Autore Topic: Lavoro: dai salari ai rapporti di forza. Passato, presente e prospettive future  (Letto 51412 volte)

TrenoGreko

  • Rick Grimes
  • Post: 2245
  • Sesso: Maschio
  • COMTRYA!
    • Mostra profilo
    • Progetto Metrodat
  • Traduzioni: 1 (Superjail, ancora da consegnare! lol)
Le leggi non sono fatte per gli individui singoli, sono fatte per la moltitudine che è la collettività esse valgono per tutti i 50 milioni di italiani.

Dai adkoc, questa è una balla tale che manco krono sarebbe stato in grado di scriverla.
Suvvia.

Le masse son formate da singoli. Se fai leggi "solo per le masse" sei in Unione Sovietica.

E, ripeto, sono in grado anch'io di fare un decreto che ammazza l'economia.
Avremmo potuto votare ed eleggere chiunque.

Il problema è:
questo governo vuole attrarre capitali e imprese, o vuole aumentare i consensi con la propaganda?

Citazione
da eretti la mattina si piscia da seduti a spazzaneve... :asd:
firmato_bad

aDifferentKindOfCop

  • Root
  • Post: 7966
    • Mostra profilo
Io non so cosa voglia fare il governo ma capitale e imprese sono attratti solo dallo sfruttamento, come dimostra la vicenda di Genova.

Nessuno è interessato a nulla che non siano profitti.

Bisognerà anche farlo eh, non dico di no, ma sicuramente non c'è stare allegri o esserne così contenti.
Scanzi (!)... fa articoli che sembrano post tuoi scritti meglio

TrenoGreko

  • Rick Grimes
  • Post: 2245
  • Sesso: Maschio
  • COMTRYA!
    • Mostra profilo
    • Progetto Metrodat
  • Traduzioni: 1 (Superjail, ancora da consegnare! lol)
Capita e imprese sono attratte dalle opportunità di crescita.
Altrimenti facciamo come Toshiro, dichiariamo "infami farabutti sfruttatori" gli imprenditori e ciao.

Citazione
da eretti la mattina si piscia da seduti a spazzaneve... :asd:
firmato_bad

aDifferentKindOfCop

  • Root
  • Post: 7966
    • Mostra profilo
Certo e le oppportunità di crescita maggiori sono nei settori dove moltiplichi facilmente il tuo capitale.
E per farlo devi avere poche leggi, pochi diritti per i lavoratori, tassazione agevole ecc ecc.
NESSUNA delle condizioni elencate beneficia davvero la gente.

Poi come ho detto, le imprese servono, purtroppo.
Ma non c'è da fare salti di gioia e bisogna cercare quelle situazioni che non compromettono troppo la gente a favore del capitale.

E monitorare costantemente che non trovino scorciatoie ecc ecc.
Scanzi (!)... fa articoli che sembrano post tuoi scritti meglio

aDifferentKindOfCop

  • Root
  • Post: 7966
    • Mostra profilo
Accordo raggiunto sull'ILVA!
Sindacati entusiasti, Calenda fa i complimenti a Di Maio, tutti contenti.

Tranne Di Maio, è parso molto cupo all'uscita nonostante un evidente risultato positivo.  :scettico:

Qualcuno dei piddini ha teorie sul perché ?  :look:

Ovviamente "voleva qualcosa di più", ma questo vale per tutti, "una trattativa onesta lascia entrambe le parti scontente" diceva Tyrion. :sooRy:
Eppure sembra che ci sia altro che non gli è andato giù e non riesco a capire cosa  :scettico:
Scanzi (!)... fa articoli che sembrano post tuoi scritti meglio

bomberdede

  • Richard Castle
  • Post: 3059
    • Mostra profilo
Come su gronda e tav buona parte della base di Taranto era formata da movimenti per la chiusura

aDifferentKindOfCop

  • Root
  • Post: 7966
    • Mostra profilo
Sicuro, ma dici che per lui prevale la delusione per la "sconfitta locale" rispetto ad una eventuale trattativa andata complessivamente bene e che sostanzialmente si suppone abbia il plauso(moderato eh, mica ha inventato la ruota) dell'intero paese ?  :scettico:

E' questo che non mi torna. :nonono:

Inoltre bisogna anche considerare i fatti, ha rianalizzato il contratto e la gara, e non c'erano margini per rifarla e il contratto c'era già.
L'aveva già detto molte volte in precedenza negli ultimi tempi e in questo ultimo incontro di certo non si poteva fare niente di drastico, si potevano solo migliorare i termini e sono stati migliorati.

