Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Timmett

Pagine: [1] 2 3 4
1
Sherlock / Re: [Commenti] Sherlock s04e03 - The Final Problem
« il: 23 January 2017, 21:08:11 »
C
A
P
O
L
A
V
O
R
O

2
Cinema / Re: Parliamo di cinema...
« il: 29 March 2016, 20:11:18 »
Il link con il programma della serata infernale "Africa dolce e selvaggia" non è errato, solo presenta tutto il programma della bella manifestazione varesina "Cortisonici" che anche quest'anno proporrà corti un po'per tutti i gusti!
Frequentando il festival da anni posso confermare per esperienza diretta che la programmazione è veramente interessante ed eclettica. Chi farà un salto anche dalle vicine Milano e Como non rimarrà deluso!

PS Nessuno mi ha pagato per fare pubblicità, "Cortisonici" ha un respiro internazionale e cammina perfettamente con le sue gambe!
Riposto il programma:

http://www.associazionecortisonici.it/associazione/festival2016/programma/

3
Segnalo questa iniziativa meritevole che potrebbe interessare molti amici di itasa.

Addio Ultima Africa - Africa dolce e selvaggia a Varese 31/03/2016
Giovedì 31 Marzo 2016 verrà proiettato a Varese, nell'ambito del festival cinematografico Cortisonici, il documentario più crudo ed esplicito fra quelli realizzati dai fratelli Alfredo ed Angelo Castiglioni, "Africa dolce e selvaggia". Il film sarà introdotto sul palco dai figli degli autori, Marco e Stefano. La proiezione sarà inoltre preceduta da una videointervista ad Angelo Castiglioni, che raccontera aneddoti e curiosità sulla realizzazione del film e sulle sue esperienze africane.

http://www.associazionecortisonici.it/associazione/festival2016/programma/

Ore 23.00 presso le Cantine Coopuf (Via De Cristoforis 5, Varese)
Ingresso gratuito.



Edit mod: modificato link, spostata discussione.
;)

4
Fargo / Re: [COMMENTI] Fargo - 2x06 - Rhinoceros
« il: 19 November 2015, 22:02:45 »
E' da tanto tempo che non frequento il forum ma quest'ultima puntata mi ha spinto a scrivervi ragazzi. Penso che Fargo (in particolare questa seconda stagione) sia la serie più bella che abbia mai visto (insieme alla prima stagione di True Detective).
Bando alle ciance, vorrei proporvi un parallelismo cui ho pensato dopo il tentato linciaggio alla stazione di polizia: il forbito e a tratti delirante avvocato Karl non vi ricorda il mitico Walter del Big Lebowski (guarda caso un film dei Coen)? Stessa grinta, discorsi un po' sconclusionati simili, il trauma del Vietnam alle spalle (anche se non penso che Karl abbia combattuto), dietrologia e complottismo striscianti...
Anche quella mente semplice del carroziere Sonny è forse ricalcato sulla figura di Donny, vittima innocente dei nichilisti lebowskiani? Se così fosse temo che non farà una bella fine purtroppo!

5
Televisione / Le gigantesche panzane della Fox News
« il: 18 January 2015, 20:14:55 »
Vi trasmetto questo link per mostrare la spregiudicatezza della Fox News nello strumentalizzare vicende molto drammatiche. La cosa è spaventosa se si pensa ai milioni di americani che seguono le "notizie" di questo canale, che ha più spettatori della CNN:

Fox News insulta la Francia, la Francia risponde: http://i100.independent.co.uk/article/fox-news-insulted-france-france-hit-back-with-spectacular-takedown--gkwOC2tljg

