Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Tyrion Linus

Pagine: [1] 2 3 ... 174
1
Trash / Re: succede in tutte le serie tv...
« il: 2 July 2019, 19:50:19 »
Se una persona vuole incontrarne un'altra spesso non la avvisa ma si reca direttamente a casa sua.

Se l'inquilino non c'è non se ne vanno via ma rimangono seduti sui gradini ad aspettarlo.

Se poi bussano o suonano alla porta, non pensano mai che la persona possa essere uscita e incominciano a picchiare sull'uscio ancora più forte chiamando a gran voce.

In alternativa la porta può essere aperta, oppure può esserlo la finestra.

2
In effetti, però, Tyrion con la sua eloquenza prima convince Jon Snow a uccidere Daenerys che sta per giustiziarlo; e poi convince i Lord a scegliere il Re proposto da lui, che guarda caso due minuti dopo lo nomina Hand. Diciamo che si gioca bene le sue carte e riesce a mantenere il suo potere nonostante il cambiamento al vertice. Anzi forse ad accrescerlo, considerando che tipo di Re sarà probabilmente Bran.

Notare come improvvisamente Tyrion abbia recuperato la sua intelligenza e abilità oratoria. Fino alla quarta stagione è geniale e creativo, vince qualsiasi dibattito e si dimostra uno scaltro e imprevedibile, poi dall'incontro con Daenerys convenientemente comincia a combinare un pasticcio dietro l'altro diventando improvvisamente deficiente (come un po' tutto l'entourage di Dany) e ora pare tornato agli antichi fasti.

Come sempre la caratterizzazione dei personaggi viene declinata a seconda delle esigenze di narrativa. C'era bisogna che Daenerys fallisse ed arrivasse al punto di rottura e allora è necessario che il suo consigliere principale si trasformi in uno scemo; terminata questa esigenza Tyrion può tornare a essere l'abile politico che è sempre stato.

3
Quella frase li secondo me ha un peso notevole non indifferente. Volendo rianalizzare le ultime stagioni viene proprio da pensare che Bran abbia orchestrato tutto fin dall'inizio per sedere sul trono.

Sansha poi dice in risposta a Tyrion che a Bran non interessava il trono, ma in realtà Bran aveva detto solo che non gli interessava essere il Lord di Grande Inverno. Essere il re dei 7(6) regni è un altro discorso.

Quelle poche cose che ha fatto e soprattutto che NON ha fatto sono state decisive per il futuro di Westeros.
Verrebbe da pensare che sia lui il vero Villain e che il NK fosse invece il buono, in fondo voleva uccidere solo lui, Bran.

E' una frase che non ha alcun peso nel momento in cui la frase non viene spiegata e rimane buttata lì. La serie è finita, le spiegazioni nascoste, le trame e i segreti, se ci fossero stati, avrebbero dovuto spiegarli nella serie non oltre la serie. Al massimo è possibile che Bran sapesse tutto ma che, memore di quello successo con Hodor, non abbia voluto alterare le cose per non rischiare di incasinarle.

Bran segreto complottatore che trama in segreto per diventare re è invece una spiegazione che, per quello che abbiamo visto, non ha il minimo senso con nulla.

4
Questa è una delle cose più inaccettabili, esagero di sicuro ma mi sembra veramente calpestare tutta la storia della serie boh, la lore e il rispetto verso l'opera di Martin... un personaggio ridicolo e "comico" che si prende senza meriti un posto simile.

Qui si nota lo scarso senso di misura di D&D. Che Bronn possa elevarsi di rango ci sta, potevano benissimo farlo diventare un lord minore vassallo di qualche grande casata e sarebbe stato sufficiente per uno della sua estrazione. Invece bisogna esagerare e fargli ottenere una promozione tripla che suona come una sonora pernacchia allo spettatore e al mondo che loro stessi hanno costruito, un mondo dove la scala sociale è quasi inesistente e i progressi, quando accadono, sono ben motivati. Bronn non ha fatto davvero nulla per meritarsi questi posti.


5
(clicca per mostrare/nascondere)

(clicca per mostrare/nascondere)

6
Bronn lord di Altogiardino, Lord Protettore dell'Altopiano e Maestro del Conio... tutto questo per aver ricattato Tyrion in una taverna  :ninja2: da tagliagole a diventare uno degli uomini più potenti di Westeros perchè sei simpatico al Primo Cavaliere de Re, pur senza avere nessuna competenza in materia. Bronn Maestro del Conio è un po' come se facessero Fabrizio Corona Ministro dell'Economia.

7
Che poi in verità l'ottiene, infatti Bran viene definito re dei sei regni, appunto Dorne, Terre dei Fiumi, Terre della Tempesta, Ovest, Altopiano e Valle

I "Sette Regni" in senso stretto esistevano solo prima della conquista Targaryen, quando le isole di Ferro facevano parte delle Terre dei Fiumi. Yara non ha ottenuto alcuna indipendenza, tant'è che pure lei vota per il nuovo sovrano.

8
Si invece:


Non la promette.

Yara la chiede e lei dice a Tyrion che è libera di chiederlo, ma non risponde mai positivamente anzi afferma che il suo dominio è su tutti e sette i regni. Infatti nelle stagioni successive Yara si rivolge sempre a Dany come "My Queen" e lo stesso Theon.

9
Spendo due parole per la questione "istituzionale".

Una monarchia elettiva non è affatto detto che sia migliore di una monarchia feudale, tutt'altro. Nel momento in cui si dà a ogni casata la possibilità di eleggere il re, getti le basi per nuovi futuri scontri finendo al contempo per indebolire il potere del re.

Storicamente infatti le monarchie elettive non sono ricordate di certo per essere sistemi particolarmente brillanti e innovativi (vedi Sacro Romano Impero).

Una volta morto Bran e dopo aver concesso l'indipendenza al Nord, è invece verosimile che riparta una guerra di successione e che altri regni tentino di separarsi da Approdo del Re.

PS.: Dany non ha mai promesso l'indipendenza delle isole di Ferro.

10
Composizione del Concilio che elegge il nuovo re.

Arya - una Stark
Bran - uno Stark
Sansa - una Stark
Brienne - una fedele agli Stark
Edmure - un parente degli Stark
Robin Arryn - un parente degli Stark
Sam - un amico degli Stark
Davos - un amico degli Stark
Yohn Royce - subordinato di Robin, ma che ha giurato fedeltà al Nord
Gendry - un amico degli Stark

poi abbiamo...

dei tizi a caso con abiti nordici - presumo membri di altre case del Nord
il principe kebabbaro di Dorne (senza nome)
Yara per le isole di Ferro

oltre ovviamente a Tyrion, prigioniero ma libero di dire quello che vuole

Diciamo che c'è una certa sproporzione nelle fazioni  :XD:

11
Puntata con alti e bassi, ma con gli alti che tendono al basso e i bassi che tendono al bassissimo.

Le scene iniziali sono visivamente di impatto e stranamente Emilia Clarke nel ruolo di tiranno funziona. Peccato questa svolta sia stata preparata male e frettolosamente, avrei gradito vederla per più puntate nella veste di dittatrice totalitaria.

Purtroppo non si può dire lo stesso di Kit Harington, protagonista di una delle interpretazioni più penose e ridicole mai viste corroborata da una scrittura del personaggio che di certo non aiuta un attore già molto scarso di suo. La scena della morte di Daenerys è veramente imbarazzante, sia per i dialoghi sia per la scarsa credibilità di Jon.

La seconda parte è tutta piuttosto non-sense.

Verme Grigio, che aveva ammazzato impunemente dei soldati Lannister a caso, decide di non giustiziare immediatamente Jon e Tyrion e di accettare il verdetto del Concilio. In tutta questa situazione a Tyrion, che è prigioniero, viene permesso di fare discorsi e di influenzare pesantemente la nomina del nuovo re  :interello: in tutto ciò noi dovremmo pure credere che i dothraki accettino il volere di Verme Grigio (furbescamente ci fanno vedere la scena di Dany che lo nomina a capo di tutte le forze armate). :asd:

Parlando del Concilio, non si capisce nemmeno bene i criteri con i quali venga composto. Non è ben chiaro perchè gli Stark partecipino con ben tre membri, nè perchè ci siano Sam e Yohn Royce più altre facce difficilmente identificabili (uno è sicuramente il kebabbaro-principe di Dorne senza nome). In tutto questo, sempre grazie a Tyrion, si decide di indire una nuova forma di governo (monarchia elettiva) e di accettare l'indipendenza del Nord; in pratica in 10 min. scarsi vengono prese decisioni fondamentali per la storia del regno  -.-'

Che la scelta cada su Bran non è del tutto improbabile se consideriamo quello che Bran dovrebbe essere. Ha poco senso se consideriamo quello che Bran realmente è; si tratta infatti di qualcuno che ha contribuito in nulla a tutto quanto successo, se non nel fare da esca al NK e nel rivelare a Jon le sue origini. Si potrebbe quasi pensare che lo abbia fatto proprio per arrivare a questo, ma sarebbe davvero poco plausibile con quello che ci è stato mostrato fin'ora.

Non mi è nemmeno chiaro come mai esista ancora una Night's Watch. L'esilio di Jon in sè comunque ci sta nell'ottica del personaggio.

E poi la trollata finale: Bronn lord di Alto Giardino e Maestro del Conio. Questa è proprio una pernacchia rumorosa allo spettatore.

Qualche buon momento c'è: i primi 20 min., la recitazione di Dinklage, la scena di Drogon che porta via Dany ma è davvero troppo poco.

Post unito: 20 May 2019, 11:01:50
Nella conversazione con Tyrion, mentre Jon cercava di difendere le azioni di mah queen dicendo "ma le hanno ucciso missandei, le hanno ucciso un drago!", non volevo credere alle mie orecchie  :doh: Il cadavere del personaggio di Jon, ucciso e pure violentato.
Che schifo.

Per poi cambiare idea.... circa 2 min. dopo. :lol?:

12
il difetto piu grande di questa serie....

essere diventata un fenomeno globale in modo che masse di "esperti" potessero contestare ogni piccola scena, e partire per la tangente se per esempio jon non gioca con spettro prima di partire, o definendo ogni singola cosa che non piacesse di questo finale come cattiva sceneggiatura o mai farina del sacco del vecchiardo!

e, inesorabilmente, rispuntano sempre fuori la puntata successiva, dato che sono i primi a guardarsela.....

come godersi alla perfezione gli ultimi episodi di una serie del genere.....


Esprimere pareri sulla serie è comunque più produttivo che esprimere pareri su chi guarda la serie. Io credo che se a una persona piace quello che vede, non dovrebbe farsi problemi di quello che dicono gli altri.

13
comunque sia il vero plot-wist finale demenziale è.....

ATTENZIONE SPOILER LEAK 8X06

(clicca per mostrare/nascondere)

se ne parla poco per via di quello che è successo con Dany ma questa è davvero la cosa più non-sense.


14
sono un po' deluso,anzi tanto, qui vi soffermate sui buchi di sceneggiatura ma in realtà per me GoT è fin troppo politicizzato. quando qualcosa raggiunge dimensioni enormi la politica mette subito lo zampino. mi sembra tanto di propaganda anti comunista , la solita propaganda americana. perché così un telefilm lo so fare anche io, prendo una leader che prima era amata da tutti e in un puntata mando a quel paese tutto e le faccio distruggere il mondo. per non parlare di verme grigio  che è diventato uno spietato carnefice al servizio della dittatura della regina.
cersei a confronto era Ghandi.
il finale a questo punto mi appare scontato, il trono di spade manco esiste più, delusissimo.

Propaganda anti-comunista?  :eha:

15
Io non ho capito perché distruggere una città per incutere terrore non ha senso. E non ho capito neanche la differenza fra questo e Castamere, o Harrenhal.

Distruggere una città = centinaia di migliaia di morti, molti dei quali innocenti.

Distruggere un castello/una famiglia = poche decine di morti, max un centinaio e quasi tutti nel novero della categoria nemici/combattenti.

Pagine: [1] 2 3 ... 174