Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - aenimahope

Pagine: 1 [2] 3 4 ... 9
16
Breaking Bad / Re: [COMMENTI] Breaking Bad 5x06 - Buyout
« il: 20 August 2012, 21:29:47 »
beh pure io sono rimasto sul civile, mica sto mandando tutti a quel paese....

Vogliamo parlare di sospensione dll'incedulità?
Tutte le serie che ho visto, tranne BB e The Wire, se la sono tritata e ne hanno fatto un hamburger...

qua state cercando il pelo nell'uovo per sentivi voi dei critici fenomeni
Vuoi parlare dell'episodio o vuoi continuare a parlare di noi che parliamo dell'episodio?
Nel primo caso mi interessa, nel secondo no.

17
Breaking Bad / Re: [COMMENTI] Breaking Bad 5x06 - Buyout
« il: 20 August 2012, 21:15:23 »
Guarda la stanza. Dove lo ammanettava? Mentre vedevi l'episodio pensavi che Walt si potesse liberare così? La cosa non è così immediata, dai.
L'esperto è Mike, mica io. Avrebbe dovuto pensarci per tempo e organizzare una segregazione migliore. E, con lui, gli sceneggiatori. Non serve un caveau ultrasorvegliato o un bunker antiatomico per ammanettare entrambe le mani e, magari, perché no, legare anche i piedi. E' vero: il modo di liberarsi di Walt non è stato immediato. Infatti mi è piaciuto. Ma non sto criticando questo. Sto criticando l'azione di Mike che, a parer mio, è out-of-character. E parecchio anche.

18
Breaking Bad / Re: [COMMENTI] Breaking Bad 5x06 - Buyout
« il: 20 August 2012, 20:43:22 »
Mike sgama la DEA da lontano un chilometro, è un professionista, non sbaglia mai un colpo, è accuratissimo in qualsiasi faccenda criminale, da sempre. Poi un secondo dopo, colto da improvvisa demenza senile, lega solo un polso di Walt a un calorifero, come l'ultimo dei dilettanti. Mah.

19
Continuo a guardarla perché amo gli zombies. Ma sto vacillando. Questa puntata è così noiosa che alla fine della visione mi sono trasformato io in un morto vivente. Un apatico sonnolento privo di qualsiasi voglia di alzarsi dal divano, fosse anche solo per pisciare.

Rick a recitare è un cane come al solito. Lori Sara Tancredi invece è peggiorata. Incredibile.

La sensazione di vedere dei cerebrolesi che si muovono a caso è altissima e indispettisce non poco. Credo che qualcuno debba accertare chi abbia il Q.I. più basso: loro o gli Erranti?

Non concordo sulle critiche su Lori che "piscia nel bosco", visto che secondo me è stato uno dei pochi momenti guardabili. Lori piscia sul test di gravidanza. E salta fuori che è incinta. Ora, odio Lori e immaginare il suo personaggio incinta mi fa accapponare la pelle, ma la scena ha funzionato. Certo, questo colpo di scena è proprio l'ultima spiaggia di sceneggiatori che non sanno palesemente che pesci pigliare. Ma vabbè.

Anch'io, come tanti altri, continuo a guardare The Walking Dead un po' così, giusto perché mi piacciono gli zombini ciccini. E' un po' lo stesso motivo che mi spronava a guardare Heroes dalla seconda serie in poi, nonostante l'evidente calo qualitativo. Perché mi piacciono i superpoteri.

Ma la prossima puntata per me potrebbe essere l'ultima. E Survivors, la serie inglese di qualche anno fa, era un gioiellino.

Saluti.

20
Dirò solo una cosa, la più terrorizzante di tutte:

Dale è Emilio Fede con la barba.

