Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Loru

Pagine: [1] 2 3 4
1


Lasciando stare fire walk with me, c'è proprio la scena in cui Bob e Doppelganger di Cooper ridono come pazzi, e il doppelganger che "cattura" Cooper. Inoltre, una volta uscito al risveglio si comporta quasi come un bambino, come a far notare che il pg non sappia praticamente di cosa stia parlando lo sceriffo, è il doppelganger che per la prima volta mette piede nel mondo reale. Poi vediamo allo specchio Bob.
Anche se è passato qualche anno, ricordo bene quella scena e ricordo anche il risveglio di Cooper/Bob.
Tuttavia l'ho sempre visto come se fosse stato semplicemente impossessato lui stesso da Bob, analogamente a Leland.
Perché non ci sono elementi per pensare il contrario, se non ora con le vicende della terza stagione. Perché è un caso che non ha precedenti e lo spettatore tenderebbe a escluderlo o - meglio - a non considerarlo.


Adoro come man mano che si va avanti, le cose si complichino attraverso continue ambiguità, depistaggi e parallelismi voluti. Tutto lascia sperare in un plot twist o in una rivelazione di quelle pesanti.

Per un momento è venuto anche a me il dubbio che la vicenda dei Cooper non sia in realtà quella che ci viene presentata. Ricordo bene come si concludeva l'episodio 2x22, per cui questa teoria è smontabile in un secondo, però mi è venuto il dubbio che l'evil Coop capellone che vaga libero nel mondo reale possa essere effettivamente il vero Cooper posseduto totalmente da BOB, al pari di Leland, controllato quindi nel suo corpo reale e non attraverso un doppelganger. La scena dello specchio nel cliffhanger della seconda stagione potrebbe benissimo funzionare pensando a Dale come posseduto, ma nel suo unico e originale corpo, infatti.

E' vero che un doppelganger offre la possibilità di un contenitore corporeo per uno spirito, ma è anche vero che possederlo non ha una grande utilità, essendo di per sè una creatura distorta e corrotta. Essendo BOB uno spirito di alto grado nella gerarchia della loggia, avrebbe potuto semplicemente "controllarlo" a distanza.

Quello nella red room...boh, a me il dubbio è venuto per tre eventi principali:

- Quando il gigante e Laura parlano a Coop, quest'ultimo non si scompone minimamente, come se già sapesse tutto. E' vero che in 25 anni potrebbe aver compreso le meccaniche della loggia, e che anche nei sogni delle vecchie stagioni mostrava un minimo di consapevolezza, però continua ad essere un atteggiamento un po' sospetto;

- Quel "inexistent" pronunciato dal doppelganger di The Arm quando butta fuori Cooper, quasi come se stesse inviando una copia del tutto appartenente alla loggia, probabilmente per riportare indietro BOB.

- lo stato confusionale del Dale della loggia una volta arrivato nella dimensione reale: è vero, sono passati 25 anni e chissà quanti lì dentro, ma potrebbe anche essere immaginata come un'inadeguatezza di un'entità che in fondo non è abituata a vivere da "umano" proprio perchè nata e cresciuta in un'altra dimensione.

Dato che l'"alieno" che sfonda il cubo è volutamente fatto apparire in una sequenza temporale successiva alla materializzazione di Cooper (probabilmente il momento in cui il cubo diventa nero è lo stesso in cui appare Cooper), potrebbe essere un indizio sul fatto che possa essere una creatura della Loggia con le sue sembianze.

L'unico indizio certo che per ora abbiamo a disconferma di questa teoria (e per fortuna, perchè io voglio credere nella versione del Good Cooper ostaggio della loggia) è che il Dale della Red Room non parla come gli abitanti della loggia: quando parla a Laura i suoi dialoghi sono puliti e non in reverse.


In ogni caso, a me dopo 20 e passa anni di Twin Peaks, una cosa mi è sempre meno chiara. Non pretendo che arrivi uno spiegone, ma sarebbe bello capirci qualcosa in più:

Qual'è il ruolo di Laura Palmer nella loggia? Tralasciando le stagioni in sè, Laura non è niente di speciale nella storia dell'universo di Twin Peaks, in fondo è una delle tante e continue vittime di BOB. Certo, è una delle poche che, nonostante l'indole autodistruttiva, riesce a resistere fino all'ultimo alla sua possessione, preferendo coscientemente la morte. Però anche Maddy viene uccisa, eppure non è diventata parte della Loggia come la cugina.

La red Room è chiaramente una sala d'aspetto prima della definitiva entrata in una delle logge, ma allora perchè Laura sembra farne totalmente parte da così tanto tempo, così come MIKE e The Arm? Ogni volta, lei è una sorta di Deus ex Machina, ma non solo per la risoluzione del suo caso, ma anche per aspetti che riguardano la loggia in generale.

Insomma, nonostante la "trascurabilità" della sua vicenda all'interno dei ben più ampi scenari che l'universo di TP ci apre, lei sembra sempre più un'entità molto potente e importante.

Inizio a credere anche che al centro di tutto ci sia MIKE: credo non sia buono o neutrale come vuole apparire, sta manipolando tutti come pedine sin dall'inizio: Dale, Laura, BOB e il suo stesso braccio. Per cosa, ancora non riesco a immaginarlo.
Molto interessanti la tua ipotesi e anche le tue domande... aspettiamo nuovi elementi per capire meglio che ci sia dietro

2
Non sappiamo se BadCooper sia Bob o solo il doppelganger.
Ma effettivamente mi sembra più plausibile la seconda, dato che Cooper nell'ultimo episodio della seconda stagione era effettivamente impossessato da Bob e dalla sua reazione di fronte allo specchio si evinceva che l'impossessato era Cooper e non il suo doppelganger.
Ma come è finito poi imprigionato nella loggia scambiandosi col suo doppelganger? E Bob è andato via da lui?


Altra domanda è: da dove esce fuori Dougie? Mi sembra che questo Dougie sia un terzo Cooper che sia stato creato nel mondo dal BadCop, in modo tale che lo scambio avvenisse con lui e non con il BadCop. E infine BadCop aveva organizzato la morte di Cooper al suo rientro (non andata a buon fine).
Ma come è stato creato?
Questa vicenda non è chiara.

3
 Concordo con tanti commenti letti qui: Lynch ha decostruito e ricostruito il suo gioiello per innovare, ancora una volta il mondo delle serie TV. Facendo cinema.
Non somiglia a nessun'altra serie ed è diversissima anche dal TP anni 90.
Non è per tutti, non è per chi vuole puro intrattenimento televisivo.
Non punta nemmeno sulla nostalgia, va avanti. In maniera geniale.
Io stesso dopo aver visto il doppio episodio e continuo a farmi domande da giorni.

Comunque quasi tutti voi avete ribadito l'importanza della visione di Fuoco Cammina Con Me. Tuttavia io credo che il film, per quanto abbastanza gradevole, non aggiunga granché di fondamentale e per ora non è necessario per comprendere questi episodi della terza stagione.
Chiarisce piuttosto molte vicende che nelle prime due stagioni erano soltanto accennate.

Se mi sono perso qualche elemento fondamentale dal film, fatemelo notare perché può darsi che non mi fosse rimasto impresso.

4
Forse sarò in minoranza, ma trovo questa seconda stagione migliore della prima. Questa serie non finisce mai di stupirmi e mantiene sempre livelli qualitativi altissimi... Nel finale avrebbero certamente potuto aggiungere qualche elemento in più ma va benissimo così!
Basta che anticipino la trasmissione della terza stagione, ché non posso stare un anno senza

5
Cogito Ergo Sub / Re: DDL Cirinnà
« il: 23 February 2016, 16:19:51 »
Ma infatti in un paese civile una legge simile, che già prevede diritti limitati considerando le coppie omosessuali come coppie di serie B, passerebbe in poco tempo senza mille discussioni e mille ostruzionismi da parte dei partiti di destra clericali.
E, soprattutto, negli altri paesi la sinistra è laica.

Ma purtroppo in Italia siamo così indietro che non riusciamo nemmeno a fare una legge sulle unioni civili che altri paesi europei hanno avuto 10/15 anni fa (e alcuni già da allora hanno approvato il matrimonio egualitario per tutti).

6
Premetto che so benissimo di essere una voce fuori dal coro, ma questa stagione mi deve ancora convincere.
Probabilmente spinti dal timore che le vecchie situazioni potessero annoiare gli spettatori, stanno provando a fare un reset, a rompere del tutto l'equilibrio familiare dei Gallagher per creare nuove basi.
Ma noi ovviamente restiamo con la consapevolezza che "alla fine tutto si risolverà con l'arrivo di nuovi instabili equilibri".

Qualche idea buona c'è ancora, a partire dalla misantropia di fondo che la serie vuole contagiare ai suoi spettatori...ma non sono così tanto entusiasta, preferivo le vecchie stagioni, più incisive e più curate; diverse storyline oggi le trovo poco interessanti perché si stanno aggrovigliando su se stesse in maniera banale.
Ripetono dinamiche che in passato erano perfette ma che ora, nell'attuale contesto, non hanno più la forza di prima.

Frank ha perso la sua centralità, il suo humor e la sua potenza, è più un contorno strumentale al personaggio di Debbie, utile ad affossarla definitivamente e a toglierle il poco di credibilità che le resta.
Debbie ha una trama dall'enorme potenziale, ma affrontata senza grande originalità.
Ok, è immatura, ma sembra quasi non essere una Gallagher. E pensare come l'amavo nelle prime stagioni!
Molti personaggi invece hanno subito forti cambiamenti, ma il tutto mi sembra che li abbia portati ad essere statici.
Vedremo nei prossimi episodi, farei eccezione per due di loro: Lip è ormai fuori dalle vicende familiari e si trova nel mezzo di un caos infernale, Ian é anch'esso più o meno fuori dal nucleo "Gallagher" ma ha gettato delle buone basi e sembra possa ritrovare se stesso oltre la sua malattia.

E comunque ci tengo a ribadire una cosa: mi manca Sheila!!!
Fatele fare anche solo una comparsa ogni tanto e lasciate perdere Tony (un ritorno ridicolo..."Diventato magicamente gay? WTF").
Invece amo il Professor Younes, spero venga approfondito!

7
Bellissimo episodio, la sceneggiatura di questa serie è davvero originale!

Poi conoscevo l'optogenetica e le tecniche di innesto di falsi ricordi nell'ippocampo dei topi, quindi ho apprezzato molto questa trovata.

L'unica cosa è che trovo la questione del bottone una forzatura. Strano che Rebecca noti proprio questo e che al contempo Sands non ci abbia fatto caso.
Però spesso nelle serie TV le forzature ci possono stare

8
Sense8 / Re: Sensate preferiti?
« il: 10 December 2015, 01:38:27 »
Sun, Nomi e Riley

9
Concordo con alcuni di voi: buon episodio.
Finora il migliore della stagione e, per una volta, hanno fatto un buon uso del flashback, molto utile a raccontare qualcosa del personaggio di Morgan.

All'inizio ero fortemente scettico e pieno di pregiudizi, poi ho apprezzato. Era necessario approfondire questo personaggio e capire i motivi del suo cambiamento. D'altronde è uno dei pochi personaggi che avevamo visto già dalla prima stagione di TWD, meritava un episodio dedicato.


Detto questo, questo nuovo approccio di Morgan è tremendamente ingenuo.
Perché ci potrà anche stare che lui segua il motto "ogni vita è preziosa" e quindi decida di non uccidere alcun essere umano (cosa comunque poco conveniente nello scenario apocalittico di TWD), ma dovrebbe agire in maniera più intelligente, assicurandosi che gli individui pericolosi non possano togliere una "preziosa vita" a persone innocenti.
Morgan avrà sì chiuso la porta a chiave, ma è una misura decisamente non sufficiente e credo che qualcuno pagherà le conseguenze della sua ingenuità.

10
The Walking Dead / Re: Cosa succede se vieni morso da uno Zombie?
« il: 29 October 2015, 10:01:21 »
Secondo me una risposta non può esserci in alcun modo, come a questo punto vedo difficile una spiegazione delle cause dell'infezione zombie

11
Wayward Pines / Re: [COMMENTI] Wayward Pines - 1x05- The Truth
« il: 13 June 2015, 17:59:20 »
La puntata mi è piaciuta stavolta, mentre le prime 4 le ho trovate decisamente mediocri.

Anche se non comprendo la logicità di lasciare gli adulti all'oscuro di tutto.
Gli adulti non accetterebbero una così triste verità quindi li lasciano vivere in preda all'ansia, al mistero, seguendo delle regole assurde che non capiscono e che se trasgredite si pagano con la morte.

Questo spero non sia un nonsense ma che ci sia una spiegazione, che ai ragazzi sia stata raccontata solo parte della verità unendola ad alcune menzogne.

12
Wayward Pines / Re: Wayward Pines [FOX] [Horror/Mystery]
« il: 30 May 2015, 16:04:11 »
Io penso che dopo questo terzo episodio smetterò di guardarla.
Mi sta facendo veramente schifo e non commento nemmeno la stupidità di Ethan, oltre ai numerosissimi momenti WTF

13
John è un personaggio di cui alla fine conosciamo ben poco e che, per questo motivo, può apparire un po' privo di spessore e macchietta/Terminator.
Io sinceramente non ho mai amato il suo personaggio e proprio per questo motivo ho apprezzato molto l'approfondimento che è stato fatto con questo episodio.
Bellissimo l'uso di Carter come parte della coscienza di Reese, dal momento che è stata l'unica persona con la quale riuscì ad aprirsi e ad abbandonare diverse sue barriere. E questa vicenda attribuisce a lei un ruolo importantissimo nel mondo interiore di Reese: è come se fosse la sua parte migliore, quella che gli dà forza, ma soprattutto umanità.
Anche se, detto sinceramente, speravo in una rivelazione più importante, che scavassero un pochetto più a fondo.

Questo episodio, sinceramente, mi è piaciuto moltissimo. Non sono un amante delle puntate a trama verticale, ma questa mi è piaciuta particolarmente.

Capisco chi si lamenta dell'assenza di trama orizzontale, io stesso mi lamento spesso. Ma anche questo è PoI!
Anche la scorsa stagione fu così: dopo la morte di Carter ci furono diversi episodi con il caso del giorno che funzionarono da pausa che anticipava le densissime puntate finali. Dimentichiamo il noiosissimo caso del giorno sull'aereo?

Ma stavolta non credo sia un episodio "filler": a mio avviso questo è uno dei migliori episodi scollegati dalla trama principale che io abbia mai visto!

14
(clicca per mostrare/nascondere)

15
io credo che spari al tizio perche' e' troppo presuntuosa per ammettere anche solo con se' stessa di essere solo un pupazzo manipolato a uso e consumo di una IA. peccato che cosi' facendo faccia un torto enorme alla sua intelligenza.
Sì, sarebbe una cosa senza dubbio stupida. Anche se per lei, forse, non sarebbe facile accettare il fatto che molti di coloro morti per mano sua erano innocenti.
Io comunque credo (e spero) abbia sparato a Sayd per non destare sospetti e per fare il "doppio gioco" con Samaritan.
Lei stessa sta capendo benissimo di essere una semplice inserviente a cui non viene raccontata la verità e infatti ha indagato su ciò che le ha detto Harold.

Pagine: [1] 2 3 4