Autore Topic: [Season 4] Discussione generale (Per chi è in pari / NO spoiler)  (Letto 3847 volte)

Naramo5

  • Rory Gilmore
  • Post: 765
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: [Season 4] Discussione generale (Per chi è in pari / NO spoiler)
« Risposta #15 il: 17 December 2013, 10:24:29 »
La guarderemo tutti la 4 stagione, fatela finita

darthdread

  • also a minipony | intraprendarthdread | Quasi più cagacazzo di Bettaro e DECISAMENTE più inquietante di IlDebs | Declassatemi! | LUPPOLO! | Ravensburger mancato | esperto di crêpes | Stupratore di pollicini | Pagghiolo | Chat killer | Freddurista
  • *
  • Post: 14943
  • Sesso: Maschio
  • I do like jazz now because of you!
    • Mostra profilo
  • Traduzioni: 232
Re: [Season 4] Discussione generale (Per chi è in pari / NO spoiler)
« Risposta #16 il: 17 December 2013, 10:27:02 »
Qui si parla della prossima stagione, ma niente spoiler su news sul futuro. La discussione parte dagli elementi presenti fino al season finale della terza, E NON OLTRE. Grazie. :OOOKKK:
Look at the sax player right now. He just hijacked the song. He's on his own trip.
Every one of these guys is composing, they're rearranging, they're writing. Then they're playing the melody.
And now look, the trumpet player. He's got his own idea. And so, it's conflict and it's compromise, and it's just...
It's new every time. It's brand-new every night. It's very, very exciting. And it's dying.

Etto

  • Peggy Olson
  • Post: 1309
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: [Season 4] Discussione generale (Per chi è in pari / NO spoiler)
« Risposta #17 il: 17 December 2013, 10:27:16 »
riscrivo qui (e cancello di la?)

ma alla fine la bomba alla CIA l'ha messa un pirla a caso ucciso da uno a caso in un motel in questa stagione??? è così che è andata o mi son perso qualcosa ???  o riscriveranno quella storia per la season 4 ?

fedea

  • *
  • Post: 5665
  • Sesso: Femmina
  • "Am I happy, too? I haven't checked."
    • Mostra profilo
Re: [Season 4] Discussione generale (Per chi è in pari / NO spoiler)
« Risposta #18 il: 17 December 2013, 10:41:30 »
io non vedo l'ora di vederla la quarta stagione, e anche io non penso proprio di esser l'unica a pensarla cosi'.
cerchiamo magari di avere un po' di rispetto per le idee altrui, non e' cosi' difficile.
io capisco benissimo se tu vuoi smettere, e lo rispetto.
« Ultima modifica: 17 December 2013, 10:55:47 da darthdread »
"All lives end. All hearts are broken. Caring is not an advantage, Sherlock."

"Mycroft is the name you gave me if you can possibly struggle your way to the end."

Etto

  • Peggy Olson
  • Post: 1309
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: [Season 4] Discussione generale (Per chi è in pari / NO spoiler)
« Risposta #19 il: 17 December 2013, 11:06:04 »
Considerazioncina mia: se si intende Homeland = Brody terrorista allora è finito senza ombra di dubbio -> e la risposta è che SI era un terrorista al servizio prima degli americani, poi di abu nazir - visto che uccide il VP se non ricordo male - e poi di nuovo degli americani per il colpo di stato in iran.

se per Homeland si intende gli strippi mentali di Carrie, che a quanto pare sa tutto prima di tutti, ma è anche instabile e quindi poco credibile dai capi della CiA e quindi se la prende sempre in quel posto, allora Homeland può continuare all'infinito perché come ci ha dimostrato all'inizio di questa 3° stagione, è messa male e continua a strippare anche da sola.

Dipende che storia si vuole continuare a seguire... la prima mi ispirava di più (e se l'avessero finita alla grande questa stagione, senza i 9/10 di tempo perso nelle prime 10 puntate insomma,  un'idea prequel mi sarebbe piaciuta anche a me...ma con questo finale per i due...noooo please)


sotto_titolo

  • Richard Castle
  • Post: 3055
    • Mostra profilo
Re: [Season 4] Discussione generale (Per chi è in pari / NO spoiler)
« Risposta #20 il: 17 December 2013, 11:17:19 »
Per quanto gli autori abbiano dimostrato di essere capaci, se una storia non la pensi dall'inizio alla fine, è inevitabile che inizierai a cadere in incoerenze, problemi di trama, problemi con evoluzione e "posizionamento" dei personaggi nella trama, e lo smarrimento di quello che in scrittura è chiamato "premessa" (e che è una delle pochissime cose che lo scrittore non deve mai tradire).

Questa serie, come molte altre, paga il dover improvvisare: non sapere quante stagioni fare, quante ce ne saranno nel momento in cui stai scrivendo, impedisce la creazione di una trama e uno sviluppo uniforme e coerente. Soprattutto, Homeland subisce il colpo più duro: perde la sua premessa.

Sono rare le serie che non pagano dazio, perchè sono state progettate e strutturate con un'idea complessiva che va dalla prima scena all'ultima. Le si riconosce perchè non perdono organicità e si concludono con ultime stagioni e finali che sono naturale conclusione degli inizi (mi vengono in mente The Wire, Breaking Bad, The shield, The Sopranos...).

Il finale di Homeland, qualsiasi esso sia, non sarà la naturale conclusione della storia iniziale, e della premessa che ci è stata fatta, perchè ciò è già avvenuto nella 3x12.

Lisbeth__

  • Peggy Olson
  • Post: 1442
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re: [Season 4] Discussione generale (Per chi è in pari / NO spoiler)
« Risposta #21 il: 17 December 2013, 11:36:14 »
Io davvero non ho idea di cosa potranno fare.

I protagonisti sono (erano) Carrie, Brody, Saul..giusto? Brody è morto, Carrie lavorerà in Turchia e Saul a New York. Il senso di tutto questo davvero fatico a trovarlo. Se gli sceneggiatori avevano scritto per un finale di serie dovevano chiaramente dirlo 'hei, signori, è tutto finito, non c'è la necessità di un rinnovo'.



Io voglio Brody vivo. E il problema è che ci spererò fino al finale di serie.  :doh:

smurf

  • Jerry Gergich
  • Post: 20
    • Mostra profilo
Re: [Season 4] Discussione generale (Per chi è in pari / NO spoiler)
« Risposta #22 il: 17 December 2013, 11:59:28 »
Io l'unica cosa che mi sento di dire è che se gli autori decidono di far morire uno dei cardini della serie (cosa tra l'altro inevitabile*, che Homeland non sia una storia a lieto fine te lo fanno capire alla prima puntata), vuol dire che hanno in mente uno schema ben preciso per farla andare avanti.
Quindi, piuttosto che mandare in vacca la credibilità della storia e mantenere vivo un personaggio più di quanto già abbiano fatto, per il solo motivo che è amato dal pubblico, hanno preferito muoversi secondo il loro "originale" copione(e l'intervista rilasciata da Lewis sull'ultima puntata va proprio in questa direzione).

Come invece ho già scritto, spero non sia uscito di scena Saul, imho il personaggio cardine (e mio preferito) della serie.


*e qui faccio un leggerissimo OT, bisognerebbe pensare a cosa significhi "Homeland" per Carrie e Brody(il discorso del senatore/direttore imo è importantissimo, anche il luce quarta stagione), e vedi come riacquistano significato anche gli ultimi 20 minuti.

rossanathebest

  • Sarah Manning
  • Post: 247
    • Mostra profilo
Re: [Season 4] Discussione generale (Per chi è in pari / NO spoiler)
« Risposta #23 il: 17 December 2013, 12:06:34 »
Per quanto gli autori abbiano dimostrato di essere capaci, se una storia non la pensi dall'inizio alla fine, è inevitabile che inizierai a cadere in incoerenze, problemi di trama, problemi con evoluzione e "posizionamento" dei personaggi nella trama, e lo smarrimento di quello che in scrittura è chiamato "premessa" (e che è una delle pochissime cose che lo scrittore non deve mai tradire).

Questa serie, come molte altre, paga il dover improvvisare: non sapere quante stagioni fare, quante ce ne saranno nel momento in cui stai scrivendo, impedisce la creazione di una trama e uno sviluppo uniforme e coerente. Soprattutto, Homeland subisce il colpo più duro: perde la sua premessa.

Sono rare le serie che non pagano dazio, perchè sono state progettate e strutturate con un'idea complessiva che va dalla prima scena all'ultima. Le si riconosce perchè non perdono organicità e si concludono con ultime stagioni e finali che sono naturale conclusione degli inizi (mi vengono in mente The Wire, Breaking Bad, The shield, The Sopranos...).

Il finale di Homeland, qualsiasi esso sia, non sarà la naturale conclusione della storia iniziale, e della premessa che ci è stata fatta, perchè ciò è già avvenuto nella 3x12.

Quoto ogni lettera di quello che hai detto. Però, forse, la premessa non è del tutto andata. Dipende tutto da come Carrie andrà avanti, se vorrà cercare qualche sorta di vendetta personale oppure no. Come ho scritto nel precedente intervento qui, se lei avrà un ruolo nella "caduta" di Lockhart e di quello che rappresenta la CIA con lui come direttore, ci sarebbe la vittoria morale di Saul e Carrie e in più anche una sorta di vendetta per la morte di Brody.

scorsesiano

  • Sarah Manning
  • Post: 272
    • Mostra profilo
Re: [Season 4] Discussione generale (Per chi è in pari / NO spoiler)
« Risposta #24 il: 17 December 2013, 14:56:49 »
Quoto ogni lettera di quello che hai detto. Però, forse, la premessa non è del tutto andata. Dipende tutto da come Carrie (...)

Beh, dipende anche da quello che uno considera la premessa iniziale. Perché se uno la intende come il tag di lancio della serie in questione, quel famoso "the nation sees an hero, she see a threat", allora questa premessa non cade alla 3x12, ma già nella 2x05 con "Q&A", l'episodio in cui Brody getta la maschera: è lì che comincia il vero Homeland 2.0, da lì in poi, pur continuando ancora a chiederci se Brody fosse eroe o traditore - la domanda che ci aveva tenuti incollati allo schermo per l'intera prima stagione - il marine in cerca di redenzione era fondamentalmente già ritornato dall'altra parte, passando dall'essere una pedina in mano ad Abu Nazir a pedina manovrata dalla CIA, che abbiamo visto, non si comporta con lui meglio dei terroristi.

Questa è (o a questo punto, era...), secondo me, la vera premessa di "Homeland": un telefilm, che nei limiti logicamente consentiti dal racconto di finzione, si pone come grande obiettivo, quello di riuscire a fare auto-critica circa il ruolo assunto dagli Stati Uniti e dalla CIA, nella lotta al non meglio identificato nemico terrorismo. C'è differenza tra un atto di terrorismo ed un atto di guerra? In cosa è meno terrorista un William Walden che lancia un missile-drone su una scuola di bambini, rispetto ad un Abu Nazir che fa esplodere un vagone della metropolitana pieno di passeggeri o la sede di Langley? Chi sono i buoni e chi sono i cattivi in questa storia? Queste sono sempre state le domande in grado di farmi appassionare a questo telefilm, che ho sempre interpretato come un lungo flash-forward sugli effetti devastanti dell'11 Settembre nell'immaginario collettivo dei molti, soprattutto del popolo americano, e meravigliosamente riassunti nel telefilm grazie alle personalità scheggiate di Carrie e Brody.

Brody metteva in discussione quel sistema, il suo paese, e alla fine sè stesso, ed è per questo che molti di noi lo hanno particolarmente amato. Avendo infine realizzato che buoni e cattivi uguali sono, e che non esistono omicidi giusti o sbagliati con i quali combatterli, non può che rassegnarsi al suo destino. Ci piaccia o no (e a me questa sua fine non è piaciuta, per come la vedo io, un eroe cade sempre combattendo), il suo arco di trasformazione si è così concluso. Quello di Carrie, dispiace dirlo, non è invece mai davvero cominciato. Perché non basta disobbedire ogni tanto agli ordini o, come fa Quinn, mettere in discussione il sistema CIA solo a parole, per poi continuare a farne parte. Se Carrie è davvero destinata a raccogliere l'eredità di Brody, di chi non riesce più a fare distinzione tra buoni e cattivi, tra giusto e sbagliato, tu autore, questo conflitto interiore del personaggio avresti allora dovuto mostrarmelo chiaramente, dammi Carrie giustamente incazzata e mi darai così dei buoni motivi per aspettare impazientemente la prossima stagione. Diversamente, chiudere la stagione con Carrie che accetta quasi di buon grado la decisione di Lockhart, o assistere ai sorrisi di Saul, Adal e degli altri che brindano per essere riusciti ad esportare la democrazia, mi ha dato per la prima volta la fastidiosa impressione che questo telefilm, abbia davvero smarrito la sua più grande ambizione e premessa iniziale, quella di uno show che desidera(va) fare auto-critica circa il pazzo mondo che racconta. 
« Ultima modifica: 17 December 2013, 15:14:41 da scorsesiano »
Don't mistake coincidence for fate

ilecub77

  • Rory Gilmore
  • Post: 748
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re: [Season 4] Discussione generale (Per chi è in pari / NO spoiler)
« Risposta #25 il: 17 December 2013, 15:17:32 »
Per quanto gli autori abbiano dimostrato di essere capaci, se una storia non la pensi dall'inizio alla fine, è inevitabile che inizierai a cadere in incoerenze, problemi di trama, problemi con evoluzione e "posizionamento" dei personaggi nella trama, e lo smarrimento di quello che in scrittura è chiamato "premessa" (e che è una delle pochissime cose che lo scrittore non deve mai tradire).

Questa serie, come molte altre, paga il dover improvvisare: non sapere quante stagioni fare, quante ce ne saranno nel momento in cui stai scrivendo, impedisce la creazione di una trama e uno sviluppo uniforme e coerente. Soprattutto, Homeland subisce il colpo più duro: perde la sua premessa.

Sono rare le serie che non pagano dazio, perchè sono state progettate e strutturate con un'idea complessiva che va dalla prima scena all'ultima. Le si riconosce perchè non perdono organicità e si concludono con ultime stagioni e finali che sono naturale conclusione degli inizi (mi vengono in mente The Wire, Breaking Bad, The shield, The Sopranos...).

Il finale di Homeland, qualsiasi esso sia, non sarà la naturale conclusione della storia iniziale, e della premessa che ci è stata fatta, perchè ciò è già avvenuto nella 3x12.

Post perfetto!  aggiungerei alla lista pure Sons of Anarchy  :asd:

Quoto ogni lettera di quello che hai detto. Però, forse, la premessa non è del tutto andata. Dipende tutto da come Carrie andrà avanti, se vorrà cercare qualche sorta di vendetta personale oppure no. Come ho scritto nel precedente intervento qui, se lei avrà un ruolo nella "caduta" di Lockhart e di quello che rappresenta la CIA con lui come direttore, ci sarebbe la vittoria morale di Saul e Carrie e in più anche una sorta di vendetta per la morte di Brody.

Secondo me non avverrà alcuna vendetta per la morte di Brody...Dal flashforward è emerso che tutti i personaggi hanno "accettato" la dipartita di Brody in maniera più o meno serena ...Poi perché dovrebbe cadere Lockhart?




rossanathebest

  • Sarah Manning
  • Post: 247
    • Mostra profilo
Re: [Season 4] Discussione generale (Per chi è in pari / NO spoiler)
« Risposta #26 il: 17 December 2013, 15:34:58 »
La serie parte da "...she sees a threat" però io ho inteso la premessa nell'ambiguità di Brody  come conseguenza di quello che la guerra fa ad un uomo, in ultima analisi, la sua storia. Tutto il resto si sviluppa a partire da questo a mio avviso. (es. come si capisce la differenza tra droni e kamikaze, se mai ce ne fosse? Brody mette il problema in evidenza, o meglio gli autori hanno voluto che un marine lo mettesse in evidenza)
Perciò credo/spero che la prossima stagione non sarà un completo reboot. Le premesse portate da Brody si intrecciano a doppio filo con la sua storia personale, e l'unica connessione tra una nuova storia e la premessa è proprio Carrie. Perché lei sta in mezzo tra i moventi profondi che hanno mosso Brody e la visione "superficiale" delle sue azioni da parte degli altri. E, inoltre, è anche la testimone più importante delle conseguenze politico/burocratiche che scaturiscono da quest'ultima.
Se la premessa è "la sua storia", motore di tutti gli eventi, allora potrebbe essere possibile che Carrie stessa porti avanti la sua storia, per non lasciare che tali argomenti cadano nel vuoto. Senza Brody non ci sarebbero tutti questi interrogativi, se ripartono da zero, allora davvero non saprei che cosa ho guardato per 3 anni  :XD:
Certo, potrei sbagliarmi completamente, lo metto in conto. Aspetterò la 4 solo per vedere dove si vuole andare definitivamente.

scorsesiano

  • Sarah Manning
  • Post: 272
    • Mostra profilo
Re: [Season 4] Discussione generale (Per chi è in pari / NO spoiler)
« Risposta #27 il: 17 December 2013, 15:42:04 »
Post perfetto!  aggiungerei alla lista pure Sons of Anarchy  :asd:

Scusate, ma a 'sto punto anche il nostrano "Romanzo Criminale", due sole stagioni ma di quelle buone, che a questo punto, è quanto sarebbe dovuto durare HL.

Secondo me non avverrà alcuna vendetta per la morte di Brody...

Per "vendetta" non credo di debba per forza intendere l'eliminazione fisica di Lockhart. A me quest'ultimo ricorda poi in modo preoccupante il macchiettistico Presidente Logan di "24", del tutto inadeguato alla carica che ricopre, sicuramente un buon politician ma non certo un abile stratega come Saul. Quelli come lui possono tranquillamente conservare la poltrona per 10 anni come essere rimpiazzati per la prima cazzata che combinano, e Lockhart di errori ne farà sicuramente, primo fra tutti sottovalutare Carrie, che con più potere decisionale, diventa sicuramente una bella gatta da pelare, e ripeto, se Carrie inizia DAVVERO a mettere in discussione l'operato del suo paese, raccogliendo così spiritualmente l'eredità di Brody, quello sarebbe già un buon motivo per seguire questo Homeland 3.0.
« Ultima modifica: 17 December 2013, 15:55:11 da scorsesiano »
Don't mistake coincidence for fate

rossanathebest

  • Sarah Manning
  • Post: 247
    • Mostra profilo
Re: [Season 4] Discussione generale (Per chi è in pari / NO spoiler)
« Risposta #28 il: 17 December 2013, 15:49:17 »
Post perfetto!  aggiungerei alla lista pure Sons of Anarchy  :asd:

Secondo me non avverrà alcuna vendetta per la morte di Brody...Dal flashforward è emerso che tutti i personaggi hanno "accettato" la dipartita di Brody in maniera più o meno serena ...Poi perché dovrebbe cadere Lockhart?

Forse mi sono espressa male. Non intendo una vendetta drastica, come unico motivo per cui Carrie viva. Intendo un vendetta in senso largo. Una vendetta che ha come primo obiettivo mostrare come il voler tagliare le risorse umane all'interno della CIA (quello che vuole Lockhart) è una mossa sbagliata e che sì, in alcune circostanze, non sempre, le persone vengono prima dell'operazione. Così si vendica Saul per essere stato cacciato senza riguardi, si vendica Carrie stessa perché lei la vede come Saul, e di riflesso si vendica anche Brody, sacrificato per il bene dell'operazione. (Che poi meritasse di morire lo stesso o no, non è strettamente rilevante in questo caso)
Il movente primario per Carrie potrà anche non essere Brody, ma un insieme più misto di motivazioni, ma in questo modo le premesse, per come le intendo io, non verrebbero perse. Perché ancora una volta così si porrebbe all'attenzione il problema della ambivalenza della minaccia: è esterna, ma può anche essere interna. Problema sollevato inizialmente dal personaggio di Brody

Post unito: 17 December 2013, 15:49:18
Scusate, ma a 'sto punto anche il nostrano "Romanzo Criminale", due sole stagioni ma di quelle buone, che a questo punto, è quando sarebbe dovuto durare HL.

Per "vendetta" non credo di debba per forza intendere l'eliminazione fisica di Lockhart.

Esatto. Intendo la sua sconfitta politica.
« Ultima modifica: 17 December 2013, 15:52:41 da rossanathebest »

Etto

  • Peggy Olson
  • Post: 1309
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: [Season 4] Discussione generale (Per chi è in pari / NO spoiler)
« Risposta #29 il: 17 December 2013, 19:03:36 »
Mi piacerebbe sapere da chi spera che Brody sia magicamente vivo:  cosa avete in mente per lui nella prossima stagione?
Perché più leggo nei commenti alla puntata *vorrei che fosse vivo per qualche ragione* e più io non capisco... è finita la sua storyline. Cos'altro gli si può far fare ?