Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Cartoncuni

Pagine: [1] 2
1
Cogito Ergo Sub / Re: Atei, religiosi od agnostici
« il: 19 March 2015, 19:14:09 »
bello spettacolino...bei personaggini

venite..venite...sbattezzatevi

http://www.alessandrianews.it/web-tv/index.php?id=3564

Può essere discutibile il contesto in cui si offre un servizio di questo tipo (il banchetto dell'UAAR) e la stessa associazione che porta avanti il discorso; a Bologna c'è stato e c'è un gran dibattito sulla serata organizzata al Cassero, che prende finanziamenti comunali e poi lancia una "sbattezzo night" con la gente travestita da prelati che insulta e offende il credo catto-cristiano.
Può essere parallelamente discutibile una manifestazione come il Gay Pride con tutti quei travestimenti e quelle paillettes e la unza e la gente che limona sui carri.

Discutiamo sui modi attraverso i quali si manifestano le proprie idee? O discutiamo la sostanza dei diritti tout court, criticando lo sbattezzarsi o il manifestare per visibilità e diritti?

2
Cogito Ergo Sub / Re: Atei, religiosi od agnostici
« il: 19 March 2015, 08:49:40 »
Faccio davvero fatica a capire questo accanimento da parte di alcuni cattolici verso chi decide di togliere il battesimo.
Io lo capisco, ma non lo condivido (così come, immagino, alcuni cattolici capiscano, ma non condividano l'atto dello sbattezzo).
Come avevo già detto qualche giorno fa, si è liberi di credere e non praticare, di essere atei, agnostici, spirituali e mantenere il battesimo oppure no. Siamo esseri liberi, con o senza fede, ognuno coerente con se stesso.
Io sono per il relativismo, per i punti di vista divergenti; quindi mi sta anche bene sentirmi dire che sbattezzarsi è inutile, "tanto ciò che Dio ha imposto non lo si può cancellare". Conta ciò che vale per me, conta ciò che quel gesto significa per me e per la mia spiritualità.

3
Regno Unito / Re: Fortitude [Sky Atlantic] [Thriller]
« il: 17 December 2016, 23:26:37 »
Ho molta paura.  :ninja2:

4
Regno Unito / Re: Fortitude [Sky Atlantic] [Thriller]
« il: 24 August 2016, 10:00:25 »
Spero mai. E spero di scordarmi anche della prima.

@piccherroll  non puoi rinnegare la tua membership. Se tu non torni, io starei come il viso di F. sta a una vetrata



Per la gioia di piccherroll, dovrebbero invece trasmetterla a partire da gennaio 2017 non più su Sky Atlantic, ma by Pivot.

Qui il primo teaser della S2 che pare mostrare un evoluzione (in peggio) della "pungente" ehm  :distratto:, situazione vista a conclusione della prima stagione.

(clicca per mostrare/nascondere)

Diciamo che spero in una reunion del Mammuth Team :plause:  :gogo: .


@kaorj non temere, ché noi disprezziamo, ma in realtà siamo come le Spice Girls o come i Backstreet Boys. A volte ritornano... :huhu:
Ciò non toglie che sia una serie da brividi (nel senso deteriore del termine).

5
Tratto da una recensione vera su famoso portale:
Citazione
Non d'ho il massimo dei pallini perché una pecca effettivamente c'è, la distanza da tutto.
  :cerealguy:

6
Cogito Ergo Sub / Re: Atei, religiosi od agnostici
« il: 13 March 2015, 12:34:29 »
Io credo la coerenza è rappresentato dai propri comportamenti
se hai ricevuto un sacramento quando non avevi consapevolezza e poi hai improntato con l'età della ragione la tua vita in modo tale che quello non avesse nessun significato come potrà mai influire su di te il cosiddetto "sbattezzamento"?
Boh conosco tante persone battezzate da bambine che sono atei convintissimi ma che non pensano minimamente che quel sacramento infici la propria coerenza di vita...per la semplice ragione che fu un qualcosa non dipeso da loro

D'accordo con te in parte, perché la stessa coerenza di cui tu parli - dal mio punto di vista - è quella che mi ha guidata nella scelta della cancellazione del battesimo.
Non ho ricevuto per scelta il battesimo e anche gli altri sacramenti successivi li ho ricevuti "perché va fatto". Non c'era una scelta, ma neanche un'imposizione: i sacramenti sono come quegli eventi ineluttabili, cose che accadono con la stessa naturalezza di tanti altri episodi.
Ecco che qui interviene la coerenza, così come la interpreto io. Ecco che qui interviene la scelta di rinunciare al battesimo.

Ognuno può essere coerente a modo suo. E' il relativismo, bellezza.

7
Cogito Ergo Sub / Re: Atei, religiosi od agnostici
« il: 13 March 2015, 09:05:08 »
Sono ufficialmente sbattezzata :)

Da ottobre 2014, io e Adinolfi non siamo più della stessa parrocchia.

@girl next door se non sono indiscreta, hai avuto qualche riscontro? Perché io, venendo da un ambiente in cui la religione (per gli adulti principalmente) ha sempre avuto un ruolo importantissimo anche per la vita sociale, sto evitando di condividere questa scelta e le mie ragioni con chi so non essere aperto al dialogo. Mi stanco, "mi scoccio", non mi va di sentirmi le prediche.
Qualcuno ha fatto outing con mia nonna, ma con le Regine del Rosario è pressoché impossibile avere un confronto sereno, quindi glisso abilmente.

Aggiungo anche di aver chiesto alcune dritte all'UAAR e son stati molto disponibili. E, cosa più importante, non ho avuto alcun problema con la Diocesi, che mi ha risposto in tempi rapidissimi, cancellando il mio nominativo dai loro elenchi. Non uto più.

8
Cogito Ergo Sub / Re: Atei, religiosi od agnostici
« il: 19 March 2015, 07:20:18 »
(...) ma entro un momento anch'io nel discorso per chiedere informazioni a chi l'abbia già fatto, o a chi lo sappia a prescindere: cosa si deve fare esattamente per sbattezzarsi? Sarei interessata a farlo da molto tempo, ed è anche troppo che rimando.

@-bin- Trovi delle informazioni pratiche qui http://www.uaar.it/laicita/sbattezzo/
Puoi scaricare il loro modulo e completarlo con i tuoi dati. Se avessi dubbi, scrivi loro un'email: ti rispondono a stretto giro (per esempio, essendo stata battezzata in ospedale, avevo difficoltà nel risalire alla parrocchia di riferimento).

Invia il modulo con raccomandata AR; paghi qualche euro in più rispetto alla posta ordinaria, ma almeno avrai un riscontro della consegna alla Diocesi della tua comunicazione.
A distanza di... e qui dipende dai "tempi di lavorazione della tua richiesta", la volontà viene annotata nel registro dei battesimi. Io ho ricevuto risposta in una settimana. La Diocesi di Tursi-Lagonegro (PZ) - dopo 3 giorni - mi ha spedito la lettera di accettazione della richiesta e copia del certificato di battesimo, riportante l'annotazione.

That's all. :)

9
Proposte & Domande / [DOCUMENTARIO] Montage of Heck (HBO)
« il: 11 January 2015, 10:29:44 »
Sembra ufficiale: il 4 maggio 2014 HBO trasmetterà "Montage of Heck", documentario coprodotto con Universal Pictures, dedicato al leader dei Nirvana. (fonte: http://sentireascoltare.com/news/montage-of-heck-il-documentario-su-kurt-cobain-a-maggio-su-hbo/)
La prima di "Montage of Heck" è prevista questo mese al Sundance Film Festival.

Non trovo un teaser o un trailer, altrimenti l'avrei socializzato volentieri.

Sepoffà?

10
Stati Uniti / Re: One Big Happy [NBC] [Comedy]
« il: 2 April 2015, 12:46:18 »
Non un granchè, e poi ancora telefilm con le risate di sottofondo?

Ammetto che disturbano anche me (così come in TBBT). Tralasciandole si può almeno apprezzare la scelta di raccontare una storia fresca, che va oltre la finzione perché ritengo il tema di estrema attualità. O no?

Non abbandonateci!  :T_T:

12
Cogito Ergo Sub / Re: Atei, religiosi od agnostici
« il: 13 March 2015, 11:36:24 »
Of bad (di brutto).

13
M'è andato di traversa il caffè. Vi socializzo quanto è accaduto qualche istante fa su un portale della regione Emilia-Romagna.
Non trovo "accedibile" sul Treccani e sul Garzanti; ne deduco che sia un termine inesistente, oltre che una derivazione scorretta dal verbo accedere.


14
Finalmente uno spazzio dove condividere lo sconforto che si è impossessato di me da giorni. Ah, le magnifiche sorti e regressive...

C'è crisi: non so come comprare delle virgole e altri segni di interpunzione, ma adoro gli accenti.


R.I.P. G

15
Cogito Ergo Sub / Re: Atei, religiosi od agnostici
« il: 28 December 2014, 14:19:39 »
una parola sui miracoli:
sono d'accordo che in vari casi si possa parlare di guarigione spontanea o di isterismo, ma quando la situazione cambia da un momento all'altro o nel giro di una notte (conosco un caso del genere, ma non sono aggiornata sugli sviluppii e non mi sbilancio) di quale guarigione spontanea parliamo?

Le cose accadono. Scomodo Kant, così come ne parla Jostein Gaarder ne "Il mondo di Sofia"

Prendi quel paio di occhiali che è sul tavolo e infilatelo! Improvvisamente tutto intorno a lei diventò rosso. Ciò avviene perché le lenti determinano il tuo modo di vedere la realtà: tutto ciò che vedi ha origine dal mondo esterno a te, ma il modo in cui lo vedi dipende anche dalle lenti.
Analogamente, secondo Kant, nel nostro intelletto sono presenti certe predisposizioni che influenzano tutte le nostre esperienze.
(...) Ciò che vediamo dipende anche da dove siamo cresciuti, se in India o in Groenlandia, per esempio, ma ovunque abbiamo esperienza del mondo come di qualcosa nel tempo e nello spazio: è qualcosa che possiamo dire in anticipo.


Se vuoi la mia opinione, dato il paio di occhiali che io porto, non ho mai osato parlare di miracoli. Anche pensando a casi vicini a me (di malattie anche gravi), nella fase di regressione ho pensato che le cure fossero state efficaci. Poi, quando c'è stata la ricaduta e il tracollo improvviso, ho pensato che l'organismo non potesse più reggere e rispondere positivamente alle cure. E che il Dio di quella persona non era un ente cattivo. Per me non c'era e basta.

Mia nonna, invece, che colleziona il periodico "Miracoli", ha sicuramente un approccio differente. E ti parlerebbe di miracolo di fronte a casi di guarigioni repentine.