lei "madre", molto significativo in tal senso quel tentativo penoso di allattamento (in cui mostra tutta la sua disperata follia secondo me) poi cede, capisce che da sola non è in grado di aiutare la piccola e compie un atto d'amore nei suoi confronti. In tutto questo non ci vedo "magia" ma una donna profondamente disturbata e frustrata e che tuttavia ha sprazzi di lucidità mentale per capire cosa sia più ragionevole fare in questo caso.
Su June io non userei la parola manipolatrice perchè porta con sè una carica negativa, è astuta, ha capito che anche i più piccoli gesti di ribellione nei confronti di Serena le si ritorcono contro ergo meglio assecondare i malati di mente e rimanere in vita per tentare di proteggere sua figlia.

Ma il punto è questo: può una persona come Serena, con la sua lunghissima carriera criminale, essere capace di fare una cosa del genere?

Ok che è una serie tv e non la realtà, ma certe perplessità rimangono  :eha:

Sherlockata

  • Piper Chapman
  • Post: 5836
    • Mostra profilo
Re: [Commenti] The Handmaid's Tale 2x12 - Postpartum
« Risposta #70 il: 7 July 2018, 14:06:28 »
Sull’esecuzione...
Non so se Eden ed Isaac sarebbero stati risparmiati con una confessione. Magari avrebbero ucciso solo Isaac e lei spedita, come dice Lud88, nelle colonie o da qualche Commander come ancella.
Anche ci fosse stata una mutilazione, sarebbe stato comunque uno spettacolo sconvolgente.
Ad ogni modo, la presenza di altri pesi sul fondo della piscina mi porta a credere che li avrebbero uccisi comunque  :paura:

Anch'io penso che li avrebbero puniti comunque, anche se avessero implorato il perdono divino.
Sul fatto di portare Holly però come LaCosty penso che non si tratti di "scelta" da parte di Serena ma non perchè non sapeva a chi lasciarla ma perchè a Gilead bisogna imparare sin da subito quale siano le regole e le punizioni (sebbene il sospetto che Holly non ricorderà una mazza di quello che (non) ha visto, mi viene!).

Ok, spero che June "manipolerà" quei due fino a farli schiattare  ;)

Ma il punto è questo: può una persona come Serena, con la sua lunghissima carriera criminale, essere capace di fare una cosa del genere?

Ok che è una serie tv e non la realtà, ma certe perplessità rimangono  :eha:

Credo che @LaCosty abbia spiegato meglio di me il personaggio Serena  :zizi: e quindi per me la risposta è sì.
Non dimentichiamoci che Hitler adorava i gattini...
« Ultima modifica: 7 July 2018, 14:11:21 da Sherlockata »
“L’universo è solo un vuoto crudele e indifferente, la chiave per la felicità non è trovare un significato, ma tenersi occupati con stronzate varie fino a quando è il momento di tirare le cuoia”.
Mr. Peanutbutter (da BoJack Horseman)

kript96

  • Correttore automatico
  • *
  • Post: 3164
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Traduzioni: 100+
Re: [Commenti] The Handmaid's Tale 2x12 - Postpartum
« Risposta #71 il: 7 July 2018, 14:21:34 »
il bipolarismo comunque riguarda sbalzi d'umore estremi, I problemi di Serena sono più di schizofrenia/personalità multiple,  al momento :XD:
"Now I am quietly waiting for the catastrophe of my personality to seem beautiful again"
TvShowTime: https://www.tvshowtime.com/en/user/490622/profile
Anya: I have finesse! I have finesse coming out of my bottom!
Traduco: Arrow s04, iZombie s02-03, The Magicians s01-s02, Supergirl s01, Red Oaks s01-s02, Flesh and Bone s01, Braindead s01, Stranger Things s01,Lucifer s02

ilecub77

  • Rory Gilmore
  • Post: 748
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re: [Commenti] The Handmaid\'s Tale 2x12 - Postpartum
« Risposta #72 il: 7 July 2018, 14:25:43 »

Credo che @LaCosty abbia spiegato meglio di me il personaggio Serena  :zizi: e quindi per me la risposta è sì.

