Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - madagascar

Pagine: 1 ... 10 11 [12]
166
... Perché creare un personaggio senza alcuno spessore come Anyl quando c'era Simon Foster? (scelta incomprensibile forse dettata dai cachet dell'attore)

Non capisco perche' tutto questo hype per un personaggio che non serviva a nulla per la storia e la trama, solo perche' era interpretato da un determinato attore... Se facciamo cosi' ci meritiamo le incongruenze della trama e tutto il resto...  :eha:

Post unito: 22 January 2013, 10:44:08
mah...sarà che io mi sono guardato le prime 3 a ottobre e le altre mò.... ma a me della morte di Etta non me n'è fregato un bel niente e dalla faccia di Olivia neanche a lei piu di tanto...... e lo scrivo giusto per fare un esempio per dire che se si sono concentrati sui personaggi...in questa situazione hanno cannato di brutto per me...

Intendevo dire che il solo filo conduttore delle stagioni erano i tre personaggi principali e le trame via via presentate erano solo funzionali a presentare i tre in situazioni sempre diverse. Non intendevo presentarlo come un fatto positivo od una precisa scelta degli autori. Questo e' quello che si evince da 5 stagioni di tutto ed il contrario di tutto...

167
Fringe / Re: [Commenti] Fringe 5x11 - "The Boy Must Live"
« il: 15 January 2013, 15:06:17 »
Dico solo due cose:

l'idea di dire che la famosa frase sia riferita all'inner child e non a peter fa parte del gioco sporco degli autori che cercano di creare a forza collegamenti con le stagioni passate per dimostrare che c'e' coerenza nella narrazione mentre in realta' non c'e'...
Pero' quello di buttare via sottotrame e dare risposte puerili ad enigmi e situazioni che sembravano fondamentali e poi sono state abbandonate nel corso delle stagioni non e' tipico di Fringe, in questo tipo di gioco sporco Lost ha fatto scuola ed infatti l'ultima stagione di Lost e' stata simile a questa di Fringe: nell'incapacita' di collegare in modo coerente tutto il detto delle passate stagioni, l'ultima ha raccontato una storia diversa finendo poi con un finale che ci puo' stare ma che in fondo e' una risposta puerile alle domande di tutta la vicenda.

L'idea mandiamo il bimbo nel futuro per convincere la scienza a cambiare direzione e' ancora piu' puerile (a parte che sembra un lobotomizzato piu' che un esempio di grandezza evolutiva del genere umano... ma possiamo anche accettare che degli scienziati vadano oltre le apparenze...) e fonte di infiniti paradossi (problema dove finiscono per arenarsi inevitabilmente tutte le storie che contemplano viaggi nel tempo e che non sono state accuratamente pianificate fin dall'inizio).

Per il resto, purtroppo sono rassegnato (come gia' detto in altri thread...) a questo destino per i telefilm a trama orizzontale che si dilatano troppo nel corso degli anni e che sono schiave dell'audience per ottenere rinnovi di contratto. Ma, nonostante tutto, avercene di serie TV come Lost, Fringe e Battlestar galactica  :OOOKKK:

Pagine: 1 ... 10 11 [12]