Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - fdp82

Pagine: [1] 2 3 4
1
questo è quanto più tremendo potessi leggere, da creativo, a proposito di un prodotto creativo.

io più sento gente difendere Lost più sento specchi graffiati e queste sparate davvero me lo confermano.
credo che il livello di discussione sia già arrivato l'oltre il sanabile.
a volte ho davvero l'impressione che chi difende Lost lo faccia pur di non ammettere di aver buttato via così tante ore della propria vita a guardare un prodotto così ben fatto, ben recitato e di così alto valore apparente, per poi ritrovarsi un vergognoso e imbarazzante finale.
Purtroppo è quello che succede sempre più spesso con le produzioni americane: ottimi inizi, buoni sviluppi, un discreto crescendo e infine un finale che ti fa odiare tutto quanto visto fino a quel momento.

Ore della mia vita buttate?
No, proprio no...
Lost, a prescindere dai suoi contenuti (che possono piacere, ma anche no) è un capolavoro nel suo genere.
Ha una profonda struttura narrativa, una sensazione di coralità gestita in maniera incredibile per una serie tv.
Intrecci meravigliosi, sia narrativi che strutturali. Continui rimandi culturali e migliaia di riferimenti e collegamenti interni. Ogni puntata ha decine di collegamenti a quello che c'è stato prima.  Ci sono personaggi meravigliosi, che crescono e schizzano come persone vere. Tutti i personaggi, persino i meno importanti sono caratterizzati alla grande.E' una serie intelligente, che sa uscire dallo schermo in cui è costretta, si espande fino ad internet e diventa fenomeno. Chi è cascato dentro lost, difficilmente è potuto uscire prima del finale.

Chi non è stato abbastanza attento da apprezzare il finale, non ha comunque avuto il coraggio di smettere di guardare.
Io heroes ho smesso di guardarlo, perchè era una porcata, vuota e priva di stimoli.
Lost, preso come capolavoro, o come presa per il culo, è stato geniale.
Ci ha dato modo di riflettere su fede, rapporti umani, destino, rapporti con i nostri genitori, amicizia, sacrifcio, dolore e accettazione della propria condizione. Ci ha sbattuto in faccia la verità, che ci sono cose che non possiamo sapere, che dobbiamo accettare, e che dobbiamo uccidere le nostre convinzioni se vogliamo sorridere con un arancia in bocca.
Ci ha mostrato personaggi che stanno aldilà del bene o del male, persone con un cuore, anche quelle che smbravano cosi cattive. Difficilmente ho visto un anima cosi grande in un telefilm, soprattutto in un telefilm di fantascienza.
Ci ha mostrato come si racconta una storia senza mai ripetersi, cambiando struttura e temi di stagione in stagione. I flashback, i flashforward, il viaggio nel tempo che diventa flashback ma anche flashforward, i flashsideways che sembravano semplici whatif, invece erano parte integrante della narrazione.
Questa è scuola.

Solo un cieco confonderebbe l'entusiasmo che nutro per questa serie (che è sempre una serie, ve lo ricordate?)
per un arrampicarsi sugli specchi. Se poi ci aggiungi che a me non viene nulla nello stare qui a spiegare perchè apprezzo cosi tanto questa serie... i conti puoi farli da solo.

2
Ciò che non viene detto in una storia non esiste.

questo è quanto più tremendo potessi leggere, da creativo, a proposito di un prodotto creativo.
Ciò che non viene detto in una storia, lascia a chi la guarda, la possibilità di riempire con "se stessa" le parti mancanti. Completare con la nostra fantasia/intelligenza, tutti i collegamenti mancanti. In ogni film, fumetto, libro, canzone, troverai "pezzi mancanti" della storia che stai leggendo. Quando indiana jones passa da un continente all'altro, non mi lamento perchè non mi hanno mostrato come ha preso l'aereo, dove lo ha preso, di cosa ha parlato quando era in volo. Solo che in lost questo procedimento diventa una meccanica.
Il desiderio di far partecipare lo spettatore, la sua fantasia, o  il suo cervello, rende lost speciale.
Se non "giochi" attivamente a lost, probabilmente alla fine non avrai abbastanza HP e MP per sconfiggere l'enigma finale.


In realtà, leggere queste cose mi dà fastidio.
Tu dici che un fan , per svelare i misteri non svelati, dovrebbe essere creativo, e quindi dovrebbe svelare lui i misteri, così facendo nasceranno delle teorie che, con tutto rispetto, ora sono l'indifferenza più totale.

Ora ti faccio un esempio per farti capire di più. Se in Lost il mistero di Walt non è stato svelato, noi fan non possiamo essere creativi perché si sveli il mistero. La Storia non ci dice perché Walt può apparire magicamente, quindi di conseguenza noi non possiamo fare teorie perché non potranno mai essere veritiere e delle teorie ora non mi importa più nulla. Si possono fare cento teorie, ma nessuna sarà vera.

santo cielo, saranno tutte vere... Basta che risultino coerenti con le sue apparizioni...
Insomma, sappiamo che è collegato al mondo delle anime, sappiamo che ha poteri mentali (uccelli che finiscono contro le finestre). Le sue apparizioni potrebbero essere viaggi astrali. Viaggi fatti con la mente in momenti di particolare vicinanza alla morte. Funziona? E' coerente?
Si...allora è vero!

Cioè, pretendere che in un opera di fantasia tutto venga reso esplicito è da fascisti dell'immaginazione...
O mi spieghi tutto o quello che hai immaginato fa schifo...
Ma che è, un contratto?

3
Ciò che non viene detto in una storia non esiste.

questo è quanto più tremendo potessi leggere, da creativo, a proposito di un prodotto creativo.
Ciò che non viene detto in una storia, lascia a chi la guarda, la possibilità di riempire con "se stessa" le parti mancanti. Completare con la nostra fantasia/intelligenza, tutti i collegamenti mancanti. In ogni film, fumetto, libro, canzone, troverai "pezzi mancanti" della storia che stai leggendo. Quando indiana jones passa da un continente all'altro, non mi lamento perchè non mi hanno mostrato come ha preso l'aereo, dove lo ha preso, di cosa ha parlato quando era in volo. Solo che in lost questo procedimento diventa una meccanica.
Il desiderio di far partecipare lo spettatore, la sua fantasia, o  il suo cervello, rende lost speciale.
Se non "giochi" attivamente a lost, probabilmente alla fine non avrai abbastanza HP e MP per sconfiggere l'enigma finale.



4
I poteri di walt non li hanno spiegati, ma viene detto ESPLICITAMENTE che sono legati alla natura spirituale dell'isola. Walt potrà aiutare suo padre ad andare oltre... Significa che in un modo o nell'altro walt riesce a comunicare con gli spiriti. Non è cosi incoerente come risposta. Le apparizioni di walt sono sempre state associate ad eventi drammatici o di morte, e appunto ai sussurri.
Ciò che non viene detto in una storia non esiste. Io non ho mai visto un episodio in cui ci viene spiegato che i poteri di Walt sono legati in qualche modo alla natura spirituale.
Non spiegare il mistero dei poteri di Walt, significava che nemmeno gli autori avevano un'idea esplicita, precisa di questo mistero, perché se l'avessero avuta l'avrebbero detta e messa  in uno special o in un episodio o in TNMIC, così come hanno spiegato il mistero degli orsi e del cibo. Non ditemi che il mistero di Walt non è stato spiegato perché quest'ultimo cresceva, io ho visto Walt sia nella terza e sia nella quinta serie. Poi, stranamente Walt appariva a John Locke dandogli delle "indicazioni" che lui seguiva, e questo fatto non c'è mai stato spiegato bene, invece nella quinta stagione Walt sognava il futuro disse a John Lock più o meno queste parole: " Ehi, John ho sognato degli uomini che ti volevano uccidere".


non credo che agli autori freghi qualcosa di darci risposte. Lost è finito, e le cose che ci vengono dette, sono soprattutto informazioni extra. Se ci tengono a dirci che i poteri di walt sono collegati agli spiriti, significa che lo sono. Lo sono sia da "appiccicati" che da non...  Se la storyline di walt non è stata approfondita, non si può piu tornare indietro. Ma se gli autori decidono di darci un indizio, significa che probabilmente, quella era l'idea di fondo.
Sono piccole dritte, che se usate alla giusta maniera, ci danno gli strumenti per completare il puzzle.
E non capisco le lamentele. Tutto lost è stato un incastro di informazioni accennate. E' sempre stato cosi.
A me non frega niente sapere se la decisione è stata presa all'ultimo momento o pianificata dal primo urlo di micheal. Il pezzo di puzzle può combaciare? SI
E allora? Dove sta il dramma?

5
Accidenti che modi!

Che dire.. alcune spiegazioni mi paiono interessanti, altre ridicole, su molte rimango perplesse e sulla maggior parte avrei molte cose da contro-replicare.

L'unica certezza è che non ho assolutamente voglia di impelagarmi in discussioni (su una serie tv...!) che abbiano un tono del genere, quando non arrivano a sfociare nella franca maleducazione.

Buon proseguimento e scusate l'intrusione

i modi sono quelli di chi si è seccato di far capire le cose a chi non ha voglia di capirle...
ci sono un sacco di modi onesti per dire che una cosa non è piaciuta.
C' è un sacco di gente che conosco (o che ho letto) che, ad oggi, non ha capito nemmeno il finale di lost, e che spara a raffica senza nemmeno sapere cosa è successo.
E' come se durante una squadra di calcio i tifosi insultassero un arbitro che ha fischiato un fuori gioco.
Ed è come se continuassero a farlo senza nemmeno curarsi di guardare la moviola...
Al posto di vomitare sentenze, alcuni dovrebbero avere il buon gusto di domandare/informarsi.

Lost è probabilmente una delle migliori serie mai create. E per essere una serie tv è innegabilmente un capolavoro. Ha dei meccanismi "perversi" ed un linguaggio unico. Arriva ad essere un metashow:la fede in uno show di fede.

Chi si incaponisce in maniera cieca è probabilmente qualcuno che non distingue nemmeno il mezzo di cui si parla.
Gente che ha confuso una serie tv per un trattato di filosofia. Una storia d'avventura per la risoluzione della propria esistenza.

Lost ci ha insegnato a stare attenti, a collegare cose apparentemente lontane tra loro. Lost è un gioco.
Chi se la prende cosi tanto con lo show, probabilmente, semplicemente, non ne ha capito le regole.

6
Chi sostiene che la storia degli orsi polari è buttata li a mo di contentino, si sbaglia alla grande...
La storia degli orsi polari si sapeva già da un pezzo... e le gabbie sono l'ultimo degli indizi...
In confirmed dead, secondo episodio della quarta stagione, nel deserto viene trovato uno scheletro di orso polare con collare dharma (se la memoria non è andata a puttane).
Come è finito nel deserto un orso polare dharma?
Quale altro personaggio di lost è finito nel deserto? Ben (e locke, ma ci basta ben)
Ben è finito li girando la ruota. La ruota è in un luogo molto freddo.
Freddo+ruota+deserto...
mmm, ci voleva un genio per capire che gli orsi polari, addestrati nelle gabbie, venivano poi usati per fare gli esperimenti temporali dell'isola, facendogli girare la ruota?
No. E' PALESE.
La spiegazione data da questi minuti extra è solo una conferma.

La cosa che mi diverte (e un po mi fa capire che la gente ha guardato lost come se stesse guardando o.c.), è che non solo molti non avevano capito a cosa servissero gli orsi prima di questo filmato, ma che dopo averlo saputo accusano gli autori di appiccicare le risposte...

SVEGLIA!
La storia delle provviste è un altra conferma... molto prima di questo video, su questo forum si era ipotizzato che le provviste fossero inviate da eloise. Ed infatti la richiesta di inviare provviste arriva proprio dalla lamp station di eloise.

I poteri di walt non li hanno spiegati, ma viene detto ESPLICITAMENTE che sono legati alla natura spirituale dell'isola. Walt potrà aiutare suo padre ad andare oltre... Significa che in un modo o nell'altro walt riesce a comunicare con gli spiriti. Non è cosi incoerente come risposta. Le apparizioni di walt sono sempre state associate ad eventi drammatici o di morte, e appunto ai sussurri.

Ora, è veramente assurdo che alcuni di voi non abbiano notato cose cosi chiare.
Questi minuti extra sono pappa pronta per fan distratti... ma chi si mette a sindacare su ste cose, è più che distratto.

Quindi, prima di sparare a zero su tutto, chiedetevi quanto siete distratti.
Non è un male esserlo.

7
Lost / Re: Cose divertenti collegate a Lost
« il: 29 July 2010, 19:09:12 »

8
Lost / Re: [Commenti] LOST 6x17/18 - The End
« il: 27 May 2010, 13:40:31 »


Per il resto non capisco cosa sia calato a livello qualitativo...
(il ritmo o le scelte degli autori rientrano nel gusto personale, ma se si sta parlando di gusti personali, io posso smetterla qui)




oh, beh, credo proprio che alla fine sia quello, gusti personali...

solo, poi tu accenni ad altro, tipo che non mi sia piaciuto quasi per colpa mia, del tipo "ah, ti aspettavi altro..." , comunque...


e dovessi dire nessuna delle tue risposte su omicidi e droghe (mi ero dimenticato charlie!) mi risultano convincenti, se stiamo parlando di un afterlife di passaggio verso un oltre, ma...who cares?  :ciao:

Ancora una volta prendi un tuo concetto, lo rendi universale e ti lamenti che per lost non sia cosi...
Nell'afterlife di lost, per trovare se stessi bisogna vivere esperienze sia positive che negative. Esperienze negative che prima o poi ti portano a realizzare che è finita e che il tuo spirito può lasciarsi andare...

L'incidente che ha costretto locke sulla sedia a rotelle è un passaggio obbligatorio per arrivare a "lasciarsi andare". Magari l'intervento di desmond ha reso più semplice la loro partenza verso l'aldilà, ma prima o poi ognuno riesce ad accorgersene da se...

non capisco che cosa non convince? il motivo per cui li mostrano a noi?
Oltre al fatto che è curioso vedere che pieghe può prendere una storia che noi diamo per scontata.
I fs servivano a spiegare che cosa c'è dentro la luce che jacob protegge, qual'è la motivazione che spinge il protettore a proteggere la luce...

9
Lost / Re: [Commenti] LOST 6x17/18 - The End
« il: 27 May 2010, 12:55:56 »


Partiamo dal depistaggio dei fs...
I flash sideways non sono il paradiso, sono l'anticamera, dove si accetta la propria condizione/natura e dove la consapevolezza di chi si è... che sayid dovesse compiere quelle azioni prima di "capire" a me sta benissimo...un po come succede con gli incubi/sogni, che tante volte ci mettono di fronte a delle situazioni difficili per farci capire quali sono i nostri problemi nella vita reale.

guarda, forse non mi sono fatto capire.

se voglio trovarmi una risposta sul perchè uno, nel proprio percorso di consapevolezza etc, debba ammazzare qualcuno, a sangue freddo (come con Keamy), sicuramente si.
ne facevo un discorso di profondità e coerenza della storia.
a me sembra un elemento buttato lì, con poca attinenza con quello che ci diranno dopo: poi sicuramente, se mi impegno, mi trovo una risposta, come lo faccio per la presenza di Aaron in chiesa o di Penny o per l'assenza di altri personaggi, per la luce nella chiesa, per il dialogo Faraday-Desmond etc etc.

inoltre, mi sembra (ma è ovviamente un mio giudizio) che per la loro funzione narrativa sarebbe stato sufficiente confinarli al season finale (o a un numero comunque minore di puntate) senza che fossero il filo di tutta la serie e non si sarebbe perso quasi nulla....