Diciamo che qui sulla board ci son due fazioni distinte per quanto riguarda Serena e noi due mi sa che non facciamo parte della stessa  :asd:
Ho una visione del suo personaggio parecchio distante dalla vostra (tua e di @LaCosty), anzi proprio opposta  :XD: :XD: :XD:

Ammetto che però ci son stati due momenti in cui ci son quasi cascata: la fase post-bomba e poi la 2x08  :doh:

Post unito: [time]<strong>Oggi</strong> alle 14:25:43[/time]
il bipolarismo comunque riguarda sbalzi d'umore estremi, I problemi di Serena sono più di schizofrenia/personalità multiple,  al momento :XD:

Al momento  :lol?: :lol?: :lol?:

Sherlockata

  • Piper Chapman
  • Post: 5836
    • Mostra profilo
Re: [Commenti] The Handmaid's Tale 2x12 - Postpartum
« Risposta #73 il: 7 July 2018, 14:40:34 »
Diciamo che qui sulla board ci son due fazioni distinte per quanto riguarda Serena e noi due mi sa che non facciamo parte della stessa  :asd:
Ho una visione del suo personaggio parecchio distante dalla vostra (tua e di @LaCosty), anzi proprio opposta  :XD: :XD: :XD:

Ammetto che però ci son stati due momenti in cui ci son quasi cascata: la fase post-bomba e poi la 2x08  :doh:

Sai qual è l'incomprensione di fondo delle due "fazioni" come le chiami tu? Parlo per me, non è questione di "cascarci", cosa significa poi? Che invece io pensi che Serena sia una bella persona sotto sotto?  :eha: certo che no. Ma in quei rarissimi momenti d'umanità diciamo così, non mi sembra che finga, tu invece pensi di sì? O che semplicemente gli autori le abbiano dato una personalità poco credibile? Ripeto, se pure Hitler era in grado di avere momenti di tenerezza non vedo perchè nessun altro (malato/criminale) al mondo possa farlo.

« Ultima modifica: 7 July 2018, 14:46:23 da Sherlockata »
“L’universo è solo un vuoto crudele e indifferente, la chiave per la felicità non è trovare un significato, ma tenersi occupati con stronzate varie fino a quando è il momento di tirare le cuoia”.
Mr. Peanutbutter (da BoJack Horseman)

LaCosty

  • Jerry Gergich
  • Post: 30
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re: [Commenti] The Handmaid\'s Tale 2x12 - Postpartum
« Risposta #74 il: 7 July 2018, 14:53:52 »
Diciamo che qui sulla board ci son due fazioni distinte per quanto riguarda Serena e noi due mi sa che non facciamo parte della stessa  :asd:
Ho una visione del suo personaggio parecchio distante dalla vostra (tua e di @LaCosty), anzi proprio opposta  :XD: :XD: :XD:

Ammetto che però ci son stati due momenti in cui ci son quasi cascata: la fase post-bomba e poi la 2x08  :doh:

Post unito: [time]<strong>Oggi</strong> alle 14:25:43[/time]
Al momento  :lol?: :lol?: :lol?:

Io temo che, proprio perché si sono create queste due "fazioni", si tenda un pochino a sovrainterpretare certi scritti: io non ho mai "difeso" Serena, che trovo, tra le altre cose, egoista, meschina, vendicativa, a tratti folle.
Ho solo cercato di spiegare (dal mio discutibile e opinabile punto di vista) come a mio avviso le sue oscillazioni non siano necessariamente frutto di bipolarismo del personaggio o di cattiva scrittura da parte degli autori.
Serena è certamente il personaggio più complesso e stratificato in un contesto, quello della serie, in cui la distinzione fra buoni e cattivi, vittime e carnefici, è nettissimo. In un quadro così definito, lei invece oscilla, con i cambiamenti, anche repentini, che io ho provato a spiegare (non giustificare, né scusare, nel mio post precedente).

Più in generale, d'altro canto, nessuno di noi è un monolite, un blocco unico, sempre perfettamente coerente e lineare, soprattutto se sotto stress!
Non avete mai preso decisioni che sapevate essere sbagliate, perché non avevate la forza o la voglia di fare altro? Non avete mai fatto un torto a nessuno? L'orgoglio alle volte non vi ha messo i bastoni tra le ruote? La rabbia non vi ha fatto compiere gesti sciocchi? Non vi è mai capitato di compiere azioni, in un momento di difficoltà, che pensavate non sarebbero mai state nelle vostre corde, finché non vi ci siete ritrovati?

Siamo complessi, intrecciati, arrovellati, contorti. Tutti. E non sempre a causa di specifiche patologie, ma perché spesso la vita non ci si propone per come ce la saremmo aspettata.
Serena, che piaccia o meno, è un personaggio certamente diabolico e conturbante, profondamente disturbante, capace di suscitare un'antipatia e financo un odio funesti, mossa da ragioni spesso bieche, "basse", non condivisibili, che certamente fanno capo al suo profondissimo egoismo. Ma proprio per questo è anche, a mio avviso, estremamente credibile: è "umana" nelle sue disumanità. Le sue contraddizioni, certamente estremizzate, esasperate, sono le stesse che ognuno di noi può aver riscontrato in se stesso.

È un brutto personaggio? Sì, no, forse. Ma secondo me non è scritto male, tutto qui!
« Ultima modifica: 7 July 2018, 14:57:02 da LaCosty »