Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Mr. Cut Tongue

Pagine: 1 [2] 3 4 ... 11
16
Siamo nel pieno dell'evoluzione del mondo seriale, ci sono talmente tanti telefilm che ormai si perde il conto ma sinceramente dal mio punto di vista non ha piu molto senso nominare sempre quei 2-3 capostipiti. Ormai bisogna ragionare come nel Cinema, puoi nominare quei nomi che hanno dato l'inizio a tutto come Hitchock, Bergman, Welles....ma poi se vai avanti nel tempo trovi anche chi è stato allo stesso livello di questi giganti...come ad esempio un Kubrick, un Cronenberg, un Carpenter negli anni 60-70-80....poi negli anni 90 è sbucato quel genio di Paul Thomas Anderson...adesso volendo si puo citare Refn....e non credo che questi nomi siano cosi inferiori agli altri e ne ho detti solo alcuni. Sulle Serie TV ormai è lo stesso discorso secondo me, forse un pò piu variegato e complesso ma siamo li.


Post unito: 17 June 2020, 20:05:06
E aggiungo che non si puo negare che Got abbia contribuito all'evoluzione di questo mondo.
per chi non sente questo bisogno a prescindere no, ma assolutamente no. un tot di serie sono meglio del resto, punto. Lo hanno detto e ripetuto critica e pubblico per anni e anni, e se ne aggiungono di anno in anno, un motivo ci sarà. soprattutto quando la maggior parte uscita dopo e che esce attualmente è veramente di livello scarso o irrilevante.

negli ultimi 10 anni si sono concluse serie di valore, ma sono tutte iniziate nel decennio precedente. qualcosa vorrà dire anche questo.

ovviamente la fetta di pubblico che non è d'accordo ha di che argomentare, e non parla per partito preso, vedere il post sopra il mio. :lol?:
(leso ho capito tu stai facendo un discorso sociale-evolutivo, ma non cambia la questione che ho descritto io... c'è stato weiner, graham, gilligan e pochi altri...ma pochi, ed ormai sono già dello scorso decennio, appunto......e i kubrick sono rari e difficilmente ripetibili)

17
Guarda la media su wikipedia:

E poi altro che cancellazione, di cosa stiamo parlando? LOST fu la PRIMA serie a decidere con un anticipo di 3 stagioni quando sarebbe finita perché Lindelof voleva fare le cose per bene. Non era mai successo prima e ci sono voluti anni prima che accadesse di nuovo (OITNB e This Is Us, forse nessun'altra serie).
ancora? sto parlando di cose che su internet si ignorano perché i fan di lost hanno diffuso le loro false convinzioni e tutti se ne sono convinti.

la pagina che hai postato non si vede. comunque sulle wiki (anche lost fan) si vedono i dati

https://lostpedia.fandom.com/wiki/Ratings

prima stagione ha una media totale più alta, anche della seconda, e dalla terza gli ascolti singoli di ogni episodio precipitano sempre più. lo stesso il numero di spettatori.
non so perché negarlo.

per dire

http://www1.adnkronos.com/Archivio/AdnAgenzia/2007/02/16/Spettacolo/Televisione/TV-LOST-IN-CROLLO-DI-ASCOLTI-IN-USA-PUO-ESSERE-LULTIMA-STAGIONE_185132.php

https://www.repubblica.it/2007/02/sezioni/spettacoli_e_cultura/ascolti-lost/ascolti-lost/ascolti-lost.html


in pratica rischiava la cancellazione da sempre. il calo ascolti è immediato.

poi hanno deciso come e quando chiuderla ma ha deciso l'abc. anche sta storia che hanno deciso la durata è falsa. l'abc ha deciso numero stagioni e numero episodi (tipiche delle serie di successo diminuire i propri episodi stagionali così tanto, da 23/24 a una quindicina...).
e comunque, ripeto, si parlava di cancellazione PRIMA della decisione a tavolino su quando chiudere.



ad ogni modo, fan o non fan, la verità è là fuori! chi vuole può cercarsela. io in questa discussione mi fermo qui.
:ciao: :jolly:

18
ok. dopo aver fatto i goniometri, questo è ciò che ne ricavo:

"discutere" per lost non è sufficiente, diventa"teorizzare". ergo fino al 2004 non si teorizzava (e se lo si faceva non lo si faceva abbastanza da essere rilevante, il metro di paragone l'avrebbe creato lost) nonostante il medium in questione (la serialità televisiva) stava dando alla luce le migliori opere (tra cui non c'è lost) uscite fino ai giorni nostri.

