Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Maikar

Pagine: [1] 2 3 ... 12
1
All'inizio mi stava pure piacendo, l'episodio; poi Daenerys ha iniziato a sclerare e da lì è stato un delirio fino alla fine.
Il fanservice Jamie/Brienne era telefonatissimo, quindi ero pronto, ma per il resto... Jon zerbino non si tollera più, le "strategie" militari
continuano ad essere imbarazzanti, i Draghi evidentemente hanno finito il combustibile e finalmente hanno trovato una scusa a caso per eliminare definitivamente Spettro dallo schermo.

Di questo passo, se non finisce con Sansa regina dei Sette Regni mi iscrivo ai terroristi.
È l'unica che sembra ancora comportarsi in modo sensato.

[...]Perché fai volare i tuoi draghi, tua risorsa più preziosa, nei cieli della capitale nemica come fossi in gita scolastica? [...]

Me lo sto ancora chiedendo. Allucinante.

2
(clicca per mostrare/nascondere)

3
Solo un appunto: quello che Cooper vede non è una soap ma un film che è "Viale del tramonto", se non l'hai visto recuperalo perché è un capolavoro

Ecco, grazie, ho appena rischiato un infarto nel veder definito uno dei capolavori di Billy Wilder "soap".  :asd:

Venendo all'episodio, per me è stato uno dei migliori della stagione.
Certo, Audrey è ancora in quel dannatissimo limbo, ma ci sono buone speranze che Cooper si riprenda, finalmente.
E dopo due milioni di anni Ed e Norma sono liberi da Nadine (e bisogna ringraziare i deliri di Jacoby, per questo), il marito idiota di Becky si è tolto di mezzo, Richard è stato malmenato e James è stato arrestato (hanno usato Saitama come scusa, ma era ovvio che volevano farlo da quando ha avuto il coraggio di riproporre in pubblico la sua terrificante canzone). Tutte belle notizie.

Mi chiedo se sia la prima volta che un episodio viene dedicato alla memoria di un personaggio fittizio (Margaret Lanterman, se fosse sfuggito a qualcuno). In ogni caso, era dovuto.
La morte della Signora Ceppo è stata davvero toccante e poetica, resa ancora più drammatica dalla consapevolezza che quella è stata di sicuro l'ultima scena recitata da Catherine Coulson. Sono certo che le lacrime di Lucy fossero quelle di Kimmy Robertson.

4
(clicca per mostrare/nascondere)

5
Stati Uniti / Re: The Good Place [NBC] [Comedy]
« il: 11 July 2018, 16:52:53 »
Ho visto tutta la prima stagione in due giorni.
(clicca per mostrare/nascondere)


6
WebSeries e On Demand / Re: Marco Polo [Netflix] [Drama]
« il: 19 December 2014, 03:25:58 »
Sono arrivato al terzo episodio.
Il mio commento non conterrà alcuno spoiler, quindi non userò il pulsante apposito.

Al momento, non sta affatto deludendo le mie aspettative. Anzi, dal trailer temevo fosse una mezza cafonata, quindi mi ha piacevolmente sorpreso (è rarissimo che un trailer risulti meno interessante del prodotto finito, ma tant'è).

Non condivido le critiche negative rivolte a Lorenzo Richelmy. Non sarà il più grande attore della storia, ma non è nemmeno un cane. Anzi, trovo migliori col passare degli episodi. Ma va di moda criticare giovani attori bellocci, quindi la cosa sorprende poco (basti vedere quanto è stato criticato il bravissimo Charlie Hunnam).
Il resto del cast mi piace molto... Ottima la scelta di utilizzare molti attori della giusta nazionalità. E poi c'è Joan Chen, ancora bellissima dopo venticinque anni dall'episodio pilota di Twin Peaks. Per un appassionato della serie di Lynch e Frost, è un valore aggiunto. :sooRy:

Nonostante l'ambientazione storica, ho trovato molti punti di contatto con Game of Thrones (sia nelle situazioni che in alcuni personaggi), credo possa piacere ai suoi fan.

Insomma, se continua così, per me è assolutamente promossa. Speriamo bene.

7
[...]

La scena a letto, ancora una volta, potrebbe tirare in ballo il sesso rituale, un momento in cui le vecchie identità svaniscono per lasciare spazio alle nuove, o a uno svuotamento totale, fino a divenire semplici conduttori elettrici.

[...]

Io quella scena l'ho intesa esattamente in quel mondo.
E temevo fosse un sistema per richiamare Mother, come accaduto accidentalmente ai due poveretti del primo episodio.

8
abbiamo visto lo stesso film, però abbiamo gusti differenti o pretese differenti da un film per cui non vedo il perchè dell'aggressività nel tuo commento, io dico quello che penso senza sentirmi ne un santone ne senza cercare di convincere altri delle mie idee..senza il bisogno di dover chiedere scusa perchè ammorbo... chiusa parentesi

ai tempi della prima 1 serie, non ho eletto a icona audrey, per lo stesso motivo di cui sopra...una ragazza viziata e spocchiosa che col suo comportamento eccentrico si mette nei guai mettendo nei guai...non era il tipo di icona che faceva per me, anche se al tempo stesso sarebbe stupido non dire che la sua è stata una figura importante e carismatica, per cui non strano trovo che possa piacere a molti.

l'ho trovata anche importante in questa serie, perchè comunque i suoi discorsi con charlie rafforzano l'idea dell'io che non sono io etc etc e poi il lasciarla li sospesa in uno specchio...spinn off? oppure la sua storia in un film che magari chiude altre domande...

