Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - bandreus

Pagine: [1] 2 3 ... 80
1
Si è appena concluso un evento speciale tutto dedicato a Golden Wind. Hanno presentato il primo teaser della nuova stagione che debutterà ad Ottobre prossimo.



E, per quelli di voi a cui piace ascoltare persone che dicono cose in una lingua aliena sconosciuta, sotto spoiler vi metto anche il link allo streaming dell'evento (con i doppiatori, membri dello staff, etc).

(clicca per mostrare/nascondere)

2
Finirà malissimo. Davvero.

3
Notizia di qualche giorno fa che ho recuperato solo adesso. Settimana scorsa è stato annunciato un secondo OVA relativo alle vicende narrate in Così Parlò Rohan Kishibe.



Da poco è uscito anche un trailer!  :nerdsaw:

(clicca per mostrare/nascondere)

Questo secondo OVA per la precisione adatterà il secondo episodio della collana originale, Mutsukabe Hill (pubblicato in Italia col titolo "La Salita di Mutsukabe" nella collana Star Comics). Il DVD sarà rilasciato il 19 Luglio prossimo, in concomitanza con il nuovo volume della collana dedicata alle disavventure dell'eccentrico mangaka.

Vi ricordo che il primo OVA, ricevuto in omaggio in Giappone da quelli che avevano preordinato la collezione di Blueray di DiU e rilasciato non troppo tempo fa, aveva già adattato l'episodio intitolato Millionaire Village (il quinto della collana, "Il Villaggio dei Miliardari" in Italia).

A quello che mi par di capire, è probabile che David Productions intenda pubblicare altri OVA. Maggiori informazioni in seguito man mano che queste vengono a galla.

5
Lo trovo davvero  :aka:  non linciatemi però eh  :paura:  il cartone resta sempre il cartone  :gogo:

Io sono abbastanza allergico agli adattamenti live action di manga e anime. Mi riferisco specificamente a quelli made-in-japan.

Quindi di certo non sarò io a linciarti  :zizi:

6
Dietro le quinte de Gli Ultimi Jedi

(clicca per mostrare/nascondere)

Tanta roba  :zizi:

7
La cinematografia di questa serie è una cosa incredibile. In questa puntata, poi, per me ha raggiunto il massimo.

Altro episodio ottimo. Piaciuta tantissimo tutta la storia di Essie e come è stata messa in scena. Non avendo letto il libro, non so cosa pensare riguardo agli eventuali cambiamenti in trama e personaggi, ma per me è perfetta così.

Ma quindi con la prox puntata siamo già al season finale? Vi prego ditemi di no!  :aaaa:

8
Comunque hanno già annunciato che la terza stagione tornerà ad essere più lunga (probabilmente 24 episodi circa). Questo perché l'arco successivo a quello appena adattato copre una ventina di capitoli.

11
Stavo giusto pensando quando cacchio facevano uscire sto benedetto trailer  :metal:

12
Vanity Fair ha svelato ben quattro copertine per il numero di Giugno, che ritraggono il cast principale al completo.

(clicca per mostrare/nascondere)

fonte

13
Questa è bella: il segreto del successo tedesco, spiegato dai tedeschi.

Why Germany's Surplus Is So Huge (articolo pubblicato online nella versione internazionale di Handelsblatt, importante quotidiano teutonico di economia e finanza).

Il pezzo spiega come mai la Germania sia riuscita ad accumulare un surplus commerciale pazzesco che tanti problemi sta causando all'europa, oltre che a mezzo mondo. Sintetizzo io i 3 punti salienti, ma invito tutti a leggere l'articolo originale, che è scritto in un inglese tutto sommato chiaro e molto accessibile.


Punto primo: l'introduzione dell'euro

Germans don’t always admit it, but the euro has been a boon for their exporters. By fixing exchange rates in Europe, it removed the main lever for bringing an out-of-whack economy back into balance. Before 1999, any competitive advantage German firms built up over other countries would lead to more demand for the deutsche mark, as foreigners exchange their own currency to pay for German imports, thus driving up its value until German goods become less competitive again.

With the euro, however, German surpluses are offset against deficits by other euro countries, and the exchange rate stays lower than it would otherwise be. The easy-money policy of the European Central Bank has been pushing down the value of the euro even more.

Dove praticamente si spiega l'ovvio, cioè che la fissazione del cambio non incita la convergenza tra i paesi dell'area monetaria, ed anzi acuisce le divergenze, specie se le economie sono in competizione diretta tra loro. Della serie: il ricco diventa sempre più ricco, il povero sempre più povero.

In soldoni: con i tassi di cambio inchiodati al palo, la domanda di beni tedeschi non causa più l'apprezzamento del marco, e quindi l'industria tedesca può godere di un listino prezzi artificialmente basso, sia nei confronti del mondo che soprattutto nei confronti dei suoi partner e competitor europei.

Un vantaggio assurdo, considerando che già di per sé le politiche monetarie della BCE spingono ulteriormente verso un deprezzamento sistemico dell'euro rispetto a quello che dovrebbe essere il suo valore di mercato. D'altro canto, se l'amministrazione USA aveva messo (prima ancora dell'arrivo di Trump) la Germania nella lista dei manipolatori di valuta, non è mica perché in quel periodo Michelle non la dava al marito...


Punto secondo: i tedeschi hanno conquistato fette di mercato importanti, non tanto grazie alla superiorità dei loro prodotti, né unicamente grazie all'euro, ma anche attraverso il contenimento dei salari dei propri lavoratori.

Germany has simply done more than other euro countries to keep wages low. Mostly this was the result of typically German consensual agreements between trade unions and corporate bosses in the export sector. But the government also helped with labor-market reforms that created a low-wage sector.

Riforme hartz, mini-jobs, ecc. ecc. Un po' quello che stanno cercando di fare anche in italia, tra riforme fornero, jobs act e redditi di inclusione vari, spacciandoli per innovazioni progressiste e battaglie di civiltà.

Dicesi deflazione salariale. Per esportare di più basta pagare di meno i lavoratori. Grazie al cazzo, così siamo bravi tutti.


Punto terzo: la Germania ha speso poco per fare gli investimenti, prestando invece i propri soldi ai popoli del sud-europa affinché questi comprassero (indebitandosi) i propri prodotti.

The third development was that German domestic investment, after booming in the 1990s, finally dropped and then stayed low for several years. Recall what a trade surplus is in economic terms: an excess of domestic savings over investment. The extra capital saved, since it’s not invested at home, ends up abroad, where foreigners recycle it to buy German goods.

Questa ve la spiego meglio, perché su un giornale che parla specificamente di economia e finanza la fanno un po' facile e ve la dicono in due parole, ma se uno non è avezzo è un po' difficile capire il messaggio di fondo.

Avete presente i mitici "Investimenti che gli italiani non fanno a sufficienza", quelli che, secondo i tromboni nostrani, sarebbe alla base del declino del nostro paese?

Ecco, i tedeschi invece ci dicono che loro hanno avuto così tanto successo anche perché hanno smesso di investire i propri soldi sul territorio nazionale, o comunque hanno investito molto, ma meno di quanto ci si aspetterebbe da una nazione con un surplus da 250mld di euro. Vi metto pure il grafico va:


Ma se tutto questo fiume di soldi non veniva né speso (il tedesco è tipicamente un individuo molto parsimonioso, per usare un eufomismo) né investito in attività produttive, dove sono andati a finire?

Ma ovvio: li hanno dati alle banche, le quali a loro volta li hanno dati in prestito (spesso troppo e male) alle economie del sud. Sì, praticamente all'Irlanda, la Grecia, il Portogallo, la Spagna, ma anche all'Italia, Cipro, ecc.

Con i prestiti facili (ve le ricordate le società finanziarie spuntate dal nulla come i funghi prima della crisi ed i cartelloni con donnina succinta che recitavano "compra il televisore 90 pollici oggi, inizi a pagarlo nel 2020 in millantamila comode rate") gli europei del sud hanno comprato ancora più prodotti tedeschi.

Ovviamente, economie relativamente arretrate che vengono invase deliberatamente dai capitali a buon mercato hanno poco incentivo a recuperare competitività (tanto, se i soldi te li tirano dietro quasi aggratis, ed a palate per giunta...), aggravando a dismisura gli squilibri a favore dell'industria del nord.

Inutile che ve la faccio troppo lunga. Chi ha un minimo di cultura economica, ma proprio un minimo, sa benissimo come funzionino le politiche mercantilistiche e quali siano le conseguenze.

Quello che nell'articolo non viene detto (perché la cosa va leggermente oltre l'argomento trattato, ma che conosciamo bene perché spiegato lapalissianamente finanche dalla Banca Centrale Europea) è che questo atteggiamento ha contribuito pesantemente a causare la crisi dell'eurozona iniziata sei anni fa, coi paesi del sud andati a gambe per aria uno dopo l'altro a causa dell'esplosione del debito (quello privato eh, non quello pubblico degli stati), mentre banchieri ed industriali tedeschi (ma anche francesi, olandesi, ecc.) ingrassavano i propri fatturati, fottendosene. A metterci la pezza, poi, sono stati chiamati i governi nazionali (tramite FMI e MES), e chi s'è visto s'è visto.


Questo è quanto. Rinnovo il consiglio ad andarsi a leggere l'articolo originale, se non altro per cultura personale.

14
Pare che ci sia stato un leak, non tanto del film, ma di alcune immagini presumibilmente di natura promozionale che dovevano essere usate per il videogioco Star Wars Battlefront II.

Ad ogni modo, pare che abbiamo le prime due immagini dei costumi di Rey e Kylo Ren, così come potrebbero apparire nel film
(clicca per mostrare/nascondere)

15
È di qualche giorno fa. Lo avevano già postato nella pagina precedente  :OOOKKK: