Autore Topic: Una nuova guerra fredda?  (Letto 695 volte)

Sinuak85

  • Sarah Manning
  • Post: 295
    • Mostra profilo
Una nuova guerra fredda?
« il: 15 June 2015, 13:14:29 »

Le notizie che ci arrivano tramite i media ufficiali sono, a mio parere, corrette ma del tutto frammentate e una "correttezza" frammentata rischia di andare a tutto scapito dell'obbiettività.

Mi viene da ridere quando leggo, per esempio, della situazione dei migranti o del risultato delle ultime politiche. Stiamo leggendo tutto in un quadro, a mio parere, eccessivamente "localizzato", ci sfuggono le trame che conducono all'intreccio internazionale neanche tanto lontano da casa nostra...anzi...come al solito rischiamo di trovarci nel cuore di un nuovo conflitto.

Cerchiamo di tessere la trame e non vederle con l'occhio della ricerca del titolo sensazionalista ad ogni costo che infine interessa le testate per vendere più copie.

1. Il Pontefice della Chiesa Cattolica ha parlato esplicitamente e non una sola volta di "terza guerra mondiale" a pezzi, combattuta un po' ovunque nel mondo, senza il diretto coinvolgimento dunque di grandi potenze. Tanti microconflitti già esplosi o sul punto di collidere tra loro.

2. Il nuovo fenomeno ISIS imperversa su più fronti e minaccia direttamente le frontiere europee

3. Obama spinge per l'accordo TTP, accordo di tipo protezionistico sul commercio USA-Europa. Per il momento mi pare sia stato bocciato dal Congresso.

4. Una folla di migranti (non staremo a sottilizzare se richiedenti asilo o meno) si riversa in massa in Italia e da qui in Europa, dove il "socialista" Hollande chiude le frontiere, in barba a Schengen

5. La situazione in Ucraina è sospesa e di essa non abbiamo più notizie sui mezzi di stampa. Qui ricordiamo l'isolamento russo.

6. La Russia consegue accordo con la Cina.

7. La Cina vuole costruire basi militari su isole artificiali a lunga distanza dalle sue coste, contese in verità da altri stati dell'Asia minore

8. I paesi dell'Est Europa alimentano la paranoia di un attacco russo.

9. Gli USA spingono per mandare armamenti pesanti tramite la NATO ai confini con la Russia. I caccia russi sorvolano due volte ora una nave della Marina americana, ora 4 navi della Nato.

Chi più ne ha, più ne metta... :1:

Dobbiamo prepararci a una nuova guerra fredda? Anziché occuparci del risultato delle regionali in Veneto o in altre regioni, perché non affollare e ossessionare costantemente le fonti giuste riguardo la situazione internazionale?  :zizi:

Tutto ciò rischia di trasformare il mondo in Game Of Thrones. Ma, quel che è peggio, la realtà supera sempre la fantasia...