Autore Topic: Lavoro: dai salari ai rapporti di forza. Passato, presente e prospettive future  (Letto 55363 volte)

amaryllide

  • Peggy Olson
  • Post: 1292
    • Mostra profilo
Ma si può lavorare anche per disincentivare tali pratiche, avere persone che lavorano 3 ore a settimana è cool come gig economy ma in pratica non serve davvero a nessuno, tanto vale scoraggiarlo.
In realtà si sta andando sempre di più nel senso opposto, abolire il lavoro a tempo pieno e costringere la gente a fare due o più lavori di 10-20 ore perchè così "lavori solo 10 ore, se mi fai fare l'assicurazione ci rimetto!". Anzichè aumentare le tutele, ridurranno tutto a gig economy
Perchè il padrone ha sempre ragione, e notizie come queste non capiteranno più una volta al mese in tutt'Italia, ma ogni giorno in qualsiasi provincia.
https://www.fanpage.it/attualita/piacenza-operaia-muore-schiacciata-da-una-pressa-giuseppina-stava-per-andare-in-pensione/
Life
(clicca per mostrare/nascondere)

aDifferentKindOfCop

  • Jax Teller
  • Post: 8086
    • Mostra profilo
Sicuramente c'è esigenza di flessibilità di orari, quello è scontato perché ormai gli orari sono spalmati, solo con il full time è difficile gestire esigenze estemporanee di servizi e produzione.
Il discorso che assicurare non convenga invece è una puttanata, dai, vale solo per i piccoli padroncini italiani.
Le aziende serie, anche della gig economy, non hanno questi problemi infatti molti rider sono tutelati sempre meglio e sicuramente molto di più di un'azienda agricola famigliare et similia.
E non è vero che non conviene, appunto solo per i piccoli italioti, mentre se un'azienda ha 100 dipendenti "assicurare" ha un costo ridicolo rispetto ad altre cose.

L'esempio che citi mi pare francamente un tragico incidente indipendente da qualsiasi ragionamento, ma sicuramente è vero che ci sono troppi incidenti sul lavoro.
Difficile però prendere tanti casi isolati e tirarne fuori un ragionamento generale.
Scanzi (!)... fa articoli che sembrano post tuoi scritti meglio

amaryllide

  • Peggy Olson
  • Post: 1292
    • Mostra profilo
Il discorso che assicurare non convenga invece è una puttanata, dai, vale solo per i piccoli padroncini italiani.
Le aziende serie, anche della gig economy, non hanno questi problemi infatti molti rider sono tutelati sempre meglio e sicuramente molto di più di un'azienda agricola famigliare et similia.
E non è vero che non conviene, appunto solo per i piccoli italioti, mentre se un'azienda ha 100 dipendenti "assicurare" ha un costo ridicolo rispetto ad altre cose.
Non ha un costo ridicolo. E comunque quei delinquenti (non chiamateli azienda, questi sono parassiti allo stato puro, le aziende il mezzo per lavorare te lo pagano) non vogliono farlo.
http://www.bolognatoday.it/social/segnalazioni/incidente-riders-infortunio-maltempo-ferito.html
https://www.quotidianopiemontese.it/2019/12/28/torino-i-rider-manifestano-per-il-loro-collega-investito-da-un-pirata-della-strada/
https://milano.fanpage.it/fattorino-di-just-eat-perde-la-gamba-in-un-incidente-presidio-dei-rider-a-milano/
Life
(clicca per mostrare/nascondere)