Autore Topic: [commenti] Homeland - 2x11 - In Memoriam  (Letto 11296 volte)

TrenoGreko

  • Rick Grimes
  • Post: 2245
  • Sesso: Maschio
  • COMTRYA!
    • Mostra profilo
    • Progetto Metrodat
  • Traduzioni: 1 (Superjail, ancora da consegnare! lol)
Re: [commenti] Homeland - 2x11 - In Memoriam
« Risposta #30 il: 11 December 2012, 17:09:07 »
comunque io ci vedo molte cose fatte un pò alla cazzo...
questa americanata del "i tizi dell'fbi superarmati non trovano mai il colpevole, a trovarlo sarà sempre il protagonista che ha solo una pistola e una torcia" dopo 100-200 volte ha rotto un pò le balle.

già su fringe aveva stancato.

Citazione
da eretti la mattina si piscia da seduti a spazzaneve... :asd:
firmato_bad

spolly

  • rock dentro, elegante fuori
  • Don Draper
  • Post: 4281
  • Sesso: Femmina
  • for a minute, there, I lost myself
    • Mostra profilo
Re: [commenti] Homeland - 2x11 - In Memoriam
« Risposta #31 il: 11 December 2012, 17:19:27 »
Ho trovato ipocrita, e inverosimile dato il personaggio, il momento di lei che fissa Nazir morto e quasi si commuove. Fino a 5 minuti prima era un'invasata, farlo fuori era la sua ragione di vita e ora si commuove? Non scherziamo. Carrie non è mai stata aperta di mente, non ha mai cercato di capire le ragioni altrui. La misericordia per il nemico non fa parte di lei. 

la sua ragione di vita non era ucciderlo, ma catturarlo e impedire che nuocesse ancora. Poi che Carrie non sia aperta di mente non mi pare l'abbia mai dimostrato: è estremamente rispettosa nei confronti della cultura islamica (ricordo quando intimò a due poliziotti nella moschea di togliersi le scarpe -stagione 1- e pure, durante il dialogo con Nazir della puntata scorsa, dice qualcosa del tipo "Voi stravolgete gli insegnamenti del Profeta", non è che blatera accuse indistinte verso i musulmani), e non ha mai assunto comportamenti del genere "IO VE L'AVEVO DETTO!". Tutta questa seconda stagione si è basata su lei che aveva avuto ragione sin dall'inizio, e non l'ha mai fatta pesare su nessuno, nemmeno su Estes. Quindi, se avesse ghignato davanti al cadavere di Nazir oppure avesse detto cose del tipo "Beccati questa, lurido terrorista", sarebbe stata completamente out of character.
Io ho trovato bellissima la sua commozione, perché era un misto di tanti sentimenti diversi: sollievo, ma anche tensione, e saluto estremo a una persona che ormai conosceva meglio di se stessa.
« Ultima modifica: 11 December 2012, 17:21:11 da spolly »

azazello

  • Abed Nadir
  • Post: 1558
  • la società non esiste
    • Mostra profilo
    • fatti e misftatti
Re: [commenti] Homeland - 2x11 - In Memoriam
« Risposta #32 il: 11 December 2012, 17:49:35 »
Non mi è piaciuto come hanno beccato Nazir. Da sempre mal digerisco quando il protagonista ha intuizioni geniali a ripetizioni.
............
Ho trovato ipocrita, e inverosimile dato il personaggio, il momento di lei che fissa Nazir morto e quasi si commuove. Fino a 5 minuti prima era un'invasata, farlo fuori era la sua ragione di vita e ora si commuove? Non scherziamo. Carrie non è mai stata aperta di mente, non ha mai cercato di capire le ragioni altrui. La misericordia per il nemico non fa parte di lei. 
...............

per quel che riguarda le intuizioni son d'accordo, tutto poi esacerbato dal fatto che la frase in cui si fa riferimento al "run" e' detta in arabo senza sottotitoli (almeno io non l'ho sentita, e quindi potrei sbagliarmi), poi lei che trova il nascondiglio mentre il mezza dozzina di squadre non ci son riusciti, e infine che muore l'fbiman... un po' esagerato.

non credo invece che carrie fosse commossa dalla morte di nazir, ma finalmente in pace, credo fosse una commozione per dire ce l'ho fatta e guarda quanto mi sei costato, non ci ho visto alcuna misericordia nel suo sguardo.