poi, al bar, o dal vivo, si parla solo di calcio figa e politica, perché la gente dal vivo è superficiale. su internet invece diventano degli intellettuali, parlano di tv ma lo fanno solo dal 2004 quando inizia lost (quindi l'uso da guinnes world record di internet, in italia, sorge grazie a lost). ah no, però dallas o la piovra possono essere stati degli eventi storici e culturali e gli spettatori erano appassionati e interessati. :lol?:

il fatto che su internet, o parlando con persone dal vivo vissute negli anni '90 (tranne te, e forse altri fan di lost), tutti dicano che twin peaks è stato un evento, lo guardavano e ne parlavano tutti ovunque, non conta. e questo sia negli stati uniti che in italia (e non soltanto probabilmente), e parlo di pubblico, non solo addetti ai lavori. (quindi altro che le teorie strampalate in tempo reale, che saranno state tante ma dei fan accaniti -minoranza- e non lo spettatore generico -maggioranza-)

il fatto che come nasce internet, in america e poi in Italia, si susseguono attività di ogni tipo inerenti a twin peaks per 20 anni (e ora siamo tra i 25 e 30), tra le tante è compreso il teorizzare, ma no, non conta.
che lost su internet sia durato come tante altre serie o saghe (letterali o cinematografiche) di successo, durante gli anni di uscita, per poi sparire nel dimenticatoio (a differenza del già spiegato twin peaks eterno), non conta.

il fatto che lost cala di ascolti dalla seconda stagione per minor interesse del pubblico, e si inizia a parlare di cancellazione, non solo non conta, ma ti inventi i record di ascolti nella seconda stagione (che invece confondi con gli ascolti della premiere s2, cioè ascolti di un singolo episodio). questa che descrivo è una verità tutta documentata e verificabile su internet tra varie wiki e articoli. invece sui forum e blog circolano falsi storici (come stai facendo tu), stranamente sempre diffusi da fan di lost.

io che sto solo dicendo dati di fatto (risaputi e condivisi dalla maggioranza), divento una groupie di twin peaks. immagino per te siano tutti groupie di twin peaks, anche quelli che sottolineano la sua importanza obbiettiva, pur precisando di non esserne fan (come tra l'altro è successo anche tra i messaggi di questi giorni). tutti groupie.
invece i fan (dichiarati) di lost che negano i dati di fatto che notano e conoscono tutti, sono oggettivi e portatori di verità.

OK!
ora capisco perché ragionando così trovate spiegazioni e logica in lost.   :jolly:

19
quant stupidate scrivete
la verità è che chi critica LOST è disonesto o non capisce nulla di cinema e gli costa ammetterlo e allora fai raccapriccianti discussioni
LOST è la Monnalisa della tv
tra qualche decennio verrà conservato nei musei perchè tesoro della umanità
rassegnatevi hater di professione potere blaterare quanto volete e quello che volete LOST è un CAPOLAVORO assoluto vero oggettivo e ninente gli si può avvicinare
fate pace con il cervello
cosa pensi, nei musei metteranno il cofanetto o la pagina streaming su netflix? oppure una testa, stile futurama, di geigei o lindeflop?

A mio parere Lost è una serie più completa nel complesso e per me è la migliore di sempre. Sono due serie diverse nonostante si veda la mano di Lindelof in entrambe, ma ci può anche stare preferire The Leftovers visto che anche quello è un capolavoro.
ma che gentile un fan di lost che da il permesso di preferire un'altra serie (sempre della cerchia però). :lol?:

20
Prendila come ti pare ma, a conti fatti, io nell'uscita italiana avevo 19 anni e consentimi di dirti che, nonostante l'età, ho tuttora buona memoria. :XD:

Togliamoci subito dall'equivoco: io non ho mai detto che non se n'è parlato o che non lo si faccia tutt'oggi, ho detto che non c'è paragone col 2004 di Lost e il tam-tam su internet che ha generato.
Nel 1990 in italia, e ti prego credimi sulla parola, internet era fantascienza hardcore :XD: (i cellulari grossi come citofoni erano per pochissimi) , in America non saprei ma comunque pochissimi: ricchi e smanettoni

Stai descrivendo la Beatlemania... :XD:

Allora c'erano solo 6 canali televisivi quindi una scelta limitatissima e sicuramente fu pubblicizzato a dovere da stampa e riviste patinate ma la serialità Tv non aveva il risalto mediatico che ha ora, per lo meno non quel tipo di serialità… per dirti se devo pensare all'evento televisivo legato alla serialità tv di quegli anni la prima cosa che mi viene in mente è il sogno di Pamela di Dallas (dove si rintroduceva Bobby un personaggio morto).
Ma qui do ragione a tutti voi che fu qualcosa di eccezionale per l'epoca, ma non avrebbe mai potuto avere i "numeri" a disposizione di Lost dal 2004 in avanti.