21
Finale strabiliante.
La serie però, secondo me, c'ha messo troppo tempo a ingranare.
Fino alla ottava o nona puntata, pur rimanendo una serie di tutto rispetto, Breaking Bad 4 mi ha annoiato in più di un'occasione.
Le ultime puntate, tutte da urlo, non possono farmi dimenticare questo difetto.
Nonostante questo - e nonostante quell'inquadratura incredibilmente fuori luogo di Gus semispappolato che si aggiusta il colletto - il finale di questa meravigliosa serie mi ha donato brividi che non accennano a diminuire anche a schermo spento.

22
Skins US / Re: Skins USA
« il: 21 October 2010, 23:09:46 »
...cmq prima di condannare prepicitosamente gli darei qualche possibilita. Ammettendo che la trama sia uguale o simile cambiano comunque luoghi persone e situazioni. Magari si potra vedere meglio le differenze tra UK e USA, argomento interessente. A me piu che altro sorgono dubbi sull'onesta narrativa degli amerregani. Si descriveranno come gran fighi come il loro solito oppure riporteranno onestamente i loro problemi sociali. I personaggi saranno veritieri o solo dei ragazzi preconfezionati stile 90Z1O???...

Hai visto lo sneak peak? Luoghi, situazioni e personaggi (ho scritto "personaggi" eh, non attori) NON cambiano.
E' una trasposizione pari-pari, dialogo per dialogo, scena per scena, inquadratura per inquadratura della prima serie di Skins UK. Tutto qua, purtroppo.

23
Lost / Re: [Commenti] LOST 6x17/18 - The End
« il: 28 May 2010, 17:39:31 »
Io vorrei dire la mia al riguardo.

Premesso che ho trovato l'episodio molto bello, emozionante e incredibilmente imprevedibile nel finale, penso che imbottire una serie (qualunque) di misteri e colpi di scena in tutta la sua evoluzione, senza, da parte degli autori, preoccuparsi minimamente di dove si andrà a parare, sia una pratica scorretta e ormai (purtroppo) consolidata.

Sono convinto che oggi sia possibile fare una serie nel rispetto, sia di chi cerca solo intrattenimento, sia di chi ricerca una trama consistente e verosimile; le due cose certo non si escludono a vicenda.

Non penso che si debba sempre e soltanto accontentare gli uni o gli altri, ma che ci sia spazio per accontentare tutti.

Per questo per me LOST, come esperienza televisiva, prende un 9 bello tondo e non un 10.
Quoto tutto tuttissimo. E karmo.

24
Lost / Re: [Commenti] LOST 6x17/18 - The End
« il: 28 May 2010, 12:57:02 »
Bellissimo! Proprio emozionante! del resto tutte le risposte non potevano essere date, è giusto così! Forse chi si lamenta non era poi così "appassionato" della serie..

 :quoto: STRAQUOTO!!!

Approfitto di questo scontro per consigliare un articolo sul finale di Lost, e più in generale sul significato di Lost:
http://www.bestmovie.it/news/lost-perche-e-un-capolavoro/35465/

Lo consiglio a tutti coloro ai quali non è piaciuto il finale, non come ennesimo controbattere alle vostre convinzioni, ma piuttosto per darvi degli spunti sulla vostra sensazione. E' un articolo preciso e puntuale, diviso in parti per la sua migliore comprensione. Ve lo consiglio davvero perchè non è che sbagliate o non avete capito qualcosa se non vi piace il finale. Molto probabilmente per voi erano più importanti i misteri che non la narrazione della storia. Questo è un aspetto molto importante e determinante per il "gradimento" di questo finale... E in questo articolo ci sono tanti altri spunti che secondo me aiutano, chiunque: a chi è piaciuto e a chi no, a rielaborare un puzzle lungo sei anni... bisognerebbe pensarci, Lost è stato qualcosa di molto complesso, non andrebbe liquidato con due frasi buttate via.
 :ciao:


Molto bello. Ti ringrazio per averlo postato, è stata una lettura piacevole e interessante. Detto questo, una semplice domanda: è possibile immaginare che a qualcuno non sia piaciuto il finale di Lost non perché non l'ha capito, non perché "non è un vero appassionato", non perché vuole fare il bastian contrario a priori, ma semplicemente perché ha gusti che sono, grazie a Dio, diversi dai vostri? Ho notato in questo forum (e soprattutto in questo topic) la tendenza a parlare non solo delle proprie opinioni riguardo a Lost e altro, ma a dedurre anche le motivazioni degli altri e a trarne conclusioni. Mi sembra banale aggiungere che, mentre la prima è un'operazione sacrosanta, la seconda è scorretta e porta solo a ilazioni e scontri verbali. Ma lo dico perché probabilmente, da quello che leggo, così banale non è.  Quindi: parlate per voi, non per me. Parlo io per me, se non vi dispiace. E non banalizzate la mia posizione (e quella di altri) con "quelli a cui non è piaciuto volevano risposte didascaliche" o "se non vi è piaciuto non siete appassionati" o "se non vi  è piaciuto non l'avete capito". Sono frasi che tornano comode solo a voi, perché vi permettono di stare sereni lontano dai dubbi, ma non sono veritiere. Grazie.


Straquoto.
E aggiungo: il fatto che a qualcuno (come a me) non riesca ad andare giù l'evoluzione (E NON SOLO IL FINALE) di una serie che proprio nelle prime stagioni aveva il suo punto di forza non autorizza i soddisfatti (che nessuno per altro sta criticando) a ritenersi in condizione di esprimere pareri da saccenti che hanno visto la luce (e qua mai espressione calzò meglio...).
Vi è piaciuto l'epigolo?
Bene, sono REALMENTE molto contento per voi.
Io, invece, al di là del dibattitto fuorviante risposte - non risposte (che resta cmq valido, ma non è il fulcro della discussione) mi ripeto per l'ennesima volta e, da SUPER APPASSIONATO che vedeva e rivedeva ogni singolo episodio alla ricerca di dettagli sfuggiti e che fremeva come un bambino la notte di Natale nell'attesa di 'scartare' il seguente, dico: NESSUNA PROMESSA E' STATA MANTENUTA.
Mi sono commosso come credo chiunque alla fine, sicuramente, ma questo non rende la pillola meno amara; questo finale che qualcuno difende asserendo essere stato 'non capito' (e non è chiaro cosa ci sarebbe da capire di così ostico, in ogni caso) lascia assolutamente il tempo che trova, sarebbe soddisfacente e darebbe senso (sempre parziale) al tutto solo se la narrazione fosse cominciata dalla 5a stagione inoltrata, chiudendo principalmente le questioni che in ultimo sono nate (ma obiettivamente parlando neanche, visto che altri interrogativi sono venuti fuori proprio in ultima battuta) ma ignora COMPLETAMENTE argomenti cardine della storia su cui si sono sviluppati parecchi dei temi portanti che hanno consentito nei primi anni a questo telefilm di diventare leggenda.
Sarebbe quindi lecito azzardare l'ipotesi che, ecludendo la fetta che in effetti ha seguito per intero Lost,  parte di coloro che hanno particolarmente gradito gli sviluppi (E NON PARLO DELLE PERSONE CHE SCRIVONO SU QUESTO FORUM MA DEL PUBBLICO TELEVISIVO IN GENERALE, ATTENZIONE) siano stati fan dell'ultima ora, ossia coloro che si sono avvicinati alla serie attratti dal clamore che si è fatto attorno ad essa specialmente in quest'ultimo periodo, o chi è rimasto particolarmente coinvolto dal modo in cui gli autori hanno esaltato in chiusura il lato emotivo della faccenda (salvagente furbamente giocatosi).
Ma questo ovviamente è solo un mio modestissimo parere, ed è chiaro che cmq gioca un ruolo fondamentale il gusto personale che è un diritto sacrosanto.

A me, la delusione cocente da innamorato REALE rimane.
Lapidatemi pure adesso.


;)


Io non lapido nessuno. E adesso, JJfaro e Aenimahope vi chiedo di rileggere qualche commento degli scontenti di Lost, quindi di invertire un secondo il vostro punto di vista, e vedere tutte quelle persone che scrivono che quelli a cui piace Lost non capiscono un ca**o, che sono solo dei fanatici o che difenderlo è una posizione comoda per stare sereni lontano dai dubbi (come se fossimo dei LOBOTOMIZZATI).

Beh, qui non vince e non perde nessuno. Io ho postato un articolo che cerca di spiegare anche perchè magari le attese per qualcuno sono state deluse, e lo fa in modo logico e razionale, non buttandola in caciara come nei forum...

Ma chi ha detto che a coloro che è piaciuto Lost non hanno dubbi??? Questa, se la guardate da un'altra prospettiva come vi dicevo, è un'ennesima presunzione su una cosa che non sapete. Io per esempio sono pieno di dubbi, ma tuttti i giorni sto cercando di ricollegare i fili, di comporre le tessere di questo puzzle per arrivare a delle soluzioni.
Lost è anche questo, lo è stato per 6 anni, una marea di teorie pazzesche di cui molte validissime...
Ma scusate, vorreste davvero che vi dicessero che la luce nell'isola è l'energia della terra? Oppure che vi spiegassero perchè Hurley vede i Morti, Miles ci parla e Walt ha dei poteri strani?

Ma quando andate a vedere Spiderman al cinema vi fate tutte queste domande? Cioè: com'è possibile che un ragno pizzica un ragazzino e questo inizia avere dei poteri mutanti???

Certe cose non si possono spiegare, a certe altre ci sia arriva con la logica, e anche se ci sono differenti teorie (perchè le facciamo in gran parte noi spettatori) a voi cosa cambia? Volevate che ve li spiegavano loro uno per uno? E allora questo non è un pò didascalico come dice Jjfaro? Non è un pò farsi imboccare?

Lost non è ancora finito, questo l'avete capito? Lost sta continuando, e continuerà per molto molto tempo... Continuerà nella nostra volontà di cercare risposte, continuerà perchè tutti abbiamo dei dubbi, continuerà in ognuno di noi, nella ricerca che facciamo, nei pensieri che sviluppiamo.
E' troppo facile dire: che gli sceneggiatori fanno cagare, che ci hanno preso in giro. Tanto di cappello se lo hanno fatto, perchè ci hanno portato per 6 anni in un mondo che ci ha affascinato. Perchè l'immagine è un'illusione e noi ci siamo caduti proprio perchè quella visione era Magica.
Sceneggiatori scarsi? E questo non sarebbe un insulto alle intelligenze? Ma vi rendete conto che questi hanno studiato la fisica quantistica e una caterva di libri sulla religione e il mito prima di scrivere Lost???

Qui ci vorrebbe un pò di rispetto, da parte di tutti. A chi è piaciuto, a chi no. E il rispetto prevede anche che chi scrive si contenga. Chi scrive può anche dire: a me è piaciuto, pazienza per gli altri... oppure a chi non è piaciuto può dire: a me non è piaciuto per niente, e amen.

Invece no, qui ci si accusa sempre e comunque. E la cosa inizia un pò a stancare. Soprattutto quando si iniziano a intravedere tracce di un vittimismo che non ha senso.

Certo, gli estremisti ci sono da entrambe le parti e da entrambe le parti esagerano. Rispondo solo a ciò che mi concerne: quando dici che c'è gente che dice che "difenderlo è una posizione comoda per stare sereni lontano dai dubbi" ti riferisci a me. Sono stato io che ha usato quelle parole. Però, nello stesso tempo, tu le hai storpiate. Se rileggi il mio post, infatti, ti accorgerai che quello che ho detto io è: "chi difende Lost con argomentazioni del tipo "se non ti piace non sei un vero appassionato" o "se non ti piace non l'hai capito" dice banalità utili solo a stare sereni e lontano dai dubbi. Non ho mai detto che chiunque difenda lost sostenga una posizione comoda e dubbi-free. C'è una grossa differenza.

Per quanto riguarda l'articolo, ho scritto "molto bello e interessante", quindi direi che siamo d'accordo.

Questione sceneggiatura: io non reputo "scarsi" gli sceneggiatori di Lost. Però secondo me hanno avuto delle salutiarie cadute, e qualcuna di queste non è poi così piccola. Detto questo, hanno fatto bene il loro lavoro di sceneggiatori bravi ma non, come speravo, ottimi. Non capisco poi il discorso sulla fisica quantistica: se leggi tonnellate di libri sulla fisica quantistica e sulla religione significa automaticamente che sei un bravo sceneggiatore e quindi scriverai una bella storia? E' una cosa che proprio non sta in piedi. Puoi leggere tutti i libri del mondo ed essere comunque un cane ad inventare una storia, credimi. Fortunatamente, tornando a noi, non è questo il caso.

Ultima questione, il rispetto. Mi pare che tu ti rivolga a tutti e condivido il consiglio a moderare i toni ad entrambi le "fazioni", rigorosamente tra virgolette perché il concetto di fazione in questo caso mi fa rabbrividire. All'inizio del messaggio ti rivolgi esplicitamente a me e a JJfaro, ma non credo tu ti stia rivolgendo alle persone giuste. Mi sembra infatti di aver sempre argomentato le mie opinioni con rispetto e con un linguaggio moderato. Per il vittimismo, boh: già non ha senso in generale, figurarsi su un forum. Saluti.

25
Lost / Re: [Commenti] LOST 6x17/18 - The End
« il: 28 May 2010, 11:55:22 »
Vabbè, cedo. Addio. See you in another life, brothers.

26
Lost / Re: [Commenti] LOST 6x17/18 - The End
« il: 28 May 2010, 08:59:36 »
Bellissimo! Proprio emozionante! del resto tutte le risposte non potevano essere date, è giusto così! Forse chi si lamenta non era poi così "appassionato" della serie..

 :quoto: STRAQUOTO!!!

Approfitto di questo scontro per consigliare un articolo sul finale di Lost, e più in generale sul significato di Lost:
http://www.bestmovie.it/news/lost-perche-e-un-capolavoro/35465/

Lo consiglio a tutti coloro ai quali non è piaciuto il finale, non come ennesimo controbattere alle vostre convinzioni, ma piuttosto per darvi degli spunti sulla vostra sensazione. E' un articolo preciso e puntuale, diviso in parti per la sua migliore comprensione. Ve lo consiglio davvero perchè non è che sbagliate o non avete capito qualcosa se non vi piace il finale. Molto probabilmente per voi erano più importanti i misteri che non la narrazione della storia. Questo è un aspetto molto importante e determinante per il "gradimento" di questo finale... E in questo articolo ci sono tanti altri spunti che secondo me aiutano, chiunque: a chi è piaciuto e a chi no, a rielaborare un puzzle lungo sei anni... bisognerebbe pensarci, Lost è stato qualcosa di molto complesso, non andrebbe liquidato con due frasi buttate via.
 :ciao:


Molto bello. Ti ringrazio per averlo postato, è stata una lettura piacevole e interessante. Detto questo, una semplice domanda: è possibile immaginare che a qualcuno non sia piaciuto il finale di Lost non perché non l'ha capito, non perché "non è un vero appassionato", non perché vuole fare il bastian contrario a priori, ma semplicemente perché ha gusti che sono, grazie a Dio, diversi dai vostri? Ho notato in questo forum (e soprattutto in questo topic) la tendenza a parlare non solo delle proprie opinioni riguardo a Lost e altro, ma a dedurre anche le motivazioni degli altri e a trarne conclusioni. Mi sembra banale aggiungere che, mentre la prima è un'operazione sacrosanta, la seconda è scorretta e porta solo a ilazioni e scontri verbali. Ma lo dico perché probabilmente, da quello che leggo, così banale non è.  Quindi: parlate per voi, non per me. Parlo io per me, se non vi dispiace. E non banalizzate la mia posizione (e quella di altri) con "quelli a cui non è piaciuto volevano risposte didascaliche" o "se non vi è piaciuto non siete appassionati" o "se non vi  è piaciuto non l'avete capito". Sono frasi che tornano comode solo a voi, perché vi permettono di stare sereni lontano dai dubbi, ma non sono veritiere. Grazie.

27
Lost / Re: [Commenti] LOST 6x17/18 - The End
« il: 28 May 2010, 00:48:37 »
Forse chi si lamenta non era poi così "appassionato" della serie..

Perdonami la franchezza ma quella che hai scritto è una delle frasi più stupide che ho letto in questo topic. E sì che è lungo più di 150 pagine. Il passaggio logico "Ti lamenti? Allora non sei un appassionato!" è di una faciloneria abissale. Sono frasi come questa che mi stanno facendo perdere la speranza di un confronto paritario, interessante e (utopia!) costruttivo in questo forum. E me ne dispiaccio davvero, perché allora significa che è proprio finita.

28
Lost / Re: LOST: Capolavoro o boiata pazzesca?
« il: 27 May 2010, 15:27:44 »


ti ribadisco il mio SCHIFO totale per l'annuncio di un COFANETTO FOTTUTO da DUECENTO dollari che spiega i misteri...

che mi dici di questo?

Su questo ti quoto e ti karmo pure, assolutamente!  :+:

Sono manovre IRRISPETTOSE che non tollero


sai campare fratello! ;-)
C'era qualcuno che non si aspettava il megacofanettone finale? Siamo seri. A volte mitizziamo troppo le nostre serie preferite, ma ricordiamoci che vengono prodotte e realizzate da emittenti basate sul profitto. Sono aziende. Al loro interno il rapporto tra creatività e generazione di introiti è molto conflittuale e, contemporaneamente, così sfumato che spesso la demarcazione non è visibile. Ed è così in qualunque industria dello spettacolo: televisiva, cinematografica, teatrale, letteraria, eccetera. Come vedete, prima della parola "spettacolo" ce n'è un'altra, altrettanto importante, che viene spesso trascurata in nome di un idealismo facilone e imprecisato: "industria". E' di questo che si tratta. E non è fare i cinici, perché questi signori non sono solo quelli che ci vogliono guadagnare, ma sono anche quelli che i soldi li hanno innanzitutto investiti e che hanno reso possibile per sei anni tutto il fenomeno Lost, compresi noi che ne discutiamo. Inoltre, il loro volerci guadagnare è sacrosanto. Capisco che l'eccesso di marketing possa portare all'inflazione e al rigetto ma loro vi propongono, nel caso specifico, un contratto. Ovvero: ci date 200 dollari e noi vi diamo il cofanetto completo superfigo. Non ci state? Fate a meno. Non c'è bisogno di tirare in ballo questioni etiche come il rispetto o la sua assenza. Abbiamo scaricato le puntate a scrocco per millenni e ora diciamo che loro ci mancano di rispetto se ci propongono (ripeto: "propongono". Non "impongono") un cofanetto? Non sono contro lo scaricaggio, anzi, continuate pure a farlo, ma almeno non venite a parlare di rispetto. Rifiutate, ecco tutto. In quanto consumatori potete scegliere e far valere la vostra opinione. Esattamente come quando rifiutate di non comprare scarpe della Nike o cibo della nestlè per ragioni etiche ben precise.

mi sa che non hai letto bene o non hai colto il punto....

io benedico tutti i cofanettoni e tutte le deluxe edition del pianeta.... ci mancherebbe che un produttore non debba guadagnare da un investimento fatto...

scrivo LENTAMENTE e con calma per far CAPIRE BENE....

attento eh...

NEL COFANETTONE DA DUECENTO EURO sono state URLATE E ANNUNCIATE 2 (DUE - dos - deux) ORE di SPIEGAZIONI sui misteri dell'isola...

....i misteri senza spiegazione APERTI NELLA SERIE E NON CHIUSI NELLA SERIE come un imbecille come me si aspettava....

mi spiego?

facciano tutti i backstage del mondo e i contenuti extra con quella gatta morta di kate nuda per i pipparoli.... ma non mi puoi spiegare i FOTTUTI MISTERI DELLA SERIE FUORI DALLA FOTTUTA SERIE (e per duecento dollari!)!

sono stato chiaro?
Chiarissimo. E concordo sul fatto che una serie debba bastare a sè stessa, al di là di tutti gli extra.
Per quanto riguarda le spiegazioni che saranno presenti solo nei dvd:

1) Io ho letto che saranno venti minuti di contenuti extra, non due ore. Uno di noi due ha quindi letto una vaccata.

2) Sono sicuro, sicurissimo che saranno dettagli irrilevanti o quasi e che di certo non serviranno a spiegare in nessun modo il nocciolo di Lost. In pratica non serviranno a niente, un po' come i Webisodes o il videogioco uscito qualche anno fa.

3) Un secondo dopo che il dvd sarà nei negozi li potrai visionare tranquillamente su Youtube, a costo zero.

Ciao.

29
Lost / Re: LOST: Capolavoro o boiata pazzesca?
« il: 27 May 2010, 15:07:34 »


ti ribadisco il mio SCHIFO totale per l'annuncio di un COFANETTO FOTTUTO da DUECENTO dollari che spiega i misteri...

che mi dici di questo?

Su questo ti quoto e ti karmo pure, assolutamente!  :+:

Sono manovre IRRISPETTOSE che non tollero


sai campare fratello! ;-)
C'era qualcuno che non si aspettava il megacofanettone finale? Siamo seri. A volte mitizziamo troppo le nostre serie preferite, ma ricordiamoci che vengono prodotte e realizzate da emittenti basate sul profitto. Sono aziende. Al loro interno il rapporto tra creatività e generazione di introiti è molto conflittuale e, contemporaneamente, così sfumato che spesso la demarcazione non è visibile. Ed è così in qualunque industria dello spettacolo: televisiva, cinematografica, teatrale, letteraria, eccetera. Come vedete, prima della parola "spettacolo" ce n'è un'altra, altrettanto importante, che viene spesso trascurata in nome di un idealismo facilone e imprecisato: "industria". E' di questo che si tratta. E non è fare i cinici, perché questi signori non sono solo quelli che ci vogliono guadagnare, ma sono anche quelli che i soldi li hanno innanzitutto investiti e che hanno reso possibile per sei anni tutto il fenomeno Lost, compresi noi che ne discutiamo. Inoltre, il loro volerci guadagnare è sacrosanto. Capisco che l'eccesso di marketing possa portare all'inflazione e al rigetto ma loro vi propongono, nel caso specifico, un contratto. Ovvero: ci date 200 dollari e noi vi diamo il cofanetto completo superfigo. Non ci state? Fate a meno. Non c'è bisogno di tirare in ballo questioni etiche come il rispetto o la sua assenza. Abbiamo scaricato le puntate a scrocco per millenni e ora diciamo che loro ci mancano di rispetto se ci propongono (ripeto: "propongono". Non "impongono") un cofanetto? Non sono contro lo scaricaggio, anzi, continuate pure a farlo, ma almeno non venite a parlare di rispetto. Rifiutate, ecco tutto. In quanto consumatori potete scegliere e far valere la vostra opinione. Esattamente come quando rifiutate di non comprare scarpe della Nike o cibo della nestlè per ragioni etiche ben precise.

30
Lost / Re: Le emozioni
« il: 26 May 2010, 22:56:24 »
Bellissimo davvero.
Ok è il mio turno.
Voglio ricordarli così (ora ri-piango):

LOST Season 1 Episode 3 (Tabula Rasa) Ending

Pagine: 1 [2] 3 4 ... 9