Autore Topic: [Commenti] Hannibal 3x10 -and the Woman Clothed in the Sun-  (Letto 3951 volte)

Erikaria

  • Peggy Olson
  • Post: 1407
    • Mostra profilo
Re: [Commenti] Hannibal 3x10 -and the Woman Clothed in the Sun-
« Risposta #15 il: 9 August 2015, 20:34:24 »
Sarebbe bellissimo poter toccare una tigre :love:.
Citazione
Gli scambi tra Will e Bedelia sono fantastici, entrambi sono stati affascinati da Hannibal ed entrambi hanno avuto un rapporto molto intimo con lui, ma alla fine è Will che ne esce "vincitore" quale unico vero amore del dottor Lecter e nelle parole di Bedelia si riesce a leggere anche una certa invidia.
Anche in Will ho percepito un certo fastidio, principalmente perché Bedelia si presenta come una vittima. Ma quando dice, di aver vissuto un lato di Hannibal, che lui non conosce, ho visto anche curiosità e invidia. Alla fine lei ha fatto, quello che lui non ha voluto fare, seguire Hannibal.

CarolGerber

  • Jonah Ryan
  • Post: 357
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re: [Commenti] Hannibal 3x10 -and the Woman Clothed in the Sun-
« Risposta #16 il: 10 August 2015, 16:31:09 »
Tutti i personaggi non fanno che ribadire quanto Will e Hannibal siano simili, ma la verità è chiara in questo episodio: è Bedelia l'unica degna erede, quella che è riuscita ad assorbire le parti più vantaggiose del mostro e sa sfruttarle con abilità. Mentre ciò che prende da Hannibal divora e distrugge Will, galvanizza Bedelia, che con disinvoltura raggiunge il successo e l'ammirazione degli altri attraverso mezze verità e celate bugie, come era solito fare il buon dottore. Non è un caso che la conferenza su Dante, con tanto di pacca sulla spalla a Will, ricordi tanto la conferenza del dottor Fell con lo stesso gesto verso la moglie. Bedelia è perfino un Hannibal migliore, a questo punto della storia, perché non ha alcun Will Graham che la conduca a comportamenti autodistruttivi e deleteri. È lucida e calcolatrice in ogni sua mossa e non è nemmeno più dipendente dal mostro da cui ha preso spunto.


E Will comunque non potrà mai essere dalla stessa parte del velo, perché lui può essere solo un riflesso di Hannibal e nemmeno più quello se solo usasse gli specchi della sua mente per “riflettere il meglio di sé e non il peggio di qualcun altro”, penso l'unico reale buon consiglio che abbia ottenuto dalla terapia con il dottor Lecter. A proposito di buoni consigli, Bedelia resta l'unica capace di dire a Will esattamente ciò di cui ha bisogno, dimostrando non solo di essere una terapista brillante, ma anche di simpatizzare nonostante tutto per Will (forse perché Bedelia aborrisce la debolezza e Will ha dimostrato più volte di essere tutt'altro che un uccellino ferito, uscendo a testa alta da tutte le esperienze traumatiche subite). Così, se nella seconda stagione, Will rinnegato da tutti agognava quel “I believe you”, ora questo: “You're not a killer. You're capable of righteous violence because you're compassionate.” dev'essere stata la cosa più bella su di sé che Will abbia mai sentito. Infatti ne è profondamente colpito ed è uno scambio che ho adorato anch'io, perché ho sempre visto Will come un personaggio fondamentalmente positivo, nonostante tutte le ombre e i chiaroscuri. Chissà, forse è il suo anche un po' ingenuo senso di giustizia a dettare tutte le battute affilate (e un po' rozze) contro Bedelia. Non dev'essere facile accettare che la dottoressa non abbia pagato alcun prezzo per le sue colpe, proprio Will poi che è abituato a ricevere conti salatissimi per ogni passo falso che si azzarda a fare. 


Mi è piaciuto anche lo scambio fra Hannibal e Will. Hannibal come al solito aspetta che sia Will ad arrivare da solo alla definizione di Drago Rosso prima di aiutarlo con la citazione di Blake, perché il buon dottore non dà mai niente gratis, occorre dimostrarsi degni dei suoi consigli. Ilare anche come Hannibal stuzzichi Will su quanto poco tempo gli resti prima del prossimo massacro e che subito dopo si metta a gongolare su quanto gli piaccia questo nuovo assassino. Spero comunque che il motivo per cui abbia sgraffignato l'indirizzo di Will sia diverso da quello della storia originale, mi piacerebbe un po' di inventiva da parte dello show su questo punto.


Bello anche il dialogo iniziale fra i due assassini. Non ho dubbi che Hannibal sia veramente intrigato da Dolarhyde, ma non ho dubbi anche sul fatto che se lo stia arruffianando un po' in questa scena. Del resto, fa sempre comodo un assassino dalla propria parte mentre sei in prigione, Will lo può confermare. :XD:

Episodio interessante e coinvolgente, con un colpo di scena finale niente male. Spero che le prossime ce ne regalino molti altri.

manuelupo

  • Jerry Gergich
  • Post: 16
    • Mostra profilo
Re: [Commenti] Hannibal 3x10 -and the Woman Clothed in the Sun-
« Risposta #17 il: 11 August 2015, 05:59:24 »
Bell'episodio ricco di elementi volti a far comprendere allo spettatore diverse sfaccettature psicologiche dei personaggi.
Dal dialogo iniziale tra Hannibal e Dolarhyde, dove il buon dottore si dimostra ancora una volta un manipolatore perfetto, toccando con maestria i tasti giusti del Grande Drago Rosso per utilizzarne le manie e insicurezze a suo vantaggio.
È lo stesso Dolarhyde a desiderare di divenire il "braccio" possente di una mente come quella di Hannibal, tanto è vero che la visione finale della "bestia 666", il demone rampante, non rappresenta solo Dolarhyde ma per sua stessa ammissione la "fusione" della forza di Mr. D. con il genio di Hannibal.

Importante anche il dialogo tra Will e Bedelia, se Will è un riflesso di Hannibal nel suo essere opposto (dove Hannibal manca di empatia, Will ne ha talmente tanta da riuscire a calarsi nei panni di qualsiasi persona), la povera Bedelia che sembrava essere la più vicina alla psicopatia perfetta del dottore cannibale si dimostra invece empatica e piagata da un'empatia deviata ma presente, molto lontana dall'assoluto pragmatismo insensibile di Hannibal.

Fantastica l'interpretazione di Armitage nei panni di Dolarhyde, mostro disturbato eppure sensibile e fragile allo stesso tempo, mansueto con la sua donna proprio come una tigre addormentata in grado di fare a pezzi qualsiasi cosa una volta risvegliata. L'unica pecca è forse la poca fisicità dell'attore che si ritrova addosso il fardello di interpretare quello che dovrebbe in realtà essere un culturista dalla forza sovraumana, lo scontro con Will sarebbe stato più credibile nel paragone con un attore più massiccio mentre in questa versione assume un taglio quasi supereroistico.
« Ultima modifica: 11 August 2015, 19:20:39 da manuelupo »

{Enjolras}

  • Abed Nadir
  • Post: 1961
  • Sesso: Femmina
  • The Grantaire to my Enjolras ♥
    • Mostra profilo
Re: [Commenti] Hannibal 3x10 -and the Woman Clothed in the Sun-
« Risposta #18 il: 11 August 2015, 23:55:30 »
Molto belli i dialoghi tra Will e Bedelia così come quelli tra Hannibal e D.
La scena della tigre mi ha messo un'ansia pazzesca  :paura:
Bello il colpo di scena finale, non mi aspettavo che Will incontrasse D..poco forzuto il signore  :XD:

Peccato che manchi sempre meno alla fine.. :cry:
   

"The angel seeks the light, the beast seeks the dark." - Victor Frankenstein
|| Arthur Shelby owns my heart. ||
Tall, awkward, Canadian, actor, drummer and just a person. CM ❤

Volumex

  • Abed Nadir
  • Post: 1695
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: [Commenti] Hannibal 3x10 -and the Woman Clothed in the Sun-
« Risposta #19 il: 12 August 2015, 21:09:17 »
Tanti elementi in questa puntata, non mi aspettavo nel finale l'incontro tra Will e Dolarhyde....

gibio

  • Jerry Gergich
  • Post: 20
    • Mostra profilo
Re: [Commenti] Hannibal 3x10 -and the Woman Clothed in the Sun-
« Risposta #20 il: 15 August 2015, 22:19:43 »
Bedelia: "Stai camminando per strada... e noti un uccellino ferito nell'erba. Qual è il tuo primo pensiero?
Will: "È vulnerabile. Voglio aiutarlo."
Bedelia: "Anche il mio primo pensiero è che è vulnerabile. Eppure... Voglio schiacciarlo. Un rifiuto primordiale alla debolezza, che è... naturale tanto quanto l'istinto materno. Ovviamente, non lo schiaccerei, ma il mio primo pensiero è di farlo. Non sei un assassino. Sei capace di compiere violenza giustificata, perché sei compassionevole."
Will: "E tu come ne sei capace?"
Bedelia: "Atti estremi di crudeltà richiedono... un alto livello di empatia. La prossima volta che avrai l'istinto di aiutare qualcuno, potresti invece prendere in considerazione di schiacciarlo. Potrebbe risparmiarti... un bel po' di problemi."

Ragazzi, non ho parole per definire questo dialogo: è perfezione allo stato puro!!!

E tra l'altro alla fine Bedelia, pur con molto più tatto tipicamente femminile, ha preso in tutto e per tutto le parti di Hannibal: "Will, fatti un po' meno problemi, che ti risparmierai un sacco di problemi..."

IlCavallo

  • Sarah Manning
  • Post: 295
    • Mostra profilo
Re: [Commenti] Hannibal 3x10 -and the Woman Clothed in the Sun-
« Risposta #21 il: 21 August 2015, 03:36:11 »
La scena con la tigre....mamma mia ma cos'è?! :riot: :riot: Il dialogo con la Mourier!!! :metal:  Dolarhyde. Presenza scenica inumana. Lecter è il master of puppets, fa e disfà a suo piacimento. Non si avvicina a nessuno che non gli possa tornare utile. Alla fine, alcuni, si chiedevano nelle puntate precedenti come sia avvenuta la prima telefonata tra Dolarhyde e Lecter, ebbene, oggi ci hanno spiegato pure questo. L'incontro al museo non me lo aspettavo, onestamente.
P.S. Ci avete fatto caso, al minuto 38:01, come il viso di Graham si sovrappone a quello di Lecter, dentro la cella? Se l'hanno fatto apposta e non è qualcosa di casuale è un capolavoro assoluto. Mi spiace che manchino poche puntate alla fine, non avere un rinnovo, una serie come questa, con questi attori, con queste trame è un crimine contro l'umanità :ciao:

ma certo che l'hanno fatto apposta. non lo vedi che è inserito dopo a computer? è fatto in maniera piuttosto grossolana perché compare all'improvviso invece che accompagnare la scena. proprio brutto e disturbante nella scena. perdono tempo e risorse per peggiorare la serie.