Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Frank Jaeger

Pagine: [1] 2
1
Premesso che sono alla terza puntata però quanto è fantastica la sensazione di guardare una serie che già dai primi minuti ti cattura e sai che la guarderai e riguarderai.
Essendo appassionato di musica anni 70,criminologia e serial killer questa serie è per me un piccolo sogno che si realizza.
L'atmosfera a primo impatto mi ha portato alla memoria un altro film che amo ovvero Zodiac e poi leggendo ho visto che anche questa è di Fincher.
Bene ora andrò avanti e la finirò e poi ci faremmo una bella chiacchierata tutti quanti.

2
Bene il collegamento con la prima stagione c'è stato, era nell'aria già dal secondo episodio anche se non credo che i due casi siano collegati.
Riguardo la puntata a me è volata via veloce e finalmente si è capito che era accaduto a Harris. Ho trovato un po' stupido Wayne nel liberarlo prima che parlasse anche se non penso avrebbe detto qualcosa.Diciamo che reagendo si è mezzo suicidato, sapendo che i due lo avrebbero continuato a torturare chissà per quante ore per farlo confessare ha preferito saltare sopra a Wayne sapendo che tanto il Roland lo avrebbe sparato, tanto in ogni caso era morto comunque. L'ultima telefonata è molto inquietante così come sembra terrorizzata Amelia per gli atteggiamenti maniacali del marito. Ci sono ancora troppe questioni aperte (che fine farà Amelia?verrà fatta chiarezza sul tizio con l'occhio cieco?). Il mio dubbio è che riescano davvero a chiudere tutto il filone narrativo in una sola puntata.

Se questa stagione fosse uscita al posto della seconda anni fa probabilmente non ci sarebbero state tutte quelle critiche, sarà più lenta a livello narrativo e con un diverso stile di regia però si respirano le atmosfere che hanno reso popolare True Detective. Fino ad'ora io sono decisamente soddisfatto e non vedo l'ora di vedere il final season.

3
Io vado controcorrente a me sta piacendo molto. I due detective sono molto interessanti e mi piace la caratterizzazione volutamente ambigua,silente e misteriosa di Roland. Nell'ultima punta è venuto fuori ,e credo che Wayne debba avergliela combinata grossa se arriva a commuoversi nel ricordargli che non gli aveva mai chiesto scusa per quello che accadde. Che il detective morto di cui Hays non ricordava nulla sia la causa di questo suo isolamento?
Un'altra cosa interessante che mi frulla per la testa è che Wayne veda nelle visioni le persone che sono morte per colpa sua o comunque per le sue azioni, penso alla moglie e ai vietcong.

Concludo dicendo che è sempre più palese che ci sia una sorta di collegamento con la prima stagione, già dalla prima puntata sappiamo che nel 2015 Rust e Marty sono riusciti a far venire alla luce a livello nazionale il caso di Dora Lange e della potente famiglia Tuttle. Quindi stiamo parlando dello stessa dimensione temporale. Sono curioso di capire, e secondo me dalla prossima puntata per forza di cose(siamo a -2 dal final season) la trama si velocizzerà.


E' una corrente di pensiero che sta diventando piuttosto popolare  :asd:
Non è vero, ieri mi sono fatto un giro su youtube e sotto una recensione di questa puntata ho letto commenti di elogio in particolare all'ultima scena che qui leggo essere accusata di troppa lunghezza.



4
Conclusione soddisfacente anche se sono combattuto riguardo certe storyline che sono volutamente non chiuse per far lasciare viaggiare con la fantasia il telespettatore. Su tutte: come muore la moglie?
Mi  è piaciuta l'idea di rimischiare le carte a fine stagione con la svolta per certi versi sorprendente del caso ,dal momento che si è pensato fino ad una puntata fa a sette potenti pedofili.
Il tutto secondo me quasi a sottolineare che il vero sconfitto della serie è Hays, senza il suo caratteraccio e la sua testardaggine probabilmente il caso lo avrebbero risolto decenni prima. Roland in tutti i modi ha sempre provato a salvarne quantomeno la carriera nonostante il suo collega lo considerasse un razzista, cosa che poi è stata totalmente smentita qualche episodio fa in quanto a casa sua aveva in bella vista una foto con Clinton (uno dei presidenti più liberal).


Meh  :scettico:
Non mi ha convinto moltissimo questo finale: la risoluzione della storia l'ho trovata un po' raffazzonata ma sono felice ( fino ad un certo punto ) che il collegamento con la S01 era solo fumo negli occhi. Eppure mi chiedo, perchè inserirlo? per dare un contentino ai nostalgici? In quel caso no, non ci siamo proprio  :cattivo:
La figlia di Hays ed Amelia è viva ma allora perchè creare quel melodramma inutile? Invece perchè non ci hanno mostrato la dipartita di Amelia? :interello:
Tra l'altro questo episodio può essere visto tranquillamente dopo la premiere perchè tutto quello che è accaduto nel resto degli episodi sono robe inutili  :XD: Alla faccia del capolavoro e del grande ritorno. :huhu:
La scena di Roland nel club con i motociclisti abbastanza assurda e zero pathos nel momento in cui il cane gli si avvicina. Direi che proprio no, non ci siamo :doh:
Ci è stato fornito una sorta di finale felice; Hays è morto? Secondo me si  :zizi:
Comunque in questa stagione non c'è stato niente di memorabile...I dialoghi erano anche abbastanza noiosetti e privi di qualsiasi spessore. Per non parlare poi degli estratti del libro di Amelia utilizzati un po' a cazzo di cane ed inutili  :scettico: non parliamo proprio delle musiche che in alcuni momenti le ho trovate abbastanza ridicole ( esempio, nel dialogo tra il signor Hoyt ed Hays  :doh: )
l'effetto finzione utilizzato all'eccesso mi ha abbastanza infastidito e forse è stato proprio questo che non mi ha fatto godere appieno la serie, insieme a tutte le altre cose ovviamente  :XD:
Comunque questa terza stagione non la consiglierei proprio, molto meglio una stagione a caso di Bosch.
Quello è un True detective  :zizi:
Voto alla stagione: 6 tiratissimo
Il richiamo a Rust e Marty era un semplice riferimento alla prima stagione e mostra che i due hanno portato alla luce a livello nazionale il caso della Lousiana.
Non è la prima volta che una serie fa dei riferimenti alle stagioni precedenti, i fatti della S1 fanno parte dello stesso universo narrativo della terza stagione.Tutto qua e io ho apprezzato la cosa.

Riguardo la scena finale non credo si riferisca alla dipartita di Hays ma al semplice fatto che lui continuerà sempre a cercare la verità sul caso nel puzzle dei suoi ricordi. Dopo tutto era un ricognitore dei marines che andava in avanscoperta nei territori pericolosi e inesplorati del Vietnam, continuerà a farlo ma nella sua mente che metaforicamente è la foresta dove scompare la sua sagoma nell'ultima inquadratura.

5
E finalmente dopo mesi intensi di lavoro sono riuscito a concludere questa serie che ho amato alla follia fin dal primo episodio visto nel lontano 2013.
Finale e intera stagione decisamente belli ed emozionanti, credo che il lato drammatico sia quello ad aver risaltato di più durante queste ultime 10 puntate.
Più si andava avanti con gli episodi più empatizzavo con i protagonisti provando quasi reale dispiacere nel vedere ,ad esempio, Philip fallire con la sua agenzia di viaggi o uno Stan mortificato nello scoprire che il suo migliore amico altro non era che una spia sovietica.
Bellissima la scena finale dove Elizabeth dice, fantasticando su una loro eventuale vita da civili, che magari si sarebbero incontrati e conosciuti comunque in bus mentre andavano a lavoro, quasi a suggellare il fatto che entrambi si amino a tal punto che le loro vite fossero destinate a incrociarsi in ogni caso.
Ha fatto un po' strano vederla così sciolta e "dolce" anche perchè per tutta la serie tra i due protagonisti lei era senza dubbio la più distaccata e devota alla causa comunista.
Non so voi ma è da quando ho visto l'ultima puntata che penso ad alcune parti di trama che sono (volutamente) restate aperte:
Phil rivedrà finalmente suo figlio? Stan si è bevuto davvero il fatto che loro due fossero delle semplici pedine che passavano delle informazioni e non degli assassini freddi e spietati? Come avranno vissuto i due la ormai imminente di lì a poco (1989) caduta dell'ideologia comunista e dell'Unione Sovietica? In ultimo Paige continuerà a fare la spia?
Altra grande menzione per Oleg, che pur di non tradirli e di far fare a loro la sua stessa fine scuote la testa quando il suo amico Stan lo invita a riconoscerli nella foto e cerca quasi di spingerlo a confessare per poterlo poi aiutare a non finire la sua vita in carcere.

Per me finale perfetto come Breaking Bad e The Wire, e mi dispiacerà un sacco non vedere più questa serie , anche se oggettivamente meglio sia finita così anche perchè la quinta stagione dava alla luce i primi problemi riguardo la mancanza di idee a livello di trama.
Già mi mancheranno la bella e terribilmente affascinante Keri Russel e il bravissimo e carismatico Matthew Rhys(spero di poterli vedere presto in qualche altra serie).
In ogni caso grazie alla FX per averci creduto nonostante gli ascolti e i riconoscimenti praticamente nulli a questa straordinaria serie.
Aspetto l'uscita dell'edizione completa in blueray per riguardare la serie.

6
Black Mirror / Re: [COMMENTI] Black Mirror 4x01 - "USS Callister"
« il: 30 December 2017, 23:48:24 »
Boh a me è piaciuto. E' il classico episodio che magari non sarà il massimo dell'originalità però è stato comunque piacevole da vedere.
Quanto è azzeccato Meth Damon per la parte che fa?Perfetto proprio.

7
Già, è un po' come quando un cantante dopo una carriera tutto sommato buona ,al quarto disco opta per sonorità e testi più "pop". Hai voglia a dire che lo preferivi prima, tanto la direzione è segnata..
Dobbiamo farcene una ragione sul fatto che il pubblico più mainstream sia tarato riguardo certe tematiche e scelte stilistiche, e per rendere un prodotto globale occorre adattarsi a certi meccanismi commerciali. Con questo sottolineo il fatto che Black Mirror non è stato ancora "Dexterizzato", dio ce ne scampi.

8
Black Mirror / Re: [COMMENTI] Black Mirror 4x04 - "Hang the DJ"
« il: 1 January 2018, 23:49:21 »
(clicca per mostrare/nascondere)

9
Tolta la 4x4 e qualcosina sparsa tra la prima,la quinta e la sesta, questa stagione per me è stata una delusione. Decisamente sottotono, peccato. Mi chiedo se tutto il tempo che c'è voluto per farla uscire,compresi i rinvii, siano dovuti ad una mancanza di idee riguardo le tematiche e le storie da affrontare.

10
L'ho finita l'altro giorno e:
(clicca per mostrare/nascondere)

Fine spoiler, Fincher ha già fatto sapere di essere pronto a girare altre 5 stagioni. Sono contento.

