Autore Topic: Non riprovarci, Sam  (Letto 1512 volte)

Sinuak85

  • Sarah Manning
  • Post: 295
    • Mostra profilo
Non riprovarci, Sam
« il: 8 June 2014, 23:22:41 »
Il più grande fallimento nell'educazione sentimentale della nostra società (sì è un inizio pomposo  :suicidiosenzafronzoli:) è l'educazione all'accettazione serena che le cose finiscono.

Aspiriamo quasi perversamente a un'immortalità del tutto, ma non ci rendiamo conto che siamo umani, e non dei, quindi non possiamo saper gestire qualcosa che non ci appartiene. Facendo parte della natura, la fine è collaterale ai cicli biologici dell'universo. E come una pianta, un animale, qualsiasi cosa contenuta nella nicchia della vita, essa è destinata a finire, così pure i sentimenti sono destinati a...finire. Quanto meno ad evolversi, a tramutarsi. Vastissima è la letteratura (anche cinematografica in senso lato) sull'argomento, ma ancora più vasti sono gli esempi quotidiani che la vita ci offre.

Più ci mettiamo in gioco, e più occasioni avremo di vedere la fine proporsi in vari modi. Dovremo saper accettarla, altrimenti saremo..."finiti". Un sentimento può evolversi anche in questo modo. O aver fatto tutto quello che doveva fare.

Il punto focale del discorso: molti tornano e molti invece non si danno pace ad andarsene. Voi quante volte siete tornati? O quante volte avete aperto le porte ad un ritorno? Vi siete pentiti?

Io sono tornato, e spesso mi sono pentito, lo dico senza vergogna. O alle volte non ho avuto il coraggio di tenere chiuse le porte. Quando ero adolescente sapevo farlo meglio, strano ma vero. Forse il cuore si impietosisce con il tempo?

Ad ogni modo, ora la penso così. Non si può perdonare, e non è giusto che siamo perdonati. Mettiamo un tradimento. Le porte devono restare sbarrate, anzi cambiate porte, numero civico, pianeta.

La dignità sta nel dire no.  :1:

Non riprovarci, Sam. Show must go on.  :riot:

X@d00m

  • Fotografo psicopatico aka il Phabbrizzio Khorona di Itasa
  • *
  • Post: 5343
  • Sesso: Maschio
  • Everything worth doing is worth overdoing
    • Mostra profilo
    • My Flickr
  • (Re)Synch: Over 9000
  • Revisioni: ಠ_ಠ
  • Traduzioni: 470+
Re: Non riprovarci, Sam
« Risposta #1 il: 9 June 2014, 09:49:56 »
Non è così facile.
Razionalmente è un discorso che non fa una piega magari.
Ma poi una volta che sei lì...

E non ci vedo neanche niente di così sbagliato, in realtà.
Io non sono uno che si arrende. In generale nella vita, se una cosa mi interessa, continuerò a provare e riprovare finché non sarò sicuro al 100% che non ci siano possibilità di riuscita. Se c'è anche solo un 1% di possibilità di successo, punterò sempre tutto su quella.

E il tradimento... ognuno la gestisce un po' a modo suo. Gli imperativi morali sono una cosa splendida, per chi se li può permettere. Per chi non si è mai trovato dall'altra parte, trascinato dalla vita in quella zona grigia che divide i sommersi dai salvati. Dove fai cose che non pensavi che avresti fatto, e ti rendi conto che ogni storia è a se, ed ogni caso unico.
Con questo non è che io sia uno che perdona facilmente, anzi, però non mi sento di giudicare gli altri.

Chi è senza peccato...
Moderation is for cowards.

LITTLE PICS