Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - AdaLovelace

Pagine: [1] 2 3 ... 6
1
Non ho ancora letto gli altri commenti,ma arrivando in ritardo di qualche secolo immagino sia già stato detto di tutto e di più.Queste poche righe le scrivo più che altro per me,per dare una sorta di chiusura a una serie che ho recuperato in poche settimane ma che già amo infinitamente.Confesso che l'ho iniziata per motivi molto profondi (perchè mi piaceva Jon Hamm :XD: ),all'inizio mi ha colpita la sua eleganza,la trovavo carina e piacevole ma niente di più,ma poi a un certo punto (non so neanche esattamente quando) è scattato qualcosa,non vedevo l'ora di vedere la puntata successiva ed è stata la fine,è diventata LA serie,quella che non sai il perchè ma ti entra nell'anima e non ti lascia più,perchè sembra sia stata scritta apposta per te.
La cosa che mi è piaciuta di più è la normalità dei suoi personaggi,non sono eroi e neanche antieroi,sono solo,nel bene e nel male,molto umani (e anche meravigliosamente scritti).Alcuni ho cominciato odiandoli ma ho finito per amarli (Peter),altri li ho amati da dubito ma consapevole che non erano santi (Peggy e Joan),altri li ho amati e basta,nonostante fossero capaci di raggiungere vette di meschinità che neanche il K2 (Betty).Don l'ho amato e basta,nonostante i suoi ennemila difetti secondo me ha anche un'ingenuità ed un'innocenza che hanno dello struggente.
Mi è piaciuto anche che la componente sociale degli anni '60 sfiori soltanto i protagonisti,ci sono immersi ma non ha una vera influenza sulle loro vite.L'ho trovato un approccio molto onesto perchè nella vita vera va proprio in questo modo,di solito non cerchi di cambiare il mondo e la Storia ti passa solo accanto,perchè mentre la Storia accade sei troppo affacendato a vivere la tua vita.
Su questo finale ci sto pensando da giorni ma non riesco ancora ad affrontarlo in modo razionale,l'unica cosa che mi sento di dire è che uno di quei rari casi in cui c'è l'happy ending (quasi) per tutti ma non mi sento felice,al contrario mi ha lasciata confusa e persa,forse perchè come la vita non è rassicurante,non ti dà certezze.Immagini che staranno bene,che Don tornerà a fare il pubblicitario,che Pete sarà felice con Trudy,che Joan avrà la sua azienda ecc ma non lo sai veramente e stranamente quella che mi lascia una certa (triste) serenità è proprio Betty,l'unica che finisce male,perchè almeno di lei so per certa la sorte.
A proposito di Betty,era quello che era ma io l'ho amata immensamente perchè a suo modo è sempre stata coerente (a volte era tanto coerente,talmente Betty da sembrare quasi una caricatura :XD: con lei ho riso di cuore,ma sul serio :lol?: ).Mi è davvero dispiaciuto per la sua tristissima fine,ma se mai è possibile affrontare la morte con eleganza beh,secondo me lei c'è riuscita.Ed è strano,ma lei è l'unica che vedevo come cristallizzata,a differenza di altri personaggi non mi sono mai chiesta "cosa ne sarà di Betty",inconsciamente pensavo che sarebbe stata la moglie di Henry Francis per sempre e basta.La sua malattia è stata come una secchiata di acqua gelata,  :nu:
Ultima cosa:questa serie è come un juke-box che ti riporta indietro nel tempo,e ho adorato la colonna sonora,ho ritrovato canzoni che già conoscevo,scoperto altre (bellissime) che non avevo mai sentito,molte mi ronzano ancora in testa e credo che lo faranno per molto tempo. :)
Mi mancherà (mi manca già),ma sono felice di averla scoperta,è una serie che come poche altre mi ha costretta a guardarmi dentro e probabilmente mi è stata più utile di due anni di sedute dall'analista (ed è costata molto meno :XD: ).Di tanto in tanto la riguarderò,credo per tutta la vita.