6
Finale spettacolare proprio perchè non vuole a tutti i costi essere spettacolare nel senso tamarro del termine. Lasciamo perdere la maestria registica che accompagna tutte e dieci le puntate e la sceneggiatura, che, cari amici del forum, non ha neppure l'esigenza di essere verosimile in quanto totalmente sottomessa a qualcosa di più alto e intangibile.
Questa è epica americana all'ennesima potenza, sarà difficile raggiungere queste vette anche nella seconda stagione! Chiari rimandi a "Non è un paese per vecchi" (per esempio nelle acconciature improponibili dei due killer o nelle loro attività di "automedicazione" olre che nel loro essere istintivamente devoti al Male). La volontà del Bene contro una natura umana [e ambientale, l'uccisione che chiude la serie è opera della natura] violenta e necessariamente malvagia, che trova terreno fertile nella triste e perbenista provincia statunitense. Un semplice scontro (epico appunto) dalle molteplici ramificazioni, che investe, volenti o nolenti, personaggi molto diversi tra loro. Veramente, invito calorosamente chi non ha apprezzato questo gioiello a riguardarsi tutte le puntate con occhio attento: nulla succede per caso, non si cede mai all'autocompiacimento, non si fa un favore allo spettatore (quanti di voi vedendo Molly armeggiare con la lavatrice hanno pensato"Ecco ora trova il martello"?), non c'è un'inquadratura fuori posto.
Capolavoro.

7
The Walking Dead / Re: [Commenti] The Walking Dead 4x03 - Isolation
« il: 29 October 2013, 21:59:36 »
Acqua, cibo e attrezzature okay, ma medicine nessuno le va a cercare in una clinica veterinaria per una ragione molto semplice: che ne sai che funzionano su di noi?
Io so che esiste un vaccino che copre il gatto dalle malattie cardio-polmonari, so anche il nome, ma non ho la più pallida idea se possa funzionare sull'uomo e non mi prenderei un simile rischio perché potrebbe anche non farmi nulla come ammazzarmi.

Ovvio che se ho un veterinario nel gruppo che mi indirizza e mi dice cosa può essere utile e cosa no allora le prendo, ma così da solo, senza conoscenze non mi arrischio. Vado nelle farmacie, vado negli ospedali, ma non vado nello studio del mio veterinario.

Tu magari sei un veterinario e dunque trovi assurdo che non ci abbiano pensato prima, ma mettiti nei panni di chi non ha conoscenze di questo tipo. Davvero qualcuno se lo prenderebbe questo rischio?

Anche per questo affermo che Hershel non avrebbe dovuto rischiare di infettarsi per portare un the agli ammalati: le sue conoscenze sono preziose per tutto il gruppo! A prescindere dalla simpatia/antipatia del personaggio il gruppo e lo stesso Hershel avrebbero dovuto fare una valutazione molto pragmatica e dire "No, caro vecchiaccio, ci servono il tuo cervello e il tuo know-how, ora torna in quarantena o ti tagliamo anche l'altra zampetta, tanto non ci servi per i 3000 siepi".

Comunque io nella clinica veterinaria mi sarei anche fatto amico un cane grosso e cattivo per proteggermi dagli zombiewalkersbiters e dai tipi come il Gov.
Ragazzi, i rifugi e i canili sono pieni di simpatici trovatelli come il mio Argofagiolo, se avete tempo e spazio, non esitate a salvare un amico peloso (ok, OT ma ci stava).

8
The Walking Dead / Re: [Commenti] The Walking Dead 4x03 - Isolation
« il: 29 October 2013, 21:45:52 »
dovrebbero aggiungere i tuoi commenti direttamente alla trama questo si che giustificherebbe la visione della puntata.
incredibilmente il fato ha voluto che facessi il quote subito dopo la solita elegia di jacob, a voi l' ardua sentenza se è meglio la traccia industrial tecno di ivo o il coro di violini smielati di jacob
;)

Penso che le due posizioni abbiano entrambe qualcosa di condivisibile. Le incongruenze evidenziate da Ivo sono palesi ed effettivamente mi aspettavo un maggior realismo nel trattare certi temi (in particolare per quanto riguarda le misure di profilassi, vedi bavaglio di Carol). Tuttavia sono stranamente d'accordo con Jacob nella valutazione generale della puntata, ricca di tensione e  con un'intensità in crescendo.

Vorrei anche segnalare di un paio di errori marchiani non compatibili con una produzione come quella di TWD.

1. D'estate, se sbadili per ore sotto la scenca dal su, è consigliabile togliere il berrettino di lana (parliamo della Georgia, non del New Hampshire).

2. Gli arbusti di sambuco (che peraltro non mi paiono veri arbusti di sambuco) sono palesemente posticci, trapiantati male e con una distribuzione non naturale. Un minimo di attenzione nella cura dei dettagli ambientali non guasterebbe.

