Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - madagascar

Pagine: 1 ... 8 9 [10] 11 12
136
Calcio / Re: CalcioMercato
« il: 7 February 2014, 16:05:54 »
Troppo ridicola la cosa, tutti a fare la morale cazzo :XD:
...
Ci sono solo aspetti positivi, se quelli si chiamano giornalisti allora io da domani voglio fare il fottuto senatore. :interello:

Come se Prandelli avesse bisogno di questi 5 mesi per capire se un giocatore di quasi 30 anni, e quindi straconosciuto nei suoi pregi/difetti/caratteristiche e' da chiamare o no per il prossimo mondiale...  :lol?:

La realta' e che i giornalisti sportivi, da tempo, battono tutti sullo stesso tasto: quello del 'quanto sono antisportivi e parvenu questi cialtroni stranieri che approfittano dei loro soldoni per depauperare il calcio italiano!".

Frignano per indorare la pillola dei loro referenti ovvero dei big club italiani dei quali i due di Milano sono ridotti a squadre di centroclassifica mentre quello di Torino non e' competitivo nell'europa che conta.

Club che hanno sempre vinto non perche' facevano scelte piu' oculate degli altri o portavano chissa' quali innovazioni tattiche/tecniche ma solo perche' (dall'avvento di Berlusca nel calcio in poi...) ramazzavano tutti i giocatori piu' forti a forza di strapagarli. Pero' quando lo facevano MilanJuveInter andava bene... adesso che non possono piu' farlo e perdono contro squadre meglio costruite e magari con tecnici piu' preparati, allora giu' le lacrime di coccodrillo.

Gli unici che hanno diritto a lamentarsi sono i tifosi del Bologna perche' con questa partenza le possibilita' di restare in A si riducono di molto...

137
Vista ora... un po' in ritardo... che dire?!

Beh, nel momento topico della battaglia mi sono messo a sghignazzare davanti al televisore per due volte in seguito alle performances di Daryl...

Lo zombie scudo da raffiche di proiettili sparati a meno di venti metri e' una roba talmente trash che manco nell'A-team (mio costante metro di paragone per gli scontri a fuoco di TWD) hanno mai avuto il coraggio di proporla.

La bomba a mano nella bocca del cannone che rotola dentro al carroarmato ed il tizo che urla granata e fa in tempo ad uscire e' triplo ROTLF. Forse gli sceneggiatori credono che il cannone sia un tubo da stufa, una enorme cerbottana, dall'altra parte non c'e' culatta ed otturatore (scusate non conosco i termini giusti...) no, no, la granata rotola fino dentro alla casamatta del tank...

Nel mio post sulla puntata #7 mi chiedevo proprio quale sciocchezza si sarebbero inventati gli sceneggiatori per far fuori il tank visto che non si sono mai visti esplosivi od armi anticarro nella prigione... eccomi servito!  :suicidiosenzafronzoli:

Mettiamoci anche che Daryl stava per essere morsicato sulla spalla ma (rigorosamente off-screen) riesce a piantare una freccia nell'occhio dello zombie, in un microsecondo deve aver posato il fucile ed estratto una freccia dalla faretra per traficcerlo... Flash e' il suo nuovo nome!

Per il resto colpo di scena, nell'immensa sparatoria non sono morti uomini o donne di colore, sono rimasto basito...

Purtroppo, mi pare chiaro che se in un telefilm drammatico ci si mette a ridacchiare davanti allo schermo e' finita... per me ormai TWD vale Falling Skies...  :XD:

PS. in un post precedente qualcuno chiedeva se dopo lo zombie di fango i prossimi usciranno dal gabinetto. Beh, consiglio la visione di 'Zombie Ass, toilet of the dead', merita, il livello si avvicina...


Post unito: 16 December 2013, 10:18:34
Le boiate sono solo un bonus, aggratis, il contorno che diventa piatto principale dato l'inconsistenza del resto..

 :+:

E' proprio cosi': le boiate sono diventate la parte piu' importante proprio perche' la storia raccontata non ha in realta' nulla da dire da troppo tempo...

138
Bene al terzo numero di Orfani devo dire che sono un po' deluso. Mi aspettavo decisamente di più. :interello:

Mah... pensa che a me il terzo e' piaciuto piu' dei primi due... ma ci vuole poco  :sooRy:

In effetti si continua a 'citarsi addosso' senza proporre nulla di originale.

Va a finire che scopriremo che quella che si iniettano ogni 48 ore in realta' e' una droga che gli altera la realta' percepita ed in realta' non stanno combattendo contro alieni su un pianeta lontano lontano... Anche questa sarebbe l'ennesima scopiazzatura da altre millemila storie gia' scritte da altri.

I disegni sono sempre belli nella loro precisione e pulizia del tratto ma fino a questo momento non c'e' nulla che spinga a rileggere un albo e non mi suscita nessuna attesa particolare per il prossimo numero...

139
Su questa puntata sono un po' dibattuto: mi e' piaciuta abbastanza, devo ammettere, pero' in soldoni per quanto riguarda la storia di TWD c'entra poco e come sempre e' zeppa delle situazioni tipiche gia' viste in millemila episodi di questa serie: si trovano i due o tre rifugiati in casa, diffidenza iniziale, la solita missione di recupero di un'oggetto in qualche luogo buio con gli zombie in agguato etc...

Comunque il governatore abbandonato da tutti e regredito al livello di barbone, divorato forse dai rimorsi e dai rimpianti non mi e' dispiaciuto, almeno cosi' non e' solo il cattivo assoluto da fumetto supereroistico ma ha qualche sfumatura di grigio in piu'. Poi quando si taglia la barba si assiste al reboot della sua vicenda in una woodbury in miniatura dentro l'appartamento...

Non so a cosa possa portare nelle prossime puntate, pero' questo episodio governatorcentrico e' stato comunque migliore delle scorse puntate...

Nota finale, ormai gli zombie non fanno proprio piu' paura a nessuno: le tipe se ne stanno in casa tranquille e beate senza manco aver bisogno di ammazzare i walkers visto che non sanno che vanno colpiti in testa e che i morti, anche quelli di causa naturale, resuscitano come zombie. Questo e' ovvio vista la scarsa pericolosita' di un orda di deambulanti che manco sa aprire una porta o salire le scale. E purtroppo, rende ancora piu' sciocca l'idea che serva barricarsi dentro ad una prigione per sopravvivere. Idea sciocca con la quale stanno andando avanti da una stagione e mezza...

Nota finale 2: gli zombi sono talmente scarsi che cascano ai piedi del governatore per ben due volte senza che lui manco debba scomodarsi a muovere un dito, poi ne ammazza tre a botte senza manco bisogno di un fucile, spada, pistola, ascia, mazzetta, balestra etc... e questo rende ancora piu' ridicole molte  delle uccisioni fatte in passato dai biters...

Infine: si era detto che gli zombie devono mangiare per sopravvivere... (o sopramorire...  -.-') ma quelli legati in ospedale?! Presumibilmente sono li' dall'ínizio della vicenda...quanto tempo e'passato? un anno , un anno e mezzo?!?!

Post unito: 21 November 2013, 12:03:24
È ovviamente una mia ipotesi ma, stando al parallelismo dato dalla canzone (ispirata a"Meridiani di sangue", uno dei libri più crudi e brutali della letteratura americana) non credo che una figura così nefanda potesse trovare una trasposizione fedele in una serie destinata ad un vasto pubblico. Sbaglio?

E' piu' probabile che gli autori si siano resi conto che come personaggio (sia per carisma, sia per doti di recitazione...) il Governatore  sia di gran lunga piu' interessante di tutti gli altri, nella prigione, che stanno regredendo sempre di piu' nel nulla cosmico (unica eccezione Hershel...) e quindi stiano cercando di modificare un po' la sua figura di uber-cattivo per poterlo utilizzare in piu' contesti-ruoli durante lo show.


Post unito: 21 November 2013, 12:30:21
Non penso che mostrarci una volta tanto il Gov in versione "umana" sia una cosa già vista  :look:
E' solo un aspetto che ci avevano fatto intuire, tramite i discorsi di Milton o i racconti dello stesso Philip, ma non l'avevamo mai appurato con i nostri occhi... e questa puntata è stata un'ottima occasione per farlo.

Mah... veramente a me sembrava che il Governatore fosse gia' umano all'ínizio della scorsa stagione. In fondo gestiva la sua combriccola piu'o meno come Rick: decideva chi aiutare o chi no, chi ammazzare per preservare il suo gruppo etc...
Poi chiaramente aveva i suoi momenti bui con la collezione di teste di zombi ed i suoi spettacoli da colosseo ma in soldoni lo fanno sbarellare di brutto solo dopo l'uccisione della figlia zombie.

Se devo dire mi sembrava piu' carogna e piu' portato ai misfatti l'auitante messicano che si limitava a fare solo la parte violenta ed il lavoro sporco senza la componente altruistica che comunque, il gov aveva nei confronti degli abitanti di woodbury. Il tipo non si fa troppi problemi ad assecondare la parte violenta del gov, e lo abbandona solo quando lo scopre ormai come troppo 'rincoglionito' per guidarlo in altre nefande imprese e quindi si trasferisce subito, a giudicare dal previously, in un altro gruppo di nefandi...

140
Quell'altra fa la splendida con la katana, l'hulk nero due episodi fa è uscito vivo, circondato da una mandria, a colpi di ascia. Ma là nessuno (o quasi) si lamenta perché fa figo.
Detto questo, non vedo nulla di strano che qualcuno si sia sentito di dare 10 a quest'episodio. Io non mi sognerei mai  :asd: Però, fermo restando che il voto si da secondo gli standard della serie e non un voto generale in relazione anche agli altri telefilm,  io sono del parere che per quello che è di solito twd quest'episodio è una spanna sopra gli altri.

Eh eh eh! Infatti l'ascia e' sempre stata un'arma molto pericolosa da usare in un corpo a corpo perche' quando la alzi per colpire esponi il corpo al colpo dell'altro. Quindi un uomo con ascia con piu' di un avversario troppo vicino e' un uomo morto. Quella di far circondare Tyresse da un nugolo di zombi fu una cavolata madornale, non ne poteva uscire vivo e difatti gli sceneggiatori non ci fecero vedere come fece ad uscirne...  :lol?:

Comunque la puntata e' stata buona ma certamente non cosi' epocale come certi commenti la descrivono. Poi, chiaramente, ogniuno ha i suoi gusti ma oggettivamente sono successe solo cose telefonatissime:
- Si scatena uno zombificio nell'ala di quarantena (chi non se lo aspettava?)
- Si salvano i protagonisti (ma va?)
- Arrivano le medicine nel finale (of course...)
- Gli zombie che da settimane premono sulle griglie alla fine entrano (del tutto inaspettato... OH! Colpo di scena!!!)

In piu' abbiamo assistito a Tex willer ed al figlio kit che da soli abbattono plotoni e plotoni di zombie... (e vabbe'...)

Insomma, episodio godibile, ma non mi sembra che abbia offerto chissa' che dal punto di vista delle idee, l'unica cosa che mi chiedevo guardandolo era se Hershel sarebbe morto o no... Mi sembrava che una puntata centrata su di lui fosse il prologo alla morte del personaggio...

Infine rimarco la stessa nota gia' fatta da altri: sono in tanti alla prigione ma a fare i vari lavori sono sempre gli stessi: ad ammazzare gli zombie c'e' solo la tipa, a rinforzare la rete c'e' solo Rick, nei 6 usciti fuori in perlustrazione c'e' solo Bob come personaggio nuovo... Ma gli altri di Woodbury si sono ammalati tutti?!?!  :eha:

Se non dotano questo telefilm di una trama di fondo che conduca questo gruppo verso la soluzione e/o salvezza finale e continuano con lo schema "problema contingente - sua soluzione" puntata dopo puntata, non si va piu' da nessuna parte: ormai ha stufato...

Post unito: 14 November 2013, 09:43:02
Non metto in dubbio che quotidianamente qualcuno si metta d'avanti alla recinzione ad ammazzare a colpi di coltello/sbarre di ferro etc... gli zombi.
Il problema è: chi lo fa esattamente? sempre e soltanto quelle tre o quattro persone che conosciamo bene: Meggie, Michonne, Carol (prima che venisse cacciata), Glenn. Già di per se il lavoro di centrare ogni volta lo spazio tra una rete e l'altra e poi la testa di uno zombi, è una cosa impegnativa che richiede tempo. Figuriamoci se poi questo lavoro viene svolto solo dai soliti noti.

E poi chi rimuove il mucchio di cadaveri? Spariscono da soli come negli FPS?

vabbe'...

In questa puntata ci fanno vedere Michionne che da sola si carica una ventina di cadaveri sul carretto... Deve avere dei muscoletti da top-model niente male, faceva la scaricatrice di porto prima dellépidemia!  :rofl:

Anche li' metterci due comparse ad aiutarla sembrava brutto...

Post unito: 14 November 2013, 10:08:18

Era palese che gli Zombie andavano resi innocui!! Il come lo lascio agli autori, di soluzioni possibili ce ne sarebbero state a bizzeffe.

L'ho gia' detto in un altro post: le scelte degli autori sono molto semplicistiche.
Generalmente non si sbattono a creare una serie di comportamenti/situazioni realistiche (ovviamente neanche gli zombie lo sono, ma quello e'lo scenario dove si dipana la storia...) perche' altrimenti sarebbe complicato creare delle situazioni interessanti, occorrerebbero delle idee non banali).

Percio' gli zombie si ammassano e buttano giu' la recinzione, cosi' come se niente fosse, non importa se da giorni stava in piedi senza pali, se da giorni si ammassavano li' etc...

Céra bisogno del momento drammatico dell'assalto zombie e cosi'lo fanno avvenire in modo semplicistico...

Poi pero' risolvono l'emergenza creata in modo sciocco in un modo ancora piu' sciocco (con padre e figlio pistoleri... a proposito la famiglia di Rick comincia  a ricordarmi la famiglia Mason, chi guarda láltra opera trash "Falling Skies" capira'! :lol?:).

Tutto qui, e leggendo alcuni commenti comincia a ritornarmi in mente anche Lost: quando era chiaro che gli autori vivevano di espedienti e misteri fini a se' stessi, per mantenere l'interesse degli spettatori su una serie che aveva allungato il brodo a dismisura buttandoci dentro tutto ed il contrario di tutto, si comincio' a dire che la serie era incentrata sui personaggi e sulla loro evoluzione, che la storia era solo, volutamente, un pretesto...

Qui ci si sta  avviando decisamente sulla stessa china e non ci sono nemmeno i misteri a reggere le cose, ci si agrappa all'
arrivo del supercattivo per sperare di vedere qualche fuoco di artificio. Un po'come nei fumetti dei supereroi quando l'unico interesse per il lettore e' vedere come l'eroe sconfiggera' il cattivo altro, la storia, non gli offre...

141
E' più facile che spiegare che uno dei più mansueti membri del gruppo di colpo ha perso la testa. Senza escludere che la verità potrebbe spingere Tyreese e Daryl ad uscire per motivi diversi (il primo per ammazzarla, il secondo per salvarla) quando al momento è meglio che restano uniti.

Per come ce lo hanno dipinto fino ad ora, Tyreese se se ne va in giro da solo muore dopo 10 minuti...  :huhu: (non capisco come mai tu abbia considerazione per questo personaggio che per ora e' pura tapezzeria, solo nelle ultime due puntate gli hanno fatto fare qualcosina di piu', ovvero recitare la parte dell'omone sbalestrato... forse nel fumetto e' un personaggio piu' importante?  :sooRy: Non ho mai letto il fumetto ma cerchero' di recuperare la lacuna :zizi:) Quanto a Daryl, mi sembra che in quese puntate si stia delineando un chiaro interesse per la top model con la katana... Non credo che dovrebbe prendere e partire per salvare la Carol, a meno che come al solito non si organizzi un gruppo per il salvataggio, allora per forza di cose ne fara' parte...

142
Ora vedremo come prenderà la notizia della partenza di Carol il gruppo, sopratutto Daryl; anche a me il taglio è sembrato più fatto da un coltello che da uno zombi, non se abbia a che fare con il tipo, anche se quello mi sembra uno dei tanti personaggi casuali che incontrano, non so se lo rivedremo...

Si' con il coltellino svizzero... come quando Carol voleva amputare il braccio del padre delle bimbe con il coltellino... e l'osso che c'e' dentro?

Mah... altra puntata che si trascina pateticamente. Come detto in un altro post, mi sembra che la storia sia arrivata alla saturazione se non la si dota di una trama che porti il gruppo verso una soluzione finale. Questo continuo vivere alla giornata non fa altro che (per forza di cose) presentare sempre le medesime situazioni:

Si crea un party per andare in cerca di qualcosa. Si viene attaccati dagli zombie (possibilmente in luoghi chiusi senno' la fuga e' troppo facile), al limite muore un personaggio secondario (possibilmente di colore...), si ritorna alla base.

Altra situazione tipica: uno del gruppo sbarella, come gestirlo senza che diventi un pericolo?, lo sbarellato crea un'emergenza zombie, si debella l'emergenza (con eventuale morte di un secondario possibilmente nero  :huhu:), si risolve il problema con lo sbarellato: si suicida o si esilia se e' bianco, finisce male se e' nero (Bob e Tyresse preparatevi...).

Etc etc...

Dopo 4 stagioni la cosa ha stancato, queste ultime due-tre puntate sarebbero andate benissimo nelle prime due stagioni ma adesso, alla quarta, stanno venendo a nausea...

143
Star Wars: i Film / Re: [Fantascienza] Star Wars 7 - 2015
« il: 25 October 2013, 14:59:28 »
Il tanto decantato Arndt che ha scritto un film così bello che lo hanno silurato.

E comunque l'ho già detto tante volte: il problema maggiore che ho con questo progetto è l'idea di proseguire oltre Episodio VI caricandosi a bordo le tre mummie. Possono cambiare anche ventordici sceneggiatori, ma se restano saldin a questa idea io non lo andrò mai a vedere.

Se in episodio VII intendono proseguire il racconto da dove l'ha lasciato il VI non si puo' pensare di lasciar fuori Hamill, in quanto dovrebbe essere lui ad occuparsi della rinascita del movimento Jedi. Insomma, penso che avrebbe un posto rilevante nell'ordine universale post-caduta dell'impero.

Certo, nessuno sano di  mente, metterebbe Solo, Leila, Luke settantenni al centro della storia... spero anch'io che l'eventuale presenza dei tre si limiti a poco piu' di un cameo, al massimo Luke potrebbe fare un po' quello che Joda ha fatto nei film passati: il santone che dispensa perle di saggezza: "Fare o non fare, non esiste provare!"   :vecchio:

In ogni caso spero anch'io in una storia originale slegata dalle vicende e dai personaggi dei primi sei film, penso che sia la cosa migliore da fare. Se penso alla trilogia prequel infatti, mi era piaciuto molto il primo episodio, dove gli autori avevano molta piu' liberta' di movimento e la possibilita' di inventare nuovi personaggi e situazioni piuttosto che gli altri due dove la trama doveva seguire dei paletti ben precisi al fine di rialacciarsi alla trilogia originale.

Del resto l'immensa produzione di libri, fumetti, videogiochi ambientata nell'universo di Star Wars ha dimostrato che si puo' fare bene anche senza raccontare direttamente le vicende della famiglia Skywalker; anche se sara' difficile trovare un altro supercattivone carismatico come Darth vader...  :aka:

144
Libri / Re: I libri più belli che abbiate mai letto
« il: 25 October 2013, 10:38:54 »
Il mio è:

Storia della Guerra Civile Americana di Raimondo Luraghi (l'ho letto nella prima edizione per BUR Rizzoli 2009, originariamente venne pubblicato nel 1966)

per saperne di più


Difficilmente qualcuno qui apprezzera' visto che non e' un romanzo ma un saggio di storia di piu' di mille pagine.

Ma io concordo con te, bellissimo (tra l'altro Luraghi e' uno dei pochi non americani tenuto in grande considerazione negli states per questa opera) e godibile nella lettura.

145
Eppure io ho amato NN per almeno 100 numeri... Poi si è rinnovato ma l'avevo abbandonato...

 :ciao: Eh eh eh! Anche io sono arrivato al numero 100 e poi basta! Giusto per fare cifra tonda

Concordo in pieno con te, purtroppo la Bonelli e' legata ancora ad un modo di pensare il fumetto da anni '70. Nei primi 90 si era finalmente svecchiata con prodotti vincenti come NN e DD realizzati da una nuova generazione di autori,  autori che pero', nel volgere di poche decine di albi sono caduti nelle scopiazzature sempre piu' pesanti di trame, personaggi e situazioni prese da libri, film, telefilm, cartoni animati e videogiochi, distruggendo praticamente quanto di buono fatto nei primi anni di pubblicazione.

Per me, il grosso tallone di achille della Bonelli e' quello di doversi presentare in edicola ogni mese con un albo (senza contare gli speciali, i libroni e le ristampe). Questa sorta di produzione da catena di montaggio per realizzare un prodotto "artistico" si paga alla fine perche' per rispettare le scadenze si devono spesso affidare i disegni a gente che magari piu' che la qualita' ha la velocita' come dote oppure a sceneggiatori che mancano di idee.
Cosi' alla fine ci si ritrova con 12 albi annuali dei quali, magari solo due o tre valgono una rilettura mentre molti altri vengono presto dimenticati per la scarsa qualita'.

Ora questa nuova serie e' un prodotto "anni 80 primi 90" per come ci e' stato presentato e per la poca profondita' messa in campo nel primo numero. Strizza un po' l'occhio ai manga dell'epoca ed allo stile dei comics americani che hanno sempre preferito colore, bei disegni ed azione piuttosto che alla profondita' della trama ed ai dialoghi.

Quello che mi fa sperare e' che hanno sottolineato piu' volte che e' una serie conclusiva, un numero limitato di albi con una trama  gia' delineata e percio' ne comprero' ancora qualche episodio per vedere che piega prende. Cio' nonostante alcune scelte sembrano gia' molto banali in partenza...

146
Fumetti / Re: L'angolo dei consigli (Occidente)
« il: 22 October 2013, 11:44:38 »
Da leggere e da gustare come assoluto spettacolo per gli occhi consiglio i 4 albi fino ad ora usciti di Blacksad del duo Canales e Guarnido. 

147
Star Wars Universe / Re: Star Wars (spoiler tutti i film)
« il: 22 October 2013, 12:51:16 »
Ma chissenefrega di quanto ci abbia guadagnato Lucas dai prequel, a me fan del suo conto in banca non interessa, non valuto i film sotto questo punto di vista.
Ci ha spiegato un po' di più i personaggi e la storia? Si, questo reputa il progetto prequel riuscito secondo me, poi ci abbia guadagnato 10, 20, 30 o 50 non mi interessa, mi interessava che la storia fosse un po' più chiara e un po' più approfondita, questo l'ho avuto e sono più che soddisfatto.

