Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - frozen tundra

Pagine: [1] 2
1
Lost / Re: LOST: Capolavoro o boiata pazzesca?
« il: 4 December 2017, 13:16:48 »
Ma argomentare invece di rispondere trollando a cazzo è troppo difficile eh?

Perchè le tue argomentazioni quali sarebbero, scusa???

Sei tu che vieni qui a pontificare che Lost è una cagata perchè non ci hai capito (o non hai voluto capire) una mazza del sideway o perchè non ti sono piaciute le coppiette in chiesa o perchè non te ne frega niente dei personaggi, mentre SFU è un mega-capolavoro che neanche i Promessi Sposi!
Le tue argomentazioni sono solo e soltanto pure valutazioni PERSONALI che - seppur rispettabilissime - sono solo ed esclusivamente TUE e come tali di OGGETTIVO non hanno assolutamente nulla.

E la mia risposta al tuo post voleva proprio evidenziare questo, solo con un pò di sarcasmo ahimè questo sconosciuto...     

2
Lost / Re: LOST: Capolavoro o boiata pazzesca?
« il: 30 November 2017, 18:52:44 »
non è questione di essere dei serial-critici da tastiera ma semplicemente di avere un minimo di obiettività nel giudicare le cose.

SFU è un capolavoro di scrittura, Lost ha invece seri problemi sparsi per le varie stagioni. Punto.

Se poi a te SFU annoia e Lost no, questi sono gusti personali. Ma non venire a scrivere che SFU è una merda perchè obiettiamente non lo è affatto.

non è questione di essere dei serial-critici da tastiera ma semplicemente di avere un minimo di obiettività nel giudicare le cose.

LOST è un capolavoro di scrittura, SFU ha invece seri problemi sparsi per le varie stagioni. Punto.

Se poi a te LOST annoia e SFU no, questi sono gusti personali. Ma non venire a scrivere che LOST è una merda perchè obiettiamente non lo è affatto.

 :ciao: :ciao: :ciao:

3
S3
(clicca per mostrare/nascondere)

4
Lost / Re: Misteri ancora irrisolti
« il: 3 February 2017, 09:44:30 »
Nessuno ha fatto caso al mistero più grande: come ha fatto uno come Sawyer a diventare il responsabile della sicurezza della Dharma?

Perchè poco dopo il suo arrivo assieme a Juliet, Jin, Daniel e Miles (siamo nel 1974) ha di fatto risolto il problema con gli "ostili" contro cui la Dharma Initiative era allora in guerra: succede quando Richard (il capo degli Ostili) arriva al compound della Dharma e Sawyer ottiene da Horace il permesso di parlargli, quindi convince Richard ad arrivare ad una tregua con la Dharma ricordandogli di Locke e del loro incontro di 20 anni prima (nel 1954).     

5
Lost / Re: Misteri ancora irrisolti
« il: 6 December 2016, 15:41:40 »

E allora come mai Kate, che è proprio la persona a cui Jacob si rivolge dicendole che non è più candidata in quanto madre, finisce lo stesso nel 1977?

Inviato dal mio MotoG3 utilizzando Tapatalk

Non è così: Jacob dice a Kate che la linea di gesso - che Sawyer le aveva detto di aver visto sul suo nome nella grotta - non aveva più valore ("è solo una linea di gesso") proprio perchè lei aveva cessato di essere madre e che infatti, se lei avesse voluto, avrebbe potuto diventare ella stessa il protettore poichè - appunto - ancora candidata.   

6
Lost / Re: 5 anni dopo The End, appassionati come la prima volta?
« il: 29 October 2015, 13:13:23 »
Mi è piaciuto molto l'episodio su Richard Alpert, ma che il comandante della nave, Hanso, sia morto sul colpo rivelandoci quindi che la parentela con Alvar Hanso era solo un caso e che quindi questi non avesse scoperto l'isola tramite il suo antenato non mi ha soddisfatto.

Ecco, molte cose sulla Dharma sono rimaste insolute.

Chi era davvero Widmore e come ha fatto a diventare così ricco?

....

mi spiace se qualcuno si sente offeso da queste parole, ma per me la stagione finale di Lost è stata deludente, finale escluso.

Fermo restando che ognuno ha le sue idee e i suoi gusti, io non credo sia giusto valutare la sesta stagione sulla base delle risposte a questioni come la storia di Hanso, la ricchezza  di Widmore o eventuali ulteriori informazioni sulla Dharma.
Sono tutte cose marginali al cospetto della storia "vera", che è solo quella dei nostri losties ed il loro cammino finale nella battaglia contro il MIB per la salvezza dell'Isola e della Luce. E questa storia è stata completa, esauriente e definitiva.
Tutto il resto è contorno.

Sinceramente, anche se Lost resta un'esperienza indimenticabile ed grazie ad essa che mi sono appassionato alle serie in versione originale, per come è stata gestita l'ultima stagione a volte mi viene una leggera incavolatura.

Ok il finale, ok che si ritrovano tutti nell'aldilà (qualunque cosa esso sia), ma tutti quegli inutili flash sideways quando invece si potevano esplorare altre situazioni e svelare molti misteri, non mi è mai andato giù.

Paradossalmente, ma mica tanto, è stato più soddisfacente l'epilogo con Ben che tutta o quasi la season 6.

...

No, quando penso alla season 6 di Lost mi viene da salvare solo il finale, ma l'intera gestione dell'ultima stagione non è stata all'altezza delle precedenti 5.


Ma i sideways sono fondamentali per capire il finale: senza questi non avremmo potuto comprendere nulla della riunione dei losties verso l'aldilà.
E' tutto spiegato nelle parole di Christian a Jack: "questo è il posto che avete creato tutti voi insieme, così da potervi ritrovare l'uno con l'altro... tu avevi bisogno di loro come loro di te... per ricordare, lasciare andare e passare oltre"
Lo scopo del sideways è chiarissimo: serve per far si che i losties vivano una vita simile ma "diversa" da quella che hanno vissuto, attraverso la quale potersi liberare di tutte le ferite e i tormenti vissuti da vivi, per quindi ricordare e ritrovarsi tutti insieme.
E infatti sono quasi tutti in situazioni completamente ribaltate: Hurley è amato e fortunato, Locke è felice con Helena ed in buoni rapporti con il padre, Desmond è apprezzato da Widmore, Sawyer è addirittura un poliziotto e non un truffatore, Kate è fuggitiva sì, ma non colpevole, Jin e Sun non sposati ma più felici e non più succubi del padre di lei, Jack è divorziato ma non ossessionato ed ha un figlio con cui poter superare il suo "daddy issue", e così via...
I sideways sono il cammino di "purificazione" che completa il processo di ritorno alla Luce dei losties, quella stessa Luce per cui tutti loro - più o meno consapevolmente e con diversi gradi di sofferenza - nella vita terrena sono stati sacrificati e sono morti.
Vita, morte e rinascita.   

L'idea del sideways per me è stata semplicemente geniale, non credo di aver mai visto un argomento così spinoso come l'afterlife raccontato in maniera così semplice e perfettamente in sintonia con tutta la storia.         
     




   

7
Lost / Re: 5 anni dopo The End, appassionati come la prima volta?
« il: 21 September 2015, 16:36:01 »
Io ho visto Lost solo tre anni dopo la sua fine e quindi magari sotto una luce diversa da quella di chi l’ha visto “in diretta” settimana per settimana per ben 6 anni, ma mi sembra davvero incredibile la quantità di persone che ne ha “odiato” il finale, o ne è comunque rimasto deluso, amareggiato o arrabbiato.

La critica più feroce che leggo un pò dappertutto è la mancanza di risoluzione, o meglio spiegazione, di molti dei supposti misteri che lo show ha disseminato di là e di qua lungo tutto il suo decorso.

Ora, premesso che non pretendo certo di avere la verità in tasca, credo che alla fine della fiera tutti gli aspetti davvero importanti della storia siano stati evidenziati e abbondantemente chiariti, e questo penso sia sufficiente per soddisfare il palato degli spettatori che dovrebbero essere ben consapevoli di non trovarsi davanti ad un trattato scientifico ma ad un semplice, meraviglioso racconto di fantasia, una vera e propria fiaba moderna.
 