 

2
Mi tendo conto anch'io che alla fine sia solo una questione di gusti personali,se un personaggio non piace non piace,c'è poco da fare,però sono un pò sorpresa che da queste parti Bill piaccia così poco. :XD:
Quasi sicuramente avete ragione,sarà lesbica (e di colore e orfana) per questioni di politically correct,ma per me la cosa l'hanno gestita in modo delicato e credibile,non fastidioso.Penso ai suoi tragicomici appuntamenti,se al posto delle ragazze ci mettiamo i ragazzi mi ricordano molto alcuni dei miei.E anche in modo dolce,non volgare,come quando dava le patatine extra alla ragazza della caffetteria che le piaceva.Dite che ci ricordava sempre che era lesbica,anche quando non ce n'era motivo,ma se fosse stata una ragazza che faceva continuamente battute sui ragazzi avreste detto la stessa cosa,che ci ricordava continuamente che era etero? Non credo,avremmo detto solo che le piacevano molto i ragazzi.Per me esagerate,a volte le battute sono solo battute,e in questa serie le fanno tutti,per dire anche Clara aveva detto che Jane Austen baciava bene e in quel caso che motivo c'era? Nessuno,era solo una battuta.Insomma,a me non è mai sembrato che mi sbattessero in faccia che fosse lesbica ogni due minuti,per dirci oh guardate noi della BBC quanto siamo progressisti.Sarò controcorrente,ma ho trovato il tutto molto naturale e al contrario spesso me lo dimenticavo,che fosse lesbica.
La non coerenza di Bill,che per molti di voi è un difetto,segno di cattiva scrittura,per me al contrario è proprio ciò che la definisce come personaggio.Il fatto che sia coraggiosa ma anche un pò codarda,leale ma anche un pò traditrice,combattiva ( ma anche no),intelligente e cinque minuti dopo immensamente stupida insomma,tutto e il contrario di tutto,me la rendono molto umana e soprattutto,credibile.Quanti nella vita reale sono sempre coerenti? Nonostante i buoni propositi temo quasi nessuno,la maggior parte noi è una contraddizione vivente,e penso che se fossimo al posto di Bill molti di noi si comporteremmo in modo incoerente come lei,se non peggio.
Me la rivedrò ma a me Bill in questa puntata non è sembrata tanto strana,anche se non era veramente lei,mi è parsa più o meno la solita Bill di sempre.Più che strana io la definirei"rindondante"perchè a livello di sceneggiatura è fondamentalmente inutile,è solo una companion messa per fare presenza,One e il soldato secondo me sarebbero stati più che sufficienti.A parte questo,mi ha fatto piacere rivederla.       

3
• l'episodio di Natale dovrebbe essere una roba per famiglie, specie per bambini, che hanno appena trascorso il giorno di Natale tutti insieme e vorrebbero vedere qualcosa di divertente e leggero....
Dipende,"per famiglie" non vuol dire necessariamente leggerezza,risate,unicorni e arcobaleni.Twice Upon a Time è una favola (nera ma sempre favola rimane),che non manca di humour e con un messaggio positivo.Per una volta non ci sono neanche veri "cattivi"visto che Testimony è un'entità benevola,persino il Dalek è buono e anche i soldati sul campo di battaglia non muoiono dalla voglia di uccidere il nemico.Con quella frase che solo puri di cuore conosceranno il nome del Dottore ha anche idealmente affidato il futuro della serie alle generazioni più giovani.Più natalizio di così.
E poi secondo me sottovaluti i bambini,specialmente quelli britannici,lassù le favole nere sono molto amate,da adulti e bambini e sarò strana io eh,ma da piccola la morte mi affascinava e mi divertivano parecchio le storie nere,gotiche e horror.E mi divertono ancora.

