Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - madagascar

Pagine: 1 [2] 3 4 ... 35
16
Westworld / Re: [Commenti] Westworld 2x05 - Akane No Mai
« il: 22 May 2018, 11:09:03 »
Puntata per me deludente, la prima in assoluto delle due stagioni. Sempre odiato tutto ciò che è samurai e affini, in generale la cultura giapponese mi annoia a morte (le due prostitute che devono danzare.....pure in quello sono noiosi.....un occidentale se le sarebbe subito portate in camera e avrebbe fatto ben altro tipo di danza.....altro che ammazzarne una e far ballare l'altra......che poi con tutti quegli spilloni in testa si capiva subito dove andava a parare...).

Maeve un po' troppo wonder woman ormai... e Dolores ormai troppo cattiva . O sono entrambe ancora guidate in qualche modo, o se questa è la loro evoluzione "umana" mi fanno rimpiangere quando erano dei robot.

La trama più avvincente è quella di Delos, e qui è mancata.

Credo che nei dieci episodi stagionali ci stiano due o tre di puro intrattenimento-gore-avventura come quello che abbiamo visto.  Bisogna accontentare un po' tutte le tipologie di spettatori anche in un telefilm come questo che comunque tiene alla larga gli occasionali, quelli che non hanno voglia di fare attenzione ai mille dettagli e quelli che vogliono l'azione e l'avventura pura.
Qui anche quando c'e' azione e' sempre palesemente sopra le righe, e' sempre 'finta'  sia che sia la battaglia al fortino sia che sia il combattimento dei samurai. Ma lo deve essere per forza perché westworld e' finto, e' un videogioco per turisti.

Sull'occidentale che avrebbe fatto ben altro, anche quello lo sappiamo e lo abbiamo visto accadere nell'ambientazione western, ma gli orientali sono diversi ed i giapponesi, in special modo, hanno mille paturnie e stramberie sulla sessualita'. Le gheishe in particolare noi le etichettiamo come prstitute, in realta' sono una sorta di prestigiosissime dame di compagnia, artiste, cerimoniere etc... etc... alla fine anche prostitute ma questa, credo, e' una delle mansioni che nell'antico giappone interessava meno...

Secondo me sia Dolores che Maeve sttanno sperimentando sensazioni umane, anzi rappresentano la doppiezza umana costituita' dalla convivenza di puro egoismo ed amore che ci caratterizza e che ci porta a compiere i piu' nobili sacrifici cosi' come le piu' grandi crudelta'.
Dolores persegue il suo fine egoistico di ricerca del potere e di affermazione personale e crudelmente manipola tutto e tutti, per ultimo pure il 'troppo debole e gentile' Teddy pur di perseguire il suo fine. Maeve invece comincia a stabilire relazioni affettive con i personaggi che via via incontra e non esita a deviare dalla sua quest personale (trovare la figlia) pur di aiutare chi la coinvolge emotivamente.

Pur essendo un episodio meno interessante di altri mi sembra che comunque stia portando avanti bene la trama orizzontale, insomma non mi e' parso un 'filler'...

17
Mah, sicuramente viene venduta come immortalità  (a chi sgancia il denaro e nei confronti dei terzi che vogliono avere il loro caro ancora tra le pall... ehm) ma, scendendo nel pratico, quando "trasferisci" qualcosa di impalpabile come una coscienza da un hardware biologico verso uno sintetico, quella per me rimane a tutti gli effetti una mera copia. Non un trasferimento vero e proprio che conserva l'originale (per quello sarebbe stato stato necessario usare i corpi degli host per inserirvi il cervello e il midollo spinale del morituro, come in Robocop).

Insomma Jim Delos è morto trent'anni fa e le 149 iterazioni sono tutte 149 copie. Nessuna di loro è *quel* Jim Delos.

Poi magari qualche dialogo o indizio nella serie lo suggerirà o lo dirà implicitamente. Fino ad allora...  :scettico:

Ma il cervello ed il midollo spinale non sono altro che un computer ed un sistema di archiviazione dati biologico quindi e' sempre lo stesso discorso, sono solo dati che stati trasferendo... Poi il cervello si deteriora comunque col tempo quindi se lo scopo e' l'immortalita' non ci si puo' tirare dietro parti biologiche del corpo.
Il dilemma resta: cosa siamo noi? La summa dei nostri ricordi ed esperienze che ci portiamo nel cervello e che determinano le nostre azioni-reazioni insieme a tutta quella serie di sostanze che il sistema nervoso genera e che ci condizionano l'umore oppure esiste un'anima che non ha nulla a che fare con il corpo fisico? Boh...

Di sicuro, se puoi fare una copia dei dati del cervello e metterla in un androide, allora perdi l'unicita' dell'individuo perché puoi farne quante copie vuoi  (ed infatti ne fanno 149...) e nessuno ti impedisce di attivarle tutte contemporaneamente e quindi chi e' poi Jim Delos?

In ogni caso Westworld rimane una gran bella serie anche in questa seconda stagione.  :metal:

18
The Expanse / Re: [Commenti] The Expanse - 3x02 - IFF
« il: 7 May 2018, 11:47:45 »
Anche al sottoscritto sta sui maroni quell'attrice.
Comunque ottimo episodio e hype a mille considerata la scena finale

Per me va bene, tanto il personaggio mi stava abbondantemente sui maroni anche nel libro...

Si fa un po' di fatica a ricollegare tutto dalla stagione precedente, come al solito tanti personaggi e sottotrame rendono un po' complicato seguire questo telefilm per lo spettatore occasionale. Del resto non credo che The Expanse abbia spettatori occasionali...  :sooRy:

19
Vista la prima stagione, direi un prodotto godibile.

Sicuramente una serie televisiva che si puo' guardare con tutta la famiglia e questo non e' un giudizio negativo, anzi. Ben venga un po' di fantascienza avventurosa che si puo' guardare tranquillamente con dei bambini (Mentre la guardavo pensavo a me bambino quando seguivo spazio 1999...) , tanto per introdurli a qualcosa di diverso dai soliti cartoni e dai telefilm rincoglionenti riempiti di humor demenziale o di teenagers canterini, aspiranti attori e compagnia cantante generalmente targati Nickelodeon. La violenza e' poca ma la tensione c'e'.

Per gli adulti, resta godibile ma sicuramente meno interessante per via della riproposizione di cliche' narrativi gia' visti e letti millemila volte in altri libri, film e telefilm, passaggi faciloni della trama e le inevitabili semplificazioni di leggi fisiche ed astronomiche che telefilm di questo tipo finiscono per fare anche in produzioni piu' sofisticate.
Belli gli effetti speciali, la computer grafica ed anche i mezzi disegnati per la serie.



Post unito: [time]<strong>Oggi</strong> alle 11:36:22[/time]
io sono bloccata al quinto episodio e tanta voglia di andare avanti non ce l'ho :XD:
Mooolto vicina al drop.

A mio parere gli ultimi tre-quattro episodi alzano il livello della serie che effettivamente parte lentamente ed in modo abbastanza noioso.

Post unito:  3 May 2018, 11:54:53
S1
(clicca per mostrare/nascondere)

(clicca per mostrare/nascondere)

20
Star Wars Universe / Re: Star Wars Rebels [Disney Channel]
« il: 13 March 2018, 16:33:23 »
Mah, finale "meh!" senza nulla di veramente interessante. Sulla serie in generale direi un lavoro per bambini con qualche episodio qua e la' godibile anche per un pubblico adulto.

21
Star Wars Universe / Re: Star Wars Rebels [Disney Channel]
« il: 28 February 2018, 23:15:14 »
(clicca per mostrare/nascondere)

(clicca per mostrare/nascondere)

22
Finito, niente male davvero.

Forse l'ultimo episodio e' un po' piu' debole rispetto agli altri, con degli aspetti un po' troppo fumettosi ma in generale e' come aver assistito ad un bel film di 16 ore, con un'ambientazione inusuale e molto ben curata ed una gran bella colonna sonora.  :OOOKKK:

23
Per quanto possa dire un trailer, non posso che dispiacermi per l'attore che hanno scelto per interpretare Han Solo: non ci somiglia per nulla... Ora capisco che la somiglianza non sia necessaria, per esempio abbiamo visto per anni film di James Bond con tanti volti diversi e la cosa non e' mai stata un problema. Pero' con Han Solo e' difficile per me scollegare il personaggio dal volto e le movenze di Harrison Ford.
Sara' un limite mio e magari dopo la visione del film mi ricredero', pero' mi fa un po' rabbia pensare che ci sarebbe stato, disponibile, quell'attore somigliante che tra l'altro aveva gia' interpretato Harrison Ford da giovane in un altro film. Boh, si vede che la Disney aveva gia' sotto contratto questo...

