Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - SolChevalsky

Pagine: 1 [2]
16
Altre Serie - USA / Re: Scream [MTV] [Horror]
« il: 12 August 2015, 21:26:32 »
In tutto dovrebbero essere 10 puntate...
(clicca per mostrare/nascondere)

(clicca per mostrare/nascondere)

17
Altre Serie - USA / Re: Scream [MTV] [Horror]
« il: 12 August 2015, 17:38:22 »
(clicca per mostrare/nascondere)

18
Allora ragazzi, premetto che parlo per me e della mia esperienza con le due serie di TD:
-La prima stagione mi ha colpito subito, e mi ha fatto immergere in quello che non era solo un caso di omicidio (dotato di una componente che, più che "sovrannaturale", definirei esoterica), ma era la narrazione di una vicenda legata ai drammi dei due protagonisti. Ma i due protagonisti si bilanciavano: Rust era quello che doveva bofonchiare teorie filosofiche miste alle opportune bestemmie del caso, mentre Marty alleggeriva un po' la tensione che inevitabilmente si creava. Non so dirvi per quale motivo, ma la prima stagione, per come era stata orchestrata, non mi faceva mai calare l'attenzione, mi rendeva sempre attento e non vedevo l'ora di guardare la puntata successiva.

-Con la seconda stagione, le cose sono cambiate. TUTTI i personaggi erano stati scritti per essere cupi, tenebrosi, con spiccate tendenze autolesive. L'ambiente in cui tutto ha luogo è un ambiente cupo, corrotto e tenebroso, adatto ai protagonisti della vicenda. I personaggi di contorno: sono cupi, tenebrosi e corrotti.
Secondo me tutto questo ha esasperato quello che era uno dei punti di forza della prima stagione... è come quando vuoi creare un grande piatto degno di Masterchef, e ci metti dentro ricci, caffè, ostriche e patè di legumi. Se non stai attentissimo, i tuoi ingredienti non si bilanciano e finisci per creare qualcosa che sulla carta potrebbe anche essere IL CAPOLAVORO, ma che alla fine si risolve con un "checcazzostomangiando"?
E' possibile che nel giro di 8 puntate io mi sia affezionato solo al personaggio di Ray? E' normale che così tanti personaggi che sono FONDAMENTALI per la trama vengano fatti vedere per pochi minuti? E' normale che uno per poter capire, non dico al 100% ma al 70-80%, la trama di un telefilm debba riguardarsi più volte le puntate (o addirittura fare riferimento ai vari riassunti/spiegazioni che adesso girano in rete)? E' normale che la redhead abbia un sacco di scene che non contribuiscono un minimo alla trama principale?
Non si tratta solo della mancanza di intrattenimento, si tratta di saper coinvolgere lo spettatore a partecipare egli stesso al caso!

Sulla profezia del padre di Ray... boh! Davvero, non capisco perché dover inserire quel monologo profetico e poi mostrare la morte del personaggio nel finale. A parte lo "spoiler" che rendeva la morte del personaggio nel finale telefonatissima, ma davvero... mentre in TD1 il sovrannaturale era presente, in questo telefilm era tutto molto più reale, terreno, era una serie con i piedi ben piantati per terra. Perché fare questo? Per inserire la chicca d'autore e autocelebrarsi come seriemiglioredelmondo?
Ho apprezzato molto di più la scena finale di Frank. E non aveva NULLA a che fare con TD1.

Ora non dite "Eh, ma se sei capace, falla tu la 3° stagione di TD". No, non penso di esserne capace, ovviamente. Però i difetti di questa stagione io li ho sentiti, percepiti... e nel momento in cui guardi un telefilm, un film, quando stai ascoltando della musica, osservando un quadro tu ti basi sulle tue SENSAZIONI, tutto è determinato dalla pura e semplice empatia.
Ho voluto fare questo confronto (che, come ho detto in un post in precedenza, NON SUSSISTE), per cercare di spiegare perché IO, che ho apprezzato tanto la prima stagione, non ho fatto altrettanto con la seconda, dato che molti pongono tale quesito XD

19
Ho voluto aspettare fino all'ultima puntata prima di dare un giudizio su questa stagione di True Detective. Era troppo facile fare confronti con la prima, adoratissima, stagione, ma il confronto NON SUSSISTE. Quindi meglio non farlo.
Personalmente ho trovato la storia scritta davvero, davvero male.
Misteri che ti intrigano, tanta carne al fuoco, che viene lasciata raffreddare a lungo... e quando la devi mangiare, non ti scende giù.
Momenti recitativi... MEH. Per fortuna c'era Farrell che ha retto sulle sue spalle la stagione.
Scene messe lì tanto per... Non so se si è capito, FORSE, qualcuno si sarebbe rivisto entro DUE SETTIMANE. DUE SETTIMANE. DUE SETTIMANE. Meglio ripetere questo concetto piuttosto che approfondire altri aspetti. Vabbè.

Finale distruttivo: alla fine il povero Ray riesce a riabilitarsi agli occhi del loquace figlio (senza nemmeno sapere di essere davvero il padre :cry: ), giusto in tempo per farsi sforacchiare per benino dai suoi ex-colleghi.
Bezzerides se ne va ai festini in Venezuela assieme alla donna di dubbie capacità recitative e alla fine racconta la storia ad un giornalista che, si spera, un giorno farà luce sulla vicenda.
Frank... vabbè, che cazzo, ti sei fatto fregare alla Sonny Corleone. Guardalo il Padrino, ora che sei lassù e hai un po' di tempo libero...

Boh, stagione che mi ha lasciato parecchio perplesso e che mi ha poco appassionato (parere personale, eh)... magari dovrei riguardarla tutta di seguito per apprezzarla meglio, ma non so quanto cambierebbe.
Voto: 6 e 1/2

20
Altre Serie - USA / Re: Scream [MTV] [Horror]
« il: 9 August 2015, 13:45:40 »
106
(clicca per mostrare/nascondere)

il numero!

21
Altre Serie - USA / Re: Scream [MTV] [Horror]
« il: 6 August 2015, 19:03:16 »
(clicca per mostrare/nascondere)

22
Altre Serie - USA / Re: Scream [MTV] [Horror]
« il: 5 August 2015, 18:54:31 »
Che dire, un interessante riempitivo estivo! Per adesso fa quello che deve fare: intrattiene, mette tensione, ti fa sospettare di chiunque, diverte.
(clicca per mostrare/nascondere)

23
Breaking Bad / Re: Voto finale Breaking Bad
« il: 2 May 2014, 15:15:31 »
Serie molto bella, voto: 9
Ho finito da poco di vedere questa acclamatissima serie, Breaking Bad, di cui avevo sentito parlare tantissimo! Quindi per curiosità, ho cominciato a vederla.
Personalmente amo il genere gangster/thriller psicologico, e quindi sono rimasto un pò stranito guardando i primi episodi. C'era una certa lentezza, che a tratti mi annoiava.
Solo dopo diverse puntate, ti rendi conto che quella lentezza per questo telefilm è "fisiologica", consente di avere una maggiore introspezione dei personaggi principali... la cosa che più mi ha colpito, è che lo spettatore ha consapevolezza piena non solo di quello che prova il protagonista, ma anche dei dubbi, delle insicurezze e dei desideri di tutto il microambiente che lo circonda.
Una serie coerente, che raggiunge il suo picco con questa 5° stagione, in cui si assiste al vero salto di qualità. Da sola, la 5° merita (secondo me) il voto 10.
Nel complesso, una serie interessante, intrigante, coerente, piacevole e consigliatissima a tutti coloro che non hanno ancora avuto la possibilità di vederla (se ce ne sono XD).

Pagine: 1 [2]