Autore Topic: psicoidiozie in PP  (Letto 578 volte)

pokmnjo

  • Clara Oswald
  • Post: 73
    • Mostra profilo
psicoidiozie in PP
« il: 2 May 2010, 20:25:46 »
Seguo con divertimento il telefilm ma il personaggio di Violet è davvero vergognoso e non posso tacere.
Sono una sua "collega" e non posso non notare le numerose psicoidiozie contenute nel telefilm...

Intanto nessuno psicoterapeuta degno di questo nome avrebbe mai potuto continuare a lavorare nello stato in cui Violet si trovava dopo l'aggressione/parto. Disgraziati tutti i componenti della clinica ad averla fatta incontrare coi pazienti in quel periodo.

Inoltre i pazienti non passano come pacchi postali da uno psicoterapeuta all'altro! Il lavoro è MOLTO diverso rispetto a quello che si fa nello studio di un medico, dove è possibile, ad esempio, farsi visitare da più ginecologi diversi.
La psicoterapia si basa sulla relazione fra QUELLE persone, quindi la cosa degli appunti e dei pazienti passati dall'uno all'altro è aberrante.

Ciò che ha detto la Shepard sul trattamento del PTSD mediante farmaci è un'idiozia colossale. Mai sentito da nessuna parte! (vero invece che c'è un correlato neurofisiologico)

L'elenco di psico-elementi che fanno rabbrividire nel telefilm sarebbe lunghissimo, al contrario della mia memoria che appunta qui solo quelli relativi agli ultimi episodi  :shy:

Nota per i traduttori: PTSD si traduce con "disturbo post-traumatico da stress"  :vecchio:

jocool

  • L'immenso
  • Gregory House
  • Post: 7483
  • Sesso: Maschio
  • miss you so much my love T__T
    • Mostra profilo
Re: psicoidiozie in PP
« Risposta #1 il: 3 May 2010, 07:38:03 »
si potrebbe aprire un dibattito sulla veridicità o meno dei tf americani, su quanto l'esigenza di "stupire ad ogni costo" o di creare trame il più possibile avvincenti debba vincere contro l'accuratezza scientifica della realtà...

per quanto riguarda i sottotitoli, e cioè il termine che hai indicato, hai sicuramente ragione; il fatto è che noi spesso dobbiamo combattere con delle regole formali (velocità dei sottotitoli, numero di caratteri) che ci portano a semplificare dove possibile, sempre cercando di essere corretti.

il termine giusto è stato usato la prima volta, poi ho preferito adottare un'abbreviazione che comunque ho trovato citata spesso in giro, quindi credo (e spero) non sia sbagliata :shy:

detto questo, non essendo noi degli esperti nei vari campi dei tf (anche se nei team ci sono spesso studenti universitari che ci danno una mano), facciamo del nostro meglio per documentarci più che possiamo, ma accogliamo con piacere le indicazioni di persone come te che nei vari campi ci lavorano e che sicuramente ci danno delle dritte in più :)

continua a seguirci, mi raccomando, e quando parlano di psicoterapia tappati le orecchie :huhu:

 :ciao: :ciao:
« Ultima modifica: 3 May 2010, 07:46:13 da jocool »