Non mi sento un santone e non volevo offendere nessuno, solo che Boxing Helena l'ho trovato davvero rivoltante (e questo nonostante non mi aspettassi nulla, avendo letto recensioni pessime prima della visione). Poi, se a qualcuno può piacere, buon per Jennifer Lynch.
Il commento non era aggressivo (così come non lo è questo), è il solito problema del non riuscire a farsi capire tramite la parola scritta (credo che molti dei flame scaturiti da questa discussione non sarebbero nati, se la gente avesse avuto modo di esprimere le stesse opinioni faccia a faccia. Anche usando le stesse parole. È il grande problema dei forum e dei social network).

Uno spin-off o un film dedicati a lei mi piacerebbero moltissimo, ma li vedo abbastanza improbabili, purtroppo.

9
FWWM in edizione integrale non esiste, la versione cinematografica è sempre stata l'unica esistente.
Può darsi che qualcuno abbia integrato i missing pieces seguendo lo script originale, ma si tratta eventualmente di edizioni apocrife mai approvate nemmeno per sbaglio da Lynch e con cui non ha nulla a che fare.
[...]

Sì, esiste una versione che reintegra molte scene dei Missing Pieces all'interno del film, ma si tratta di un montaggio fatto da un fan e assolutamente non ufficiale (anche se non va a contraddire nulla di quello che abbiamo visto finora, ovviamente).


@Maikar perdonami ma questo tuo attaccamento alla figura di Audrey non lo capisco  :lol?:

È normale, solo chi la ama può capirlo.
Tipo, se qualcuno si lamentasse per l'assenza di Donna, io resterei quantomeno basito. :asd:

Non sto dicendo che questa stagione sia stata deludente, lo è stata per me (proprio perché sarebbe bastato pochissimo per farmi contento).

sui rapporti personali tra la Fenn e Lynch non entro nel merito, in fin dei conti non sappiamo nulla e quindi non possiamo giudicare... dico solo che la Fenn è famosa solo per la parte di Audrey in TP, per il resto non ha fatto pressochè nulla nella sua carriera.. quindi dovrebbe solo che ringraziare chi le ha fatto avere la notorietà di cui gode  :lol?:

Ma lei lo ringrazia tutti i giorni, infatti. Nonostante sia stata sua figlia a rovinarle la carriera, con uno dei peggiori film della storia del cinema: Boxing Helena (chiamarlo "film" è un insulto alla categoria, in realtà).
Anzi, mi sembra sia ancora molto amica anche di Jennifer Lynch. La Fenn è una santa, non ci sono altre spegazioni.

[...]della Fenn ricordo un film neanche malaccio, boxing helena se ricordo bene il titolo, ma null'altro. [...]

Abbiamo visto lo stesso film?
Io l'ho trovato inguardabile e inutilmente pretenzioso (con anche la presa in giro finale, che funziona solo se sei davvero un ottimo regista. E, anche in quel caso, nemmeno sempre).

Comunque, la Fenn qualche film l'ha fatto, è stata anche protagonista di una vecchia commedia della Showtime (Rude Awakening, piuttosto originale per l'epoca) ed ha avuto ruoli secondari in moltissime serie.
Certo, non stiamo parlando di un'attrice molto famosa, ma non è questo il punto. Perché se è vero che Sherilyn Fenn non passerà alla storia, allo stesso tempo Audrey Horne sì. È un personaggio iconico delle serie tv, quasi al pari di Cooper.

[...]
e poi lasciarla li così non esclude che venga ripresa in seguito

Proprio per questo spero in una quarta stagione che le ridia il giusto peso. Ma ancora non si sa nulla e Lynch non può aspettare altri 25 anni.

Ma adesso basta parlare di Audrey, ché non mi sopporto più nemmeno io.
Chiedo scusa per aver ammorbato un po' tutti.

10
Io da questa stagione mi aspettavo solo una cosa: non aspettarmi niente, non sapere cosa sarebbe successo, dove sarebbero andati a parare.

Aspettarsi qualcosa da Lynch è quanto di più lontano dal mondo di Lynch. Lynch è Lynch perché è Lynch.

