Autore Topic: Coma [A&E] [Drama]  (Letto 7956 volte)

Matrix_23

  • *
  • Post: 3703
  • Sesso: Maschio
  • Scrivo a cazzo di cane // Fottesega // Phrasing!
    • Mostra profilo
  • (Re)Synch: 1611
  • Traduzioni: 167
Re: Coma
« Risposta #60 il: 12 September 2012, 14:13:03 »
Prima parte buona,seconda un po' troppo veloce e sbrigativa.
Nel complesso piaciuta, e finale che ovviamente lascia capire che il dottore ha deciso ora che ne a conoscenza di entrare anche lui a far parte del progetto

NathanDrake83

  • backup chiara
  • *
  • Post: 28850
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Revisioni: 74
  • Traduzioni: 674
Re: Coma
« Risposta #61 il: 12 September 2012, 22:25:13 »
volevo vederle insieme le due parti...ma ho finito a stento la prima...   :interello:
tutto troppo buttato li, protagonista insopportabile che neanche era entrata in ospedale e già voleva sapere tutto di tutti ed era già amata o odiata alla follia da tutti nessuno escluso, gli altri personaggi con uno spessore pari a zero (e il livello di recitazione è veramente basso), tensione anche meno di zero, con un finale che scade nel ridicolo...   :doh:

vediamo se la seconda parte, domani perchè per stasera è già troppo, migliora la situazione...   :ninja2:
:ciamo:

chicagousait

  • Gemma Teller
  • Post: 3879
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re: Coma
« Risposta #62 il: 12 September 2012, 22:56:49 »
Boh io il finale nn l'ho mica capito  :doh:
I have a like life. It suits me fine.

Un pilot non si nega a nessuno

stragio

  • Sarah Manning
  • Post: 287
  • Sesso: Maschio
  • F C
    • Mostra profilo
Re: Coma
« Risposta #63 il: 12 September 2012, 23:43:42 »
Delusissimo dal finale, il medico che se ne esce fuori e che confessa  :eha: tutto troppo affrettato e dire che mi aveva preso,argomento interessante ma trattato con faciloneria. Tony scott è stato un maestro del montaggio( vedi ad esempio Domino o Man on Fire) non sono sicuro che apprezzerebbe l'essere accostato ad un prodotto del genere :cry:

Mondoedox

  • Jerry Gergich
  • Post: 1
    • Mostra profilo
Re: Coma
« Risposta #64 il: 13 September 2012, 00:38:52 »
Premesso che anch'io ho trovato la seconda parte realizzata in modo decisamente approssimativo e superficiale, mi sono oscure alcune delle teorie avanzate nel thread in merito al finale:
  • non capisco, ad esempio, in base a quali elementi alcuni affermino che "Mark è passato dalla parte dei cattivi". Correggetemi se sbaglio, ma i "cattivi" dovrebbero essere estinti dal momento in cui la polizia - quella non corrotta - ha fatto irruzione al Jefferson. E comunque, indipendentemente da ciò, in che modo il fatto che lui assecondi Susan dovrebbe essere sintomo di un suo voltafaccia?! Io mi sono limitato a leggerla come "ti sei appena svegliata in una stanza d'ospedale dopo una vicenda orribile, evito di agitarti di nuovo e per il momento ti assecondo, ci sarà modo di parlarne più avanti"; e comunque, se ci fate caso, dopo la massiccia iniezione di Propofol lei ha veramente la sensazione di stare annegando, e non si può certo dire che non sia un sogno.
  • una possibilità a cui non avevo pensato era che l'intera miniserie fosse un grande sogno, ma - correggetemi di nuovo - lei incontra Mark per la prima volta dopo la caduta in piscina. Quindi, come farebbe a riconoscerlo e chiamarlo per nome, e come farebbe lui a conoscerla?
  • Arno non ce l'ha con Susan, semplicemente è pazzo e la Lindquist lo manovra per spiarla e terrorizzarla. È ovvio che anche la Lindquist sia dietro la faccenda del Jefferson: quando afferma di aver bisogno di un altro individuo per la sperimentazione, è evidente che l'individuo in questione debba essere messo in coma come i precedenti. Questo spiega, peraltro, anche le resistenze del tizio della commissione etica contestualmente alla richiesta di Agnetta.
  • il messaggio finale della Lindquist è un mistero. Cioè, ci viene mostrato come se dovesse essere la chiave di volta di tutto, o un enorme cliffhanger, ma nessuno è riuscito a capire cosa significhi. Boh.

In ogni caso, non raggiunge la sufficienza. Come ha detto stragio, gli argomenti sono interessanti e introdotti in maniera adeguata, ma tutte le vicende si concludono TROPPO sbrigativamente; peggio ancora, non c'è uno straccio di riflessione seria e dibattuta sul tema principale (la sperimentazione umana, lo sfruttamento del corpo umano come "fabbrica" di tessuti e come laboratorio...).

