Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Jaga12

Pagine: [1] 2 3 ... 23
1
Mad Men / Re: [Commenti] Mad Men 7x01 - Time Zones
« il: 15 April 2014, 11:52:17 »
(clicca per mostrare/nascondere)

2
Da questa puntata direi che è chiara una cosa: Don sta seriamente pensando al suicidio. Lo si capisce dal fatto che durante tutto l'episodio quest'ultimo: legge e parla di inferno e paradiso (e quindi di vita dopo la morte), è incredibilmente ossessionato sia dall'esperienza di pre-morte del portiere, che dal suo amico medico (che ha a che fare con la morte tutti i giorni) e, senza nemmeno accorgersene, confeziona una pubblicità che come tema centrale ha proprio il suicidio stesso. Eppure durante tutta la premiere Don accarezza solamente il pensiero del suicidio, pensando alla morte come a una sorta di via per un paradiso fatto di calma e di pace, identificando mentalmente questo eden nelle Hawaii appena visitate. Non a caso l'episodio si apre con una soggettiva di qualcuno che muore e subito dopo ci ritroviamo catapultati proprio lì, dove la routine è solo un lontano ricordo, tutti sono felici e il tempo pare quasi essersi fermato (l'orologio di Don è rotto proprio per sottolineare la dimensione atemporale del paradiso). Eppure fino agli ultimi minuti dell'episodio Don non sembra pronto ad accettare la cosa: vomita al funerale della madre di Ron quasi in segno di repulsione nei confronti della morte stessa e sincero è il suo stupore quando i clienti e i suoi colleghi gli fanno notare che il tema centrale della sua pubblicità è proprio il suicidio. Arrivati a questo punto non può quindi che risultare estremamente inquietante una delle ultime battute dell'episodio, ovvero quel "voglio smettere di fare tutto questo", che a me personalmente è suonato tanto come un sincero "voglio farla finita".

3
(clicca per mostrare/nascondere)

4
Secondo me hanno semplicemente cannato tutti i tempi. Innanzitutto, non dovevano girare così tanto intorno alla storia del matrimonio se poi sapevano che non sarebbe durato. Voglio dire, tutta la storia delle promesse tra Barney e Robin, la puntata dove Ted lascia andare lei, l'ambientare tutta la nona stagione nell'hotel (che tra l'altro ha penalizzato tantissimo la comicità del telefilm rendendo questa stagione davvero sottotono) e il far finire due stagioni proprio con l'apparizione degli sposi, ha conferito all'evento del matrimonio una sollennità troppo grande per poi poter distruggere la cosa in venti minuti. Secondo me in termini di eventi ci sta tutto: Ted ha conosciuto la donna perfetta per lui, hanno vissuto degli anni splendidi assieme, gli ha dato tutto quello che lui ha cercato per nove stagioni, hanno fatto dei figli assieme e poi lei è morta. E' anche bella questa cosa che la fine si ricolleghi con la massima che è sempre stata alla base del comportamento di Ted e di tutto il telefilm: mai mollare, mai arrendersi anche davanti ai momenti più brutti e tristi. E da un punto di vista razionale anche il riavvicinamento con Robin ha senso: d'altra parte inizia a raccontare la storia proprio da quando loro si sono conosciuti perché inconsciamente vuole confessare ai suoi figli l'amore che prova per lei e allo stesso tempo vuole raccontargli come ha conosciuto la loro madre in quello splendido incontro segnato dal destino. Quello che però non funziona sono appunti i tempi: anche Barney padre single ci sta come cosa (anche perché non manda a quel paese tutta l'evoluzione del personaggio), ma è davvero troppa roba per soli 40 min... dovevano diluire il tutto in una stagione! In questo modo La Madre avrebbe avuto l'importanza che le spettava, il matrimonio-rottura tra Robin e Barney avrebbe avuto modo di essere più credibile e tutto avrebbe saputo meno di "presa per il culo", dato che oggettivamente gli autori hanno preso in giro gli spettatori nelle ultime stagioni (con tanto di affermazione della Milioti sul fatto che la Madre non sarebbe mai morta qualche giorno fa), focalizzandosi su un matrimonio che in fin dei conti non aveva tutta questa importanza e anticipando davvero troppo di quello che sarebbe successo. In sostanza trovo quindi che il finale sia "giusto" ma bruttissimo allo stesso tempo: era ovvio che sarebbe finita con Ted che regala il coso blu a Robin, ma tutto il percorso per arrivarci è stato costruito malissimo e con una serie di inganni davvero schifosi da parte degli sceneggiatori. Avrei preferito insomma un finale con meno colpi di scena ma con molta più nostalgia e molti più sentimenti in stile Scrubs...

