Autore Topic: Cercasi Beta Reader  (Letto 523 volte)

l.pallad

  • Peggy Olson
  • Post: 1287
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Cercasi Beta Reader
« il: 27 September 2019, 18:02:24 »
Non so in quale sezione avrei dovuto aprire questo topic, e quindi lo apro qui, sperando che sia quella giusta. Dunque, ho decisamente bisogno di un beta reader. Tutti quelli che ho avuto fin'ora o mi hanno abbandonato oppure non hanno più tempo per aiutarmi. E mi hanno lasciato allo sbando senza avere la più pallida idea di cosa fare. Perché uno di essi mi diceva che non metto abbastanza dettagli, non so creare tensione, i miei dialoghi sono troppo teatrali. Faccio dire cose ovvie che si capiscono anche senza che vengano dette, rivelo le cose troppo presto, dico le cose quando invece dovrei mostrarle. Ci sono scene anche che semplifico perché non so cosa fare che si dicono i personaggi, ma appunto secondo lui non posso farlo e devo dirlo per forza cosa si dicono. Metto cose inutili. Personaggi surreali, e non credibili. Non metto abbastanza sottotrame. Ci sono momenti in cui secondo lui succedono cose senza che mandi avanti la storia. Non riesco a rispettare le leggi della fisica. Do cognomi sbagliati ai personaggi rispetto all'ambiente in cui si trovano. Creo personaggi assurdi e surreali. Lo induco a porsi domande per il quale non riesco a dargli una risposta soddisfacente. Mi contraddico da solo. Non posso mettere nessuna citazione. Alla fine ha anche smesso di leggere quello che scrivo perché dice ripeto sempre gli stessi errori e che dovrei mettermi a scrivere da capo facendo più pratica con la scrittura prima di riscrivere il mio libro. Io non so più cosa fare ormai. Prima di ricevere delle critiche così devastanti da questo beta reader scrivevo più serenamente, senza preoccuparmi di certe cose, con un atteggiamento positivo, pensando che non dovevo preoccuparmi ma che dovevo solo scrivere e come mi veniva veniva. Ma dopo che questo beta reader mi ha demolito completamente, non ho più fiducia in me stesso. Ora non ho più il coraggio di scrivere nulla né di andare avanti col mio libro e non ho più fiducia nelle mie idee a meno che qualcuno di competente non mi confermi che sono buone e vanno bene. Un'altro beta reader mi ha anche detto che sono prevedibile ed illogico (me lo ha detto anche in percentuale invece che non mi ricordo). Ed uno a cui ho fatto leggere il prologo ed i primo quattro capitoli mi ha detto che sono noiosi, che la storia non lo aveva coinvolto, e che faticava a leggerlo. Io ormai non ho più alcuna fiducia nelle mie idee e nelle mie capacità, e non mi fido abbastanza di me stesso da scrivermelo e pubblicarmelo da solo senza la supervisione di qualcuno. Quindi qualcuno può aiutarmi?
« Ultima modifica: 30 September 2019, 18:34:10 da l.pallad »

whiterosej

  • Gemma Teller
  • Post: 3678
  • Sesso: Femmina
  • I grow a white rose in July just as in January
    • Mostra profilo
Re: Cercasi Beta Reader
« Risposta #1 il: 27 September 2019, 21:42:37 »
Non capisco, fondamentalmente non ti ha detto sei stonato vai a fare il ragioniere, ti ha detto prendi lezioni di canto e riprova.
E la tua idea di scrittura è da film..scrivo e come viene viene, lo sai QUANTE versioni si fanno di un libro prima che arrivi alla fine? Non è una chat, non puoi pretendere che sia finita o praticamente perfetta ai primi colpi, sono pochi quelli a cui riesce.
Devi portare avanti la storia, arrivare al punto e poi la fai leggere. Una volta che conosci i tuoi personaggi, chi sono, cosa vogliono e dove stanno andando.
Più scrivi e li pensi e più saprai che stai facendo.
Scrivere è tipo uno sport olimpico! Se vuoi arrivare alle olimpiadi devi scrivere svariate ore ogni giorno. Questo è.
Leggi un pò di biografie o senti interviste d'autori e vedi che stanno in crisi tutti durante, è normale

Post unito: 27 September 2019, 21:42:38
Ps possibilmente leggi qualche libro scritto almeno 50 anni fa, fai un ripasso di punteggiatura e grammatica classica.
Tipo non cominciare frasi con una congiunzione.
Sicuramente qualcosa del genere su amazon lo trovi.
Poi oh.. Magari vuoi essere fabio volo o moccia quindi non ti serve.
Buona fortuna
still watching:
Stranger things, The good fight, Westworld, Grey's anatomy, The good place, Younger, When calls the heart, Marvel's Agents of S.H.I.E.L.D., The OA, Good witch, Anne with an E, The good doctor, The handmaid's tale, The marvelous Mrs.Maisel, New Amsterdam, Manifest, A discovery of witches, Chesapeake shores, Grace and Frankie, Legacies, BH90210, Modern love, The morning show, Carnival row, The crown

sotto_titolo

  • Max Black
  • Post: 2961
    • Mostra profilo
Re: Cercasi Beta Reader
« Risposta #2 il: 27 September 2019, 22:14:10 »
Non capisco, fondamentalmente non ti ha detto sei stonato vai a fare il ragioniere, ti ha detto prendi lezioni di canto e riprova.
E la tua idea di scrittura è da film..scrivo e come viene viene, lo sai QUANTE versioni si fanno di un libro prima che arrivi alla fine? Non è una chat, non puoi pretendere che sia finita o praticamente perfetta ai primi colpi, sono pochi quelli a cui riesce.
 

In praticamente tutti i manuali di scrittura (scritti appunto da scrittori professionisti), ti spiegano che è praticamente impossibile scrivere qualcosa di buono, se non hai già fatto pratica scrivendo tantissimo prima (ricordo uno diceva almeno un milione di parole).
Quindi, non solo servono varie riscritture prima di completare un libro, ma devi prima scrivere per anni per poter pensare di scrivere un libro buono (pubblicabile).
Quasi tutti questi scrittori raccontano di anni di rifiuti da parte di editori e di critiche feroci a testi che loro pensavano, erroneamente, essere ottimi. E stiamo parlando di gente che ha spesso frequentato per anni scuole di scrittura (che negli USA esistono), e studiato loro stessi decine di manuali di scrittura, non di completi amatori che provano a scrivere qualcosa (come ce ne sono centinaia di migliaia soltanto in Italia)

Riguardo alle critiche, spiegano pure che se non sai reggerle e farne uso, è meglio che lasci perdere.

Punteggiatura e grammatica sono le basi, nemmeno vanno calcolate. Per scrivere ad un certo livello serve almeno un pò di talento, tantissima passione, tanta pratica e tanto studio.

l.pallad

  • Peggy Olson
  • Post: 1287
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: Cercasi Beta Reader
« Risposta #3 il: 28 September 2019, 07:25:10 »
Io ne ho letti di libri per cercare di migliorarmi, ho letto tutti questi per la precisione.

(clicca per mostrare/nascondere)

Poi appunto lui non mi ha semplicemente criticato, ma mi ha demolito completamente. E mi ha imposto dei limiti che mi causano non pochi problemi. Per esempio se volessi fare in un mio libro che un mio personaggio riesce a prevedere e a salvarsi da un complotto per ucciderlo grazie al fatto di essersi visto il trono di spade, non potrei farlo, perché non devo mettere citazioni. Poi se volessi fare una scena in cui due miei personaggi vanno ad un ballo in maschera ed uno si maschera da decimo dottore mentre l'altra si maschera da Twilight Sparkle non potrei farlo che indossano questi specifici costumi, perché non importa quanto questa scena sia simpatica dal mio punto di vista, non devo comunque mettere citazioni. Non posso far dire ad un mio personaggio nemmeno una battuta innocua come "Ma dove caspita sono finito? A Jurassic Park?"

Il problema è che appunto Licia Troisi mi disse quando chiesi consiglio a lei mi rispose che dovevo divertirmi nello scrivere. Ma se scrivo così male quando mi diverto, è naturale che adesso sono terrorizzato ad andare avanti da solo. Poi su internet anni addietro mi sono successe due cose che mi hanno danneggiato l'autostima e la fiducia in me stesso. Volete che ve ne parli?

Il problema comunque è che io non so come migliorare, e che se anche migliorassi, non me ne renderei conto, non ci farei caso, e rimarrebbe tutto nel mio inconscio.

sotto_titolo

  • Max Black
  • Post: 2961
    • Mostra profilo
Re: Cercasi Beta Reader
« Risposta #4 il: 28 September 2019, 11:41:30 »


Il problema comunque è che io non so come migliorare, e che se anche migliorassi, non me ne renderei conto, non ci farei caso, e rimarrebbe tutto nel mio inconscio.

Secondo me, più che un lettore, sei ancora in uno stadio in cui dovresti continuare a studiare e a fare pratica. Dovresti per ora lasciare perdere l'idea di un libro, e scrivere cose brevi, tipo racconti o singole scene, da studiare poi prima tu da solo, e poi eventualmente, quando non riesci davvero più a trovare miglioramenti, farlo leggere ad altri.

Per studiarlo puoi porti delle domande, tipo: ho usato bene lo "show don't tell" per far "sperimentare" la scena al lettore? Ho evitato l'inforigurgito? Ho messo soltanto elementi utili (all'approfondimento dei personaggi, all'avanzamento della storia...) e non roba accessoria e inutile? Ho messo elementi che coinvolgano i sensi del lettore? Ho usato descrizioni dinamiche, che servano i propositi della scena e creino l'umore generale? Ho usato pochi aggettivi, ma quelli perfetti in quella situazione? Ho evitato gli avverbi e ripulito tutte le frasi dal superfluo (ed è una cosa talmente difficile da fare, che anche gli scrittori più bravi hanno bisogno di aiuto per questo)? I dialoghi sono molto interessanti? Ho usato voci diverse per ciascun personaggio? I miei personaggi sono unici, e non stereotipi o copie di altri che ho letto? Ho rovistato nei segreti della mente profonda dei personaggi (persone), nella parte interessante, e non nella noiosa superficie? I dialoghi sono anch'essi funzionali all'avanzamento della storia o all'approfondimento dei personaggi? Ho creato in ogni dialogo un conflitto di qualche tipo tra i personaggi in modo da renderlo interessante e coinvolgente? Ho evitato di mettere clichè (e la prima e la seconda cosa che ti vengono in mente sono sempre dei clichè)? Ho usato simboli e sottotesto? Ho tenuto il ritmo della scena, e accelerato o rallentato al momento giusto (saprai che c'è un modo per variare il ritmo nella scrittura); ecc.

Scrivere bene richiede tanto tempo e lavoro. Quindi, se vuoi divertirti e scrivere di getto, puoi farlo, ma poi devi porti quelle e molte altre domande, e correggere e cancellare (gli scrittori professionisti di direbbero che devi cancellare qualsiasi cosa obiettivamente non funzioni, non importa quanto lunga, quanto piaccia a te, o quanto tu ci abbia sudato: devi trovare la forza di cancellare e riscrivere. Lo stesso Martin, che so conosci, spesso cancella e riscrive interi capitoli - e puoi star sicuro che quelli che lui cancella sono molto più buoni di quanto chiunque di noi possa mai scrivere).

Altra cosa importante: leggere qualcosa di scritto bene, dal punto di vista di scrittore, non del lettore. E per scritto bene, rimanendo agli autori che scrivi, intendo Martin o King, non Troisi.

l.pallad

  • Peggy Olson
  • Post: 1287
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: Cercasi Beta Reader
« Risposta #5 il: 29 September 2019, 14:38:36 »
Secondo me, più che un lettore, sei ancora in uno stadio in cui dovresti continuare a studiare e a fare pratica. Dovresti per ora lasciare perdere l'idea di un libro, e scrivere cose brevi, tipo racconti o singole scene, da studiare poi prima tu da solo, e poi eventualmente, quando non riesci davvero più a trovare miglioramenti, farlo leggere ad altri.

Per studiarlo puoi porti delle domande, tipo: ho usato bene lo "show don't tell" per far "sperimentare" la scena al lettore? Ho evitato l'inforigurgito? Ho messo soltanto elementi utili (all'approfondimento dei personaggi, all'avanzamento della storia...) e non roba accessoria e inutile? Ho messo elementi che coinvolgano i sensi del lettore? Ho usato descrizioni dinamiche, che servano i propositi della scena e creino l'umore generale? Ho usato pochi aggettivi, ma quelli perfetti in quella situazione? Ho evitato gli avverbi e ripulito tutte le frasi dal superfluo (ed è una cosa talmente difficile da fare, che anche gli scrittori più bravi hanno bisogno di aiuto per questo)? I dialoghi sono molto interessanti? Ho usato voci diverse per ciascun personaggio? I miei personaggi sono unici, e non stereotipi o copie di altri che ho letto? Ho rovistato nei segreti della mente profonda dei personaggi (persone), nella parte interessante, e non nella noiosa superficie? I dialoghi sono anch'essi funzionali all'avanzamento della storia o all'approfondimento dei personaggi? Ho creato in ogni dialogo un conflitto di qualche tipo tra i personaggi in modo da renderlo interessante e coinvolgente? Ho evitato di mettere clichè (e la prima e la seconda cosa che ti vengono in mente sono sempre dei clichè)? Ho usato simboli e sottotesto? Ho tenuto il ritmo della scena, e accelerato o rallentato al momento giusto (saprai che c'è un modo per variare il ritmo nella scrittura); ecc.

Scrivere bene richiede tanto tempo e lavoro. Quindi, se vuoi divertirti e scrivere di getto, puoi farlo, ma poi devi porti quelle e molte altre domande, e correggere e cancellare (gli scrittori professionisti di direbbero che devi cancellare qualsiasi cosa obiettivamente non funzioni, non importa quanto lunga, quanto piaccia a te, o quanto tu ci abbia sudato: devi trovare la forza di cancellare e riscrivere. Lo stesso Martin, che so conosci, spesso cancella e riscrive interi capitoli - e puoi star sicuro che quelli che lui cancella sono molto più buoni di quanto chiunque di noi possa mai scrivere).

Altra cosa importante: leggere qualcosa di scritto bene, dal punto di vista di scrittore, non del lettore. E per scritto bene, rimanendo agli autori che scrivi, intendo Martin o King, non Troisi.

Beh, prima di tutto di certo mi è più facile parlare con Licia Troisi che con George RR Martin, e Stephen King, dato che loro non posso aggiungerli in amicizia su facebook, e  dovrei comunque scrivergli in inglese (anche se in effetti posso usare google traduttore con quello).  Comunque ho letto tutti i libri delle cronache del ghiaccio e del fuoco, ed anche fuoco e sangue. E di Stephen King ho letto "stagioni diverse". :) In generale ne ho letti tantissimi di libri. Infatti ho la libreria piena. E mia madre pensa che con tutti quelli che ho comprato occupo parecchio spazio in casa. Ma tutto quello che ho letto non mi è bastato per evitare tutte quelle critiche.  :nu: Riguardo al cambiare le scene, non è un problema se sono io a deciderlo. Perché appunto per esempio, nel mio libro ho scritto una scena riguardante il finale, ma di recente dovrò cambiarla, perché mi è venuta in mente una nuova idea che me lo farà stravolgere completamente. Ma mi va bene, dato che mi tappa uno dei buchi della trama, anche se però non ho nessuno che mi dica se questa idea va bene oppure no. Ma se me lo dice qualcun altro, che devo cancellare tutto e riscrivere tutto da capo, da zero, dopo che ci ho lavorato per anni, questo mi fa sentire un incapace e che tutto quello che faccio penso e decido è sbagliato.
« Ultima modifica: 29 September 2019, 15:13:44 da l.pallad »

nincadoro

  • *
  • Post: 3255
  • Sesso: Femmina
  • ...YOU REMEMBER THIS THING OF OURS?
    • Mostra profilo
Re: Cercasi Beta Reader
« Risposta #6 il: 30 September 2019, 00:07:31 »
Posso essere brutale?
la prima cosa che devi fare, ancor prima di migliorare le tue capacità, è metterti chiaramente in testa che scrivere per pubblicare e vendere è un lavoro. La passione serve ed è essenziale ma non basta. Scrivi perché vuoi essere pubblicato quindi l'importante non è divertirsi, anzi stai alla larga da espressioni simili, si tanto carine, tanto hippie, ma non servono a nulla, non hanno contatto con la realtà. Se domani ti fai un nome, potrai scrivere per divertiti, ma fino ad allora devi lavorare sodo ed essere pronto a fallimenti e delusioni, perché in questo campo, agli inizi, arrivano di continuo e sono grosse e dure come un tir in autostrada.
Ecco perché ancor prima della capacità, della storia e di tutto il resto, devi preparare te stesso, perché nessuno ti prenderà per mano e ti accompagnerà lungo il viaggio. Quindi impara ad incassare senza andare giù, in questo la passione e la determinazione ti aiutano. Questo ormai è un campo di battaglia con decine di migliaia di persone che ogni giorno si buttano in questa cloaca, quindi metti tutto questo in conto.
Te lo dico perché ci sono passata, e molte volte. Ho il pallino della scrittura da tantissimi anni, ho presentato diverse storie, e sono sempre stata segata, di volta in volta in modo più o meno drastico: buttala! ritenta! l'idea non è male ma gli manca l'anima... mi piace ma dobbiamo lavorarci molto, e ho sentito pure di peggio  :XD: Qualche volta mando a fanculo, però sempre incasso, analizzo e cerco di migliorare. Posso dire di essere ancora al punto di partenza, nonostante sia un progetto vecchio di diversi anni. Ma avendo un lavoro che mi impegna al massimo non ho potuto mai dedicare alla scrittura il tempo che necessita per diventare qualcosa di più di un passatempo. Però è un progetto che porterò a termine prima o poi, l'ho promesso a me stessa, e quindi intanto per non perdere la motivazione e far dissolvere le idee una o due volte l'anno faccio leggere quello che scrivo, vengo appunto segata, ma al momento non è questo il punto, mi interessa migliorare e non lasciare andare il progetto di pubblicare il mio libro.
Quindi non ti arrendere, non ti demoralizzare, questo è essenziale. Ovviamente poi è indispensabile la capacità. Oltre a quello che ti è stato consigliato aggiungo- - leggi tanto e di tutto, questo aiuta ad aprire la mente, e le fonti, l'ispirazione, la motivazione la puoi trovare anche nei libri più inaspettati.
Cerca più di un reader, anche più di due, cosi da avere più responsi e fare una media, perché chi è agli inizi sbaglia e sbaglia tutto si, ma alle volte anche i reader possono essere teste di cazzo che non riescono ad uscire dai propri costrutti. Quindi cerca sempre più pareri possibili, certo sentire troppe campane può confondere, però dal mio punto di vista, aiuta a trovare la strada e ti permette anche di mollare qualche liberatorio vaffanculo  :asd:
Ti consiglio, se riesci, di seguire un corso di scrittura, e se puoi in parallelo anche uno di sceneggiatura.,cosa separata e distinta si, ma aiuta, aiuta ad aprie la mente e renderla elastica. Per lo stesso motivo aiutano anche i corsi di recitazione. Dirai tu, cazzo ci azzeccano ? :XD: eppure io ne feci uno appena terminate le superioriLo feci per migliorare l'inglese ed occupare il tempo libero quando mi trasferii in una città dove non conoscevo nessuno,però li nacque la mia passaione per la scrittura. Con il tempo ne ho fatti altri due e mi hanno aiutata .Hanno aiutato la mia creatività, e mi hanno aiutata a rappresentare su carta in modo più facile soprattutto i dialoghi dei miei personaggi.
 
Se ti mancano le idee, non sai come andare avanti, non ti fissare. O meglio, non pizzarti ore e ore davanti al pc torturandoti su cosa scrivere. Esci, corri, magari con la musica nelle orecchie. Immagina i tuoi personaggi nell'ambiente che ti ritrovi davanti. Guarda le persone per strada e crea su di loro delle storie, un passato, un presente ed un futuro, e poi inseriscili nel tuo racconto, vedi dove portano. Non devono poi far parte della tua storia ma ti devono aiutare a svilupparla. Fai lo stesso con gli amici, le persone che conosci. Metti i tuoi personaggi nelle situazioni che vivi quotidianamente, pensa a come si comporterebbero, questo ti aiuta a sviluppare la loro personalità.
Su una cosa sono d'accordo lascia stare le citazioni, e soprattutto non ricalcare modelli già visti e famosi, ti ritroverai imprigionato in una storia sterile, che inevitabilmente apparirà noiosa, paurosa e banale. Serve creatività. Datti alla fotografia, segui qualche mostra d'arte. Dirai tu, cazzo c'azzecca? Io ho una mia teoria, la creatività va stimolata e nutrita. Nutrita con la curiosità e con il dinamismo. Per stimolarla invece non c'è niente di meglio dell'arte in qualsiasi sua forma.

Sembro uno di quei motivatori inutili che vendono chiacchiare lo so  :XD: li odio pure io e li manderei a lavori forzati, ma tutto questo è quello che funziona con me, quello che mi aiuta ad aprire la mente e stimolare la fantasia. E stimolare la fantasia in questo caso è importante tanto quanto apprendere e padroneggiare la buona scrittura.

Poi se vuoi fare un esperimento per avere ancora più opinioni esterne, scrivi storie, mgari brevi, e autopubblicale. Ormai è facile ed i costi sono bassi o inesistenti. Saranno plateali fallimenti, non c'è dubbio, però aiutano. Aiutano a mettersi in gioco e stimolano la voglia di fare meglio. Sono esperimenti destinati al fallimento, questo è lo scopo iniziale, quindi se vuoi evitare di bruciarti o esporti usa pseudonimi.

Se poi invece scrivi per divertirti allora è diverso, scrivi come ti piace, al massimo autopubliccati, ma questo è appunto un passatempo non una professione.

TRASH IS THE WAY - Fire walk with me - THE BLUE COMET - My name is Ozymandias, king of King - EXSUSCITO - you can call me root... - BEYOND LIFE AND DEATH - "Through the darkness of future past, the magician longs to see, one chance out between two worlds... fire, walk with me". We lived among the people. I think you say, convenience store. We lived above it. I mean it like it is, like it sounds. I, too, have been touched by the devilish one. Tattoo on the left shoulder. Oh, but when I saw the face of God, I was changed. I took the entire arm off. My name is Mike. His name is Bob. - KILLER BOB - You know, this is — excuse me — a damn fine cup of coffee! - MAY THE GIANT BE WITH YOU - My mom told me to follow my talents, and I'm good at what I do - MADE IN AMERICA - Tell your god to ready for blood... - I WANT ALL MY GARMONBOZIA

l.pallad

  • Peggy Olson
  • Post: 1287
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: Cercasi Beta Reader
« Risposta #7 il: 30 September 2019, 11:06:53 »
Riguardo al trovare altri beta reader, è per questo che ho aperto questo topic, non solo per sfogarmi, ma anche perché vorrei sapere se qualcuno da queste parti può farmi da beta reader. Perché ormai non so più dove cercarli. Poi appunto io li ho fatti dei corsi di recitazione, li sto facendo anche tutt'ora. Ma non mi sono serviti a niente. Poi appunto ho fatto anche un corso di scrittura all'università civica, ma non mi è servito a niente. Non ho imparato niente di utile in quel corso, perché lì non mi spiegavano come fare le cose, mi dicevano solo di farle e basta. Però c'è differenza tra fare solo qualche sbaglio e sentirti dire proprio che sei un fallimento totale e che hai sprecato tutti gli anni che hai speso a lavorare al tuo libro. Perché per lui non andavano male alcune cose, andava male tutto tutto. Mi ha fatto sentire come che solo chi spegne il cervello può apprezzare la mia storia. Io infatti sento che se non riesco a mettere l'anima nella mia storia è perché non ce l'ho nemmeno nella vita reale un anima. Infatti mi sono anche successe due brutte cose in due forum diversi che mi hanno danneggiato l'autostima e mi hanno fatto perdere in parte fiducia in me stesso e nella mia percezione della realtà.

(clicca per mostrare/nascondere)

(clicca per mostrare/nascondere)

Tornando a parlare del mio libro, come ho detto, non mi aspetto che tutte le case editrici me lo prendano, ed infatti, quando lo avevo finito pensavo di mandarlo a più case editrici insieme, e poi accettare l'offerta migliore, ma prima ho bisogno di avere la certezza di averlo fatto bene. Per questo ho bisogno dei beta reader.

sotto_titolo

  • Max Black
  • Post: 2961
    • Mostra profilo
Re: Cercasi Beta Reader
« Risposta #8 il: 30 September 2019, 12:14:30 »


Tornando a parlare del mio libro, come ho detto, non mi aspetto che tutte le case editrici me lo prendano, ed infatti, quando lo avevo finito pensavo di mandarlo a più case editrici insieme, e poi accettare l'offerta migliore, ma prima ho bisogno di avere la certezza di averlo fatto bene. Per questo ho bisogno dei beta reader.

Non credo tu abbia la minima idea di come funzioni il mondo dell'editoria.
Devi essere molto fortunato che qualche impiegato o stagista di quelle case editrici lo prenda in mano, in mezzo alle migliaia che gli arrivano in continuazione e alle migliaia che hanno accatastate in qualche buio magazzino in attesa. Se sei abbastanza fortunato che lo prendano in mano, sfoglieranno qualche pagina e decideranno nel giro di pochi minuti se vale abbastanza. Ma il 99,9% o non viene letto o viene buttato via in un attimo.
Devi pensare che, come te, svariate altre decine di migliaia di italiani sono aspiranti scrittori (vedi anche nincadoro sopra), e alcuni sono anche bravi, ma rimangono comunque frustrati perchè non hanno neanche la possibilità di essere considerati (c'è stato persino chi - maschio adulto - si è finto una bambina cieca che scriveva fantasy con l'aiuto della nonna, e in quel caso è stato letto e contattato e la sua opera, prima bocciata, è stata lodata, ma poi non ha avuto il coraggio di continuare la messinscena e ha confessato. Ha così dimostrato che se hai una storia che possa creare del marketing, possono considerarti).

Questo per dirti che...altro che offerta migliore: hai più possibilità di vincere la lotteria che essere pubblicato da una casa editrice importante (anche nel tu abbia scritto qualcosa di migliore di tutti gli altri aspiranti scrittori -e questo è molto difficile-).
Quindi, il consiglio è: scrivi se hai la spinta a farlo, per sfogare la creatività, per la soddisfazione di aver creato qualcosa di tuo, per farlo leggere a chi vuole e parlarne, ma occhio alle illusioni di pubblicazione, o di professione, perchè rischi parecchia frustrazione (ripeto: perfino nel caso migliore, ovvero che tu riesca a scrivere qualcosa di buono).

l.pallad

  • Peggy Olson
  • Post: 1287
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: Cercasi Beta Reader
« Risposta #9 il: 30 September 2019, 12:52:59 »
Non credo tu abbia la minima idea di come funzioni il mondo dell'editoria.
Devi essere molto fortunato che qualche impiegato o stagista di quelle case editrici lo prenda in mano, in mezzo alle migliaia che gli arrivano in continuazione e alle migliaia che hanno accatastate in qualche buio magazzino in attesa. Se sei abbastanza fortunato che lo prendano in mano, sfoglieranno qualche pagina e decideranno nel giro di pochi minuti se vale abbastanza. Ma il 99,9% o non viene letto o viene buttato via in un attimo.
Devi pensare che, come te, svariate altre decine di migliaia di italiani sono aspiranti scrittori (vedi anche nincadoro sopra), e alcuni sono anche bravi, ma rimangono comunque frustrati perchè non hanno neanche la possibilità di essere considerati (c'è stato persino chi - maschio adulto - si è finto una bambina cieca che scriveva fantasy con l'aiuto della nonna, e in quel caso è stato letto e contattato e la sua opera, prima bocciata, è stata lodata, ma poi non ha avuto il coraggio di continuare la messinscena e ha confessato. Ha così dimostrato che se hai una storia che possa creare del marketing, possono considerarti).

Questo per dirti che...altro che offerta migliore: hai più possibilità di vincere la lotteria che essere pubblicato da una casa editrice importante (anche nel tu abbia scritto qualcosa di migliore di tutti gli altri aspiranti scrittori -e questo è molto difficile-).
Quindi, il consiglio è: scrivi se hai la spinta a farlo, per sfogare la creatività, per la soddisfazione di aver creato qualcosa di tuo, per farlo leggere a chi vuole e parlarne, ma occhio alle illusioni di pubblicazione, o di professione, perchè rischi parecchia frustrazione (ripeto: perfino nel caso migliore, ovvero che tu riesca a scrivere qualcosa di buono).

Beh, la Rowling non ha pubblicato Harry Potter con una casa editrice importante. Quindi forse potrei fare come lei, ed usarne una non molto conosciuta per farlo pubblicare il mio, anche se è vero che non mi aspetto il medesimo successo per la mia storia. Sono sicuro che a forza di provarci a cercare con varie case editrici, almeno una me lo accetterà, dopo che lo avrò finito ovviamente. Come hai detto, prima e meglio che lo finisco e poi penso alla pubblicazione. Se poi quello che dici è vero, allora mi toccherà accontentarmi della prima che trovo. L'importante comunque è che riesca a pubblicarlo. Anche se ovviamente devo finirlo prima di pensare a tutto il resto. ;) La storia in termini riassuntivi ce l'ho in mente, ho anche in mente due sequel, anche se potrei andare oltre, se mi venissero altre idee. In termini riassuntivi so cosa voglio far accadere, è in termini dettagliati che devo pensare al tutto. Per fare une esempio, nelle nozze rosse è facile dire "I Frey e i Bolton tradiscono gli Stark ed uccidono tutti." ma è più difficile scrivere bene la scena. Lo so ovviamente che oltre ad avere una buona idea, devi anche realizzarla bene, altrimenti non funziona. Ed appunto il mio dubbio è "la sto realizzando bene oppure no?". E come faccio a saperlo se non ho nessuno a cui mostrare il lavoro che ho fatto fin'ora (perché all'inizio i miei primi Beta Reader erano i miei genitori, e loro mi dicevano che stavo andando bene, e che il mio stile era semplice e leggero, ma appunto ormai non hanno più tempo per aiutarmi, e loro non avevano evidenziato gli errori che aveva evidenziato il tipo che mi ha demolito)? Se non posso trovare beta reader qui, conoscete qualche posto dove invece possa trovarli?

Ah, dimenticavo, c'è anche una mia altra idea a cui sto lavorando aiutato da qualcun altro. Non è proprio un libro, e non l'ho disegnato io né ho messo i dialoghi, ma l'idea viene da me. Potete trovarlo qui https://www.italiansubs.net/forum/trash/un-mio-oc-su-deviantart-a-cui-sono-affezionato/ Dove potrete chiedermi approfondimenti su di lui. Questo ovviamente ve lo dico perché appunto in effetti sto pensando ad altre cose, oltre che a questo mio libro. E questa è appunto una delle mie idee che sono uscite dalla mia testa.

nincadoro

  • *
  • Post: 3255
  • Sesso: Femmina
  • ...YOU REMEMBER THIS THING OF OURS?
    • Mostra profilo
Re: Cercasi Beta Reader
« Risposta #10 il: 30 September 2019, 13:32:31 »
il caso della Rowling può essere una fonte di ispirazione, ma facendo i conti con la realtà, statisticamente il suo è un caso su 7 milioni. Perché appunto è vero, pur avendo un buon materiale essere pubblicati è difficile, dipende molto dalla fortuna, oppure dalla determinazione e da quello che si è disposti a fare, cioè esser pronti a tampinare anche l'uscere della casa editrice per avere la possibilità di farsi leggere da qualcuno che abbia un minimo di potere decisionale. Per questo dico che è fondamentale esser pronti alle porte in faccia ed alle delusioni. Non caricarti di aspettative senza fare il conto con la realtà di quel mondo. Che non vuol dire smetti di scrivere o smetti di provarci, anzi il contrario, se è la tua strada continua ma non ti aspettare nulla, nessuna gentilezza nessuna cortesia. Questo è la prima cosa da metter in conto.

Per quanto riguarda la scrittura, beh prova un altro corso, è vero non tutti sono validi, ma perché non tutti sono gli stessi. Se vuoi scrivere per professione, oggi devi studiare da professionista. Si ci sono i casi speciali, ma appunto sono eccezioni alla regola. Mosche bianche in una mare sconfinato. Il modo più efficace per migliorare tecnicamente è questo, poi viene la lettera e poi vengono i manuali. Perché se le idee le hai, allora è la tecnica che manca, e quella difficilmente si può apprendere in altro modo, o almeno studiare è il metodo più veloce.

Sui reader, falli leggere ad amici e parenti, ma le opinioni di quest'ultime soprattutto se genitori sono molto parziali. Mia nonna anche mi vedesse domani senza capelli ed ingrassata di 70 kg mi direbbe lo stesso che sono bellissima. Trovane sempre di critici, se quello che ti ha demolito è intellettualmente onesto continua con lui nonostante le critiche pesanti, ti può aiutare. Trovarne altri non saprei, qua non credo, ma magari prova a pubblicare qui qualche estratto, e prova a vedere se hai qualche parere, per vedere se coincidono con quelli del reader che avevi e poi ti tiri i conti.

TRASH IS THE WAY - Fire walk with me - THE BLUE COMET - My name is Ozymandias, king of King - EXSUSCITO - you can call me root... - BEYOND LIFE AND DEATH - "Through the darkness of future past, the magician longs to see, one chance out between two worlds... fire, walk with me". We lived among the people. I think you say, convenience store. We lived above it. I mean it like it is, like it sounds. I, too, have been touched by the devilish one. Tattoo on the left shoulder. Oh, but when I saw the face of God, I was changed. I took the entire arm off. My name is Mike. His name is Bob. - KILLER BOB - You know, this is — excuse me — a damn fine cup of coffee! - MAY THE GIANT BE WITH YOU - My mom told me to follow my talents, and I'm good at what I do - MADE IN AMERICA - Tell your god to ready for blood... - I WANT ALL MY GARMONBOZIA

whiterosej

  • Gemma Teller
  • Post: 3678
  • Sesso: Femmina
  • I grow a white rose in July just as in January
    • Mostra profilo
Re: Cercasi Beta Reader
« Risposta #11 il: 30 September 2019, 13:41:52 »
Posso darti un consiglio? So che c è molto stigma su questo genere di cose, ma io credo che ti farebbe veramente bene un percorso di terapia.
Non puoi scrivere non ho un'anima nella vita vera e citare degli episodi su FORUM e pretendere che faccia finta di nulla..
Hai bisogno di qualcuno che ti aiuti a scoprire chi sei nella vita reale.
Non è un'offesa, io ho fatto terapia, mio marito l'ha fatta, Kristen Bell l'ha fatta, Chelsea Hundler (giusto per nominare un paio di persone a caso famose e di successo e far capire che fa bene a tutti).
Credo che ti aiuterebbe ad avere la tua voce
still watching:
Stranger things, The good fight, Westworld, Grey's anatomy, The good place, Younger, When calls the heart, Marvel's Agents of S.H.I.E.L.D., The OA, Good witch, Anne with an E, The good doctor, The handmaid's tale, The marvelous Mrs.Maisel, New Amsterdam, Manifest, A discovery of witches, Chesapeake shores, Grace and Frankie, Legacies, BH90210, Modern love, The morning show, Carnival row, The crown

l.pallad

  • Peggy Olson
  • Post: 1287
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: Cercasi Beta Reader
« Risposta #12 il: 30 September 2019, 13:49:07 »
il caso della Rowling può essere una fonte di ispirazione, ma facendo i conti con la realtà, statisticamente il suo è un caso su 7 milioni. Perché appunto è vero, pur avendo un buon materiale essere pubblicati è difficile, dipende molto dalla fortuna, oppure dalla determinazione e da quello che si è disposti a fare, cioè esser pronti a tampinare anche l'uscere della casa editrice per avere la possibilità di farsi leggere da qualcuno che abbia un minimo di potere decisionale. Per questo dico che è fondamentale esser pronti alle porte in faccia ed alle delusioni. Non caricarti di aspettative senza fare il conto con la realtà di quel mondo. Che non vuol dire smetti di scrivere o smetti di provarci, anzi il contrario, se è la tua strada continua ma non ti aspettare nulla, nessuna gentilezza nessuna cortesia. Questo è la prima cosa da metter in conto.

Per quanto riguarda la scrittura, beh prova un altro corso, è vero non tutti sono validi, ma perché non tutti sono gli stessi. Se vuoi scrivere per professione, oggi devi studiare da professionista. Si ci sono i casi speciali, ma appunto sono eccezioni alla regola. Mosche bianche in una mare sconfinato. Il modo più efficace per migliorare tecnicamente è questo, poi viene la lettera e poi vengono i manuali. Perché se le idee le hai, allora è la tecnica che manca, e quella difficilmente si può apprendere in altro modo, o almeno studiare è il metodo più veloce.

Sui reader, falli leggere ad amici e parenti, ma le opinioni di quest'ultime soprattutto se genitori sono molto parziali. Mia nonna anche mi vedesse domani senza capelli ed ingrassata di 70 kg mi direbbe lo stesso che sono bellissima. Trovane sempre di critici, se quello che ti ha demolito è intellettualmente onesto continua con lui nonostante le critiche pesanti, ti può aiutare. Trovarne altri non saprei, qua non credo, ma magari prova a pubblicare qui qualche estratto, e prova a vedere se hai qualche parere, per vedere se coincidono con quelli del reader che avevi e poi ti tiri i conti.

Capisco.

Tu conosci qualche buon corso da suggerirmi?

Il problema è che non ho nessuno in carne ed ossa da cui farmi aiutare, altrimenti lo avrei già fatto. Non posso continuare con quello che mi ha demolito. Perché è lui che non vuole più aiutarmi perché dice che ripeto sempre gli stessi errori. Infatti all'inizio non mi importava delle sue critiche perché pensavo appunto che ero stato fortunato a trovarne uno che mi aiutasse a trovare certi errori in modo da migliorare il mio libro, ma poi lui appunto ne è uscito con il fatto che non vuole più continuare a leggere quello che scrivo, e che devo fare più pratica e che tutto quello che ho scritto fino a quel momento non va bene e devo ricominciare da capo e capire tutto da solo come evitarli. E quindi mi ha lasciato allo sbando e con la paura di sbagliare.

sotto_titolo

  • Max Black
  • Post: 2961
    • Mostra profilo
Re: Cercasi Beta Reader
« Risposta #13 il: 30 September 2019, 14:14:49 »
Se non posso trovare beta reader qui, conoscete qualche posto dove invece possa trovarli?


Quando mi interessavo di queste cose, parecchi anni fa, era pieno di forum di aspiranti scrittori o amatori che si divertono a scrivere.
Immagino sia la stessa cosa adesso, e se googli "forum scrittura", ne troverai svariati. In quei luoghi, potrai più facilmente trovare lettori (ma anche leggere gli altri, per vedere a che livello sei rispetto ad altri amatori; avere consigli sulla scrittura; leggere esperienze di altri per capire come funziona il mondo dell'editoria; ecc.).
Se vuoi un responso pubblico, puoi postare anche una sola scena/capitolo a caso (se temi che ti possano "rubare" qualche idea, perchè una scena non dà via niente di una storia che immagino molto lunga).

l.pallad

  • Peggy Olson
  • Post: 1287
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: Cercasi Beta Reader
« Risposta #14 il: 30 September 2019, 15:28:22 »
Va bene. Mi metterò a cercare allora.