Guarda, in altre occasioni avrei fatto la stessa cosa. Conosco Lynch, difatti dai sui film non mi aspetto mai nulla e vanno benissimo così.
Ma con Audrey è diverso. Ovviamente immaginavo che la terza stagione sarebbe stata molto più contorta dalle altre e che non si sarebbe arrivati da nessuna parte, ma sarà che il "vecchio" Twin Peaks aveva una trama abbastanza lineare e dei personaggi fissi e che Sherilyn Fenn era stata scritturata e si era mostrata da subito entusiasta del progetto (oltre ad essere, almeno prima di questo trattamento, molto amica di Lynch)... Queste cose hanno fatto nascere in me un briciolo di speranza che l'avrei rivista, almeno un po'. E invece niente, meglio dieci minuti di telecamera fissa su un idiota che sbava catrame in cella. E no. Tutto molto bello, ma no. Ridatemi Audrey o ammazzatela, non trattatela come l'ultima delle comparse.

11
Il problema di fondo a mio parere di una serie comunque eccezionalissima (eh si, non sempre è necessario fare quadrato attorno a Lynch a tutti i costi, anche se ha doti eccezionali). - E' pur sempre un essere umano.
E' uno: ovvero, possiamo parlare di tutto, possiamo dire che è un sogno, che le logge non esistono o al contrario condizionano l'intera umanità, possiamo dire che è Cooper a sognare, che è un sogno di Audrey che è in coma, potrei perfino dire che Judy è un alieno venuto da un'altra galassia-
Non c'è nessun appiglio a cui far riferimento, e non dico che tutto doveva essere spiegato o combaciare alla perfezione, ma se mi costruisci un mondo fantastico così elaborato e apparentemente con regole di coerenza al suo interno, mi devi concludere almeno alcuni intrecci o quantomeno allora non aggiungi storie come quella di Audrey, dello spacciatore Red o le pale dorate del dottor Jacoby, se sono slegate da tutto il contesto portante.
Così si genera troppa confusione a mio parere. E ripeto, a me la serie è davvero piaciuta, nella sua totalità.

Ecco, sì.
A costo di sembrare ripetitivo (non sembra, lo sono davvero: L'amore ci rende noiosi), a questo punto avrebbero potuto far morire Audrey nella famosa esplosione, in modo da darle una conclusione. Orribile, certo, ma più sensata.
Così mi resta solo un senso di frustrazione, non sarebbe costato nulla dedicarle cinque minuti in più (se abbiamo potuto vedere uno che spazza il pavimento per quelli che sono sembrati venti minuti...).
Un minimo di coerenza va mantenuta, in una serie televisiva. Già il cinema lascia più libertà in questo senso, probabilmente perché richiede un minore investimento da parte dello spettatore ed è un formato più adatto per rappresentazioni oniriche (che io amo moltissimo, tra l'altro).
Anche a me la serie è piaciuta, continuerò ad amare Twin Peaks nella sua interezza, ma è inopinabile dire che in questa terza stagione ci sono davvero troppe cose buttate a caso. Troppe. E la colpa è solo degli autori, questa volta non c'era un network gestito da scimmie urlatrici a rovinare la festa.

12
(clicca per mostrare/nascondere)

13
Dopo il noiosissimo Luke Cage e l'inutile Iron Fist le mie aspettative erano decisamente basse, forse per questo The Defenders non mi ha deuso, alla fine. Certo, a rendere la serie guardabile sono stati Daredevil e Jessica Jones (e le vicende a loro legate), facendo sembrare ancora più stupide le altre due serie.

Sigourney Weaver avrebbe meritato più scene, ma da sola ha più carisma di quasi tutti gli avversari delle precedenti serie Marvel/Netflix (ad esclusione di Wilson Fisk e Killgrave, forse).
Ho apprezzato il ritorno di Elektra, il suo personaggio mi è sembrato trattato meglio rispetto alla seconda stagione di Daredevil, per fortuna.
Interessante la fotografia che cambia in base al personaggio (anche se a volte il risultato finale è un po' discontinuo).
La sceneggiatura risulta poco chiara e affrettata, magari sarebbe stato meglio produrre 13 episodi di questa serie e dimezzare quelli di Luke Cage e Iron Fist, ci avremmo guadagnato tutti. Ma forse avrebbero solo allungato il brodo senza motivo, come al solito... Dovendo sceglire, meglio pochi episodi un po' confusi, in effetti (ma l'ideale sarebbe chiamare degli sceneggiatori degni di questo nome).

In generale l'ho trovata una serie non priva di difetti, ma abbastanza godibile. Siamo lontani dalle prime stagione di Daredevil e Jessica Jones, ma poteva andare molto peggio.

14
Per curiosità sono andato a rivedermi questa cosina di 50 anni fa
Siamo ai limiti del plagio, altro che


La chiamerei più "ispirazione".
Comunque, io non mi lamento se un grande regista si rifà al regista più grande di tutti. :asd:

15
Twin Peaks è da sempre la mia serie preferita, nonostante sia ben lontana dalla perfezione.
Vidi le prime due stagioni per la prima volta circa 13 anni fa e a causa loro mi appassionai alle serie tv. Per alcuni anni ho cercato invano una degna erede, prima di mettermi l'anima in pace e godermi le altre serie per quello che erano. Nonostante negli anni siano spuntate serie sempre più belle, però, Twin Peaks mi aveva lasciato un vuoto incolmabile. Non mi sembra vero che questo giorno sia finalmente arrivato.

(clicca per mostrare/nascondere)