Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Spike31

Pagine: [1] 2 3 ... 17
1
Episodio bellissimo,voto 10 e questo 10 va tutto alla signora del ceppo. Quella scena mi ha distrutto, soprattutto per motivi personali, ma oggettivamente, vi rendete conto che coraggio ci è voluto per quella donna recitare quelle battute? E il tutto non è mai patetico, raccontato con una tale grazia e al tempo stesso forza che davvero mi veniva da piangere.. Poi quella voce, un mix di tristezza, dolore, ma anche coraggio, consapevolezza e speranza che questa vita infame e fasulla, sia solo uno step e che la morte non sia la fine, ma l'inizio di qualcos'altro...
Per il resto, un episodio che è l'ennesima prova di stile di Lynch che o si odia o si ama, non ci sono mezze misure e devo ammettere che non sempre è facile dire "questa è arte", ma se si è pazienti e si vede il lavoro totale di Lynch, si può capire che certe cose assurde, sono necessarie. Ma poi, oltre al visivo, c'è anche il sonoro... Lynch si occupa di tutto, nulla è messo a caso, nemmeno quelle pause infinite che farebbero sfigurare il buon Adriano... Giusto una nota, anzi un parere personale, ho letto che si mette in dubbio l'identità di Cooper in FWWM. Premesso che quando è stato girato, questa terza serie non era in programma, quel momento è molto semplice da spiegare: nella Loggia Nera, il tempo scorre diversamente, i nostri concetti di prima e dopo non esistono o quantomeno, non sono gli stessi. Philiph ha quella reazione, non perché Cooper non è Cooper, ma perché Jepphries ha visto nei sui viaggi all'interno della loggia, il doppleganger di Cooper già impossessato da Bob e quindi ritrovarselo lì, dopo che è uscito dalla loggia in uno stato molto alterato, è normale che dia quella reazione. Detto questo, spero tanto in un rinnovo, oltre perché Twin Peaks è una droga, ma anche perché uno come Lynch credo che capiti su questa terra molto di rado e vorrei godere della sua poesia il più possibile. Bah, incrocio le dita...
Ciao Margaret, fai buon viaggio...

2
The Flash / Re: [Commenti] The Flash - 3x17 - Duet
« il: 27 March 2017, 21:15:24 »
Esiste uuna cosa chiamata spoiler,oltre il fatto che non siamo nel topic di legend of tommorw,c'è sempre qualcuno che deve rovinare tutto spoilerado altre serie,complimentoni.
Ancora + sorpreso che nessun mod abbia detto e fatto nulla,complimentoni anche a voi.
@danny22 E' un po' che non scrivo sul forum, non sono aggiornatissimo sulle regole e non volevo rovinare nulla a nessuno e se l'ho fatto, mi dispiace, sinceramente. Ma dalla tua reazione mi sembra che ti abbia ucciso un parente.

3
The Flash / Re: [Commenti] The Flash - 3x17 - Duet
« il: 24 March 2017, 03:47:09 »
Episodio vergognoso, strappato da contratto da quegli attori che non perdono occasione per far pubblicità ad una pseudo e parallela carriera da cantanti
(clicca per mostrare/nascondere)
. Alchimia tra Barry e Kara? Certo, tra due idioti, che rendono un telefilm sempre più farsa. Attori come Cavanagh sprecati oltre ogni limite. Io ricordo la prima stagione come un gioiello, sotto ogni punto di vista. Questa è spazzatura. Ah, e chi mette a paragone questa cosa con l'episodio famoso di Buffy, non ha capito che in quel momento si faceva la storia delle serie tv, sia per intelligenza, che per coraggio; questo episodio di Flash non ha nulla a che vedere nè con l'uno che con l'altro.

4
Arrow / Re: [COMMENTI] Arrow - 4x17 - Beacon of Hope
« il: 1 April 2016, 14:23:25 »
Ma che è sta roba? Ma stiamo scherzando? La peggiore puntata di Heroes era un telefilm d'autore rispetto a questo episodio!! E vi parla uno che è appassionato di Arrow... Ma non si salva niente!! Felicity, con la madre e Thea, inseguite dalle api che corrono a passettini??? La scena dell'ascensore, le api che formano un villain con tanto di costumino a tema.. è troppo, vi prego ditemi che è uno scherzo.. Curtis che in tv vede la scena dell'attacco delle api che esce di casa... Cosa vuoi fare Curtis? Voglio chiedere aiuto..... Ah già perché Green Arrow non ha la tv... Ma poi proprio Curtis, caratterizzato malissimo, una macchietta, che di "terrific" non ha proprio nulla.. Dalle perle di saggezza che fanno dire a Laurel, credo sempre di più che sarà lei nella bara. Ora, non dico che Arrow deve essere come Daredevil (che è un capolavoro), ma cavolo, prendete esempio. Davvero, stavolta mi sento proprio abbattuto, perché fino a qualche tempo fa Arrow era tra le mie serie preferite e vederla ridotta così, è un vero peccato... Non sto qui a dire cosa andrebbe migliorato, lo sappiamo tutti cosa non va. In conclusione questo episodio per me vale zero, il più brutto della serie, un'offesa alla nostra intelligenza.

5
Adoro Flash, lo consiglio vivamente a tutti gli amici, aspetto impazientemente ogni puntata e questa pausa è stata davvero dura, ma.... io non capisco perché nell'intro lasciano dire a Barry che è l'uomo più veloce del mondo, oramai suona ridicolo.

6
Devo ammetterlo, questa serie mi sta piacendo e non poco. All'inizio non ci avrei scommesso su un euro, ma devo dire che quanto visto fino ad ora mi è piaciuto molto. Uno dei punti di forza è la varietà di epoche e luoghi che si possono visitare, quindi giocandosela bene, possono fare davvero molto senza cadere nella noia. Tuttavia questo pregio può trasformarsi a mio avviso in una lama a doppio taglio, perché ogni viaggio precedente al 1975, data del primo incontro con le leggende, dovrebbe in qualche modo cambiare poi gli eventi futuri... Insomma, non mi sembra che i viaggi nel tempo vengano affrontati con molto criterio, anzi, ma devo dire che ci può stare: parliamoci chiaro, la serie è bella, ma non è che abbia tante pretese e va assolutamente vista con leggerezza. Inoltre non c'è nessuna coerenza con i viaggi nel tempo mostrati fino ad ora in Flash in quello che chiamano Arrowverse. La puntata comunque è stata godibilissima, la vera chicca non è la citazione a Guerre Stellari o Star Trek, ma a Rick Starr, lo Space Ranger, personaggio storico della DC. Mi è piaciuta l'idea di variare dal viaggio nel tempo, con l'avventura spaziale. Infine Wentworth Miller è perfetto, impeccabile, sta caratterizzando il personaggio in una maniera fantastica, che nemmeno la sua controparte fumettistica è così bella e profonda.

7
Arrow / Re: [COMMENTI] Arrow - 4x15 - Taken
« il: 1 March 2016, 19:41:02 »
Io non capisco, ci si stanno mettendo d'impegno per rovinare una serie che era davvero bella.. Credo che basterebbe davvero poco per far funzionare le cose. Io credo che come budget stiano davvero a pezzi, all'inizio non ci avevo fatto caso, ma mettendo insieme i pezzi, ti accorgi di tutte quelle cose dove vanno a risparmiare... quindi, se fanno rimuovere i tatuaggi ad Oliver, perché il trucco costa, se gli fate tagliare barba e capelli nei flashback, perché sempre il trucco costa troppo, se i combattimenti sono coreografati da Brian e Garrison, se gli sceneggiatori sono le stesse scimmie che hanno scritto il film sulla vita di Mr. Burns, se gli esterni non esistono quasi più e le scene di combattimento si svolgono sempre dietro lo stesso vicolo o nello stesso capannone, se i vestiti sono uguali nel presente e nei flashback, beh forse allora i soldi sono davvero pochi.. Spesso ho sentito critiche negative verso la terza stagione, ma a me è piaciuta molto, sicuramente rispetto a questa quarta è oro. Poi per quel che riguarda il personaggio di Laurel, io credo che la colpa sia esclusivamente degli autori: ma vi ricordate nella prima stagione? Tommy:"cosa ti è mancato di più sull'isola?" - Oliver:"Laurel" e ora la scagazza a malapena... In questo episodio avevano a disposizione un assist perfetto per riportarla in primo piano, grazie al tradimento di Oliver quando stava con lei, invece è stato appena accennato... La mia paura è che invece di investire sul suo personaggio, la toglieranno di mezzo, temo davvero che ci sia lei nella tomba... Un ultimo appunto anche alle musiche: nella prima stagione ce ne erano tante ed erano bellissime, quest'anno sono poche e riciclate, per non parlare delle canzoni, totalmente assenti.. Ma poi ci pensi e dici:"non hanno i soldi per una parrucca per Oliver, figurati se ce li hanno per pagare la SIAE.."

8
The Walking Dead / Re: [Commenti] The Walking Dead 5x15 - Try
« il: 24 March 2015, 14:10:52 »
Avete mai visto Scrooged (S.O.S. Fantasmi) con Bill Murray?
(clicca per mostrare/nascondere)
Ecco, ho fatto lo stesso dopo la visione di questo episodio di TWD.... Quante banalità, cose inutili e ridicole!! Ma poi Sasha, davvero, hai rotto!! Vuoi morire? Vattene per la tua strada e che sarà, sarà. So che è un telefilm, ma ammettendo l'immedesimazione, apocalisse zombie, perdita di tutti i beni e i comfort di una vita, la morte delle persone care, la sopravvivenza contro un'umanità impazzita e senza regole, la fame nera.... Trovate un posto dove, non dico far finta di nulla, ma almeno ritrovare un po' di serenità, un letto comodo, dormire senza stare con la guardia alta e tu Sasha che fai? Rompi le palle a tutti, muso lungo, isterie assurde e sprechi munizioni... Lo stesso discorso vale anche per Rick, ma in maniera più delicata: è vero che di mezzo c'è la violenza casalinga su una donna, tema delicatissimo, dove non si può voltare lo sguardo da un'altra parte, nemmeno durante un'apocalisse zombie e gli autori cosa pensano bene di far dire a Rick? Che non si sarebbe preoccupato per un'altra donna!! A questo punto non è un discorso morale ed etico, è un discorso di potente prurito intimo!! Ed è qui che torna il discorso: ma come, dopo tutto quello che avete passato, trovate una comunità dove ricominciare, dove non cercano di mangiarti, dove puoi far stare bene i tuoi 2 figli (di cui uno è un neonato, che non si sa come ha fatto a sopravvivere con la carenza di cibo e acqua), tu che fai? Butti tutto all'aria, non per un senso di giustizia (e anche in quel caso, dovendoti preoccupare in primis dei tuoi figli ci saresti dovuto andar cauto), ma perché ti vuoi fare la biondina!! Non so se nel fumetto la storia è la stessa, ma qui davvero si tocca spesso il ridicolo. Ma poi, possibile che ovunque vadano Rick e il suo gruppo, sia sempre il festival della sfiga? A partire dall'accampamento della prima stagione, sono stati bene per settimane, arriva Rick, invasione zombie; fattoria di Hershel, tranquillità bucolica, certo, con gli zombie nel fienile, ma la situazione era sotto controllo, arriva Rick, invasione zombie e fattoria in fiamme; prigione, una banda di detenuti che più idioti non si può, riesce a sopravvivere e resistere per mesi, arriva Rick, epidemia, invasione zombie e prigione distrutta; Woodbury, una città governata da un pazzo, ma almeno le cose funzionano, arriva Rick, invasione zombie e città distrutta; ora Rick è arrivato in città da un paio di settimane e già è il caos... Rick, fai più vittime degli zombie!! Detto questo, TWD davvero ha iniziato a stancarmi: se prima lo vedevo perché mi appassionava, poi ho continuato a seguirlo per curiosità, poi per noia ed ora per inerzia... Se continua così, è probabile che alla prossima stagione smetterò...

