Autore Topic: [COMMENTI] Game of Thrones - 8×06 - The Iron Throne (SERIES FINALE)  (Letto 47682 volte)

Laviperarossa

  • Sarah Manning
  • Post: 277
    • Mostra profilo
Re: [COMMENTI] Game of Thrones - 8×06 - The Iron Throne
« Risposta #150 il: 20 May 2019, 14:59:50 »
Si ma c'è bisogno di insultare e di usare questi toni?  :look:

Comunque io non ho fatto il classico ma credo che gli espedienti narrativi siano tipo i flashback, i flashforward etc... mentre i topoi sono degli schemi narrativi (i 2 amanti che si uccidono etc...) quindi si i topoi non sono espedienti narrativi perché non sono dei meccanismi narrativi ma appunto solo degli schemi diciamo legati a dei temi.

e infatti non c'è bisogno degli studi classici, basta aver letto qualcosa al riguardo, come hai fatto tu. Semmai ci sarebbe da chiedersi come tu ne sappia più di uno che questi studi classici si presumerebbe averli fatti, almeno a detta dell'utente di prima.

aDifferentKindOfCop

  • Richard Castle
  • Post: 3321
    • Mostra profilo
Re: [COMMENTI] Game of Thrones - 8×06 - The Iron Throne
« Risposta #151 il: 20 May 2019, 15:01:35 »
No scusate...
Bran Stark re di westeros, sansa stark re del nord....
Alla faccia dei favoritismi...
Perché gli altri regni non dovrebbero sollevarsi e dichiararsi indipendenti?
Questa la vera perla finale del magico duo.

Ma infatti il gioco dei troni va completamente a puttane, tutti che accettano di eleggere uno Stark non si sa bene perché e senza niente in cambio. :XD:
E poi quando Sansa fa la solita rompicoglioni random nessuno apre bocca.
L'unica cosa sensata era rendere tutti i regni indipendenti, non si capisce proprio la necessità di un re senza potere reale, come se non si potesse decidere la sorte dei prigionieri con un accordo senza re...
Scanzi (!)... fa articoli che sembrano post tuoi scritti meglio

vale900

  • Max Black
  • Post: 2561
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re: [COMMENTI] Game of Thrones - 8×06 - The Iron Throne
« Risposta #152 il: 20 May 2019, 15:01:45 »
e infatti non c'è bisogno degli studi classici, basta aver letto qualcosa al riguardo, come hai fatto tu. Semmai ci sarebbe da chiedersi come tu ne sappia più di uno che questi studi classici si presumerebbe averli fatti, almeno a detta dell'utente di prima.

guardate che la letteratura  si studia in tutti gli indirizzi  :asd:

aDifferentKindOfCop

  • Richard Castle
  • Post: 3321
    • Mostra profilo
Re: [COMMENTI] Game of Thrones - 8×06 - The Iron Throne
« Risposta #153 il: 20 May 2019, 15:02:42 »
Comunque è finita solo perché sappiamo che è finita, se no era lecito aspettarsi un seguito.
A Essos c'era tutta la sottotrama inesplorata del culto della luce e dell'alta sacerdotessa Kinvara, se Drogon sta riportando il corpo là c'è fior di sacerdoti che possono resuscitarla. :rofl:
Questa ottava stagione non è poi più conclusiva della quarta.

Lol in effetti... :huhu:
Scanzi (!)... fa articoli che sembrano post tuoi scritti meglio

Ziolepr8

  • Annyong Bluth
  • Post: 608
    • Mostra profilo
Re: [COMMENTI] Game of Thrones - 8×06 - The Iron Throne
« Risposta #154 il: 20 May 2019, 15:03:01 »
Lo spreco di questa stagione resterà uno dei più grandi crimini della storia televisiva.

Il modo in cui hanno scientificamente distrutto ogni personaggio che non fosse Cersei (in una versione oltretutto enormemente banalizzata) sarebbe già motivo di pubblica fustigazione, ma si potrebbe ancora ascrivere a un pessimo gusto degli autori.