Anche per me i prequel vanno benissimo, in special modo il primo che presenta una trama piu' originale mentre gli altri due devono per forza seguire il canovaccio di eventi gia' noti che portano alla nascita di Darth Vader...
Al vasto pubblico dei fan non sono piaciuti piu' di tanto cosi' come ai nuovi spettatori che si affacciavano per la prima volta sul mondo di Star Wars.

E' inevitabile, nulla potra' mai ridare l'emozione e la sensazione dell'epicita' della prima trilogia vista alla fine degli anni settanta, per il semplice fatto che allora fu un vero evento che rivoluziono' un settore agonizzante proponendo per la prima volta un vincente mix tra Fantascienza-Fantasy-Cyberpunk ed avventura. Una novita' assoluta che sconvolse i ragazzini di allora e che fu presto seguita da tanti altri film che aprirono i nuovi filoni che ancora caratterizzano il cinema attuale.

Oggi la trilogia prequel, cosi' come sara' la prossima sequel, sono solo alcuni film tra i tanti simili che ogni anno arrivano nelle sale.

Post unito: 22 October 2013, 12:51:16
Lucas non è che ha rimesso mano alla vecchia trilogia per venire incontro a qualcuno, ma perché Hayden Christensen è Anakin e deve esserci, perché Ian McDiarmid è Palpatine e deve esserci, perché Boba Fett è un clone di Jango e dunque da adulto deve avere la sua voce.

Non vedo cosi' necessario sostituire i volti degli attori od il pupazzo di Yoda per le esigenze narrative cosi' come aumentare il numero di x-wing durante l'attacco alla death star non rende piu' epica la battaglia.

Lucas ha messo mano alla vecchia trilogia solo per avvicinarla agli standard attuali dei film del genere e continuare a rivenderla in tutte le salse, non certo per esigenze artistiche o di continuity.

Il primo ritocco, quello forse piu' importante, fu seguito nel 96 dalla riproposizione dei tre film nelle sale cinematografiche ed il penultimo e' per il cofanetto con tutti i blue-Ray... piu' di 90 euro per dei film visti e rivisti decine di volte, ed io ogni volta che ci passo davanti mi dico "quasi quasi lo prendo..." poi uso la forza del taccagno genovese e ritiro la mano...  :lol?:

148
Star Wars Universe / Re: Star Wars (spoiler tutti i film)
« il: 22 October 2013, 12:10:34 »
Una cosa che non apprezzerò mai in buona parte dei fan di Star Wars è questa testardaggine a voler difendere ad ogni costo l'indefendibile solo perché rientra nei primi tre film.

OK, ma spesso ci si dimentica che i primi tre film sono della fine '70, inizio anni '80 ed erano destinati ad un pubblico di ragazzini (avete mai visto lo special di Star Wars per il natale?! ;-P) . Allora la trilogia di Star Wars era una novita' assoluta ed il pubblico  non stava a sottilizzare troppo sulle banalita' della trama di fronte alla magnificenza degli effetti speciali (di allora), alle spade laser, ai titoli iniziali che si allontanano verso l'infinito ed alle astronavi che irrompono roboanti dall'alto dello schermo.

E' chiaro che oggi, molte situazioni proposte nella trilogia originale sono considerate 'sciocche'  dopo che innumerevoli film e telefilm hanno ripreso argomenti e situazioni da Star Wars riproponendoli e migliorandoli. Ma questo non vuol dire che si debba andare a ritroso e rifare porzioni della vecchia trilogia per andare incontro ai gusti attuali del pubblico.

Post unito: 22 October 2013, 12:12:46
E la fondamentale differenza è che gli Ewok sono fighissimi.

Jar Jar è solo una martellata sulle palle.

A me basta l'Ewok che dice "ciuc-cia!" a Leila mentre sono seduti sul tronco... altro che jar-Jar-Pippo!  :rofl:

149
Orfani è uscito, non l'ha letto ancora nessuno? Vabbè che questa sezione è un po' agonizzante...

Comperato e letto... giudizio sintetico: mah... aspettiamo ancora due o tre numeri...

Il primo numero e' graficamente bello con una colorazione ben fatta ed un disegno preciso. Due cose che con la Bonelli non sono sempre scontate, anche se fa sorridere il fatto che sbandierino il colore come una innovazione "esagerata" nel 2013...

Anche la novita' di orfani e' tutta da vedere... certo per chi va avanti da piu' di 60 anni con Tex sempre uguale a se' stesso fare una serie con un tema ed ambientazione che altri facevano negli anni 80 puo' essere una novita'. Tutto e' relativo...

Per il momento il primo numero e' una sequela di situazioni gia' viste in decine di altri fumetti, film e telefilm. Si cita (o copia ) a mani basse: Akira, Starship Troopers (e quindi Fanteria dello Spazio), battle suit prese pari pari dagli Stormtroopers di Star Wars (specie quelli dell'episodio V!) e Clone Wars. Ecco, direi che come spessore narrativo e' paragonabile proprio alla serie in computer grafica della Lucasfilm...

Il primo numero non presenta nessuna nota narrativa degna di essere ricordata, si limita alla presentazione dei personaggi ed ad una prima battaglia (ridicola, in stile videogame FPS...) sul pianeta alieno. Ci puo' anche stare che in un racconto che a detta degli autori, si dipanera' per 24 albi, il primo sia dedicato all'introduzione. Un po' come i primi 5-10 minuti di un film di avventura dove i protagonisti vengono introdotti dall'azione rutilante. Bisogna vedere nei prossimi numeri se sapranno raccontare una storia interessante; purtroppo l'impressione iniziale non e' buona...

150
Fringe / Re: [Commenti] Fringe 5x09 - "Black Blotter"
« il: 21 December 2012, 00:06:01 »
Ti consiglio un bel rewatch della serie

Come ho detto tutto dipende dall'autore. Lindelof ci riuscì, Kripke ci è riuscito, dubito che fossero alieni con capacità sovrumane, però hanno portato i loro show ad una quadratura molto soddisfacente. Non sarà la cosa più facile da fare, ma non è neanche un monte insuperabile.

Se per il rewatch ti riferisci a lost, l'ho gia' fatto da tempo, prima di vedere l'ultima stagione ed ho letto commenti ed analisi di molti, e' su questo punto che non concordiamo: purtroppo io non vedo differenze sostanziali tra l'atteggiamento degli autori di Lost e di Fringe, mi sembrano seguire la medesima metodologia, con gli stessi pregi e purtroppo gli stessi difetti. 

Per me Lost non e' stato chiuso in modo dignitoso e coerente con quanto hanno cercato di raccontare per 6 stagioni. Ci hanno appiccicato un finale alla melinda Gordon che va bene perche' va bene per qualunque storia e vicenda umana ma che per la storia narrata in Lost e' solo un finale furbo per non dover raccordare in modo coerente tutte le sottotrame presentate nel corso degli anni. Per cercare di renderlo un finale accettabile si sono limitati, nell'ultima stagione, a camei di situazioni e personaggi delle passate stagioni per simulare una coerenza narrativa che non c'era e si sono inventati qualche altro personaggio e sottotrama inutile che hanno scartato con nonchalance dopo tre-quattro puntate.

La stessa identica storia che adesso sta facendo Fringe e di cui tu stesso ti lamenti ora. Ma se vai a vedere i thread dell'ultima stagione di Lost vedrai che gli utenti del forum facevano le stesse lamentele perche' il procedimento degli autori e' stato lo stesso. Non hanno spiegato perche' spiegazione non c'era, alle domande hanno risposto con banalita' oppure hanno evitato di rispondere. le risposte hanno cercato di darle gli utenti della rete che, come tu stesso stai facendo ora con Fringe, hanno completato la trama con considerazioni proprie e cercando di vedere passaggi di trama che gli autori del telefilm non hanno mai sceneggiato.


Pagine: 1 ... 8 9 [10] 11 12