Puntata che tranne per alcuni dettagli poteva tranquillamente essere un Series Finale, con tutte le storie che si sono concluse rimettendo tutto al posto giusto.................

d'accordissimo, tempo un po' il "Vero" finale.... finger cross
« Ultima modifica: 11 December 2012, 17:53:12 da azazello »

Summerboy

  • Peggy Olson
  • Post: 1030
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: [commenti] Homeland - 2x11 - In Memoriam
« Risposta #33 il: 11 December 2012, 18:03:14 »
la sua ragione di vita non era ucciderlo, ma catturarlo e impedire che nuocesse ancora. Poi che Carrie non sia aperta di mente non mi pare l'abbia mai dimostrato: è estremamente rispettosa nei confronti della cultura islamica (ricordo quando intimò a due poliziotti nella moschea di togliersi le scarpe -stagione 1- e pure, durante il dialogo con Nazir della puntata scorsa, dice qualcosa del tipo "Voi stravolgete gli insegnamenti del Profeta", non è che blatera accuse indistinte verso i musulmani), e non ha mai assunto comportamenti del genere "IO VE L'AVEVO DETTO!". Tutta questa seconda stagione si è basata su lei che aveva avuto ragione sin dall'inizio, e non l'ha mai fatta pesare su nessuno, nemmeno su Estes. Quindi, se avesse ghignato davanti al cadavere di Nazir oppure avesse detto cose del tipo "Beccati questa, lurido terrorista", sarebbe stata completamente out of character.

E chi ha detto una cosa del genere? Io no di certo. C'è una via di mezzo fra il commuoversi e lo sghignazzare.
Cosa c'entra l'Islam e il togliersi le scarpe? Parlavo delle ragioni della guerra. Lei è la classica persona che ragiona con la mentalità "gli unici morti che contano sono quelli della mia parte".
Per lei Nazir era il male assoluto e non è vero che non lo voleva morto. In una delle prime puntate mi pare di ricordare che ci fu lei al centro di quella missione che aveva come obiettivo sparare a Nazir (insomma, quando fu Brody a salvargli il sedere).



Post unito: 11 December 2012, 18:03:14
non credo invece che carrie fosse commossa dalla morte di nazir, ma finalmente in pace, credo fosse una commozione per dire ce l'ho fatta e guarda quanto mi sei costato, non ci ho visto alcuna misericordia nel suo sguardo.

Può darsi. Questo lo troverei più coerente.

bongano

  • Sarah Manning
  • Post: 208
  • Sesso: Maschio
  • Woo! Where'd you get that shit?
    • Mostra profilo
Re: [commenti] Homeland - 2x11 - In Memoriam
« Risposta #34 il: 11 December 2012, 18:04:13 »
Per chiudere in bellezza ora ci vorrebbe Quinn che ammazza Estes e Dana che diventa tossica.

malatempora

  • The Todd
  • Post: 106
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re: [commenti] Homeland - 2x11 - In Memoriam
« Risposta #35 il: 11 December 2012, 18:08:02 »
la sua ragione di vita non era ucciderlo, ma catturarlo e impedire che nuocesse ancora. Poi che Carrie non sia aperta di mente non mi pare l'abbia mai dimostrato: è estremamente rispettosa nei confronti della cultura islamica (ricordo quando intimò a due poliziotti nella moschea di togliersi le scarpe -stagione 1- e pure, durante il dialogo con Nazir della puntata scorsa, dice qualcosa del tipo "Voi stravolgete gli insegnamenti del Profeta", non è che blatera accuse indistinte verso i musulmani), e non ha mai assunto comportamenti del genere "IO VE L'AVEVO DETTO!".

Sì, ma una cosa è essere rispettosi della cultura islamica, una cosa è non essere aperti nei confronti dei terroristi, eh. Proprio perché distingue chiaramente e non sovrappone - come invece spesso si fa - le due cose si può permettere di essere sia la prima che la seconda. Non credo si faccia particolari problemi che sia morto invece che catturato.

Io in quella scena, comunque, non ci ho letto affatto una 'commozione' di Carrie non confronti della morte di Nazir, quanto più un senso di vuoto della serie 'ho appena ucciso il mio nemico, ho portato a termine l'obiettivo che mi ossessionava da 10 anni, mò che caz*o faccio?'


In generale, questa puntata l'ho trovata abbastanza facile, perché era quella in cui si sono chiuse le faccende. Quella veramente tosta, e in cui si giocherà di più la credibilità degli autori, secondo me sarà la prossima, in cui gli toccherà aprire nuova roba per fare in modo che la serie prosegua decentemente.

spolly

  • rock dentro, elegante fuori
  • Don Draper
  • Post: 4281
  • Sesso: Femmina
  • for a minute, there, I lost myself
    • Mostra profilo
Re: [commenti] Homeland - 2x11 - In Memoriam
« Risposta #36 il: 11 December 2012, 18:25:42 »
Lei è la classica persona che ragiona con la mentalità "gli unici morti che contano sono quelli della mia parte".

Ma quando mai! (e non lo scrivo in corpo 36 per non essere maleducata....)
Quando parla con Nazir, cita solo i morti musulmani -i bambini uccisi da un kamikaze che portava dolci e giocattoli nel villaggio di Shia, non a Manhattan-, quando si confronta con Brody dice qualcosa tipo: "Non farà più del male, da nessuna parte". Ha presente benissimo che Nazir è un terrorista che uccide quelli del suo stesso popolo. E il rispetto della cultura islamica che ho portato a esempio indica che a lei stanno a cuore indistintamente tutte le vittime, non solo quelle della sua parte. Ma da dove è uscito 'sto ritratto di Carrie invasata U.S.A., scusa??

In una delle prime puntate mi pare di ricordare che ci fu lei al centro di quella missione che aveva come obiettivo sparare a Nazir (insomma, quando fu Brody a salvargli il sedere).

ricordi male. La missione aveva come primo obiettivo quello di catturare Nazir. Solo dopo (e per ragioni esclusivamente operative, non perché l'avesse ordinato Carrie, che peraltro era ancora completamente screditata dalla CIA) l'obiettivo era cambiato in uccidere.

Condivido sia questo:

Sì, ma una cosa è essere rispettosi della cultura islamica, una cosa è non essere aperti nei confronti dei terroristi, eh. Proprio perché distingue chiaramente e non sovrappone - come invece spesso si fa - le due cose si può permettere di essere sia la prima che la seconda. Non credo si faccia particolari problemi che sia morto invece che catturato.

che questo:

non credo invece che carrie fosse commossa dalla morte di nazir, ma finalmente in pace, credo fosse una commozione per dire ce l'ho fatta e guarda quanto mi sei costato, non ci ho visto alcuna misericordia nel suo sguardo.

ma che Carrie fosse un'ipocrita invasata paladina degli U.S.A. proprio NO. E non perché lo penso io, ma perché ci stanno 23 puntate a dimostrarlo.






baxbanny

  • Jerry Gergich
  • Post: 28
    • Mostra profilo
Re: [commenti] Homeland - 2x11 - In Memoriam
« Risposta #37 il: 11 December 2012, 18:31:17 »

e perché la CIA dovrebbe mettere su Youtube un video del genere?  :eha:


 :scettico:
era una battuta...
non è che TeleNuovo avesse piacere che Germano Mosconi (R.I.P.) finisse su youtube, eppure c'è finito.
« Ultima modifica: 11 December 2012, 18:35:26 da baxbanny »

BT-Byte

  • Peggy Olson
  • Post: 1344
    • Mostra profilo
Re: [commenti] Homeland - 2x11 - In Memoriam
« Risposta #38 il: 11 December 2012, 18:40:50 »
Come gia successo tante altre volte in questa stagione, anche questa puntata di Homeland scorre via in un batter d'occhio, alta tensione, ottima recitazione e grandi momenti televisivi ma dall' altra mi lascia quel retrogusto amaro della "Falla Logica" dietro l' angolo, della banalità impacchettata troppo bene per scorgerla nell' immediatezza e per quello che potrebbero sembrare grandi personaggi ma alla fine sono solo macchiette.

È da un po di tempo (precisamente dall' episodio in cui Brody deve scortare il sarto) che cerco continuamente di dare delle soluzioni logiche e del tutto realistiche agli avvenimenti a dir poco "surreali" ma da questo episodio in poi credo dovrò smetterla a cercare una soluzione razionale.
Homeland resta un buona serie me rimane appunto solo quello: una buona serie TV.
Tante, troppe, le incongruenze e gli espedienti tipici da telefilm, ma facciamo un po di chiarezza. Qual' e la storia a grosse righe narrata fino ad ora?

C'era una volta un potente terrorista: Abu Nazir! :zizi: Sorto dalle ceneri dell' 11 Settembre ben presto diventa a tutti gli effetti il nuovo Osama Bin Laden, ricercato numero 1 dalle forze segrete antiterroristiche americane. Fra di esse la punta di Diamante Carrie Mathison  :gogo: , donna psico schizzata ma comunque con un sesto senso per la caccia (alla spia? titolo italiano... ma che cazz di traduzione è?  :wall: ) ai terroristi. La sua missione di vita: catturare Abu Nazir costi quel che costi. Nicholas Brody ex Sergente dei Marine viene ritrovato dopo (8?) anni di prigionia di Al Quaida e festeggiato come esempio vivente della lotta antiterroristica. In realtà trattasi di una persona ambigua convertita all' islam dallo stesso Nazir con l' intento di colpire il GOVERNO AMERICANO dall suo interno  :paura: . Infatti ben presto Brody diventa deputato ed aspira alla carica di "udite udite" Vice Presidente degli stati uniti.
Grande piano, grandi intenzioni per questo fantomatico irrintracciabile, per anni ricercato terrorista Abu Nazir. Unica mente lucida in tutta questa storia di inganni e doppigiochi è proprio Carrie che, seppur essendo pazza schizzofrenica, come Spiderman ha ormai il superpotere del sesto senso! Naturalmente Carrie non deve lottare soltanto contro Nazir e Brody, che lei da subito intuisce essere colpevole ma contro tutta la CIA corrotta a cui capo ESTES.
Dopo varie peripezie riesce a dimostrare la colpevolezza di Brody e grazie al suo amico Saul dopo un momentaneo allontanamento (per insanità mentale) dalla Cia torna a lavorare per essa. Dovrà d'ora in poi pero fare i conti con Quinn, supersoldato agente segreto, con l' incarico di uccidere Nazir e ogni altro terrorista (incluso Brody). Grazie alla collaborazione con Brody, resa possibile solo dall' eterno amore sbocciato tra lui e Carrie  :love: :love: , la Cia riesce a sventare il grande piano di Abu Nazir. Naturalmente, però,  il ricercato numero uno d' america sfugge al raid, e diventa il vendicatore (non mascherato) che in versione Rambo (lui solo contro tutti  :metal: ) rapisce Carrie, e telefona sul cellulare Brody per fargli ammazzare niente poco di meno che il Vicepresidente in persona, cosa che Brody naturalmente e prontamente fa mettendo in atto il futuristico e fantascientifico piano di cracckare il Peacemaker del presidente con il numero di codice custodito segretamente vicino al tapir rullant nell' ufficio di quest ultimo. Meno male che il posto è stato ampiamente descritto in un giornale di gossip  che Abu Nazir legge regolarmente sdraiato all' ombra di qualchè caverna segreta del Kazakistan in cui si rifugia.
Brody l' indiziato numero uno, non viene nè sorvegliato telefonicamente nè in altri modi perchè tutti credono alla sua redenzione, tranne Estes che vuole semplicemente ucciderlo. Nazir comprendendo l' amore che Brody prova per Carrie lascia fuggire quest ultima che in un momento di superpotere "sesto senso di ragno" capisce che il povero Nazir in realtà non è mai scappato ma è ancora nascosto li dove dozzine di squadre FBI hanno ripetutamente (sotto supervisione di Quinn) setacciato il posto. Fù cosi che dopo anni di ricerche e cospirazioni (e chi più ne ha più ne metta) l' uomo più ricercato d' america viene semplicemente ammazzato dentro un vecchio magazzino, per lo più su suolo statunitense. Finalmente Carrie è libera di poter amare il suo antieroe Brody (che lascia moglie figli e cavoli) e vissero tutti felici e contenti... anzi non ancora perchè la serie è stata prolungata quindi ora Carrie e Brody dovranno vedersela con il nemico interno Estes e tutta la cia corrotta.


Bene!  :distratto:
Mi sfugge qualcosa?  :scettico: :scettico:

Ma a parte la trama, che se vista dall' alto con occhio critico risulta pieno di buchi come una Groviera svizzera, questo episodio ci ha dato anche dei grandi momenti di TELEVISIONE.

Toccante: il momento in macchina tra Brody e Jess. Per la prima volta in questa stagione Jess non mi è risultata odiosa e snervante ma solo triste perchè sa che le cose non torneranno mai come erano. Che l' amore da ragizzina provata per quel uomo ora sconosciuto, non potrà mai più provarlo per lui ne lui per lei.

Commovente: l' addio di Carrie al suo acerrimo nemico. È come se li davanti al furgone si fosse chiuso tutto un capitolo esistenziale della vita della protagonista. Incredula e quasi disperata per aver perso il motore portante della sua Carrie/ra è come se dicesse: Addio e riposa in pace, brutto Coglione col turbante!

Strana ma Coraggiosa: la scelta di non far vedere la morte di Abu Nazir. Potevano fare una scena epica a rallentatore con il suo corpo crivvellato di proiettili e invece noi come la protagonista sentiamo solo gli spari e poi vediamo il fattaccio gia compiuto.

Evoluzione interessante: il personaggio di Quinn che da perfetto Asshole Figo ma egocentrico, comincia a provare profondo rispetto per Carrie, quella Donna dagli occhi schizzati, ma cosi perspicace e lungimirante. Credo che stia provando profonda stima per il suo operato e che abbia anche qualchè rimorso o dubbio sull' ammazzare Brody, probabilmente proprio perchè non vuole ulteriormente lesionare quella donna gia a lungo provata.

Antipatriotico: mostrare gli americani come scissi da cospirazioni interne in cui la lotta al terrorismo è solo un modo per tenere segreti le loro malefatte. Questo punto mi piace in particolar modo, usano la guerra al terrorismo come nascondiglio per i loro scheletri, tematica delicata ma ben esposta.

Se non sapessi che ci sarà una terza stagione sarei certo che la prossima sarebbe la Series Final , invece è solo un final season e prevedo un bel Cliffhanger con Carrie Saul e Brody da un lato ed Estes Quinn e Cia dall' altro. Niente più lotta al terrorismo ma solo un lungo smascheramento dei doppigiochi interni. Sarebbe un bel cambio rotta, anche se molte cose ormai ricordano troppo la da voi tanto citata "24"
 
Alla fine la grande storia di SPIE E TERRORISTI, si sta trasformando in una storia d' AMORE e di Tradimento.  :ooopS:

Incrociamo le dita per la puntata finale và, che nonostante le debolezze Homland rimane pur sempre una gran bella serie.
Le mie serie preferite in ordine di preferenza:

Le tre serie che hanno cambiato per sempre il mio modo d'intendere la TV: Prison Break/Lost/24
Sempre nei miei ricordi: Heroes/Te legend of the Seeker/Spartacus/Breaking Bad/The Shield
Ho seguito: Flash Forward/The Event/Last Resort/Herkules/Xeena/Camelot/Harpers Island/Siberia/Persons Unknow/666 Park Avenue/Terranova/V/Copper/Hostages/Hunted
Seguo tutt'ora con piacere: Games of Trones/Orphan Black/Arrow/Banshee/Strike Back/Revenge/Bates Motel/Sleepy Hollow/Da Vincis Demon/Hannibal/Sons of Anarchy/Vikings/Once upon a Time/Homeland/Persons of interest/Penny Dreadful/
Non so perchè le guardo e un po me ne vergogno: Hell on Weehls/The Walking Dead/Vampire Diaries/The Dome/Falling Skyes/The Following/American Horror Story/Salem
Ho abbandonato: Tudors/Twisted/Lie to me/House/Defiance/Justified/Grimm/Haven/Alcatraz/Fringe/Primeval/Revolution/Rome/Rubicon/C.S.I/Agents of SHIELD/Pretty little liars/Black List/

spolly

  • rock dentro, elegante fuori
  • Don Draper
  • Post: 4281
  • Sesso: Femmina
  • for a minute, there, I lost myself
    • Mostra profilo
Re: [commenti] Homeland - 2x11 - In Memoriam
« Risposta #39 il: 11 December 2012, 18:49:54 »
:scettico:
era una battuta...

allora scusami! Mi sa che non l'ho proprio capita. Forse intendevi che, visto che Jess e Mike erano in una safe-house, dovevano aspettarsi di essere controllati giorno e notte dalla CIA, e visto che il giorno dopo nessun video è finito su Youtube, allora non c'era sorveglianza? Ok.
Altra domanda allora: perché la famiglia di Brody in una safe-house doveva essere spiata giorno e notte? Il terrorista era Brody, non loro....

non è che TeleNuovo avesse piacere che Germano Mosconi (R.I.P.) finisse su youtube, eppure c'è finito.

magari è stata la CIA ad hackerare i sistemi di sicurezza di TeleNuovo  :asd:

Summerboy

  • Peggy Olson
  • Post: 1030
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: [commenti] Homeland - 2x11 - In Memoriam
« Risposta #40 il: 11 December 2012, 19:29:19 »
Ma quando mai! (e non lo scrivo in corpo 36 per non essere maleducata....)

Guarda, lo puoi scrivere pure in carattere 120 ma non cambia la sostanza delle cose. Lei si preoccupa solo dei morti che fa Nazir, dei morti che fanno gli americani se ne strafrega. D'altronde lavora per la CIA. Questa è una guerra e lei è parte attiva per una delle due fazioni.
Tutta questa innocenza in lei io non la vedo.

Poi pensala come ti pare. Non voglio convincere nessuno.

JackieBoy23

  • Rick Grimes
  • Post: 2118
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: [commenti] Homeland - 2x11 - In Memoriam
« Risposta #41 il: 11 December 2012, 19:47:00 »
Per quanto strana, imprevedibile e discutibile, la puntata mi è piaciuta per la struttura che ha proposto e per il ritmo con cui sono passati i 50 minuti.
Tutto mi aspettavo fuorché l'uccisione di Nazir e in questo modo anticlimatico in cui se n'è andato, ho voluto trovare una specifica chiave di lettura: Nazir era sì il nemico numero uno della serie, ma, nel contesto generale, è soltanto un altro uomo della profonda e minacciosa macchina del terrorismo. Morto lui, non significa che il terrorismo sia ufficialmente debellato: per questo, credo sia stato giusto farlo morire in quel modo; scelta coraggiosa e che aprirà sicuramente un dibattito nel forum, ma comunque apprezzabile per non averlo fatto in modo che il messaggio finale fosse "Adesso che è morto Nazir, saremo tutti liberi". D'altronde, le molteplici catture di terroristi a capo delle organizzazioni dal 2001 ad oggi sono state colpi (mediatici) importanti, ma che non hanno comunque messo la parola fine al problema.
Contento, quindi, che Homeland abbia rinunciato a dipingere Nazir come "il mostro finale dei videogiochi" e lo abbia messo come una tappa intermedia nello sviluppo della trama.
Ora agli autori è richiesta una prova ancora più ardua: proseguire la serie senza riazzerare tutto, ma proponendo una storia nuova e fresca e un nuovo obiettivo per Carrie. Tutto potrebbe girare attorno al trittico Quinn-Estes-Brody, con Saul fuori dai giochi in maniera ufficiale e il casino politico che potrebbe sollevarsi se si scoprisse la vera natura della morte del VP.
Senza escludere il ruolo che potrebbe giocare Jessica in tutto questo, visto il modo in cui è stata costruita in questa seconda stagione.
La puntata, comunque, ha rispecchiato la tipica struttura da Homeland, in cui l'azione e la psicologia dei confronti si mescolano, cercando di sviluppare la trama in maniera solida: bello vedere Carrie ingannata in un interrogatorio da Roya, quasi a creare un parallelo con quanto avvenuto con Brody nelle precedenti puntate.
E adesso sotto col finale: a questo punto, sarebbe lecito aspettarsi un cliffhanger per lanciarsi nella terza stagione con la storia già ben avviata e la possibilità di mescolare le carte in gioco.

Amo alla follia: Breaking Bad, Sons Of Anarchy, The Shield, Community (le prime tre stagioni), Parks and Recreation

Seguo:

Aspetto: Atlanta (s3), Barry (s3)

Ho finito: Boss, Breaking Bad, Community, Friday Night Lights, Game of Thrones, Go On, How I Met Your Mother, Justified, Lost, Luck, Oz, Parks & Recreation, Romanzo Criminale, Scrubs, Sons Of Anarchy, Spartacus, The Office US, The Shield.

Pepkins

  • Max Black
  • Post: 2959
  • Sesso: Maschio
  • Demented forever
    • Mostra profilo
Re: [commenti] Homeland - 2x11 - In Memoriam
« Risposta #42 il: 11 December 2012, 19:55:37 »
E ora? A parte questo non so cosa dire. La puntata è stata bella, ritmata, mi è piaciuto da morire Brody, come attore non mi è mai piaciuto ma stavolta ha fatto davvero un ottimo lavoro. Riguardo la Danes, la giustifico se in questa puntata era sopra le righe, doveva interpretare una persona con l'hype a mille che non dormiva da 36 ore mentre dava la caccia al nemico numero 1 della sua nazione. Ora vediamo dove vanno a parare con il finale, qui si decide tutto, o crolla lo show in un insulsa banalità o rimarrà nella storia.
Io ora dirò una cosa impopolare, ma la dico lo stesso...
Se smetteste di preoccuparvi delle coppie, del minutaggio che concedono ad ogni singolo personaggio e del numero di parole che ogni personaggio pronuncia, vi godereste le puntate molto di più.
Ecco, l'ho detto.

Ai_74

  • Visitatore
Re: [commenti] Homeland - 2x11 - In Memoriam
« Risposta #43 il: 11 December 2012, 19:56:03 »
E' tornato l'opossum imbizzarrito!!!
Ma povero Galvez era andato all'ospedale, che per venire a cercarti gli si e'pure riaperto il buco nella pancia!  :doh:

La visione di questa puntata mi lascia con la sensazione che qua i cattivi tutto sommato ne escano più integri e coerenti dei 'nostri', e nei cattivi ci metto pure Estes. Per quel riguarda Nazir e Roya sono fedeli alla causa (sbagliata e tutto quello che vogliamo) da bravi estremisti non cedono e vanno avanti a testa alta in qualsiasi frangente, una ammanettata al tavolo della CIA che addirittura si prende gioco di Carrie e l'altro sotto 'assedio' , si mette in ginocchio saluta Allah e si fa immolare per non finire in mano al nemico.
Estes che comunque e' un bastardo nel modo di comportarsi, e' sicuramente adatto a ricoprire la carica che veste, il discorso che fa a Saul sul non trattare con i terroristi non e' sbagliato, anzi per me ha ragione, in fondo Brody e' un traditore, e se posso capire il perche' Carrie lo difenda, non capisco perche' lo faccia Saul; non fraintendetemi io adoro Saul, ma effettivamente non si può mandare avanti la guerra al terrorismo con i buoni sentimenti! In un posto del genere vince chi e' scaltro e gioca più sporco degli altri!
Carrie e Brody finalmente stanno insieme, d'altronde hanno messo la propria relazione davanti a tutto, anche a costo di tradire i propri principi.
Funny moment quando Nick dice che avendo dovuto scegliere di salvare lei uccidendo Walden, non aveva il minimo dubbio! Sai che sforzo, lui odiava Walden e lo voleva morto già da prima   :XD:
La fine della relazione con Jess per me e' un sollievo, anche se e' sempre triste, quando una famiglia si divide, ormai che era rimasto...solo rabbia e assenza di sentimenti!
Non so bene come vorranno proseguire, non ho voluto vedere il promo del finale per non spoilerarmi, spero di non rimanere delusa!

spolly

  • rock dentro, elegante fuori
  • Don Draper
  • Post: 4281
  • Sesso: Femmina
  • for a minute, there, I lost myself
    • Mostra profilo
Re: [commenti] Homeland - 2x11 - In Memoriam
« Risposta #44 il: 11 December 2012, 20:13:51 »
@Summerboy:

allora, tu prima dici:

Lei è la classica persona che ragiona con la mentalità "gli unici morti che contano sono quelli della mia parte".

che poi diventa:

Lei si preoccupa solo dei morti che fa Nazir, dei morti che fanno gli americani se ne strafrega.

e in nessuno dei due casi mi porti prove (=scene tratte dagli episodi, con anche le frasi che Carrie dice, perlomeno a spanne) a sostegno delle tue tesi. Al contrario di quanto ho fatto e farò io. Quindi ti pregherei di non parlarmi di "sostanza delle cose", perché in quello che finora hai scritto di sostanza ce n'era ben poca, oltre a delle sensazioni fumose e suscettibili a critica.
E poi Carrie sa benissimo (e se ne rammarica) che in questa guerra anche gli americani fanno vittime innocenti. Tanto è vero che, durante l'interrogatorio di Brody in Q&A, cita esplicitamente l'attacco dei droni in cui morì Issa, incolpando Walden dell'accaduto. E sa da quale parte è schierata, e non è né un'innocente né una talebana. Lei fa parte della scuola di Saul (cfr. colloquio con Dar Adal di settimana scorsa), coloro che preferiscono affrontare i problemi anziché farli sparire.
La stai facendo sembrare una donna tutta d'un pezzo e invasata U.S.A., quando in realtà è uno dei personaggi più sfaccettati e complessi della serie. Mah  :sooRy:

Poi pensala come ti pare. Non voglio convincere nessuno.

Ci mancherebbe. Ma ti assicuro che mi convinceresti subito se portassi delle prove evidenti ;)