Il tormentato e tragico cammino dei nostri amici precipitati sull’Isola, gli amori e le amicizie nate tra di loro, il significato dell’Isola e la sua Luce, la storia di Jacob e del Man in Black, i viaggi nel tempo e whatever happened happened, il luogo dove incontrarsi dopo la morte e risvegliarsi tutti insieme per raggiungere la felictà eterna, niente di tutto questo necessita di un’equazione differenziale per essere gustato, basta una mente aperta e un pò di fantasia.

E’ vero che i misteri sono stati tanti, ma davvero c’era bisogno di risolverli tutti per far si che lo show fosse comunque e semplicemente… bello? In fondo i misteri sono belli e intriganti proprio perché sono… misteri, e allora mi domando, per godere dello spettacolo cosa cambia il sapere quali fossero i poteri speciali di Walt? O come facesse il Man in Black a passare da fumo ad assumere sembianze umane? O Desmond ad essere immune all’elettromagnetismo o a viaggiare nel tempo con la coscienza? O la Black Rock a distruggere un enorme statua di pietra? O l’Isola a guarire un paralitico? O una bomba ad idrogeno ad innescarsi con una sassata? O un faro ad avere specchi per guardare in tutti gli angoli del mondo? O come  possa essersi formato il sideway? 

Intendiamoci, proporre e discutere teorie e spiegazioni per tutto quello che abbiamo visto è estremamente interessante e piacevole, ma subordinare il giudizio sullo show alla mera risoluzione o spiegazione pseudo-scientifica di tutti i suoi aspetti significa semplicemente, almeno per me, non aver capito nulla di Lost.

Perché Lost è una favola per adulti. C’è l’eterna lotta tra il bene ed il male. L’eterna lotta tra fede e scienza. C’è la sfida per la sopravvivenza. Ci sono tutti i sentimenti umani, l’amore e l’odio, l’invidia e la gelosia, il rimorso e la speranza, inganni, raggiri ed atti eroici. Il passato che tormenta ed il futuro che spaventa. Il tutto condito da misteri inspiegabili e mostri invincibili, personaggi che non muoiono mai e guarigioni miracolose, fantasmi che appaiono e sussurri che tormentano, pistole che si inceppano e viaggi nel tempo.

E poi c’è la redenzione finale, proprio come in tutte le fiabe. Quando eravamo bambini la formula era “… e vissero tutti felici e contenti”: beh, se guardiamo al mondo di oggi credo proprio che anche noi adulti, soprattutto noi adulti abbiamo ancora bisogno di storie così, di storie come Lost e del suo meraviglioso finale.                           

8
Lost / Re: LOST - [News]
« il: 25 October 2016, 12:46:35 »
Se non hai visto TUTTA la  6 stagione non leggere:
(clicca per mostrare/nascondere)

(clicca per mostrare/nascondere)
         

Post unito: 25 October 2016, 12:54:01

quale pargolo?


Quello che noi conosciamo come David nel "sideways"
Quoto un mio post in un altra discussione:

Kate ha cessato di essere madre proprio il giorno prima del volo Ajira 316, quando ha consegnato Aaron alla madre di Claire: da quel momento è tornata infatti ad essere candidata tanto che finisce nel 1977 assieme a Jack, Sayd e Hurley, appunto gli altri candidati rimasti e gli unici di quel volo a tornare indietro nel tempo, mentre gli altri passeggeri non candidati o non più (Ben e Sun compresi) rimangono nel presente (il 2007). 

Che Kate fosse incinta al momento del volo 316 (e quindi ricreando la "presenza" della donna incinta come sul volo 815) non è espressamente manifesto nello show, ma è abbastanza facilmente deducibile da una serie di dettagli che - non a caso - gli autori ci hanno voluto mostrare.
La sera prima del volo, dopo aver lasciato Aaron, Kate si reca a casa di Jack e copula con lui: per quale motivo se non stavano più insieme da tempo, anzi erano in pessimi rapporti tanto che Kate riteneva Jack responsabile del tentativo di portarle via Aaron in combutta con Ben?
E' chiaro che gli autori con quella scena ci hanno voluto trasmettere qualcosa di significativo, altrimenti sarebbe bastata una bella telefonata del tipo "ehi Jack, ancora dell'idea di ritornare sull'Isola? Si? Bene, allora vengo con te, ci vediamo domattina all'aeroporto!".