3. Last but not least: proteggere chi ti protegge. La sopravvivenza di un medico o di un veterinario è vitale per decine e decine di persone in un mondo come quello di TWD. La scelta di Hershel è criticabile, per non dire assurda, nonostante il discorso eroico. Se si fosse trattato  di fare flebo, amputare arti infetti, eseguire operazioni a cuore aperto avrei detto ok, va' vecchio Hershel e rischia la tua vecchia pellaccia. Ma, perdiana, si tratta di abbeverare con un the di sambuco degli influenzati. Nel padiglione infetto poteva andare l'ultimo degli stronzi. Le capacità mediche sono oro, non possiamo giocarci Santa Klaus per un brodino!

Comunque ripeto, nonostante questi errori tecnici la puntata non è niente affatto male: in particolare la voce alla radio (sarà il Gov?) e la marea di biters inquietano davvero e creano delle buone premesse per le prossime puntate.

9
The Walking Dead / Re: [Commenti] The Walking Dead 4x02 - Infected
« il: 21 October 2013, 22:01:21 »
Io ho preso questa cosa di bruciare dove stavano i maiali per cancellare una ipotetica zona infetta...  :zizi:
Certo che era per quello. Ma c'è modo e modo.

10
The Walking Dead / Re: [Commenti] The Walking Dead 4x02 - Infected
« il: 21 October 2013, 21:46:58 »
Vogliamo parlare di come Rick sprechi litri di prezioso combustibile per dare fuoco a dei pali di legno? La scarsa attenzione alle limitate risorse disponibli, tipica di un popolo che ha fatto del consumo una religione, era una cosa che mi faceva incazzare anche nelle precedenti stagioni. Perbacco, è legna, non sono corpi putrefatti e umidicci di walker! Sarebbe bastata una piccola esca con due millilitri di benza. Lo sceriffo non è ancora a posto con la testa, è chiaro, non mi stupirebbe se fosse lui a nutrire i cadaveri ambulanti.

11
The Walking Dead / Re: [Commenti] The Walking Dead 4x02 - Infected
« il: 21 October 2013, 21:34:21 »

Speriamo veramente che la morte di Karen tiri fuori il vero Tyreese e non sta fighetta.


Secondo me è un errore fare continui confronti e misurare le proprie aspettative pensando ai pesonaggi del fumetto. Si è visto che lo show è una cosa completamente diversa. Se gli autori avessero voluto sviluppare Tyreese come una fighetta di due metri e centoventi chili la riterrei una scelta criticabile ma perfettamente lecita: non esiste un VERO Tyreese, esistono due forme d'arte diverse, con intrecci diversi e personaggi diversi.

P.S. Naturalmente le mie osservazioni non hanno nessuno spirito polemico! Anzi direi che il forum mi piace perchè fa emergere maieuticamente molti particolari interessanti della serie. Gli ultimi socratici siamo noi!

12
The Walking Dead / Re: [Commenti] The Walking Dead 4x02 - Infected
« il: 21 October 2013, 21:21:51 »
Era dalla 1.5 che non vedevo una puntata totalmente insufficiente di questo serial.

Dieci, ma anche venti, passi indietro rispetto alla buona anche se non eccellente premiere.

La tipica puntata darabontiana buttata lì a caso senza nulla e senza un minimo di cura, dove i personaggi sono solo facce che si muovono. Hanno un medico (Bob) ma a fare la diagnosi ci pensa un tizio qualsiasi che nemmeno introducono, spiegano chi sia e perché sappia queste cose.
Riunione del consiglio che sembrava una partita a bridge, mi aspettavo che Hershel dicesse “chi smazza”. Il problema malattia affrontato come se si stesse parlando di com'è il tempo, c'è e condividete con questa cosa.

Nulla, vuoto più assoluto, puntata che ripiomba negli errori di quattro anni fa durante la tragica esperienza Darabont.

E i personaggi ne sono la perfetta dimostrazione: tagliati con l'accetta, fanno cose a caso, non c'è cura nella loro caratterizzazione e non dicono nulla.

Almeno da consolarsi con le sequenze splatter, ma niente: l'attacco nel blocco D è fatto malissimo, scena d'azione peggiore in quattro anni di telefilm.

