Autore Topic: [COMMENTI] Orange Is the New Black 7x13 Here's Where We Get Off [SERIES FINALE]  (Letto 19320 volte)

Sister_Marianna

  • Peggy Olson
  • Post: 1220
  • Sesso: Femmina
  • *Everything, everyone, everywhere, ends.*
    • Mostra profilo
Finita adesso. Lacrime a parte, credo che questa stagione potesse essere gestita meglio. In definitiva, come avete detto voi, il finale è "bello" ma alcune storyline ti rimangono inevitabilmente sul groppo.
La stagione, di per sé, è stata, se non noiosa, lenta. Le uniche trame decenti, con un senso e un filo logico, erano quelle di Blanca e dell'ICE (non a caso, quelle più anti-Trump di tutte. Evidentemente vi hanno speso più tempo per scriverle).

Mi piace come si è conclusa la storia di Suzanne, anche se, come qualcuno già ha detto, è un po' troppo campata in aria e affrettata.

Dogget e Taystee sono quelle uscite peggio ma penso che i loro personaggi siano i più forti e importanti della stagione, e che servissero ad esempio, per mandare il messaggio più forte della serie: mai darsi per vinti, mai perdere la speranza. Dogget è il personaggio che l'ha persa, Taystee quella che non la perderà mai.

La parte di Cindy non l'ho capita...tu fai di tutto per riabilitarti come persona agli occhi di tua madre e di tua figlia e poi lasci che la tua migliore amica marcisca per sempre in una cella per qualcosa che non ha fatto? Uno dei personaggi gestiti peggio, a mio avviso.

Red e Lorna altri due personaggi buttati nel minestrone del "la prigione ti spezza l'animo e ti rende pazzo".

Daya idem, la prigione l'ha cambiata ma a lei sta bene così. Evidentemente è un modo per realizzarsi come individuo indipendente dalla sua oppressiva, disfunzionale madre.

Aleida era il mio pg preferito insieme a Taystee e Luscheck. Un personaggio costantemente negativo, senza mai cambiamenti nel corso della stagione. La cosa più grande che possiamo imparare da lei è che l'amore non è tutto uguale, esiste anche l'amore malato e ossessivo, che non fa bene a nessuno. E che l'amore per sé stessi spesso ti lascia solo (questo vale anche per Luscheck).

Per quanto riguarda Maria non mi esprimo, un personaggio-montagna russa prima buono poi cattivo poi buono poi di nuovo cattivo poi buono. Forse proprio per questo è la più vera di tutte, chissà :XD:

Glaria unico personaggio veramente positivo, sono contenta che almeno la sua trama sia finita bene.

Nicky è un'eroina (ah ah), l'opposto di Red e Lorna. Non si è fatta spezzare ma è migliorata. Ha combattuto, ha perso e si è rialzata. Ha preso il meglio da quello che gli è capitato e adesso cerca di restituire lo stesso amore che ha ricevuto, aiutando gli altri.

Joe e Figg sono la mia coppia preferita della serie, nettamente. Mi è piaciuta la storyline di Joe, molto verosimile. Un po' meno mi è piaciuta quella di Figg, per motivi miei personali con cui non tedierò nessuno. Non condivido le scelte ma le capisco e le accetto.

E adesso la nota dolce-amara. Alex e Piper. Un po' ci avevo creduto che si sarebbero separate per sempre, mi avevano fregata. Dovevo aspettarmelo però; anche la scorsa stagione sembrava che dovesse succedere chissà che e alla fine hanno solo giocato a pallamano. Non credevo che l'avrei mai detto, ma Piper è risultato essere il personaggio migliore della serie alla fine. Lasciando da parte tutta la stagione (i vari coppia aperta, tradimenti, ti ferisco per allontanarti da me prima che mi ferisca tu, meriti di meglio bla bla bla bla una noia mortale) credo che Piper abbia raggiunto una maturità e una consapevolezza di sé bel lontani da quelli che abbiamo visto nella prima stagione. Ha fatto un percorso di crescita importante, è maturata e ha portato con sé Alex in questo percorso. Mi dispiace dirlo perché ho sempre odiato Piper ma è il personaggio più riuscito. Ha fatto la scelta più difficile fra le due. E quando, davanti al vetro, ha detto ad Alex "tu sei la mia vita" credo abbia mentito ad entrambe, perché chiaramente è il contrario. Piper ha una famiglia che la supporta, degli amici, se avesse voluto avrebbe potuto iniziare una vita fantastica con un'altra donna. Alex ha solo Piper. Credo sia per questo che è rimasta, alla fine, più che per i vari romanticismi. Perché crescere e diventare adulti significa anche rinunciare alla propria felicità per la felicità delle persone che amiamo. Che poi era quello che aveva tentato di fare Alex lasciandola libera di andarsene con Zelda.

In somma: stagione bruttina, finale molto bello. Era scontato ma è stato comunque emozionante rivedere tutte le altre detenute scartate.

Grazie Netflix per avere osato così tanto per questa serie, è stato davvero un bel viaggio. :bYe:

pollyanna-flower

  • Rick Grimes
  • Post: 2249
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
La stagione mi è piaciuta e ho trovato estremamente realista il modo di trattare alcuni argomenti. Ho apprezzato tantissimo tutta la parte sulla questione immigrati negli Usa e il mio livello di disprezzo per come vengono trattate le persone, per come ancora oggi possano esistere certi modi di pensare, di fare, di gestire questioni politiche....è arrivato alle stelle. Ho pianto tantissimo in alcune scene, ho sofferto tanto per la povera Maritza che, per quanto sia sempre stata una povera scema, si è ritrovata nel ciclone espatrii e chissà che le è successo :cry:
La conclusione di alcune storie l'ho trovata perfetta, altre mi hanno lasciato l'amaro in bocca e il senso di inconcluso, ma in fondo va anche bene così..
Daya è sempre stato il personaggio peggiore per me. Non l'ho mai tollerata..forse forse solo quando era ancora sull'ingenuo andante, ma nelle ultime stagioni hanno trasformato il personaggio in una roba pessima e la sua fine ha avuto del tragi-comico per me. La madre che la fa fuori è stato qualcosa che non mi aspettavo, ma la sua morte l'attendevo ormai da due stagioni!
Aleida..non l'ho mai trovata così negativa in assoluto, anche se in fondo non ne ha fatta una giusta per tutta serie!!! E' una donna estremamente deviata, incapace di vivere una vita regolare, relazioni sane, di stare lontana dai guai..I vari flashback ci hanno mostrato come è stata cresciuta e che esempio di figura materna aveva..di certo era difficile per lei costruirsi un'esistenza tranquilla. Quando si scaglia contro Daya alla fine...l'apoteosi della goduria comunque! :jolly:
Ho pianto da morire per Doggett, uno dei miei personaggi preferiti in assoluto e la sua morte mi ha trasmesso una tristezza infinita. Vittima del sistema, lei è quella che ha fatto il percorso migliore in assoluto secondo me e vederla finire così mi ha rattristato moltissimo.
Ho sempre adorato anche Taystee. Ho sperato fino alla fine che le sue sorti cambiassero, ma almeno ha trovato una ragione per andare avanti e ha accantonato qualsiasi pensiero autodistruttivo. Lei sì che è la vera vittima del sistema...e Cindy quanto l'ho odiata!!!!
Suzanne delle volte è la più sana di tutte, come sempre..anche lei, destinata ad una vita che non si merita!!
Piper non mi è mai piaciuta. L'ho sempre trovata egoista, molto noiosa...insomma, insopportabile..ma in questa stagione non l'ho sofferta molto, anzi..Alla fine sono anche contenta che sia finita bene tra lei e Alex!
Lorna..che dispiacere per la perdita di suo figlio...
Non mi è piaciuto molto come hanno gestito la storia di Red, forse perchè ero troppo abituata a vederla forte ed energica...e che bello il modo in cui hanno raccontato anche in questa stagione il rapporto tra lei e Nicky...un personaggio meraviglioso, che ho amato sempre, anche nei momenti peggiori..
Gloria libera..alè!!! Molto contenta per questa epilogo e anche per Flaca come "nuova Gloria".
Ho addirittura adorato Figg in questa stagione e lei e Caputo insieme li ho trovato perfetti!!!! Caputo, un grande incompreso alla fine..ma in un sistema carcerario del genere che vuoi fare?! Le guardie carcerarie sono da prendere a calci sui denti, una per una..alla fin della fiera, anche chi credevi fosse meglio si è rivelato una merdaccia come le altre..
Ho trovato bella la conclusione della vicenda di Bianca. Ha lottato fino all'ultimo e ha ottenuto giustizia. Per una volta qualcosa che va per il verso giusto...e ha anche ritrovato il suo Diablo :pirurì:

Insomma, credo che questa serie un pò mi mancherà. Ci sono stati alti e bassi del mio interesse nel corso delle sette stagioni, ma penso che questa ultima stagione sia stata estremamente realista, specchio di quello che si sta vivendo adesso negli USA. Tutta la parte sugli immigrati mi ha messo un'ansia terribile addosso, mi sono sentita male alla sola idea che come sacchi della spazzatura venissero letteralmente gettati in posti in cui magari non avevano mai vissuto o in cui non tornavano da moltissimi anni..senza nulla se non i vestiti che avevano addosso. Sono molto soddisfatta che ne abbiano fatto uno degli argomenti principali della stagione.
Detto ciò....addio Orange! :ciao:

Flavia

  • Empress of Trash
  • Hannibal Lecter
  • Post: 20443
  • Sesso: Femmina
  • Only the ideas that we really live have any value.
    • Mostra profilo
    • [AssisiNews - Notizie da Assisi e dintorni]
non è stata una stagione brutta, però aveva delle grosse pecche, ad esempio il finale di Alex e Piper..avrei preferito una scelta più radicale (in un senso o nell'altro, tipo farle lasciare e dare a Piper una chance con Zelda) e quello su Taystee (avrei preferito più giustizia, anche se approfitta del suo rimanere in carcere per creare qualcosa di bello) e Black Cindy; Daya questa stagione non se reggeva proprio, idem Aleida. Non c'era proprio nessun altro da promuovere oltre a Hellman? E anche il finale sulla prigioniera messicana (Carla?) è un po'... così

Ho pianto tanto per Carla (la scena con la telefonata ai due bambini era spezzacuore) e Doggett, un po' meno per Red e Lorna, non ho molto capito Maria che alla fine della fiera non era né buona né cattiva e quindi mo'. Mi sono molto piaciute le storyline di Gloria, Figg e Caputo (e chi l'avrebbe mai detto) e Nicky

in generale rimane comunque una delle serie che mi mancherà
«Some birds are not meant to be caged, that's all. Their feathers are too bright, their songs too sweet and wild. So you let them go, or when you open the cage to feed them they somehow fly out past you. And the part of you that knows it was wrong to imprison them in the first place rejoices, but still, the place where you live is that much more drab and empty for their departure».
Stephen King, Rita Hayworth and Shawshank Redemption