NathanDrake83

  • backup chiara
  • *
  • Post: 28850
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Revisioni: 74
  • Traduzioni: 674
Re: Coma
« Risposta #65 il: 13 September 2012, 23:04:39 »
vista, con ancora più fatica, la seconda parte...   :mfacepalm:

non si salva sotto nessun punto di vista...credo che il termine più giusto sia "inconsistente", un'accozzaglia di situazioni messe insieme a caso senza un perchè e senza una logica che non portano da nessuna parte...   :interello:

voto 3, e sarebbe stato 2 se non fosse che mi ha quasi fatto venire voglia di leggere il libro per vedere se almeno quello è venuto un po' meglio...perchè in caso spero proprio che l'autore del libro gli faccia causa!!   :huhu:
:ciamo:

sinedie

  • Michael Scott
  • Post: 817
  • Sesso: Femmina
  • ¯\_(ツ)_/¯ MEH.
    • Mostra profilo
    • my site
Re: Coma
« Risposta #66 il: 15 September 2012, 00:11:12 »
Che vaccata. Durante la prima parte ero un po' indecisa (diciamo 80% no, restante vabbè...) La seconda parte non vedevo l'ora finisse.
A parte che il pathos e la suspence non puoi distenderli per 40 minuti, con le musiche (ma è lo stesso di frigne ?) che continuano a tediare e la protagonista che si gira tutto il Jefferson in tutta calma mezza anestetizzata e terrorizzata.
Poi le scene con gli alberi di carta belle, per carità, come lo psyco che ammazza tutti like a ninja e hackerizza un sistema di videosorveglianza così, come se non ci fosse un domani. Ma sinceramente...che c'azzeccava con il film? Sembrava una brutta scopiazzatura di una parodia brutta di shining! E poi mi ha proprio dato l'idea di una storia a sè stante.
Geena Davis che manda messaggi dalla Cina con furore. Dottori bellocci che si innamorano di studenti in 15 minuti scarsi e perdono totalmente la testa. Cellulari che squillano nei momenti meno opportuni più volte (grazie psyco, fortuna l'hai fracassato tu.)
Poliziotti che s'improvvisano poliziotti a 20 minuti dalla fine del film.
E soprattutto...mi spiegate (domanda retorica...) la storia della vecchia (one grandmà one hospital) che sa fare TUTTO e si tiene i bambini delle donne incinta? E in cambio tace sui casini dei dottori sperimentatori???
Non ho letto il libro (magari è bellissimo e questo film non gli rende giustizia), ma ora ho paura di vedere "prometheus", spero non sia una vaccata come questo ... coso. Vabbè.
Brutto, dovessi esprimermi a numeri andrei con quelli negativi.
Grazie comunque a tutti i traduttori per l'ottimo lavoro! Non è colpa loro se il film è...così  . Così.
 :sooRy:
« Ultima modifica: 15 September 2012, 00:19:55 da sinedie »

penelope

  • Barney Stinson
  • Post: 6019
  • Sesso: Femmina
  • SUCH FUN!!! (Miranda)
    • Mostra profilo
Re: Coma
« Risposta #67 il: 15 September 2012, 18:00:18 »
E' da quando ho visto i sub che volevo vederla, mi era piaciuto tanto il libro e speravo in una bella trasposizione televisiva, ahimè non è che ne sono rimasta particolarmente soddisfatta  :nonono:. Molti commenti letti nel topic mi sembrano azzeccati, prima parte decente, seconda parte da rivedere completamente, troppo troppo noiose e lunghe alcune scene che invitavano all'abbiocco sul divano per poi concludere il tutto in maniera velocissima con un'improvvisa e incomprensibile confessione. Si poteva senz'altro far meglio, le trasposizione sono ostiche e ne ho viste ben poche riuscite, purtroppo non è questo il caso! :cry:

framfram

  • Annyong Bluth
  • Post: 638
  • Sesso: Femmina
  • timey wimey stuff
    • Mostra profilo
Re: Coma
« Risposta #68 il: 15 September 2012, 18:08:19 »
Non so neanche come ho fatto a vedere le due puntate una di seguito all'altra.

Da quando nella prima parte lei si sogna in un letto di ospedale in coma e riceve una telefonata dalla madre (che non viene fatta vedere) ho iniziato a sospettare che potesse essere tutto nella mente della protagonista. L'unica realmente in coma. Però sinceramente non ho capito se sia andata davvero così perché il finale è troppo aperto.

Comunque, considerazioni random:
- Susan fa parte di quella categoria di protagonisti stupidi per i quali non riesco a provare empatia, fondamentalmente perché nella realtà non esistono e se esistono li evito.
Primo giorno in ospedale da specializzanda e, tempo 2 minuti, molla il professore e il gruppo di colleghi per tenere la mano alla prima vecchia che incontra. Ma perché? Per far vedere quanto sei buona e sensibile?
Finito di giocare a Patch Adams evita la figura di merda al collega. Anche qui, scena evitabilissima.
Cmq peggio di lei solo l'infermiera e l'amica che si fanno licenziare per aiutarla, professionalità: zero.
Ma soprattutto: TOGLI QUELLA DANNATA SUONERIA, SUSAN!  :yuno:

- In generale tutti i personaggi sono stereotipati al limite del ridicolo e la maggior parte davvero inutili, come ad esempio i colleghi  :interello:
Anche quella specie di infermiere/paramedico con cui si azzuffa il dottore suicida nella prima parte trasuda di inutilità.