5

Mi spiace Jacob ma essere frequentemente in disaccordo è il nostro destino. La scena d'azione nel blocco D è confusa e girata male ma rimane comunque apprezzabile se confrontata con il ridicolo attacco con tre petardi del Gov che avete tanto osannato. Nel complesso non ho trovato la puntata elettrizzante ma non si può negare che qualche momento di tensione ci sia stato. Per quanto riguarda i personaggi tagliati con l'accetta potrei concordare con te, ma penso che le diverse storie e psicologie dei nuovi arrivati si svilupperanno con il tempo. Magari il perfetto sconosciuto che fa la diagnosi era a un passo dal Nobel per la medicina prima dell'apocalisse. Le scene con Minchiona mi sono parse emozionanti, anche se rimane poco chiaro come una serial killer di walkers come lei si trovi in difficoltà con i due rottami (sub)umani che la attaccano.

A non convincermi è la gestione generale della prigione, anche precedentemente al diffondersi del morbo: con tutto il casino provocato dal Gov una sorveglianza esterna e interna round the clock era il minimo. Almeno un cinque - sei uomini a controllare le recinzioni all'esterno e uno o due uomini per blocco a fare turni di guardia notturna. E' banale buonsenso, come direbbe il buon Merle.

Parliamo dei suini. Urlano così anche quelli che diventeranno i vostri prosciutti nel bancone del supermarket che, anche se uccisi velocemente e "umanamente", percepiscono l'arrivo del boia e della grande falciatrice e provano un'angoscia terribile (come dice Claudio Rocchi nel brano "La macellazione", for the records). Comunque non erano sicuramente reali. L'ultimo porcellino in carne e ossa ucciso al cinema penso sia quello freddato da Luca Barbareschi in "Cannibal holocaust" di Ruggero Deodato (1980). Ne seguirono polemiche a non finire e pure un processo se non erro.

13
The Killing / Re: [Commenti] The Killing 3x03 - Seventeen
« il: 14 June 2013, 23:11:20 »
A me che avendo studiato cinema attira parecchio anche la parte più decisamente registica dico che The Killing, soprattutto questa serie, è tra le meglio girate in circolazione. Ce ne sono poche a sti livelli e nessuna (almeno tra quelle che seguo io) tra le serie principali.

Come direbbe Holder: YO! Grande serie sia per quanto riguarda la trama (o le trame) sia per quanto riguarda la regia. Anche la fotografia è curata e accattivante. Certo forse sarebbe più bello vedere tutta la serie durante l'autunno o l'inverno, visto le atmosfere cupe notate anche da altri itasiani. Ho seguito The walking dead, che suppongo abbia un budget stratosferico rispetto a The killing, eppure devo dire che certe scene mi sembravano girate da un bambino con la cinepresa (per esempio il ridicolo assalto del Gov alla prigione). A questo punto mi piacerebbe vedere una puntata di TWD girata dalla troupe di The killing!

Un unico appunto: Holder sceglie appositamente i vestiti per sembrare fuori luogo negli ambienti dove indaga? Nelle prime due stagioni grandi indagini tra pezzi grossi, sindaci, ricconi, candidati sindaci, senatori...e Holdie vestito come uno sbandato. Adesso interrogatori e appostamenti nella kinky part of town, tra lolite alcolizzate e papponi pornografi, e il nostro eroe come pensa di abbigliarsi? Ma sì, un bel completo di Armani o sarcazzo! Allora sono più coerenti gli ormai famosi maglioni infeltriti di Linden! Forse è una strategia imparata alla scuola di polizia, chiedo lumi.

Post unito: 14 June 2013, 22:38:01
Riguardo a Seward, sono molto curiosa di scoprire chi gli ha procurato la saponetta "truccata", quali sono i suoi agganci al di fuori del carcere. Voleva aggredire la guardia e non riuscendoci si è "affettato" il torace nella posizione del tatuaggio:lo scopo era forse di farsi momentaneamente spostare in una zona meno controllata del carcere?

Togliersi la A potrebbe essere un modo per cercare di dimenticare il figlio (o far sembrare ai carcerieri che non gliene importi più nulla, per evitare le torture mentali della guardia pelata odiosa). Comunque il padre non è molto a posto con la cabeza, probabilmente non ha ucciso sua moglie, ma suppongo debba aver fatto qualcosa di molto brutto a lei o al figlio. Non escludo tuttavia che possa tornare in gioco come possibile colpevole finale, magari con un complice a piede libero: gli autori della serie ci hanno magistralmente abituato a cambi di direzione improvvisi nella trama, indizi fuorvianti, accuse, smentite...insomma ne vedremo delle belle!

Post unito: 14 June 2013, 23:11:20
se vi manca l'intreccio politico, allora guardatevi Forbrydelsen 2 o, meglio ancora, 3 (per chi ancora non lo sapesse, Forbrydelsen è l'originale di The Killing)

Probabilmente in questa stagione il discorso "politico" sarà incentrato sul fatto che c'è un condannato a morte in attesa di esecuzione, e ci sono delle procedure inumane che lo accompagneranno fino all'ultimo passo. Francamente penso che ci sarà una battaglia per la sospensione all'ultimo momento (ormai quasi un cliché), vista la presunta innocenza di barbetta . Spero solo che non si arrivi all'interruzione della condanna all'ultimo secondo, sarebbe una scelta troppo telefonata.

Aggiungo un'opinione personale, criticabile in tutte le salse e non prettamente attinente alla serie: ma vi sembra normale che nella land of  the brave and home of the free, un paese all'avanguardia nella tutela dei diritti e delle libertà individuali, siano state giustiziate 43 persone nel 2012? Per non parlare delle migliaia di persone uccise dalla "giustizia" cinese, o dei condannati a morte in Bielorussia (nella civile Europa), che non vengono neppure avvisati prima dell'esecuzione. Personalmente m'inquieta molto l'omicidio compiuto da uno Stato, nel nome di una legge, con fredde procedure burocratiche che vorrebbero ammantarlo di un'aurea di saggezza e pulizia. A pensarci bene è più raggelante una condanna a morte dell'omicidio di uno psicopatico che attraverso tortuosi percorsi mentali arriva a decidere della vita di una persona su basi completamente irrazionali.

14
Vikings / Re: [Commenti] Vikings 1x07 - A King's Ransom
« il: 16 April 2013, 21:24:58 »
Sto amando questa serie e concordo con chi diceva che sta diventando difficile scegliere se guardare prima Vikings o Game of Thrones.  :XD:
Anch'io ero nel dubbio. Alla fine fortunatamente ho scelto Vikings (ma pure GoT è una serie molto bella).
Dopo questa puntata mi sono convinto che Vikings è la miglior serie in circolazione! Piena di azione ma realistica, attenta a particolari materiali ma anche allo spirito che anima le diverse persone e fazioni in lotta, con una sceneggiatura spumeggiante ma non tamarra, scene spassose (vedi banchetto e battesimo) e soprattutto con un'attenzione alla psicologia dei personaggi che altre serie non hanno. Floki, Ragnar, Rollo e financo Re Aella sono personaggi a tuttotondo, con una buona dose d'imprevedibilità ma coerenti nelle loro convinzioni.
Per la qualifica di miglior personaggio della puntata darei un primo premio ex aequo a Rollo-Rolf ("Quanti cristiani ho ucciso oggi?") e il vecchio violentissimo che raggiunge i suoi Dei dopo aver massacrato qualche inglese. Anche lo sputazzo di disprezzo di Floki nel fiume comunque merita.
OOOODIIIINNN!

15
Sono preoccupato, come potrà mai Jacob89, l'avvocato difensore della serie, giustificare una puntata finale talmente insipida e a tratti ridicola?
Tutti si aspettavano una guerra, scene d'azione pesanti, feriti, morti, agguati, tattica, strategia e il regista cosa ci propone...due petardi e tutti a casa. Ma dai! Un pianoforte melenso e irritante. Del buonismo che neppure in falling skies. Insomma, come ha già detto qualcuno: come rovinare una bellissima stagione, e forse una serie intera.

Voto alla stagione: 7,5
Voto alla puntata finale: 4

Voto alle scene d'azione della stagione: 5
Voto alle scene d'azione della puntata finale: 3

Insomma, cari produttori di TWD in ascolto, non mi sarebbe dispiaciuto che tutti i conflitti a fuoco fossero stati girati da un tizio tipo Stallone... i Mercenari sarà pure una tamarrata ma si vede che dietro la macchina da presa c'è gente che conosce il mestiere.

Pagine: [1] 2 3 4