Ah bèh, però aspetta! C'era da fare la rigenerazione! Anche qui, bella cazzata! L'hanno lasciata cadere apposta proprio alla fine di Dicembre, tanto per non farsi mancare nulla nella ricerca dell'epicità, se non fosse che poi Moffat l'ha usata per tutto l'episodio come stratagemma per lasciarci il suo 
– non richiesto – lunghissimo testamento fatto di gne-gne, rimorsi, lagnanze, pipponi sul volemose bene, menate varie, un-due-tre-stella, in un trionfo del suo ego strabordante al punto tale da far dire addirittura la frase finale di Capaldi in 3a persona: "Doctor... I let you go!!!!", togliendo qualsiasi buon senso e rovinandomi anche il momento clou della rigenerazione! Ma si può essere così svergognati ed arroganti?
Ho capito che non ti piace Capaldi,Twelve e Moffat e va bene ma,senza polemica,potresti spiegarmi cosa ci sarebbe di svergognato e arrogante in uno showrunner che lascia il suo testamento? Non è questo che fa di solito uno showrunner uscente,si congeda dal pubblico e dai suoi personaggi e passa il testimone a chi viene dopo? L'ha fatto RTD,immagino che un giorno lo farà anche Chibnall,perchè non può farlo Moffat?
Riguardo alla frase in terza persona che ti disturba tanto,ma non ti è venuto in mente che,forse,dopo otto anni da showrunner,dodici da scrittore di una serie che ama fin da quando era bambino,una serie in cui ha dato e speso tanto (spero che almeno questo glielo riconoscerai) forse non è tanto una questione di ego ma semplicemente che a Moffat dispiace dover dire addio alla serie e al suo personaggio e che forse aveva bisogno di fargli dire a voce alta che lo lascia andare? E che forse voleva dire che anche noi lo dobbiamo lasciare andare (e con "noi" intendo noi che abbiamo amato Twelve,perchè mi pare di capire che tu non sia incluso) e guardare al futuro (leggasi avere fiducia nel nuovo showrunner)? Io in questo episodio ci ho visto tutto tranne esibizioni di ego,al contrario mi è sembrato un grande abbraccio alla serie e ai fan,una celebrazione del suo passato e presente e un augurio che il futuro possa essere altrettanto glorioso.
Poi punti di vista,“Hate is always foolish and love is always wise. Always try to be nice but never fail to be kind",quello che per te è "gne-gne, rimorsi, lagnanze, pipponi sul volemose bene, menate varie, un-due-tre-stella, in un trionfo del suo ego strabordante" per me invece è la filosofia su cui si basa questa serie da più di mezzo secolo,da ben prima che arrivasse Moffat (e concordo con lui,essere sempre gentili è una delle cose più difficili che ci siano).
Comunque non capisco tutto questo livore,al di là dei gusti non credo che nessuno meriti tanto risentimento. :nu:



 

4
The Crown / Re: [Commenti] The Crown - Stagione 2
« il: 25 January 2018, 00:23:51 »
Finalmente l'ho finita anch'io...
(clicca per mostrare/nascondere)

5
(clicca per mostrare/nascondere)

6
Sherlock / Re: Sherlock - News
« il: 7 February 2018, 01:22:42 »
Vero che TLD è stato l'episodio migliore e fra i migliori della serie ma sicuramente non giustifica e non salva lo scempio della quarta stagione.
Il calo c'era già stato dalla terza stagione e con la quarta hanno proprio sbarellato, sarebbe più dignitoso se gli autori evitassero di dare mezze risposte e prendessero una decisione, ci fermiamo qui oppure sì, ci sarà una quinta stagione (o episodio speciale). Invece continuano a dire, forse sì l'idea c'è ma ecc.
Non è che voglia fare l'avvocato difensore di Moffat&C. però non credo che la decisione dipenda solo dagli autori,ci sono anche la BBC,gli attori e chissà quante altre variabili coinvolte,quindi forse non è una questione di mancanza di dignità,è che proprio non lo sanno quando e se riusciranno a fare un seguito.E se davvero non lo sanno,come io credo,preferisco che diano mezze risposte,piuttosto che fare promesse che magari poi non potrebbero mantenere.Penso che dire che c'è la volontà di proseguire ma che nel prossimo futuro saranno impegnati altrove sia una risposta onesta,di più non so cos'altro potrebbero dire.
In quanto al resto non ho detto che quel particolare episodio giustifichi niente,dicevo solo che a differenza di voi,che sembrate tutti convinti che se Sherlock prosegue sarà di sicuro un disastro,io certezze matematiche al riguardo non ne ho e preferisco essere un pò più ottimista.Nonostante tutto,è una serie che amo ancora molto e sono disposta a concederle il beneficio del dubbio.Se necessario,anni di benefici del dubbio. 

7
Sherlock / Re: Sherlock - News
« il: 6 February 2018, 20:54:20 »
Ma scusate,mi spiegate esattamente dove in quell'articolo ci sarebbe scritto che Sherlock è stato cancellato? Perchè l'inglese lo capisco bene e quello che ho visto scritto io è che è stato ufficialmente cancellato nell'immediato futuro,che non vuol dire cancellato per sempre,vuol dire rimandato a data da destinarsi (infatti non capisco proprio perchè usino il termine"cancellato",che in questo caso mi pare scorretto).E nelle righe successive non dicono niente di diverso da quello che si dice dalla fine della S4 e cioè che Moffat e Gatiss saranno impegnati con Dracula e che se Sherlock torna lo hiatus sarà più lungo del solito ma non si parla assolutamente di fine anzi,Moffat dice che spera di poter fare altri episodi in futuro e che sarebbe sorpreso del contrario,quindi non capisco perchè corriate tanto a mettere la parola RIP su questa serie (voi e l'articolo).A me pare che Sherlock sia ancora nel limbo,che purtroppo ci resterà a lungo e che di deciso non ci sia assolutamente nulla.Che è quello che già sapevamo.
Poi andrò controcorrente ma per me esagerate,per quanto la S4 mi abbia fatto incavolare come poche e per alcuni versi sia stata deludente,allucinante e tutto quello volete non è tutta da buttare,ha avuto anche delle cose buone,alcune anche molto buone,come The Lying Detective,che per me è uno degli episodi più belli dell'intera serie,quindi io aspetterei un attimo prima di dire che c'è solo vuoto creativo e che Sherlock che non ha più niente da dire.

8
4x02

(clicca per mostrare/nascondere)
(clicca per mostrare/nascondere)


9
Sherlock / Re: Sherlock - News
« il: 6 February 2018, 14:26:49 »
Da quel che ho letto in giro pare che si dedicheranno ad altri progetti e prima del 2020 non si riparlerà di Sherlock, ma credo che Gatiss non la voglia far morire così quindi in futuro forse faranno uno speciale conclusiovo o che ne so.
Almeno lo spero.
Comunque mai avrei creduto che una serie così bella e particolare morisse nel disonore dopo una terza stagione traballante e una quarta da dimenticare. E' un vero peccato perchè obbiettivamente è una serie unica nel suo genere.
Spero vivamente che riescano a trovare il tempo per concluderla con un'avventura simile a quelle delle prime due stagioni anche dovessero passare cinque anni.
Lo spero tanto anch'io.Al diavolo mogli,sorelle e abomini vari,(ri)voglio i vecchi tempi e loro al centro di tutto,John,Sherlock e the lives (life) they lived.Possibilmente con tanto ACD,che ultimamente se lo sono persi per strada.

10
(clicca per mostrare/nascondere)

11
Anche se vi leggo spesso di solito rimango invisibile e non commento mai ma questa volta faccio un'eccezione perchè
(clicca per mostrare/nascondere)

12
(clicca per mostrare/nascondere)

13
(clicca per mostrare/nascondere)
(clicca per mostrare/nascondere)

14
Finalmente sono riuscita a rimettermi in pari. :riot:
(clicca per mostrare/nascondere)
(clicca per mostrare/nascondere)
(clicca per mostrare/nascondere)



15
Doctor Who / Re: [COMMENTI] Doctor Who 10x01 - "The Pilot"
« il: 20 January 2018, 08:27:07 »
Ma invece l'altra foto di chi è?  :look: non riesco a capirlo help  :ninja2:
È Susan Foreman,prima companion di One,nonchè nipote del Dottore.Companion mitica,per molti motivi. :)
Comunque non mi sembra quasi vero che sono arrivata all'ultima stagione, ormai ci siamo  :zizi:
Se sei un minimo masochista,ci sarebbero anche le ventisei stagioni della serie classica,più speciali,più film. :XD:
No,sul serio,se mai avrai voglia e tempo recuperale,anche ci volesse una vita intera.Ti aprono un mondo,e ti fanno capire veramente cosa è Doctor Who (il NuWho,per quanto bello,secondo me per capirlo non basta).