9
The Flash / Re: [Commenti] The Flash - 1x15 - Out of Time
« il: 19 March 2015, 17:24:22 »
Puntata bellissima, da 10 e lode, ricca di avvenimenti e avvincente!! Questa serie mi sta piacendo molto e tranne qualche piccola leggerezza, davvero merita tantissimo. Stanno facendo davvero un ottimo lavoro, spero continuino sempre così. Comunque per tornare all'episodio, storia magnifica, attori bravi, tra cui Cisco che è stato perfetto. Al termine dell'episodio, la chicca "Oh boy", citazione raffinata a Quantum Leap, mi ha fatto stare bene con l'universo...

10
The Walking Dead / Re: [Commenti] The Walking Dead 5x10 - Them
« il: 16 February 2015, 22:34:02 »
Puntata inutile... Domani metto la sveglia 43 minuti e 16 secondi prima del solito, è l'unica soluzione...

11
Non c'è un minimo sviluppo di storia: i protagonisti trovano un posto, si insediano e dopo un periodo breve di pace accade qualcosa che li costringe a migrare... Gli zombie oramai sono al limite dello sfondo, i veri nemici sono gli uomini che hanno usato l'apocalisse per regredire a sciacalli, da qui il parallelismo con gli zombie che non sono migliori di noi e bla bla bla... Mi rendo conto che il fumetto, visto il successo che stava ottenendo, ha allungato il brodo, ma la serie tv che ha sempre vantato di distaccarsi, non è che stia facendo diversamente.. Penso che un po' tutti noi, non parlo degli americani, quelli non fanno testo (basti ricordare il trattamento riservato a Twin Peaks), ci siamo rotti le palle di vedere sempre il solito canovaccio, facendo il toto-necrologio... Volete distaccarvi dal fumetto? Non dico, di iniziare a parlare di una possibile cura, ma almeno iniziare a capire una possibile causa; ma dico per dire, non sono io lo sceneggiatore, che si inventino qualcosa, un piccolo sforzo, su!! Non voglio andare OT ma nel primo volume del fumetto Kirkman diceva di non voler soffermarsi sulle cause dell'epidemia, ma semplicemente di raccontare la storia di Rick... Benissimo, ma davvero la sta tirando tantissimo per le lunghe e sia fumetto che serie tv sono diventati noiosissimi. Che poi ci propinano sta puntata con presunti "virtuosismi" di stile, bah, non credo serva a molto.. Voglio essere fiducioso per un'ultima volta, voglio pensare che sia stato un modo "carino" per
(clicca per mostrare/nascondere)

12
The Sopranos / Re: Series Finale, come lo spiegate?
« il: 3 August 2014, 16:29:29 »
Ho trovato l'episodio che avevo menzionato in cui si citava "Il padrino" e si diceva che "la pistola non c'era" nel bagno; fa parte della quinta stagione e non della sesta come ricordavo ed è l'episodio "The test dream", a mio avviso uno dei migliori della serie. Vorrei inoltre aggiungere un'ulteriore considerazione all'ipotesi "non morte": se lo schermo nero rappresentasse la morte, credo che tale morte non possa che avvenire che con un colpo alla testa. Ora però va ricordato che nel corso delle sei stagioni il colpo alla testa viene riservato ai "sorci" o comunque a personaggi secondari o poco onorevoli.. Il colpo alla testa nel codice degli "uomini d'onore", da quel che ho capito io eh, non ne ho la certezza, viene visto come una mancanza di rispetto, uno sfregio in pratica, affinché durante il funerale, il defunto non possa avere la bara aperta per l'ultimo saluto. Come già ho detto nel post precedente, non trovo chi avesse motivo di uccidere Tony, ma pure ammesso che ci fosse qualcuno, il colpo, a mio avviso, non sarebbe mai potuto essere alla testa: Tony è sempre il boss del Jersey e la sua eventuale eliminazione avrebbe richiesto il rispetto dovuto alla carica da lui ricoperta.. (e la sua posizione è molto diversa rispetto a quella di Phil Leotardo che al momento della sua morte, avvenuta con un colpo alla testa, viveva nascosto). Però ripeto, questa è una mia idea, una mia considerazione, non ho la certezza assoluta delle dinamiche del codice degli uomini d'onore, mi baso su quanto visto nella serie e potrei sbagliarmi... Un saluto a tutti, a presto!!