Citazione
Su sawyer e ben
Sawyer è un genio della truffa, ma mib è un genio... a noi i piani di sawyer sembrano stupidi perchè li vediamo dal nostro punto di vista e sappiamo con chi ha a che fare... ma basta guardarli dal suo punto di vista...
Ben si è sempre contraddistinto per la sua ambiguità e apparente incoerenza...quello che abbiamo capito è che voleva la vendetta e l'isola...



chiaramente sono opinioni, ma a me sembra esserci proprio un abisso tra i due "piani", quasi fossero due personaggi differenti....ammesso che : prendiamo-il-sommergibile-nella-confusione-lasciando-fuori-MIB-sperando-che-lui-sia-impegnato-a-uccidere-altri sia davvero un piano degno di sto nome (e mi sembra che anche qui sul forum molti a suo tempo misero in evidenza la pochezza dell'idea)....tanto più da parte di Sawyer...a me sembra sciatto, superficiale, fatto con poca cura (dagli autori dico)




Citazione
Sul paragone tra emozioni...
Parlate della prima serie come se fosse un telefilm a parte...
E' lo stesso! Quelle scene ci sono gia state e quelle leve sono state già tirate...Lost si è trasformato... e anche noi ci siamo trasformati....Ci emozioniamo perchè i loro ricordi sono anche i nostri ricordi... è l'empatia con i personaggi che ci emoziona e non il contenuto del ricordo in se...

allora, non so, non mi sono spiegato bene evidentemente.

non parlo di due serie differenti, parlo di QUALITà differente all'interno di uno stesso prodotto.
non capisco cosa ci sia di straordinario nel rilevare che ci siano parti che filano di più, che hanno una sceneggiatura compatta e coerente, e altre che ne hanno meno.
mai visto un film il cui inizio è molto bello mentre la fine scadente o viceversa? mai letto un libro in cui la caratterizzazione dei personaggi è efficace, ma la trama no e così via?
mi sembra una cosa così comune.

quando dico che molti dei ricordi fanno riferimento alla prima "parte" della serie faccio riferimento a quello, al fatto che anche gli autori si sono resi conto che la parte di maggiore impatto, che ha prodotto affetto e momenti più efficaci, era all'inizio e non alla fine.

quanto a Lost si è trasformato, anche noi ci siamo trasformati....non so onestamente cosa voglia dire che "ci siamo trasformati"...nel senso che oggi sei un telespettatore diverso? di Lost o della TV in generale?

-Quelle sono le scelte del vecchio sayid è la maniera in cui avrebbe agito se non fosse mai successo niente, ma sono anche scelte necessarie per portarlo ad incontrare desmond e hurley, per ricordare di quando si è sacrificato per salvare i suoi compagni e per essere libero di "andare"...

Anche charlie si drogava come se niente fosse mai successo, ma il ricordo dell'isola lo ha liberato...
la differenza tra charlie che si affoga con la droga e sayid che uccide keamy ? nessuna.

-Sawyer pensava (come pensavamo tutti) che il fumo avrebbe avuto problemi "dentro l'acqua" e il suo piano non è riuscito (per quello che abbiamo potuto vedere, data l'imboscata del widmore team)...
Sawyer in quel momento è comunque alle strette, e non può che "improvvisare"... non so se ci siamo resi conto che aveva a che fare con un indistruttibile colonna di fumo nero...

-Hai pensato che in realtà non è fatto male ma è solo diverso da quello che tu vorresti?
Cioè, a me sinceramente cinque stagioni come la prima mi avrebbero rotto... la prima stagione, riflessiva, lenta, mistica è cosi bella perchè è unica...e il bello di lost è che ogni stagione è unica...
quello che tu chiami un brutto arco finale (dalla quarta in poi) è semplicemente una direzione che non ti è piaciuta...

A me personalmente ha annoiato moltissimo l'inizio della quarta stagione (quindi fino alla 4x08) e la storia degli oceanic , e mi fa veramente strano che ci sia gente che la preferisca alla sesta...

Per me quest'ultima stagione ha pochi difetti, se non una mancanza di "tasselli" che avrebbero potuto esserci, e una fotografia troppo "smarmellata" che mina il fascino degli ambienti (e anche dei miniflashback che hanno lo stesso filtraggio delle striscie pomeridiane del gf)...

Per il resto non capisco cosa sia calato a livello qualitativo...
(il ritmo o le scelte degli autori rientrano nel gusto personale, ma se si sta parlando di gusti personali, io posso smetterla qui)



10
Lost / Re: [Commenti] LOST 6x17/18 - The End
« il: 27 May 2010, 11:24:06 »
scusate, ma si può essere delusi da questa 6' serie e in particolare dal finale, senza essere tacciati di essere cretini che non hanno capito, haters con pregiudizi e cose simili?

Ovviamente ognuno ha il diritto di esprimere il suo parere, positivo o negativo...
Però è anche innegabile che il finale non è di immediata comprensione e che molti di quelli che si sono lamentati hanno lasciato commenti che dimostravano che non avevano capito un c**o  :XD: (tipo che sono morti nello schianto o che i FS sono stati creati dalla bomba  :doh: ) ! Cioè... è un finale che ti devi lasciare il tempo di incassare e capire fino in fondo.

Un pochino è lecito rispondere che forse non se ne è colto il significato senza per questo voler essere offensivi o scortesi...
Poi se se ne sono colte tutte le sfumature e i significati e non è piaciuto lo stesso, va bene! E' normale che non tutti possiamo pensarla allo stesso modo... perché ognuno ha una propria sensibilità e il proprio modo di apportarsi alle cose.

Oggi ne ho sentito parlare alla radio e devo dire che malgrado gli scontenti ne ho sentito sempre parlare in giro dai media modo entusiasta e ne ho letto recensioni bellissime!!

LOST ha lasciato un segno indelebile anche con il suo finale!

per carità, che ci possano essere alcuni che si sono lasciati sfuggire dei dettagli (su 100e passa puntate), ok, ma siccome in 150 pagine di critiche  sensate, non tanto alla carenza di risposte, quanto allo scadimento qualitativo complessivo, alle carenze di sceneggiature, alle sbavature, alle contraddizioni, ve ne sono state, non capisco neppure perchè concentrarsi sul bersaglio facile (ah, ma rivediti LOST!), piuttosto che prendere in considerazioni quelle più argomentate.

siccome i personaggi erano il nocciolo dello show, come mi giudicate la "gestione" di sayd in questa sesta serie?
come il fatto che Sawyer elabori un piano da imbecilli (rubare il sottomarino.....) quandfo per 5 serie ce l'hanno presentato come un "Genio" della truffa (da quando ciula i fucili, a quando la fa a quelli Dharma come La Fleur, a tutte le sue truffe)
come Ben, che nelle ultime due puntate ha comportamenti IMO erratici e non sempre coerenti con le linee del personaggio?
come "spiegare" le vicende dei flashsideways se poi erano solo una proiezione mentale? (gli omicidi di Sayd, per esempio?) e soprattutto, alla luce del fatto che fossero un'afterlife, non gli hanno dedicato uno spazio spropositato, secondo voi? (intendo dire che fosse stata una trovata del solito season finale non avrebbe tolto niente e avrebbe avuto forse maggiore effetto-----ipotizzo)
il fatto che la gran parte delle emozioni del finale deriviino da flashback che ci riportano alle prime3-4 serie (e benj poco pathos in realtà deriva dalle vicende concluse sull'isola) a suo modo non è un indizio evidente di dove sono state le vere emozioni e le parti davvero efficaci?

queste non mi sembrano critiche irragionevoli o altro

Partiamo dal depistaggio dei fs...
I flash sideways non sono il paradiso, sono l'anticamera, dove si accetta la propria condizione/natura e dove si prende la consapevolezza di chi si è... che sayid dovesse compiere quelle azioni prima di "capire" a me sta benissimo...un po come succede con gli incubi/sogni, che tante volte ci mettono di fronte a delle situazioni difficili per farci capire quali sono i nostri problemi nella vita reale.

Su sawyer e ben
Sawyer è un genio della truffa, ma mib è un genio... a noi i piani di sawyer sembrano stupidi perchè li vediamo dal nostro punto di vista e sappiamo con chi ha a che fare... ma basta guardarli dal suo punto di vista...
Ben si è sempre contraddistinto per la sua ambiguità e apparente incoerenza...quello che abbiamo capito è che voleva la vendetta e l'isola...

Sul paragone tra emozioni...
Parlate della prima serie come se fosse un telefilm a parte...
E' lo stesso! Quelle scene ci sono gia state e quelle leve sono state già tirate...Lost si è trasformato... e anche noi ci siamo trasformati....Ci emozioniamo perchè i loro ricordi sono anche i nostri ricordi... è l'empatia con i personaggi che ci emoziona e non il contenuto del ricordo in se...

11
Lost / Re: [Commenti] LOST 6x17/18 - The End
« il: 26 May 2010, 21:55:20 »

ma in fin dei conti mi sembra che un suo senso lo abbia...

Me medesimo, pur avente ''4 lauree in tuttologia'' (?) [cit.], non ha capito bene il senso degli ultimi 20 minuti alla luce del contesto della serie globale.
Quale sarebbe? =)

Io provo a dare un senso, che magari può non piacere, ma è come ho percepito io Lost.
Lost è la storia di alcune persone (tutti i Losties) che hanno vissuto un'avventura straordinaria su questo posto "magico" governato da Jacob e da altri e altri prima di lui. Un posto con misteri su misteri, che li ha condotti alcuni a morire, alcuni a redimersi, alcuni a tornare a casa, ecc...
Questo è stato Lost.
I FS della sesta stgione sono solo quello che ci fanno capire perchè era così importante l'isola dove i nostri personaggi hanno vissuto il periodo più intenso della loro vita, perchè gli è capitato tutto quello che gli è capitato. Praticamente cos'era quella dannata luce, e soprattutto, perchè (alla luce delle loro avventure) se la sono meritata.
Ma tutto questo che dici lo posso anche accettare. Non dico neppure che non possa piacere, non me ne può fregare niente se ti è piaciuto o meno. Il mio discorso è molto molto diverso, ma proprio sembrate non voler leggere.
Sto dicendo che è un finale insensato, non è un finale da Lost! Non coerente con la serie, con le premesse, ed del tutto deludente.

Poi se ti piace mi sta bene, ma io denuncio (e prendo in giro, diciamo) la poca oggettività di chi dice che il finale ha un senso (nel contesto Lost) e di chi grida al miracolo solo perché nutre un amore incondizionato e cieco per una serie che era e che non è più.

(tutte le altre provocazioni, alcune mie, altre di altri a cui io ho risposto, fanno parte del gioco. Lost ci ha coinvolti ed è ovvio che a volte la tensione salga. Non farla più morale di quello che è... dai)

non capisco perchè trovi il finale privo di senso...

c'è un ottima ragione che spinge i guardiani a proteggere l'isola ( contiene l'aldilà)

c'è uno strano miscuglio di religione e fede (la luce è sia simbolica che fisica) (la luce fisica è una sacca d'energia)(il rifugio delle anime viene visto come una cosa concreta e "presente")

c'è una componente, quella del "destino" che non è spiegata, ed io stesso avrei preferito un finale ciclico, che ci facesse capire che ogni tassello doveva andare al proprio posto...
ma per capire (non accettare, perchè per accettarlo bisogna essere su quelle corde) che il destino fa di tutto affinchè le cose siano come devono essere, ci aveva pensato già mrs eloise nella terza serie...

quando ci hanno parlato di una forza che mette le cose a posto, tutti abbiamo pensato al whatever happened happened... ma non era solo quello...

nel finale ci sono scienza (luce fisica da proteggere), fede (luce dove giungono le anime libere) e destino (chiamala censura cosmica, chiamalo culo, chiamalo come vuoi)...



12
Lost / Re: [Commenti] LOST 6x17/18 - The End
« il: 26 May 2010, 21:47:28 »
Mi chiarite una cosa, perchè da qui dipende la mia idea sul finale...
Io penso che la famosa luce protetta sull'isola, sia la sorgente dalla quale sgorga la luce che i losties raggiungono...
In pratica la luce è il contenitore dell'aldilà... ecco perchè va protetta e non può fuoriuscire
I losties l'hanno difesa e una volta morti meritano di entrarci...