Poi alcuni agiscono in maniera del tutto irrazionale e senza senso per il ruolo che ricoprono. Ad esempio, lo psicopatico non si capisce perché si fissi con Susan e da dove salti fuori   -.-' superinutile.
Allo stesso modo, mi ha lasciato perplessa il professore, che alla commemorazione funebre, rivela dal nulla dove sia la malcapitata   :kiddingme: 
Del bel dottore che se la fa con Geena Davis neanche parlo, perché la cosa si commenta da sola e in ogni caso lei non la posso sopportare.
La vecchia pazza poi..un'altra che si commenta da sola.

- I finali aperti mi piacciono, ma questo mi ha abbastanza delusa. Ad esempio, film come Inception o Shutter Island* lasciano il dubbio che sia successa una cosa o un'altra e ognuno può vederci quello che vuole. Qui io non ho proprio capito quali siano le opzioni.
In generale la scansione narrativa è altalenante. Passa da buoni momenti di tensione ad altri totalmente buttati a caso, eccessivamente lunghi o superflui.   

*lungi da me fare paragoni con film di qualità, li nomino solo per essere chiara.


chicagousait

  • Gemma Teller
  • Post: 3879
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re: Coma
« Risposta #69 il: 17 September 2012, 12:51:43 »
Fatemi capire, dopo questi due episodi c'è un terzo e un quarto oppure termina così??

Perchè se continua mi guardo il terzo episodio e decido se continuare o meno
I have a like life. It suits me fine.

Un pilot non si nega a nessuno

NathanDrake83

  • backup chiara
  • *
  • Post: 28850
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Revisioni: 74
  • Traduzioni: 674
Re: Coma
« Risposta #70 il: 17 September 2012, 12:54:42 »
Fatemi capire, dopo questi due episodi c'è un terzo e un quarto oppure termina così??

Perchè se continua mi guardo il terzo episodio e decido se continuare o meno

è finito cosi (ciascun episodio è durato 80 minuti, come se fossero due puntate ciascuno)...
:ciamo:

chicagousait

  • Gemma Teller
  • Post: 3879
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re: Coma
« Risposta #71 il: 17 September 2012, 13:52:42 »
Bello schifo  :cattivo: :O.O:
I have a like life. It suits me fine.

Un pilot non si nega a nessuno

Fragiledreams

  • Clark Kent
  • Post: 952
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: Coma
« Risposta #72 il: 17 September 2012, 14:37:10 »
Ma chi ha letto il libro ci può spiegare il finale?  :XD:

tonta

  • The Todd
  • Post: 162
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re: Coma
« Risposta #73 il: 17 September 2012, 16:29:20 »
Ho letto il libro circa mille anni fa.....ma ne ho un ricordo migliore di questa versione televisiva decisamente mediocre.
Il finale è diverso, ma forse per la versione tv non così spettacolare.
 
(clicca per mostrare/nascondere)

Può Darcy

  • Ragnar Lothbrok
  • Post: 14756
  • Sesso: Femmina
  • Vado soggetta ad amnistie cerebrali.
    • Mostra profilo
    • 😻🐷🦄🐌🐠🐍🐬🐮
Re: Coma
« Risposta #74 il: 18 September 2012, 11:25:36 »
Ok, finalmente l'ho vista.  :interello:


E no, non ci siamo.

Secondo me intanto hanno sbagliato il "formato", una miniserie così non va bene per questo tipo di storia. Ci sono troppi personaggi, troppe cose messe alla ca :interello: o, troppi momenti di azione (inutile) tanto per far vedere "Ehi hai visto quanto siamo fffighi a far correre una povera pazza inseguita da un povero pazzo?"  :suicidiosenzafronzoli: . E tutto risulta molto piatto. I personaggi non sono persone ma "tipi", per cui c'è LA dottoressa senza paura, IL dottore che l'aiuta, LA psichiatra senza scrupoli, LA vecchia pazza, insomma è una roba da fumetto di serie Z, persino i Puffi sono caratterizzati meglio.

Io il libro l'ho letto una vita fa, per cui onestamente non ricordo tutto, ma di sicuro la trama era molto diversa. Ma a parte questo, che in fondo non mi disturba, dato che letteratura e cinema sono due mondi diversi, ciò che più mi ha indisposto è la sensazione alla fine... mi ricordo che finito il romanzo ero rimasta un po' turbata, insomma mi aveva scosso. Alla fine di questa miniserie invece  :interello: ho pensato solo "Meno male che sta roba è finita  :suicidiosenzafronzoli: ".  -.-'
I promise if you keep searching for everything beautiful in this world, you will eventually become it.



T’insegneranno a non splendere. E tu splendi, invece. ~ She did not know yet that splendor is something in the heart.
[faut faire comme les éléphants, quand ils sont malheureux, ils partent][born to be mild]


Le serie tv che ho finito, che seguo, che vorrei guardare