Autore Topic: [FINITO]Sciopero degli sceneggiatori in USA  (Letto 77720 volte)

firmato_bad

  • Eleven
  • Post: 11528
  • Sesso: Maschio
  • Mastrorompicojoni , chi mi warna è uno stronzo :D
    • Mostra profilo
Re: Sciopero degli sceneggiatori in USA
« Risposta #495 il: 31 January 2008, 13:53:28 »
se nonostante le trattative lo sciopero dovesse durare ancora a lungo (è di ieri la notizia che l’AMPTP avrebbe rifiutato le proposte della WGA ritenendole irragionevoli), la CBS hanno detto che sono pronti ad acquistare sceneggiature dalla Gran Bretagna, Australia e Israele.

Dai, ancora sei mesi di sciopero e poi vengono da noi a comprarsi "I Cesaroni".  :huhuani:

per quelli devono rivolgersi alla Spagna.. Los Serranos è una loro creatura..  :huhu:

Ah... manco è un'idea originale? E allora non si poteva comprare qualcos'altro?  :O.O: :XD:

l'unica cosa che abbiamo inventato in tv è stata " la ruota della fortuna"
Ontanìa mentali !!(Mistica Liana)
* firmato_badoglio è un adoratore dei thread inutili e delle tette grandi (cit)


LucasCorso

  • ?
  • Ahsoka Tano
  • Post: 16734
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: Sciopero degli sceneggiatori in USA
« Risposta #496 il: 31 January 2008, 13:55:03 »
se nonostante le trattative lo sciopero dovesse durare ancora a lungo (è di ieri la notizia che l’AMPTP avrebbe rifiutato le proposte della WGA ritenendole irragionevoli), la CBS hanno detto che sono pronti ad acquistare sceneggiature dalla Gran Bretagna, Australia e Israele.

Dai, ancora sei mesi di sciopero e poi vengono da noi a comprarsi "I Cesaroni".  :huhuani:

per quelli devono rivolgersi alla Spagna.. Los Serranos è una loro creatura..  :huhu:

Ah... manco è un'idea originale? E allora non si poteva comprare qualcos'altro?  :O.O: :XD:

l'unica cosa che abbiamo inventato in tv è stata " la ruota della fortuna"

No, neppure quella. :D

advang

  • Melinda May
  • Post: 553
  • Sesso: Femmina
  • Macdonna
    • Mostra profilo
Re: Sciopero degli sceneggiatori in USA
« Risposta #497 il: 31 January 2008, 16:05:23 »
se nonostante le trattative lo sciopero dovesse durare ancora a lungo (è di ieri la notizia che l’AMPTP avrebbe rifiutato le proposte della WGA ritenendole irragionevoli), la CBS hanno detto che sono pronti ad acquistare sceneggiature dalla Gran Bretagna, Australia e Israele.

Dai, ancora sei mesi di sciopero e poi vengono da noi a comprarsi "I Cesaroni".  :huhuani:

per quelli devono rivolgersi alla Spagna.. Los Serranos è una loro creatura..  :huhu:

Ah... manco è un'idea originale? E allora non si poteva comprare qualcos'altro?  :O.O: :XD:

l'unica cosa che abbiamo inventato in tv è stata " la ruota della fortuna"

No, neppure quella. :D

infatti mi pare che è americhena

gandalfozzo

  • The Todd
  • Post: 127
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: Sciopero degli sceneggiatori in USA
« Risposta #498 il: 31 January 2008, 16:28:28 »
altro prodotto valido canadese?? INSTANT STAR   :metal:

prodotto valido italiano?? BORIS  :banana: e UN MEDICO IN FAMIGLIA :look:

già mi immagino la serie ambientata in america da doc house  :lol?:



magari in italia copiano prison break (ambientato a REBIBBIA) o lost (ambientato nelle EOLIE)

Citazione da: LucasCorso
Puo' una serie essere sempre piu' bella? Si'. Pushing ne e' la prova vivente.

zefram cochrane

  • Tyrion Lannister
  • Post: 43958
  • Sesso: Maschio
  • Fezes are cool!
    • Mostra profilo
  • Revisioni: Un numero ragguardevole.
  • Traduzioni: Ho perso il conto.
Re: Sciopero degli sceneggiatori in USA
« Risposta #499 il: 31 January 2008, 16:29:51 »
il commissario rocca però è il migliore!


13 dicembre, Milano - Un uomo con problemi mentali tira un souvenir di piazza del Duomo ad un uomo con problemi mentali in piazza del Duomo.

tromboni, tromba, la figa avanza, funerale per sigaro e banda!

firmato_bad

  • Eleven
  • Post: 11528
  • Sesso: Maschio
  • Mastrorompicojoni , chi mi warna è uno stronzo :D
    • Mostra profilo
Re: Sciopero degli sceneggiatori in USA
« Risposta #500 il: 31 January 2008, 16:30:13 »
se nonostante le trattative lo sciopero dovesse durare ancora a lungo (è di ieri la notizia che l’AMPTP avrebbe rifiutato le proposte della WGA ritenendole irragionevoli), la CBS hanno detto che sono pronti ad acquistare sceneggiature dalla Gran Bretagna, Australia e Israele.