11
WebSeries e OnDemand / Re: Suburra [Netflix] [Drama] [Italia]
« il: 18 October 2017, 11:22:31 »
Finita ieri, qui il mio personalissimo commento
(clicca per mostrare/nascondere)
Boh, per me non è un B-Movie perchè ha comunque dei lati positivi. Più che altro è un prodotto "Pop" nel senso vero e proprio del termine (popular). Questa serie verrà trasmessa tra qualche mese ,previa censura delle scene più esplicite, su Rai 2. Quindi alla fine certe scelte di sceneggiatura e di dialogo sono state volute e imposte dalle case di produzione tra cui figura appunto anche la Rai.
Se a Montalbano venissero messi i dialoghi stile Gomorra o Romanzo Criminale non la potrebbero mai trasmettere nella rete pubblica e nemmeno in quella commerciale come Mediaset. Già la gente storceva il naso per il linguaggio di Coliandro (cioè ripeto Coliandro mica The Wire o Breaking Bad)..


EDIT: Aggiungo una mia piccola opinione personale. Secondo se si vuole un prodotto degno di nota per un'eventuale season 2 bisogna sperare che la serie faccia un flop di ascolti quando verrà trasmessa in Tv. A quel punto la Rai si tirerà fuori e la produzione passerà in toto a Netflix che potrà produrla senza filtri.

12
Videogiochi / Re: A che gioco stai giocando?
« il: 11 October 2017, 21:56:20 »
Gabe Logan! :metal:
Ricordo i pomeriggi d'estate passati a giocare alla modalità multiplayer con mio fratello (l'arena sui tetti era una delle mie preferite). Addirittura, per non "spiarci", costruivamo una barriera di libri per dividere a metà lo schermo del televisore.  :XD:
Cazzarola, come mi manca quel periodo. :cry:
Grande, e già bei tempi.
Davvero un peccato che quel brand sia stato fatto morire. Ora mi pare che il team di sviluppo che si occupava di quella saga stia lavorando a Days gone,esclusiva Sony.

13
Videogiochi / Re: A che gioco stai giocando?
« il: 10 October 2017, 10:58:07 »
Syphon Filter 2, che bomba ragazzi.

14
WebSeries e OnDemand / Re: Suburra [Netflix] [Drama] [Italia]
« il: 9 October 2017, 12:44:31 »
Non capisco le critiche alla Gerini: sembra un pesce fuor d'acqua ed è vero, perché il suo personaggio è a disagio in questa vicenda. Non trovo la sua recitazione inferiore alla media del cast (però il biondo sta una spanna su tutti, ma è anche merito di chi gli ha scritto la parte).

Visione in corso quindi il giudizio alla fine ma anche io concordo che sia Gomorra in salsa romana. Meglio o peggio si dirà alla fine  :ninja2:
Semplicemente non la trovo credibile nella parte così come la Patrizia di Romanzo Criminale la serie.
E per credibile parlo di recitazione, quelle di Gomorra lo erano tutte(anche i personaggi secondari) mentre la Gerini sarà anche brava ma probabilmente la sua dimensione è solo quella delle commedie d'amore italiane.

15
WebSeries e OnDemand / Re: Suburra [Netflix] [Drama] [Italia]
« il: 17 October 2017, 19:51:28 »
Non scherziamo. Ognuno ha i suoi gusti e ci mancherebbe. Ma il film, seppur non perfetto e seppur non il miglior prodotto di Sollima, è anni luce meglio di questo. Ma non è nemmeno il fatto di essere meglio. Il film vuole essere qualcosa di più, la serie vuole essere un'opera pop da dare in pasto un po' a tutti. Sono proprio gli intenti diversi. :zizi:
Riguardo il film secondo me ha il solito difetto di Sollima di velocizzare troppo la trama da metà in poi. Questa secondo me è una delle sue pecche e anche in Romanzo Criminale aveva messo tanta carne a fuoco per poi chiudere tutto in maniera troppo rapida(secondo me servivano almeno altre 5 puntate).
Comunque merita una statua per il livello che ha portato in Italia con i suoi lavori, a cui aggiungo ACAB passato un po' in sordina ma recitato divinamente con Favino che sembrava realmente uscito da un reparto celere.