Lost ha avuto lo stesso impatto mediatico tradizionale che ebbe TP, pubblicizzato come evento dalla RAI e riviste. All'epoca guardavo pochissima televisione e la scoprii per caso in un lunghissimo elogio in una trasmissione radiofonica, incuriosito guardai la puntata successiva (1x18 mi sembra quella dedicata a Hugo) stregato, mi ripromisi di guardarla tutta.

Il falso storico e che circolasse solo spazzatura, c'erano serie tv, anche molto più vecchie, che avevano un approccio diverso (più verticale), ma comunque notevoli.
la mente e la memoria possono giocare strani scherzi; ancora di più se si cerca di portare acqua al proprio mulino.

proviamo da quest'altra angolazione: qualunque successo e attenzione avuta da lost, l'aveva già avuta twin peaks. così come poi l'hanno avuta tante altre serie, prima durante e dopo lost. parlare di rivoluzione o unicità di lost (sotto qualunque punto di vista) è una falsità.

a livello mediatico e di pubblicità non c'è paragone. lo ammetti tu stesso parlando di beatlemania. :lol?: che per lost lo è ed è stato solo per i fan, per twin peaks lo era per chiunque, un vero fenomeno storico e culturale.
proprio perché non c'era nulla in tv, se ha attirato il pubblico, e lo ha fatto restare, in quegli anni, qualcosa vuol dire. così come per i critici che aspettavano curiosi di capire perché mai un lynch doveva mettersi a fare una cosa in tv. lost è uscito quando guardare serie TV, e anche tante, era già un metodo collaudato (grazie a twin peaks).

come quantifichi le discussioni che si facevano in privato, al bar a scuola ecc su twin peaks? perché ripeto ne parlavano ovunque, un'ossessione. tutti erano interessati al mistero principale della serie e alla vita dei personaggi e della cittadina. è ben diverso da attirare le persone perché vogliono risposte a centomila misteri che aumentano in ogni episodio (e la parte rilevante rimane quella dei fan, non dello spettatore medio, che abbandonò presto, gli ascolti precipitarono già alla seconda stagione).
su internet ne parlavano per i misteri, punto. poi una volta finito per le discussioni hardcore dei fan e per le discussioni inutili e ripetitive (tipo questa), non per altro. mai per essere elogiata dalla critica, con discussioni e libri e conferenze ecc (addetti ai lavori e amatoriali) che vanno ininterrotti dagli anni '90 fino ad oggi (twin peaks ha continuato a destare interesse dopo la conclusione, dopo solo 2 stagioni di cui una deturpata, nonostante il mistero principale fosse stato risolto e nonostante fosse conclusa dagli anni '90); naturalmente niente di tutto questo per lost.


Che bello vedervi scrivere ancora di Lost dopo 10 anni  :pop:
io noterei piu il come e di cosa si parla...ma contenti voi, per me no problem.  :asd:

Ma perchè la gente si fissa su Lost quando Lindelof ha fatto The Leftovers che è n volte meglio?  :nu:
perché non ci sono n misteri, e secondo motivo, di conseguenza, non ci sono invasati. :lol?:

21
Argomentazioni degne di lincatropia22, compimenti. Ho cercato di analizzare in maniera oggettiva le cose e invece tu decidi di dare una risposta da fan boy denigrando alla base l'interlocutore piuttosto che argomentando. E comunque si parlava di quale serie per prima avesse davvero smosso le masse, che Game of Thrones purtroppo l'abbia fatto ancora più di Lost è vero, ma solo perché i mezzi di oggi e le tendenze della gente ad usare i social è maggiore. Però non diciamo stronzate, nonostante GoT l'abbiano vista tutti, non c'era quella ricerca ai dettagli, analisi dei fotogrammi, Lost Experience, teorie su teorie, ecc.

E' inutile che cerchi di sminuire in base alle mie serie preferite, possono piacermi pure i cesaroni, non significa che la mia opinione non valga quanto la tua. Detto questo, Lynch non è degno di lavare i piedi a Kubrick, Fellini o Hitchcock.
Allora chiudiamo il topic perché tanto tu hai la verità in tasca, purista delle mie palle.
ammettendo tu stesso che non hai capito lynch e twin peaks, come può essere la tua "analisi" oggettiva?

perché hitchcock, kubrick e fellini sono meglio di lynch? pensiamo al fatto che sono tutti registi da capire, oltre che apprezzare cosa si vede. quindi se per te lynch non è degno di loro, premetti che li hai capiti tutti e hai tratto le tue conclusioni (perché non hai detto di preferire gli altri tre, hai proprio detto che lui non è degno di loro). peccato che hai ammesso che nel cinema di lynch non ci sia messaggio, ma solo l'ego del regista (e qui non ridono per ore i fan di lynch, ridono per anni gli esperti -pagati- di cinema), quindi ammetti inconsciamente (?) di non averlo capito.
perciò, oltre al fatto che non hai fatto alcuna analisi, non hai portato dati oggettivi, non hai capito lynch e twin peaks (per tua ammissione), non ho capito bene di cosa si stia parlando, tranne che a te non piacciono lynch e twin peaks e li stai insultando senza basi.

22
Nessuno vuole togliere niente a Twin Peaks, non io per lo meno, è stata tutto quello che dite, si è parlato tanto all'epoca della serie (anche di come la seconda parte della seconda stagione non fosse a livello del resto, purtroppo) ma la proporzione della discussione, lo svisceramento su ogni frame, le congetture, l'interesse mediatico dell'opinione pubblica (e quindi non soltanto degli "addetti ai lavori") avvenuto su Lost, complice l'esplosione di internet, non è paragonabile, se sostenete il contrario ammettete implicitamente che agli inizi degli anni 90 non c'eravate, e forse neanche a metà anni 2000.

Ma, ripeto, Twin Peaks, per il mio modesto giudizio, resta un capolavoro, questo non significa che altre espressioni artistiche che affrontano temi simili non debbano essere prese in considerazione.
fermiamoci un attimo a ragionare. tu stai sostenendo (naturalmente con altre parole e altre modi) le stesse idee di licantrocoso, e dai a noi, in maniera sottile, dei quindicenni? la tua frase sull'essere presente in quegli anni equivale a quelli che dicono "e che ne so io cos'è successo in momento storico a scelta, non ero mica nato."

detto questo, parlare su internet, frame by frame... perché twin peaks no? con la differenza che lo si fa ininterrottamente dagli anni '90, non solo durante gli anni della messa in onda. gli americani commentavano già su internet, come fai a sapere che mentre uscivano le prime due stagioni, nessuno commentava su internet?
e da allora forum blog discussioni di ogni tipo sono diffuse sul web, libri, conferenze, si ispirano tutti lì...e continua anche adesso.
in italia era un evento, ne parlavano tutti ovunque, di ogni età (testimoniato tutt'oggi da chiunque, si leggono messaggi del genere anche su questo forum). ne parlavano in tv, uscivano le riviste, striscia la notizia lo citava come tormentone.
fai tu che io lost durante l'uscita non l'ho mai sentito nominare dal vivo, solo qualche volta su un forum. con twin peaks non sarebbe stato possibile, anche senza guardarlo ne avrei sentito parlare da SUBITO e per tutto il tempo dell'uscita (e senza bisogno di usare internet).

lost ha successo perché è del metodo misteri accatastati su di loro per obbligare anche lo spettatore più occasionale ad appassionarsi. twin peaks era un evento immediatamente per tutti (soprattutto gli addetti ai lavori del cinema) perché, guarda un po', una serie tv, che erano la spazzatura per eccellenza, stava per essere diretta scritta e prodotta da david lynch.

evitiamo ennesimi falsi storici, già ne siamo circondati e ce ne studiamo pure a scuola.

23
negli anni '90 anche i proverbiali muri parlavano di twin peaks, lost in qualunque proporzione perde. mi domando come possa continuare ad esistere questa diceria basata ed argomentata sul nulla. :scettico:



licantropo è un disastro, neanche wikipedia. fan o troll hai fatto la tua lista della spesa con serie tratte dalla guida di tv sorrisi e canzoni del '97, quando era sufficiente citare le vere serie di rilevanza uscite, e dire che lost è lo stesso superiore. neppure l'abc.

24
Televisione / Re: Oggi ho abbandonato...
« il: 22 May 2020, 19:32:17 »
The Romanoffs

Anche Weiner fa cagate. Dopo quattro episodio l'apatia era troppa.
e sarebbe utile per aprire gli occhi: se anche weiner fa cagate, non sia mai che anche mad men ne abbia. (con questo non voglio sminuire mad men che è e resta una delle serie migliori).




invece povero sutter, a che punto hai abbandonato? :lol?:

25
Come sempre nomi Lost e gli hater arrivano  :asd:
e sarebbe pure bello se solo commentaste sulla sostanza  :asd:
ma no, perché voi odiate Lost a prescindere :asd:
[tipo ragionamento di Lostiano incallito come il nostro amico  :asd: ]

No vabbé a parte gli scherzi, capisci che il forum è un pò morto, quando neppure un flemmone così lo ridesta.
Qaulche anno fa a nominare Lost era un civil war  :XD:
ma sul serio! come riuscire a rimpiangere il passato su uno di quelli che erano gli aspetti più negativi.

c'è anche da dire che quello a cui stiamo assistendo è uno dei troll più scarsi che si possano immaginare, si può capire perché non accada nulla. (oppure è un troll volutamente scritto male, perciò coerente con la serie in questione, e allora ci sarebbe della genialità)


concludendo: si stava meglio quando si stava peggio e non fanno più i troll di una volta.

26
Django è uno dei miei preferiti proprio perchè invece di sbracare (tipo Death Proof) riesce a raccontare, alle volte anche con un'inaspettata intelligenza (far marciare gli schiavi a passo di hip-hop, per esempio, ancor prima di "funzionare" nella messa in scena funziona concettualmente, dice qualcosa). Quindi immagina cosa ne posso pensare di quel finale, che sembra il saltare sulla sedia di un bambino annoiato appena suona la ricreazione   :interello:
secondo me invece l'inizio condanna subito il film. tarantino tradisce il django di corbucci, facendo quindi domandare perché chiamare il film django, se non perché è fan dello spaghetti e perché faceva figo. lo schiavismo, l'amicizia e l'amore...per come li ha gestiti sembra il remake hollywoodiano per famiglie. (lasciamo perdere il finale parodia e il fatto che il film si concluda in 45 minuti.  :lol?: tutta la trama per recuperare l'innamorata è senza senso logico).
invece reputo death proof l'ultimo film degno (anche se molto inferiore) del tarantino dei primi film, poi si entra nella filmografia del nuovo tarantino.

27
Scrubs / Re: [Commenti] Scrubs STAGIONE 3
« il: 9 April 2020, 18:15:51 »
La stagione mi stava piacendo, contiene alcuni fra gli episodi più belli almeno fin qui.
Uno su tutti quello bellissimo
(clicca per mostrare/nascondere)
.

Non mi è piaciuto come nell'arco di un episodio
(clicca per mostrare/nascondere)

Più in generale Jd a volte mi annoia, ci sono belle riflessioni nei suoi pensieri e altre tediose.
Stessa cosa vale per Elliot un po troppo svampita in alcuni momenti.
 
Per me la forza della serie sta nel resto. Adoro Kelso e Cox, e il rapporto di quest'ultimo con Carla.
Ted e l'inserviente nei loro minuti a disposizione mi strappano sempre qualche sorriso.
Ma più in generale tutti quelli che si vedono meno, quindi piu soggetti a meno interesse sono perfetti, Jordan, il fratello di Carla ecc..

Comunque mi piace come la serie usa l'ironia in maniera allegorica, tipo Man seeking woman.
pensa che per me quella è la scena più bella e geniale di tutta la serie. :lol?:

28
Televisione / Re: L'Itasiano Consiglia!
« il: 8 April 2020, 21:57:53 »
scusate ma con il forum alla deriva ha veramente senso bloccare ogni volta una discussione per un presunto ot?
almeno venissero spostati i messaggi e si continua nel topic apposito, ma limitandosi a questo si finisce sempre per spegnere la discussione.

il mio messaggio non vuole essere una critica ma una constatazione, e un consiglio (non ditemi però che dovevo scriverlo nel topic dei problemi del forum).
:-D

29
Altre Serie - Regno Unito / Re: Whitechapel [ITV] [Drama]
« il: 2 April 2020, 15:55:26 »
Tutta la serie
(clicca per mostrare/nascondere)

30
Televisione / Re: L'Itasiano Consiglia!
« il: 24 March 2020, 16:50:47 »

Voglio un telefilm di almeno 2 stagioni che mi tenga incollato. Voglio la criminalità, personaggi scritti bene, villains caxxuti e scene da fomento, non prediliggo per forza l'altissima qualità, ma nemmeno le super trashate.

Di serie sui criminali ne ho viste parecchie, delle piu famose mi mancano Black Sails, Peaky Blinders, I Soprano e Ray Donovan. Non chiedetemi perchè ma non ho il mood giiusto per iniziare o riprendere questi titoli.

deadwood e love/hate, rientrano in pieno nella tua descrizione. però la qualità è massima, quindi poi eccetto the sopranos non avrai serie tv più belle da vedere di quel genere (personalmente si può dire di qualunque genere, se escludiamo anche twin peaks).

Pagine: 1 [2] 3 4 ... 11