Autore Topic: [Autore] Anne Rice  (Letto 15740 volte)

Drunken Master

  • Michael Scott
  • Post: 847
  • Sesso: Maschio
  • Tonight is the night, and it's gonna happen again
    • Mostra profilo
Re: Anne Rice e le Cronache dei vampiri
« Risposta #45 il: 13 June 2008, 13:14:52 »
già l'ho visto purtroppo  :wall:
Seguo: Boris - Dexter - Heroes - House - Fringe - Lost - The Big Bang Theory - Eureka - The IT Crowd - True Blood - The Vampire Diaries - Being Human - Chuck - V2009 - Flash Forward

Speranza

  • Abed Nadir
  • Post: 1871
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re: Anne Rice e le Cronache dei vampiri
« Risposta #46 il: 13 June 2008, 13:22:55 »
Non ho resistito e ho visto "la regina dei dannati"... veramente un film inutile... poi ho visto che
(clicca per mostrare/nascondere)

ehm..

(clicca per mostrare/nascondere)
"Dean, questa è, senza ombra di dubbio, la cosa più stupida e pazza che abbiamo mai fatto, in una lunghissima carriera ricca di storie stupide e pazzesche."

Drunken Master

  • Michael Scott
  • Post: 847
  • Sesso: Maschio
  • Tonight is the night, and it's gonna happen again
    • Mostra profilo
Re: Anne Rice e le Cronache dei vampiri
« Risposta #47 il: 13 June 2008, 14:46:16 »
Non ho resistito e ho visto "la regina dei dannati"... veramente un film inutile... poi ho visto che
(clicca per mostrare/nascondere)

ehm..

(clicca per mostrare/nascondere)
:doh: mi son confuso tra magnus e marius  :doh:

chiedo perdono  :XD:
Seguo: Boris - Dexter - Heroes - House - Fringe - Lost - The Big Bang Theory - Eureka - The IT Crowd - True Blood - The Vampire Diaries - Being Human - Chuck - V2009 - Flash Forward

SleepingMoon

  • "E la vita è questione di stile"
  • Liz Lemon
  • Post: 4776
  • Sesso: Femmina
  • Fottere tutto e naufragare
    • Mostra profilo
Re: Anne Rice e le Cronache dei vampiri
« Risposta #48 il: 13 June 2008, 21:46:27 »
della regina dei dannati si salva la colonna sonora, che è proprio una figata :metal:
Non so fare rinunce non so fare sacrifici, mi affido all'istinto, ai suoi benefici. Dopo ogni livido, ogni bocciatura, non perdo mai il treno che mi porta sulla luna. E se piove, almeno... mi vedo l'arcobaleno! Spengono le luci non c'è più intimità. Oggi tutto è specchio di una enorme vanità. Non so fare per finta, non so volermi bene, ma so che parte il treno dove cantano sirene. Non so fare rinunce, nemmeno sacrifici, mi affido all'istinto ed ai suoi benefici. Anche se quel giorno avrò trovato la fortuna, non perderò il treno che mi porta sulla luna. Io ripartirò quando si alzerà il vento... Io me ne andrò quando sarà il momento.


BabyJenks

  • Where The Fuck Did I Put My Fucks!? - Moderatrice Insensibile - "la donna più sherlocked e cumberbatched della storia mondiale di sempre"
  • *
  • Post: 11652
  • Sesso: Femmina
  • I don't speak asshole
    • Mostra profilo
  • Traduzioni: 480
Re: Anne Rice e le Cronache dei vampiri
« Risposta #49 il: 14 June 2008, 12:29:57 »
della regina dei dannati si salva la colonna sonora, che è proprio una figata :metal:

Concordo al 100%, adoro quella colonna sonora!


There was an idea.
To bring together a group of remarkable people.
To see if we could become something more.
So when they needed us, we could fight the battles that they never could.

The Zed

  • MohazZed
  • *
  • Post: 4392
  • Sesso: Maschio
  • No fucks or shits given.
    • Mostra profilo
Re: Anne Rice e le Cronache dei vampiri
« Risposta #50 il: 14 June 2008, 14:47:17 »
della regina dei dannati si salva la colonna sonora, che è proprio una figata :metal:

Concordo al 100%, adoro quella colonna sonora!
:metal:

"Before I'm Dead" nel finale e "Slept so Long" sono a dir poco favolose
Amber casts Shadow, but is not of it.

illalla

  • Molly Hooper
  • Post: 457
  • Sesso: Maschio
  • True story.
    • Mostra profilo
Re: Anne Rice e le Cronache dei vampiri
« Risposta #51 il: 16 June 2008, 23:06:31 »
Cavolo.. Mi ispira questa autrice da quello che avete scritto!!
Finisco i miei maledetti esami e poi mi metto a leggere qualcosa..  :gogo:

Nirvana30stm

  • Dana Scully
  • Post: 20
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re: Anne Rice e le Cronache dei vampiri
« Risposta #52 il: 7 October 2008, 11:30:11 »
Adoro la Rice. Ho letto tutti i libri usciti in Italia e dovrei passare alla lettura di quelli in inglese, perché se aspetto che li traducano faccio prima a diventare miliardaria  :rofl: Qui in Italia sono lentissimi, inoltre i libri vengono tradotti malissimo. Nella saga delle streghe di Mayfair hanno saltato molti passaggi genealogici importanti.
Il mio libro preferito in assoluto è Scelti dalle tenebre, ma sono tutti bellissimi.
Intervista col vampiro è un bel film, ovviamente con qualche lacuna e qualcosa che non c'entra niente col libro (Antonio Banderas nella parte di Armand???  :wall:). La regina dei dannati a me è piaciuto (se non penso al libro)
Sul web ci sono notizie che vorrebbero che Tom Cruise stia pensando al seguito (se non sbaglio Il ladro di corpi)
Seguo: GOT, The Walking dead, AHS, TBBT, Hawaii five-0, Homeland, Supernatural, Sherlock, Arrow, Sleepy Hollow, TW, True detective, Vikings, The strain, Modern family, Suits, The flash, Sense8, Daredevil, HOC, Mr Robot, Empire, Gotham, Narcos, OITNB, Outlander, Shameless, Prison Break, Doctor who, Taboo, FTWD, Fargo, Lucifer, Preacher, Stranger things, ACS, Black Mirror, Legion, Westworld

Terminate: Lost, Oz, Spartacus, Fringe, The shield, Six feet under, Camelot, Buffy, Lie to me, My name is earl, Persons Unknown, Rubicon, FlashForward, Blue mountain state, The prisoner, The tudors, Nip/tuck, Sex & the city, Scrubs, Moonlight, Heroes, Friends, Dollhouse, Ally Mcbeal, Sanctuary, The L word, Three rivers, The confession, Camelot, Eleventh hour, Queer as folk(US), Touch, The lying game, I soprano, Dexter, Breaking Bad, HIMYM, Whitechapel, The beast, Dark Angel, The secret Circle, Three Rivers, Tru calling, Dracula, Band of Brothers, The pacific, Californication, The killing, True Blood, Boardwalk empire, White collar, Sons of Anarchy, Hannibal, Falling Skies, Haven, A young doctor's notebook, POI, Penny Dreadful, Downton abbey, TVD, Galavant, The fall, Black sails, Salem

illalla

  • Molly Hooper
  • Post: 457
  • Sesso: Maschio
  • True story.
    • Mostra profilo
Re: Anne Rice e le Cronache dei vampiri
« Risposta #53 il: 7 October 2008, 18:26:00 »
Se non sbaglio Tom Cruise aveva gia fatto la parte di Lestat in Intervista col Vampiro. Spero proprio che Il ladro di Corpi venga realizzato (perchè non ho mai letto il libro e poi Tom è uno dei miei attori preferiti  :rofl:)

Speranza

  • Abed Nadir
  • Post: 1871
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re: Anne Rice e le Cronache dei vampiri
« Risposta #54 il: 7 October 2008, 20:54:12 »
io invece spero che non facciano più altri film tratti da questa saga.

Comunque se non ricordo male, durante le riprese Cruise ebbe dei problemi di gelosia verso Pitt  :rofl:
"Dean, questa è, senza ombra di dubbio, la cosa più stupida e pazza che abbiamo mai fatto, in una lunghissima carriera ricca di storie stupide e pazzesche."

lazlo0708

  • The Todd
  • Post: 147
  • Sesso: Maschio
  • Resisto a tutto tranne che alle tentazioni.
    • Mostra profilo
Re: Anne Rice e le Cronache dei vampiri
« Risposta #55 il: 7 October 2008, 21:18:37 »
Personalmente della Rice vi consiglio Belinda, Un grido Fino al Cielo e Christ out of Egypt (tutta roba che non tratta di vampiri)! Anche uno che non mi ricordo... uno spettro che era legato a delle ossa... le parti ambientate in babilonia sono bellissime, quelle moderne un po' meno. (ecco lo schiavo del tempo). Vi sconsiglio le belle addormentate nel bosco che non mi sono piaciute… per il resto i vampiri della rice sono favolosi, insuperabili. E anche le streghe Mayfair sono belle, ma i vambiri di più... il migliore nati dalle tenebre (con la storia di lestat): ma anche mennoch il diavolo non è male... quando esce come una statua di ebano dall'aspetto caprino... la discesa all'inferno... mi è sembrata la divina commedia della rice!

Cqm quello che mi ha più colpito, ma sono gusti, è stato Christ out of Egypt, sarà l’unico che ho letto in inglese anche perchè era abbastanza facile, e forse perchè non l'ho capito fino in fondo che mi è piaciuto, ma dall’autrice dei vampiri un libro su Cristo con così tanto gusto non me l’aspettavo (avevo paura che fosse un codice da vinci 2). Non vedo l'ora che esca Cristo alle nozze di cana...

Vi quoto l'ultimo rigo del libro... un Gesu di 12 anni che riflette sul perchè e venuto al mondo... cqm sempre gusti personalie può piacere o no!
Citazione
It's this. That whatever is born into this world, no matter how, and for  whatever reason, is born to die. [Christ the Lord: Out of Egypt]

Un altro pezzo bellissimo e quando si addormenta da piccolo in un prato e vede gli angeli tutti intorno a lui, angeli che pervadono tutta la materia e che, socchiudendo gli occhi, vede per la prima volta .. e dice "non c'è un numero per dirvi" (al posto di dire un semplice infiniti)...  ahhh la rice: sempre una maestra di eleganza nello scrivere...

P.S. Va be che siete traduttrici ma leggere in inglese un libro della saga dei vampiri della rice… vuol dire che allora siete proprio brave, è un inglese un po’ ricercato… complimenti!!!
« Ultima modifica: 7 October 2008, 21:43:58 da lazlo0708 »

Vieni a trovarci su trubeverage.com

Speranza

  • Abed Nadir
  • Post: 1871
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re: Anne Rice e le Cronache dei vampiri
« Risposta #56 il: 7 October 2008, 21:41:12 »
Citazione
ma anche mennoch il diavolo non è male...

invece a me è il libro che è piaciuto di meno. Mi pare un trattato teologico
"Dean, questa è, senza ombra di dubbio, la cosa più stupida e pazza che abbiamo mai fatto, in una lunghissima carriera ricca di storie stupide e pazzesche."

SleepingMoon

  • "E la vita è questione di stile"
  • Liz Lemon
  • Post: 4776
  • Sesso: Femmina
  • Fottere tutto e naufragare
    • Mostra profilo
Re: Anne Rice e le Cronache dei vampiri
« Risposta #57 il: 7 October 2008, 21:58:18 »
Cqm quello che mi ha più colpito, ma sono gusti, è stato Christ out of Egypt, sarà l’unico che ho letto in inglese anche perchè era abbastanza facile, e forse perchè non l'ho capito fino in fondo che mi è piaciuto, ma dall’autrice dei vampiri un libro su Cristo con così tanto gusto non me l’aspettavo (avevo paura che fosse un codice da vinci 2). Non vedo l'ora che esca Cristo alle nozze di cana...

Vi quoto l'ultimo rigo del libro... un Gesu di 12 anni che riflette sul perchè e venuto al mondo... cqm sempre gusti personalie può piacere o no!
Citazione
It's this. That whatever is born into this world, no matter how, and for  whatever reason, is born to die. [Christ the Lord: Out of Egypt]

Un altro pezzo bellissimo e quando si addormenta da piccolo in un prato e vede gli angeli tutti intorno a lui, angeli che pervadono tutta la materia e che, socchiudendo gli occhi, vede per la prima volta .. e dice "non c'è un numero per dirvi" (al posto di dire un semplice infiniti)...  ahhh la rice: sempre una maestra di eleganza nello scrivere...

P.S. Va be che siete traduttrici ma leggere in inglese un libro della saga dei vampiri della rice… vuol dire che allora siete proprio brave, è un inglese un po’ ricercato… complimenti!!!

l'avevo citato anche io, mi fa piacere di non essere stata l'unica a leggerlo XD (anche io letto in inglese, trovato x caso tra l'altro O_O)
Non so fare rinunce non so fare sacrifici, mi affido all'istinto, ai suoi benefici. Dopo ogni livido, ogni bocciatura, non perdo mai il treno che mi porta sulla luna. E se piove, almeno... mi vedo l'arcobaleno! Spengono le luci non c'è più intimità. Oggi tutto è specchio di una enorme vanità. Non so fare per finta, non so volermi bene, ma so che parte il treno dove cantano sirene. Non so fare rinunce, nemmeno sacrifici, mi affido all'istinto ed ai suoi benefici. Anche se quel giorno avrò trovato la fortuna, non perderò il treno che mi porta sulla luna. Io ripartirò quando si alzerà il vento... Io me ne andrò quando sarà il momento.


lazlo0708

  • The Todd
  • Post: 147
  • Sesso: Maschio
  • Resisto a tutto tranne che alle tentazioni.
    • Mostra profilo
Re: Anne Rice e le Cronache dei vampiri
« Risposta #58 il: 8 October 2008, 12:30:52 »
invece a me è il libro che è piaciuto di meno. Mi pare un trattato teologico

Può essere perchè la rice, se non sbaglio, è stata cresciuta in una Scuola Cattolica... allora ti sconsiglio vivamente anche i libri su JC...

Questa sua tendenza si sente anche nello schiavo del tempo e nel libro (che non mi viene in titolo, forse è proprio mennoch) nel quale lestat succhia il sangue di gesù… certo questi in effetti sono i punti che meno mi sono piaciuti (perché mi sa di commistione forzata), in libri altrimenti molto accattivanti.

Non so se avete letto il ritratto di dorian grey… embè c’è un punto in cui lui dice che gli piaceva andare in chiesa e fare la comunione col Corpo e col sangue. Se uno legge con attenzione tra le righe dorian non cercava la redenzione, ma gli piaceva semplicemente crogiolarsi nel ricordo della crocifissione… (un puro sadico... che cerca il massimo dello scandalo... il sadismo del divino)
Invece,nella rice lestat cerca, alla fine sempre, la redenzione… e più si va avanti nella serie e più lestat sembra non stare in pace con se stesso… e come se bramasse questa cosa…

Per fare un parallelismo finale: ove Dorian cerca solo di distruggersi, Lestat vuole salvarsi.

[Mamma mia pure il mio post sembra un trattato teologico]

Cqm per ritornare in tema quello più bello in assoluto un Grido fino al cielo... nessuno l’ha letto?
« Ultima modifica: 8 October 2008, 12:37:05 da lazlo0708 »

Vieni a trovarci su trubeverage.com

BabyJenks

  • Where The Fuck Did I Put My Fucks!? - Moderatrice Insensibile - "la donna più sherlocked e cumberbatched della storia mondiale di sempre"
  • *
  • Post: 11652
  • Sesso: Femmina
  • I don't speak asshole
    • Mostra profilo
  • Traduzioni: 480
Re: Anne Rice e le Cronache dei vampiri
« Risposta #59 il: 8 October 2008, 14:37:03 »
Non voglio essere spammosa, ma se ravanate tra le userbars della mia firma ce n'è una linkata al mio forum sulla Rice... lì ci trovate un pò tutto sui suoi scritti etc...  :distratto:


There was an idea.
To bring together a group of remarkable people.
To see if we could become something more.
So when they needed us, we could fight the battles that they never could.