Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - madagascar

Pagine: [1] 2 3 ... 12
1
Alla fine, per me, si tratta di un buon prodotto.

Certo, di fronte ad alcune serie statunitensi si vedono i limiti sia di mezzi (i fondali palesemente finti degli esterni nel piazzale del monastero), sia nella sceneggiatura (le parti aggiunte per allungare il brodo e portarlo alle otto puntate di durata restano dei corpi estranei alla narrazione e finiscono pure per distogliere l'attenzione dalla trama principale che poi e' quella di un classico giallo...).

Pero', IMHO, non credo che meriti le tante stroncature che ho letto su tanti siti nerd sparsi per la rete, per i quali la colpa maggiore di questa miniserie sta nel ritmo lento, nei troppi dialoghi, nella mancanza di scene d'azione... come se l'unico modo di raccontare qualcosa sia farlo come gli americani...

Credo che alla fine, le reali colpe di questo sceneggiato (lo so sono vecchio, uso ancora questo termine...) stiano nel aver voluto semplificare molto alcuni passaggi del libro per essere accessibile ad un  pubblico piu' vasto possibile ed aver cercato di aggiungere altri contenuti ad una storia che non ne aveva bisogno appesantendola.

Ma bisogna anche pensare che un giallo dove la stragrande maggioranza degli spettatori sa gia' sia chi e' il colpevole sia le modalita' delle morti perché arriva dopo un libro e di un film famosissimi sara' quasi sempre un mezzo flop (a meno di non chiamare il Tenente Colombo ;-D). Difficile tenera alta la suspance se tutti sanno cosa c'e' dietro la porta e quello che accadra'...

2
spoiler intera s1
(clicca per mostrare/nascondere)

(clicca per mostrare/nascondere)
A conferma della scarsa abilita' nel riconoscere i volti, mi fa notare mia moglie che l'attore che interpreta Ulrich e' lo stesso che fa Hitler in 'Lui e' tornato'...

Vista, a me e' piaciuta,restiamo in attesa di una seconda stagione.

Una considerazione: qui con due soldi e senza effetti speciali hanno fatto dieci belle puntate di un telefilm: thriller-sci-fi, con una trama complessa ed anche con qualche scena coraggiosa (per esempio, mi sembra nell'episodio9
(clicca per mostrare/nascondere)
.

Potremmo farlo anche noi in Italia qualcosa del genere per favore? Basta con telefilm su preti, papi, suore, santi  e mafiosetti vari... una volta la RAI provava anche a proporre qualcosa di diverso e di piu' interessante.

Un'altra cosa... ma Wilden e' nella foresta pluviale? E che cos'hanno contro gli ombrelli?!?!  :zizi:

3
Ho i brividi
Tra le cose più belle che abbia mai visto in tv
Qualità artistica immensa (musiche, suoni, riprese, interpretazioni tutte di livello eccelso)
Che dire l'ultima puntata mi ha devastato...ero completamente ipnotizzato
(clicca per mostrare/nascondere)
Da far vedere nelle scuole di ogni ordine e grado

Concordo su tutto, in special modo sull'ultima frase. Certo con poi le spiegazioni e gli approfondimenti da parte dei professori perché bisogna spiegare bene anche il contesto, il perché di certi comportamenti determinati dalla condizione politica, gli aspetti tecnici etc...


4
Serie di Animazione / Re: Ducktales [DisneyXD]
« il: 29 November 2018, 12:38:18 »
Sulla percezione che si ha in Italia di questo nuovo Ducktales mi sembra che siamo messi un po' come in America: ha senza dubbio attratto i trentenni che se lo sono sicuramente già visto in streaming in lingua originale, ma non credo abbia suscitato alcun interesse nei ventenni o in un pubblico ancora più giovane, che non ha mai visto il Ducktales originale e se anche ha visto il film "Zio Paperone alla ricerca della lampada perduta" non ha idea che dietro quel film ci fosse una serie tv.
Mi chiedo anche io se i bambini di oggi leggano ancora Topolino e che idea hanno dei personaggi Disney "classici" (Paperino, Topolino, Zio Paperone...) e sarebbe anche interessante sapere che ascolti ha fatto questo nuovo Ducktales su Sky e su Rai Gulp, in particolare sarebbe interessante sapere quale fascia di pubblico lo guarda su Rai Gulp (i bambini o i ragazzi giovani lo guadano effettivamente?)

Mah... se guardo le mie due figlie e mio nipote, tutti e tre tra gli 8 ed 10 anni, nessuno di loro legge i fumetti. E tra i tanti bambini conosciuti, attraverso loro, in questi anni, solo una mi ha detto di leggere Topolino.
Credo che il mondo dei fumetti nei bambini-ragazzini attuali sia stato completamente soppiantato dai videogiochi (ai quali ormai giocano pesantemente anche le femminuccie cosa rarissima fino all'invasione dei tablet e smartphone...) e dai telefilm della Nickelodeon e similari.
Quindi il target di riferimento per questa serie sono i trentenni che avevano visto il ducktales originale da bambini. Il fatto e' che probabilmente gia' allora, una buona parte di loro non leggeva i fumetti.
Dispiace perché spesso le storie dei paperi, specie nei ruggenti anni 70 ed 80 erano superiori per complessita' della trama rispetto ai ducktales. Una trasposizione piu' fedele ai migliori episodi a fumetti avrebbe permesso di realizzare qualcosa di epocale. Basta per capirlo confrontare la storia "A letter from home" di Don Rosa con l'episodio ispirato da esso nel cartone (Benche' la parte con Jet McQuack che pretende di farsi passare da Paperino mi abbia fatto sghignazzare... "Oh Boy! Oh Boy!" ).


5
Westworld / Re: [Commenti] Westworld 2x09 - Vanishing Point
« il: 18 June 2018, 23:42:28 »
Un uomo onesto un uomo probo, trallalalala trallalalero!

So long Teddy...

6
Serie di Animazione / Re: Disenchantment [Netflix]
« il: 27 August 2018, 14:52:29 »
Commento generale sulla 1 stagione

(clicca per mostrare/nascondere)

A me questi 10 episodi sono piaciuti, l'ho trovata gradevole, ben fatta tecnicamente e dotata di una trama orizzontale che si dipana episodio dopo episodio per arrivare al clou negli ultimi due.
Le tante recensioni negative che popolano internet si dimenticano di un fatto importante: I Simpson e Futurama hanno avuto centinaia di episodi per raggiungere il loro status di 'miti' televisivi. Fare un paragone adesso con questa nuova serie non puo' essere che perdente per quest'ultima ma bisogna darle il tempo di ingranare, di definire meglio i suoi personaggi, di capire su cosa puntare e cosa tagliare.
Le cose che oggi lamentano molti dei siti-nerd, nelle loro recensioni, sono le stesse che si sentivano quasi vent'anni fa parlando degli esordi di Futurama. Le stesse identiche cose...
Anche lo stesso Bojack, oggi considerato un ottimo cartone per adulti ha ingranato dopo la prima stagione cosi'-cosi'.
E' normale in special modo in un periodo come questo dove un certo genere di animazione infarcita di caratteristiche cinico-grottesche ha perso la sua novita' da decenni (Novita' che aveva consentito il rapido successo dei Simpson, ma si parla di quasi trent'anni fa, bisogna ricordarlo...).

7
WebSeries e OnDemand / Re: The First [Hulu] [Sci-fi] [USA]
« il: 16 October 2018, 12:06:47 »
Non mi e' dispiaciuta come serie, mi e' sembrata ben fatta e ben recitata. Belle le immagini e la tecnologia immaginata e che sara' ragionabile ritrovarsi tra trent'anni (anche se molto probabilmente solo tra 5-7...).
Il pilot purtroppo e' spiazzante perché fa pensare che il focus della serie sia il viaggio verso marte e le peripezie dell'equipaggio e quindi una serie sci-fi, benche' con i piedi ben ancorati alla realta'.
Invece non e' cosi' il focus e' sulle conseguenze di tali missioni sulla vita di astronauti e tecnici (vita' gia' oberate dal classico set di situazioni complesse: lutti, tradimenti, relazioni sentimentali, figli problematici, rapporti tesi di lavoro etc...).

Pero' e' godibile e nonostante la lentezza di alcuni episodi non mi sono annoiato nel guardarla.

8
Serie di Animazione / Re: Ducktales []
« il: 20 August 2017, 23:33:21 »
 :love: Visto oggi...

Torno bambino, non tanto ai vecchi DuckTales che non avevo mai considerato piu' di tanto ma ai fumetti di Barks e Don Rosa.
In piu' c'e' pure la trama orizzontale, le citazioni, le ombreggiature simil-retini, cosa chiedere di piu'?!  :ohoh:


9
Mi sono detto "rivediamoci lìultimo episodio".
Speravo rivedendolo di capirci di più.

E invece mi sto incacchiando parecchio! Mi rendo conto che avevo ragione a dire che tutto è costruito per fare spettacolo e senza una gran logica. Capisco che è uno show ma uno sforzo in più per una serie spettacolare come questa me lo aspetterei dagli autori

Sono alla scena in cui Dolores incontra il MIB. Ragioniamoci a freddo un attimo. Dolores di sveglia dopo aver dormito accanto a Teddy (non ha senso che un robot senziente continui a simulare comportamenti umani). Si sveglia, ne prende il "cervello" (ha senso per l'affetto seppur programmato che li lega) e prenda anche il proiettile schiacciato....perchè? Perchè tiene con se una cosa inutile? Perchè gli autori avevano bisogno di un qualcosa di originale per la scena dopo. Non c'è altro senso alla cosa.
Dolores raggiunge il Mib che si ravana a caccia di circuiti e prese usb. Arriva a cavallo e lui non la sente. Si avvicina camminando sulla paglia e non la sente. Si accorge di lei solo quando sente la pistola...non ha senso...è solo una scelta stilistica degli autori. Il rumore di pistola che da senso di minaccia. Dolores prende il proiettile schiacciato e riesce non si sa come a metterlo nel tamburo che ha buchi della misura esatta del proiettile sano...non ha superpoteri...come lo infila nel buco del proiettile? Insensato.
Vi risparmio la noia ma potrei andare avanti per un bel po'.

E' meglio se non me lo rivedo. Più ci penso e più mi accorgo che non ha molto senso. Non parlo dei grandi sistemi...ma di come risolvono le singole scene. Di come tante cose servano solo all'effetto "wow". Piccole cose..anche sceme. Tipo che gli host disattivati seppur spenti vengono stipati in piedi...lo sanno gli autori che il corpo umano in piedi fa mille microaggiustamenti per rimanere tale? Quei robot cadrebbero tutti come birilli.

Poi a pensarci....a Dolores sparano 5 sei volte al corpo e lei non li sente nemmeno. Perchè tutti gli altri host se colpiti "muoiono"? Cadono a terra e non si rialzano. E' perchè Dolores è consapevole di essere host e ha bypassato la sua programmazione? Ma allora tutti i suoi compagni Teddy compreso perchè non si rialzano? Teddì ha l'unita di controlla intatta perchè neanche un proiettile può distruggerla. Perchè non si risveglia e riparte?

Vabbè basta. Scusate se vi ho annoiato. La serie mi piace tanto ma ho finalmente realizzato che ora conta più l'effetto spettacolo che la logica. Come in qualunque altra serie...quando stanno per uccidere il cattivo e quello scappa altrimenti la storia finisce. Stesso discorso.

Sui dettagli, a volte sono sensati a volte meno. Dobbiamo ricordarci che comunque e' un telefilm e non deve essere strettamente realistico altrimenti sarebbe un documentario (e comunque spesso anche nella 'Storia' con la S maiuscola accadono fatti strani ed e' piena di gente che fa scelte illogiche e quindi ci puo' stare tutto...).

Dolores e' un robot che forse ha acquisito una sua consapevolezza o forse sta seguendo la programmazione datagli da Ford, in effetti non e' chiaro 'quanto' siano dotati di free-will i vari personaggi. Ma anche se fosse cosciente, come robot seguirebbe comunque la sua programmazione di base, non puo' riprogrammarsi ed infatti non lo fa nessuno. Barnard e gli altri possono solo aggiustare i parametri del loro software con i tablet, non riscrivere le loro linee di codice. Continuano ad avere atteggiamenti umani perché sono programmati per quello. (Capisco che e' una sottigliezza evidente per chi ha nozioni di informatica e non per altri...)

Ovviamente la scelta di prendere il proiettile schiacciato e' funzionale alla scena dopo. Dolores non poteva prevedere il futuro e che le sarebbe servito pero' e' bello (IMHO) che quel particolare sia comunque una rafinatezza della sceneggiatura: il revolver di MIB e' un 'Le Mat'. Quelle pistole avevano la caratteristica di avere una canna secondaria, sotto quella principale, da cui sparare un proiettile speciale a pallettoni, quindi di calibro superiore agli altri del tamburo. Infatti Mib quando vede che non riesce ad abbattere Dolores con i proiettili normali sposta il regolatore sul cane col dito per sparare il colpo pesante e va ad incocciare il 'tappo' che Dolores gli ha inserito nel tamburo.
(lo so, anche questa raffinatezza non e' per tutti...).

