Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Davidan92

Pagine: [1] 2 3 ... 6
1
Altre Serie - Italia / Re: Romanzo Criminale - La Serie
« il: 21 November 2010, 12:07:47 »
2 episodi stupendi !!! Che serie magnifica. Altro che Don Matteo,Ho sposato un sbirro e Distretto di Polizia....

2
Vabbè ragazzi, ma vogliamo parlare di Grotesque ? Anche à l'interiour non è male.

3
Boyhood di Linklater

Non potevo immaginarmelo meglio. Un film di quasi 3 ore dove viene raccontata la normalità della quotidianità, senza annoiare lo spettatore nemmeno per un secondo. Il regista deve aver avuto anche una certa fortuna nel saper trovare un cast capace di prendere un impegno di tale portata e soprattutto senza mai cedere in termini di professionalità e costanza. Il montaggio e la fotografia sono assolutamente impeccabili, non si avverte in alcun modo il passaggio dalle riprese di un determinato anno a quelle dell'anno successivo, al di là ovviamente dell'invecchiamento anagrafico e fisico degli attori e quindi dei personaggi. La colonna sonora è magnifica, si passa dal pop commerciale all'alternative, in un contesto in cui la musica non viene utilizzata in maniera furba per cercare di commuovere lo spettatore. Anzi, le canzoni non sono per niente invadenti e fungono più da sottofondo necessario per orientarsi a livello temporale. Nessuna retorica spicciola, nessun dialogo artificioso costruito ad hoc per creare empatia nello spettatore; vengono registrare e riprese conversazioni normali e sincere, sempre in quell'ottica di descrivere il quotidiano con un realismo disarmante. Si meriterebbe di vincere tutto agli Oscar ma ho paura che non sarà così. Dispiace inoltre come per me sia stato impossibile trovare un cinema che lo proiettasse. Qualcuno ha avuto il coraggio di metterlo in programmazione ma per non più di una settimana. Meritava decisamente di più.

Voto 10

4
Fringe / Re: [Commenti] Fringe 4x07 - "Wallflower"
« il: 24 November 2011, 17:27:26 »
Avete già detto tutto voi. Che senso ha guardare 7 episodi in cui i protagonisti sono personaggi a noi estranei e che tecnicamente non ci interessano?  Non me ne frega nulla di sta Olivia che flirta con quattrocchi e del povero Walter che viene utilizzato pochissimo nella stagione e di cui la  presenza è limitata al solo laboratorio. Ora che cavolo me ne dovrebbe importare del fatto che la Nina di questa linea temporale inietti siringhe ad una che non è manco la nostra protagonista?

Voto 5

5
Good bye Lenin!

Un film che per una volta ha il coraggio di descrivere l'altra Germania pre crollo del muro di Berlino, quella sotto il controllo sovietico, la Repubblica democratica Tedesca, ricostruita piuttosto fedelmente, dove con altrettanta cura si descrive la trasformazione dello Stato nel passaggio alla Germania unita. Probabilmente la prima parte supera quella finale, che mi è apparsa un po' più deboluccia, soprattutto nel momento in cui si lascia meno spazio all'ironia per stabilizzarsi definitivamente nei binari del dramma. Avrei preferito un approccio più omogeneo da questo punto di vista, ma per il resto il film è uno dei migliori che abbia partorito la Germania negli ultimi 15 anni. Cast fenomenale con un grande Daniel Brühl e certe scene cult, che difficilmente lo spettatore medio tenderà a scordare nel lungo periodo.

Voto 8

6
Star Trek: i Film / Re: Star Trek - J. J. Abrams
« il: 9 May 2009, 14:36:15 »
Assolutamente un capolavoro !!!!!!!!! :+: Non ho mai visto nessuna puntata di Star Trek e non conoscevo niente della trama, ma è riuscito ad appassionarmi ugualmente. Complimenti ai grandi attori e a quel mito di JJ. :riot:

7
Contagious - Maggie opera prima di Henry Hobson

Ero piuttosto incuriosito da questo indie di cui hanno parlato in molti negli ultimi tempi soprattutto per la questione di Arnold Schwarzenegger che recita in un ruolo drammatico. Sinceramente non ritengo che abbia eseguito una prestazione interessante o capace di fargli scrollare di dosso l'immagine di attore monofacciale. Svolge il suo compitino di padre amorevole verso la figlia infetta senza infamia e senza lode e devo ammettere che proprio questo deficit d'empatia che si prova nei suoi confronti avrebbe potuto gettare all'ortica l'intero lavoro di Hobson visto che esso si regge quasi esclusivamente sul rapporto tra il genitore e la ragazza, quest'ultima interpretata da una magistrale Abigail Breslin, che ho trovato molto più brava e credibile, rimanendo nel genere horror, rispetto ad un'altra attrice piuttosto popolare negli ultimi anni come Chloe Grace Moretz (quest'ultima gode di tutta la mia stima ma la trovo piuttosto acerba e sopra le righe quando interpreta personaggi articolati e che richiedono diverse sfaccettature, vedi Carrie).

Il film per il resto è molto intimista nelle atmosfere, di zombie (per fortuna?) se ne vedono pochi e la fotografia svolge bene il suo compito. Niente di eclatante, sia chiaro, ma i 90 minuti filano lisci come raramente ormai capita e questo già mi basta.

Voto 6,5

8
Wilfred / Re: [COMMENTI] Wilfred 4x10 - "Happiness"
« il: 14 August 2014, 23:10:59 »
Finale pressoché perfetto. Sinceramente ero tra i più scettici e credevo ci sarebbe stato il classico finale affrettato no-sense per chiudere la serie. Invece hanno saputo gestire tutte le storie in maniera ottima, chiudendo in maniera un po' amara se vogliamo, ma coerentemente con lo stile della serie.

In linea generale questa è la stagione che mi è piaciuta meno, ma tutto sommato ritengo Wilfred una serie da consigliare agli amici e che merita una maggiore popolarità rispetto a quella ottenuta nei 4 anni di trasmissione. Mi ha fatto riflettere tanto, soprattutto nelle prime due stagioni e insomma chi non si è riconosciuto più volte nel protagonista e nelle sue "follie ? 

Ciao Wilfred  :T_T:

9
La Teoria del Tutto di James Marsh

Mamma mia, che film brutto; ma proprio di quel genere che non vedevo da tanto tempo. Al di là della indiscutibile bravura di Eddie Redmayne (anche se l'Oscar se lo meritava Keaton, a mio modesto parere), ci troviamo di fronte a un qualcosa di così piatto e retorico, che già dopo i primi 10 minuti volevo scappare dalla sala e tornare alla cassa per chiedere indietro i miei 3 innocenti euro. I dialoghi sono sconcertanti e soprattutto ho visto tante scene che contraddicevano quelle precedenti.
(clicca per mostrare/nascondere)
Poi non concepisco questa decisione, in termini di fotografia, di illuminare tante scene in maniera così eccessiva da far concorrenza al direttore delle luci di Pomeriggio 5. Per non parlare delle sequenze costruite appositamente con lo stampino per far piangere lo spettatore sensibile di turno; soprattutto nel finale c'è una certa esagerazione da questo punto di vista, ciò dimostra una mancanza di sincerità da parte del regista, incapace di riuscire a creare empatia senza ricorrere ai classici trucchetti da manuale accademico. La domanda che mi sono posto alla fine è la seguente: è stato il film incapace di sfruttare una storia potenzialmente intrigante e stimolante oppure è la storia che già in sé era priva di mordente e di cui forse non era proprio opportuno fare l'ennesimo biopic-dramma romantico?

Voto 4

10
Under the skin di Jonathan Glazer

Ho letto molte recensioni negative che hanno a dir poco stroncato questo film, commenti un po' ingenerosi e spesso dettati dal fatto che sin dal principio si è voluto utilizzare il paragone con Stanley Kubrick e con 2001 Odissea nello spazio. E' innegabile che Glazer sia stato in un qualche modo influenzato dalla componente visiva del capolavoro di Kubrick, ma a mio modesto parere le somiglianze tra i due film terminano qui. Il problema è che mai come in Under the Skin, bisogna tentare di lasciarsi aspirare dalla dimensione raccontata e abbandonare del tutto il mondo in cui viviamo per un'ora e 50 minuti. Solo così sarà possibile apprezzare un film che non ritengo un capolavoro ma che non posso nemmeno definire noioso come hanno fatto in molti. E' vero, nella prima parte si avverte una parziale ripetitività che sinceramente non ho disprezzato, nella seconda le cose si fanno più interessanti e le scene emotive rette da una straordinaria Scarlett Johansson, colpiscono per la loro semplicità e onestà. Ecco, ritengo che l'opera di Glazer sia sincera, non ambisce a creare suspance o colpi di scena, ma c'è la voglia di raccontare il lato più buono e quello, oserei dire, meno gratificante dell'uomo. La protagonista incontrerà tutte le diverse sfumature possibili da questo punto di vista, in un viaggio che avrebbe meritato maggiore visibilità in Italia, dove come al solito il film è stato distribuito in pochissime sale. Ma si, diamo spazio ai mercenari 3, ad Hercules e a ridicoli film tv sugli uragani che vengono spacciati per kolossal da proiettare a tutte le ore nelle sale.

Voto 8

11
Wilfred / Re: [COMMENTI] Wilfred 4x03 - "Loyalty"
« il: 8 July 2014, 18:23:52 »
Non lo so, questa serie non mi convince più come una volta. Ho la sensazione che i personaggi non abbiano subito alcun tipo di evoluzione nel corso di queste 4 stagioni. Vengono riproposti puntualmente gli stessi schemi, le stesse battute e temo che il mistero  su Wilfred possa risolversi in qualche vaccata, e ciò sarebbe ancora più grave visto che la parte comedy è sempre più sacrificata per dare spazio a quella "mitologica". Vedremo, di sicuro il fatto che questa sia l'ultima stagione non mi dispiace.  :zizi:

12
The Grand Budapest Hotel di Wes Anderson

Una volta terminato di vederlo, ho subito provato l'istinto di ricomprare il biglietto e riguardarlo di nuovo. Dalle mie parti il film è uscito solo ora e fortunatamente in piena Festa del Cinema (che quest'anno si è rivelata alquanto deludente in termini di novità interessanti) ma avrei accettato di pagare anche il prezzo pieno, perché andare al Cinema è solo un piacere quando si ha la possibilità di assistere ad opere di questo tipo. Per chi conosce Wes Anderson e ha intravisto qualche trailer, sappiate che non delude in alcun modo le aspettative e anzi credo proprio che stavolta abbia del tutto superato se stesso. Personaggi magnifici, orchestrati egregiamente, solita simmetria ipnotizzante e ambientazioni che sono un piacere per gli occhi. Durata pressoché perfetta, non il solito polpettone di 2 ore e passa e ritmi ben calibrati che difficilmente vi lasceranno guardare l'orologio durante la proiezione. Guardatelo

Voto 9

13
Musica / Re: [Artista] Caparezza
« il: 28 April 2014, 21:13:27 »
Capolavoro assoluto senza se e senza ma. Su internet girano opinioni contrastanti specie da parte dei presunti critici musicali ma Caparezza ha raggiunto un nuovo livello di maturità e ciò è evidente sin dal primo ascolto. I testi sono meno diretti e più complessi nella comprensione rispetto soprattutto agli ultimi lavori e mai un album del Capa è stato così rock come Museica. La prima parte dell'album è probabilmente superiore rispetto alla seconda ma anche brani più filler come "sfogati" o "compro horror" sono una droga da ascoltare in loop per giorni. "Mica Van Gogh" e "China Town" sono le più belle in assoluto mentre "E' tardi", è quella che meno ho apprezzato.

14
All is lost

Uno dei capolavori del 2013. Robert Redford meritava la nomination senza alcun dubbio così come il film stesso. Per oltre 100 minuti assisterete in prima persona all'esperienza di un naufrago che cercherà di salvarsi in qualunque modo, isolato e sperduto in mezzo all'Oceano, solo, con pochissime risorse, tra mille peripezie che dovrà affrontare. I dialoghi sono quasi del tutto assenti, dovrete fare affidamento sulla sola incredibile forza visiva delle immagini e su una coinvolgente colonna sonora. Finale da brividi.

Voto 9

15
Ho visto i primi 4 episodi e me ne sono innamorato in maniera ancor più rapida rispetto a Weeds. La mia paura è proprio quella che la serie possa degenerare nel giro di poche stagioni, percorrendo un'involuzione simile a quella della precedente serie curata da Jenji Kohan. Spero di sbagliarmi o forse è ancora troppo presto per pensare ad una simile eventualità. Taylor Schilling è la causa principale dell'assuefazione a Orange is The New Black.  :love: