Autore Topic: Vittama di Stalking e indifferenza  (Letto 716 volte)

bramb83

  • The Todd
  • Post: 193
    • Mostra profilo
Vittama di Stalking e indifferenza
« il: 30 April 2017, 09:27:45 »
Ciao a tutti,
primo mi scuso se il mio post può essere scritto male o sembrare un pò sconclusionato, ma sono sotto tranquillanti e non è il massimo.
Sono vittima da circa 4 anni di stalking, ed è stato un crescendo da conitnue mail a minacce sempre più serie fino all'arresto della stalker.
Purtroppo in questo mio problema sono state coinvolte in diversi modi altre persone:
- un mio amico che conosco da 20 anni
- la mia amica  più cara  che conosco da 3 anni ( quella più minacciata dalla stalker oltre a me)
- una collega/amica con cui ero uscito due volte fuori dal lavoro e con cui prendevo il caffè quasi tutti i giorni al lavoro  nel 2016

Le reazioni da parte loro sono state:
- il mio amico mi è stato abbastanza vicino
- la mia amica, anche se aveva molta paura, si è un pò allontanata ma poi ha deciso di starmi vicino e di aiutarmi
- la collega/amica non mi ha più voluto parlare, bloccandomi anche la chat del lavoro oltre whatsapp.

Io, ovviamente non sto bene, la situazione di stress che mi ha creato mi ha portato all'esaurimento nervoso, non uscivo più di casa, non parlavo neanche con i miei genitori di questo problema. Ho cercato di fare tutto da solo, con denuncia, avvocato cercando di lasciare in pace tutte le persone coinvolte.

La cosa che mi sta facendo soffrire adesso, e che non capisco ne io ne i miei amici è la reazione della collega/amica, non voglio ovviamente uscirci ancora, ma vorrei avere 5 minuti per spiegarle la situazione e chiederle perché mi ha trattato come se fossi morto.
I miei amici uomini dicono mandala a f..., la mia amica non capisce neanche lei perchè fa così.
Sono domande che la mia mente continua a chiedersi.

Mi servirebbe un'opinione specialmente femminile


Grazie a tutti  e scusate la lunghezza  e abbastanza difficile per parlarne


krug

  • Visitatore
Re: Vittama di Stalking e indifferenza
« Risposta #1 il: 30 April 2017, 10:05:34 »
Post decisamente molto interessante, fa sempre piacere che vengano alla luce fatti di cronaca eterodossi rispetto alla narrativa ufficiale sulla "violenza di genere" e sul "femminicidio" che siamo costretti a pupparci da anni e che scoraggia ulteriormente vittime "dell'altro sesso" a farsi avanti (già le norme sociali preesistenti non sono mai state granché in questo senso).
Detto questo, una curiosità e una conseguente spiegazione derivante:
1)Questa stalker immagino sia un'ex, o comunque non un'estranea.
E di conseguenza:
2)Se sì, non è che per caso ha contattato lei la collega/amica raccontandole magari un sacco di balle terroristiche sul tuo conto?
In ogni caso, tornando al primo paragrafo, non credo proprio che il tuo sia un caso isolato, per ogni uomo "possessivo" esiste almeno una pazza isterica pronta a rovinarti l'esistenza, il problema è che sono pochissimi quelli che trovano il coraggio di pubblicizzare la questione, non essendoci alcuna ricompensa sociale, anzi spesso solo indifferenza o nel peggiore dei casi derisione, derivante non solo, ma sicuramente anche, dalle crociate neofemministe ispirate dalla terza carica dello stato negli ultimi anni.

koax

  • Carrie Mathison
  • Post: 6921
    • Mostra profilo
Re: Vittama di Stalking e indifferenza
« Risposta #2 il: 30 April 2017, 11:54:21 »
le donne stalker ci sono, come ci sono le donne che uccidono "per amore", è solo una questione di percentuali e di modalità.
Conoscendo il senso di oppressione che dà un ammiratore respinto che non si rassegna, posso immaginare (anche se non pienamente) lo stato d'ansia e di paura che nasce dall'essere perseguitati da uno stalker violento. Hai tutta la mia comprensione.
Tornando al caso in questione, secondo me la collega si sentiva più collega che amica (o altro), ha avuto paura ed ha voluto tagliare qualsiasi filo la collegasse con te. Ora la situazione è tranquilla, ma forse lei ha ancora paura che possa ripresentarsi o vergogna per come si è comportata.
In entrambi i casi concordo con i tuoi amici, mandala a....

whiterosej

  • Don Draper
  • Post: 4234
  • Sesso: Femmina
  • I grow a white rose in July just as in January
    • Mostra profilo
Re: Vittama di Stalking e indifferenza
« Risposta #3 il: 1 May 2017, 00:54:22 »
Noi non sappiamo quale sia la situazione, né possiamo giudicare.. Se questa prima d'essere arrestata le si è presentata sotto casa? E magari lei oltre a voler stare lontano dalla cosa voleva anche evitare di dover magari dare testimonianza.
Magari è un'egoista. Magari ha paura. Non sappiamo nemmeno nel suo passato cosa ci sia.
Io sono dell'opinione che tranne cose inequivocabili tipo ti trovo a letto col mio uomo le persone si possono anche allontanare senza litigare.
Anche tu dici che ora stai esaurito, magari è anche da questo che vuole star lontano al momento perché la turba.
Io direi non cercare colpe ora, le troverai più avanti quando le cose si rassereneranno.
Pensa a rimettere in piedi la tua vita e a stare bene. Non esiste solo l oggi nei rapporti, solo nei film si sistema tutto nel presente sempre
still watching:
Stranger things, The good fight, Westworld, Boris, Grey's anatomy, Younger, The chosen, Station 19, Upload, Sanditon, When calls the heart, Good witch, The good doctor, The handmaid's tale, The marvelous Mrs.Maisel, Manifest, A discovery of witches, Chesapeake shores, Grace and Frankie, Legacies, Carnival row, The crown, Zoey's extraordinary playlist, Space force
plus other stuff

capjfr

  • Creep
  • Ragnar Lothbrok
  • Post: 11961
  • Sesso: Maschio
  • "La nostra giornata inizia quando la loro finisce"
    • Mostra profilo
  • Revisioni: Itasiano#CapNonMentire
  • Traduzioni: La verità è là fuori.
Re: Vittama di Stalking e indifferenza
« Risposta #4 il: 1 May 2017, 20:42:10 »
Io prenderei in considerazione se è stata minacciata. Del tipo "non ci parlare più con lui altrimenti ti ammazzo o mando qualcuno al posto mio".

Questa tua collega che tipo di personalità ha? Fragile? Debole? Timida?