La conferma della gravidanza di Kate (e delle conseguente maternità una volta andata via dall'Isola) avviene poi con la presenza di David nel sideways: David non è un personaggio immaginario come molti sostengono ma - come tutte le persone viste nel sideways - è stato reale (riferito al passato ovviamente poichè sono tutti morti) anche se inserito in un ruolo diverso rispetto alla vita terrena come peraltro più o meno tutti in quel particolare "limbo" post-mortem. E da dove viene fuori allora? Da Kate: nel sideways (che è un mondo tutto particolare e solo funzionale a uno scopo ben preciso) non interagisce con lei ma "gioca" il ruolo del figlio di Jack e Juliet, proprio perchè serviva a loro due e non certo alla sua "vera" madre con cui aveva già passato buona parte della sua vita. 
Anche qui - e non a caso - ad interpretare David gli autori hanno scelto un ragazzo i cui tratti somatici richiamano decisamente Kate, tra cui ricordano qualcosa le famigerate lentiggini?   
 
     

9
E poi Chuck è il santarellone eh? Questa puntata ha confermato tutto quello che ho detto finora. L'invidia (chiamiamola così per semplicità) di Chuck per il fratello è stata il motore di tutte le sue azioni, fino ad arrivare al culmine in questa puntata, in cui il confine fra giusto e sbagliato viene ampiamente superato anche da lui, e fra carnefice e vittima non v'è più alcuna distinzione. Eccetto che per l'affetto, quello vero e sincero di Jimmy si contrappone invece alla glaciale freddezza di un uomo che non riesce a superare il passato.
Detto ciò, il finale è veramente da bastardi...ed ora chi ce la fa ad attendere un anno??

Sarà anche vero ma se la mettiamo sul confine tra legalità ed illegalità - più che tra giusto e sbagliato che è un concetto più relativo - allora Chuck, per quanto antipatico/odioso possa essere, è completamente dalla parte della ragione.
Mi dispiace ma è Jimmy ad avere violato la legge: ha falsificato dei documenti ed ha corrotto il commesso della copisteria.
Chuck non ha violato alcuna legge perchè, sapendo benissimo di non aver sbagliato con i documenti, di aver verificato l'indirizzo più volte collegandolo addirittura ad un data storica ben precisa, mette su quel teatrino per indurre Chuck a confessare quello che ha fatto. E' questo non è un reato perchè è nel suo pieno diritto cercare di dimostrare la propria "innocenza", che in questo caso è il supposto "errore" a lui attribuito nella documentazione della Mesa Verde con tutte le conseguenze che ne sono derivate.
Chuck non è certo un santo, è rancoroso, invidioso e chi più ne ha più ne metta, ma non è disonesto, non ha fatto nulla di illegale al contrario di suo fratello: le sue motivazioni possono essere discutibili quanto vogliamo ma le sue azioni sono totalmente pulite. Bastarde, ma pulite.
E qui la distinzione tra supposta vittima e supposto carnefice è chiarissima.           

10
Lost / Re: LOST: Capolavoro o boiata pazzesca?
« il: 29 March 2016, 12:33:24 »
:lol?: :lol?: :lol?: :lol?: :lol?: :lol?: :lol?: :lol?: :lol?: :lol?: :lol?: :lol?:
Sinceramente che tu mi possa credere o meno, non mi importa...Capisco chi come te ami cosi tanto Lost e non veda difetti, e la dinfenda a prescindere...bello vedere dei veri fan...ma a prescindere da tutti i fan che può avere Lost rimane quella che è, ottima serie ma c'è ne sono diverse di mgliori.
No che Ray Donovan abbia niente di meno rispetto a Lost, anzi...ma aspetto che finsca, può capitare che facciano come con Lost, una porcata, perdonatemi il termine, di finale come Lost e quindi perda molto...comunque io sono abituato a considerare capolavori serie tv come breakin bad o I Soprano su tutti (penso sia inutile spiegarne il perchè) quindi se punti a standard qualitativi più alti come me, è normale che veda in Lost una buona serie ma niente di speciale...poi io ho semplicente risposto al titolo del post, perchè prendersela tanto  :lol?: :lol?:?ma forse sei una specie di groupie di Lost allora vabbè dai...lo capisco...

