Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - FranBetty

Pagine: 1 2 3 [4] 5 6 ... 17
46
Doctor Who / Re: La serie e i fan - discussione generale
« il: 12 October 2015, 15:43:30 »
@Uncino
Hartnell (One :vecchio: ) che rivolge ai telespettatori un Buon Natale a fine episodio e Capaldi che, nell'intro dell'episodio, fa lo spiegone e poi improvvisamente ti si rivolge direttamente, invitandoti a googlare il termine scientifico che ha appena spiegato non mi sembrano proprio la stessa cosa.
Il primo caso è una piccola concessione permessa dalla BBC all'attore per salutare i propri fan ed il pubblico in anni in cui non esistevano tutti i canali televisivi di oggi (niente apparizioni o interviste fuori dal canale ufficiale quindi) e nemmeno internet su cui caricare un video in cui si può essere liberi di essere l'attore e non il personaggio. Inoltre è un saluto fuori dal contesto dell'episodio.
Il secondo caso invece è un invito del personaggio al pubblico della Series proprio nel contesto dell'episodio. Che gli frega a Capaldi di invitare la gente a googlare? Mica è sponsorizzato dalla Google Inc., no? Quello era prorio il Doctah a parlare con gli spettatori. Come attore può apparire su tutti i canali televisivi che preferisce e quando preferisce, può anche registrarsi un video in cui balla la cucaracha sui ricci di mare e caricarlo sul tubo e probabilmente raggiungerebbe le millemila visioni. Insomma... i mezzi per apparire in video a lui oggi non mancano proprio per dire qualcosa o qualsiasi cosa.

Post unito: [time]<strong>Oggi</strong> alle 14:17:56[/time]
Va bene, @jogi__ ci ha aperto un topic apposito!  :XD:

@Helen_Magnus e @Leah
Secondo me è un po' esagerato scrivere 'presunto fan'. Abbiate pazienza, ma che ne sapete voi di quanto fan è chi scrive qualcosa che non concorda con la vostra idea? Avete una scala di misurazione per capire quanto si è fan? Basata su che cosa poi? I superlativi favorevoli in un commento? Sono opinioni sull'episodio ed i loro autori, non su chi scrive i commenti. Essù!
Come anche trovo che sia fuori posto scrivere "ridicolizza la serie quando non c'è bisogno di farlo" quando invece c'è proprio bisogno di farlo. Eccome se ce n'è bisogno! :lol?:
Ma avete visto o no che il mostro chiamato "il Re Pescatore" viene sconfitto dall'acqua?!  :doh: Ma porca miseria! Fosse stato almeno fuoco! :XD:
E lo stesso mostro, come è stato fatto notare prima di me, cammina talmente lento che, invece di nascondersi negli angoletti di un edificio cadente, si poteva arrivare al TARDIS per 100 strade differenti ed avere ancora il tempo di prendersi un tè.
Se a voi viene voglia di fare la ola messicana per l'episodio, siete liberissimi. Allo stesso modo lo sono anche io di criticarlo perchè sono cose che si notano e non vanno bene, perchè non sono colpa nè della crisi, nè di sceneggiature povere, ma di scrittori che vogliono fare gli originaloni con il wibbly wobbly timey wimey per farti scintillare gli occhi con le stelline da innamorati e poi ti cascano così su delle sciocchezze di banale coerenza.
Abbiate pazienza eh! Capisco i fan che sentono amore incondizionato per il Doctah (e quello non si tocca  :asd: ), ma qui si rasenta l'ossessione se si difendono anche queste cose. :sooRy:


Iniziando col dire che io sulla questione dell'età non me la sono presa, mi hai dato della GGGIOVANE, seppur bimbaminkia, e ti ringrazio.
Rispondo prima a quello che ho quotato e poi passo ad altro.

1) Moffat e company ormai interagiscono con i propri fan, la maggior parte delle volte prendendoli clamorosamente in giro (sanno benissimo che parte del fandom è completamente fuori di melone). Non vedo che male ci possa essere ad inserire una frecciatina ad un determinato pubblico pigro e che critica per il gusto di criticare (ok, quest'ultima parte l'ho messa io, ma sinceramente, e non mi riferisco a te, io in questi anni ho letto commenti che mi hanno fatto seriamente pensare come alcuni spettatori vedessero la puntata, perché seriamente, non capivano una beneamata mazza della trama).