Oltre ai posti di lavoro ci sono ulteriori garanzie e investimenti ambientali.

Boh magari hai ragione tu anche perché non riesco a immaginare ipotesi migliori ma qualcosa non quadra. :1:

Scanzi (!)... fa articoli che sembrano post tuoi scritti meglio

PILØ

  • Padre PILØ / PILØ la lavatrice / tfpeelØ / PABLØ Ciobar
  • *
  • Post: 54724
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Calenda si era presentato alle trattative a maggio, ad elezioni perse; era un ministro con un piede e mezzo fuori dalla porta, sarebbe stato strano se fosse riuscito a migliorare quella proposta. Di Maio invece arrivava al tavolo con la maggioranza alle spalle; questo, unito al fatto che ha aggiunto 50 milioni di soldi statali, ha favorito un accordo migliore.
Ora bisogna sperare che le misure ambientali promesse per limitare l'inquinamento siano efficaci.

Forse la faccia tesa di Di Maio era dovuta al fatto che dovrà spiegare al suo elettorato l'ennesimo dietrofront rispetto alle promesse elettorali. Ora che li abbiamo "lasciati lavorare" (tutti tranne Salvini, lui è in vacanza perenne), possiamo cominciare a tirare le somme.
Che più perdete e più vi arrabbiate, e più vi arrabbiate e più perdete.
Come se la vittoria vi appartenesse.
No. Non vi appartiene, non vi è mai appartenuta.
E potrete vivere mille anni, ma siete stati, siete e sarete sempre la più colossale macchina da sconfitta che sia mai stata inventata.

aDifferentKindOfCop

  • Root
  • Post: 7966
    • Mostra profilo
Le promesse sono infrante se vai al governo da solo, se ci vai in coppia non puoi fare quello che vuoi.
Senza contare la legge, se il contratto era regolare e firmato da quelli prima non si poteva farci nulla di stravolgente, l'unica possibilità era migliorare le condizioni del lavoro e dell'ambiente.

Da quello che ho letto devono non solo ridurre le emissioni ma anche garantire che con la nuova produzione (aumentata del 20 30% mi pare) le emissioni non aumentino.
Inoltre la copertura dei parchi minerali l'anno prossimo, un anno prima di quanto preventivato.

Non ho idea se basterà ma mi pare qualcosa.
Poi non ho dubbi che ci saranno fessi che penseranno che c'è stato un tradimento, amen.


Tornando alla questione dell'interpretazione di Giggino il punto è che se fosse stata chiusa o fossero state prese misure alternative ci sarebbero stati milioni di italiani scontenti invece di qualche centinaia di migliaia.
(ammesso che le famiglie dei lavoratori assunti siano scontenti)

Quindi elettoralmente avere Taranto "scontenta" ma il resto del paese contento mi pare un bel risultato. :look:
(E se l'accordo ambientale è fatto davvero bene non è da escludere che in futuro magari molti tarantini si ricredano)

Scanzi (!)... fa articoli che sembrano post tuoi scritti meglio

bomberdede

  • Richard Castle
  • Post: 3059
    • Mostra profilo
Ma è ovvio che questa è l’unica strada percorribile e di maio ha fatto un buon lavoro.
Ma ogni giorno di più si becca dello scendiletto di salvini e di quello che non rispetta le promesse elettorali per tenersi la poltrona sotto il sedere.
Secondo me tra i 5s gigino è proprio sul filo del rasoio. Deve sperare che nel def riesca a inserire sto benedetto finto reddito di cittadinanza se no è nella merda totale

aDifferentKindOfCop

  • Root
  • Post: 7966
    • Mostra profilo
Un bagno di realtà fa bene a tutta la politica.
La gente deve capire davvero come funziona, o le conseguenze saranno i governi degli ultimi decenni.

Bisogna capire quando un politico davvero non può "mantenere le promesse" come in questo caso in cui c'era un contratto pregresso e il governo è di compromesso tra due partiti e i casi in cui non vengono mantenute semplicemente per interessi privati o disinteresse per i cittadini.

La cosa triste è che se davvero si rivelerà questa la spiegazione oltre al reddito il movimento finirà per insistere per bloccare la TAP che è un'idiozia cosmica.

Scanzi (!)... fa articoli che sembrano post tuoi scritti meglio

PILØ

  • Padre PILØ / PILØ la lavatrice / tfpeelØ / PABLØ Ciobar
  • *
  • Post: 54724
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Le promesse sono infrante se vai al governo da solo, se ci vai in coppia non puoi fare quello che vuoi.


Chissà perché questa cosa non valeva per i governi precedenti  :huhu:
Che più perdete e più vi arrabbiate, e più vi arrabbiate e più perdete.
Come se la vittoria vi appartenesse.
No. Non vi appartiene, non vi è mai appartenuta.
E potrete vivere mille anni, ma siete stati, siete e sarete sempre la più colossale macchina da sconfitta che sia mai stata inventata.

aDifferentKindOfCop

  • Root
  • Post: 7966
    • Mostra profilo
Chissà perché questa cosa non valeva per i governi precedenti  :huhu:

1) Forse perché il vincitore aveva il premio di maggioranza a differenza di ora ?   :distratto: Poi ok c'era la ridicola asimmetria al senato ma il vincitore delle elezioni era chiaro e stabilito anche se poi non era facile governare.  :sooRy:

2) Per quanto mi riguarda valeva eccome, mi avrei sentito spesso inveire contro i partitini feccia che hanno infestato tutti i governi passati e che spesso ho additato come principale causa dei mali del paese.
Peraltro anche con lo stesso Renzi che pur detesto ho detto spesso che le "minoranze" del PD sono state un grosso problema e che è stato vergognoso come gli abbiano impedito di governare dopo che ha legittimamente vinto due primarie.

3) Last but not least anche se i governi passati non hanno fatto quello che volevano la linea era chiara, non è certo verdini che ha obbligato il PD a salvare le banche o forzare tutte le altre misure prese. Alcune sì, e come detto molte volte decisamente troppe. :sooRy:
Scanzi (!)... fa articoli che sembrano post tuoi scritti meglio

bomberdede

  • Richard Castle
  • Post: 3059
    • Mostra profilo
In un sistema bicamerale perfetto avere la maggioranza in una sola delle due camere conta come il due di spade con briscola a denari eh.

E questi mesi grillini stanno dimostrando che, una volta al governo, si piegano tutti al pragmatismo. Le banche andavano salvate per via di correntisti, impiegati e effetti su altre banche. Al massimo si può lamentarsi sui meccanismi di controllo etc che han permesso quel casinò ma non sul salvataggio in se.
E, come dicevo, dubito che il 5s nella stessa situazione avrebbe fatto diversamente
« Ultima modifica: 7 September 2018, 13:14:10 da bomberdede »

aDifferentKindOfCop

  • Root
  • Post: 7966
    • Mostra profilo
Ok ma pragmatismo è riduttivo.
Prendiamo l'esempio degli f35, diciamo che i governi precedenti ne abbiano comprati 10 a 1 miliardo l'uno.

Se poi io arrivo al governo e annullare l'ordine mi costa 20 miliardi di penale non è pragmatismo, è semplicemente una decisione obbligata.

Sulle banche il problema non è tanto "salvarle" il problema è che se salvi GLI AZIONISTI (e non i correntisti che non è certo il problema) lo devi fare con i soldi degli imprenditori e altri istituti di credito che ci hanno speculato su.

Farlo coi soldi pubblici è ridicolo.

Nella stessa situazione il M5S avrebbe valutato, SE fosse stato come ILVA con rischi di forti penali ecc ecc prob  avrebbe fatto lo stesso, ma non tutte le situazioni sono senza vie di uscita.
Ovvio che se non ci sono margini di manovra il M5S farà come ha fatto pure berlusconi e andreotti.

Si spera che rimangano dei margini di manovra altrimenti non ha proprio senso governare.
Scanzi (!)... fa articoli che sembrano post tuoi scritti meglio