Tutti hanno i loro gusti e sono tutti assolutamente rispettabili, resta che sputare sentenze così, senza una spiegazione o un'argomentazione a sostegno è un pò troppo facile ed espone a risposte delle stesso tenore.
Tu dici che Lost è una boiata pazzesca ed il suo finale una porcata.. va bene, ti dispiace dirci il perchè?
   

11
Lost / Re: [Commenti - Rewatch] Lost - Stagioni 1 - 6
« il: 10 February 2016, 14:15:36 »
Sto andando avanti piano piano col rewatch, a questo giro me lo voglio gustare con calma :zizi:, ieri ho visto la 5x07 "The Life And Death Of Jeremy Bentham", non so se ne avevamo già parlato ma vi chiedo di rinfrescarmi la memoria, qual è il vero motivo della ricostruzione delle condizioni del volo 815?

Per ricreare le stesse "circostanze" della caduta del volo 815, che non è affatto avvenuta per caso.

Infatti non è sufficiente che l'aereo passi sopra l'Isola incrociandone la rotta ma, come insiste Eloise quando si incontrano nella stazione Lampione, è fondamentale che sul volo che vi passa più vicino - Ajra 316 - ci siano tutti e che si presentino quante più condizioni simili possibili (815/316):
- un prigioniero in manette (Kate/Sayd)
- una bara (Christian/Locke)
- il "quasi" pilota Lapidus (che avrebbe dovuto essere sul volo 815)
- un "fresco" assassino in cerca di sollievo mancato (Sawyer/Ben)
- un anima in cerca dell'amore perduto (Sayd/Sun)
- una donna incinta (Claire/Kate)
- una custodia di chitarra (quella di Charlie/quella che Jacob consegna ad Hurley)
- una lettera (quella di James a Sawyer/la nota di Locke a Jack)       

Un eventuale "fallimento" sarebbe stato la fine di tutto: il volo Ajira 316 è la "correzione" necessaria per riportare i canditati sull'Isola, quelli che Jacob aveva portato con il volo 815 e che se ne erano andati come Oceanic Six.   

12
Lost / Re: [Commenti - Rewatch] Lost - Stagioni 1 - 6
« il: 11 February 2016, 17:22:35 »
Più che donna incinta,è più appropriato riferirsi alla questione dell'essere madre. Claire era incinta e sarebbe diventata madre qualche settimana dopo,Kate è diventata "madre" anni dopo proprio del figlio di Claire. Secondo me è quella la correlazione tra le due

Kate ha cessato di essere madre proprio il giorno prima del volo Ajira 316, quando ha consegnato Aaron alla madre di Claire: da quel momento è tornata infatti ad essere candidata tanto che finisce nel 1977 assieme a Jack, Sayd e Hurley, appunto gli altri candidati rimasti e gli unici di quel volo a tornare indietro nel tempo, mentre gli altri passeggeri non candidati o non più (Ben e Sun compresi) rimangono nel presente (il 2007). 

Che Kate fosse incinta al momento del volo 316 (e quindi ricreando la "presenza" della donna incinta come sul volo 815) non è espressamente manifesto nello show, ma è abbastanza facilmente deducibile da una serie di dettagli che - non a caso - gli autori ci hanno voluto mostrare.
La sera prima del volo, dopo aver lasciato Aaron, Kate si reca a casa di Jack e copula con lui: per quale motivo se non stavano più insieme da tempo, anzi erano in pessimi rapporti tanto che Kate riteneva Jack responsabile del tentativo di portarle via Aaron in combutta con Ben?
E' chiaro che gli autori con quella scena ci hanno voluto trasmettere qualcosa di significativo, altrimenti sarebbe bastata una bella telefonata del tipo "ehi Jack, ancora dell'idea di ritornare sull'Isola? Si? Bene, allora vengo con te, ci vediamo domattina all'aeroporto!".

La conferma della gravidanza di Kate (e delle conseguente maternità una volta andata via dall'Isola) avviene poi con la presenza di David nel sideways: David non è un personaggio immaginario come molti sostengono ma - come tutte le persone viste nel sideways - è stato reale (riferito al passato ovviamente poichè sono tutti morti) anche se inserito in un ruolo diverso rispetto alla vita terrena come peraltro più o meno tutti in quel particolare "limbo" post-mortem. E da dove viene fuori allora? Da Kate: nel sideways (che è un mondo tutto particolare e solo funzionale a uno scopo ben preciso) non interagisce con lei ma "gioca" il ruolo del figlio di Jack e Juliet, proprio perchè serviva a loro due e non certo alla sua "vera" madre con cui aveva già passato buona parte della sua vita. 
Anche qui - e non a caso - ad interpretare David gli autori hanno scelto un ragazzo i cui tratti somatici richiamano decisamente Kate, tra cui ricordano qualcosa le famigerate lentiggini?   


 
     

13
Lost / Re: LOST: Capolavoro o boiata pazzesca?
« il: 20 January 2016, 12:38:54 »
Sisi, il viaggio non è meno importante dell arrivo etc etc...ma se durante il viaggio ci hanno preso per il sedere costantemente il viaggio perde di valore. Faccio un esempio con Angel: l'arco narrativo di Cordelia, la sua ascensione, il suo sacrificare la sua vita per tenersi i poteri e salvare gli altri, col senno del poi è una gran presa per i fondelli per il personaggio e non riesco più a rivedere quelle puntate, anche se erano bellissime al momento! Ma almeno in Angel una spiegazione più o meno accettabile ce l'hanno data. Qui non si sono sbattuti nemmeno per quello. E non mi dite che le risposte me le devo trovare da sola che Lost non è un trattato di filosofia

Scusa ma quale risposta vai cercando? O meglio: quale domanda ti stai facendo?
E poi che cosa intendi per "ci hanno preso per il sedere costantemente"? Magari se ci dicessi dove e quando potremmo capirlo anche noi.
 

14
The Walking Dead / Re: [Commenti] The Walking Dead 6x07 - Heads Up
« il: 26 November 2015, 15:26:34 »

Quella scena contraddice diverse caratteristiche degli zombie che abbiamo imparato nel corso degli anni:
- gli zombie sono attratti dalla carne umana (viva, ovviamente), non dal sangue. Anche perchè, se fosse così, gli zombie si mangerebbero tra di loro, oltre al fatto che la testa di Glenn, tutta insanguinata, sarebbe ancora più appetitosa.

Provo a fare l'avvocato del diavolo, così giusto per spirito sportivo

Sono attratti dalla carne umana ma ancora di più dal sangue umano, anzi dal sangue in generale (come tutte le belve peraltro): infatti ricordo Rick che per attirare un branco di zombie fuori dai cancelli della prigione in modo da distrarli da Carol che era in una situazione di pericolo lanciava dei maialini sgozzati. E il sangue sulla testa di Glenn era sì fresco ma non così fresco come quello che sgorgava da Nicholas sopra di lui.   

   
- proprio per questo, il gesto di Nicholas risulta ancora più stupido e insensato: lui decide di fare da esca, ma si butta sopra un corpo che, a sua volta, dovrebbe attirare altri walker, pensando di "annullarlo". E' come se, per evitare che dei cani mangino una bistecca, voi ci buttaste sopra un'altra bistecca  :doh:


Non credo proprio che Nicholas volesse fare da esca, era talmente andato fuori di melone che voleva spararsi e basta e poi la dinamica dello sparo lo ha portato su Glenn facendolo cadere. Anche perchè scusa, ma prima ti spari e dopo pensi di buttarti sopra un altro per proteggerlo?       

   
- la posizione perpendicolare di Nicholas lascia il corpo di Glenn scoperto dalla vita in giù, eppure nessuno zombie gli morde le gambe.
- quando il corpo di Nicholas smette di essere appetibile, la presenza di Glenn sotto il cassonetto dovrebbe essere ancora più evidente per i walkers, ma invece dopo un po' decidono di disperdersi. Ricordiamoci che l'unico modo per non farsi notare dai walkers era quello di cospargersi o circondarsi di altra carne putrescente...e il corpo di Nicholas è morto solo da poche ore.