Ciò che davvero non passa sono gli errori oggettivi di scrittura delle scene, la mancanza di coerenza tra i vari episodi, l'incapacità di mantenere un minimo di logica tra tutte le varie dinamiche presenti (spostamenti, forze in campo, strategie), l'aver fatto costantemente ricorso a tutti i trucchi e le banalità stigmatizzati da ogni manuale di sceneggiatura.

Questo ultimo episodio per i suoi risvolti potrebbe pure avere un suo debole senso, ma poverino è arrivato alla messa in onda senza più una serie dietro che lo sostenesse.

Resta per me inconcepibile come si possa arrivare a tanta pochezza, partendo da così in alto. In queste sei settimane ho letto in giro una marea di critiche e ho trovato DECINE di idee per la trama che sarebbero state migliori, più affascinanti, più rispettose della storia, più appaganti. Anche semplici sciocchezze che avrebbero tenuto in piedi tutte quelle sequenze di guerra che sembravano scritte da bambini di tre anni. Ma a quanto pare per due tizi che lo fanno di professione era troppo difficile. Una vergogna.

Stagione 7, episodio 4, Daenerys arriva in volo sopra l'esercito dei Lannister. "Dracarys". Lì è finito Game of Thrones, da quel momento in poi non c'è nulla che abbia senso.

secondvox

  • Clara Oswald
  • Post: 76
    • Mostra profilo
Re: [COMMENTI] Game of Thrones - 8×06 - The Iron Throne
« Risposta #155 il: 20 May 2019, 15:04:25 »
ma sai il significato di "espediente narrativo" e la differenza con "tema letterario"? Ma stai scrivendo sul serio?

Un tema letterario è un argomento o un tecnica narrativa o poetica comune ad un autore o più autori nelle loro opere.

Lo spleen del romanticismo tedesco o inglese, la donna angelo nella letteratura del Dolce stil novo, ecc...

Un espediente narrativo è l'analessi detto più volgarmente flashback...

Capisci la differenza tra i due?

Un espediente narrativo può diventare ANCHE un topos, quando questo diventa comune ad un certo tipo di letteratura, come lo pseudobiblion.

Prof, tutto stupendo ed estremamente didascalico, ma, a costo di essere ripetitivo, mi fornisce una fonte che asserisca come il topos non faccia parte della categoria degli espedienti narrativi? Perchè io in un quarto d'ora di ricerca, se inserisco nella casella di google l'espressione "espediente narrativo" trovo nove volte su dieci la parola "topos" nella stessa frase, e fino ad ora tutto quel che riesce a dire è "ho ragione perchè lo dico io".

Poi per carità, può benissimo essere che abbiano tutti torto e che lei abbia ragione, la differenza tra il mio approccio ed il suo è esattamente questa: io non le rispondo lasciando intendere che non ne capisce un c****, non la conosco ed ho l'abitudine di relazionarmi con il prossimo in maniera rispettosa.
Però mi rendo conto di come oramai il mutuo rispetto sia praticamente un vezzo, specialmente nelle comunità internet, quindi è liberissimo di prendere tutto ciò come la semplice osservazione di un vecchio utente, rimasto inutilmente legato a concetti vetusti ed ormai pleonastici, come "netiquette" e "cortesia".

vale900

  • Max Black
  • Post: 2561
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re: [COMMENTI] Game of Thrones - 8×06 - The Iron Throne
« Risposta #156 il: 20 May 2019, 15:05:26 »
Ma infatti il gioco dei troni va completamente a puttane, tutti che accettano di eleggere uno Stark non si sa bene perché e senza niente in cambio. :XD:
E poi quando Sansa fa la solita rompicoglioni random nessuno apre bocca.
L'unica cosa sensata era rendere tutti i regni indipendenti, non si capisce proprio la necessità di un re senza potere reale, come se non si potesse decidere la sorte dei prigionieri con un accordo senza re...

