Autore Topic: Critica alle critiche  (Letto 9166 volte)

treqqua

  • The Todd
  • Post: 141
    • Mostra profilo
Critica alle critiche
« il: 25 May 2010, 20:27:40 »
Mi è venuto in mente questo topic leggendo le numerose critiche al finale e più in generale a tutta la serie presenti nelle centinaia di thread   distribuite tra i vari topic.

Premettendo che tutte le critiche sono più o meno legittime, d'altro canto ti piace o non ti piace, credo che circa il 80% dei delusi sia da parte di gente che lost lo ha seguito più o meno quanto e nella maniera in cui io seguo beatiful. Le motivazioni della loro bocciatura netta, quando sono presenti (raramente), sinceramente nella maggior parti dei casi sono basate sul fatto che non c'hanno capito un ca**o del finale e più in generale hanno proprio buchi a riguardanti la trama di tutto il telefilm. Di frasi come: "che schifo ma quindi erano tutti morti fin dalla prima puntata" o "che me**a l'isola quindi era il purgatorio" è pieno il forum. In sostanza un gran parte dei detrattori "apre la bocca e gli da fiato".

Un altra parte dei critici invece continua a lamentarsi della mancanza di spiegazioni ai misteri dell'isola, nonostante si sapesse da tempo che alcune cose non sarebbe state spiegate. Qui prendo spunto proprio dalla questione della forza in starwars già citata da qualcuno. Quando nella nuova trilogia la forza veniva spiegata con la presenza di queste particelle magiche nel sangue che più numerose erano più eri sgravo in sostanza ( i midoclorian ) i fans storici si ribellarono disgustati da questa spiegazioni. Perchè? Perchè oltre a non spiegare una mazza portando a un altra serie di domande riguardo al funzionamento e origine dei midoclorian, molto più importante toglieva tutta la magia che si era creata intorno alla forza, cioè quell'aurea mistica, sacrale e inspiegabile che rendeva la forza una figata pazzesca. In termini lostiani che senso avrebbe spiegare la luce o il tappo che la blocca o come jacob impone le regole, non esiste una spiegazione soddisfacente, qualsiasi tentativo sarebbe una cagata e toglierebbe tutto il fascino alla questione; è una serie tv fantascientifica - mistica non è mica un documentario del national geographic o come direbbe la madre le domande portano solo ad altre domande.

Bene all'incirca l'80% dei critici si divide tra queste due categorie e sinceramente proprio non li capisco....
Restano un pò di critiche che IMHO quantomeno hanno un senso e con le quali si può essere d'accordo o meno come ad esempio: il fatto che alcune sottotrame sono state dimenticate o mal gestite, che il finale è un pò melenso, che la morale finale della morte come un passaggio verso qualcos'altro non convince ne piace ai razionalisti e agli atei ( come me d'altro canto, ma credo che alla fine un pò di buonismo e speranza  post-mortem in un film - serie tv ci possa stare...la vita è un altra cosa).

Concludo invitando tutti i delusi, disgustati da lost a magari farsi un giro tra i siti come lostpedia o lostdiscovery o anche qui nel forum, magari capendo meglio il finale e lost in generale si sentiranno meno depressi e incazzati.
Serie che seguo e ho seguito:
Drama:Lost, Breaking Bad, Mad Men, Sons of Anarchy, Dexter, Homeland, Prison Break, The Wire, Oz, House, Lie to Me, Survivors, Sherlock, The Pacific, Il Prigioniero (serie originale), The Sopranos, Twin Peaks, Jericho, My own worst enemy, Romanzo Criminale, Boardwalk Empire.
Comiche:Misfits, The Big Bang Theory, Weeds, My name is Earl, How i met your mother, Boris, Dead Set, Death Valley, The Guild, Community.
Sci-fi & Fantasy:Battlestars Galactica, Games of Throne, Black Mirror, Heroes, Fringe, Dollhouse, True Blood, Visitors, Kings, Flash Forward, Lost Room, Knight Rider 2008, The Walking Dead, Falling Skies, Alphas, Terry Pratchett's (The Colour of Magic, Hogfather, Going Postal), Black Mirror.
Storiche: Spartacus (Blood and Sand, Gods of Arena, Vengeance), Rome, The Pillars of the Earth.
Cartoon: South Park, Futurama, Simpson, Griffin, American Dad, Drawn Togheter, Death Note, One Piece e molti altri anime...