Dai, ancora sei mesi di sciopero e poi vengono da noi a comprarsi "I Cesaroni".  :huhuani:

per quelli devono rivolgersi alla Spagna.. Los Serranos è una loro creatura..  :huhu:

Ah... manco è un'idea originale? E allora non si poteva comprare qualcos'altro?  :O.O: :XD:

l'unica cosa che abbiamo inventato in tv è stata " la ruota della fortuna"

No, neppure quella. :D

infatti mi pare che è americhena

no no è un format italiano, sicuro....credo.
Ontanìa mentali !!(Mistica Liana)
* firmato_badoglio è un adoratore dei thread inutili e delle tette grandi (cit)


Annairam

  • Dean Winchester
  • Post: 9303
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re: Sciopero degli sceneggiatori in USA
« Risposta #501 il: 31 January 2008, 16:38:12 »
se nonostante le trattative lo sciopero dovesse durare ancora a lungo (è di ieri la notizia che l’AMPTP avrebbe rifiutato le proposte della WGA ritenendole irragionevoli), la CBS hanno detto che sono pronti ad acquistare sceneggiature dalla Gran Bretagna, Australia e Israele.

Dai, ancora sei mesi di sciopero e poi vengono da noi a comprarsi "I Cesaroni".  :huhuani:

per quelli devono rivolgersi alla Spagna.. Los Serranos è una loro creatura..  :huhu:

Ah... manco è un'idea originale? E allora non si poteva comprare qualcos'altro?  :O.O: :XD:

l'unica cosa che abbiamo inventato in tv è stata " la ruota della fortuna"

No, neppure quella. :D

infatti mi pare che è americhena

no no è un format italiano, sicuro....credo.

Non lo so... so solo che ci stava anche in Venezuela lo stesso programma identico propio e anche negli Stati Uniti... ma se e stato copiato o no dall'Italia non lo so :look:
Un brindisi  :beer: per noi che abbiamo due vite, quella propria :riot:  e quella che ci inventano gli altri, Salute! :pirurì:

firmato_bad

  • Eleven
  • Post: 11528
  • Sesso: Maschio
  • Mastrorompicojoni , chi mi warna è uno stronzo :D
    • Mostra profilo
Re: Sciopero degli sceneggiatori in USA
« Risposta #502 il: 31 January 2008, 16:42:24 »
niente " il mastro" wiki dice che è un format americano , io speravo  :nu:
Ontanìa mentali !!(Mistica Liana)
* firmato_badoglio è un adoratore dei thread inutili e delle tette grandi (cit)


Daffodils

  • PhDaffo, Maestra di Cerimonie della Sacra Chiesa di LucasCorso, culopeso al sugo, in congedo dalle vagine secche, # I believe I can... # STRAAAP, Povera Stella
  • *
  • Post: 12976
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
  • Revisioni: 272 + 106 prime revisioni
  • Traduzioni: 1198 and counting...
Re: Sciopero degli sceneggiatori in USA
« Risposta #503 il: 31 January 2008, 16:45:50 »
prodotto valido italiano?? [cut] e UN MEDICO IN FAMIGLIA :look:

Format spagnolo...  :huhuani:

advang

  • Melinda May
  • Post: 553
  • Sesso: Femmina
  • Macdonna
    • Mostra profilo
Re: Sciopero degli sceneggiatori in USA
« Risposta #504 il: 31 January 2008, 16:49:46 »
prodotto valido italiano?? [cut] e UN MEDICO IN FAMIGLIA :look:

Format spagnolo...  :huhuani:

ma insomma mi sà che gli unici format italiani sono Porta a porta e il Tg4  :XD:

Flavia

  • Empress of Trash
  • Hannibal Lecter
  • Post: 21016
  • Sesso: Femmina
  • Only the ideas that we really live have any value.
    • Mostra profilo
Re: Sciopero degli sceneggiatori in USA
« Risposta #505 il: 31 January 2008, 17:12:31 »
ti sei dimenticato studio aperto

mi rifiuto di pensare che sia il clone di un programma di qualsivoglia paese, anche il più scrauso (il paese, no il programma)
«Some birds are not meant to be caged, that's all. Their feathers are too bright, their songs too sweet and wild. So you let them go, or when you open the cage to feed them they somehow fly out past you. And the part of you that knows it was wrong to imprison them in the first place rejoices, but still, the place where you live is that much more drab and empty for their departure».
Stephen King, Rita Hayworth and Shawshank Redemption






MacGyver

  • Angus
  • *
  • Post: 23825
  • Sesso: Maschio
  • Clear Eyes, Full Hearts. CAN'T LOSE!
    • Mostra profilo
  • (Re)Synch: 4 8 15 16 23 42
Re: Sciopero degli sceneggiatori in USA
« Risposta #506 il: 31 January 2008, 17:16:52 »
ti sei dimenticato studio aperto

mi rifiuto di pensare che sia il clone di un programma di qualsivoglia paese, anche il più scrauso (il paese, no il programma)

E da chi avranno ereditato l'attenzione ossessione per gli animali???? :emi: sono loro, non gli animali e cagnolini che sembra che senza un padrone non sappiano sopravvivere :ninja:.

Cmq mi sa che stiamo un po' OT... :paura:

I'm thinking about revolutionizing the whole offense.
What I'm gonna do is I'm gonna get rid of the quarterback and I'm gonna have four running backs do a hell of a lot of reverses.
That's what we're gonna do.
Comunque quelli di maxim sono tutti gay! :zizi:

stella202

  • Dana Scully
  • Post: 23
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re: Sciopero degli sceneggiatori in USA
« Risposta #507 il: 31 January 2008, 21:58:00 »
ma davvero proprio un filino OT... :huhuani:

Flavia

  • Empress of Trash
  • Hannibal Lecter
  • Post: 21016
  • Sesso: Femmina
  • Only the ideas that we really live have any value.
    • Mostra profilo
Re: Sciopero degli sceneggiatori in USA
« Risposta #508 il: 1 February 2008, 09:00:45 »
torniamo it (con brutte notizie)

Una tacita deadline si profila “minacciosamente” all’orizzonte per i leader del sindacato degli sceneggiatori, che in poche settimane - ma sarebbe meglio dire in pochi giorni - devono far decollare le trattative informali sui punti importanti o rischiano che l’AMPTP lasci il tavolo causa frustrazione.

E’ quanto scrive un articolo di Variety, che sottolinea come ad 89 giorni dall’inizio dello sciopero e a quasi due settimane dall’inizio delle trattative informali, non ci sia ancora una data per le trattative vere e proprie. Questo, combinato con la fatica di portare uno sciopero, con lo scontento di alcune parti della base, preannuncia tempi molto neri: la “fratellanza” della SAG (il cui contratto, lo ripetiamo, scade a giugno), fa preoccupare molti osservatori, i quali temono che entrambi i sindacati possano rimanere in sciopero fino all’autunno prossimo. Contrariamente a quanto riportato pochi giorni fa, alcune fonti hanno infatti detto che le trattative tra le due parti sono rimaste “largamente improduttive” soprattutto sui punti chiave dei compensi (sulle questioni minori ci sarebbe invece una parvenza di accordo), senza contare che la WGA è stata descritta “allo sbando” e “divisa in due fronti”, con Patrick Verrone della WGA Ovest, David Young e il ‘capo trattative’ John Bowman che non hanno aggiornato l’altro fronte (quello dei moderati, ndr) sulle trattative, altro fronte che dal canto suo ritiene che i negoziatori abbiano usato troppa retorica durante i meeting informali. “La preoccupazione tra i moderati è che la WGA voglia respingere le proposte fatte dai produttori, ha detto una fonte, hanno dato a Patrick e David due settimane di tempo per raggiungere un accordo, e il tempo sta per scadere”. Dal canto loro, i leader della WGA stanno tentando di mantenere unito il sindacato, con i picchetti che continuano di fronte ai più grossi studios, oltre ad aver fatto firmare una lettera ai membri dove si scrive che i capi hanno il “supporto totale” da parte della base. “Riponiamo la nostra piena fiducia in voi, si legge nella lettera, per condurre i negoziati nel modo migliore possibile per tutta la WGA: una fine veloce dello sciopero è quello che vogliamo tutti, ma ciò di qui abbiamo bisogno è la sicurezza per il nostro futuro”. E sempre la WGA ha annunciato ieri altri due accordi ad interim, il quindicesimo e sedicesimo dall’inizio dello sciopero, con Film Dept. e Intermedia: la notizia arriva un giorno dopo l’annuncio dell’accordo ad interim con la Overture Films e a meno di una settimana dagli accordi con la Lionsgate, Marvel e RKO. “Compagnie come Intermedia e Film Dept., sottolineano Winship e Verrone in un comunicato congiunto, hanno riconosciuto l’importanza di compensare adeguatamente gli sceneggiatori per il lavoro che fanno”
«Some birds are not meant to be caged, that's all. Their feathers are too bright, their songs too sweet and wild. So you let them go, or when you open the cage to feed them they somehow fly out past you. And the part of you that knows it was wrong to imprison them in the first place rejoices, but still, the place where you live is that much more drab and empty for their departure».
Stephen King, Rita Hayworth and Shawshank Redemption






viccio75

  • Annyong Bluth
  • Post: 688
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: Sciopero degli sceneggiatori in USA
« Risposta #509 il: 1 February 2008, 11:40:35 »
mah, a me sembra che produttori e sceneggiatori stiano usando la stessa strategia, cioè indebolire la controparte: da un lato abbiamo gli sceneggiatori che si accordano con alcune compagnie "minori" (non so se sia giusto definirle tali), cercando di fare terra bruciata intorno ai grandi networks; dall'altra ci sono le case produttrici che allungano i tempi per far aumentare il malcontento della base tale da creare una spaccatura del sindacato.

ovviamente non avendo notizie di quello che si dicono durante le trattative, la mia rimane una semplice supposizione...