2) E se il Fisher King fosse una mutazione e non sapesse più resistere troppo tempo sott'acqua?
E perché i nostri dovevano sapere quali erano le armi a disposizione del Fisher King?
Perché parlare superficialmente di ossessione facendo, ancora, di tutta l'erba un fascio? Ti illumino su un'altra possibilità: il Doctah è sempre stato uno show imperfetto, che ha delle risoluzioni bizzarre ed alcune trovate di dubbio gusto. Ma lo si accetta per quello che è. Non aspira ad essere perfetto in ogni sua parte, ma se tutto il resto della puntata funziona allora quei piccoli sbagli vengono presto dimenticati.

Parlando in generale, io trovo che nel momento in cui è stato scelto Capaldi sia stata fatta una precisa scelta: tagliare quanto più possibile il pubblico bimbominkia (e quindi giovane). Niente più attore belloccio, niente più storia d'amore (e RTD ci ha campato per 4 stagioni, se ci ripenso la trovo di una banalità disarmante), ma un attore con qualche anno in più sul groppone, con un Dottore dal comportamento freddo e dalle battute ciniche.
Ed hanno scelto un attore che ben sa cosa sia Doctor Who, sin dagli albori.


47
Doctor Who / Re: [COMMENTI] Doctor Who 9x04 - "Before the Flood"
« il: 11 October 2015, 16:14:53 »
Ovunque si fa la petizione per riportare indietro il cacciavite sonico (che tornerà, bisogna solo avere tempo e pazienza)?
Io propongo la petizione per avere sempre questa sigla, straordinaria!

L'episodio è wibbly wobbly come non se ne vedevano da un po', in grado di lasciarti, nell'immediato, quella sensazione di confusione che ti fa dire "aspetta che ci ragiono e forse ci arrivo".
Proprio per questo, nonostante l'episodio mi sia piaciuto ed abbia trovato alcune parti molto belle, preferisco la prima parte.
Confermo che l'inserimento del personaggio di Cass è stato azzeccato ed è quel tocco in più che permette alla storia di essere una spanna sopra le altre sul genere. In definitiva, tra tutte quelle ambientate in una navicella o simili, con un equipaggio, è a mani basse quella che mi è piaciuta di più.

L'ho già detto che la sigla è bellissima?

48
The Good Wife / Re: [COMMENTI] The Good Wife 7x01 - Bond
« il: 6 October 2015, 07:57:18 »
Ogni anno rimango sorpresa. Non dovrei più perché i King hanno sempre fatto un ottimo lavoro e la mia fiducia nei loro confronti è illimitata, ma riuscire ogni volta a sfornare delle season premiere spumeggianti è un dono raro.
Mi è piaciuto tutto.
Sono riusciti a saltare da una storia all'altra senza farlo sembrare pesante, nonostante la mole dei personaggi coinvolti; hanno introdotto un'Alicia costretta a fare un lavoro che mai aveva fatto prima, l'unico che le consenta di rimanere a galla. E l'insicurezza e la paura ci stanno tutte, è qualcosa di totalmente diverso da quello che era abituata a fare, con tempi strettissimi e con un Giudice stronzissimo.

Io venero Margo Martindale, ho fatto i salti di gioia quando ne hanno annunciato l'aggiunta al cast. Vedere che si scontrerà apertamente con Eli mi gasa ancora di più perché vedremo lui ritornare ai vecchi fasti, spero.

Molto carino il nuovo personaggio, esilarante il caso della settimana con gli esperti più improbabili, Howie il solito marpione.

Brava moglie, senza di te il mondo è più triste.

49
Doctor Who / Re: [COMMENTI] Doctor Who 9x03 - "Under the Lake"
« il: 4 October 2015, 12:37:49 »
Questa puntata ha tutto quello che mi aspetto dal Dottore: una sana dose di creepy, una companion presente ma non troppo, dei bei personaggi, la fantastica ironia del Dottore e tanto hype.
Probabilmente ci sarà qualcosa che non quadra (come al solito) ma la puntata, per me, ha funzionato talmente bene che non vedo l'ora di vedere la prossima.
Sì, come ambientazione non è originale, ricorda The Satan's Pit ma anche un po' The God Complex (e l'autore è il medesimo), ma i cattivi riescono ad essere molto convincenti e Clara è un valore aggiunto.
I bigliettini mi hanno fatta morire, rappresentano benissimo l'essenza del Dottore che davanti ad un mistero e a delle creature mai viste prima si gasa talmente tanto da perdere completamente la poca empatia che già ha verso gli altri.
Ma la battuta migliore è quella dell'osmosi.
Ultima cosa: ottima colonna sonora.

50
Doctor Who / Re: [COMMENTI] Doctor Who 9x02 - "The Witch's Familiar"
« il: 27 September 2015, 14:31:17 »
Io mi voglio sbilanciare, credo che questo sia il miglior inizio di stagione del NewWho.
Twelve, Clara e Missy sono un trio esplosivo, Michelle Gomez è riuscita a portare in scena un Maestro eccezionale, con un humour nero che non cambierei per nulla al mondo. Un'attrice straordinaria e non potrei chiedere di meglio.
Per chi cercava le spiegazioni alla sopravvivenza di Missy (e se non ci fossero state per me sarebbe stato uguale, il Maestro sopravvive sempre, è un dato di fatto, senza spiegazioni) le avete avute.
L'essenza del Dottore è ben presente con il concetto di pietà e con la tentazione di comportarsi da divinità. Il momento tra Twelve e Davros è stao intenso, anche se era normale che non quadrasse qualcosa e che di lì a poco andasse tutto a ramengo.
Ma soprattutto quel "Am I a good man?" di Davros. Esattamente lo stesso quesito che si era posto il Dottore, perché poi, alla fine, i due hanno tanto in comune.

Io sono soddisfattissima. Non potrei chiedere di meglio.

51
Eleven era una jena (ridens). Twelve è un arrogante aristocratico stizzoso e crudele, che non ha più nessuna giustificazione per la sua stronzagine, essendo stato svuotato di tutto il bagaglio emotivo che avrebbe potuto dare qualche senso a questa sua ulteriore involuzione.
È uno sprezzante privilegiato acido e menefreghista col quale risulta impossibile empatizzare.
Cosa della quale sembra persuaso persino lo stesso Moffat, se ha ritenuto necessario riesumare Eleven per convincere la povera Clara ad accettare Twelve, con un’imbarazzante, ricattatoria e patetica ”telefonata di raccomandazione”.
La millanteria moffattiana che la monocromatica stronzagine renda il suo Dottore più simile ai lontani predecessori dell’era classica è non solo sostanzialmente falsa, ma soprattutto irrilevante: i personaggi sono creati per evolversi, non regredire.
E il timelord del passato a cui Twelve più somiglia è Rassilon.

Molto lontano dalla realtà.
Twelve si è costruito una corazza fatta di sarcasmo e freddezza, non ama le smancerie ed il contatto fisico. Ma mi è stato molto più facile empatizzare con lui che con un Dottore più caciarone ed espansivo come Eleven (ed infatti ci ho messo qualche puntata ad adattarmi e l'ho amato definitivamente sono nella settima stagione).
Esistono caratteri differenti, non tutti siamo puccipu, amore, tesoro. Un carattere diametralmente opposto non significa automaticamente menefreghista e crudele, anzi, Twelve ha già dato ampiamente dimostrazione che sotto quella corazza c'è sempre il solito Dottore.

52
Inizio col dire che ritengo Twelve e Clara l'accoppiata più bilanciata, più bella, che regala più spunti di tutto il New Who.
Non è un rapporto in cui la companion pende dalle labbra del Dottore, in cui lo asseconda in tutto e lo segue senza batter ciglio.
Nell'ottava stagione ho trovato eccellente il fatto di aver tratteggiato Clara come una companion con mille difetti, in grado di opporsi a Capaldi, di protestare, tenere il muso, con un atteggiamento molto realistico che devo dire fino ad ora mi era mancato.

Ritrovarli, quindi, è sempre bellissimo e quest'inizio di stagione è promettente.
Non mi sbilancio sulla storia perché credo sia giusto valutarla una volta vista anche la seconda parte. Ma ho adorato Missy che spero rimanga tra noi ancora per qualche puntata: un'attrice straordinaria ed un personaggio capace di passare dal comico al malvagio in pochi secondi.

Finalmente i Daleks tornano a farmi paura. Era ora!

Un buon 8 che spero cresca la prossima settimana!

Post unito: 20 September 2015, 17:02:16


Bastavano due battute per spiegare questi fatti ma al solito per Moffat è troppo. Poteva essere davvero una bella puntata peccato,basta con Clara supereroe ,basta ,adesso tra tutte le companion la Unit chiama proprio lei ogni volta che c'è qualcosa che non va ? Ma per favore su.


Non è la prima companion che collabora con la Unit.
Chi avrebbe dovuto chiamare, una companion di 10 anni fa? Chiamano quella attuale!

53
Come se poi la vendetta fosse un sentimento razionale  :asd:

54
A volte non c'è bisogno di spiegare tutto per filo e per segno nella serie, per poter dare un risvolto psicologico alle azioni dei personaggi.
Si è capito benissimo che Ellaria ha agito così per l'immenso dolore della perdita di Oberyn, un comportamento molto cretino, ma è accecata dalla vendetta e non si fa problemi a giocare scorrettamente e farci andare di mezzo ragazzine che non c'entrano nulla con la causa.
Di certo è stata una scelta poco intelligente dato che loro ora hanno Trystane, ma l'unico modo per vendicarsi seriamente era uccidere un Lannister a caso e lo ha fatto.
La morte di Myrcella era prevedibile già dai primi minuti dell'inizio della stagione, la conclusione della sua storia non fa che confermare la profezia di Maggie. 
Le serpi invece si sono rivelate totalmente inutili. Su questo concordo.

L'epilogo di Stannis mi è parso l'unico possibile. Anche lui, come Ellaria, profondamente cretino, ha continuato a fidarsi di una pazza che bruciava gente a caso, ha lasciato che le uccidesse l'unica figlia, ha portato alla morte migliaia di soldati senza mai ragionare con la propria testa, senza mai ascoltare i consigli più o meno saggi di ser Davos.
L'unica punizione possibile era che fosse consapevole di aver sacrificato Shireen per nulla e che si rendesse conto dell'immane sconfitta.

Qualche pagina fa ho letto (che a questo punto potrebbero anche essere 20 pagine :rofl:) ho letto che la scelta di Daario di lasciare tutto a Tyrion è stata insensata e affrettata.
Affrettata sicuramente, insensata non mi pare. Anche se lo conosce da poco, Tyrion ha già dato modo di far capire molto di sè, ha ottenuto la fiducia di Dany diventandone suo consigliere, ha dimostrato di credere almeno un po' nella causa e per nulla nella sua famiglia.
Poteva bluffare, certo. Ma quando il tempo stringe e non ci sono altre soluzioni possibili (che fai, lasci il governo di una città ad un immacolato e ad una serva?) tocca fidarsi anche di gente che si conosce poco ma che sai potrebbe cavarsela.
Sarebbe stata una scelta da cretini affidare tutto a Tyrion, invece ripartisce i compiti proprio per far sì che sia controllato da un esercito che risponde al proprio capo.

55
Io sono molto contenta di questa stagione, anzi, direi moltissimo.
Mai trovata lenta e noiosa, mai trovato che le storie andassero troppo piano (è la prima volta che i personaggi principali si incontrano tra loro, è un evento EPOCALE), l'unico difetto è stato Dorne totalmente deludente nella 5x06, l'unica macchia della stagione.
Stannis che perde clamorosamente era quello che mi auguravo. Dopo aver sacrificato sua figlia la peggiore punizione possibile era la consapevolezza di averla sacrificata inutilmente. E Stannis si dimostra totalmente inadatto a regnare (che poi, sarà morto? se non ce lo hanno fatto vedere significherà qualcosa).
Melisandre che scappa avendo capito che è andato tutto a ramengo e  il suo caro R'hllor le ha dato il due di picche va verso il luogo dove potrà finalmente rendersi utile.
Drogon è ferito, non fa solo i capricci. E' molto probabile che abbia bisogno di tempo per recuperare tutte le forze. Mai come ora, Dany for the win.
Theon finalmente fa qualcosa e si riscatta ai miei occhi.
LENA SUBLIME.

56
Ma solo io ho preso sul ridere il finale con Canning? :look:
A me è sembrata una presa in giro di loro stessi, un po' come la battuta che lo studio continua a cambiare nome ogni 3x2.

E credo fosse anche l'intento dei King.
La grande forza di The Good Wife è il coniugare (quasi perfettamente) il dramma alla commedia. Louis Canning ha sempre virato verso il lato comedy e questo finale, così cupo in più punti, riesce ad avere quel tocco di leggerezza grazie a David Lee e a Canning stesso.

E' stata una stagione sperimentale e ha tutta la mia approvazione, anche se ci sono stati dei piccoli difetti, guardando il risultato complessivo non riesco veramente a lamentarmene. E' uscito fuori qualcosa di diverso dal solito, più introspettivo e Alicia-centrico.

57
 :T_T: la faccina che mi rappresenta meglio in questo momento.
Mad Men mi ha lasciato più volte il male di vivere addosso dopo la visione, è stato sempre uno dei grandi pregi, con questa puntata sfioro la depressione.
La mia Betty, la mia bellissima Betty, così complessa e poco capita ed apprezzata. E' un colpo al cuore.
Vorrei dire tanto, perché è stata una puntata bellissima, con diversi momenti da ricordare, ma in questo momento ho solo Betty in mente.

58
(clicca per mostrare/nascondere)

59
Io continuo a fregarmene dell'affaire Alicia-Kalinda (tra l'altro, c'è stata anche una scena insieme pur presa da vecchio girato), perché non ce la faccio proprio a concentrarmi su quello e poi perdermi la bellezza di questa puntata.
E devo dire la verità (ma lo sapevo che sarei arrivata a questo punto, i King non mi deludono), ora apprezzo molto di più la storia della sesta stagione.
Per ricostruire bisogna distruggere.
Hanno distrutto Alicia, l'hanno quasi annientata lavorativamente, le hanno fatto perdere fiducia in tutto e fatto mettere in discussione tutto quello che aveva fatto finora. L'hanno ritrasformata in casalinga che si dà delle regole e aspetta le 5 per poter bere, che si annoia, che fa bricolage  e quello che ne è uscito è una nuova consapevolezza ed un nuovo scopo nella vita.
Di certo non potrà mai tornare la novellina che era, ha l'esperienza dalla sua, ma ha ritrovato l'ispirazione per il suo lavoro ed ora ha la possibilità di iniziare una nuova firm e prendere solo i casi che le interessano davvero.
E' un punto di svolta enorme dopo che nella quinta e nella sesta stagione l'avevamo vista anche troppo sicura di sè e gagliarda. Le hanno fatto abbassare le penne.
E' il ritorno alle origini, in tribunale.

Quando si entra nella mente di Alicia non può che venirne fuori un ottimo episodio.

60
Concordo con l'ultimo commento, definire filler la storia della corsa a State's Attorney di Alicia è molto ingeneroso, ma anche dire che tutti gli sceneggiatori non sanno più mettere in piedi un caso. Abbiamo avuto, proprio nella seconda metà di questa stagione, una caso che reputo tra i migliori per trattazione, intelligenza, dialettica e capacità di essere sempre attuali: il caso della wedding planner e della libertà religiosa.
Sicuramente questa sesta stagione è stata inferiore alla quinta, che ha raggiunto altissimi livelli, ma rimane non buona, ma ottima.
Fin dall'inizio abbiamo sempre visto Alicia fare carriera molto velocemente, il lavoro è stato per anni l'unica cosa in cui ha trovato grandi soddisfazioni, ora, dopo 6 anni, si ritrova a dover ricominciare da capo, con lo scandalo che pesa come un macigno.
Dovesse concludersi qui ci rimarrei molto male perché non sarebbe la fine naturale che i King, a quanto hanno fatto capire da tempo, daranno nella settima stagione.

Pagine: 1 2 3 [4] 5 6 ... 17