Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Tyrion Linus

Pagine: [1] 2 3 ... 90
1
Vikings / Re: [COMMENTI] Vikings 5x07 - Full Moon
« il: 8 January 2018, 18:06:23 »
Tra l'altro nella stagione scorsa ci avevano fatto capire che Bjorn aveva un'intrallazzo con Astrid. Quale sia stato il senso di tutto ciò lo ignoro.

2
Vikings / Re: [COMMENTI] Vikings 5x07 - Full Moon
« il: 5 January 2018, 01:06:25 »
Mah, ci sono delle cose che sembrano messe lì a caso o comunque buttate dentro senza un minimo di costruzione o collegamento con il resto.

Torvi e Ubbe??
La tizia nuova che vuole fare 50 sfumature vichinghe con Bjorn.
La noiosissima parte di Floki.
La noiosissima parte di Alfred.

Non male Ivarr e Heamund, il resto mi pare tutta roba filler per perdere tempo prima della battaglia.

3
Vikings / Re: [COMMENTI] Vikings 5x03 - Homeland
« il: 9 December 2017, 02:07:10 »
Cosa non si scrive per giustificare il plot armor.

Un personaggio può anche far parte di un universo fantasy o incutere timore ma se io nemico posso ucciderlo lo faccio. Se non lo faccio è perchè gli autori vogliono che sia così.

4
Vikings / Re: [COMMENTI] Vikings 5x03 - Homeland
« il: 8 December 2017, 10:50:43 »
Credo che abbiano distribuito le caratteristiche di Ragnar su Bjorn, Ivar e Ubbe.

Bjorn è il Ragnar sempre curioso che ha voglia di scoprire cose nuove, sempre in movimento.

Ubbe è il Ragnar pragmatico, il contadino che vorrebbe stabilizzarsi e stringere accordi con il nemico.

Ivarr è il Ragnar "folle", il più vichingo, che vuole dimostrare di essere grande al suo popolo.

Il bello di Ragnar però era che in una persona sola vi erano tutte queste caratteristiche, tali da renderlo un personaggio contraddittorio ma interessante. Qui invece i tre figli sono descritti quasi solo con una di queste caratteristiche, diventando così tutti abbastanza monodimensionali.

Non pervenuti Sigfrid e Hvitzerk.

5
Vikings / Re: [COMMENTI] Vikings 4x18 - Revenge
« il: 19 January 2017, 14:59:33 »
Personalmente: emozione 0 o quasi.

Doveva essere la grande vendetta, a me è parsa una pallida imitazione di altre simili viste in passato. Purtroppo c'è un grosso problema: Bjorn ha il carisma di un lombrico e questi suoi tentativi di emulare il padre hanno l'effetto opposto di rendere il tutto abbastanza noioso. Rispetto alla Blood Eagle di Jarl Borg quella di Aelle è 27373794940440 volte meno bella ed emozionante.

Ora introducono anche una sottotrama per Bellicapelli: vedremo ma ho l'impressione che si tratti di roba filler buttata a caso.

M'è piaciuto quasi solo il confronto tra Ecbert e figlio.


6
Per me assolutamente ridicola la parte di Lagertha. Questo pg è ormai stato trasformato in un villain semi-macchiettistico che si lega al dito fatti e avvenimenti avvenuti decenni prima e senza che prima avesse mai dato adito a comportamenti di questo tipo. Per me è una svolta totalmente non-sense e che chiaramente non potrà che portare grossi guai a tutti quanti. Comincio a pensare che non sia solo Ragnar a lasciarci (cosa che mi pare ormai certa) ma che vogliano fare un repulisti di tutti i "vecchi". Probabile che alla fine di questa stagione avremo solo i pg giovani, in tutte le varie location dove la storia è ambientata. Anche Rollo ha avuto figli e questa sua partenza col nipote potrebbe condurre a nulla di buono.

Detto questo, bellissima la parte Ragnar-Ecbert.

7
Vikings / Re: [COMMENTI] Vikings 4x12 - The Vision
« il: 8 December 2016, 12:26:50 »
Al di là della tempesta, onestamente non capisco cosa volesse fare Ragnar con quei quattro vecchietti. Il Wessex è un regno bello grande e potente, mi sembra un po' pochino anche solo per una razzia normale.

Comunque questa seconda parte di stagione mi sta piacendo, soprattutto perchè ci sono diverse situazioni e scenari nuovi che arricchiscono la trama.

8
Ma cosa avete contro il nome "Aslaug"? Su questo forum non leggo altro che stupidissimi nomignoli/insulti ed è davvero degradante.
In genere leggo senza commentare ma non potevo più trattenermi  :cattivo:

Il fandom ama Lagertha e conseguentemente odia Aslaug. A me queste prese di posizione non sono mai piaciute, in nessuna serie, ma è parte del "pacchetto" di come funzionano i forum/blog/social network.

A me comunque non piace quando gli sceneggiatori mettono in piedi queste rivalità da 4 soldi, anche se chiaramente lo fanno anche e proprio per questo.

La conclusione dello scontro è stata tra l'altro patetica:

"Tu lo hai stregato".

"Io gli ho dato più figli".

Roba da Beautiful più che da Vikings.

Faccio comunque fatica a comprendere come un fan di Lagertha possa apprezzare quello che ha fatto, che è l'esatta negazione del suo personaggio visto fin'ora. Se prima era una donna fiera ed indipendente, ora è diventata una rancorosa "vedova" di Ragnar. Il punto forte della sua storia era proprio quello di essersi slegata da lui, a suo modo como era riuscito a fare Rollo, invece adesso dopo 4 stagioni si scopre che l'esistenza di Lagertha è inscindibile da quella di Ragnar. Per me è un regresso, anche abbastanza evidente, a patto che si lascino da parte le rivalità da fanboy.


9
Vikings / Re: [COMMENTI] Vikings 5x03 - Homeland
« il: 8 December 2017, 10:03:38 »
Bella puntata, l'ho gradita molto di più delle prime due.

Riguardo ad Ivarr ho pensato che non lo abbiano ucciso proprio perchè si tratta di uno dei comandanti dell'esercito nemico che quindi ha più valore da vivo che da morto. Però a quel punto dovevano catturarlo, non lasciarlo lì a sbraitare.

Piuttosto ingenuo il comportamento di Ubbe e Hvitzerk, andare dai nemici senza il fratello avrà fatto capire al vescovo che c'è una divergenza con Ivarr dandogli il modo di sfruttare la cosa a sua vantaggio. Rimandandoli di là feriti e umiliati è riuscito a staccare una parte dell'esercito norreno.

Hvitzerk tra l'altro sembra caratterrizzato proprio per essere il prossimo figlio di Ragnar a lasciarci la pelle, non ha un tratto particolare che lo distingue e si limita a scegliere questo o quel fratello (Bjorn l'anno scorso, Ubbe all'inizio di questa e poi Ivarr).

Disinteresse totale per la parte sulla Norvegia.

10
A me la puntata è piaciuta..ha introdotto bene i temi della passata stagione.
Per chi parla di noia.....ma seguite anche TWD? Ecco...dateci un occhio e capirete la noia.

Prendere il peggio del peggio come pietra di paragone per promuovere qualcosa è una mossa un pochino furbetta.

11
Lagertha è ormai prigioniera del suo personaggio e del fandom. Se non fa una scena badass ad episodio non sanno più cosa farle fare.

12
Varys forse è l'unico sensato "io difendo il reame".

In realtà il percorso di Varys è assurdo.

Tradisce i Targaryen e passa nel Concilio di Robert.

Nel frattempo sappiamo che però complotta segretamente per riportare i Targaryen sul trono (prima stagione: Arya sente una conversazione segreta nelle cripte tra Varys e Ollyrio).

Quando però Robert dà l'ordine di uccidere Daenerys incinta, lui lo fa senza battere ciglio.

Nella quinta stagione dice a Tyrion che lui e altri vorrebbero portare i Targ sul trono a causa del cattivo governo di Robert. Tieni conto che in quel momento sostenere i Targ significa sostenere Viserys  :ninja2: e accettare che Westeros sia invasa da un'orda di barbari capeggiata da un signore della guerra spietato come Drogo.

Quindi Varys tradisce i Targ per via del re Folle, passa con Robert ma spera di far tornare i Targ con Viserys, Drogo e tutto il contorno.... poi sostiene Daenerys finchè capisce che non è la governante giusta e che è ora di passare con Jon. Il tutto per il bene.... del reame  :lol?:

Post unito:  6 May 2019, 11:32:19
Missandei viene decapitata per provocazione certo, per ottenere quella reazione agressiva da Dany che Cersei vuole avere per poterla screditare e metterle contro il popolo

Una reazione aggressiva che verosimilmente porrà fine alla vita di Cersei. L'avesse tenuta come ostaggio avrebbe avuto molto più potere negoziale. L'influenza del popolo in questa guerra è pressochè nulla.

13
Sì ma l'alternativa è Cersei, che se dovesse vincere attaccherà di sicuro il nord e come se non bastasse ce l'ha personalmente con Sansa.
Capirei un atteggiamento del tipo "adesso aiutiamo Daenerys a far fuori Cersei e poi glielo mettiamo in quel posto" da parte della rossa, ma l'aperta ostilità mostrata finora è inspiegabile.
Fra l'altro non è solo di facciata, Sansa sembra proprio odiare Daenerys: nella scena con Arya e Jon rifiuta persino di ammettere che senza di lei sarebbero tutti morti. Perché? Sembra una "mean girl" di qualche serie adolescenziale.

La cosa più strana di tutta la vicenda: gli Stark pare si siano dimenticati di Cersei, dei Lannister, del perchè si sia arrivati a questa situazione. "The North Remembers" è diventato ormai "The North Forgets", cosa che vale più o meno per qualsiasi altro pg della serie. Cersei è sul trono, distrugge templi millenari uccidendo innocenti, va in giro con uno scienziato pazzo che fa esperimenti sulle persone, uno zombie grosso come un bue e un pirata ubriacone vagamente pervertito e nessuno ne parla; ora per tutti il problema è Daenerys perchè guarda male gli Stark a tavola.

14
In effetti, però, Tyrion con la sua eloquenza prima convince Jon Snow a uccidere Daenerys che sta per giustiziarlo; e poi convince i Lord a scegliere il Re proposto da lui, che guarda caso due minuti dopo lo nomina Hand. Diciamo che si gioca bene le sue carte e riesce a mantenere il suo potere nonostante il cambiamento al vertice. Anzi forse ad accrescerlo, considerando che tipo di Re sarà probabilmente Bran.

Notare come improvvisamente Tyrion abbia recuperato la sua intelligenza e abilità oratoria. Fino alla quarta stagione è geniale e creativo, vince qualsiasi dibattito e si dimostra uno scaltro e imprevedibile, poi dall'incontro con Daenerys convenientemente comincia a combinare un pasticcio dietro l'altro diventando improvvisamente deficiente (come un po' tutto l'entourage di Dany) e ora pare tornato agli antichi fasti.

Come sempre la caratterizzazione dei personaggi viene declinata a seconda delle esigenze di narrativa. C'era bisogna che Daenerys fallisse ed arrivasse al punto di rottura e allora è necessario che il suo consigliere principale si trasformi in uno scemo; terminata questa esigenza Tyrion può tornare a essere l'abile politico che è sempre stato.

15
Spendo due parole per la questione "istituzionale".

Una monarchia elettiva non è affatto detto che sia migliore di una monarchia feudale, tutt'altro. Nel momento in cui si dà a ogni casata la possibilità di eleggere il re, getti le basi per nuovi futuri scontri finendo al contempo per indebolire il potere del re.

Storicamente infatti le monarchie elettive non sono ricordate di certo per essere sistemi particolarmente brillanti e innovativi (vedi Sacro Romano Impero).

Una volta morto Bran e dopo aver concesso l'indipendenza al Nord, è invece verosimile che riparta una guerra di successione e che altri regni tentino di separarsi da Approdo del Re.

PS.: Dany non ha mai promesso l'indipendenza delle isole di Ferro.