Ziolepr8

  • Annyong Bluth
  • Post: 613
    • Mostra profilo
Re: Critica alle critiche
« Risposta #1 il: 25 May 2010, 20:34:47 »
Visto che sei così bravo con le percentuali a spanne, qual'è la percentuale di gente che si sta convincendo che in questa sesta stagione non ci siano stati vere e proprie porcherie a livello di sceneggiatura ("deus ex-machina" e cose così), e anzi sta attuando una sorta di training autogeno per convincersi di aver seguito un percorso simile a jack, quando invece sono semplicemente dei fanboy che si sarebbero bevuti qualsiasi cosa? Sono curioso.

Piripicchio

  • Boxaro dentro che gioca su PC e PS3
  • Don Draper
  • Post: 4007
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Traduzioni: 201
Re: Critica alle critiche
« Risposta #2 il: 25 May 2010, 20:45:16 »
@Ziolepr8: ma perchè non si può sostenere che la sesta stagione è fiacca (anche la quarta e la quinta per quello che mi riguarda) e al contempo pensare che con queste premesse il finale che abbiamo visto è più o meno quello che si sarebbe dovuto aspettare un essere umano dotato di occhi? Non un finale capolavoro, non la risposta finale, non la perfezione, ma semplicemente la conclusione di un percorso che è stato tracciato in maniera nettissima?

Io di percentuali a spanne non me ne intendo, ma ho letto il thread dei commenti e treqqua non ha mica tutti i torti, è strapieno di "che porcata moralista!", "il finale cristiano!!!!" e "lo sapevo che erano morti tutti nel pilota!!!". Non tutti ovviamente, ma è anche pieno di post astiosi "perchè non ci sono le risposte" quando poi il 99% delle domande che si pongono hanno avuto risposta, sono palesemente irrilevanti (in quanto ovvie strategie della narrazione) o possono essere desunte (che è anche un processo di confronto piacevole).

Cioè, voi avete capito tutto, noi siamo moralisti e fanboy? :asd:


Serie tradotte: Lights Out, Mike & Molly, The Killing, NCIS Los Angeles, Raising Hope, Saint Seiya: The Lost Canvas, Exile, più episodi sporadici di The Walking Dead e Game of Thrones.

La Formica Elettrica

Awesome Graphic Adventures Curator

dio_brando87

  • Walter Bishop
  • Post: 5388
  • Sesso: Maschio
  • All hail the totodome champion
    • Mostra profilo
Re: Critica alle critiche
« Risposta #3 il: 25 May 2010, 20:48:33 »
Mi è venuto in mente questo topic leggendo le numerose critiche al finale e più in generale a tutta la serie presenti nelle centinaia di thread   distribuite tra i vari topic.

Premettendo che tutte le critiche sono più o meno legittime, d'altro canto ti piace o non ti piace, credo che circa il 80% dei delusi sia da parte di gente che lost lo ha seguito più o meno quanto e nella maniera in cui io seguo beatiful. Le motivazioni della loro bocciatura netta, quando sono presenti (raramente), sinceramente nella maggior parti dei casi sono basate sul fatto che non c'hanno capito un ca**o del finale e più in generale hanno proprio buchi a riguardanti la trama di tutto il telefilm. Di frasi come: "che schifo ma quindi erano tutti morti fin dalla prima puntata" o "che me**a l'isola quindi era il purgatorio" è pieno il forum. In sostanza un gran parte dei detrattori "apre la bocca e gli da fiato".

Un altra parte dei critici invece continua a lamentarsi della mancanza di spiegazioni ai misteri dell'isola, nonostante si sapesse da tempo che alcune cose non sarebbe state spiegate. Qui prendo spunto proprio dalla questione della forza in starwars già citata da qualcuno. Quando nella nuova trilogia la forza veniva spiegata con la presenza di queste particelle magiche nel sangue che più numerose erano più eri sgravo in sostanza ( i midoclorian ) i fans storici si ribellarono disgustati da questa spiegazioni. Perchè? Perchè oltre a non spiegare una mazza portando a un altra serie di domande riguardo al funzionamento e origine dei midoclorian, molto più importante toglieva tutta la magia che si era creata intorno alla forza, cioè quell'aurea mistica, sacrale e inspiegabile che rendeva la forza una figata pazzesca. In termini lostiani che senso avrebbe spiegare la luce o il tappo che la blocca o come jacob impone le regole, non esiste una spiegazione soddisfacente, qualsiasi tentativo sarebbe una cagata e toglierebbe tutto il fascino alla questione; è una serie tv fantascientifica - mistica non è mica un documentario del national geographic o come direbbe la madre le domande portano solo ad altre domande.

Bene all'incirca l'80% dei critici si divide tra queste due categorie e sinceramente proprio non li capisco....
Restano un pò di critiche che IMHO quantomeno hanno un senso e con le quali si può essere d'accordo o meno come ad esempio: il fatto che alcune sottotrame sono state dimenticate o mal gestite, che il finale è un pò melenso, che la morale finale della morte come un passaggio verso qualcos'altro non convince ne piace ai razionalisti e agli atei ( come me d'altro canto, ma credo che alla fine un pò di buonismo e speranza  post-mortem in un film - serie tv ci possa stare...la vita è un altra cosa).

Concludo invitando tutti i delusi, disgustati da lost a magari farsi un giro tra i siti come lostpedia o lostdiscovery o anche qui nel forum, magari capendo meglio il finale e lost in generale si sentiranno meno depressi e incazzati.

Io ho seguito Lost dalla prima stagione, in italiano, per pi passare dalla seconda a vederlo in eng sub ita, ammetto che qualche risposta l'ho ritrovata leggendo la trama, di certo dopo 121 episodi uno non si ricorda tutto, ma la mia critica è rivolta a come è stato gestito il finale, e praticamente tutta la sesta serie, che trovo abbastanza slegata dalle 5 precedenti, e a mio avviso fantastiche, stagioni.
Il fatto che i FS fosseri una specie di luogo, al di là del tempo e dello spazio, dove i protagonisti potessero ritrovarsi non l'avevo minimamente immaginato, che poi questo luogo fosse il purgatorio, un' anticamera del paradiso o qualsiasi altra cosa non lo sapremo mai, però non è possibile spercare delle mezze puntate, o a volta intere, per farci vedere qualcosa di assolutamente inutile ai fini della trama, almeno secondo la mia opinione, d'accordo che ci ha fatto provare delle belle emozioni e dei fantastici ricordi man mano che i personaggi ricordavano, però il tutto poteva essere spiegato in 3-4 puntate.
Poi il messaggio che quando si muore ci si ricorda di tutti quelli con cui hai passato bei momenti, è sì toccante, ti fa riflettere, ti fa magari scendere qualche lacrimuccia, ma da un Tf come Lost, che ha creato un' attesa spasmodica, come forse pochi altri telefilm hanno saputo fare, vedi Twin Peaks e X-files, qualcosa di più mi sarei aspettato, avrei quasi preferito un finale alla Soprano, con una schermata nera e chiunque di noi avrebbe potuto immaginare ciò che lo avrebbe reso più felice.
Naturalmente alcuni punti sono e rimarranno oscuri, come forse è giusto che sia, ma non posso ignorare ciò che hanno seminato per 5 anni come se non fosse mai successo, ma è probabilmente questo il problema che accomunerà qualsiasi telefilm che unirà vari generei, dallo sci-fi, al thrilling, al soprannaturale, al misticismo etc..
ed è per questo che purtroppo considero Lost un capolavoro mancato, ci è probabilmente andato vicino come solo Twin Peaks era riuscito a fare.
Spero ora di non dover aspettare altri 20 anni per ul Tf del genere, probabilmente quando entrerò negli -anta non riuscirei ad apprezzarlo...

thewar

  • Molly Hooper
  • Post: 549
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: Critica alle critiche
« Risposta #4 il: 25 May 2010, 20:55:24 »
Per me è inutile fare le "critiche alle critiche" e dire che quelli che hanno visto la serie l'hanno vista come tu ti vedi la serie di beautiful. Io sono contento per tutti coloro che esprimono la vera opinione e che critichino Lost, ma che lo facciano con ottime argomentazioni.
Quelli che vogliono la morte degli altri sono uomini di feccia che non meritano assolutamente la vita. (citazione Peter Fox musician)

tcpma

  • Clark Kent
  • Post: 994
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: Critica alle critiche
« Risposta #5 il: 25 May 2010, 21:04:28 »
per me quasi tutti quelli sentitisi da traditi dal finale di lost non hanno avuto la compiacenza di aprire il cervello. vero, il lost delle prime tre stagioni non è quello della stagione finale. vero, si sono perse tante cose per strada. se però si facesse uno sforzo per sorpassare queste cose, si accetti (lo si deve fare, non siamo noi che creiamo o decidiamo lo show) la sterzata avuta e ci si concentri sulla storia dei personaggi allora si comprenderebbe meglio il finale. almeno per quelle persone che ora dicono "cagata", e fargli dire "mi aspettavo di molto meglio, ma emozionalmente è stato impagabile"
Goditi il viaggio, amerai il finale

thewar

  • Molly Hooper
  • Post: 549
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: Critica alle critiche
« Risposta #6 il: 25 May 2010, 21:08:50 »
per me quasi tutti quelli sentitisi da traditi dal finale di lost non hanno avuto la compiacenza di aprire il cervello. vero, il lost delle prime tre stagioni non è quello della stagione finale. vero, si sono perse tante cose per strada. se però si facesse uno sforzo per sorpassare queste cose, si accetti (lo si deve fare, non siamo noi che creiamo o decidiamo lo show) la sterzata avuta e ci si concentri sulla storia dei personaggi allora si comprenderebbe meglio il finale. almeno per quelle persone che ora dicono "cagata", e fargli dire "mi aspettavo di molto meglio, ma emozionalmente è stato impagabile"
Dove sta scritto che una persona dovrebbe provare i tuoi stessi sentimenti per il finale di Lost?
Io accetto tutte le persone che dicono "Cagata" o "Evento di massima emozione".
Dove sta scritto che bisogna vedere la storia dei personaggi? Si, la storia è formata anche dai personaggi, ma anche dalla trama, dalla suspence e da altro....
« Ultima modifica: 25 May 2010, 21:30:38 da thewar »
Quelli che vogliono la morte degli altri sono uomini di feccia che non meritano assolutamente la vita. (citazione Peter Fox musician)

Bliar

  • Sarah Manning
  • Post: 241
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re: Critica alle critiche
« Risposta #7 il: 25 May 2010, 21:28:16 »
Orbene, dopo aver mosso critiche ad altri utenti, il finale ti è piaciuto di più? Perché io rientro in questa categoria:
Citazione
il fatto che alcune sottotrame sono state dimenticate o mal gestite, che il finale è un pò melenso, che la morale finale della morte come un passaggio verso qualcos'altro non convince ne piace ai razionalisti e agli atei
Non centra con la fede e la razionalità e si chiama senso critico... e poi trovo profondamente fastidioso che se una persona dimostra un parere contrario, venga accusato di non capire.

Citazione
Dove sta scritto che bisogna vedere la storia dei personaggi?
Precisamente. Se avessero voluto farci vedere solo l'evoluzione dei personaggi, sarebbe bastato molto molto meno, una semplice storia d'avventura su un'isola deserta avrebbe sortito lo stesso effetto. E invece no, hanno introdotto un numero spropositato di misteri per incollarti allo schermo, per appassionarti. Per poi regalarti al gran finale una mazzata emotivamente devastante, con una carrellata di quei momenti che di per sé sarebbero stati sufficienti a farmi amare Lost, ma che non erano di certo la parte preponderante della storia.


piripicchio05

  • Clara Oswald
  • Post: 79
    • Mostra profilo
Re: Critica alle critiche
« Risposta #8 il: 25 May 2010, 21:29:05 »
Scusate il tremendo OT: "Cacchio è bello vedere il post di quello che mi ha ciulato il nick e che mi ha costretto a metterci un numero di fianco"  :-D

kivar

  • Sarah Manning
  • Post: 297
    • Mostra profilo
Re: Critica alle critiche
« Risposta #9 il: 25 May 2010, 21:33:58 »
Mi è venuto in mente questo topic leggendo le numerose critiche al finale e più in generale a tutta la serie presenti nelle centinaia di thread   distribuite tra i vari topic.

Premettendo che tutte le critiche sono più o meno legittime, d'altro canto ti piace o non ti piace, credo che circa il 80% dei delusi sia da parte di gente che lost lo ha seguito più o meno quanto e nella maniera in cui io seguo beatiful. Le motivazioni della loro bocciatura netta, quando sono presenti (raramente), sinceramente nella maggior parti dei casi sono basate sul fatto che non c'hanno capito un ca**o del finale e più in generale hanno proprio buchi a riguardanti la trama di tutto il telefilm. Di frasi come: "che schifo ma quindi erano tutti morti fin dalla prima puntata" o "che me**a l'isola quindi era il purgatorio" è pieno il forum. In sostanza un gran parte dei detrattori "apre la bocca e gli da fiato".

Un altra parte dei critici invece continua a lamentarsi della mancanza di spiegazioni ai misteri dell'isola, nonostante si sapesse da tempo che alcune cose non sarebbe state spiegate. Qui prendo spunto proprio dalla questione della forza in starwars già citata da qualcuno. Quando nella nuova trilogia la forza veniva spiegata con la presenza di queste particelle magiche nel sangue che più numerose erano più eri sgravo in sostanza ( i midoclorian ) i fans storici si ribellarono disgustati da questa spiegazioni. Perchè? Perchè oltre a non spiegare una mazza portando a un altra serie di domande riguardo al funzionamento e origine dei midoclorian, molto più importante toglieva tutta la magia che si era creata intorno alla forza, cioè quell'aurea mistica, sacrale e inspiegabile che rendeva la forza una figata pazzesca. In termini lostiani che senso avrebbe spiegare la luce o il tappo che la blocca o come jacob impone le regole, non esiste una spiegazione soddisfacente, qualsiasi tentativo sarebbe una cagata e toglierebbe tutto il fascino alla questione; è una serie tv fantascientifica - mistica non è mica un documentario del national geographic o come direbbe la madre le domande portano solo ad altre domande.

Bene all'incirca l'80% dei critici si divide tra queste due categorie e sinceramente proprio non li capisco....
Restano un pò di critiche che IMHO quantomeno hanno un senso e con le quali si può essere d'accordo o meno come ad esempio: il fatto che alcune sottotrame sono state dimenticate o mal gestite, che il finale è un pò melenso, che la morale finale della morte come un passaggio verso qualcos'altro non convince ne piace ai razionalisti e agli atei ( come me d'altro canto, ma credo che alla fine un pò di buonismo e speranza  post-mortem in un film - serie tv ci possa stare...la vita è un altra cosa).

Concludo invitando tutti i delusi, disgustati da lost a magari farsi un giro tra i siti come lostpedia o lostdiscovery o anche qui nel forum, magari capendo meglio il finale e lost in generale si sentiranno meno depressi e incazzati.

E bravo!! A chi non è piaciuto è perchè non ha capito un cazzo!! Ma per cortesia....

Vergogna! Prima dici che rispetti chi non la pensa come te e poi lo insulti!

Solaris

  • The Todd
  • Post: 179
  • Sesso: Maschio
  • "See Ya In Another Life Brotha"
    • Mostra profilo
Re: Critica alle critiche
« Risposta #10 il: 25 May 2010, 21:34:08 »
Mi è venuto in mente questo topic leggendo le numerose critiche al finale e più in generale a tutta la serie presenti nelle centinaia di thread   distribuite tra i vari topic.

Premettendo che tutte le critiche sono più o meno legittime, d'altro canto ti piace o non ti piace, credo che circa il 80% dei delusi sia da parte di gente che lost lo ha seguito più o meno quanto e nella maniera in cui io seguo beatiful. Le motivazioni della loro bocciatura netta, quando sono presenti (raramente), sinceramente nella maggior parti dei casi sono basate sul fatto che non c'hanno capito un ca**o del finale e più in generale hanno proprio buchi a riguardanti la trama di tutto il telefilm. Di frasi come: "che schifo ma quindi erano tutti morti fin dalla prima puntata" o "che me**a l'isola quindi era il purgatorio" è pieno il forum. In sostanza un gran parte dei detrattori "apre la bocca e gli da fiato".

Un altra parte dei critici invece continua a lamentarsi della mancanza di spiegazioni ai misteri dell'isola, nonostante si sapesse da tempo che alcune cose non sarebbe state spiegate. Qui prendo spunto proprio dalla questione della forza in starwars già citata da qualcuno. Quando nella nuova trilogia la forza veniva spiegata con la presenza di queste particelle magiche nel sangue che più numerose erano più eri sgravo in sostanza ( i midoclorian ) i fans storici si ribellarono disgustati da questa spiegazioni. Perchè? Perchè oltre a non spiegare una mazza portando a un altra serie di domande riguardo al funzionamento e origine dei midoclorian, molto più importante toglieva tutta la magia che si era creata intorno alla forza, cioè quell'aurea mistica, sacrale e inspiegabile che rendeva la forza una figata pazzesca. In termini lostiani che senso avrebbe spiegare la luce o il tappo che la blocca o come jacob impone le regole, non esiste una spiegazione soddisfacente, qualsiasi tentativo sarebbe una cagata e toglierebbe tutto il fascino alla questione; è una serie tv fantascientifica - mistica non è mica un documentario del national geographic o come direbbe la madre le domande portano solo ad altre domande.

Bene all'incirca l'80% dei critici si divide tra queste due categorie e sinceramente proprio non li capisco....
Restano un pò di critiche che IMHO quantomeno hanno un senso e con le quali si può essere d'accordo o meno come ad esempio: il fatto che alcune sottotrame sono state dimenticate o mal gestite, che il finale è un pò melenso, che la morale finale della morte come un passaggio verso qualcos'altro non convince ne piace ai razionalisti e agli atei ( come me d'altro canto, ma credo che alla fine un pò di buonismo e speranza  post-mortem in un film - serie tv ci possa stare...la vita è un altra cosa).

Concludo invitando tutti i delusi, disgustati da lost a magari farsi un giro tra i siti come lostpedia o lostdiscovery o anche qui nel forum, magari capendo meglio il finale e lost in generale si sentiranno meno depressi e incazzati.

Sono totalmente daccordo con te

tcpma

  • Clark Kent
  • Post: 994
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: Critica alle critiche
« Risposta #11 il: 25 May 2010, 21:37:04 »
per me quasi tutti quelli sentitisi da traditi dal finale di lost non hanno avuto la compiacenza di aprire il cervello. vero, il lost delle prime tre stagioni non è quello della stagione finale. vero, si sono perse tante cose per strada. se però si facesse uno sforzo per sorpassare queste cose, si accetti (lo si deve fare, non siamo noi che creiamo o decidiamo lo show) la sterzata avuta e ci si concentri sulla storia dei personaggi allora si comprenderebbe meglio il finale. almeno per quelle persone che ora dicono "cagata", e fargli dire "mi aspettavo di molto meglio, ma emozionalmente è stato impagabile"
Dove sta scritto che una persona dovrebbe provare i tuoi stessi sentimenti per il finale di Lost?
Io accetto tutte le persone che dicono "Cagata" o "Evento di massima emozione".
Dove sta scritto che bisogna vedere la storia dei personaggi? Si, la storia è formata anche dai personaggi, ma anche dalla trama, dalla suspence e da altro....

non pretendo che tutit vivano le mie stesse emozioni ma penso che se qualcuno non si sia commosso (quindi un'emozione anche leggera) vedendo il finale sia un robot e non un umano. ribadisco che Lost è soprattutto la storia dei personaggi, se poi uno non lo accetta si fa del male. è come prendere un piatto di pasta al sugo e poi lamentarsi co lo chef perchè c'è sopra poco parmigiano grattuggiato
Goditi il viaggio, amerai il finale

thechief2285

  • Jerry Gergich
  • Post: 26
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: Critica alle critiche
« Risposta #12 il: 25 May 2010, 21:46:09 »
per me quasi tutti quelli sentitisi da traditi dal finale di lost non hanno avuto la compiacenza di aprire il cervello. vero, il lost delle prime tre stagioni non è quello della stagione finale. vero, si sono perse tante cose per strada. se però si facesse uno sforzo per sorpassare queste cose, si accetti (lo si deve fare, non siamo noi che creiamo o decidiamo lo show) la sterzata avuta e ci si concentri sulla storia dei personaggi allora si comprenderebbe meglio il finale. almeno per quelle persone che ora dicono "cagata", e fargli dire "mi aspettavo di molto meglio, ma emozionalmente è stato impagabile"

aprire il cervello?!...e subito dopo parli di fare "uno sforzo per sorpassare queste cose,si accetti la sterzata avuta"...sono due cose totalmente opposte...in pratica solo perchè abbiamo seguito (e amato) Lost per 5 stagioni dobbiamo farci piacere il finale e farci piacere che improvvisamente l'unica cosa importante di Lost sia diventata l'evoluzione dei personaggi,gli amori ritrovati etc. etc. ...

avere un cervello aperto vuol dire non farsi influenzare dall'affetto che si prova verso una cosa al punto tale da farsi offuscare la capacità di giudizio...Lost è diventato Lost grazie sì ai personaggi,ma soprattutto per l'alone di mistero che lo avvolgeva,i frequenti colpi di scena...e infine,per come la vedo io,dall'inizio (e speravo fino alla fine) il protagonista PRINCIPALE di Lost non era Jack,non era Locke ma era L'ISOLA...L'ISOLA è stata totalmente abbandonata dagli sceneggiatori nella sesta stagione...sarebbe stata molto piu interessante una puntata dedicata all'origine dell'isola e non etichettarla semplicemente come un lavandino che deve contenere una luce. io ho amato Lost e sono felicissimo di averlo seguito.ma questo finale è triste,banale e "paraculo". se vi piace buon per voi,ma se lo ritenete un finale da Lost beh probabilmente abbiamo visto due telefilm diversi,o cmq lo abbiamo visto con occhi molto diversi

Bliar

  • Sarah Manning
  • Post: 241
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re: Critica alle critiche
« Risposta #13 il: 25 May 2010, 21:48:55 »
Citazione
avere un cervello aperto vuol dire non farsi influenzare dall'affetto che si prova verso una cosa al punto tale da farsi offuscare la capacità di giudizio...Lost è diventato Lost grazie sì ai personaggi,ma soprattutto per l'alone di mistero che lo avvolgeva,i frequenti colpi di scena...
Ti amo.
Sposami.
 :XD:

tcpma

  • Clark Kent
  • Post: 994
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: Critica alle critiche
« Risposta #14 il: 25 May 2010, 21:50:01 »
per me quasi tutti quelli sentitisi da traditi dal finale di lost non hanno avuto la compiacenza di aprire il cervello. vero, il lost delle prime tre stagioni non è quello della stagione finale. vero, si sono perse tante cose per strada. se però si facesse uno sforzo per sorpassare queste cose, si accetti (lo si deve fare, non siamo noi che creiamo o decidiamo lo show) la sterzata avuta e ci si concentri sulla storia dei personaggi allora si comprenderebbe meglio il finale. almeno per quelle persone che ora dicono "cagata", e fargli dire "mi aspettavo di molto meglio, ma emozionalmente è stato impagabile"

aprire il cervello?!...e subito dopo parli di fare "uno sforzo per sorpassare queste cose,si accetti la sterzata avuta"...sono due cose totalmente opposte...in pratica solo perchè abbiamo seguito (e amato) Lost per 5 stagioni dobbiamo farci piacere il finale e farci piacere che improvvisamente l'unica cosa importante di Lost sia diventata l'evoluzione dei personaggi,gli amori ritrovati etc. etc. ...

avere un cervello aperto vuol dire non farsi influenzare dall'affetto che si prova verso una cosa al punto tale da farsi offuscare la capacità di giudizio...Lost è diventato Lost grazie sì ai personaggi,ma soprattutto per l'alone di mistero che lo avvolgeva,i frequenti colpi di scena...e infine,per come la vedo io,dall'inizio (e speravo fino alla fine) il protagonista PRINCIPALE di Lost non era Jack,non era Locke ma era L'ISOLA...L'ISOLA è stata totalmente abbandonata dagli sceneggiatori nella sesta stagione...sarebbe stata molto piu interessante una puntata dedicata all'origine dell'isola e non etichettarla semplicemente come un lavandino che deve contenere una luce. io ho amato Lost e sono felicissimo di averlo seguito.ma questo finale è triste,banale e "paraculo". se vi piace buon per voi,ma se lo ritenete un finale da Lost beh probabilmente abbiamo visto due telefilm diversi,o cmq lo abbiamo visto con occhi molto diversi
l'ho già detto. Lost dopo la terza stagione è cambiato. davanti a questo cambiamento c'erano due possibilità:
a)maledire gli autori e continuare a sperare che il finale tornasse sullo stile delle prime tre stagioni
b)a malincuore accettare il cambiamento e cercare di seguire il nuovo Lost
Per me chi ha scelto l'opzione A, oltre a rovinarsi una gran serie tv, non ha avuto cervello nel senso che si è fossilizzato su una cosa che non ha ragione di esistere. E' una serie tv, non siamo noi che decidiamo come deve proseguire e finire, se invece decidiamo che deve finire per forza come è iniziata è chiusura di vedute. Senza eventualmente criticare il cambio dalla terza stagione in poi, ovvio
Goditi il viaggio, amerai il finale