Quando Glenn si nasconde sotto il cassonetto si vede chiaramente che uno zombie cerca di morderlo e lui lo accoltella alla testa, il corpo dello zombie rimane lì bloccando di fatto il passaggio ad altri zombi. Poi il cassonetto era attaccato alla rete e alla parete e anche di sbieco, per cui Glenn doveva in pratica difendere solo un lato o poco più, e può darsi che sia riuscito anche ad ucciderne altri che potevano provare a morderlo. Quando il corpo di Nicholas si raffredda il mucchietto di corpi zombie davanti al cassonetto (e che si vede bene quando Glenn esce da la sotto) fa da scudo all'odore di Glenn proprio come se si fosse cosparso di resti zombie 

   
Anche la dispersione degli zombie è alquanto curiosa: in passato abbiamo visto che i walkers tendono ad aggregarsi e raggiungere i luoghi dove hanno sentito un rumore, anche se risalente a molti giorni prima.....invece qui sono bastate poche ore per vedere una massa di 100-200 zombie che inizia a disperdersi, nonostante poche ore prima ci sia stato il finimondo, tra urla e spari.  :suicidiosenzafronzoli:


Gli zombie si sono dispersi perchè lì non c'era rimasto più nessuno tranne Glenn ben nascosto sotto il cassonetto e non c'erano altri rumori perchè erano già andati via tutti da lì, quindi gli zombie hanno a ricominciato a vagare come prima, magari persino attirati dal rumore del resto della mandria che si stava dirigendo ad Alexandria. E poi Glenn ha aspettato tutta la notte prima di uscire quindi c'è stato tranquillamente il tempo perchè la mandria si disperdesse naturalmente     

15
Lost / Re: [Commenti - Rewatch] Lost - Stagioni 1 - 6
« il: 21 April 2015, 13:18:23 »
3x15 - Left behind

Un'altra cosa che ho notato che succede sia nel presente che nel flashback, è Kate che torna indietro da una persona a lei cara e però viene rifiutata, in entrambi i casi Kate aveva ferito quelle persone, sua madre uccidendo il suo compagno (padre di Kate) e Jack per avergli spezzato il cuore. Qui la faccenda si fa molto ambigua, possiamo dibattere se Kate aveva fatto bene a sbarazzarsi di quel violento ubriacone di Wayne, oppure poteva semplicemente lasciarlo stare... è difficile prendere una posizione, per me ha sbagliato, come dice la madre, secondo me lo ha fatto più per sé stessa; è probabilmente il suo punto più basso nella storia, come dice una canzone scritta dai fan, "Kate only really loved herself".


Mi sembra molto ingenerosa questa critica a Kate. Che non sia una santerellina siamo tutti d'accordo, ma io non ci ho mai visto della malvagità o dell'egoismo nelle sue azioni. Da adolescente subisce la separazione dei genitori (o meglio di Sam Austin da sua madre Diana) e l'arrivo in casa di un molesto ubriacone e violento e che picchia la madre, poi scopre con orrore che questo mostro (Wayne) è persino il suo vero padre naturale. Decide di farla finita con questa storia senza via d'uscita commettendo un omicidio (e sbagliando, naturalmente) ma lo fa chiaramente per proteggere la madre intestando l'assicurazione della casa saltata in aria proprio a Diana. Sua madre la denuncia e l'allontana, Kate inizia a fuggire ma cerca comunque disperatamente di restare aggrappata alle persone che ama e invece riceve un bel due di picche da tutti, persino da suo "padre" Sam. E quando poi decide di andare a trovare sua madre in fin di vita - correndo una montagna di rischi - viene rigettata ancora una volta e nella fuga ci lascia le penne il suo Tom, che lei aveva avvisato di non venire... Durante la rapina alla banca è Kate che spara a suoi complici per impedire loro di uccidere il direttore, e infine in Australia si getta tra i rottami dell'auto per salvare la vita al vecchio che l'aveva prima ospitata e poi vigliaccamente tradita.

Anche sull'isola ne combina un pò di tutti i colori: spinge perchè Mars muoia ma per alleviarli le sofferenze, mente a Jack sulla valigetta ma per proteggere il suo passato, cerca di fermare in ogni modo la tortura a quel pirla di Sawyer, si prende persino la colpa dell'avvelenamento di Micheal che aveva invece fatto Sun, e molti altri casi simili. Senza dimenticare che abbandona Jack sull'Idra solo perchè è lui che la obbliga a farlo, e poi torna subito indietro per cercarlo appena fa ritorno alla spiaggia.

Si può discutere sulla correttezza o sull'opportunità di molte sue decisioni/azioni, ma di sicuro le sue motivazioni sono quasi sempre quelle di una persona altruista e leale. Insomma quel "Kate only really loved herself" mi sembra una discreta boiata.