Ora...io sono rimasto interdetto due giorni e poi sono arrivato a questa conclusione... ma non ho capito se è palese che sia cosi oppure ci sono dubbi a proposito....
Secondo me e' palese perche' lo dice desmond,dice ho visto cosa' c'e' in quella luce e c'eri pure te ed eri felice,riferendosi a jack,in pratica e' come se quella fonte di magnetismo puro,racchiuda le anime/menti/subconscio come volete chiamarle delle persone morte,che non cosapevoli si creano una vita senza le sofferenze passate,quello che e' meglio per loro,secondo il proprio subconscio,jack ha un figlio perche' e' angosciato dal rapporto con il padre,sayid non sta con nadia che gli ha portato solo guai,hugo e' fortunato etc!Hanno dato una spiegazione quasi scientifica all'aldila'!E' per forza cosi' perche' desmond viaggia nel magnetismo e non tra realta' e "paradiso celeste",una volta che tutti sono consapevoli di cosa sia quella realta',ricordandosi chi erano e consapevoli della propria morte,passano oltre e comprendono di far parte della luce,infatti la vedono,quella luce e' il magnetismo puro racchiuso nella grotta,se viene levato il tappo,il paradiso non esiste piu' e l'equilibrio tra bene e male viene "rotto",facendo collassare l'isola,e rendendo la grotta l'inferno in senso figurativo,infatti esteticamente e' reso apposta in quel modo e l'esempio che fa' jacob con la bottiglia calza a pennello,se la luce si spegne non vedremo mai piu' i nostri cari (inteso dopo la morte),possibile anche che il mondo stesso collassi,non avendo piu' equilibrio tra bene e male!Visto cosi' il finale e' ottimo secondo me!

senza scomodare bene e male, io avevo pensato semplicemente allo stravolgimento di vita e morte... comunque il senso è medesimo... e a me sta benissimo cosi...ci ho messo un po (dopo quasi 5 anni di teorie, accettare che ogni riga scritta sia stata più o meno un buco nell'acqua è una cosa che ti spiazza non poco) e nonostante le mancate risposte l' "accettazione" ha vinto sulla delusione...
e ora ... mi lascio andare...

13
Lost / Re: [Commenti] LOST 6x17/18 - The End
« il: 26 May 2010, 21:36:00 »

ma in fin dei conti mi sembra che un suo senso lo abbia...

Me medesimo, pur avente ''4 lauree in tuttologia'' (?) [cit.], non ha capito bene il senso degli ultimi 20 minuti alla luce del contesto della serie globale.
Quale sarebbe? =)

ci ho messo due giorni...ero totalmente interdetto...
li per li non capivo che le luci erano le stesse...
e quindi non capivo a che cazzo mi serviva sapere che loro sono felici e contenti nell'aldilà...
serviva a farmi capire che la luce che i jacob proteggono è l'aldila...
quindi l'isola è "la scatola" dell'aldilà...

a questo punto, dopo un breve periodo di non connessione, posso dire che mi è piaciuto...
non mi è piaciuto come mi sarebbe piaciuto se ci fosse stato un finale ciclico, ma mi è piaciuto...

14
Lost / Re: [Commenti] LOST 6x17/18 - The End
« il: 26 May 2010, 21:22:21 »
allora non capisco tutte queste lamentele...
ogni cosa è successa per preservare gli equilibri di vita e morte...
certo, mancano abbastanza risposte esplicite da far incazzare il fan medio...
e manca un finale complesso per far godere come un pazzo il superfan...
ma in fin dei conti mi sembra che un suo senso lo abbia...

15
Lost / Re: [Commenti] LOST 6x17/18 - The End
« il: 26 May 2010, 21:08:49 »
Mi chiarite una cosa, perchè da qui dipende la mia idea sul finale...
Io penso che la famosa luce protetta sull'isola, sia la sorgente dalla quale sgorga la luce che i losties raggiungono...
In pratica la luce è il contenitore dell'aldilà... ecco perchè va protetta e non può fuoriuscire
I losties l'hanno difesa e una volta morti meritano di entrarci...

Ora...io sono rimasto interdetto due giorni e poi sono arrivato a questa conclusione... ma non ho capito se è palese che sia cosi oppure ci sono dubbi a proposito....

Pagine: [1] 2 3 4