Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - gg_akame

Pagine: [1]
1
Gilmore Girls / Re: Chi preferite tra i ragazzi di Rory?
« il: 18 August 2008, 19:11:43 »
le affinità caratteriali secondo me sono importantissime in amore...
Rory e Jess all'inizio della serie sembravano agli antipodi. Invece nell'ultima stagione è emerso il lato creativo (e nn solo distruttivo!) di Jess. In fondo entrambi inseguono due grandi passioni (lui la scrittura, lei il giornlismo) che sono molto simili.  Entrambi hanno avuto dei momenti di "crisi" in cui avevano perduto la propria identità: lui all'inizio, quando faceva l'"arrabbiato" e lei quando ha lasciato il collage.
In conclusione della serie entrambi inseguono il proprio grande sogno.
Ok: dean era carino ma nn molto ambizioso. Mentre Logan la voleva fare diventare una brava mogliettina, come in realtà è "tradizione" nella sua famiglia.
Rory invece, come Jess, è uno spirito libero. Che non cerca un happy end con matrimonio, ma un futuro tutto per se'... un po' come Summer nel finale di OC.
Avevate fatto caso alla similitudine dei finali o l'ho vista solo io?
Sinceramente io no, anzi mi sembrano i due opposti Summer e Seth si sposano mentre Rory lascia Logan per inseguire il suo sogno, si be certo c'è la parte in cui Summer va via per rincorrere il prprio di sogno ma Seth è li che la aspetta, mentre in Gilmore non sappiamo quello che succederà ma a me sembra propio un taglio netto tra i due.
Poi a me non sembra che Logan la volesse trasformare nella mogliettina perfetta, la sua famiglia lo voleva ma lui no. :D

si: effettivamente i finali nn sono uguali. la somiglianza per me deriva dalle scelte di Summer e Rory: entrambe hanno bisogno di mettere alla prova se stesse e di fare un'importante esperienza. la differenza nel finale invece sta nella diversa reazione di Logan e Seth. Seth infatti accetta che Summer faccia la priopria esperienza, mentre Logan mette un ultimatum. Dire :"o diventi mia moglie e vieni a vivere con me oppure ci lasciamo" è come dire che l'unico Rory non può fare le sue scelte di carriera liberamente, ma deve adeguarsi ad essere la moglie di Logan. Effettivamente all'inizio anche a me sembrava che Logan non la trattasse come fidanzatina, ma imponendole l'ultimatum è come se si fosse adeguato alle aspettative della sua famiglia.

2
Gilmore Girls / Re: Chi preferite tra i ragazzi di Rory?
« il: 4 August 2008, 15:56:28 »
le affinità caratteriali secondo me sono importantissime in amore...
Rory e Jess all'inizio della serie sembravano agli antipodi. Invece nell'ultima stagione è emerso il lato creativo (e nn solo distruttivo!) di Jess. In fondo entrambi inseguono due grandi passioni (lui la scrittura, lei il giornlismo) che sono molto simili.  Entrambi hanno avuto dei momenti di "crisi" in cui avevano perduto la propria identità: lui all'inizio, quando faceva l'"arrabbiato" e lei quando ha lasciato il collage.
In conclusione della serie entrambi inseguono il proprio grande sogno.
Ok: dean era carino ma nn molto ambizioso. Mentre Logan la voleva fare diventare una brava mogliettina, come in realtà è "tradizione" nella sua famiglia.
Rory invece, come Jess, è uno spirito libero. Che non cerca un happy end con matrimonio, ma un futuro tutto per se'... un po' come Summer nel finale di OC.
Avevate fatto caso alla similitudine dei finali o l'ho vista solo io?

3
Gilmore Girls / Re: Chi preferite tra i ragazzi di Rory?
« il: 2 August 2008, 10:14:23 »
quando ho incominciato a vedere la serie mi piaceva Dean.
... poi, grazie addio sono cresciuta, e quanto ritorna Jess e racconta di aver pubblicato il libro:
bhe: allora mi son detta ke è lui l'uomo per lei...

4
Ritorno con un (bel) po' di emozione in questo forum dopo 4 anni per condividere con voi la pubblicazione del libro in cui racconto, tra le altre cose, anche la ricerca che ho fatto su Itasa durante il mio dottorato: le industrie culturali e i pubblici partecipativi, dalle comunità di fan ai social media.

Ho fatto il dottorato in Scienze della Comunicazione e, utilizzando Itasa come utente, all'epoca mi era sembrata la cosa più innovativa da studiare per chi, come me, stava facendo ricerca sull'innovazione del sistema mediale.

Dopo tutti questi anni credo ancora che il ruolo delle community sia importantissimo, anzi, sempre più importante. Ed è questo che cerco di spiegare ai miei studenti, ora che all'Università sono diventata una docente. Gli studenti lo capiscono abbastanza facilmente. Più difficile invece è spiegarlo ai miei colleghi, o anche agli insegnanti delle scuole superiori, che quando pensano a quello che fanno i ragazzi online si immaginano sempre un mondo pericolosissimo a loro oscuro. Ecco: ora sto approfittando di questo libro per andare in giro a raccontare che non è così e che le community possono essere ambienti in cui si impara e dove succedono un sacco di cose "vere" che poi continuano online.

La prima presentazione sarà all'Università di Torino, dove lavoro, Mercoledì prossimo 7 Ottobre alle 17
http://www.eventbrite.com/e/industrie-culturali-e-pubblici-partecipativi-tickets-18482986109

C'è qualcuno di Torino (o dintorni) che ha voglia di fare un salto?

Sarebbe carino portare la voce di chi conosce dal di dentro questa community!




5
Gli occhi del cuore / Re: La macchina del tempo.
« il: 21 January 2009, 17:18:09 »
io invece sono nata molto pessimista...
solo che a un certo punto mi sono resa conto che il pessimismo rovinava anche le cose belle che mi capitavano.
allora ho deciso di fingere di essere ottimista e adesso mi diverto molto di piu... della serie: "la realtà è ciò che noi rappresentamo come tale".
questo naturalmente non significa che i problemi si risolvano solo facendo finta che non esistano, ma per lo meno si evita di crearne altri peggiorando le situazioni potenzialmente positive.

6
Gli occhi del cuore / Re: La macchina del tempo.
« il: 17 January 2009, 19:54:09 »
Credo che se qualcuno potesse guardare la mia vita dall'alto vedrebbe continue deviazioni, contromano, marce indietro e si chiederebbe: ma questa dove ca***o sta andando?!?!? e soprattutto: se continua a guidare senza rispettare le regole della strada prima o poi ci resta.
Effettivamente ho creato qualche casino nella mia vita, e per uscirne ho dovuto fare scelte che da molti sono state giudicate "sbagliate", tipo rinunciare a lavori semi-sicuri in cui non credevo per fare quello che mi appassiona, oppure scegliere di portare avanti delle relazioni non avendo come obiettivo convivenze e figli, mentre tutti attorno a me sono alle prese con il mettere su famiglia...
però queste scelte sono quelle che per ora mi stanno (quasi) rendendo (piuttosto) felice... per cui probabilmente la macchina del tempo mi servirà tra qualche anno quando sarò senza lavoro, da sola in una casa piena di psoters di film in BN ...
per ora mi godo il momento... visto che di ritornare al passato proprio nn ho voglia: sono contenta di essere sopravvisuta a medie e liceo, ma non avrei il coraggio di passarci di nuovo!

Pagine: [1]