5
Per me Scott c'aveva paura di farsi umiliare da Blomkamp e per questo gli ha fatto cancellare il progetto, anche perché deve aver visto che c'era più hype per quello che per il suo Prometheus 2  :rofl:
Capisco la volontà di riappropriarsi della saga, ma forse poteva svegliarsi un po' prima... vabbè che dopo gli incassi di The Martian la Fox gli farà fare il cazz che vuole, però mi dispiace per Blomkamp perché ha talento e si era lanciato nel progetto con un botto di entusiasmo.

6
(clicca per mostrare/nascondere)
(clicca per mostrare/nascondere)

7
Chicago PD / [TOPIC UNICO] Chicago PD - Stagioni 1-7
« il: 16 May 2013, 15:55:53 »
CHICAGO PD

Chicago PD è un drama poliziesco, spin-off di Chicago Fire, che la NBC ha ordinato per la stagione 2013/14.

TRAMA
Il Distretto 21 del Dipartimento di Polizia di Chicago è composto da due gruppi nettamente diversi: ci sono i poliziotti in uniforme che pattugliano a testa alta le strade della città e c'è l'Intelligence Unit, un team che combatte la criminalità organizzata e il traffico di droga e si occupa degli omicidi di alto profilo. A guidare il team c'è il sergente Hank Voight, un uomo che è disposto a utilizzare ogni mezzo per ottenere giustizia. Voight è esigente e duro. Solo chi è in grado di reggere la pressione può sopravvivere sotto il comando di Voight. Tra questi c'è anche il detective Antonio Dawson che sogna di poter gestire la squadra. Per tutti, dai poliziotti di strada che sperano di potersi trasferire ed entrare nella squadra d'elite a quelli che ne fanno già parte, la vita lavorativa è una sfida quotidiana. La serie ci farà conoscere tutti gli agenti del Distretto 21, sul lavoro e nella vita privata.

INFORMAZIONI
Creata da: Dick Wolf
Scritta da: Dick Wolf, Matt Olmstead, Michael Brandt, Derek Hass,
Produttori: Universal Television, Wolf Films
Produttori esecutivi: Wolf, Olmstead, Brandt, Hass, Peter Jankowski, Danielle Gelber, Joe Chappelle.
Regia Pilot: Joe Chappelle

CAST INIZIALE
Jason Beghe | Sergente Hank Voight
Jon Seda | Detective Antonio Dawsn
Tania Raymonde | Nicole
Scott Eastwood | L'ufficiale Jim Barnes
Melissa Sagemiller | Detective Willhite
Kelly Blatz | Ufficiale Elam

Informazioni prese da tvblog.it e tvbythenumbers.

8
Un horror gotico diretto da Del Toro? Quasi non ci credo da quanto sembra bello  :O.O:

9
Ash vs Evil Dead / Re: Ash Vs Evil Dead [Starz] [Horror]
« il: 1 November 2015, 19:59:38 »
Pilot spettacolare!  :pukingrainbows:
Sul serio, sta serie è esattamente quello che aspettavo da anni: un degno sequel di una delle mie saghe cinematografiche preferite. Regia di Raimi assolutamente magnifica, pagherei oro per avere tutti gli episodi girati da lui.

10
No ma fatemi capire una cosa: avete passato un' intera estate a spaccarci le palle su quanto avrebbe fatto schifo la quarta stagione e poi vi siete messi a guardarla pretendendo di ritrovarvi davanti episodi alla Remedial Chaos Teory? Partendo dal presupposto che 4/5 delle critiche che vengono fatte in questo topic non stanno né in cielo né in terra, gli episodi di questa quarta stagione sono oggettivamente ben al di sotto degli standard ai quali il vecchio Community ci aveva abituato, ma per me e molti altri sono comunque guardabili e ben al di sopra degli standard qualitativi di molte altre commedy come per esempio The Big Bang Theory o How I Met Your Mother. E il paragone con la nona stagione di Scrubs, per quanto mi riguarda, non sussiste. La porcata qua l'hanno fatta la NBC e la Sony e i nuovi autori stanno facendo il possibile per portare avanti il telefilm, con dei risultati secondo me più che dignitosi tenendo conto di tutta la gente che è stata mandata via assieme ad Harmon. E secondo me c'è anche troppa voglia di criticare un po' tutto: nella scorsa puntata per esempio vi siete imbestialiti come dei pazzi per Annie che diceva di voler sposare Zac Efron, quando pure nella seconda stagione in piena epoca harmoniana era venuta fuori questa cosa (non mi ricordo l'episodio, ma l'ho notato pochi giorni fa riguardandomi il DVD della seconda stagione). E per cose come la Abed TV, i riferimenti a Inception della 4x01, alcune scene nella villa di Pierce, la scelta di mettere come sostituto di Pierce nelle fantasie di Abed proprio l'attore che Harmon voleva per quel ruolo, il riferimento di Troy ad Aronofsky nella puntata di questa settimana, la già citata scena con le sedie, alcune battutine decisamente geniali di Jeff ecc ecc se ancora ci fosse stato Harmon, molta gente avrebbe gridato al capolavoro. Poi certo, siamo comunque a dei livelli decisamente inferiori rispetto a quelli a cui ci aveva abituato Harmon, ma sinceramente non mi sembra nemmeno che il telefilm sia diventato totalmente inguardabile come successo con Scrubs. Certo, se un domani dovessi consigliare a qualcuno di guardare Community, lo avviserei che c'è un netto calo qualitativo tra la terza e la quarta stagione, ma gli farei comunque vedere anche quest'ultima season, cosa che invece per esempio non consiglierei di fare con Scrubs per intenderci.

11
Purtroppo per far rientrare l'episodio nello standard dei venti minuti sono costretti a tagliare molte scene, alcune parecchio divertenti tra l'altro. Qua ne potete trovare un paio di questo episodio:


12
Hiroshima mon amour di Resnais. Potrei rivedermelo all'infinito  :love:

13
La trilogia del Mariachi di Robert Rodriguez

Sinceramente non sono riuscito a farmi un'idea definitiva, a primo impatto Once upon a time in Mexico direi che è il migliore.
Rodriguez credo sia uno di quei registi che si ama o si odia. Penso mi abbia convinto.

Voto: 7,5

 :OOOKKK:
Rodriguez è un regista a parer mio sottovalutatissimo, ha fatto delle cose a dir poco incredibili: da El Mariachi girato con solamente 7.000 dollari di budget, al suo essersi lanciato come uno dei pionieri del digitale con la sua casa di produzione. Per non parlare di film divertentissimi come appunto Desperado, C'era una volta in Messico, Sin City, Dall'alba al tramonto, The Faculty e Planet Terror. Io lo adoro.

14
Ieri ho visto Contagious - Epidemia mortale con la prospettiva di ritrovarmi a guardare un'americanata con Schwarzenegger che ammazza zombie e invece si tratta di un gran bel film  :interello:

15
A me invece è piaciuto parecchio, molto più de La grande bellezza  :interello: