Autore Topic: "Stile" sottotitoli itasa!  (Letto 801 volte)

Mareep

  • Jonah Ryan
  • Post: 336
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
"Stile" sottotitoli itasa!
« il: 18 August 2017, 18:10:50 »
Ciao a tutti! Ho finito l'ultima stagione di Fargo e questo mi ha motivato ad aprire questa discussione. Parto da una battuta che metto sotto spoiler anche se non è assolutamente necessario -si tratta di un saluto puro e semplice-

(clicca per mostrare/nascondere)

Il vostro "stile" (se mai se ne possa individuare uno) è quello di interpretare, andando oltre la pura traduzione letterale. Questo è necessario ad esempio quando la lingua inglese pone un ostacolo: un modo di dire, una sintassi diversa, una semplice parola intraducibile, ecc. Altre volte, come il caso citato, ci si spinge più in là, dando un'interpretazione che è assolutamente arbitraria. Lo noto spesso in realtà: molto nell'ultima stagione di Fargo, ma anche in altre occasioni.
Capisco che si voglia enfatizzare una frase o una parola, ma i casi sono due: se l'interpretazione è univoca, non ha senso sottolinearla con traduzione non letterale; se non lo è, non ha senso proporre quello che è di fatto un punto di vista. E' il modo di interpretare dell'attore stesso che conferisce un significato (univoco o meno), alla battuta.

E' solo una mia sensazione? Cosa ne pensate?
« Ultima modifica: 18 August 2017, 18:12:27 da Mareep »

Robbie

  • The New Usu - businessman - aspirante papa dell'anno - sponsorizzatore di Satana - programmatore sessantottino
  • *
  • Post: 21735
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: "Stile" sottotitoli itasa!
« Risposta #1 il: 19 August 2017, 17:05:43 »
Ciao a tutti! Ho finito l'ultima stagione di Fargo e questo mi ha motivato ad aprire questa discussione. Parto da una battuta che metto sotto spoiler anche se non è assolutamente necessario -si tratta di un saluto puro e semplice-

(clicca per mostrare/nascondere)

Il vostro "stile" (se mai se ne possa individuare uno) è quello di interpretare, andando oltre la pura traduzione letterale. Questo è necessario ad esempio quando la lingua inglese pone un ostacolo: un modo di dire, una sintassi diversa, una semplice parola intraducibile, ecc. Altre volte, come il caso citato, ci si spinge più in là, dando un'interpretazione che è assolutamente arbitraria. Lo noto spesso in realtà: molto nell'ultima stagione di Fargo, ma anche in altre occasioni.
Capisco che si voglia enfatizzare una frase o una parola, ma i casi sono due: se l'interpretazione è univoca, non ha senso sottolinearla con traduzione non letterale; se non lo è, non ha senso proporre quello che è di fatto un punto di vista. E' il modo di interpretare dell'attore stesso che conferisce un significato (univoco o meno), alla battuta.

E' solo una mia sensazione? Cosa ne pensate?

Ciao!
Non abbiamo uno "stile" comune, abbiamo delle linee guida. Poi ogni revisore ci mette del proprio.
Personalmente scelgo e amo leggere la traduzione più letterale, non quella reinterpretata :D
Breaking Bad ♥

Yossarian

  • rolling since september 26, 2006, 16:02:31 | RoboYossa
  • *
  • Post: 16580
  • Sesso: Maschio
  • italiansubs motto: be fast, or be useless
    • Mostra profilo
    • RadioNeroCartaOro
Re: "Stile" sottotitoli itasa!
« Risposta #2 il: 21 August 2017, 11:43:16 »
non è una tua sensazione, ci sono revisori che preferiscono uno stile più letterale e fedele all'originale e chi invece preferisce reinterpretare e personalizzare un po' di più la traduzione. In quanto community non ci diamo delle linee guida rigorose su questo aspetto, ognuno ha la libertà di scegliere lo stile che preferisce.
Suck a dick dumbshits!

Darctico

  • Datypo | scavolini pan di stelle | Deteike | Tati | il divulgatore scientifico | l'abominio del corpo della donna | mollusco preferito
  • *
  • Post: 4414
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Revisioni: 64 + PR:21
  • Traduzioni: 814
Re: "Stile" sottotitoli itasa!
« Risposta #3 il: 21 August 2017, 13:01:45 »
C'è anche da dire che in Fargo, nello specifico, essendo ambientato in Minnesota, non stona un'interpretazione del genere, vista la cultura super cordiale in stile canadese che c'è da quelle parti e per la quale gli abitanti vengono spesso presi in giro.
“Interviewer: 'So Frank, you have long hair. Does that make you a woman?'
Frank Zappa: 'You have a wooden leg. Does that make you a table?”

“Music is the only religion that delivers the goods.”
 ― Frank Zappa

Mareep

  • Jonah Ryan
  • Post: 336
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: "Stile" sottotitoli itasa!
« Risposta #4 il: 22 August 2017, 00:02:08 »
C'è anche da dire che in Fargo, nello specifico, essendo ambientato in Minnesota, non stona un'interpretazione del genere, vista la cultura super cordiale in stile canadese che c'è da quelle parti e per la quale gli abitanti vengono spesso presi in giro.

Mah, se uno è super cordiale non saluta solo con un "goodbye". In più, relativamente alla battuta, non è nemmeno del Minnesota chi la pronuncia.
Al di là di ciò, parlavo di stile proprio perché vedo che è una cosa abbastanza diffusa e volontariamente utilizzata. Non condivido questo stile, troppo didascalico, però sono scelte!

BabyJenks

  • Where The Fuck Did I Put My Fucks!? - Moderatrice Insensibile - "la donna più sherlocked e cumberbatched della storia mondiale di sempre"
  • *
  • Post: 11662
  • Sesso: Femmina
  • I don't speak asshole
    • Mostra profilo
  • Traduzioni: 480
Re: "Stile" sottotitoli itasa!
« Risposta #5 il: 22 August 2017, 11:05:47 »
Al di là di ciò, parlavo di stile proprio perché vedo che è una cosa abbastanza diffusa e volontariamente utilizzata. Non condivido questo stile, troppo didascalico, però sono scelte!

Non so quali delle nostre serie segui, ma ti posso dire che non è una cosa così tanto diffusa e volontariamente utilizzata. Nella maggior parte dei casi, non ci si discosta così tanto dal significato originale e se c'è un "goodbye", lo si traduce con un "arrivederci", "addio", "ci vediamo" ecc... Come già detto, poi molto dipende dal tono della serie, dalla situazione e anche dal traduttore che traduce. L'ultima parola comunque rimane quella del revisore, che spesso lascia le cose come stanno, ma che ogni tanto decide di cambiare la scelta del traduttore. Ci sono alcuni revisori che amano discostarsi molto dalla traduzione più o meno letteraria. Personalmente non condivido la scelta, ma che posso dirti, il mondo è bello perché è vario  :sooRy:


There was an idea.
To bring together a group of remarkable people.
To see if we could become something more.
So when they needed us, we could fight the battles that they never could.

Mareep

  • Jonah Ryan
  • Post: 336
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: "Stile" sottotitoli itasa!
« Risposta #6 il: 22 August 2017, 12:32:24 »
Non so quali delle nostre serie segui, ma ti posso dire che non è una cosa così tanto diffusa e volontariamente utilizzata. Nella maggior parte dei casi, non ci si discosta così tanto dal significato originale e se c'è un "goodbye", lo si traduce con un "arrivederci", "addio", "ci vediamo" ecc... Come già detto, poi molto dipende dal tono della serie, dalla situazione e anche dal traduttore che traduce. L'ultima parola comunque rimane quella del revisore, che spesso lascia le cose come stanno, ma che ogni tanto decide di cambiare la scelta del traduttore. Ci sono alcuni revisori che amano discostarsi molto dalla traduzione più o meno letteraria. Personalmente non condivido la scelta, ma che posso dirti, il mondo è bello perché è vario  :sooRy:

Si ma infatti non avevo alcun intento polemico! So che è una cosa un po' fine a se stessa, ma volevo comunque sapere le vostre idee.
Sulla diffusione, non volevo intendere che ne viene fatto un uso sistematico e volontario, ma volevo solo sottolineare che non è poi così raro trovarlo.

Darctico

  • Datypo | scavolini pan di stelle | Deteike | Tati | il divulgatore scientifico | l'abominio del corpo della donna | mollusco preferito
  • *
  • Post: 4414
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Revisioni: 64 + PR:21
  • Traduzioni: 814
Re: "Stile" sottotitoli itasa!
« Risposta #7 il: 22 August 2017, 15:12:28 »
Tranquillo, non stiamo polemizzando e non ci stai offendendo, anzi siamo tutti d'accordo sul fatto che alcuni revisori abbiano uno stile che si discosta un po' dalla traduzione letterale  :zizi:

Personalmente ci sono dei casi in cui secondo me è una scelta corretta, come il sopraccitato Fargo (poi ok, magari il caso che hai portato tu non è il miglior esempio di questa cosa), e altri nei quali invece la troppa libertà interpretativa può rendere un po' pesante la lettura o può stonare con l'atmosfera della serie.
“Interviewer: 'So Frank, you have long hair. Does that make you a woman?'
Frank Zappa: 'You have a wooden leg. Does that make you a table?”

“Music is the only religion that delivers the goods.”
 ― Frank Zappa