Autore Topic: Star Wars: Ep. VIII The Last Jedi - Rian Johnson (15.12.17)  (Letto 41670 volte)

Mireille Bouquet

  • Sarah Manning
  • Post: 298
  • Sesso: Femmina
  • Hell yeah, it's Friday.
    • Mostra profilo
Re: [Fantascienza] Star Wars: The Last Jedi - Rian Johnson (15.12.17)
« Risposta #375 il: 2 January 2018, 18:35:48 »
Mireille io sono abbastanza d'accordo col tuo post, a me il film è piaciuto e m'è piaciuta soprattutto il voler destrutturare alcuni aspetti della tradizione, però vorrei fare un appunto:

quello che dà fastidio di Rey non è tanto che non sia figlia di nessuno ma che per circa un film e mezzo ci vengano presentati indizi che portano da tutt'altra parte. vuoi fare di Rey un pg completamente nuovo? benissimo fallo. ma non inserire ogni 2x3 riferimenti alla famiglia Skywalker, esponi la verità nuda e cruda fin dall'inizio e stop, senza giocare con lo spettatore. perchè che abbiano voluto giocare sulla sua identità, forse perchè non del tutto convinti fin dall'inizio su quest'aspetto, è difficilmente contestabile.

Ma guarda, secondo me hanno giocato su questo fatto perché sapevano benissimo che ci saremmo fatti mille domande  :asd:. Perché tutti abbiamo dato per scontato che fosse la figlia di qualcuno, ci è venuto spontaneo perché siamo traviati dalla serie originale, dove tutti sono collegati con tutti. Sono sicura che a nessuno è venuto in mente che fosse semplicemente una persona qualunque con il dono di percepire la forza. Anche io l'ho pensato all'inizio. Poi mi sono convinta che non deve necessariamente essere così. E a questo punto della storia non credo ci saranno colpi di scena in tal senso.
Life is basically a fuedal struggle until you die.

Abbott

  • Max Black
  • Post: 2618
    • Mostra profilo
Re: [Fantascienza] Star Wars: The Last Jedi - Rian Johnson (15.12.17)
« Risposta #376 il: 2 January 2018, 19:11:43 »
Perché tutti abbiamo dato per scontato che fosse la figlia di qualcuno, ci è venuto spontaneo perché siamo traviati dalla serie originale, dove tutti sono collegati con tutti.

Beh, ma anche no. Si credeva quello perché hanno buttato una miriade di bricioline che portavano a quella conclusione, sia a livello di suggestioni che a livello narrativo. Se poi stavano giocando con lo spettatore (che è un modo gentile per dire che perculavano per creare hype intorno ad un personaggio) o hanno cambiato idea in corso d'opera, è un altro paio di maniche.

Tyrion Linus

  • Rick Grimes
  • Post: 2301
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: [Fantascienza] Star Wars: The Last Jedi - Rian Johnson (15.12.17)
« Risposta #377 il: 2 January 2018, 19:26:47 »
Gli indizi per Rey Skywalker ci sono e loro sono consapevoli di averli messi; ovvio che non lo ammetteranno mai ma in questo modo è chiaro che venga percepito come una presa in giro. E' come se in un giallo la soluzione del delitto fosse che il colpevole è un tizio a caso che non compare nemmeno nella storia. Sarebbe sicuramente originale ma sarebbe un trucco da strapazzo.
“Hear my words, and bear witness to my vow. Night gathers, and now my watch begins. It shall not end until my death. I shall take no wife, hold no lands, father no children. I shall wear no crowns and win no glory. I shall live and die at my post. I am the sword in the darkness. I am the watcher on the walls. I am the fire that burns against the cold, the light that brings the dawn, the horn that wakes the sleepers, the shield that guards the realm of men. I pledge my life and honor to the Night’s Watch, for this night and all the nights to come.”

Bettaro

  • Brittaro/Betty Poop/STOCAZZO/hnort pensa che sia paraculo/la moglie cinese/Lady Violet/Jerry before it was cool/Il politico/Fareniell/Attention Whore/Pipino/Cazzo piccolo (oh, yeah)/United States of Merda/Marò, Bettaro/Pipodi, but stronger
  • *
  • Post: 37216
  • Sesso: Maschio
  • Non so l'inglese, sono solo bravo a googlare.
    • Mostra profilo
  • Revisioni: 653
  • Traduzioni: 486
Re: [Fantascienza] Star Wars: The Last Jedi - Rian Johnson (15.12.17)
« Risposta #378 il: 2 January 2018, 21:13:45 »
Mi ricordate quali sono questi indizi sparsi per un film e mezzo, per favore? Non è per fare polemica, non me lo ricordo davvero.

Io ricordo solo Rey attratta dalla spada di Anakin. :scettico:

rattopernugo

  • Clark Kent
  • Post: 910
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re: [Fantascienza] Star Wars: The Last Jedi - Rian Johnson (15.12.17)
« Risposta #379 il: 2 January 2018, 22:56:12 »
Dopo tanto tempo e tanto hype, non è che ci possano dire che è figlia del postino  :look:
Dev'essere per forza figlia di un personaggio uber figo e gli uber fighi del passato, sono: Luke, Leia e Han  Solo.  Tendo a escludere che Rey sia figlia di Chewbecca   :rofl:  Quindi a meno che Leia si sia persa una figlia per strada, resta Luke.

Mireille Bouquet

  • Sarah Manning
  • Post: 298
  • Sesso: Femmina
  • Hell yeah, it's Friday.
    • Mostra profilo
Re: [Fantascienza] Star Wars: The Last Jedi - Rian Johnson (15.12.17)
« Risposta #380 il: 2 January 2018, 23:47:47 »
Dopo "sono tuo padre Luke" avremo un "sono tuo cugino Rey".  :asd:
Tutto ci sta e prenderò quello che verrà.
Ma rimango della mia idea. Sto con Kylo Ren. Radiamo tutto al suolo.
Life is basically a fuedal struggle until you die.

Pallinetto

  • Dana Scully
  • Post: 23
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: [Fantascienza] Star Wars: The Last Jedi - Rian Johnson (15.12.17)
« Risposta #381 il: 3 January 2018, 11:35:27 »
Premetto che ieri ho visto per la seconda volta il film, proprio per capirne meglio l'originalità ed i punti di debolezza (che rimangono numerosi) e che sono stati qui abbondantemente analizzati.
A mio parere l'originalità dettata dallo stile di Johnson prevale. Più che un'opera Disney Star Wars 8 è un film per bambini, dove divertimento, fantasia, ingenuità e coraggio si fondono, ricordiamolo.

Ecco una breve recensione del film, molto personale:

Non c'è cinema senza equilibrio. Non c'è recitazione, carrellata, montaggio, script o dialogo che siano credibili sullo schermo senza l'equilibrio.
E a pensarci bene la vita si sviluppa grazie all'equilibrio...la forza dirompente di una cascata e la tranquillità di uno stagno, la violenza della pioggia e la carezza del vento.
In "Star Wars The Last Jedi" il regista americano Rian Johnson dà una lezione di armonia stilistica, di equilibrio tra le parti.
Nella messa in scena sfiora a tratti il demenziale, l'ironico e il grottesco (il generale Hux-Fax è una macchietta stile Mel Brooks), ma infine rimane tragico, cupo, finanche elegiaco. E lo fa con un ritmo insieme sagace e schizofrenico, che uccide e supera il passato.
Siamo lontani anni luce dai "graffiti" di Lucas e per fortuna anche dal manierismo seriale di J.J.Abrams.
"Dimentica il passato...uccidilo se necessario" urla nella sua mente Kylo Ren (Adam Driver) e nient'altro che questo fa Johnson con Star Wars.
Lo fa con coraggio, citando ad esempio "L' Impero Colpisce Ancora" per poi rovesciarlo in un istante di surreale stasi narrativa.
Uccide i mentori, i padri, gli insegnanti, i maestri, poiché essi semplicemente non servono più.
E uccide la noia in due ore e 32 minuti di pellicola ricca, a tratti eccessiva (non mancano scene piuttosto improbabili) ma profondamente educativa e fantasiosa, pensata per bambini e adatta agli occhi giusti dei bambini.
Non basta essere paladini del bene, non serve essere Jedi, se non scateniamo dentro e fuori di noi una pura rabbia distruttiva, cosi come non serve essere malvagi Sith, se non sappiamo calmarci e, a modo nostro, decidere di amare.
Calma e rabbia devono confondersi e completarsi dentro di noi...perché esista un equibrio.
Durante il film ci abbandoniamo e ci "espandiamo" come Rey per percepire che la Forza non è da una parte o dall'altra, ma nutre ed alimenta il nostro lato chiaro cosi come quello oscuro.
Dunque, su consiglio del vecchio Yoda, al rogo inutili libri non letti, luoghi sacri e precetti...largo ad un nuovo, rischioso modo di percepire il mondo.
Un nuovo modo di vivere (ed insegnare) che comporta l'insuccesso, ed anzi sul fallimento si fonda esso stesso.
Cosí Johnson può dilatare ed espandere l'universo di Star Wars, facendoci conoscere creature divertenti come i Porg, tuffandoci in un casinò iperstellare, esaltando un cinema multirazziale ed iper-razziale, sfiorando tematiche sociali più consone a un Battlestar Galactica (!), ma soprattutto cantando il sacrificio della Resistenza, fatta di piccoli eroi come Rose Tico (una splendida Kelly Marie Tran).
Il senso del film ce lo spiega proprio un'eroina come Rose, che davanti a Finn (John Boyega) confida: "E’ così che vinceremo: non distruggendo ciò che odiamo ma salvando ciò che amiamo".
Cosi i due "prescelti" Rey e Kylo si sentono irrimediabilmente connessi e cercano a vicenda di contaminarsi, di salvarsi.
In questa ricerca di equilibrio e contaminazione tra opposti si scava la vera "forza" di Star Wars Gli Utimi Jedi.
Ogni personaggio, come Rey, trova il suo ruolo in questa storia, grazie ad un percorso formativo cosi istintuale e sintetico da diventare fine introspezione psicologica.
Il resto è recitazione da actor's studio e poco più: bravissima la compianta Carrie Fisher, interprete misurata ma appassionata, finalmente convincente nella sua pulsante schizofrenia Adam Driver, ammaliante Benicio del Toro e infine solida ed eterea allo stesso tempo Laura Dern.
Un film da vedere, perdonando alcune imprecisioni ed ingenuità.
Ma anche ammirandone il coraggio infantile nella scena finale... e percependone, appieno, l'equilibrio.

Bettaro

  • Brittaro/Betty Poop/STOCAZZO/hnort pensa che sia paraculo/la moglie cinese/Lady Violet/Jerry before it was cool/Il politico/Fareniell/Attention Whore/Pipino/Cazzo piccolo (oh, yeah)/United States of Merda/Marò, Bettaro/Pipodi, but stronger
  • *
  • Post: 37216
  • Sesso: Maschio
  • Non so l'inglese, sono solo bravo a googlare.
    • Mostra profilo
  • Revisioni: 653
  • Traduzioni: 486
Re: [Fantascienza] Star Wars: The Last Jedi - Rian Johnson (15.12.17)
« Risposta #382 il: 3 January 2018, 12:28:34 »
Dopo tanto tempo e tanto hype, non è che ci possano dire che è figlia del postino  :look:
Dev'essere per forza figlia di un personaggio uber figo


errix9000

  • Root
  • Post: 7709
  • Sesso: Maschio
  • La psiche umana so' cazzi
    • Mostra profilo
Re: [Fantascienza] Star Wars: The Last Jedi - Rian Johnson (15.12.17)
« Risposta #383 il: 3 January 2018, 20:56:26 »
Per questo film non servivano tanti nuovi temi (un paio ce ne sono; cercati la soundtrack su youtube :zizi:): non c'erano nuovi personaggi principali o nuove entita'/eventi che necessitavano di un tema completamente nuovo. Ovvio che ci sia poco di originale (che poi neanche i vecchi temi sono davvero davvero originali, ma qui apriremmo un discorso diverso).

Questo e' lo stile della colonna sonora di Star Wars: temi vecchi riarrangiati in modo diverso, piu' nuovi temi in caso di grosse novita' (prendi il caso del tema di Kylo Ren, di Rey, del Primo Ordine, della Resistenza e di altri nello scorso film). Al limite e' il montaggio sonoro che puo' non esserti piaciuto. Che e' una cosa diversa dalla colonna sonora :zizi:

Se c'e' una cosa che non delude mai in SW e' proprio la colonna sonora :zizi:
quindi se dico che il commento sonoro l'ho trovato ripetitivo (tema classico abusato, di cui sopra) e a volte piazzato in momenti che in cui non ce n'era bisogno devo puntare il dito più sul montaggio sonoro che sulla colonna sonora? ok :OOOKKK: ammetto la mia ignoranza e il montaggio sonoro è sempre stato per me uno di qui concetti cinematografici più inafferrabili (come anche il ruolo del produttore esecutivo :asd: )

comunque neanche in ep.III c'erano personaggi nuovi, eppure la colonna sonora era meravigliosa (ho il boxset e non credo di sbagliarmi se dico che avrò ascoltato più volte i cd della prequel trilogy che quelli dei primi tre)


Post unito:  3 January 2018, 20:56:26
Personalmente, non ho trovato la scena iniziale ridicola. Se ci vedete balle spaziali è perchè siete partiti volutamente prevenuti e qualsiasi cosa dà fastidio.
assolutamente :nomeme: prevenuto un par di ciufoli, al contrario anzi ero partito proprio gasato dalle aspettative del precedente film. dai alzi la mano chi non aveva l'hypeamille. cioè tu mi finisci ep.VII con un cliffhangerone della madonna e poi cominci il film successivo con una gag (pessima) da sit-com? :interello: allora sei proprio scarso come regista/sceneggiatore. giuro che per un momento ho pensato che si trattasse addirittura di un omaggio a Balle spaziali o simili :doh: ma in generale il tipo di comicità di questo film non mi è piaciuta (alle mamme in sala invece sì a giudicare dalle loro risatine :huhuani: ), mi ha ricordato molto un cinecomic marvel (e infatti non è che mi facciano impazzire)
Parola di Roberto Carlino

Tyrion Linus

  • Rick Grimes
  • Post: 2301
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: [Fantascienza] Star Wars: The Last Jedi - Rian Johnson (15.12.17)
« Risposta #384 il: 3 January 2018, 21:35:09 »
E' il tipo di comicità che c'è sempre stato in ogni film di SW, nè più nè meno. Ci sono diverse scenette nei primi film che al giorno d'oggi sarebbero derubricate a scemenze da Marvel.
“Hear my words, and bear witness to my vow. Night gathers, and now my watch begins. It shall not end until my death. I shall take no wife, hold no lands, father no children. I shall wear no crowns and win no glory. I shall live and die at my post. I am the sword in the darkness. I am the watcher on the walls. I am the fire that burns against the cold, the light that brings the dawn, the horn that wakes the sleepers, the shield that guards the realm of men. I pledge my life and honor to the Night’s Watch, for this night and all the nights to come.”

H.Basil

  • Non è Asoiaf
  • Gemma Teller
  • Post: 3820
    • Mostra profilo
Re: [Fantascienza] Star Wars: The Last Jedi - Rian Johnson (15.12.17)
« Risposta #385 il: 3 January 2018, 22:44:34 »
a me più che la scena in sé che ho comunque trovato terribile (colpa del cattivone, forse dell'attore o del doppiaggio), ha dato enormemente fastidio la combo casa Vianello/Finn che cade al risveglio/Luke che butta la spadalaser. Inizi un film con na mitragliata di scene pseudocomiche, non è che metti proprio ste gran premesse per il resto del film  :XD:
UERROUNA IS BRNING

darthdread

  • also a minipony | intraprendarthdread | Quasi più cagacazzo di Bettaro e DECISAMENTE più inquietante di IlDebs | Declassatemi! | LUPPOLO! | Ravensburger mancato | esperto di crêpes | Stupratore di pollicini | Pagghiolo | Chat killer | Freddurista
  • *
  • Post: 9316
  • Sesso: Maschio
  • I do like jazz now because of you!
    • Mostra profilo
  • Traduzioni: 232
Re: [Fantascienza] Star Wars: The Last Jedi - Rian Johnson (15.12.17)
« Risposta #386 il: 3 January 2018, 23:29:16 »
quindi se dico che il commento sonoro l'ho trovato ripetitivo (tema classico abusato, di cui sopra) e a volte piazzato in momenti che in cui non ce n'era bisogno devo puntare il dito più sul montaggio sonoro che sulla colonna sonora? ok :OOOKKK: ammetto la mia ignoranza e il montaggio sonoro è sempre stato per me uno di qui concetti cinematografici più inafferrabili (come anche il ruolo del produttore esecutivo :asd: )

comunque neanche in ep.III c'erano personaggi nuovi, eppure la colonna sonora era meravigliosa (ho il boxset e non credo di sbagliarmi se dico che avrò ascoltato più volte i cd della prequel trilogy che quelli dei primi tre)

E' ripetitivo perché è così che funziona la tecnica di montaggio sonoro usata in Star Wars. Ci sono temi di base (magnifici), creati quando servono, che vengono riarrangiati (in maniera ancora più magnifica), che poi vengono montati per sottolineare i vari momenti.

I CD non ti presentano il montaggio sonoro presente nei film, ti presentano i vari temi dei personaggi, delle fazioni, degli eventi in brani preparati apposta per evitare di essere ripetitivi.

Quindi sì, devi puntare il dito contro il montaggio, non contro la colonna sonora in sé. Spero di essermi spiegato bene sulla differenza fra montaggio sonoro e colonna sonora: sono due cose molto diverse. E non è un concetto difficile da capire.
Look at the sax player right now. He just hijacked the song. He's on his own trip.
Every one of these guys is composing, they're rearranging, they're writing. Then they're playing the melody.
And now look, the trumpet player. He's got his own idea. And so, it's conflict and it's compromise, and it's just...
It's new every time. It's brand-new every night. It's very, very exciting. And it's dying.

errix9000

  • Root
  • Post: 7709
  • Sesso: Maschio
  • La psiche umana so' cazzi
    • Mostra profilo
Re: [Fantascienza] Star Wars: The Last Jedi - Rian Johnson (15.12.17)
« Risposta #387 il: 4 January 2018, 02:01:34 »
I CD non ti presentano il montaggio sonoro presente nei film, ti presentano i vari temi dei personaggi, delle fazioni, degli eventi in brani preparati apposta per evitare di essere ripetitivi.
certo certo, ho portato l'esempio dei cd solo per sottolineare quanto fosse bella la colonna sonora di quei film (forse l'unica cosa da salvare di quella trilogia) cosa che invece non posso dire di quest'ultimo episodio. come dicevi la trama non offre grosse novità, ma questa allora è un'aggravante da un film che vuol fare piazza pulita del "vecchio".
Parola di Roberto Carlino

meg89

  • Rory Gilmore
  • Post: 719
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re: [Fantascienza] Star Wars: The Last Jedi - Rian Johnson (15.12.17)
« Risposta #388 il: 4 January 2018, 11:14:34 »
Il problema della scena iniziale è che brutta al di là dell'hype inevitabile creato dopo il capitolo precedente. Pure per un film demenziale sarebbe stata orrenda.  :XD:
Invece il resto è discutibile, senza pretendere troppo da un film di star wars
- I know that if you think life's a vending machine where you put in virtue and take out happiness then you're going to be disappointed. - Maggie
- You go to get your shit together - Princess Carolyn
- No one wins. One side just loses more slowly. - Prez
- There's always music in the air - The man from another place
- Angelus: No weapons... no friends... no hope. Take all that away and what's left?
  Buffy: Me.

madagascar

  • Melinda May
  • Post: 524
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: [Fantascienza] Star Wars: The Last Jedi - Rian Johnson (15.12.17)
« Risposta #389 il: 9 January 2018, 12:12:28 »
Condivido ovviamente molte delle critiche, anche perché da un film del 2017 che sa gia' di avere assicurata una platea mondiale col biglietto in mano ci si aspetta un lavoro un po' piu' profondo e meglio strutturato.

Mentre mia moglie ed io siamo usciti dal cinema con un pensiero del tipo "carino, sempre divertente ma come il precedente l'ennesima riproposizione di scene e situazioni gia' viste nella trilogia originale". Poco importa se le scene si chiudono in modo diverso, se l'imperatore di turno viene di nuovo ucciso dal discepolo PERO' questa volta non si converte o se la superficie del pianeta con le trincee e le torrette assalite dai quadripodi e' bianca PERO' di sale invece che di neve, se nella grotta permeata dal lato oscuro continui a vedere te' stesso PERO' in un gioco di specchi e non dietro al mascherone... cambia poco e' la solita minestra.

Per chi l'ha gia' mangiata millemila volte in film, videogiochi, fumetti, libri, e la rimangera' perché gli piace sara' comunque routine poco soddisfacente.

Ma quando ho portato al cinema mia figlia di nove anni, lei ne e' uscita entusiasta. Perché quella minestra lei non l'aveva mai mangiata. Quindi e' difficile sostenere che la Disney stia facendo un cattivo lavoro, questo e' uno Star Wars che strizza l'occhio alle vecchie generazioni per raccoglierne ancora l'obolo e quindi ci piazza ancora i vecchi personaggi e le tante citazioni ma e' mirato alle nuove.
Per dire anche mio nipote, 8 anni, e' iper-entusiasta del mondo di star wars...
Loro non si pongono i problemi dei buchi di sceneggiatura, non vedono le sottotrame appiccicate con lo sputo per fare minutaggio, non vedono i personaggi insulsi introdotti per merchandising o per sbarcare sul lucroso mercato asiatico etc...
Loro, come me a cavallo tra gli anni 70 ed 80 quando avevo la loro eta', vedono solo il super fumettone che continua ad avere inalterato il medesimo fascino.

Insomma, Star Wars nella versione cinematografica-televisiva e' sempre stato roba da ragazzini. e' con quella mentalita' che bisogna guardarlo. Se si vuole qualcosa di piu' strutturato ci sono i libri ed i videogiochi...