La cosa da ancora piu' fastidio, IMHO, accentuando il senso di 'strano' e 'fuori posto' perché in sostanza non e' nemmeno una versione teenager di Solo che quindi renderebbe forse piu' accettabile la non somiglianza (un po' come nelle avventure del giovane Indiana Jones). Infatti dagli shot l'attore sembra avere grossomodo l'eta' che Ford aveva nel primo film di Star Wars.

Per il resto mi sembra che la rappresentazione di ambienti, oggetti, astronavi ed armi sia in linea con i primi film, un po' come in  Rogue One e che a differenza di Han, l'attore che impersona Lando sia invece centrato. Speriamo che come in Rogue One, la trama sia piu' interessante: questi spinoff permettono di inventare senza seguire i canoni degli episodi della serie principale che invece sembra ripetere in loop sempre le stesse situazioni.

24
Visti i primi due episodi, per fortuna iniziando adesso potro' vedermi il telefilm senza attese perché mi sembra proprio bello.

25
Ma oddio in realtà la colpa del revival appartiene più a ep. VII che a ep. VIII. TLJ contiene anzi delle innovazioni/distorsioni che in definitiva sono gli elementi che più di tutti hanno fatto storcere il naso; l'errore di riproporre cose vecchie non è di certo di questo film.

Ehm...

Battaglia su pianeta bianco contro quadripodi con annessi soldati nelle trincee e torrette... check!

Un giovane Jedi da addestrare conun vecchio maestro disilluso e ritiratosi in eremitaggio... check!

Un nuovo personaggio furbacchione amico di uno dei personaggi del film precedente che poi tradisce i nostri eroi... check!

L'apprendista esplora il lato oscuro per vedere l'altra faccia di sé stesso... check!

I protagonisti vivono vicende parallele per poi riunirsi nel finale... check!

Un protagonista nel finale muore (Beh... originariamente doveva essere quella la fine di Han Solo una volta messo nella grafite...)  check!

L'apprendista cerca di portare il cattivone col quale ha una relazione dalla sua parte... check! (Anche se questo l'hanno mutato da Il ritorno dello Jedi)

Tutta la situazione davanti all'imperatore-snoke sulla sedia, "guarda la flotta ribelle mentre sta venendo decimata" etc... check! (sempre da ROTJ)

e si puo' andare avanti... difficile sostenere che questo episodio non ripropone robe vecchie gia' viste nella trilogia originale... le innovazioni stanno in parti minime.
Ma ci sta, come detto questi film hanno lo scopo di acchiappare ancora i soldi dai vecchi fan (riproponendo scelte di sceneggiatura di collaudato gradimento...) e nel contempo tirare dentro le nuove generazioni.

26
Black Mirror / Re: [COMMENTI] Black Mirror 4x05 - "Metalhead"
« il: 16 January 2018, 12:36:13 »
Il bianco e nero proprio non l'ho digerito, non ne ho capito il senso. Che poi la parte più splatter, con sangue e cervello sparsi in giro, avrebbe avuto molto più impatto con i colori. Così si perde invece anche quello.

Per me cosi' da piu' il senso senso di desolazione post-apocalittica, da vecchi documentari di guerra. Forse con i colori brillanti ed il verde della campagna sarebbe stato meno angosciante. Il bianco e nero, a noi abituati al colore, da' dubito la sensazione di vecchio, dimesso, fatiscente, povero senza aver bisogno di ricorrere a costose scenografie o modifiche in computer grafica. Anche per i pesaggi, se inquadri in campo lungo un prato in bianco e nero potrebbe benissimo apparire come sterpaglia polverosa mentre magari in realta' e' un prato verde e lussureggiante...

Per il resto un tema strausato in millemila film, telefilm e libri: quello del carnefice che insegue ed abbatte ad una ad una le sue vittime. Poi viene a sua volta sconfitto ma per la superstite non c'e' comunque scampo perché l'implacabile nemico non era solo. Alien, Terminator, Duel, uno qualsiasi di troppi horror che si svolgono allo stesso modo. COn il solito incipit: qualcuno fa qualcosa di sciocco ed inutile e si attira addosso la sfiga.

Niente di nuovo, mi aspettavo un interessante plot-twist finale tanto per darne un gusto alla "Black Mirror" ma non c'e', questo e' un episodio che va dritto dritto per dritto.

La sola inquietudine, forse, sta nel fatto che il robot quadripode assomiglia a quelli in sviluppo, nel mondo reale, per l'esercito statunitense da parte della Boston Dynamics...

Per il resto non e' necessario specificare il perché ed il come si sia arrivati in questo stato di cose, se siano macchine impazzite o deliberatamente sguinzagliate a fare pulizia etnica in quell'area, sicuramente non sono li' solo per fare la guardia al magazzino...

Piuttosto... quante caramelle ha in tasca la protagonista per tenere sveglio il cybercane per tutta la notte al fine di fargli scaricare la batteria?

27
Black Mirror / Re: [COMMENTI] Black Mirror 4x01 - "USS Callister"
« il: 12 January 2018, 12:11:29 »
Veramente livelli di scrittura da prima elementare, BOT senzienti che conservano i ricordi da un lecca lecca e da un’astronave FITTIZIA in cui si premono pulsanti a caso per eseguire gli ordini del padrone riescono addirittura a comunicare con il mondo reale TETRALOL

Forse dovrebbero spendere un po’ meno per il cast è un po’ più per le revisioni della sceneggiatura.

I PNG senzienti sono l'artifizio necessario a dare un senso a tutta la narrazione, tutto l'episodio e la sua inquietudine si basano su questo. E' una cosa senza spiegazione che occorre accettare per partito preso per godersi la storia...

I PNG senzienti sono pezzi di codice all'interno di un programma, come dei virus, e' quindi normale che possano accedere alle altre feature del software, come un malware che ti puoi beccare sullo smartphone che si mette ad inviare SMS a tua insaputa ai tuoi contatti dell'agenda.

A me non e' sembrata male come puntata, c'era anche molta carne al fuoco: la parodia e le citazioni di una serie TV famosissima, una certa denuncia al sessismo, anche una certa visione angosciante del rapporto Uomo-Dio (in fondo, nel suo MOD, il programmatore e' come il Dio della Bibbia, vive con creature da lui create, in un mondo da lui creato, dove fissa le regole, da' il libero arbitrio alle sue creature ma poi vessa spietatamente chi lo esercita non rispettando quelle regole o rifiutandosi di esaudire i suoi desideri etc...), c'e' la paura dell'alienazione delle persone dalla realta' per rifugiarsi in mondi virtuali piu' appaganti, il tema della doppia personalita' (non solo del 'cattivo' ma anche della programmatrice che sembrava timidina e dimessa mentre invece ha un ben altro tipo di carattere (e si spara pure le foto zozze  :lol?:). C'e' anche l'aspetto di probabili turbe di tipo puritano del cattivo visto che nel suo MOD priva i personaggi della loro sessualita', ambisce alle attenzioni delle donne ma le bacia castamente senza lingua, non riesce ad essere crudele quanto vorrebbe perche' frenato da un certa moralita' perniciosa, non riesce nemmeno a far bere dei liquori ai suoi PNG perche' nei bicchieri c'e' palesemente della plastica colorata invece che del liquido).

Insomma, forse il limite di questo episodio sta nel averci voluto mettere dentro troppa roba. Cosi' nonostante l'ora abbondante si resta un po' insoddisfatti perche' molte parti avrebbero meritato di essere approfondite meglio e si avverte un certo affrettato rush per arrivare alla conclusione.

28
spoiler intera s1
(clicca per mostrare/nascondere)

(clicca per mostrare/nascondere)
A conferma della scarsa abilita' nel riconoscere i volti, mi fa notare mia moglie che l'attore che interpreta Ulrich e' lo stesso che fa Hitler in 'Lui e' tornato'...

Vista, a me e' piaciuta,restiamo in attesa di una seconda stagione.

Una considerazione: qui con due soldi e senza effetti speciali hanno fatto dieci belle puntate di un telefilm: thriller-sci-fi, con una trama complessa ed anche con qualche scena coraggiosa (per esempio, mi sembra nell'episodio9
(clicca per mostrare/nascondere)
.

Potremmo farlo anche noi in Italia qualcosa del genere per favore? Basta con telefilm su preti, papi, suore, santi  e mafiosetti vari... una volta la RAI provava anche a proporre qualcosa di diverso e di piu' interessante.

Un'altra cosa... ma Wilden e' nella foresta pluviale? E che cos'hanno contro gli ombrelli?!?!  :zizi:

29
Fumetti / Re: Rat-Man / Leo Ortolani (1989-...)
« il: 9 January 2018, 12:54:50 »
La notizia in sé rattrista, ma sinceramente sono anni che vorrei che Leo si occupasse solo di Graphic Novels e di one shot come Star Rats, l'Ispettore Merlo etc...

Beh, tanto lo dice anche lui che alla fine continuera' a disegnare Rat-man perché non sa fare altro. Lo dice facendo dell'autoironia ma sa che e' vero. Alla fine il suo tratto e' troppo elementare per poter proporre qualcosa di diverso dal disegno caricaturale e anche la sua inventiva non mi e' mai parsa cosi' florida. Alla fine la cosa che sa fare bene e' la parodia ma questo vuol dire che l'idea originale ce la deve mettere qualcun altro.

30
Condivido ovviamente molte delle critiche, anche perché da un film del 2017 che sa gia' di avere assicurata una platea mondiale col biglietto in mano ci si aspetta un lavoro un po' piu' profondo e meglio strutturato.

Mentre mia moglie ed io siamo usciti dal cinema con un pensiero del tipo "carino, sempre divertente ma come il precedente l'ennesima riproposizione di scene e situazioni gia' viste nella trilogia originale". Poco importa se le scene si chiudono in modo diverso, se l'imperatore di turno viene di nuovo ucciso dal discepolo PERO' questa volta non si converte o se la superficie del pianeta con le trincee e le torrette assalite dai quadripodi e' bianca PERO' di sale invece che di neve, se nella grotta permeata dal lato oscuro continui a vedere te' stesso PERO' in un gioco di specchi e non dietro al mascherone... cambia poco e' la solita minestra.

Per chi l'ha gia' mangiata millemila volte in film, videogiochi, fumetti, libri, e la rimangera' perché gli piace sara' comunque routine poco soddisfacente.

Ma quando ho portato al cinema mia figlia di nove anni, lei ne e' uscita entusiasta. Perché quella minestra lei non l'aveva mai mangiata. Quindi e' difficile sostenere che la Disney stia facendo un cattivo lavoro, questo e' uno Star Wars che strizza l'occhio alle vecchie generazioni per raccoglierne ancora l'obolo e quindi ci piazza ancora i vecchi personaggi e le tante citazioni ma e' mirato alle nuove.
Per dire anche mio nipote, 8 anni, e' iper-entusiasta del mondo di star wars...
Loro non si pongono i problemi dei buchi di sceneggiatura, non vedono le sottotrame appiccicate con lo sputo per fare minutaggio, non vedono i personaggi insulsi introdotti per merchandising o per sbarcare sul lucroso mercato asiatico etc...
Loro, come me a cavallo tra gli anni 70 ed 80 quando avevo la loro eta', vedono solo il super fumettone che continua ad avere inalterato il medesimo fascino.

Insomma, Star Wars nella versione cinematografica-televisiva e' sempre stato roba da ragazzini. e' con quella mentalita' che bisogna guardarlo. Se si vuole qualcosa di piu' strutturato ci sono i libri ed i videogiochi...

Pagine: 1 [2] 3 4 ... 35