Niente in cambio...non esageriamo. Tyron col cuore in mano li convince a fare come dice lui per la pace.  :XD:
Hanno eliminato tutti i personaggi che potevano avere motivi per continuare la guerra e han lasciato vivi tutti i personaggi che sono o stark o che non avrebbero avuto problemi ad avere gli stark al comando.
Ovviamente questa cosa non mi va bene, soprattutto per come ci sono arrivati, ma alla fine viste le persona presenti al consiglio la cosa che han potuto accettare la situazione proposta da tyron in cambio della pace ci può stare alla fin fine, ci son cose più insensate.
« Ultima modifica: 20 May 2019, 15:07:14 da vale900 »

Laviperarossa

  • Sarah Manning
  • Post: 277
    • Mostra profilo
Re: [COMMENTI] Game of Thrones - 8×06 - The Iron Throne
« Risposta #157 il: 20 May 2019, 15:05:40 »
guardate che la letteratura  si studia in tutti gli indirizzi  :asd:

io infatti non la insegno al classico, ma ovviamente capita che gli studenti di un tecnico siano meno attenti a questi aspetti di un classico, per motivi di indirizzo. E ammetto che pure io faccio fatica a inserire nel programma approfondimenti sulla tecnica narrativa, senza sacrificare altro...:asd:

samael666

  • Peggy Olson
  • Post: 1369
    • Mostra profilo
Re: [COMMENTI] Game of Thrones - 8×06 - The Iron Throne
« Risposta #158 il: 20 May 2019, 15:08:57 »
Ma infatti il gioco dei troni va completamente a puttane, tutti che accettano di eleggere uno Stark non si sa bene perché e senza niente in cambio. :XD:
E poi quando Sansa fa la solita rompicoglioni random nessuno apre bocca.
L'unica cosa sensata era rendere tutti i regni indipendenti, non si capisce proprio la necessità di un re senza potere reale, come se non si potesse decidere la sorte dei prigionieri con un accordo senza re...
F**k the game

BigEd

  • Jerry Gergich
  • Post: 3
    • Mostra profilo
Re: [COMMENTI] Game of Thrones - 8×06 - The Iron Throne
« Risposta #159 il: 20 May 2019, 15:10:35 »
Non so di preciso perché mi sia messo a scrivere questo post, ma così è.

Innanzitutto vorrei premettere che la critica, sia positiva che negativa, è fondamentale in qualsiasi campo, e soprattutto in campo artistico e letterario. La critica è un sano esercizio intellettuale che ci permette, se fatto bene, di crescere e migliorare i nostri gusti, di analizzare ciò che ci circonda e studiare ciò di cui si fruisce da diversi punti di vista.
La critica generalmente va fatta a freddo e in modo razionale, senza essere guidati troppo da emozioni e preferenze, ma analizzando i fatti in modo più oggettivo possibile, il che non è sempre possibile; e se anche lo fosse, è sempre importante mantenere un certo distacco dalle proprie idee, analisi e prese di posizione.
Per ultimo, non si deve mai porre sullo stesso piano chi crea e gestisce un'opera con chi la critica. Il critico ha e deve avere la libertà totale di esprimere il suo consenso o il suo dissenso, senza rendere conto a nessuno; così come l'autore non rende conto a nessuno durante la scrittura.
Dire al critico che non avrebbe saputo scrivere di meglio è privo di senso.

Detto questo, vorrei fare una breve analisi, che alcuni condivideranno e altri no, concentrando l'argomentazione su due punti fondamentali della serie, due pilastri su cui la serie è stata costruita.

Prima però un'altra cosa.
La fruizione di un'opera letteraria, che possa essere di alto valore intellettuale e morale, oppure di solo intrattenimento (e GoT è per lo più un'opera di intrattenimento), si fonda una cosa fondamentale: la finzione.
Un 'opera funziona se è in grado, attraverso la sua drammaticità e le sue strutture narrative, di catturare il lettore, di trasportarlo dal mondo "reale" all'interno del mondo immaginario che l'opera crea. Il nostro coinvolgimento è determinato dalla coerenza e dalla forza delle strutture narrative attraverso cui è costruita un'opera.
Non ci sono leggi universali per quanto riguardi la narrativa. Un'opera può avere strutture diversissime da un'altra, ma generalmente, a parte casi di opere più sperimentali, le mantiene costanti per tutta l'opera. Le strutture narrative di un film di Quentin Tarantino non saranno mai le stesse di un film della Marvel, e così via.
Il valore di un'opera non si fonda sulla storia che racconta, che può avere colpi di scena, variazioni inaspettate e quant'altro, ma sul fatto che dall'inizio alla fine mantenga una struttura e un senso di narrazione inalterato, coerente e organico.
Pensate un po' se il settimo libro di Harry Potter fosse stato scritto da Irvine Welsh... Inaspettato, chiaro, ma assolutamente privo di senso e coerenza, e il risultato sarebbe stato un catapultare il lettore fuori dalla finzione creata da quel mondo, esaurendo completamente il senso della lettura.

Ma veniamo a GoT.
Vorrei concentrare la mia critica, come dicevo, su due capisaldi della struttura narrativa della serie: 1) Il principio causa-effetto 2) Il tempo

1) Principio causa-effetto
Come ho ribadito prima, questo principio non è un assoluto che debba essere rispettato in qualsiasi narrazione, ma lo diventa nel momento in cui costruisci la struttura che sostiene l'opera attraverso di esso.
GoT è costruito sin dall'inizio su questo principio, e ora mi spiego meglio.
L'intera trama e lo sviluppo dei personaggi all'interno di GoT si muovono organicamente attraverso scelte ed eventi che determineranno necessariamente gli eventi e gli sviluppi futuri.
La bellezza e l'organicità dello sviluppo di GoT sta proprio nel fatto che l'opera sembra avere vita propria, andando avanti secondo un serrato svilupparsi di scelte/eventi che non lasciano scampo, e che fanno dei personaggi quello che sono.
L'evoluzione della storia è determinata dal passato, da quello che è successo e da quello che i protagonisti si portano dietro e scelgono di fare.
La morte di Cat e Robb Stark è un processo che si sviluppa gradatamente e che ha un senso narrativo (ripeto, sempre parlando dell'universo GoT, non in senso assoluto) perché dietro ad esso ci sono delle cause sviluppatesi organicamente e naturalmente, senza artifici.
Quello che è successo nelle ultime due stagioni è stato il ribaltamento del principio causa-effetto.
Gli eventi hanno smesso di avere delle cause sviluppatesi organicamente; la cause non sono più state l'origine degli effetti, ma sono stati gli effetti a generare le cause.
Ovvero, decisa una determinata soluzione, venivano create delle cause ex machina, oserei dire, per dare un senso al tutto. Non erano più le cause sviluppatesi naturalmente a dare vita a degli effetti, ma erano gli effetti scelti a tavolino da una sceneggiatura traballante, che effettivamente aveva a che fare con un materiale scottante e difficile da gestire, a determinare cause completamente avulse dalle strutture narrative, cause che non si erano sviluppate organicamente nella storia, ma erano state scelte unicamente per portare ad un determinato finale.
Di esempi non ne faccio, perché se n'è già parlato abbondantemente e c'è l'imbarazzo della scelta.
Il problema principale delle ultime due stagioni (principalmente, ma non solo queste) è stato proprio questo, il sovvertire uno dei pilastri su cui si fondava la serie. E se puoi ribaltare una storia, non puoi ribaltare le regole su cui si fonda la narrazione, altrimenti elimini quello che è il fondamento di ogni opera, la finzione . E in queste ultime puntate la finzione e il coinvolgimento drammatico si sono persi.

2) Il tempo
Qui c'è poco da dire.
La gestione del tempo in GoT era peculiare al suo universo. Per molti è stato oggetto di critica, nel senso che era una serie lenta.
Ma al di là di questo, la struttura di GoT si reggeva su uno svolgersi degli eventi con tempi, lunghi o corti che fossero, propri al suo universo.
La drammaticità dell'opera era possibile (ripeto per l'ennesima volta, sempre parlando dell'universo GoT, non in senso assoluto) perché c'era un tempo che permetteva a questa drammaticità di essere sostenuta. Noi eravamo coinvolti nella finzione da un tempo che era organico e naturale per questo tipo di narrazione.
Nelle ultime due stagioni il tempo e andato a farsi benedire.
E ancora, il problema non sta nel fatto che il tempo non possa rallentare o accelerare, lo può fare, ma deve rispettare le strutture temporali in modo da far sì che la drammaticità e la finzione non vadano perse. E invece è quello che è accaduto, ovvero sono stati creati eventi in sequenza e scollegati tra loro senza che lo spettatore, abituato ai tempi narrativi di GoT, avesse modo di elaborare e ricostruire dentro di sé la drammaticità degli eventi. Se questo non avviene, se non avviene un sovrapposizione tra i "tempi drammatici interiori" (questa me la sono un po' inventata) allo spettatore e la struttura temporale dell'opera, si perde la finzione. Ancora una volta lo spettatore viene lanciato fuori dall'opera e si sente spaesato, come catapultato fuori dal mondo in cui stava vivendo.


Le mie critiche sono queste. Avrei potuto scrivere meglio, ma internet è quello che è :zizi:
Perdonatemi la prolissità  :look:
« Ultima modifica: 20 May 2019, 15:12:36 da BigEd »

aDifferentKindOfCop

  • Richard Castle
  • Post: 3321
    • Mostra profilo
Re: [COMMENTI] Game of Thrones - 8×06 - The Iron Throne
« Risposta #160 il: 20 May 2019, 15:13:49 »

(clicca per mostrare/nascondere)

Le mie critiche sono queste. Avrei potuto scrivere meglio, ma internet è quello che è :zizi:
Perdonatemi la prolissità  :look:

Ottimo post invece, apprezzabile.  :zizi:
Scanzi (!)... fa articoli che sembrano post tuoi scritti meglio

Laviperarossa

  • Sarah Manning
  • Post: 277
    • Mostra profilo
Re: [COMMENTI] Game of Thrones - 8×06 - The Iron Throne
« Risposta #161 il: 20 May 2019, 15:16:16 »
Prof, tutto stupendo ed estremamente didascalico, ma, a costo di essere ripetitivo, mi fornisce una fonte che asserisca come il topos non faccia parte della categoria degli espedienti narrativi? Perchè io in un quarto d'ora di ricerca, se inserisco nella casella di google l'espressione "espediente narrativo" trovo nove volte su dieci la parola "topos" nella stessa frase, e fino ad ora tutto quel che riesce a dire è "ho ragione perchè lo dico io".

Poi per carità, può benissimo essere che abbiano tutti torto e che lei abbia ragione, la differenza tra il mio approccio ed il suo è esattamente questa: io non le rispondo lasciando intendere che non ne capisce un c****, non la conosco ed ho l'abitudine di relazionarmi con il prossimo in maniera rispettosa.
Però mi rendo conto di come oramai il mutuo rispetto sia praticamente un vezzo, specialmente nelle comunità internet, quindi è liberissimo di prendere tutto ciò come la semplice osservazione di un vecchio utente, rimasto inutilmente legato a concetti vetusti ed ormai pleonastici, come "netiquette" e "cortesia".

se scrivo bad writers, escono D&D tre le prime immagini di google... Io ti ho portato la definizione del Treccani e del Cambridge, se due testi di questa rilevanza sono meno significativi degli snippet di una ricerca su google mi arrendo (che peraltro ho provato a replicare allo stesso modo e mi ha dato tutt'altro). Aggiungo che nella wiki, la tua amata wiki, sotto "espediente narrativo" non cita il topos, ma "l'uso" del topos della ricerca in una determinata corrente, e una sola volta in tutto il testo della wiki...  Mentre nella wiki di TOPOS, la definizione "espediente narrativo" non è mai usata... Quindi mi hai anche detto una balla prima...


« Ultima modifica: 20 May 2019, 15:21:39 da Laviperarossa »

samael666

  • Peggy Olson
  • Post: 1369
    • Mostra profilo
Re: [COMMENTI] Game of Thrones - 8×06 - The Iron Throne
« Risposta #162 il: 20 May 2019, 15:17:51 »
Si però anche basta direi....
Altro che vipera.

Laviperarossa

  • Sarah Manning
  • Post: 277
    • Mostra profilo
Re: [COMMENTI] Game of Thrones - 8×06 - The Iron Throne
« Risposta #163 il: 20 May 2019, 15:21:47 »
Si però anche basta direi....
Altro che vipera.

scusate se mi infervoro quando si tratta delle materie che insegno, ma è come se alla visita dall'oftalmologo consigliaste a lui di mettersi un paio di occhiali... Un attimo la prendi a male... Concludo qui comunque e scusate ancora la mia intemperanza.

IlGiggi

  • Jonah Ryan
  • Post: 332
  • Sesso: Maschio
  • "You're not the only one who's been enhanced."
    • Mostra profilo
Re: [COMMENTI] Game of Thrones - 8×06 - The Iron Throne
« Risposta #164 il: 20 May 2019, 15:22:45 »
A me è piaciuta.
Finale dolceamaro mica tanto, una volta avuto il reveal di Dany come vero nemico finale da distruggere verso la pace, poi tutti gli altri hanno avuto la grazia dagli sceneggiatori.

Cose che ho apprezzato molto:
- drogon che distrugge il trono, 'rompendo' definitivamente la ruota come Daenerys ha sempre voluto, tant'é che nella Dragonpit abbiamo la concretizzazione della fine della lotta alla successione;
- brienne che scrive la pagina di Jamie  :T_T:
- Tyrion che si salva. Oh, lasciatemi stare, l'ho visto malissimo per tutta la stagione, sono sollevato.

Cose che magari no:
- Jon liquidato un po' troppo in fretta. Capisco che gli immacolati fossero incazzati, ma la sua pretesa comunque c'era ed era forte;
- Il nord indipendente: perché? Cos'ha di speciale? Anche gli altri regni erano indipendenti prima di Aegon. Mah.


A me sinceramente nel complesso va bene così.
Noto che a tanti non è piaciuta, avete argomentazioni anche giuste, ed è bello vedere che oltre a chi critica senza nemmeno un commento ragionato ci sia anche chi dice 'non mi è piaciuta perché..'.
E' stato bello fare questo viaggio insieme  :hug:
L'Olimpo: Game Of Thrones, Breaking Bad, The Sopranos
Tanta roba: Atlanta, American Crime Story, American Gods, Better Call Saul, Black Mirror, Bojack Horseman, Homeland, Narcos, Sherlock, True Detective, Westworld, Gomorra, Romanzo Criminale, Community, Louie, The It Crowd, The Night Of, This Is England, Peaky Blinders
Bei passatempi: Fargo, Suburra, House Of Cards, Inside n.9, Daredevil, Jessica Jones, Stranger Things, Detectorists, Show Me a Hero, Vicious, Utopia
Nzomma..: 1992-3, Flaked, Flowers, The Punisher, Toast Of London, Life's Too Short, Taboo
Ma anche no (abbandonate): American Horror Story, Iron Fist, Luke Cage, Happy!, The Defenders, Gotham, In The Flesh, Snatch, The Young Pope, Vinyl
Vecchie glorie finite male: The Big Bang Theory, The Walking Dead, How I Met Your Mother, Nip/Tuck, Misfits
Menzione d'onore: Skins