13
The Sopranos / Re: Series Finale, come lo spiegate?
« il: 22 June 2014, 20:55:34 »
Ho rivisto il finale proprio ieri, devo premettere una cosa però: rivedo spesso i Soprano dall'inizio, però per mancanza di tempo o indolenza, lo interrompo, ma c'è anche un'altra ragione... Non voglio arrivare all'ultimo episodio, forse non voglio guardare in faccia alla realtà, forse non voglio accettare che Tony possa morire per davvero.. Ho cercato in rete qualche notizia ufficiale, nella speranza che con gli anni Chase si fosse ammorbidito, ma senza successo; ho cercato invece di evitare le teorie per non caricare ulteriormente la mia fantasia, ma mi sono imbattuto nel post di Eraserhead89 a pagina 7 e l'ho trovato davvero fantastico e quel punto ho deciso di mettere nero su bianco i pensieri fino ad ora raccolti. Trovo l'analisi di Eraserhead89 ricca di particolari, affascinante e coerente, ma ci sono alcune cose che non mi tornano. Innanzitutto una delle poche cose dette da Chase, "nessun Codice Da Vinci", questa sola frase smorzerebbe la teoria di Eraserhead89, che è sì precisa, lucida e attenta, ma si basa comunque su un codice da decriptare... Se Chase avesse detto:"per capire la puntata dovete decifrare un codice", avrei pensato che Eraserhead89 avesse trovato la chiave giusta. Ho provato allora a ripensare all'episodio e alla serie senza "codici", mi sono fatto delle idee che cercherò di esprimere e argomentare, non ho nessuna pretesa di aver capito come sono andati effettivamente i fatti, ma magari darò il mio contributo a qualche spunto di riflessione... Innanzitutto la possibilità che Tony muoia: è verosimile che lo schermo nero per 10 secondi e la musica che si interrompe indichino la morte, la cessazione delle attività cerebrali di Tony, ma sarebbe davvero troppo semplice, considerando anche il fatto che tutto l'episodio è ambiguo. Il discorso della similitudine con gli attentati del 2001, dell'imprevedibilità dell'evento è azzeccatissima, ma se davvero avessimo la prova che Tony è morto. Poi, il mandante: con l'accordo stipulato con quelli di NY, non vedo chi avesse il motivo per uccidere Tony. Il fatto che non venga accennato a nessuno che possa avere interesse nella sua eliminazione mi sembra una scelta voluta per dare forza all'ambiguità dell'ultima scena. Escludo totalmente che si possa trattare di NY, non avrebbe nessun senso logico o strategico. Il presunto Killer: è stato detto che Tony non nota l'uomo con la giacca perché entra nel locale con AJ, ma mi sembra troppo debole come giustificazione. Per prima cosa va detto che quando l'uomo entra nel locale, il suo sguardo va da tutt'altra parte, non punta nemmeno per un secondo Tony e questo mi è confermato dal fatto che invece AJ lo fa!! Ora, ammettiamo che l'uomo sia un killer inviato per Tony, penso che la prima cosa che avrebbe dovuto fare fosse quella di individuare la sua vittima, mentre l'atteggiamento dell'uomo con la giacca è a mio avviso privo di qualsiasi minaccia; inoltre lo si vede alle spalle di AJ e il suo atteggiamento non mi sembra quello di uno che sta per uccidere.. Altra obiezione, il presunto killer si trova al bancone, esattamente di fronte a Tony e alle spalle di AJ e Carmela, con una visuale ottima a mio avviso e una posizione vicinissima alla porta per una fuga più veloce. E invece che fa? Va in bagno. E' vero, la visuale è sgombra, ma la fuga sarebbe molto più difficile.. Qualcuno potrebbe dire che va in bagno per citare Michael Corleone quando recupera la pistola in bagno, ma in questo caso sarebbe una citazione troppo stupida per diverse ragioni:1) In un episodio precedente (perdonatemi, ma non ricordo quale, sto rivedendo di nuovo la sesta stagione e appena lo becco, lo citerò) viene detto chiaramente, riferito al Padrino, che la pistola non era in bagno o qualcosa del genere, ma che comunque ci dice che nel bagno non c'era la pistola (e cmq nn ho capito questo punto perché nel bagno del Padrino la pistola c'era). Che senso ha citare in qualche episodio prima quella scena, dire che non c'è la pistola, ricitare quella scena nell'ultimo episodio e ipotizzare che ci fosse la pistola in bagno?; 2) Nessuno intenzionato ad uccidere Tony poteva prevedere quale fosse il locale e andare a mettere una pistola in bagno; 3) Michael Corleone andava in bagno per recuperare la pistola perché sapeva che all'incontro al ristorante sarebbe stato perquisito, quindi, ipotizzando che l'uomo con la giacca sia un killer, doveva avere per forza già con se l'arma. Non credo che una persona intelligente come Chase, faccia degli errori così grossolani solo per fare una citazione. Quello che credo è che l'uomo con la giacca sia solo un mezzo per confondere lo spettatore e che in realtà sia un cliente come gli altri. Va detto inoltre che Tony guarda più di una volta l'uomo con la giacca, ma lo ignora totalmente!! Ora ricordiamo tutti una delle più grandi doti di Tony che vengono messe in evidenza durante tutte e sei le stagioni, il suo straordinario sesto senso, la capacità di intuire le situazioni, quella "vista da falco" che gli attribuisce Artie Bucco: è vero che un killer non gira con la targhetta con su scritto "assassino", ma vedo troppa noncuranza da parte del Tony astuto che ricordo (basti pensare allo scatto che fa per prendere il fucile nell'auto alla vista dei fari dell'auto che poi si sarebbe scoperto essere di AJ).  Un altro elemento importante, il tradimento di Carlo che emerge nell'ultimo episodio: mi metto nei panni di Chase, decido che Tony morirà, che senso ha inserire questo elemento del tradimento nella storia? Pensateci, visto l'epilogo, anche se dalla storia eliminassimo il tradimento di Carlo, che cambierebbe? Tony invece arriva alla scena del ristorante con quella consapevolezza, con quell'angoscia... ed è a questo punto, con questi dettagli a mia disposizione e soprattutto con le indicazioni di Eraserhead89 che ho pensato:"e se invece della morte quello schermo nero fosse la rappresentazione di un attacco di panico?" Dopo aver visto la prima volta l'episodio, cercai su wikipedia qualche dritta e tra le 3 ipotesi che vengono date c'è questa che non mi aveva mai colpito fino ad ora:"Si tratta di un sogno o comunque di un parto della mente di Tony (come già accaduto più volte nelle precedenti stagioni). Tony vede le porte aprirsi e chiudersi davanti a sé, mentre entrano personaggi legati alla sua vita: lo sguardo finale che non mostra dove e chi sta guardando potrebbe alludere al suo futuro, incerto e sconosciuto, o a uno stato di perenne "attacco di panico" in cui passerà il resto della sua vita". Ci sono degli elementi che mi fanno pensare ad un sogno, come la chiusura del penultimo episodio e l'inizio dell'ultimo: il penultimo episodio termina con Tony nella stanza da letto, in guardia che si addormenta fissando la porta, in attesa che possa aprirsi, un po' come nel finale di Nirvana, mentre in sottofondo c'è una musica inquietante... L'ultimo episodio si apre sempre in quella stanza con Tony che si sveglia, un po' come a riprendere da dove avevano interrotto nell'episodio precedente, ma senza la certezza che si tratti del giorno dopo..Da allora tutta la struttura dell'ultimo episodio è strana, irregolare, con stacchi improvvisi e scelte stilistiche nuove.. E se tutto l'episodio fosse un sogno e non solo la scena finale? Un sogno dove emergono tutte le paure e le ansie di Tony, come l'ansia di poter essere tradito da uno dei suoi uomini (e questa potrebbe essere la vera citazione al Padrino dove Carlo è lo stesso nome del traditore di Michael Corleone). Inoltre mi sembra strano che uno come Carlo che va anche ai materassi, si metta a cantare così facilmente per via del figlio. La tesi del sogno potrebbe essere avvalorata anche dallo stato psicologico in cui arriva Tony alla fine del penultimo episodio (da qui partirebbe anche l'associazione al Padrino nella mente di Tony mentre è ai materassi). Tuttavia  nell'ultimo episodio viene mostrato il punto di vista di altri personaggi e questo stonerebbe con l'oniricità tipica di Tony. In conclusione (e al meno per il momento) credo che quanto vediamo nell'ultimo episodio sia reale e che la scena finale e lo schermo nero indichino l'ultimo attacco di panico di Tony (più volte nella serie l'attacco viene descritto come black out): Tony ha scampato il pericolo rappresentato da Phil, ma dentro di sè sa che non potrà scamparla sempre; Carlo testimonierà contro di lui; AJ si sta riprendendo da un tentato suicidio; l'ansia che Meadow possa essere "toccata" da qualche nemico, un po' come la figlia di Michael Corleone -e non dimentichiamo che nel penultimo episodio Tony ascoltava Intermezzo di Cavalleria Rusticana, la musica che accompagna la scena della morte di Mary Corleone e questo avrebbe potuto accrescere la sua ansia a livello inconscio-; la paura che nonostante le precauzioni Carmela possa fare la fine di Jeanie Sack... Questo è lo stato mentale di Tony senza dimenticare che negli ultimi episodi continua a sottolineare la sua depressione e che ha perso anche l'aiuto della Melfi... Penso che a questo si riferisca il titolo "Made in America", Tony è il prodotto della società americana, all'apparenza forte, ma dentro fragile... Alcune delle poche cose dette da Chase:"Tutto quello che riguarda il finale dei Soprano è in quell’episodio, nell’episodio precedente, e in quello prima ancora, e nella stagione precedente e così via. Insomma, è nella serie che trovate le indicazioni su come è la fine dei Soprano." e "anche se nel finale non si dice chiaramente cosa accadrà, c’è un chiaro segnale di come sarà in futuro la vita di Tony e Carmela. Cosa poi sia successo quella notte e nelle notti a seguire non è importante”. Queste due affermazioni mi portano a pensare che lo schermo nero sia effettivamente un attacco di panico, per come la vedo io. Questa la mia analisi, non ho certo la presunzione di dire "ho capito", è solo il mio umile parere, ho cercato di evitare "codici" e se ci sono caduto, fatemelo notare...

14
Ma perchè? Non credo che il finale più bello nella vita in generale sia quello di trovare qualcuno, sistemarsi, mettere la testa a posto...che poi per barney avrebbe significato snaturare il suo vero io.
Non puoi cambiare per una donna...o meglio, non puoi permettere a nessuno donna di renderti diverso da quello che sei in realtà, perchè come si vede, la vera natura viene sempre fuori.
Cambiare per una donna non significa per forza migliorare....Barney si stava inzerbinando alla ted per accontentare i desideri di carriera di Robin....questo non è Barney.
Il suo personaggio matura nell'istante in cui vede la figlia, anzi, nel momento in cui sa che aspetta una figlia da una sconosciuta qualsiasi (in altre occasioni sarebbe scappato alla grande).
Invece si mette addosso l'ennesima maschera della sua carriera da impenitente, inguaribile menefreghista ed è li...per conoscerla..
e quando la vede NPH tira fuori dal cilindro una magia delle sue.

Aspetta un momento, non mi sembra che nessuno abbia mai puntato contro Barney una pistola per fargli cambiare vita, anzi era lui che voleva questo. Non sono un sostenitore del cambiare per qualcuno e non credo che "il finale più bello nella vita in generale sia quello di trovare qualcuno, sistemarsi, mettere la testa a posto", ma se vedo uno che lo vuole, ci prova e non riesce mi dispiace; mi dispiace perché l'impressione che ho avuto è quella di una persona che vorrebbe cambiare e non ci riesce. Nel corso di 9 stagioni mi sembra che gli autori abbiano mandato Barney in quella direzione, del cambiamento, che poi non l'abbiano fatto più non mi sembra una scena coerente col personaggio, ma più un mezzuccio per il finale Ted-Robin. Il momento in cui Barney ha in braccio sua figlia è stato bellissimo e NPH perfetto, ma ci vedo tanta tanta forzatura, così come i motivi che portano Barney e Robin a rompere.

15
La cosa che più mi ha deluso è stata il destino di Barney, 9 stagioni di evoluzione per tornare al punto di partenza. Era bello pensare che una persona che aveva preso tante botte dalla vita, dopo essere diventato inevitabilmente cinico, potesse aver ritrovato la speranza di poter essere diverso. Ha fatto tanto per essere una persona migliore, ma alla fine ha dovuto gettare la spugna e diventare come suo padre e come il suo primo "migliore amico", ricordate lo yuppie che mise incinta quella con cui uscì una volta? Che Barney sarà un bravo padre nessuno lo mette in dubbio, ma non è questo il punto. Non mi va giù l'idea che per persone come Barney non ci possa essere una persona speciale che lo faccia cambiare, una donna che annulli tutte le altre. Qualcuno potrebbe dire:"ma sì che c'è, è la figlia", ma non mi riferisco a quello, ma a una compagna. Certo chi non vorrebbe passare da una donna all'altra senza responsabilità, senza impegni, senza legami? Ma penso che sia ancora meglio trovare una donna che ti faccia pensare "fino ad ora non ho capito nulla, non ho bisogno di cercare altro". Ci hanno mostrato Barney in tutti questi anni come una persona che andava verso qualcosa, qualcuno di importante, ma in realtà con questo finale lo hanno reso un uomo in fuga dai suoi demoni. Aggiungo poi che non ha senso costruire un'intera stagione sul matrimonio di Barney e Robin se poi l'epilogo è stato quello, ma che stronzata!! Pensavo che gli autori ci "tenessero" a Barney, visto pure il fenomeno alla Fonzie, dove un co-protragonista diventa più importante del personaggio principale, ma mi sono dovuto ricredere, anzi gli hanno dato il finale più brutto, ma ammetto che un po' lo sospettavo dopo quell'episodio dove Barney rinfacciava a Ted:"Io sposo Robin e tu no".

Pagine: [1] 2 3 ... 17