Autore Topic: CoronaVirus  (Letto 48877 volte)

bomberdede

  • Richard Castle
  • Post: 3132
    • Mostra profilo
Re: CoronaVirus
« Risposta #1575 il: 12 November 2020, 15:09:07 »

Penso che quello che Toshiro volesse esprimere è la fortissima impressione che una vaccinazione di massa non sia semplicemente "la soluzione più veloce, efficiente e probabile", ma semplicemente quella più.. desiderata.


Purtroppo non condivido. Il vaccino è estremamente economico, facile da somministrare, non richiede alta specializzazione per la somministrazione stessa, spesso è facile da stoccare e trasportare (infatti questa cosa che quello Pfizer va tenuto a -80° preoccupa non poco).
un vaccino è enormemente più semplice, veloce ed economico di gestire un patogeno. Tanto che le grandi vittorie contro le malattie arrivano quasi sempre dai vaccini e non dai trattamenti. infatti le poche malattie completamente senza vaccino sono un rebus non indifferente (HIV, Ebola etc) per la comunità scientifica mondiale.

sulla parte politica sinceramente non mi esprimo perché sono poco ferrato.

martyinthesky89

  • Richard Castle
  • Post: 3035
  • Sesso: Femmina
  • All our times have come
    • Mostra profilo
Re: CoronaVirus
« Risposta #1576 il: 12 November 2020, 15:21:32 »
Purtroppo non condivido. Il vaccino è estremamente economico, facile da somministrare, non richiede alta specializzazione per la somministrazione stessa, spesso è facile da stoccare e trasportare (infatti questa cosa che quello Pfizer va tenuto a -80° preoccupa non poco).
un vaccino è enormemente più semplice, veloce ed economico di gestire un patogeno. Tanto che le grandi vittorie contro le malattie arrivano quasi sempre dai vaccini e non dai trattamenti. infatti le poche malattie completamente senza vaccino sono un rebus non indifferente (HIV, Ebola etc) per la comunità scientifica mondiale.

sulla parte politica sinceramente non mi esprimo perché sono poco ferrato.

Fortunatamente il coronavirus non ha mortalità neppure lontanamente simili alla seconda e alla prima, a parità di mancanza di trattamenti.
You put too much stock in human intelligence, it doesn't annihilate human nature.

Misswho

  • Richard Castle
  • Post: 3315
    • Mostra profilo
Re: CoronaVirus
« Risposta #1577 il: 12 November 2020, 15:31:28 »
Purtroppo non condivido. Il vaccino è estremamente economico, facile da somministrare, non richiede alta specializzazione per la somministrazione stessa, spesso è facile da stoccare e trasportare (infatti questa cosa che quello Pfizer va tenuto a -80° preoccupa non poco).
un vaccino è enormemente più semplice, veloce ed economico di gestire un patogeno. Tanto che le grandi vittorie contro le malattie arrivano quasi sempre dai vaccini e non dai trattamenti. infatti le poche malattie completamente senza vaccino sono un rebus non indifferente (HIV, Ebola etc) per la comunità scientifica mondiale.

Si aggiunga un altro tassello: soltanto grazie ai vaccini sono scomparse -beh, quasi del tutto- molte malattie. Detto grossolanamente, impedire ai virus di replicarsi è il miglior modo per indebolirli. Finché non ci saranno armi diverse, i vaccini rimangono l'unica vera soluzione a tante malattie infettive.

aDifferentKindOfCop

  • Jax Teller
  • Post: 8298
    • Mostra profilo
Re: CoronaVirus
« Risposta #1578 il: 12 November 2020, 15:54:30 »
Fortunatamente il coronavirus non ha mortalità neppure lontanamente simili alla seconda e alla prima, a parità di mancanza di trattamenti.

Peccato che il problema non sia la mortalità...  :look:
Il problema è il SSN intasato, ragion per cui le cure sono irrilevanti tanto quanto chi muore, se anche hai un farmaco per curare non va bene curare decine di migliaia di persone, devi evitare che si ammalino e debbano ricorrere agli ospedali.
Scanzi (!)... fa articoli che sembrano post tuoi scritti meglio

Toshiro Guerzoni

  • Commissario aquilotto praticamente tuttologo Guerzoni Toshiba
  • Lagertha
  • Post: 9841
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: CoronaVirus
« Risposta #1579 il: 12 November 2020, 22:08:11 »
Il vaccino - purché efficace e sicuro, ovviamente - ha tutti i pregi del mondo e un unico difetto: non arriverà domani. Mentre la gente sta morendo oggi. Ed è vero che il problema principale di questo virus è l'alto tasso di ospedalizzazione, più che la letalità. Ma intanto il Remdesivir - chiaramente nei casi in cui è indicato, che comunque non sono così limitati (Berlusconi e Trump proprio giovani non sono) - pare riduca anche i tempi di permanenza in terapia intensiva. E poi non è che possiamo preoccuparci dei morti a intermittenza. Quest'estate quando morivano 3 persone al giorno, se ti azzardavi a dire che le cose andavano bene, eri un mostro. Adesso che ogni giorno sono tornati a morire a centinaia... sticazzi? Un po' di equilibrio non guasterebbe. Ma soprattutto quello che mi fa incazzare è che si dica che un farmaco che potenzialmente può salvare migliaia di vite costa troppo per la sanità pubblica. Ai ricchi diamo i farmaci del XXI secolo, e ai poveri uno straccio da mettere davanti alla bocca e il senso di colpa.
Ogni centro industriale e commerciale in Inghilterra oggi possiede una classe operaia divisa in due campi ostili, i proletari inglesi e i proletari irlandesi. Il comune operaio inglese odia l'operaio irlandese come un concorrente che abbassa il suo tenore di vita. A fronte dell'operaio irlandese considera se stesso membro della nazione dominante e conseguentemente diventa uno strumento degli aristocratici e dei capitalisti inglesi contro l'Irlanda, così rafforzando la dominazione su se stesso. Esso nutre pregiudizi religiosi, sociali e nazionali contro il lavoratore irlandese. [...] L'irlandese lo ripaga con gli interessi. Vede nell'operaio inglese sia il complice sia lo strumento idiota dei dominatori inglesi in Irlanda.

Questo antagonismo è artificialmente tenuto in vita ed intensificato dalla stampa, dal pulpito, dai giornali satirici, in breve con tutti i mezzi a disposizione delle classi dominanti. Questo antagonismo è il segreto dell'impotenza della classe operaia inglese, nonostante la sua organizzazione. È il segreto con il quale la classe capitalista mantiene il suo potere. Ed è del tutto cosciente di questo.


Karl Marx, quello vero

bomberdede

  • Richard Castle
  • Post: 3132
    • Mostra profilo
Re: CoronaVirus
« Risposta #1580 il: 13 November 2020, 10:46:01 »
Il vaccino - purché efficace e sicuro, ovviamente - ha tutti i pregi del mondo e un unico difetto: non arriverà domani. Mentre la gente sta morendo oggi. Ed è vero che il problema principale di questo virus è l'alto tasso di ospedalizzazione, più che la letalità. Ma intanto il Remdesivir - chiaramente nei casi in cui è indicato, che comunque non sono così limitati (Berlusconi e Trump proprio giovani non sono) - pare riduca anche i tempi di permanenza in terapia intensiva. E poi non è che possiamo preoccuparci dei morti a intermittenza. Quest'estate quando morivano 3 persone al giorno, se ti azzardavi a dire che le cose andavano bene, eri un mostro. Adesso che ogni giorno sono tornati a morire a centinaia... sticazzi? Un po' di equilibrio non guasterebbe. Ma soprattutto quello che mi fa incazzare è che si dica che un farmaco che potenzialmente può salvare migliaia di vite costa troppo per la sanità pubblica. Ai ricchi diamo i farmaci del XXI secolo, e ai poveri uno straccio da mettere davanti alla bocca e il senso di colpa.

Guarda, sono d'accordissimo con te. Infatti mi porti due casi (Trump e Silvio) che, da quel che so, vengono controllati in modo compulsivo e si scopre la positività praticamente all'istante e si può trattare in fretta. Io ho scoperto di essere positivo 10 giorni dopo il contatto con un positivo, 2 giorni dopo aver passato i sintomi "gravi". Quindi poi salta tutto di conseguenza.
C'è stato un fallimento del SSN di una gravità inaudita. poi purtroppo dubito che qualcuno venga messo al gabbio. Ma tra modello lombardo, Piemonte, Lazio che conta i tamponi come gli pare per restare gialla, quotidiani che definire merda è un complimento qui ci sarebbero gliestremi per un Norimberga 2.0

Può Darcy

  • Ragnar Lothbrok
  • Post: 14850
  • Sesso: Femmina
  • Vado soggetta ad amnistie cerebrali.
    • Mostra profilo
    • 😻🐷🦄🐌🐠🐍🐬🐮
Re: CoronaVirus
« Risposta #1581 il: 13 November 2020, 11:08:00 »
trump è stato curato anche con anticorpi monoclonali, un cocktail sperimentale messo a disposizione per lui dalla regeneron, non ha senso paragonare il livello di cura e di terapia che ha ricevuto lui con quello delle persone normali
I promise if you keep searching for everything beautiful in this world, you will eventually become it.



T’insegneranno a non splendere. E tu splendi, invece. ~ She did not know yet that splendor is something in the heart.
[faut faire comme les éléphants, quand ils sont malheureux, ils partent][born to be mild]


Le serie tv che ho finito, che seguo, che vorrei guardare

martyinthesky89

  • Richard Castle
  • Post: 3035
  • Sesso: Femmina
  • All our times have come
    • Mostra profilo
Re: CoronaVirus
« Risposta #1582 il: 13 November 2020, 11:27:12 »
Questa riflessione potrebbe magari essere l'occasione per uscire almeno un po' da questa fase di "santificazione" senza appello della classe medica e di ricercatori e case farmaceutiche.
Cioè ricordarci che non sono prodi eroi contro le forze del male, ma professionisti formati con stipendi (in decollo, al contrario di quelli degli altri).
You put too much stock in human intelligence, it doesn't annihilate human nature.

aDifferentKindOfCop

  • Jax Teller
  • Post: 8298
    • Mostra profilo
Re: CoronaVirus
« Risposta #1583 il: 13 November 2020, 12:45:27 »
Questa riflessione potrebbe magari essere l'occasione per uscire almeno un po' da questa fase di "santificazione" senza appello della classe medica e di ricercatori e case farmaceutiche.
Cioè ricordarci che non sono prodi eroi contro le forze del male, ma professionisti formati con stipendi (in decollo, al contrario di quelli degli altri).

Non capisco cosa c'entri e chi ha mai pensato che un ricercatore sia un eroe...
Ma lasciamo stare, diciamo di seguire il tuo pensiero, sono professionisti formati con stipendi... quindi?  :scettico:

Non capisco dove vuoi arrivare...
Scanzi (!)... fa articoli che sembrano post tuoi scritti meglio

martyinthesky89

  • Richard Castle
  • Post: 3035
  • Sesso: Femmina
  • All our times have come
    • Mostra profilo
Re: CoronaVirus
« Risposta #1584 il: 13 November 2020, 13:16:30 »
Non capisco cosa c'entri e chi ha mai pensato che un ricercatore sia un eroe...
Ma lasciamo stare, diciamo di seguire il tuo pensiero, sono professionisti formati con stipendi... quindi?  :scettico:

Non capisco dove vuoi arrivare...

Ma infatti non sono certo stati ad applaudirli per due mesi di fila alle 18. :XD:
You put too much stock in human intelligence, it doesn't annihilate human nature.

lucaxt

  • Clark Kent
  • Post: 970
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: CoronaVirus
« Risposta #1585 il: 13 November 2020, 16:47:30 »

C'è stato un fallimento del SSN di una gravità inaudita...

Questo è IL punto.
A proposito, il mio medico di base proprio non risponde, eh! Ma sono eroi...

bomberdede

  • Richard Castle
  • Post: 3132
    • Mostra profilo
Re: CoronaVirus
« Risposta #1586 il: 13 November 2020, 17:08:01 »
Questa riflessione potrebbe magari essere l'occasione per uscire almeno un po' da questa fase di "santificazione" senza appello della classe medica e di ricercatori e case farmaceutiche.
Cioè ricordarci che non sono prodi eroi contro le forze del male, ma professionisti formati con stipendi (in decollo, al contrario di quelli degli altri).

Però Marty mi butti tutto in un calderone. Andiamo per gradi:
- Case Farmaceutiche: hanno sempre lavorato per soldi. sono aziende e producono per denaro. non c'è nessuna novità e agiscono come han sempre fatto. Nota: sono comunque strettamente regolamentate e, economicamente, una cura è meglio di un vaccino. Spero non si scada nel complotto pluto-giudo-massonico delle big Pharma che ci nascono le cure (anzi, c'è da stare molto attenti che non buttino fuori roba per la fretta. ad oggi io un vaccino COVID, personalmente, non lo farei)

- Ricercatori (universitari): non c'entrano un granché in tutto ciò. Restiamo dei poveri sfigati pagati pochissimo ma non è una novità in Italia. Va comunque dato merito a molti molti che conosco che, senza un € in più rispetto alla normale retribuzione che sono stati spostati a fare tamponi covid con orari assurdi.

- Medici: tantissimi casi di stronzi che, appena nasata la situazione si sono pensionati e hanno mollato pazienti etc. C'è comunque una grossa fetta di gente che si sta facendo un culo a capanna. Esempio scemo anche portato da lucaxt: anche a me il medico non risponde mai. è in giro h24 a fare visite a domicilio (la conosce bene e so come agisce) e comunichiamo solo per email che mi risponde ad orari assurdi.

insomma stiamo parlando di un'intera categoria, così come il medico di luca può essere uno stronzo è comunque 1, non getta vergogna sulla categoria intera. Ci sono medici stronzi così come medici che si sono comportati in modo stupendo senza che questo venisse richiesto. Così come quando si parla si una categoria (forse l'unica che mi sta sul cazzo a prescindere sono le forze dell'ordine ma è una cosa mia)

IN GENERALE mi sento comunque di dire che il grosso del fallimento del SSN NON è ovviamente responsabilità del singolo medico di base/medico ospedaliero ma sono vittime di un sistema politico del cazzo (Formigoni/Fontana WHO?) che li ha messi in situazione di non poter lavorare in sicurezza e serenità. Quindi è pur vero che non sono eroi, però sono comunque una categoria che, in tutto ciò, sta soffrendo per scelte non loro come molti.
Così come mi fa pensa la P.IVA o il bar che perde il lavoro mi fa pena anche l'ospedaliero che, per colpa di un assessore coglione, si vede morire pazienti o deve lavorare in situazioni del cazzo. poi se vogliamo ridurlo al conto corrente alla fine del mese possiamo pure farlo, ma è un pò superficiale (IMHO)
« Ultima modifica: 13 November 2020, 17:18:05 da bomberdede »

aDifferentKindOfCop

  • Jax Teller
  • Post: 8298
    • Mostra profilo
Re: CoronaVirus
« Risposta #1587 il: 13 November 2020, 19:13:12 »
Però Marty mi butti tutto in un calderone. Andiamo per gradi:
- Case Farmaceutiche: hanno sempre lavorato per soldi. sono aziende e producono per denaro. non c'è nessuna novità e agiscono come han sempre fatto. Nota: sono comunque strettamente regolamentate e, economicamente, una cura è meglio di un vaccino. Spero non si scada nel complotto pluto-giudo-massonico delle big Pharma che ci nascono le cure (anzi, c'è da stare molto attenti che non buttino fuori roba per la fretta. ad oggi io un vaccino COVID, personalmente, non lo farei)

- Ricercatori (universitari): non c'entrano un granché in tutto ciò. Restiamo dei poveri sfigati pagati pochissimo ma non è una novità in Italia. Va comunque dato merito a molti molti che conosco che, senza un € in più rispetto alla normale retribuzione che sono stati spostati a fare tamponi covid con orari assurdi.

- Medici: tantissimi casi di stronzi che, appena nasata la situazione si sono pensionati e hanno mollato pazienti etc. C'è comunque una grossa fetta di gente che si sta facendo un culo a capanna. Esempio scemo anche portato da lucaxt: anche a me il medico non risponde mai. è in giro h24 a fare visite a domicilio (la conosce bene e so come agisce) e comunichiamo solo per email che mi risponde ad orari assurdi.

insomma stiamo parlando di un'intera categoria, così come il medico di luca può essere uno stronzo è comunque 1, non getta vergogna sulla categoria intera. Ci sono medici stronzi così come medici che si sono comportati in modo stupendo senza che questo venisse richiesto. Così come quando si parla si una categoria (forse l'unica che mi sta sul cazzo a prescindere sono le forze dell'ordine ma è una cosa mia)

IN GENERALE mi sento comunque di dire che il grosso del fallimento del SSN NON è ovviamente responsabilità del singolo medico di base/medico ospedaliero ma sono vittime di un sistema politico del cazzo (Formigoni/Fontana WHO?) che li ha messi in situazione di non poter lavorare in sicurezza e serenità. Quindi è pur vero che non sono eroi, però sono comunque una categoria che, in tutto ciò, sta soffrendo per scelte non loro come molti.
Così come mi fa pensa la P.IVA o il bar che perde il lavoro mi fa pena anche l'ospedaliero che, per colpa di un assessore coglione, si vede morire pazienti o deve lavorare in situazioni del cazzo. poi se vogliamo ridurlo al conto corrente alla fine del mese possiamo pure farlo, ma è un pò superficiale (IMHO)

Concordo con quasi tutto :eha:
Forse è vero che la pandemia produce gravi danni mentali... :look:
Scanzi (!)... fa articoli che sembrano post tuoi scritti meglio

Toshiro Guerzoni

  • Commissario aquilotto praticamente tuttologo Guerzoni Toshiba
  • Lagertha
  • Post: 9841
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: CoronaVirus
« Risposta #1588 il: 13 November 2020, 20:21:13 »
Trump è stato "dopato" anche con gli anticorpi monoclonali perché doveva essere in piedi in fretta per la campagna elettorale. Ma non cambia molto. Anche perché, come dicevo qualche post fa, l'ostracismo nei confronti dei farmaci adesso si è trasferito pari pari sugli stessi anticorpi monoclonali, con le stesse motivazioni. Costano "troppo". Poi è vero che sono tutti trattamenti la cui efficacia diminuisce - o si azzera proprio, per ovvi motivi, nel caso degli anticorpi - quando la malattia è in fase avanzata, e che col tracciamento saltato e il sistema sanitario al collasso, diventa sempre più difficile intervenire in tempo. Ma Remdesivir viene usato comunque su pazienti già in terapia intensiva. E altri farmaci si potrebbero somministrare a domicilio all'insorgere dei primi sintomi, a pazienti particolarmente a rischio. Non possiamo accettare serenamente l'idea che se ti becchi il virus non ti rimane altro che la preghiera.

Post unito: 13 November 2020, 20:21:13
E comunque, fatemela dire una cosa da comunista: 'sta storia dei medici eroi serve solo a nascondere il fatto che sono lavoratori sfruttati.
Ogni centro industriale e commerciale in Inghilterra oggi possiede una classe operaia divisa in due campi ostili, i proletari inglesi e i proletari irlandesi. Il comune operaio inglese odia l'operaio irlandese come un concorrente che abbassa il suo tenore di vita. A fronte dell'operaio irlandese considera se stesso membro della nazione dominante e conseguentemente diventa uno strumento degli aristocratici e dei capitalisti inglesi contro l'Irlanda, così rafforzando la dominazione su se stesso. Esso nutre pregiudizi religiosi, sociali e nazionali contro il lavoratore irlandese. [...] L'irlandese lo ripaga con gli interessi. Vede nell'operaio inglese sia il complice sia lo strumento idiota dei dominatori inglesi in Irlanda.

Questo antagonismo è artificialmente tenuto in vita ed intensificato dalla stampa, dal pulpito, dai giornali satirici, in breve con tutti i mezzi a disposizione delle classi dominanti. Questo antagonismo è il segreto dell'impotenza della classe operaia inglese, nonostante la sua organizzazione. È il segreto con il quale la classe capitalista mantiene il suo potere. Ed è del tutto cosciente di questo.


Karl Marx, quello vero

aDifferentKindOfCop

  • Jax Teller
  • Post: 8298
    • Mostra profilo
Re: CoronaVirus
« Risposta #1589 il: 13 November 2020, 20:35:10 »
I medici sono visti come eroi per il solito discorso che la gente è stupida e non capisce né la scienza né il lavoro tecnico e quindi si è fatta stimolare di pancia quando sono stati traslati da tecnici del loro settore a cavalieri erranti che affrontano l'invincibile drago COVID.
Questa è una narrazione che la gente capisce e ha sublimato rifiutando la complessità della situazione.

Non a caso non appena il drago è diventato una lucertola hanno perso TOTALMENTE la stima nella medicina tornando a essere negazionisti come prima.
Scanzi (!)... fa articoli che sembrano post tuoi scritti meglio