Tra i vari settaggi modificabili dai tablet nel programma degli host c'e' evidentemente anche quello della 'mortalita', come abbiamo visto  anche in precedenza la morte degli host spesso e' programmata al primo colpo subito anche se questo non danneggia gravemente il corpo dell'host che evidentemente non funziona come quello di un umano. Infatti spesso vengono risvegliati e restano funzionali, anche se hanno incassato un proiettile od una coltellata, a patto che il colpo non leda un organo vitale del robot, in tal caso e' necessaria la riparazione da parte dei tecnici. I colpi alla testa sembrano spesso essere fatali anche per i robot che infatti se devono 'uccidersi' si sparano tutti alla testa e lo fanno spesso durante gli episodi delle due stagioni.

Quanto a MIB che permette a Dolores di arrivare a tu per tu... penso che ci possa stare che non gliene freghi piu' nulla di quello che gli capita intorno perché ormai e' presissimo nelle sue turbe personali. E penso che ci possa stare...

Poi vabbe' sono dettagli, ma (IMHO) mi sembra che siano ben curati in questa serie.

Invece concordo sulle coreografie degli scontri a fuoco che sono sicuramente un punto debole. Se gli host del parco seguono un canovaccio palesemente spettacolare in stile western dei tempi andati: pose plastiche, non cercano ripari, one shot-one kill ci puo' anche stare perché fa parte della loro programmazione. Ma gli uomini della sicurezza della Delos dovrebbero comportarsi in modo piu' militare, ormai dovrebbero essere ben consapevoli di muoversi in un contesto molto pericoloso e non sottostimare piu' gli host.

Il finale ci sta, riannoda tutti i fili sparsi, pero' non e' stato sicuramente entusiasmante. La sensazione e' che abbiano puntato tutto sulle inutili complicazioni dei vari salti temporali per raccontare una storia lineare ed in soldoni poco interessante. Alla fine la fatica richesta alllo spettatore medio per mettere assieme i pezzi credo sia troppa e riduca la serie ad un prodotto di nicchia. Credo anche che manchi un vero personaggio principale in cui lo spettatore possa immedesimarsi e quindi seguire la storia con il giusto pathos. Alla fine si guarda con un atteggiamento distaccato  (un po' come Zeman guarda le partite ...).
 
Insomma a me la serie piace, ma verso le ultime puntate comincia a trasparire una certo atteggiamento: poche idee che vengono inutilmente rappresentate in modo complicato per far si' che  la complicazione introdotta diventi l'effettivo elemento di interesse. A cui sommare qualche ripresa in campo largo ad effetto e qualche pistolotto di un attore importante.
Per la terza stagione ci vuole qualcosa di diverso e migliore...

10
Mah, sicuramente viene venduta come immortalità  (a chi sgancia il denaro e nei confronti dei terzi che vogliono avere il loro caro ancora tra le pall... ehm) ma, scendendo nel pratico, quando "trasferisci" qualcosa di impalpabile come una coscienza da un hardware biologico verso uno sintetico, quella per me rimane a tutti gli effetti una mera copia. Non un trasferimento vero e proprio che conserva l'originale (per quello sarebbe stato stato necessario usare i corpi degli host per inserirvi il cervello e il midollo spinale del morituro, come in Robocop).

Insomma Jim Delos è morto trent'anni fa e le 149 iterazioni sono tutte 149 copie. Nessuna di loro è *quel* Jim Delos.

Poi magari qualche dialogo o indizio nella serie lo suggerirà o lo dirà implicitamente. Fino ad allora...  :scettico:

Ma il cervello ed il midollo spinale non sono altro che un computer ed un sistema di archiviazione dati biologico quindi e' sempre lo stesso discorso, sono solo dati che stati trasferendo... Poi il cervello si deteriora comunque col tempo quindi se lo scopo e' l'immortalita' non ci si puo' tirare dietro parti biologiche del corpo.
Il dilemma resta: cosa siamo noi? La summa dei nostri ricordi ed esperienze che ci portiamo nel cervello e che determinano le nostre azioni-reazioni insieme a tutta quella serie di sostanze che il sistema nervoso genera e che ci condizionano l'umore oppure esiste un'anima che non ha nulla a che fare con il corpo fisico? Boh...

Di sicuro, se puoi fare una copia dei dati del cervello e metterla in un androide, allora perdi l'unicita' dell'individuo perché puoi farne quante copie vuoi  (ed infatti ne fanno 149...) e nessuno ti impedisce di attivarle tutte contemporaneamente e quindi chi e' poi Jim Delos?

In ogni caso Westworld rimane una gran bella serie anche in questa seconda stagione.  :metal:

11
Westworld / Re: [Commenti] Westworld 2x07 - Les Écorchés
« il: 6 June 2018, 10:07:46 »
(clicca per mostrare/nascondere)

(clicca per mostrare/nascondere)

12
Westworld / Re: [Commenti] Westworld 2x06 - Phase Space
« il: 29 May 2018, 09:36:46 »
quello sì ma vederlo di persona è un'altra cosa (non era stato accreditato di nessuna presenza)
 :pop:  :asd:

Di persona... aspettiamo le prossime puntate, per adesso abbiamo visto solo un riflesso sul pianoforte che sara' stato incollato con la CGI... Non e' detto che Hopkins sia realmente presente in questa stagione.

Per il resto questa era solo una puntata di raccordo che ha portato tutti i personaggi avanti di un passo in vista della seconda parte di stagione chiudendo un paio di sottotrame: lo Shogun World e la ricerca della figlia di Maeve.
Pero' non sono d'accordo con chi dice che siano state parti inutili. Del resto la trama ed i personaggi vanno sviluppati e va spiegato il loro percorso che li portera' a comportarsi in differenti modi nei momenti topici della stagione.

Altrimenti e' come vedere Star Wars ep VII e
(clicca per mostrare/nascondere)

13
Westworld / Re: [Commenti] Westworld 2x05 - Akane No Mai
« il: 22 May 2018, 11:09:03 »
Puntata per me deludente, la prima in assoluto delle due stagioni. Sempre odiato tutto ciò che è samurai e affini, in generale la cultura giapponese mi annoia a morte (le due prostitute che devono danzare.....pure in quello sono noiosi.....un occidentale se le sarebbe subito portate in camera e avrebbe fatto ben altro tipo di danza.....altro che ammazzarne una e far ballare l'altra......che poi con tutti quegli spilloni in testa si capiva subito dove andava a parare...).

Maeve un po' troppo wonder woman ormai... e Dolores ormai troppo cattiva . O sono entrambe ancora guidate in qualche modo, o se questa è la loro evoluzione "umana" mi fanno rimpiangere quando erano dei robot.

La trama più avvincente è quella di Delos, e qui è mancata.

Credo che nei dieci episodi stagionali ci stiano due o tre di puro intrattenimento-gore-avventura come quello che abbiamo visto.  Bisogna accontentare un po' tutte le tipologie di spettatori anche in un telefilm come questo che comunque tiene alla larga gli occasionali, quelli che non hanno voglia di fare attenzione ai mille dettagli e quelli che vogliono l'azione e l'avventura pura.
Qui anche quando c'e' azione e' sempre palesemente sopra le righe, e' sempre 'finta'  sia che sia la battaglia al fortino sia che sia il combattimento dei samurai. Ma lo deve essere per forza perché westworld e' finto, e' un videogioco per turisti.

Sull'occidentale che avrebbe fatto ben altro, anche quello lo sappiamo e lo abbiamo visto accadere nell'ambientazione western, ma gli orientali sono diversi ed i giapponesi, in special modo, hanno mille paturnie e stramberie sulla sessualita'. Le gheishe in particolare noi le etichettiamo come prstitute, in realta' sono una sorta di prestigiosissime dame di compagnia, artiste, cerimoniere etc... etc... alla fine anche prostitute ma questa, credo, e' una delle mansioni che nell'antico giappone interessava meno...

Secondo me sia Dolores che Maeve sttanno sperimentando sensazioni umane, anzi rappresentano la doppiezza umana costituita' dalla convivenza di puro egoismo ed amore che ci caratterizza e che ci porta a compiere i piu' nobili sacrifici cosi' come le piu' grandi crudelta'.
Dolores persegue il suo fine egoistico di ricerca del potere e di affermazione personale e crudelmente manipola tutto e tutti, per ultimo pure il 'troppo debole e gentile' Teddy pur di perseguire il suo fine. Maeve invece comincia a stabilire relazioni affettive con i personaggi che via via incontra e non esita a deviare dalla sua quest personale (trovare la figlia) pur di aiutare chi la coinvolge emotivamente.

Pur essendo un episodio meno interessante di altri mi sembra che comunque stia portando avanti bene la trama orizzontale, insomma non mi e' parso un 'filler'...

14
Vista la prima stagione, direi un prodotto godibile.

Sicuramente una serie televisiva che si puo' guardare con tutta la famiglia e questo non e' un giudizio negativo, anzi. Ben venga un po' di fantascienza avventurosa che si puo' guardare tranquillamente con dei bambini (Mentre la guardavo pensavo a me bambino quando seguivo spazio 1999...) , tanto per introdurli a qualcosa di diverso dai soliti cartoni e dai telefilm rincoglionenti riempiti di humor demenziale o di teenagers canterini, aspiranti attori e compagnia cantante generalmente targati Nickelodeon. La violenza e' poca ma la tensione c'e'.

Per gli adulti, resta godibile ma sicuramente meno interessante per via della riproposizione di cliche' narrativi gia' visti e letti millemila volte in altri libri, film e telefilm, passaggi faciloni della trama e le inevitabili semplificazioni di leggi fisiche ed astronomiche che telefilm di questo tipo finiscono per fare anche in produzioni piu' sofisticate.
Belli gli effetti speciali, la computer grafica ed anche i mezzi disegnati per la serie.



Post unito: [time]<strong>Oggi</strong> alle 11:36:22[/time]
io sono bloccata al quinto episodio e tanta voglia di andare avanti non ce l'ho :XD:
Mooolto vicina al drop.

A mio parere gli ultimi tre-quattro episodi alzano il livello della serie che effettivamente parte lentamente ed in modo abbastanza noioso.

Post unito:  3 May 2018, 11:54:53
S1
(clicca per mostrare/nascondere)

(clicca per mostrare/nascondere)

15
Black Mirror / Re: [COMMENTI] Black Mirror 4x01 - "USS Callister"
« il: 12 January 2018, 12:11:29 »
Veramente livelli di scrittura da prima elementare, BOT senzienti che conservano i ricordi da un lecca lecca e da un’astronave FITTIZIA in cui si premono pulsanti a caso per eseguire gli ordini del padrone riescono addirittura a comunicare con il mondo reale TETRALOL

Forse dovrebbero spendere un po’ meno per il cast è un po’ più per le revisioni della sceneggiatura.

I PNG senzienti sono l'artifizio necessario a dare un senso a tutta la narrazione, tutto l'episodio e la sua inquietudine si basano su questo. E' una cosa senza spiegazione che occorre accettare per partito preso per godersi la storia...

I PNG senzienti sono pezzi di codice all'interno di un programma, come dei virus, e' quindi normale che possano accedere alle altre feature del software, come un malware che ti puoi beccare sullo smartphone che si mette ad inviare SMS a tua insaputa ai tuoi contatti dell'agenda.

A me non e' sembrata male come puntata, c'era anche molta carne al fuoco: la parodia e le citazioni di una serie TV famosissima, una certa denuncia al sessismo, anche una certa visione angosciante del rapporto Uomo-Dio (in fondo, nel suo MOD, il programmatore e' come il Dio della Bibbia, vive con creature da lui create, in un mondo da lui creato, dove fissa le regole, da' il libero arbitrio alle sue creature ma poi vessa spietatamente chi lo esercita non rispettando quelle regole o rifiutandosi di esaudire i suoi desideri etc...), c'e' la paura dell'alienazione delle persone dalla realta' per rifugiarsi in mondi virtuali piu' appaganti, il tema della doppia personalita' (non solo del 'cattivo' ma anche della programmatrice che sembrava timidina e dimessa mentre invece ha un ben altro tipo di carattere (e si spara pure le foto zozze  :lol?:). C'e' anche l'aspetto di probabili turbe di tipo puritano del cattivo visto che nel suo MOD priva i personaggi della loro sessualita', ambisce alle attenzioni delle donne ma le bacia castamente senza lingua, non riesce ad essere crudele quanto vorrebbe perche' frenato da un certa moralita' perniciosa, non riesce nemmeno a far bere dei liquori ai suoi PNG perche' nei bicchieri c'e' palesemente della plastica colorata invece che del liquido).

Insomma, forse il limite di questo episodio sta nel averci voluto mettere dentro troppa roba. Cosi' nonostante l'ora abbondante si resta un po' insoddisfatti perche' molte parti avrebbero meritato di essere approfondite meglio e si avverte un certo affrettato rush per arrivare alla conclusione.