Autore Topic: USA, Russia, UE e Cina: politiche internazionali e geopolitica  (Letto 27044 volte)

Kaneda77

  • Piper Chapman
  • Post: 5701
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
3D dedicato alle tematiche del titolo:

Ripartendo da qua "Se lasciano il Nobel della Pace ancora lì per un po' forse riesce a far scoppiare una guerra mondiale"

Funzionari russi espulsi dagli Usa, la mossa di Obama per sfidare Trump e mettere in difficoltà il nuovo governo
http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/12/30/funzionari-russi-espulsi-dagli-usa-mossa-di-obama-per-sfidare-trump-e-mettere-difficolta-il-nuovo-governo/3288420/

Putin: 'Non espelleremo diplomatici americani'
Il Cremlino: 'Non intendiamo scendere al livello di una diplomazia irresponsabile'. Ieri la vendetta di Obama per gli hacker russi, via 35 'diplomatici'
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2016/12/29/usa-espellono-35-agenti-007-di-mosca_ffbeb745-b4c8-4533-adfe-d28a088767eb.html
« Ultima modifica: 30 December 2016, 15:28:08 da Kaneda77 »
Il bello dei film italiani è che sono molto italiani, e vale lo stesso per quelli francesi e inglesi. Un 'cinema unico europeo' sarebbe un incubo - Patrice Leconte

matte88

  • Don Draper
  • Post: 4021
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: USA, Russia, UE e Cina: politiche internazionali e geopolitica
« Risposta #1 il: 30 December 2016, 17:49:54 »
Mi segno  :zizi:
METTETELO IN IGNORE PER FAVORE!!!!!

Imberbe

  • Peggy Olson
  • Post: 1456
  • Sesso: Maschio
  • Tra Hayek e Hokusai
    • Mostra profilo
Re: USA, Russia, UE e Cina: politiche internazionali e geopolitica
« Risposta #2 il: 31 December 2016, 06:56:17 »

Riprendo la mia osservazione all'appunto di @bandreus.

Citazione

Gli Usa hanno finanziato gente peggiore di Eltsin,che era comunque vicino ad ambienti liberali filo-occidentali.

Quel che colpisce particolarmente è la contraddizione del governo russo che in Ucraina ha basato buona parte della sua propaganda bellica sulla lotta contro i nazifascisti seguaci di Bandera,salvo risultare di avere rapporti quanto meno di stima con gruppi politici delle nostre parti quanto meno preoccupanti come Alba Dorata o l'FPOE austriaco,fondato da un ex-membro delle SS.

Stesso dicasi per i partiti in questione che,nonostante i loro proclami nazionalisti sul rendersi autonomi dalle direttive dell'Unione Europea,finirebbero,qualora le accuse fossero confermate (e nel caso del Front National ci sono indizi concreti),a trovarsi comunque in debito con un altro governo straniero a cui render conto.
« Ultima modifica: 31 December 2016, 06:58:26 da Imberbe »
Chi di questi tempi non ha gatti nel cervello?

Kaneda77

  • Piper Chapman
  • Post: 5701
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: USA, Russia, UE e Cina: politiche internazionali e geopolitica
« Risposta #3 il: 31 December 2016, 10:10:10 »
USA/RUSSIA
La risposta di Trump sull'espulsione dei 35 diplomatici russa voluta da Obama
https://twitter.com/realDonaldTrump/status/814919370711461890?ref_src=twsrc%5Etfw

Pezzo riassuntivo
http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/12/30/usa-russia-obama-espelle-35-funzionari-russi-putin-non-faremo-diplomazia-da-cucina-trump-grande-mossa-di-mosca/3288141/

Qua invece una bella analisi di Matt Taibbi che sarebbe perfetta anche nel 3D su "Censura, shadowban e controllo delle notizie"
Something About This Russia Story Stinks
Nearly a decade and a half after the Iraq-WMD faceplant, the American press is again asked to co-sign a dubious intelligence assessment
http://www.rollingstone.com/politics/features/something-about-this-russia-story-stinks-w458439

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

SIRIA
Aggiungo questo bel pezzo di analisi sulla situazione siriana (che evidenzia politiche internazionali dei diversi attori coinvolti e considerazioni geopolitiche)



LA GUERRA IN SIRIA DOPO ALEPPO: SITUAZIONE E SCENARI
Fonte: "Geopolitica Online"

La riconquista di Aleppo da parte del Governo di Assad apre un nuovo capitolo nella guerra di Siria. Con la presa di Aleppo, Assad è tornato a controllare le cinque maggiori città del Paese (le altre sono Damasco, Homs, Latakia e Hama). Nel corso dell’ultimo anno e mezzo, ossia a partire dall’intervento russo, il regime siriano – che nell’estate 2015 era traballante, vittima di una grossa offensiva da parte di Jaish al-Fatah – non si è limitato a vincere la battaglia di Aleppo, ma ha guadagnato terreno in tutta la Siria occidentale. Particolarmente degno di nota è l’accerchiamento delle forze ribelli e l’erosione della loro area di controllo nella Ghouta Orientale, nei pressi di Damasco. Malgrado ciò non sono mancati alcuni rovesci: in estate le ultime forze lealiste si sono ritirate da Al-Hasakah abbandonando la città al PYD curdo, mentre in dicembre Palmira è stata ripresa da Daesh.

Al fine di prevedere le prossime mosse di Assad, è necessario avere presente lo stato delle forze a sua disposizione. L’Esercito Nazionale Siriano ha sulle spalle ormai quasi sei anni di aspra lotta, con diserzioni massive e la perdita o distruzione di ampia parte delle infrastrutture. Decisivo è il contributo fornito dalle Forze di Difesa Nazionale (milizie paramilitari modellate sui Basiji iraniani) e dai contingenti provenienti dall’estero (sciiti libanesi, iracheni, iraniani e afghani coordinati da Tehran). Fonti russe confermano che l’Esercito siriano non brilla per organizzazione o morale, i dissidi con le milizie straniere sono all’ordine del giorno, e succede spesso che il territorio conquistato a caro prezzo sia rapidamente ceduto ritirandosi senza motivo.

Il fatto che Mosca abbia lasciato trapelare una certa insoddisfazione per lo stato di preparazione dell’Esercito siriano, unito al negoziato tripartito con Ankara e Tehran, suggeriscono che il Cremlino stia ora puntando, dopo il successo di Aleppo, a porre fine in maniera pacifica al conflitto siriano.

In questi giorni si è dunque giunti all’accordo tra Turchia, Russia e Iran per un cessate-il-fuoco in Siria, in vista di negoziati da tenersi in Kazakhstan, coinvolgendo le parti indigene. Non è il primo tentativo di cessate-il-fuoco in Siria, ma questo ha notevole differenze rispetto ai precedenti, innanzi tutto perché non è un accordo Washington-Mosca. Ha pure varie debolezze. Il primo è negli esclusi: altri Paesi, come Usa, Arabia Saudita e Qatar, hanno una notevole influenza in Siria e potrebbero sabotare l’accordo. L’HNC, rilevante sigla politica dei ribelli patrocinata dall’Arabia Saudita, si è dichiarata non a caso estranea ai negoziati. Ma il neonato tripartito ha già espresso il desiderio di coinvolgere Doha e Riyad nella futura conferenza di pace di Astanà. Washington pure potrebbe aggregarsi, dopo l’avvicendamento presidenziale tra Obama e Trump.

(clicca per mostrare/nascondere)
« Ultima modifica: 31 December 2016, 11:14:35 da Kaneda77 »
Il bello dei film italiani è che sono molto italiani, e vale lo stesso per quelli francesi e inglesi. Un 'cinema unico europeo' sarebbe un incubo - Patrice Leconte

Rivalz

  • Peggy Olson
  • Post: 1452
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: USA, Russia, UE e Cina: politiche internazionali e geopolitica
« Risposta #4 il: 4 January 2017, 20:59:44 »
Palmira non è nuovamente sotto controllo governativo?

Imberbe

  • Peggy Olson
  • Post: 1456
  • Sesso: Maschio
  • Tra Hayek e Hokusai
    • Mostra profilo
Re: USA, Russia, UE e Cina: politiche internazionali e geopolitica
« Risposta #5 il: 4 January 2017, 21:08:33 »
Palmira non è nuovamente sotto controllo governativo?

L'IS l'ha ricatturata con un'offensiva a sorpresa un mese fa.

Comunque per discutere della Siria ci sarebbe un topic specifico.

Chi di questi tempi non ha gatti nel cervello?

Rivalz

  • Peggy Olson
  • Post: 1452
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: USA, Russia, UE e Cina: politiche internazionali e geopolitica
« Risposta #6 il: 4 January 2017, 23:52:57 »
L'IS l'ha ricatturata con un'offensiva a sorpresa un mese fa.

Comunque per discutere della Siria ci sarebbe un topic specifico.

'Sta cosa mi sa che era una frottola, comunque.

amaryllide

  • Peggy Olson
  • Post: 1279
    • Mostra profilo
Re: USA, Russia, UE e Cina: politiche internazionali e geopolitica
« Risposta #7 il: 7 January 2017, 20:13:01 »
3D dedicato alle tematiche del titolo:
Ripartendo da qua "Se lasciano il Nobel della Pace ancora lì per un po' forse riesce a far scoppiare una guerra mondiale"
Funzionari russi espulsi dagli Usa, la mossa di Obama per sfidare Trump e mettere in difficoltà il nuovo governo
http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/12/30/funzionari-russi-espulsi-dagli-usa-mossa-di-obama-per-sfidare-trump-e-mettere-difficolta-il-nuovo-governo/3288420
il problema non è Obama, è che il GOP non è meno russofobo di lui (del resto non avrebbe potuto fare quello che ha fatto senza il beneplacito dei repubblicani che controllano la Camera da sei anni e il Senato da due).
Life
(clicca per mostrare/nascondere)

Kaneda77

  • Piper Chapman
  • Post: 5701
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: USA, Russia, UE e Cina: politiche internazionali e geopolitica
« Risposta #8 il: 10 January 2017, 16:11:08 »
Storia che vale la pena tenere d'occhio perché potrebbe riservare delle sorprese

Spiavano Renzi, Monti e Draghi, due arrestati
Operazione della Polizia postale, individuata una centrale di cyberspionaggio

http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2017/01/10/spiavano-politici-e-istituzioni-due-arresti_bb2090d8-fcaf-4cae-bbcb-d6f479e8eba0.html

Gli indizi raccolti in altre inchieste lasciano intendere che la vicenda di spionaggio scoperta dalla Polizia "non sia un'isolata iniziativa dei due fratelli ma che, al contrario, si collochi in un più ampio contesto dove più soggetti operano nel settore della politica e della finanza secondo le modalità" adottate da Giulio e Francesca Maria Occhionero. E' quanto scrive il gip nell'ordinanza di custodia cautelare. Il riferimento è al "diretto collegamento" tra le condotte di cui i due sono accusati "ed interessi illeciti oscuri": un collegamento "desumibile dal rinvenimento, nel corso delle indagini, di quattro caselle di posta elettronica già utilizzate per attività similari, secondo quanto emerso dalle indagini relative alla cosiddetta P4"
Il bello dei film italiani è che sono molto italiani, e vale lo stesso per quelli francesi e inglesi. Un 'cinema unico europeo' sarebbe un incubo - Patrice Leconte

Imberbe

  • Peggy Olson
  • Post: 1456
  • Sesso: Maschio
  • Tra Hayek e Hokusai
    • Mostra profilo
Re: USA, Russia, UE e Cina: politiche internazionali e geopolitica
« Risposta #9 il: 10 January 2017, 17:35:06 »

In Turchia la situazione sta precipitando.Un uomo a provate a farsi esplodere in un commissariato a Gaziantep.Ed Erdogan continuerà ad approfittarne come ha fatto con il golpe.Non vedo una via d'uscita per il paese.





Chi di questi tempi non ha gatti nel cervello?

matte88

  • Don Draper
  • Post: 4021
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
METTETELO IN IGNORE PER FAVORE!!!!!

krug

  • SJW, SJW, SJW. Did I mention SJW already?
  • Carrie Mathison
  • Post: 6817
  • Sesso: Maschio
  • And my laughter the devil would frighten
    • Mostra profilo
Re: USA, Russia, UE e Cina: politiche internazionali e geopolitica
« Risposta #11 il: 12 January 2017, 19:33:51 »
http://www.repubblica.it/esteri/2017/01/12/news/libia_generale_haftar_su_portaerei_russa-155890038/?ref=HREC1-16

In pratica Mosca continua a sostenere le fazioni più marcatamente anti-Islamiste, spesso ex uomini di Washington, come nel caso specifico, che al momento buono ha deciso di mollarli dopo vane promesse (è evidente che Haftar dopo un trentennio di onorato servizio si aspettava una ricompensa tangibile che non è arrivata).
Time is terribly short. Time is shortly terrible. Terror is short and timeable. Anthony Burgess                  
We are living in an era of woke capitalism in which companies pretend to care about social justice to sell products to people who pretend to hate capitalism. Clay Routledge
"The View" is the endgame of women's suffrage

Imberbe

  • Peggy Olson
  • Post: 1456
  • Sesso: Maschio
  • Tra Hayek e Hokusai
    • Mostra profilo
Re: USA, Russia, UE e Cina: politiche internazionali e geopolitica
« Risposta #12 il: 12 January 2017, 21:42:31 »
http://www.repubblica.it/esteri/2017/01/12/news/libia_generale_haftar_su_portaerei_russa-155890038/?ref=HREC1-16

In pratica Mosca continua a sostenere le fazioni più marcatamente anti-Islamiste, spesso ex uomini di Washington, come nel caso specifico, che al momento buono ha deciso di mollarli dopo vane promesse (è evidente che Haftar dopo un trentennio di onorato servizio si aspettava una ricompensa tangibile che non è arrivata).

Data la confidenza stretta con Erdogan e Khamenei,direi che prediliga gli uomini forti in generale.Haftar però non mi sembra stia trasmettendo un'immagine brillante in campo militare.Bengasi e Derna sono ancora occupate da fazioni salafite pro-IS o pro-alQaeda,nonostante il sostegno dell'aviazione internazionale.Non è nemmeno ben chiaro il tipo di governo che ambisce ad instaurare,se una vera dittatura militare o una sorta di repubblica oligarchica,visto che ufficialmente è solamente Ministro della Difesa.

Chi di questi tempi non ha gatti nel cervello?

Kaneda77

  • Piper Chapman
  • Post: 5701
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: USA, Russia, UE e Cina: politiche internazionali e geopolitica
« Risposta #13 il: 13 January 2017, 12:40:50 »
È stato Put... ah no, scusate

I dossier ordinati dalla Cia. Ecco la rete Usa degli spioni
I servizi americani dietro le intrusioni elettroniche. L'ufficio di Giulio Occhionero alla Dover Air Force Base
http://www.ilgiornale.it/news/politica/i-dossier-ordinati-cia-ecco-rete-usa-degli-spioni-1350708.html

Cyberspionaggio, la pista che porta agli Usa. Gli affari su Taranto e F-35
Dietro il cyberspionaggio degli Occhionero l'ombra della Cia. Passate informazioni su dossier economici come il porto di Taranto e gli F-35
http://www.affaritaliani.it/cronache/cyberspionaggio-la-pista-che-porta-agli-usa-gli-affari-su-taranto-f-35-458508.html
Il bello dei film italiani è che sono molto italiani, e vale lo stesso per quelli francesi e inglesi. Un 'cinema unico europeo' sarebbe un incubo - Patrice Leconte

PILØ

  • Padre PILØ / PILØ la lavatrice / tfpeelØ / PABLØ Ciobar
  • *
  • Post: 54723
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: USA, Russia, UE e Cina: politiche internazionali e geopolitica
« Risposta #14 il: 13 January 2017, 13:26:57 »
Perché L'NSA ha bisogno dei fratelli Occhionero :XD:
Che più perdete e più vi arrabbiate, e più vi arrabbiate e più perdete.
Come se la vittoria vi appartenesse.
No. Non vi appartiene, non vi è mai appartenuta.
E potrete vivere mille anni, ma siete stati, siete e sarete sempre la più colossale macchina da sconfitta che sia mai stata inventata.